Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

COLLABORAZIONI

In questo Settore vengono riportate notizie e immagini fornite da altri redattori.
Nello specifico, i testi sono stati realizzati, per il primo articolo, da SILVANA BISOTTI mentre il secondo di Antonello Sica che hanno trasmesso anche le foto, mentre la grafica e la rielaborazione delle immagini è stata curata da Cartantica.
Tutti gli articoli degli altri Settori sono stati realizzati da Patrizia di Cartantica che declina ogni responsabilità su quanto fornito in queste pagine dai collaboratori.

"N.B.: L'Autore prescrive che qualora vi fosse un'utilizzazione per lavori a stampa o per lavori/studi diffusi via Internet, da parte di terzi (sia di parte dei testi sia di qualche immagine) essa potrà avvenire solo previa richiesta trasmessa a Cartantica e citando esplicitamente per esteso il lavoro originale (Autore, Titolo, Periodico) ."

 

******

 

PIER GIORGIO FRASSATI E I SUOI "SENTIERI"

 

L'AC DIOCESANA A FIERY

(DA "IL NUOVO GIORNALE")

VENERDI, 16 LUGLIO 2010

Una delegazione dell’Azione Cattolica composta da  giovani,  adulti e ragazzi, è salita  domenica 4 luglio sulle montagne della Val d’Ayas (Valle d’Aosta)  per partecipare alla celebrazione eucaristica nella festa liturgica del  beato  Piergiorgio Frassati, un giovane torinese di inizio Novecento che ha vissuto la sua vita in pienezza alla sequela di Gesù, attivo in campo sociale e religioso, amante ed esperto di montagna,  che, a soli 24 anni , due mesi prima della laurea, è stato stroncato in soli 5 giorni da una poliomielite fulminante. Proclamato beato da Giovanni Paolo II nel 1990, Piergiorgio rilancia ancora il suo messaggio ai giovani (e non solo) di oggi grazie alla felice intuizione dei “Sentieri Frassati” ideati da Club Alpino Italiano, Azione Cattolica, Giovane Montagna.
Il gruppo piacentino, su invito dell’AC nazionale,  ha animato la messa celebrata in località Fiery, il piccolo villaggio alpino incorniciato dalle vette e dai ghiacciai del monte Rosa dove il beato Pier Giorgio trascorse  giorni di vacanza con la sua famiglia e divenuto oggi tappa importante e significativa del sentiero regionale Frassati, inaugurato il 21 giugno 2009.
In tanti (Azione Cattolica, Scout, CAI, Fuci, Gioc e tanti altri) si sono ritrovati a salire sul sentiero che da Saint Jacques porta a Fiery, accomunati dall’amicizia, dall’amore per la montagna “palestra che allena, scuola che educa, tempio che eleva”, dalla gioia della condivisione e in quello splendido scenario alpino pregare, riflettere sulla figura di Pier Giorgio, ricordare il suo esempio, la sua spiritualità e trarre da lui incoraggiamento e speranza. Alla messa, concelebrata da sacerdoti delle diverse  associazioni e da parroci piemontesi, è seguita  una fraterna condivisione del cibo: prodotti tipici valdostani e delle zone di provenienza, il tutto condito da semplicità e allegria. Nella stessa giornata in altre cinque regioni italiane i sentieri Frassati si sono animati di viandanti  pellegrini in cammino verso l’alto sulle orme del beato Piergiorgio.
“I sentieri Frassati sono una esperienza di incontro con Dio nel creato, attraverso la fatica del cammino e la bellezza della montagna per tendere a quella misura alta della vita cristiana di cui  Frassati è modello” (A. Sica, ideatore e coordinatore dei Sentieri Frassati).
Siamo tornati da Fiery rafforzati nei valori semplici ma essenziali, valori umani ma profondamente cristiani, che guidano la vita di ogni giorno come per esempio la semplicità, l’aiuto reciproco, l’amicizia, il gusto per le cose belle, la non improvvisazione e la soddisfazione di raggiungere la meta. Che il beato Frassati ci tenda la mano e ci aiuti a  vivere e a non vivacchiare!

Silvana Bisotti

 

******

 

SULLE ORME DI PIER GIORGIO FRASSATI

 

 

I "SENTIERI FRASSATI" IN MEMORIA DEL BEATO TORINESE CHE VEDEVA NELLA MONTAGNA LA METAFORA DELLA RICERCA DI DIO

Montagne, montagne, montagne, io vi amo!

Questa dichiarazione così semplice ed intensa, è di Pier giorgio Frassati (1901-1925), il giovane torinese beatificato nel 1990 - era tra l'altro anche socio del Club alpino Italiano - che amava la montagna e la sentiva come un mezzo di elevazione dello spirito, una palestra dove si tempra l'anima ed il corpo.

In tutto il suo agire e perciò anche nell'aspro fascino dei monti, Pier Giorgio ha ben sempre palesato la quotidiana ricerca di dio: "Ogni giorno m'innamoro sempre più delle montagne -scriveva ad un amico - e vorrei, se i miei studi me lo permettessero - passare intere giornate sui monti a contemplare in quell'aria pura la grandezza del Creatore". Una contemplazione arricchita dalla gioia per la compagnia degli amici ed intensificata dal raggiungimento di vette sempre pià alte: "Sempre desidero scalare i monti, guadagnare le punte più ardite, provare quella gioia che solo in montagna si ha!."

Con la sua testimonianza di carità gioiosa, nella quale trovava ragione ed alimento ogni suo impegno (dal sociale al familiare, dal religioso al politico), Pier Giorgio Frassati ha in fondo tracciato il sentiero per tutti quei giovani che, come diceva lui, "vogliono vivere, non vivacchiare".

 

Aperti dei percorsi in ogni regione.

All'indimani della beatificazione, è stato, perciò del tutto naturale, all'interno del C.A.I., pensare di dedicargli proprio un sentiero, magari in ogni regione d'Italia.

Con il motto "Per Incontrare Dio nel Creato", si è iniziato, nel 1996, da Sala Consilina in provincia di Salerno, con il "Sentiero Frassati della Campania", regione dalla quale l'idea era partita. Da allora quasi ogni anno è stato aperto un nuovo "Sentiero Frassati".Mancano solo 3 Regioni: Trentino, Puglia, Sardegna

Dedicare un sentiero al Beato Frassati, dichiarò vito Oddo, allora Presidente del C.A.I. di Siracusa, per l'inaugurazione del sentiero più meridionale d'Italia - può sembrare quasi un atto di egoismo. E' come se si volesse dedicarlo a noi stessi, alla passione per la montagna e all'amore verso la natura che condividiamo, in quanto soci del C.A.I. con Pier Giorgio Frassati. In realtà è un atto di amore verso Colui che ha creato queste cose e che, nella sua infinita bontà, donandoci l'esempio di Pier Giorgio, ha voluto ricordare che la vita deve essere arricchita da altri valori.
Da quella fede e dalla capacità di impegnarsi nel sociale e a favore di chi ha bisogno che ha illuminato il cammino di Pier Giorgio Frassati

Una guida con tutti i sentieri

Perchè allora non approfittare dell'estate per un'escursione su questi specialissimi sentieri dello spirito? Le informazioni sui sentieri, regione per regione, sono sul sito www.sentierifrassati.org.

La Casa Editrice AVE ha anche pubblicato una guida "In cammino sui sentieri Frassati", a cura di Antonello Sica con tutti i percorsi (euro 10,00).

A cura di Antonello Sica

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it