Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

COLLABORAZIONI

In questo Settore vengono riportate notizie e immagini fornite da altri redattori.
Nello specifico, i testi sono stati realizzati da Padre Leonardo Bellonci, francescano, che ha fornito anche le immagini, mentre la grafica della pagina è stata realizzata da Cartantica.
Tutti gli articoli degli altri Settori sono state realizzati da Patrizia di Cartantica che declina ogni responsabilità su quanto fornito dai collaboratori.

"N.B.: L'Autore prescrive che qualora vi fosse un'utilizzazione per lavori a stampa o per lavori/studi diffusi via Internet, da parte di terzi (sia di parte dei testi sia di qualche immagine) essa potrà avvenire solo previa richiesta trasmessa a Cartantica e citando esplicitamente per esteso il lavoro originale (Autore, Titolo, Periodico) ."

 

******

VIA CRUCIS BIBLICHE

 

 

PARTE TERZA

IL GRANDE DRAMMA

Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse


Parte seconda


“Alla Babilonia trionfatrice del mondo attuale si attende che subentri la Gerusalemme nuova e santa”. (G. Ravasi, Apocalisse, V ed., 2000, p. 7).


“Allora il drago si infuriò contro la donna e se ne andò a far guerra contro il resto della sua discendenza, contro quelli che osservano i comandamenti di Dio e sono in possesso della testimonianza di Gesù” (12, 17).
Il Messia elogia, informa, corregge, suggerisce le scelte e i comportamenti giusti ai suoi seguaci.
Lo Spirito incita i ‘tentati’ a essere ‘vittoriosi’ assicurando loro premi incredibili.



Veggente e Vegliardo:
Uno dei vegliardi allora si rivolse a me e disse:
“Quelli che sono vestiti di bianco chi sono
e donde vengono”?
Gli risposi: “Signore mio, tu lo sai”.

E lui: “Essi sono coloro che sono passati
attraverso la grande tribolazione
e hanno lavato le loro vesti
rendendole candide col sangue dell’Agnello.

Per questo stanno davanti al trono di Dio
e gli prestano servizio giorno notte nel suo santuario;

e Colui che siede sul trono
stenderà la sua tenda su di loro (7, 13-15).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!



Quella vita che sprecammo,
grazie a te riconquistammo:
grazie al tuo olocausto.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:

 

Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE I


Gesù, condannato a morte ingiusta, dice:





Veggente: Così parla il Santo, il Verace,
Colui che ha la chiave di Davide:
quando egli apre nessuno chiude
e quando chiude nessuno apre
(3, 7).

Messia: Il vincitore lo porrò come una colonna
nel tempio del mio Dio
e non ne uscirà mai più.

Inciderò su lui il nome del mio Dio
e il nome della città del mio Dio,
della nuova Gerusalemme che discende dal cielo
da presso il mio Dio,
insieme con il mio nome nuovo (3, 12).

Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Pietra d’angolo, colonna,
l’uom ti scarta, Dio t’adorna
di un nome inedito.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 

 

STAZIONE II


Gesù, caricato della croce, dice:


Messia: A colui che ha sete darò gratuitamente
acqua della fonte della vita.

Chi sarà vittorioso erediterà questi beni;
Io sarò il suo Dio ed egli sarà mio figlio (21, 6-7).

Al vincitore darò la manna nascosta
e una pietruzza bianca
sulla quale sta scritto un nome nuovo,
che nessuno conosce
all’infuori di chi la riceve (2, 12-17).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


A quel fonte ch’è sgorgato
dal mio petto lacerato
tutti si dissetino.

Santa Madre, deh, voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 

 

STAZIONE III


Gesù, che cade, così consiglia i ‘caduti’:




Veggente: Così parla Colui
che ha la spada affilata a due tagli:

Messia: So che abiti dove Satana ha il suo trono;
tuttavia tu tieni saldo il mio nome
e non hai rinnegato la fede (2, 12-13).

Ma ho da rimproverarti alcune cose ().
Hai presso di te i seguaci di Balaàm (2, 14).

Ravvediti dunque;
altrimenti verrò presto da te
e combatterò contro di loro
con la spada della mia bocca.

Veggente: Chi ha orecchi ascolti
ciò che lo Spirito dice alle chiese (2 16-17).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


“Come Giuda t’ho tradito”!.
Tu mi dici: “fatti ardito!
Tutti vo’ redimere!”.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE IV


Gesù, che è sempre unito a sua Madre e a lei ci affida,
non vincerà da solo…


Angelo: Essi combatteranno contro l’Agnello,
ma l’Agnello li vincerà,
poiché è il Signore dei signori
e il Re dei re
e quelli con lui sono i chiamati,
gli eletti e i fedeli (17, 14).

Profeta: Poi guardai ed ecco l’Agnello,
ritto sul monte Sion e insieme 144.000
che recavano sulla fronte il suo nome
e il nome del Padre suo (14, 1).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Chi combatte contro Dio?
Dio combatte in favor mio
e ti annienta, o Satana.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAGIONE V


Gesù, il debole, cha ha bisogno dell’aiuto del cireneo,
è il Figlio di Dio

 

Veggente: Così parla il Figlio di Dio,
colui che ha gli occhi fiammeggianti come fuoco
e i piedi simili a bronzo splendente
(2,18).

Messia: Al vincitore che persevera fino alla fine nelle mie opere,


darò autorità sopra le nazioni
le pascolerà con bastone di ferro,
e le frantumerà come vasi di terracotta,

con la stessa autorità che a me fu data dal Padre mio

e darò a lui la stella del mattino.

Veggente: Chi ha orecchi, ascolti
ciò che lo Spirito dice alle chiese (2, 26-29).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Stelle e popoli avrai in sorte
se non chiudi mai le porte
a chi aiuto mèndica.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VI


Gesù, asciugato dalla Veronica, lascia sul velo
di lei la propria immagine: quella di Dio



Veggente: Così parla il Primo e l’Ultimo,
che era morto ed è tornato alla vita (2, 8).

Messia: Chi ha sete venga,
chi vuole attinga liberamente
l’acqua della vita (22, 17).

Veggente: Poi venne un altro angelo
e si fermò all’altare, reggendo un incensiere d’oro.

Gli furono dati molti profumi perché li offrisse
insieme con le preghiere di tutti i santi
bruciandoli sull’altare d’oro, posto davanti al trono.

E dalla mano dell’angelo il fumo degli aromi
salì davanti a Dio,
insieme con le preghiere dei santi (8, 3-4).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Il nemico del creato
Tu l’hai, Cristo, debellato:
grazie a te siam liberi.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VII


Gesù cade, ma davanti a lui
si prostreranno tutte le genti


Tutti: Chi non temerà, o Signore,
e non glorifi cherà il tuo nome?
Perché tu solo sei santo.

Tutte le genti verranno
e si prostreranno davanti a te,
perché i tuoi giusti giudizi
si sono manifestati (15, 4).

"Lodate il nostro Dio,
tutti voi servi,
voi che lo temete,
piccoli e grandi" (19, 5).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Te, Signore, loderanno
tutti; a te si prostreranno
l’universo e i popoli.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 

Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE VIII


Piangete su voi… Svegliatevi,
Salvate ciò che sta per morire



Veggente: Così parla Colui che possiede
i sette spiriti di Dio e le sette stelle:
Conosco le tue opere; ti si crede vivo
e invece sei morto (3,1).

Messia: Il vincitore sarà vestito di bianche vesti,
non cancellerò il suo nome dal libro della vita,
ma lo riconoscerò davanti al Padre mio
e davanti ai suoi angeli (3,5).

La veste di lino
sono le opere dei santi (19, 7-8).

Svegliati
e rinvigorisci ciò che rimane e sta per morire,
perché non ho trovato
le tue opere perfette davanti al mio Dio (3, 1-2).

Veggente: Chi ha orecchi ascolti
ciò che lo Spirito dice alle Chiese (3, 5).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


“Una stilla del tuo pianto,
è una perla: vale tanto,
pel mio cuor sensibile”.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE IX


Gesù, che cade per le nostre colpe,
non ci considera responsabili, ma ambìti commensali



Veggente: Così parla l’Amen, il Testimone verace,
il Principio della creazione di Dio (3, 14):

Messia: Ecco, sto alla porta e busso:
se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta,
io verrò da lui,
cenerò con lui ed egli con me.

Il vincitore lo farò sedere presso il Padre mio
sul mio trono,
come io ho vinto
e mi sono assiso presso il Padre mio
sul suo trono.

Veggente: Chi ha orecchi, ascolti
ciò che lo Spirito dice alle Chiese (3, 20-22).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Quella manna, che sostenne
il tuo popolo, divenne
per te, Cristo, farmaco.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE X


Gesù, spogliato delle vesti,N suggerisce ai perseguitati
di non temere la prova, ma di guardare alla corona



Messia: Non temere ciò che stai per soffrire:
ecco il diavolo sta per gettare alcuni di voi in carcere,
per mettervi alla prova
e avrete una tribolazione per dieci giorni.
Sii fedele fino alla morte
e ti darò la corona della vita (2, 10-11).

Veggente: Vidi allora la bestia e i re della terra
con i loro eserciti, radunati
per muover guerra contro colui
che era seduto sul cavallo
e contro il suo esercito.

Ma la bestia fu catturata
e con essa anche il falso profeta (19, 19-20).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

Chi mi toglie vita e vesti
non può far che non mi resti
tutta intera l’anima.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XI


Gesù crocifisso, assiderato, non pensa a sé,
ma invita a prendere coscienza che

 



Tutti: Ora si è compiuta la salvezza,
la forza e il regno del nostro Dio
e la potenza del suo Cristo,
poiché è stato precipitato
l’accusatore dei nostri fratelli,
colui che accusava davanti al nostro Dio
giorno e notte (12, 10).

Lo Spirito: Chi ha orecchi,
ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese:
al vincitore darò da mangiare
dell’albero della vita,
che sta nel paradiso di Dio (2, 7).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!

Cristo-Dio, il tuo sacrificio
rinverdisce il gran prodigio
di quell’Eden storico.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XII


Gesù muore in croce



Lo Spirito: Chi ha orecchi ascolti
ciò che lo Spirito dice alle chiese:
il vincitore non sarà colpito
dalla seconda morte (2,11).

Messia: Sii fedele fi no alla morte
e ti darò la corona della vita (2, 10).

Ma per i vili e gli increduli,
gli abbietti e gli omicidi,
gli immorali, i fattucchieri,
gli idolatri e per tutti i mentitori
è riservato lo stagno ardente di fuoco e zolfo.

Veggente: E’ questa la seconda morte (21, 8).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


La seconda morte, o Cristo,
colpirà sol chi t’ha visto,
ma non volle crederti.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XIII


Gesù, deposto dalla croce,
seguita a vincere nei suoi seguaci



Veggente: Ma essi lo hanno vinto
per mezzo del sangue dell’Agnello
e grazie alla testimonianza del loro martirio,
poiché hanno disprezzato la vita
fino a morire (12, 11).

Messia: E Colui che sedeva sul trono disse:
“Ecco, io faccio nuove tutte le cose”;
e aggiunse: “Scrivi, perché
queste parole sono certe e veraci.

Ecco, sono compiute!
Io sono l’Alfa e l’Omega,
il Principio e la Fine” (21, 5-6).

Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


A te uniti vinceremo
e con te noi regneremo.
nella vita fulgida.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:



Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 


STAZIONE XIV


Gesù è sepolto, ma ci assicura:


Messia: Io sono il Primo e l’Ultimo e il Vivente.
Io ero morto,
ma ora vivo per sempre
e ho il potere sopra la morte e sopra gli inferi (1, 17-18).

Io sono l’Alfa e l’Omega,
il Primo e l’Ultimo,
il principio e la fine (22, 13).

Lo Spirito e la sposa dicono: “Vieni!”
E chi ascolta ripeta: “Vieni!” (22, 17),

“Sì, verrò presto!”
Amen.
Vieni, Signore Gesù (22, 20).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Chiuso in candido lenzuolo
sei sepolto. Non è d’oro
la tua tomba. E’ unica.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e

 

Redentore nostro,

perché con la tua santa Croce, Morte e

 

Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE XV


Gesù risorge
primogenito di molti fratelli



Veggente:
Dopo ciò, apparve una moltitudine immensa,
che nessuno poteva contare.
Di ogni nazione, razza, popolo e lingua.
Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti
all’Agnello,
avvolti in vesti candide, e portavano palme nelle mani.

I Salvati: E gridavano a gran voce:
“La salvezza appartiene al nostro Dio
seduto sul trono e all’Agnello”.

La Corte celeste:
Allora tutti gli angeli che stavano intorno al trono
e i vegliardi e i quattro esseri viventi,
si inchinarono profondamente con la faccia
davanti al trono e adorarono Dio dicendo:
“Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie,
onore, potenza e forza al nostro Dio
nei secoli dei secoli. Amen” (7, 9-12).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Canteremo eternamente
a te, vittima innocente,
morto per redimerci!.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre (per l’acquisto delle sante indulgenze secondo le intenzioni
del Sommo Pontefice).

 

 

Le immagini sono di Nunzi Giuseppe (sec. XVIII), si trovano nel Convento francescano ‘S. Maria della Pace’ di Sassoferrato (AN).

 

 


Citazioni

Il grande dramma. Parte seconda

 

0

7, 13-15

I

3, 7
3, 12

II

21, 6-7
2, 12-17

III

2, 12-13
2, 14
2, 16-17

IV

17, 14
14, 1

V

2, 18
2, 26-29

VI

2, 8
22, 17
8, 3-4

VII

15, 4
19, 5

VIII

3, 1
3, 5
19, 7-8
3, 1-2
3, 5

IX

3, 14
3, 20-22

X

2, 10-11
19, 19-20

XI

12, 10
2, 7

XII

2, 11
2, 10
21, 8

XIII

12, 11
21, 6-6

XIV

1, 17-18
22, 13
22, 17

XV

7, 9-12

 

 

DELLO STESSO AUTORE:

Via Crucis Bibliche- Parte prima: La redenzione prevista nell'Antico Testamento:


- La Redenzione prevista nei Salmi


- La Redenzione prevista da Isaia

- La Redenzione prevista dai Profeti (I)

- La Redenzione prevista nei Profeti (II)

- La Redenzione prevista dai Profeti (III)


Parte seconda - La Redenzione raccontata - Via Crucis Storiche -
Nel gruppo delle Via Crucis che abbiamo indicato come ‘Storiche’ sono riportate tutte le notizie delle quali gli Evangelisti sono stati spettatori (Giovanni e, almeno in parte, Marco per quanto gli poteva provenire da S. Pietro), o che hanno potuto raccogliere da fonti sicure (Matteo e Luca, sia – quest’ultimo – direttamente dalla Madonna, sia da “ricerche accurate”).
La ‘storicità’ della persona, dell’insegnamento, della Passione-Morte-Risurrezione di Gesù del resto è confermata dalla trasparenza dei racconti, condotti senza alcun ornamento o artificio letterario, oltrechè da fonti non cristiane:

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Matteo

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Marco

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Luca

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di Giovanni

Parte Terza - La Redenzione contemplata - Nel gruppo delle Via Crucis che contemplano la Redenzione alla luce della Risurrezione si essenzializza il binomio: Morte-Vita.
Dunque la scansione delle ’Stazioni’ perde i suoi contorni. In sintonia con la Liturgia Cattolica, viene messo a fuoco lo scontro tra la Morte (Satana) e la Vita (Cristo), che ci ha meritato la redenzione.
In particolare: In MORTE–VITA (I, II, III) si è insistito sul fatto che dalla morte viene la vita.
Perciò in ogni citazione sono messi in vista, anche graficamente, i due termini e fatti correlativi.
I testi sono tratti dagli ‘Atti degli Apostoli’ e dalle ‘Lettere’ del Nuovo Testamento.
In IL GRANDE DRAMMA (I) campeggia lo SCONTRO tra Cristo e la Morte.
In IL GRANDE DRAMMA (II) quello tra i Cristiani uniti a Cristo e la Morte.
I testi di queste ultime due Via Crucis sono tratti dall’Apocalisse di S. Giovanni.
Chiude la raccolta una ‘Via Crucis’ di intonazione ‘tradizionale’.

- Via Crucis MORTE E VITA I - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
          

- Via Crucis MORTE E VITA II - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

- Via Crucis MORTE E VITA III - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
               
- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA I - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Prima parte

- Appendici - Via Crucis Tradizionale

 

e

- Adorazioni Eucaristiche:

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Prima - L'Eucaristia è predetta

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Seconda - L'Eucaristia, l'Istituzione

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Terza - L'Eucaristia dal I al IX Secolo del Cristianesimo

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quarta - L'Eucaristia nel XIX e XX Secolo


- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quinta - Appendici - Preghiere e Canti

 

- Pietà popolare - Prima parte

 

- Pietà popolare - Seconda Parte (Prima Sezione)

- Pietà popolare - Seconda parte (Seconda Sezione)

- Pietà popolare - Terza parte (Sezione I)

- Pietà popolare - Terza Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Terza Parte (Sezione III)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione I)


- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione III)

 

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione I)

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione II)

 

Per altre Via Crucis, vedere in Religiosità:

- Il cammino della croce - Fioretti quaresimali

- Via Crucis figurata

 

- Via Crucis con Gesù

- Via Crucis con Maria


- Via Crucis accompagnati da San Josè Maria Escrivà de Balaguer

 

- Via Crucis accompagnati da don Tonino Bello

 

- Via Crucis accompagnati da David M. Turoldo

- Via Crucis con amore

 

- Via Crucis a più voci

- Via Crucis fotografica

 

- Via Crucis Spagnola

 

- Via Dolorosa

- Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo del Venerdì Santo 2005 - Meditazioni e Preghiere del Venerdì Santo 2005 dell'allora Card. Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI

 

- Da Gerusalemme al Golgota - Personaggi

 

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it