Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

 

Rientrano tra i santi Patroni i cosiddetti

SANTI AUSILIATORI

Senza discernere troppo tra realtà e leggenda, antichi cronisti per lo più anonimi, attingendo a fonti autentiche riguardanti alcuni santi, o basandosi su le "Passiones", racconti popolari un po' "rimaneggiati", dettero vita ad opere quali la "Legenda sanctorum" e la "Legenda aurea", forse di scarsa attendibilità storica, ma efficaci sul piano del sentimento religioso. Prodigi e guarigioni, poteri taumaturgici e disponibilità a soccorrere i bisognosi sia di cure spirituali che di quelle fisiche venivano esaltati in alcuni santi, molto più che il loro stile di vita, la loro coerenza e virtù in campo morale.
Si evidenziarono così, fra tanti i cosiddetti Santi ausiliatori, quasi tutti dotati di poteri taumaturgici o protettivi contro diverse malattie, il cui culto liturgico, originato in Germania nel Medioevo e poi diffusosi alla chiesa tutta, venne poi falcidiato con la recente riforma del calendario. Tuttavia, il loro culto sopravvive ancora, spontaneo e ancor oggi molto sentito, in quelle zone in cui era viva una tradizione popolare legata a questo o quel Santo ausiliatore, tra cui:

ù

- Santa Barbara -

- Sant'Acacio - martire sotto Diocleziano, invocato nelle malattie degli occhi. Festa 8 maggio.

- Santa Barbara - martire di Nicomedia, invocata contro i fulmini, gli incendi, la morte improvvisa, Patrona della Marina e dell'Artiglieria, dei Genieri, dei Vigili del fuoco, degli Architetti, dei Minatori, dei Cuochi. Torturata e condannata alla decapitazione che doveva essere effettuata dal proprio padre, durante l'esecuzione fu salvata da un fulmine che colpì il genitore, incenerendolo. Festa 4 dicembre.

- Santa Caterina di Alessandria, martire sotto Massenzio, invocata dalla puerpere e dalle ragazze in cerca di marito (caterinette). Patrona degli oratori, filosofi, filatrici, notai, ciclisti, carrozzieri, notai. Compatrona di Venezia, Mantova e dell'Ordine Domenicano, Patrona di Sabbioneta. Festa 25 Novembre.

- San Ciriaco, martire, invocato contro gli spiriti maligni. Festa 4 Maggio/8 Agosto.

- Sant'Eustachio, martire, invocato nelle patologie dell'intestino. Viene spesso rappresentato con un cervo che tiene una croce tra le corna, un modello di chiesa, arnesi da caccia e vari cani. E' Patrono dei cacciatori. Festa 20 settembre.

- Sant'Erasmo, martire, invocato dai marinai nelle tempeste. Patrono di Formia. Festa 2 giugno.

- San Dionigi, martire, invocato nelle malattie del capo. Festa 9 Ottobre.

- San Giorgio, martire sotto Diocleziano, invocato nelle malattie contagiose. Festa 23 aprile.

- Sant'Egidio, abate, invocato nelle paure. Festa 1 settembre.

- San Biagio, Vescovo di Sebaste, martire, invocato contro le malattie infettive, la balbuzie e il mal di gola. La benedizione contro questo male viene impartita nel giorno della sua festa (3 febbraio), con due candele incrociate sotto la gola. Le unghie di ferro con cui venne martirizzato, l'hanno fatto scegliere come protettore dei cardatori di lana e materassai.

- Santa Margherita (in Oriente venerata col nome di santa Marina), martire. In Occidente è invocata dalle partorienti (festa 20 Luglio); in Oriente contro le febbri malariche, festeggiata il 17 Luglio

- San Pantaleone, invocato contro ogni malattia. Il suo nome significa, infatti, "Tutto compassione" o "Colui che ha pietà di tutti". Può essere stato quindi proprio questo a dare origine alla leggenda del santo medico della Cappadocia, che curava senza chiedere alcun compenso e che fu martirizzato, probabilmente sotto Diocleziano. Festa il 27 Luglio.

- San Vito, siciliano di nascita, martire sotto Diocleziano, invocato nel "ballo di s. Vito", contro il morso dei cani e animali velenosi. Festa 15 giugno.

- San Cristoforo, martire, invocato nelle malattie reumatiche. Patrono degli automobilisti e degli autieri, dei battellieri, dei tassisti, degli sportivi. Guerriero di grande statura, dopo essersi convertito, si mise in cerca di Cristo; gli fu suggerito di offrirsi di portare sulle spalle tutti coloro che avessero avuto bisogno del suo aiuto per attraversare un fiume. Da allora fu invocato da chi doveva intraprendere un viaggio. Festa 25 Luglio.

San Biagio

- Santa Caterina di Alessandria -

San Cristoforo

Sant'Egidio

Sant'Eustachio

San Giorgio

Santa Margherita d'Antiochia

San Pantaleone

 

San Vito

 

 

- I Santi più venerati

- Santi Patroni e Patronati


- Santi Militari

 

 

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it