Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

COLLABORAZIONI

In questo Settore vengono riportate notizie e immagini fornite da altri redattori.
Nello specifico, i testi sono stati realizzati da Padre Leonardo Bellonci, francescano, che ha fornito anche le immagini, mentre la grafica della pagina è stata realizzata da Cartantica.
Tutti gli articoli degli altri Settori sono state realizzati da Patrizia di Cartantica che declina ogni responsabilità su quanto fornito dai collaboratori.

"N.B.: L'Autore prescrive che qualora vi fosse un'utilizzazione per lavori a stampa o per lavori/studi diffusi via Internet, da parte di terzi (sia di parte dei testi sia di qualche immagine) essa potrà avvenire solo previa richiesta trasmessa a Cartantica e citando esplicitamente per esteso il lavoro originale (Autore, Titolo, Periodico) ."

 

******

VIA CRUCIS BIBLICHE

 

 

PARTE SECONDA

 

LA REDENZIONE RACCONTATA - VIA CRUCIS STORICHE (II)


Via Crucis
Costruita sugli insegnamenti
Rifl essioni Predizioni Accadimenti storici
Contenuti nel Vangelo di

SAN GIOVANNI

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.


Messia: Io sono il buon pastore.
Il buon pastore offre la vita per le pecore (10, 11).

Io sono il buon pastore,
conosco le mie pecore
e le mie pecore conoscono me,
come il Padre conosce me
e io conosco il Padre;
e offro le vita per le pecore (10, 14).

Per questo il Padre mi ama:
perché io offro la mia vita
per poi riprenderla di nuovo.

Nessuno me toglie,
ma la offro da me stesso,
perché ho il potere di offrirla
e il potere di riprenderla di nuovo (10, 17-18).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 


La mia anima è turbata,
ma giammai sarà cambiata
la mia scelta: è stabile.


Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.


 

 

STAZIONE I


Gesù è condannato a morte ingiusta



Giovanni:
Da quel momento Pilato cercava di liberarlo,
ma i Giudei gridarono:
“Se liberi costui, non sei amico di Cesare!
Chiunque infatti si fa re si mette contro Cesare”.

Udite queste parole,
Pilato fece condurre Gesù e sedette nel tribunale,
nel luogo chiamato Litòstroto,
in ebraico Gabbatà.

Era la preparazione della Pasqua,
verso mezzogiorno.
Pilato disse ai Giudei: “Ecco il vostro re!”.
Ma quelli gridarono: “Via, via, Crocifiggilo!”.

Disse loro Pilato: “Metterò in croce il vostro re?”.
Risposero i sommi sacerdoti:
“Non abbiamo altro re
all’infuori di Cesare”. (Gv 19, 12-15).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Se per te Gesù è innocente,
lo condanni tu ugualmente,
o ingiusto giudice?.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE 2


Gesù è caricato della croce


 


Pilato gli disse: “Dunque tu sei re?”
Rispose Gesù: “Tu lo dici; io sono re.
Per questo sono nato
e per questo sono venuto nel mondo:
per rendere testimonianza alla verità.

Chiunque è dalla verità,
ascolta la mia voce” (18, 37).

“Il mio regno non è di questo mondo;
se il mio regno fosse di questo mondo,
i miei servitori avrebbero combattuto
perché non fossi consegnato ai Giudei;
ma il mio regno non è di quaggiù” (18, 36).

Giovanni: Allora lo consegnò loro
perché fosse crocifisso.

Essi allora presero Gesù
ed egli, portando la croce,
si avviò verso il luogo del cranio,
detto in ebraico Golgota.(19, 16-17).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Se Pilato ti condanna,
noi cantiamo a te l’osanna,
Salvator dei deboli.


Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE III


Gesù, caduto a terra, prega per noi




Messia: ”Padre santo,
custodisci nel tuo nome coloro che mi hai dato,
perché siano una cosa sola,
come noi” (17, 11).

“Se qualcuno ascolta le mie parole
e non le osserva,
io non lo condanno;
perché non sono venuto per condannare il mondo,
ma per salvare il mondo” (12, 47).

Giovanni: A quanti lo hanno accolto
ha dato potere di diventare fi gli di Dio;
a quelli che credono nel suo nome,
i quali non da sangue né da volere di carne,
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati (1, 12-13).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


I peccati t’han fiaccato,
o Signore, che ci hai amato
oltre ogni limite.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE IV


Gesù e sua Madre

 

Giovanni: Stavano presso la croce di Gesù
sua madre, la sorella di sua madre,
Maria di Cleofa e Maria di Magdala.

Gesù allora, vedendo la Madre
e accanto a lei il discepolo che egli amava,
disse alla madre:
“Donna, ecco il tuo figlio!”.

Poi disse al discepolo:
“Ecco la tua madre!”.

E da quel momento
il discepolo la prese nella sua casa (19, 25-27).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Con Giovanni il peccatore,
Madre, ha un posto nel tuo cuore,
e tu nella sua storia.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE V


Gesù è aiutato dal Cireneo a portare la croce



Messia: “Questo è il mio comandamento:
che vi amiate gli uni gli altri
come io vi ho amati” (15, 12).

Gesù disse loro: “Mio cibo
è fare la volontà di colui che mi ha mandato
e di compiere la sua opera” (4, 34).

“Colui che mi ha mandato
è con me e non mi ha lasciato solo,
perché io faccio sempre
le cose che gli sono gradite” (8, 29).

Disse allora Gesù:
“Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo,
allora saprete che Io Sono
e non faccio nulla da me stesso,
ma come mi ha insegnato il Padre,
così io parlo” (8, 28).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Con Simone di Cirene
condivido le tue pene,
Gesù mio dolcissimo.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VI


La Veronica asciuga il volto di Gesù e con Pilato lo
presenta all’umanità:

 



“Ecco l’uomo” (19, 5).

Battista: Il giorno dopo, Giovanni,
vedendo Gesù venire verso di lui disse:
“Ecco l’agnello di Dio,
ecco colui che toglie il peccato del mondo!

Ecco colui del quale io dissi:
Dopo di me viene un uomo
che mi è passato avanti,
perché era prima di me.

Io non lo conoscevo,
ma sono venuto a battezzare con acqua
perché egli fosse fatto conoscere a Israele” (1, 29-31).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Sei l’Agnello che si dona.
E l’Eterno ci condona
ogni nostro debito.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 

 


STAZIONE VII


Gesù cade



Messia: “Dio ha tanto amato il mondo
da dare il suo Figlio unigenito,
perché chiunque crede in lui non muoia,
ma abbia la vita eterna.

Dio non ha mandato il Figlio nel mondo
per giudicare il mondo,
ma perché il mondo si salvi
per mezzo di lui” (3, 16).

“Padre, è giunta l’ora,
glorifica il Figlio tuo,
perché il Figlio glorifichi te.

Poiché tu gli hai dato potere
sopra ogni essere umano,
perché egli dia la vita eterna
a tutti coloro che gli hai dato” (17, 1-2).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Or di nuovo ti ha prostrato
il gran peso del peccato,
Redentor degli uomini.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VIII


Gesù dice alle donne e a tutti


Messia:
“Per poco tempo ancora rimango con voi,
poi vado da colui che mi ha mandato.

Voi mi cercherete e non mi troverete;
e dove sono io, voi non potrete venire” (7, 33-34).

“Ora è il giudizio di questo mondo;
ora il principe di questo mondo sarà gettato fuori.
Io, quando sarò elevato da terra,
attirerò tutti a me”(12, 31).

“Questo comando ho ricevuto dal Padre mio” (10, 18).

Giovanni: Questo Gesù diceva
per indicare di qual morte doveva morire (12, 33).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


La mia vita t’offro, Dio,
il mio cuore, il sangue mio:
tu perdona i fragili!.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE IX


Gesù cade, ma Gesù non è un vinto;
egli è Acqua, Spirito, Luce, Via, Verità, Vita…



Messia: Nell’ultimo giorno,
il grande giorno della festa,
Gesù, levatosi in piedi esclamò ad alta voce:
“Chi ha sete venga a me e beva.

Chi crede in me, come dice la Scrittura,
fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno”.

Giovanni: Questo egli disse riferendosi allo Spirito
che avrebbero ricevuto i credenti in lui (7, 37-39).

Messia: Di nuovo Gesù parlò loro:
“Io sono la luce del mondo;
chi segue me non camminerà nelle tenebre,
ma avrà la luce della vita” (8, 12).

“Io sono la via, la verità e la vita” (14, 6).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Tu sei luce, Tu sei vita,
Tu la fonte infinita
che disseta l’anima.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE X


Gesù è spogliato delle vesti


Giovanni: I soldati poi,
quando ebbero crocifisso Gesù,
presero le sue vesti e ne fecero quattro parti,
una per ciascun soldato,
e la tunica.

Ora quella tunica era senza cuciture,
tessuta tutta d’un pezzo da cima a fondo.
Perciò dissero tra loro: Non stracciamola,
ma tiriamo a sorte a chi tocca.

Così si adempiva la Scrittura:
Si son divise le mie vesti
e sulla mia tunica han gettato la sorte
(19, 23-24).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Gli hanno tolto pur le vesti
che per lui, Maria, tessesti,
con amore trepido.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XI


Gesù è crocifisso

 



Messia: “Ora l’anima mia è turbata;
e che devo dire?
Padre, salvami da quest’ora?
Ma per questo sono giunto a quest’ora!
Padre, glorifica il tuo nome (12, 27).

E’ giunta l’ora che sia glorificato il Figlio dell’uomo.
In verità, in verità vi dico:
se il chicco di grano caduto in terra non muore,
rimane solo;
se invece muore,
produce molto frutto” (12, 23-24).
.
Giovanni: Lo crocifissero
e con lui altri due,
uno da una parte e uno dall’altra,
e Gesù nel mezzo (19, 17-18).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 


Pel tuo sangue, mio Signore,
rendi puri l’alma e il cuore
di quei che si pentono.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XII


Gesù muore in croce


Giovanni: Dopo questo, Gesù,
sapendo che ogni cosa era stata ormai compiuta,
disse per adempiere la Scrittura: “Ho sete”.

Vi era lì un vaso pieno di aceto;
posero perciò una spugna imbevuta d’aceto
in cima ad una canna
e gliela accostarono alla bocca.

E dopo aver ricevuto l’aceto, Gesù disse:
“Tutto è compiuto!”.
E, chinato il capo, spirò. (19, 28-30).

Vedendo che era già morto,
non gli spezzarono le gambe,
ma uno dei soldati gli colpì il fianco con la lancia
e subito ne uscì sangue ed acqua (19, 33-34).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

 


La tua sete, o Redentore,
è la sete dell’amore
per le nostre anime.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XIII


Gesù è deposto dalla croce



Giovanni: Dopo questi fatti, Giuseppe d’Arimatea,
che era discepolo di Gesù,
ma di nascosto per timore dei Giudei,
chiese a Pilato di prendere il corpo di Gesù.

Pilato lo concesse.

Allora egli andò e prese il corpo di Gesù.

Vi andò anche Nicodemo,
quello che in precedenza era andato da lui di notte,
e portò una mistura di aloe di circa cento libbre.

Essi allora presero il corpo di Gesù,
e lo avvolsero in bende insieme con oli aromatici,
com’è usanza seppellire per i giudei (19, 38-40).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Il suo corpo inanimato
dalla croce hanno schiodato,
e a te, Madre, l’offrono.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XIV


Gesù è sepolto



Giovanni:

Ora, in quel luogo dov’era stato crocifisso,
vi era un giardino e nel giardino un sepolcro nuovo,
nel quale nessuno era stato ancora deposto.

Là dunque deposero Gesù,
a motivo della Parasceve dei Giudei,
perché quel sepolcro era vicino (Gv 19, 40-42).

Venne allora una voce dal cielo:
“L’ho glorificato e di nuovo lo glorificherò” (12, 28).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Con unguenti t’han trattato
mani amiche e t’han posato
in un sepolcro vergine.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XV


Gesù risorge

 

 

Giovanni: (Nel giorno dopo il sabato)
Pietro () entrò nel sepolcro
e vide le bende per terra e il sudario,
che gli era stato posto sul capo,
non per terra con le bende,
ma piegato in un luogo a parte.

 

Allora entrò anche l’altro discepolo,

che era giunto per primo al sepolcro,
e vide e credette.

 

Non avevano infatti ancora compreso la

Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti
(20, 8-9).


La sera di quello stesso giorno,

il primo dopo il sabato,
mentre erano chiuse le porte del luogo
dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei,
venne Gesù,
si fermò in mezzo a loro e disse: “Pace a voi!”.

 

Detto questo mostrò loro le mani e il costato.

E i discepoli gioirono al vedere il Signore (20, 19-20).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Sei risorto, mio Signore.
A te gloria, lode e onore
per gli eterni secoli.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre


(per l’acquisto delle sante indulgenze secondo le intenzioni del Sommo Pontefice).

 

******

 

C i t a z i o n i
Dal Vangelo di S. Giovanni


(Il numero prima della virgola indica il capitolo, quello dopo i versetti)

 

0

10, 11
10, 14
10, 17-18

I

19, 12-15

II

18, 37
18, 36
19, 16-1

III

17, 11
12, 47
1, 12-1

IV

19, 25-27

V

15, 12
4, 34
8, 29
8, 28

VI

19, 5
1, 29-31

VII

3, 16
17, 1-2

VIII

7, 33-34
11, 18
10,18
12, 33

IX

7, 37-39
8, 12
14, 6

X

19, 23-24

XI

12, 27
12, 23-24
19, 17-18

XII

19, 28-30
19, 33-34

XIII

19, 38-40

XIV

19, 40-42
12, 28

XV

20, 8-9
20, 19-20

 


* Le immagini (in plastica imitante il marmo bianco) si trovano nella Chiesa parrocchiale di Albacina, frazione di Fabriano (AN).

 

DELLO STESSO AUTORE:

Via Crucis Bibliche- Parte prima: La redenzione prevista nell'Antico Testamento:


- La Redenzione prevista nei Salmi


- La Redenzione prevista da Isaia

- La Redenzione prevista dai Profeti (I)

- La Redenzione prevista nei Profeti (II)

- La Redenzione prevista dai Profeti (III)


Parte seconda - La Redenzione raccontata - Via Crucis Storiche -
Nel gruppo delle Via Crucis che abbiamo indicato come ‘Storiche’ sono riportate tutte le notizie delle quali gli Evangelisti sono stati spettatori (Giovanni e, almeno in parte, Marco per quanto gli poteva provenire da S. Pietro), o che hanno potuto raccogliere da fonti sicure (Matteo e Luca, sia – quest’ultimo – direttamente dalla Madonna, sia da “ricerche accurate”).
La ‘storicità’ della persona, dell’insegnamento, della Passione-Morte-Risurrezione di Gesù del resto è confermata dalla trasparenza dei racconti, condotti senza alcun ornamento o artificio letterario, oltrechè da fonti non cristiane:

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Matteo

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Marco

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Luca

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di Giovanni

Parte Terza - La Redenzione contemplata - Nel gruppo delle Via Crucis che contemplano la Redenzione alla luce della Risurrezione si essenzializza il binomio: Morte-Vita.
Dunque la scansione delle ’Stazioni’ perde i suoi contorni. In sintonia con la Liturgia Cattolica, viene messo a fuoco lo scontro tra la Morte (Satana) e la Vita (Cristo), che ci ha meritato la redenzione.
In particolare: In MORTE–VITA (I, II, III) si è insistito sul fatto che dalla morte viene la vita.
Perciò in ogni citazione sono messi in vista, anche graficamente, i due termini e fatti correlativi.
I testi sono tratti dagli ‘Atti degli Apostoli’ e dalle ‘Lettere’ del Nuovo Testamento.
In IL GRANDE DRAMMA (I) campeggia lo SCONTRO tra Cristo e la Morte.
In IL GRANDE DRAMMA (II) quello tra i Cristiani uniti a Cristo e la Morte.
I testi di queste ultime due Via Crucis sono tratti dall’Apocalisse di S. Giovanni.
Chiude la raccolta una ‘Via Crucis’ di intonazione ‘tradizionale’.

- Via Crucis MORTE E VITA I - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
          

- Via Crucis MORTE E VITA II - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

- Via Crucis MORTE E VITA III - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
               
- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA I - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Prima parte

- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA II - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Seconda parte

- Appendici - Via Crucis Tradizionale

 

 

e

 

- Adorazioni Eucaristiche:

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Prima - L'Eucaristia è predetta

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Seconda - L'Eucaristia, l'Istituzione

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Terza - L'Eucaristia dal I al IX Secolo del Cristianesimo

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quarta - L'Eucaristia nel XIX e XX Secolo


- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quinta - Appendici - Preghiere e Canti

 

- Pietà popolare - Prima parte

 

- Pietà popolare - Seconda Parte (Prima Sezione)

- Pietà popolare - Seconda parte (Seconda Sezione)

- Pietà popolare - Terza parte (Sezione I)

- Pietà popolare - Terza Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Terza Parte (Sezione III)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione I)


- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione III)

 

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione I)

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione II)

 

Per altre Via Crucis, vedere in Religiosità:

- Il cammino della croce - Fioretti quaresimali

- Via Crucis figurata

 

- Via Crucis con Gesù

- Via Crucis con Maria


- Via Crucis accompagnati da San Josè Maria Escrivà de Balaguer

 

- Via Crucis accompagnati da don Tonino Bello

 

- Via Crucis accompagnati da David M. Turoldo

- Via Crucis con amore

 

- Via Crucis a più voci

- Via Crucis fotografica

 

- Via Crucis Spagnola

 

- Via Dolorosa

- Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo del Venerdì Santo 2005 - Meditazioni e Preghiere del Venerdì Santo 2005 dell'allora Card. Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI

 

- Da Gerusalemme al Golgota - Personaggi

 

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it