Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

 

FAUSTO ZANDRINO

 

 

Di lui, purtroppo, non si hanno molte notizie se non che è stato un prolifico autore di immaginette sacre, di cartoline religiose, di calendarietti e simili.

Però, prima di tutto è necessario fare una premessa importante riguardo all'omonimia con la pittrice Adelina Zandrino - sua cugina - la cui produzione, ampia e diversa (illustrazione di cartoline e di libri, scolastici, di narrativa ed altro, manifesti di propaganda patriottica, ritratti a pastello, ad olio, scultura, ceramica, terracotta...) la porterà dal campo pittorico a quello decorativo o puramente grafico, con risultati di ben più alto valore artistico.
La sua produzione, più "laica" risente delle varie influenze artistiche del secolo scorso, che la pittrice ebbe modo di assorbire e di riproporre con grande maestria, secondo una sua personale interpretazione. I suoi soggetti erano vari, anche sacri, ma in modo particolare dedicati alla Maternità della donna.

Purtroppo - e me ne scuso - per un certo periodo di tempo, pur avendo qualche dubbio, ho causato anch'io un pò di confusione attribuendo ad Adelina Zandrino alcune opere di Fausto e viceversa. Fortunatamente ogni dubbio è stato fugato dall'intervento del figlio della pittrice, Vittorio Negri,

Consiglio vivamente tutti i siti - molti dei quali anche non italiani - che da me avevano attinto tali informazioni di voler rettificare quanto scritto in precedenza.

Infatti, fino a poco tempo fa - purtroppo e me ne scuso molto - pur avendo qualche dubbio, formulato anche da un cortese estimatore della pittrice che mi ha regalato due aneddoti (che potete leggere nella pagina a lei dedicata) che si chiedeva: " sono veramente della pittrice i santini emessi dalle Case Editrici Ar e Fratelli Bonella, o si tratta dell'opera di un suo cugino?", sinceramente non avevo ancora chiara la risposta. Ma essa mi è arrivata via e-mail da parte del figlio della pittrice, Vittorio Negri, che cortesemente mi ha spiegato che tutte le immagini di angioletti, Bambinelli paffuti, calendarietti, librettini (sempre a carattere religioso) ed altre edulcorate immaginette, sono opera non di sua madre ma di suo cugino, Fausto Zandrino.

Ringrazio quindi sentitamente Vittorio Negri di aver colmato le mie lacune e di avermi permesso di dare in un prossimo futuro una visione più completa dell'opera di sua madre, fornendomi notizie esatte ed indiscutibilmente vissute e di aver quindi anche dato una nuova fisionomia alla produzione di immaginette religiose di Fausto Zandrino che, anche se in tono minore dell'illustre cugina, in questo campo è decisamente più che apprezzabile.

******

Quadro del 1961

Premesso quanto sopra - che mi sembra doveroso sia per rispetto ai due illustri personaggi, che per amore della verità - ho finalmente avuto qualche maggior dettaglio sulla vita di Fausto Zandrino, da un suo pronipote, l'Ing. Giorgio Zoly, (l'artista era il marito della sorella di sua nonna) che mi donato i ricordi personali suoi e dei suoi congiunti e mi ha permesso di utilizzare le foto di alcuni quadri di famiglia:

Quadro del 1965

Fausto Zandrino nasce a Genova nel 1898.  Inizia a lavorare, probabilmente come illustratore, presso una tipografia di Genova, in via Aldo Manuzio  (purtroppo della tipografia non ricorda il nome).

Negli anni Venti si sposa con Ginevra  Morbelli.

Nel 1935 si trasferisce a Milano, per lavorare per un editore (probabilmente Bonella).

Successivamente inizierà a collaborare con l'editore A R (Ambrosiana Riproduzioni).

Nel 1950 si trasferisce in Brasile, dove vivrà per 5 anni, continuando però a lavorare per l'Ambrosiana.

Dal 1955 ritorna a Genova e rimarrà a vivere a Quinto al Mare sino alla sua morte, nel 1965.

Professionalmente era molto attivo, e per molti anni fu il maggiore fornitore di soggetti per l'Ambrosiana.

Ricorda che nel suo studio c'erano anche diversi suoi quadri, specialmente paesaggi, qualche ritratto ed, ovviamente, soggetti sacri.

Tutto qui, ma è già qualcosa per riportare alla luce almeno alcune parti della sua vita. Grazie

******

Con il suo tratto deciso ed aggraziato, con i suoi disegni accurati a cui fanno da sfondo albe e tramonti dai colori tenui o notti stellate, ha creato dolci visi di Madonne, paffuti Bambinelli, angioletti assennati che seguono le orme del Santo Bambino, apportando una ventata di dolcezza e di ingenuità, ma soprattutto ha saputo ben trasfondere nella sua produzione di immaginette religiose, di cartoline, di libretti divulgativi una spiritualità intensa che dà vigore all'anima ed educa il cuore ai sentimenti più nobili.
Molta della sua produzione è stata realizzata dalla Casa Editrice che si firmava con il marchio Ar e dalla Fratelli Bonella, marchio Fb.

 

 

******

In occasione dell'Anno Santo, Fausto Zandrino eseguì una serie di numerose cartoline molto suggestive, a colori pastello, con allegorie che rappresentavano Papa Pio XII in vari momenti delle solenni celebrazioni ed altre scene simboliche.


 

 

L'anno successivo, invece, per la canonizzazione di Papa Pio X realizzò una bella serie di cartoline dedicate alla vita del Pontefice e varie immaginette sempre sulla stessa tematica

 

 

 

******

 

Belle queste due immagini dedicate all'amore materno

 

Splendido questo suo Sant'Antonio che tiene in braccio Gesù Bambino, un pò fuori dagli schemi usuali, con un tenue sfondo di alberi che incorniciano le due figure.

 

Serie di immaginette edite dalla AR

 

 

 

 

 


 




Molti i calendarietti realizzati per varie Associazioni o Istituti Religiosi

 

******

Serie di cartoline natalizie, con incisioni dorate, su cartoncino lucido


*******

 

 

Serie di cartoline edite per la maggior parte dalla Ditta AR

 

 

Molti i suoi "ricordini" di Prima Comunione, compresi alcuni libretti di Preghiere figurati

 

 

 

******

Serie diverse di cartoline natalizie




******

Libretto educativo per fanciulli edito dalla edizioni AR, scritto da V. Turretta
ed illustrato da Zandrino

 


Non dimenticare mai quello che hai imparato al Catechismo:
"Gesù è onnipotente, immensamente buono e misericordioso". E con Lui vincerai ogni difficoltà.




Ricordati, o fanciullo, che non diventerai veramente grande se non domanderai l'aiuto a Gesù che è Via, Verità e Vita per tutti gli uomini.
Egli ti aiuterà!




Fanciullo, Gesù non ha bisogno della radio per parlare al tuo cuore... egli ti fa sentire la Sua voce per mezzo delle buone ispirazioni! Fortunato chi ascolta la Parola di Gesù!


... Pregare vuol dire parlare con Gesù!


... abbi Gesù per guida, se vuoi giungere in un porto sicuro!


... il mondo si agita, ma Dio lo conduce!


Nella solitudine e nel silenzio della montagna, si sente maggiormente la presenza di Dio e la mente e il cuore si elevano spontaneamente a Gesù


Alla scoperta delle tante meraviglie, che il Signore ha creato per noi, esclamerai: "Quanto è grande!"


Ricorda, o fanciullo, ciò che dice il Catechismo:
"Dio è in cielo, in terra e in ogni luogo: Egli è l'Immenso!"


Stacca il tuo cuore dalle cose terrene e spiccherai il volo verso il Cielo


... Fermi, in cammino o in viaggio,
Gesù sia sempre con voi

La Legge di Dio è il binario
che ci conduce alla meta




Frequenta sempre quei film a cui potresti assistere alla presenza di Gesù ed evita quelli che ti potrebbero farti allontanare da Lui.




Gesù, che ti ama, ti ripete:
"Conservati buono, se non vuoi finire nel fuoco eterno"


I bravi fanciulli sanno che le fatiche dell'uomo non gioveranno a nulla, senza la benedizione di Gesù

******

 

Libretto realizzato sulle apparizioni della Madonna a Fatima, nel 1959




In Valle d'Iria,
nel mese dei fior
apparve Maria
Regina dei cuor

Ai bimbi smarriti
che voglion fuggir,
Maria le sue miti
parole fa udir




"Io sono la Mamma
del dolce Signor
che porta la fiamma
del santo suo amor

Dal cielo discesi
per render quaggiù
i cuori riaccesi
di amor a Gesù

Ognora il mio manto
materno coprì
chi recita il santo
Rosario ogni dì

Chi avrà riparato,
clemenza e bontà
nell'Immacolato
mio Cuor troverà"

La dolce visione
risuscita ognor
nell'anime buone
la fede e l'amor

O Vergine bella,
nel mondo sei tu
la fulgida stella
che guida a Gesù

Dovunque nel mondo
ben presto si sa
l'annuncio giocondo
di tanta bontà.

 

******

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it