Rubriche di
Patrizia Fontana Roca


BEATIFICAZIONE DI ANGELO PAOLI CARMELITANO

Roma, 25 aprile 2010

 

 

 

La Beatificazione del Carmelitano Angelo Paoli è avvenuta nella Arcibasilica del Santissimo Salvatore e di S. Giovanni Battista e S. Giovanni Evangelista in Laterano il 25 Aprile u.s., durante una celebrazione eucaristica presieduta da Sua Em. Rev.ma Card. Agostino Vallini, Vicario Gen.le di Sua Santità per la diocesi di Roma, presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Angelo Amato, Arcivescovo Titolare di Sila, Prefetto della congregazione delle Cause dei Santi, rappresentante del sommo Pontefice Benedetto XVI.

Qui di seguito le foto della Cerimonia, realizzate da Renzo Manfè, Vice Presidente dell'Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre (A.I.C.I.S.).

 

Foto di Renzo Manfè, Vice Presidente Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre (A.I.C.I.S.)

 

 

SOLENNE CONCELEBRAZIONE EUCARISTICA DI RINGRAZIAMENTO
E DEPOSIZIONE DELL'URNA CONTENENTE LE SPOGLIE DEL BEATO ANGELO PAOLI
BASILICA DEI SS. SILVESTRO E MARTINO AI MONTI - ROMA

Martedì 27 aprile, ore 19.00

 

 

 

 

Foto realizzate da Patrizia di Cartantica

 

A fine celebrazione, in occasione di un rinfresco per devoti e parrocchiani in onore del Beato Angelo Paoli, il poeta Claudio Garbarino ha declamato questa sua interessante poesia dedicata, appunto, ad Angelo Paoli ancora Venerabile ed in attesa di essere proclamato Beato

 

VENERABILE CE SEMO

Dedicata al Venerabile Angelo Paoli sulla soglia della beatificazione

 

Voce narrante:

Venerabbile, ce semo,
tra un mesetto sei Beato,
ma già oggi ce tenemo
che Tu venga festeggiato.

'Na riunione, tra fratelli
ner convento monticiano,
senza pompe e senza orpelli
ma alla bbona, sai perchè?
E' così che piace a Te!

Venerabile:

"State bboni, nun me và
che Quarcuno altolocato
potrebb'esse contrariato:
troppo presto a festeggià.
Nun ve fate riconosce,
sete strani su 'sto monno
manca ancora un bollo tonno
gnente prescia e che ve scappa?
Prima er timbro e poi se stappa!"

 

Voce narrante

Venerabile, perdoni
se ce semo accalorati:
già tre secoli passati
pe' ottenè du' promozioni!

Hai baciato l'ammalati,
l'hai assistiti e l'hai nutriti,
dando er pane all'affamati
ner convento e in antri siti.

Poi sei annato ar San Giovanni
l'Ospedale: un lazzaretto...
sofferenti, tra i malanni,
tristi e soli, come a 'n ghetto.

Ed allora c'hai inventato?
che la gioia è terapia.
Te sei puro mascherato
pè donà 'n pò d'allegria

Er Beato è un passo avanti
ma poichè tra tanti Santi
der Carmelo Tu sei er vanto:
Te volemo presto Santo!

 

Roma 27 Marzo 2010

 

Claudio Garbarino racconta come è venuto a contatto con la figura di Angelo Paoli:

"Il Venerabile Padre Angelo Paoli (nato ad Argigliano di Casola in Lunigiana - Massa Carrara) nel 1642 e deceduto a Roma nel 1720), l'ho "conosciuto" per la prima volta quando ero presidente dei giovani di Azione Cattolica della parrocchia dei SS. Silvestro e Martino ai Monti in Roma, negli anni '60.

Poi, in questa occasione della prossima beatificazione, l'ho direttamente "incontrato" nel corso di un colloquio con il Postulatore generale carmelitano, P. Giovanni Grosso che mi ha raccontato alcuni episodi della vita del Venerabile.

L'umiltà di questo frate (fondatore "ante litteram" della Caritas del Rione Monti) che tanto più si umilia più diventa grande, mi ha conquistato.

Lo spirito divino che in lui alitava si è coniugato con la sua profonda umanità, gioiosità e creatività quando ha inventato "la terapia della gioia" per aiutare i sofferenti. Ed è per questa sua ultima caratteristica gioiosa che mi sono permesso un approccio scherzoso ed "alla pari" che spero contribuisca a farcelo sentire più vicino e presente, come in effetti è".

 

- Per altre notizie sul Beato Angelo Paoli vedere in Religiosità:

- Santi Carmelitani

e, di P. Giuseppe Midili, OCarm, in Collaborazioni:

- P. Angelo Paoli, un sacerdote "contemporaneo" vissuto nel '700

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it