Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

COLLABORAZIONI

In questo Settore vengono riportate notizie e immagini fornite da altri redattori.
Nello specifico, i testi sono stati realizzati da Padre Leonardo Bellonci, francescano, che ha fornito anche le immagini, mentre la grafica della pagina è stata realizzata da Cartantica.
Tutti gli articoli degli altri Settori sono state realizzati da Patrizia di Cartantica che declina ogni responsabilità su quanto fornito dai collaboratori.

"N.B.: L'Autore prescrive che qualora vi fosse un'utilizzazione per lavori a stampa o per lavori/studi diffusi via Internet, da parte di terzi (sia di parte dei testi sia di qualche immagine) essa potrà avvenire solo previa richiesta trasmessa a Cartantica e citando esplicitamente per esteso il lavoro originale (Autore, Titolo, Periodico) ."

 

******

VIA CRUCIS BIBLICHE

 

 

PARTE TERZA

 

LA REDENZIONE CONTEMPLATA

 

 

VIA CRUCIS MORTE E VITA - III

Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici
contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Morte: Pietro disse al popolo:
"Dio () ha glorificato il suo servo Gesù,
che voi avete consegnato
e rinnegato di fronte a Pilato,
mentre egli aveva deciso di liberarlo,

voi invece avete rinnegato il Santo e il Giusto,
avete chiesto che vi fosse graziato un assassino,
e avete ucciso l’autore della vita.

Vita: Ma Dio l’ha risuscitato dai morti
e di questo noi siamo testimoni" (At 3, 13-16)


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Assolvemmo un assassino,
condannammo te, divino
re, che ci fai vivere.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE I


Gesù condannato in vece nostra ci redime


Morte: Grazia e pace da parte di Dio Padre
e del Signore Gesù Cristo,
che ha dato se stesso per i nostri peccati,
per strapparci da questo mondo perverso,
secondo la volontà di Dio
e Padre nostro (Gal 1, 3-4).

Vita: Paolo, apostolo per mezzo di Gesù Cristo
e di Dio Padre
che lo ha risuscitato dai morti (Gl 1, 1).

Egli (Cristo) è il capo del corpo,
cioè della Chiesa;
il principio,
il primogenito
di coloro che risuscitano dai morti,
per ottenere il primato
su tutte le cose (Col 1, 18).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Con il sangue hai riacquistato,
Cristo, all’uomo devastato,
dignità, onore e grazia.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.



 


STAZIONE II


Portando la croce, Gesù si incammina verso il calvario

 

Morte: Piacque a Dio
di far abitare in lui ogni pienezza,

e per mezzo suo riconciliare a sé tutte le cose,
rappacificando con il sangue della sua croce,
cioè per mezzo di lui,
le cose che stanno sulla terra
e quelle nei cieli (Col 1, 19-20).

Vita: Alla stessa maniera, fratelli miei,
anche voi, mediante il Corpo di Cristo,
siete stati messi a morte quanto alla legge,
per appartenere ad un altro,
cioè a colui che fu risuscitato dai morti,
affinché noi portiamo frutto per Dio (Rm 7, 4).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Cielo e terra il peccato
fé nemici. Immolato
Cristo li pacifica.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE III


Gesù cade

 

Morte: Dio non ci ha destinati alla sua collera,
ma all’acquisto della salvezza

per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo,
il quale è morto per noi,
perché sia che vegliamo sia che dormiamo,
viviamo insieme con lui (1Ts 5, 9-10

Vita: per mezzo del battesimo dunque
siete stati sepolti insieme a lui nella morte,
perché come Cristo fu risuscitato dai morti
per mezzo della gloria del Padre,
così anche noi possiamo camminare
in una vita nuova.

Se infatti siamo stati completamente uniti a lui
con una morte simile alla sua,
lo saremo anche con la sua risurrezione
(Rm 6, 4-5).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Cade a terra. Si rialza.
E mi dice: con me t’alza,
creatura fragile.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 

 


STAZIONE IV


Gesù incontra sua Madre
la donna della fede che oltre morte crede la vita

 


Morte e Vita:
Con lui () siete stati sepolti insieme nel battesimo,
in lui anche siete stati risuscitati
per la potenza di Dio,
che lo ha risuscitato dai morti (Col 2, 12).

E’ apparsa infatti la grazia di Dio,
apportatrice di salvezza per tutti gli uomini,

che ci insegna a rinnegare
l’empietà e i desideri mondani
e a vivere con sobrietà, giustizia e pietà
in questo mondo,
nell’attesa della beata speranza
e della manifestazione della gloria
della manifestazione del nostro grande Dio
e salvatore Gesù Cristo,

il quale ha dato se stesso per riscattarci
da ogni iniquità,
e formarsi un popolo puro che gli appartenga,
zelante nelle opere buone (Tt 2, 11-14).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Nel tuo cuore, Madre, accogli
me, tuo figlio! I miei sbagli
aiutami a correggere!

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE V


Gesù è aiutato dal cireneo

Morte: Fatevi dunque imitatori di Dio,
quali figli carissimi,

e camminate nella carità,
nel modo che anche Cristo vi ha amato
e ha dato se stesso per noi,
offrendosi a Dio in sacrificio
di soave odore (Ef 5, 1-2).

Vita: Noi crediamo ()
che Gesù è risuscitato;
così anche quelli che sono morti,
Dio li radunerà per mezzo di Gesù
insieme con lui (1Ts 4, 14).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Con Simone anch’io vo’ darti
un aiuto, e consolarti
nel fratello debole.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VI


Gesù è asciugato dalla Veronica



Morte: L’amore del Cristo ci spinge,
al pensiero che uno è morto per tutti
e quindi tutti sono morti (2Cor 5, 14).

Vita: Sia benedetto Dio
e padre del Signore nostro Gesù Cristo;
nella sua grande misericordia
egli ci ha rigenerati,
mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti,
per una speranza viva,

per una eredità che non si corrompe,
non si macchia
e non marcisce (1Pt 1, 3-4).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Alla donna che il tuo viso
asciugò, tu il paradiso
doni: la tua immagine.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VII


Gesù cade



Morte:
Il sangue di Cristo, che con uno Spirito eterno
offrì se stesso senza macchia a Dio,
purificherà la nostra coscienza dalle opere morte,
per servire il Dio vivente (Eb 9, 14).

Vita: Ed egli è morto per tutti,
perché quelli che vivono
non vivano più per se stessi,
ma per lui che è morto
ed è risuscitato per loro (2Cor 5, 14-15).

Tutti: Da questo abbiamo conosciuto l’amore:
Egli ha dato la vita per noi;
quindi anche noi
dobbiamo dare la vita per i fratelli (1Gv 3, 16).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Nel salir quell’erta ascesa
cadi. T’alzi. La tua impresa
è salvare gli uomini.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VIII


Gesù parla alle donne



Morte: Egli (Cristo) fu crocifisso
per la sua debolezza,
ma vive per la potenza di Dio (2Cor 13, 4).

Vita: Paolo, servo di Cristo Gesù,
apostolo per vocazione,
prescelto per annunziare il Vangelo di Dio,

che egli aveva promesso
per mezzo dei profeti nelle sacre Scritture,

riguardo al Figlio suo,
nato dalla stirpe di Davide secondo la carne,

costituito Figlio di Dio per potenza
secondo lo Spirito di santificazione
mediante la risurrezione dai morti,
Gesù Cristo, nostro Signore (Rm 1, 1-4).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Cristo dice a chi or giace:
con Dio cerca tu la pace.
Su di me non piangere.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE IX


Gesù cade


Morte e Vita: Dio,
che ha risuscitato il Signore,
risusciterà anche noi
con la sua potenza (1Cor 6, 14).

Il Salvatore nostro Gesù Cristo,
ha vinto la morte
e ha fatto risplendere la vita e l’immortalità
per mezzo del Vangelo (2 Tm 1, 10).

Come era sua consuetudine
Paolo vi andò e per tre sabati
discusse con loro sulla base delle Scritture,
spiegandole e dimostrando
che il Cristo doveva morire
e risuscitare dai morti;
il Cristo, diceva,
è quel Gesù che io vi annunzio (At 17, 3).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Con te accetto di soffrire,
di cadere e di morire:
per, con te, risorgere.

Santa Madre deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE X


Gesù è spogliato delle vesti




Morte: Pur essendo Figlio,
imparò l’obbedienza
dalle cose che patì (Eb 5, 8).

Mentre noi eravamo ancora peccatori,
Cristo morì per gli empi
nel tempo stabilito (Rm 5, 6).

Vita: Dio, dopo aver risuscitato il suo Servo,
l’ha mandato prima di tutto a voi,
per portarvi la benedizione
e perché ciascuno si converta
dalle sue iniquità (At 3, 26).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Gesù, il Servo denudato,
dice a me: tu pur spogliato
sii di brame inutili.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XI

Gesù è crocifisso



Morte: (Cristo) non ha bisogno ogni giorno,
come gli altri sommi sacerdoti,
di offrire sacrifici
prima per i propri peccati
e poi per quelli del popolo,
poiché ha fatto questo una volta per tutte,
offrendo se stesso (Eb 7, 27).

Vita: Sono loro (i credenti) () a parlare di noi,
dicendo come siamo venuti in mezzo a voi

e come vi siete convertiti a Dio,
allontanandovi dagli idoli,
per servire al Dio vivo e vero
e attendere dai cieli il suo Figlio
che egli ha risuscitato dai morti,
Gesù che ci libera dall’ira ventura (1Ts 1, 9-10).

Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Con un solo sacrificio
Cristo adempie il grande ufficio
di salvare gli uomini.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.


 


STAZIONE XII

 

Gesù muore in croce

 

 

Morte: “Quale dei profeti i vostri padri
non hanno perseguitato?
Essi uccisero quelli
che vi preannunciavano la venuta del Giusto,
del quale ora siete divenuti traditori e uccisori;

voi che avete ricevuto la legge
per mano degli angeli
e non l’avete osservata” (At 7, 52-53).

Vita: Il Salvatore nostro Gesù Cristo
ha vinto la morte
e ha fatto risplendere la vita e l’immortalità
per mezzo del Vangelo (2Tm 1, 10).

Con grande forza gli apostoli
rendevano testimonianza
della risurrezione del Signore Gesù,
e tutti essi godevano di grande stima (At 4, 33).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Nella morte, la nemica
nostra vinci. Or la vita,
Cristo, eterna donaci.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XIII

 

Gesù è deposto dalla croce

 

Morte: Se Dio è per noi,
chi sarà contro di noi?

Egli che non ha risparmiato il proprio Figlio,
ma lo ha dato per noi,
come non donerà ogni cosa insieme con lui?

Chi accuserà gli eletti di Dio?
Dio giustifica.

Vita: Chi condannerà?
Gesù Cristo,
che è morto,

anzi è risuscitato,
sta alla destra di Dio
e intercede per noi (Rm 8, 31-34)


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 

Se con te noi vinceremo
ogni assalto, in ciel godremo,
Verbo, insieme agli angeli.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XIV

 

Gesù è sepolto


Morte: Il sangue di Gesù ()
ci purifica da ogni peccato (1Gv 1, 7).

Vita: Se Cristo non è risorto,
è vana la vostra fede
e voi siete ancora nei peccati.

E anche quelli che sono morti in Cristo
sono perduti.

Se poi noi abbiamo avuto speranza in Cristo
soltanto in questa vita,
siamo da compiangere
più di tutti gli uomini (1Cor 15, 17-20).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!




Nel sepolcro aspetti ognuno
dei fratelli. Uno ad uno
con te in cielo portaci.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.


 


STAZIONE XV


Gesù risorge

 

Morte e Vita: Vi ho trasmesso, anzitutto,
quello che anch’io ho ricevuto:
che cioè Cristo morì per i nostri peccati
secondo le Scritture,
fu sepolto
ed è risuscitato il terzo giorno
secondo le Scritture,

e apparve a Cefa e quindi ai Dodici.

In seguito apparve
a più di cinquecento fratelli in una sola volta:
la maggior parte di essi vive ancora,
mentre alcuni sono morti.

Inoltre apparve a Giacomo
e quindi a tutti gli apostoli.

Ultimo fra tutti apparve anche a me
come a un aborto (1Cor 15, 3-8).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

Quando noi risorgeremo,
Cristo, a te ci aggrapperemo
pel viaggio ultimo.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre (per l’acquisto delle sante indulgenze secondo le intenzioni
del Sommo Pontefice).

 

Le immagini (stampa in bianco e nero) portano questa scritta: Luigi Agricola inv. e delin. Giuseppe Perini incise. Si trovano nella Chiesa di S. Filippo, a Fabriano (AN).

Sotto ogni ovale c’è stampata una quartina che riportiamo:

 

I – Gesù a morte condanni
Senza ragion Pilato,
Il reo già condannato
Tu l'hai presente in me.

II – Signor, dalle tue spalle
Passi alle mie quel legno;
Chi di supplicio è degno
E’ solo il mio fallir.

III – Se al gran peso, o Dio,
Tu cadi in abbandono,
Le mie cadute sono
La perfida cagion.

IV – Vede Gesù la Madre
Le da un addio funesto.
Ah! Chi provò di questo
Più barbaro dolor?

V – Se al Cireneo la croce
Ripugna, o Gesù mio,
Lascia che almen poss’io
Quel peso alleggerir.

VI – Gesù dal suo bel volto
Largo sudor distilla;
Ma questa e quella stilla
E’ sparsa per mio ben.

VII – Lasso a cader nel suolo,
Signor tu fai ritorno;
Perché ancor io ritorno
Intrepido a peccar?

VIII – Per te in amaro pianto,
Signor, mi sciolgo anch’io;
Ma questo pianto mio
Non sia versato invan.

IX – Di nuovo o Dio tu cadi
Per languida fiacchezza,
Ma vuoi che mia fortezza
Divenga il tuo languir.

X – Nudo è Gesù. Deh! Voi
Angioli, omai scendete
Del vostro Dio accorrete
Le membra a ricoprir.

XI – Se in un infame tronco
Sei, mio Signor, confitto,
Il solo mio delitto
Fu il tuo crocifissor.

XII – Fra cento affanni e cento
Il mio Signor già muore;
Ma s’io ne son l’autore
Io perché vivo ancor?

XIII – Come del Figlio accogli
Maria la fredda salma
Accoglierlo nell’alma
Potessi anch’io così.

XIV – Quanto t’invidio, o marmo,
Che il mio Signor rinchiudi;
L’immenso Dio tu chiudi
Nel piccolo tuo sen.



******

Citazioni
Per Morte-Vita III


(il numero prima della virgola indica il Capitolo, quelli dopo i versetti)

 

0

At 3, 13-16 0

I

Gal 1, 3-4
Gl 1, 1
Col 1, 18

II

1 Col 1, 19-20
Rm 7, 4

III

1 Ts 5, 9-10
Rm 6, 4-5

IV

Tt 2, 11-14
Col 2, 12

V

Ef 5, 1-2
Ts 4, 14

VI

1 Gv 3, 16
1 Pt 1. 3-4

VII

Eb 9, 14
2 Cor 5, 14-15
1Gv 3. 16

VIII

2Cor 13,4
Rm 1, 1-4

IX

1 Cor 6, 14
2 Tm 1, 10
At 17, 3

X

Eb 5, 8
Rm 5, 6
At 3, 26

XI

Eb 7, 27
1 Ts 1, 9-10

XII

At 7, 52-53
2 Tm 1, 10
At 4, 33

XIII

Rm 8, 31-34

XIV

1 Gv 1, 7
1 Cor 15, 17-20

XV

1 Cor 15, 3-8

 

 

 

DELLO STESSO AUTORE:

Via Crucis Bibliche- Parte prima: La redenzione prevista nell'Antico Testamento:


- La Redenzione prevista nei Salmi


- La Redenzione prevista da Isaia

- La Redenzione prevista dai Profeti (I)

- La Redenzione prevista nei Profeti (II)

- La Redenzione prevista dai Profeti (III)


Parte seconda - La Redenzione raccontata - Via Crucis Storiche -
Nel gruppo delle Via Crucis che abbiamo indicato come ‘Storiche’ sono riportate tutte le notizie delle quali gli Evangelisti sono stati spettatori (Giovanni e, almeno in parte, Marco per quanto gli poteva provenire da S. Pietro), o che hanno potuto raccogliere da fonti sicure (Matteo e Luca, sia – quest’ultimo – direttamente dalla Madonna, sia da “ricerche accurate”).
La ‘storicità’ della persona, dell’insegnamento, della Passione-Morte-Risurrezione di Gesù del resto è confermata dalla trasparenza dei racconti, condotti senza alcun ornamento o artificio letterario, oltrechè da fonti non cristiane:

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Matteo

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Marco

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Luca

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di Giovanni

Parte Terza - La Redenzione contemplata - Nel gruppo delle Via Crucis che contemplano la Redenzione alla luce della Risurrezione si essenzializza il binomio: Morte-Vita.
Dunque la scansione delle ’Stazioni’ perde i suoi contorni. In sintonia con la Liturgia Cattolica, viene messo a fuoco lo scontro tra la Morte (Satana) e la Vita (Cristo), che ci ha meritato la redenzione.
In particolare: In MORTE–VITA (I, II, III) si è insistito sul fatto che dalla morte viene la vita.
Perciò in ogni citazione sono messi in vista, anche graficamente, i due termini e fatti correlativi.
I testi sono tratti dagli ‘Atti degli Apostoli’ e dalle ‘Lettere’ del Nuovo Testamento.
In IL GRANDE DRAMMA (I) campeggia lo SCONTRO tra Cristo e la Morte.
In IL GRANDE DRAMMA (II) quello tra i Cristiani uniti a Cristo e la Morte.
I testi di queste ultime due Via Crucis sono tratti dall’Apocalisse di S. Giovanni.
Chiude la raccolta una ‘Via Crucis’ di intonazione ‘tradizionale’.

- Via Crucis MORTE E VITA I - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
          

- Via Crucis MORTE E VITA II - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

- Via Crucis MORTE E VITA III - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
               
- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA I - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Prima parte

- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA II - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Seconda parte

- Appendici - Via Crucis Tradizionale

 

- Adorazioni Eucaristiche:

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Prima - L'Eucaristia è predetta

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Seconda - L'Eucaristia, l'Istituzione

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Terza - L'Eucaristia dal I al IX Secolo del Cristianesimo

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quarta - L'Eucaristia nel XIX e XX Secolo


- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quinta - Appendici - Preghiere e Canti

 

 

 

- Pietà popolare - Prima parte

 

- Pietà popolare - Seconda Parte (Prima Sezione)

- Pietà popolare - Seconda parte (Seconda Sezione)

- Pietà popolare - Terza parte (Sezione I)

- Pietà popolare - Terza Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Terza Parte (Sezione III)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione I)


- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione III)

 

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione I)

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione II)

 

Per altre Via Crucis, vedere in Religiosità:

- Il cammino della croce - Fioretti quaresimali

- Via Crucis figurata

 

- Via Crucis con Gesù

- Via Crucis con Maria


- Via Crucis accompagnati da San Josè Maria Escrivà de Balaguer

 

- Via Crucis accompagnati da don Tonino Bello

 

- Via Crucis accompagnati da David M. Turoldo

- Via Crucis con amore

 

- Via Crucis a più voci

- Via Crucis fotografica

 

- Via Crucis Spagnola

 

- Via Dolorosa

- Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo del Venerdì Santo 2005 - Meditazioni e Preghiere del Venerdì Santo 2005 dell'allora Card. Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI

 

- Da Gerusalemme al Golgota - Personaggi

 

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it