Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

COLLABORAZIONI

In questo Settore vengono riportate notizie e immagini fornite da altri redattori.
Nello specifico, i testi sono stati realizzati da Padre Leonardo Bellonci, francescano, che ha fornito anche le immagini, mentre la grafica della pagina è stata realizzata da Cartantica.
Tutti gli articoli degli altri Settori sono state realizzati da Patrizia di Cartantica che declina ogni responsabilità su quanto fornito dai collaboratori.

"N.B.: L'Autore prescrive che qualora vi fosse un'utilizzazione per lavori a stampa o per lavori/studi diffusi via Internet, da parte di terzi (sia di parte dei testi sia di qualche immagine) essa potrà avvenire solo previa richiesta trasmessa a Cartantica e citando esplicitamente per esteso il lavoro originale (Autore, Titolo, Periodico) ."

 

******

VIA CRUCIS BIBLICHE

 

 

PARTE PRIMA

 

LA REDENZIONE PREVISTA DA ISAIA
(capitoli 42-65)

 

Isaia

 

 Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo



Tutti:
Signore, sono molti davanti a te i nostri delitti,
i nostri peccati testimoniano contro di noi;
poiché i nostri delitti ci stanno davanti
e noi conosciamo le nostre iniquità (59, 12).


Dio: Ecco il mio servo che io sostengo,
il mio eletto di cui mi delizio.
Ho posto il mio spirito su di lui;
egli porterà il diritto alle nazioni.
Non griderà né alzerà il tono,
non farà udire in piazza la sua voce;
non spezzerà una canna incrinata,
non spegnerà uno stoppino dalla fi amma smorta.
Proclamerà il diritto con fermezza;
non verrà meno e non si abbatterà,
finché non avrà stabilito il diritto sulla terra;
e per la sua dottrina saranno in attesa le isole (42, 1-4).

Profeta: In occidente vedranno il nome del Signore
e in oriente la sua gloria,
poiché egli verrà come un fi ume irruente,
sospinto dal vento del Signore (59, 19).

 

Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


I peccati dei mortali
sono tanti e grandi: tali
che una vita esigono.


Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

******



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

 


STAZIONE PRIMA


Gesù è condannato a morte ingiusta.
Tra gli uomini…

 

 

 


Tutti: Nessuno muove causa con giustizia,
nessuno la discute con lealtà.

Si confida nel nulla e si dice il falso,
si concepisce malizia e si genera iniquità (59, 4).

Profeta: Con oppressione e ingiusta sentenza fu tolto
di mezzo; chi si affl igge per la sua sorte?

Dio: Sì, fu eliminato dalla terra dei viventi:
per l’iniquità del mio popolo
fu percosso a morte (53, 8).

Messia: E’ vicino chi mi rende giustizia.
Chi oserà venire a contesa con me?
Affrontiamoci.
Chi mi accusa? Si avvicini a me (50, 8).


Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Pei peccati delle genti
t’ha radiato dai viventi
un ingiusto giudice.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 



STAZIONE II


Carico della croce Gesù s’incammina verso il Calvario

 


Messia: Il Signore mi ha aperto l’orecchio
e io non ho opposto resistenza,
non mi sono tirato indietro.

 

Ho presentato il dorso ai flagellatori,

la guancia a coloro che mi strappavano la barba,
non ho sottratto la faccia agli sputi (50, 5-6).

Tutti: Egli si è caricato delle nostre sofferenze,
si è addossato i nostri dolori
e noi lo giudicavamo castigato,
percosso da Dio e umiliato (53, 4).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Abbracciato a la mia croce
vado incontro a morte atroce
su quell’aspro Golgota.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.


******

 



STAZIONE III

Gesù cade

 


Dio: Le vostre palme sono macchiate di sangue
e le vostre dita d’iniquità;
le vostre labbra proferiscono menzogne,
la vostra lingua sussurra avversità (59, 3).

Profeta: Non conoscono la via della pace,
non c’è giustizia nel loro procedere;
rendono tortuosi i loro sentieri,
chiunque vi cammina non conosce la pace (59, 8).

L’empio abbandoni la sua via
e l’uomo iniquo i suoi pensieri;
ritorni al Signore
che avrà misericordia di lui (55, 7).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Mio Signore, dissanguato
dai flagelli, or prostrato
giaci a terra esausto.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 



STAZIONE IV

Gesù incontra la sua santissima Madre

 


Dio: Così dice il Signore Dio:
Ecco io farò un cenno con la mano ai popoli,
per le nazioni isserò il vessillo.
Riporteranno i tuoi figli in braccio,
le tue figlie saran portate sulle spalle
(49, 22).

Profeta: Tu penserai: chi mi ha generato costoro?
Io ero priva di figli e sterile;
questi chi li ha allevati?
Ecco, ero rimasta sola
e costoro dove erano?
(49, 21).

Messia: Madre, ecco i tuoi f gli.
Figli, ecco la vostra Madre.



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Madre santa del tuo Dio,
or ti son figlio pur io,
anche se degenere.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.




Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 

 

STAZIONE V

Costrinsero il Cireneo a portare la croce


 

 


Tutti: E’ cresciuto come un virgulto davanti a lui
e come una radice in terra arida.

Non ha apparenza né bellezza
per attirare i nostri sguardi,
non splendore per provare in lui diletto.

Profeta: Disprezzato e reietto dagli uomini,
uomo dei dolori che ben conosce il patire,
come uno davanti al quale ci si copre la faccia,
era disprezzato
e non ne avevamo alcuna stima (53, 2-3).

Tutti: Nessuno invocava il tuo nome,
nessuno si riscuoteva per stringersi a te (64, 6).

 

Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Sol Simone t’ha sorretto,
ma lo fa perché costretto,
o divina Vittima.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 

 


STAZIONE VI

La Veronica ci mostra il volto di Gesù stampato sul suo lino

 

 

Profeta: Come molti si stupirono di lui
- tanto era sfigurato per essere d’uomo il suo aspetto
e diversa la sua forma da quella dei figli dell’uomo –

 

così si meraviglieranno di lui molte genti,

i re davanti a lui si chiuderanno la bocca,
perché vedranno un fatto mai raccontato,
e comprenderanno
ciò che mai avevano udito (52, 14-15).

Tutti: Noi tutti eravamo sperduti come un gregge,
ognuno di noi seguiva la sua strada,

il Signore fece ricadere su di lui
l’iniquità di tutti noi (53, 6).

Dio: Ecco, il mio servo avrà successo,
sarà onorato, esaltato e molto innalzato (52, 13).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


O Veronica, nel cuore
rechi il volto del Signore
e sul lino candido.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******


 

 

STAZIONE VII

Gesù indurì il suo volto e si incamminò verso
Gerusalemme

 


Profeta:
…al Signore è piaciuto prostrarlo con dolori.

Quando offrirà se stesso in espiazione
vedrà una discendenza, vivrà a lungo,
si compirà per mezzo suo
la volontà del Signore (53, 10).

Tutti: Maltrattato, si lasciò umiliare
e non aprì la sua bocca;
era come agnello condotto al macello,
come pecora muta di fronte ai suoi tosatori,
e non aprì la sua bocca (53, 7).

Messia: Il Signore mi assiste,
per questo non resto confuso,
per questo rendo la mia faccia dura come pietra,
sapendo di non restare deluso (50, 7).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Il tuo viso hai indurito.
Fissi, il guardo inorridito,
la tua fIne tragica.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

 

******

 




STAZIONE VIII

Alla folla di popolo e di donne piangenti,
Gesù dice: Non piangete su di me…

 


Tutti: Noi tutti urliamo come orsi,
andiamo gemendo come colombe;
speravamo nel diritto ma non c’è,
nella salvezza, ma essa è lontana da noi (59, 11).

Dio: O voi tutti assetati, venite all’acqua,
chi non ha denaro venga ugualmente;
comprate e mangiate, senza denaro
e senza spesa, vino e latte (55, 1).

Profeta: Orecchio non ha sentito
occhio non ha visto
che un Dio fuori di te abbia fatto tanto
per chi confi da in lui (64, 3).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


O sorgente dell’amore,
fa’ che senta il tuo dolore;
con te fammi piangere.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 




STAZIONE IX

Gesù cade

 


Profeta:
Ma le vostre iniquità hanno scavato un abisso
fra voi e il vostro Dio;
i vostri peccati gli hanno fatto nascondere il suo volto
così che non vi ascolta (59, 2).

Dio: Così dice il Signore:
Osservate il diritto e praticate la giustizia,
perché prossima a venire è la mia salvezza,
la mia giustizia sta per rivelars
i (56, 1).

Profeta: Cercate il Signore, mentre si fa trovare,
invocatelo, mentre egli è vicino (55, 6).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


La giustizia praticate;
ad ogni uomo sempre date
pane, cuore e anima.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:
Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 




STAZIONE X

Gesù è spogliato delle vesti

 

Tutti:
Siamo diventati tutti come una cosa impura
e come panno immondo
sono tutti i nostri atti di giustizia;
tutti siamo avvizziti come foglie,
le nostre iniquità
ci hanno portato via come il vento (64, 5).

Messia: Lo spirito del Signore Dio è su di me
perché il Signore mi ha consacrato con l’unzione;
mi ha mandato
a portare il lieto annunzio ai poveri,
a fasciare le piaghe dei cuori spezzati,
a proclamare la libertà degli schiavi,
la scarcerazione dei prigionieri,

 

a promulgare l’anno di misericordia del Signore,

un giorno di vendetta per il nostro Dio,
per consolare tutti gli afflitti,

 

per allietare gli afflitti di Sion,

per dare loro una corona invece della cenere,
olio di letizia invece dell’abito da lutto,
canto di lode invece di un cuore mesto (61, 1-3).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Il peccato ci ha spogliato
d’ogni dono che ci hai dato,
Creator munifico.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 

 



STAZIONE XI

Gesù è crocifisso

 

Profeta: Egli è stato trafi tto per i nostri delitti,
schiacciato per le nostre iniquità.

Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui;
per le sue piaghe siamo stati guariti (53, 5).

Messia: La mia vittoria è vicina,
si manifesterà come luce la mia salvezza;
le mie braccia governeranno i popoli.
In me spereranno le isole,
avranno fi ducia nel mio braccio (51, 5).

Tutti: Svegliati, svegliati, rivestiti di forza,
o braccio del Signore.
Svegliati come nei giorni antichi,
come tra le generazioni passate (51, 9).




Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Il castigo meritato
è da te, Signor, scontato:
le tue piaghe il pagano.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 


******

 




STAZIONE XII

“Chinato il capo emise lo spirito”
“Si fece buio su tutta la terra”


Profeta: Il sole non sarà più la tua luce di giorno,
né ti illuminerà più il chiarore della luna.
Ma il Signore sarà per te luce eterna,
il tuo Dio sarà il tuo splendore.

Il tuo sole non tramonterà più
né la tua luna si dileguerà,
perché il Signore sarà per te luce eterna,
saranno finiti i giorni del tuo lutto (60, 19-20).

Tutti: Perché, Signore,
ci lasci vagare lontano dalle tue vie
e lasci indurire il nostro cuore,
così che non ti tema? (63, 17).

Dio: Prima che mi invochino,
io risponderò;
mentre ancora stanno parlando,
io li ho già ascoltati (65, 24).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Anche il sole, anche il giorno
piange; fino al tuo ritorno
cielo e terra gemono.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.



Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 

 

STAZIONE XIII

Gesù è deposto dalla croce

 

Tutti: il Signore fece ricadere su di lui
l’iniquità di tutti noi (53, 6).

 

(Signore) Tu vai incontro

a quanti praticano la giustizia
e si ricordano delle tue vie.
Ecco, tu sei adirato perché abbiamo peccato
contro di te da lungo tempo
e siamo stati ribelli (64, 4).

Ma, Signore, tu sei nostro padre;
noi siamo argilla e tu colui che ci dà forma,
tutti noi siamo lavoro delle tue mani.

Signore, non adirarti troppo,
non ricordarti per sempre dell’iniquità.
Ecco, guarda: tutti siamo tuo popolo (64, 7-8).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


C’è ancora, c’è chi in terra
un buon cuore in petto serra,
Redentor degli uomini.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 


Stazione XIV

Gesù è sepolto

 

Tutti: Gli si diede sepoltura con gli empi,
con il ricco fu il suo tumulo,
sebbene non avesse commesso violenza
né vi fosse inganno sulla sua bocca (53, 9).

Profeta: Il Signore ha snudato il suo santo braccio
davanti a tutti i popoli;
tutti i confi ni della terra vedranno
la salvezza del nostro Dio (52, 10).

Dio: I loro olocausti e i loro sacrifi ci
saliranno graditi sul mio altare,
perché il mio tempio si chiamerà
casa di preghiera per tutti i popoli (56, 7).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


Con te, Cristo, seppelliti,
fa’ che, a te per sempre uniti,
noi possiam risorgere.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.

 


Camminando per raggiungere la stazione successiva si dice:


Ti adoriamo, Cristo, nostro Signore e nostro Dio;
Ti benediciamo, Gesù, per Maria fratello e
Redentore nostro,
perché con la tua santa Croce, Morte e
Resurrezione hai redento il mondo.

 

******

 

 

STAZIONE XV

Gesù risorge

 

Profeta: Dopo il suo intimo tormento
vedrà la luce,
e si sazierà della sua conoscenza;

Dio: il giusto mio servo giustifi cherà molti,
egli si addosserà la loro iniquità.
Perciò gli darò in premio le moltitudini,
dei potenti egli farà bottino,
perché ha consegnato se stesso alla morte
ed è stato annoverato tra gli empi,
mentre egli portava il peccato di molti
e intercedeva per i peccatori (53, 11-12).
Ecco io l’ho costituito testimonio fra molti popoli,
principe e sovrano sulle nazioni.

Tutti: Ecco tu chiamerai gente
che non conoscevi;
accorreranno a te i popoli che non ti conoscevano
a causa del Signore tuo Dio,
del Santo d’Israele,
perché egli ti ha onorato (55, 4-5).



Gloria al Padre…
L’eterno riposo…
Pietà di noi, Signore; pietà di noi!


La tua croce insanguinata,
o Gesù, sarà innalzata
sopra tutti i popoli.

Santa Madre, deh! Voi fate
che le piaghe del Signore
siano impresse nel mio cuore.


Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre
(per l’acquisto delle sante indulgenze secondo le intenzioni
del Sommo Pontefice).


******

 

 

Citazioni per la ‘Via Crucis’ con il Profeta Isaia capitoli. 42-65


(Il numero prima della virgola indica il capitolo, quello dopo i versetti)



0


59, 12 59, 11
42, 1-4 55, 159, 19 0 64, 3 VIII

I

59, 4
53, 8
50, 8

II

50, 5-6
53, 4

III

59, 3
59, 8
55, 7 I

IV

49, 22
49, 21

V

53, 2-3
64, 6

VI

52, 14-15
53, 6

VII

53, 10
53, 7
50, 7

VIII

59,11
55, 1
64,3

IX

59, 2
56, 1
55.6

X

64, 5
61, 1-3

XI

53, 5
51, 5
51, 9

XII

60, 19-20
63, 17
65, 24

XIII

53, 6
64, 4
64, 7-8

XIV

53, 9
52, 10
56, 7

XV

53, 11-12
55, 4-5

 


Le immagini (in basso rilievo) sono dell’artista fabrianese Ennio Gaoni.
Si trovano nella chiesa monumentale di S. Caterina Vergine e Martire a Fabriano (AN).

******

DELLO STESSO AUTORE:

Via Crucis Bibliche- Parte prima: La redenzione prevista nell'Antico Testamento:


- La Redenzione prevista nei Salmi


- La Redenzione prevista da Isaia

- La Redenzione prevista dai Profeti (I)

- La Redenzione prevista nei Profeti (II)

- La Redenzione prevista dai Profeti (III)


Parte seconda - La Redenzione raccontata - Via Crucis Storiche -
Nel gruppo delle Via Crucis che abbiamo indicato come ‘Storiche’ sono riportate tutte le notizie delle quali gli Evangelisti sono stati spettatori (Giovanni e, almeno in parte, Marco per quanto gli poteva provenire da S. Pietro), o che hanno potuto raccogliere da fonti sicure (Matteo e Luca, sia – quest’ultimo – direttamente dalla Madonna, sia da “ricerche accurate”).
La ‘storicità’ della persona, dell’insegnamento, della Passione-Morte-Risurrezione di Gesù del resto è confermata dalla trasparenza dei racconti, condotti senza alcun ornamento o artificio letterario, oltrechè da fonti non cristiane:

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Matteo

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Marco

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Luca

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di Giovanni

Parte Terza - La Redenzione contemplata - Nel gruppo delle Via Crucis che contemplano la Redenzione alla luce della Risurrezione si essenzializza il binomio: Morte-Vita.
Dunque la scansione delle ’Stazioni’ perde i suoi contorni. In sintonia con la Liturgia Cattolica, viene messo a fuoco lo scontro tra la Morte (Satana) e la Vita (Cristo), che ci ha meritato la redenzione.
In particolare: In MORTE–VITA (I, II, III) si è insistito sul fatto che dalla morte viene la vita.
Perciò in ogni citazione sono messi in vista, anche graficamente, i due termini e fatti correlativi.
I testi sono tratti dagli ‘Atti degli Apostoli’ e dalle ‘Lettere’ del Nuovo Testamento.
In IL GRANDE DRAMMA (I) campeggia lo SCONTRO tra Cristo e la Morte.
In IL GRANDE DRAMMA (II) quello tra i Cristiani uniti a Cristo e la Morte.
I testi di queste ultime due Via Crucis sono tratti dall’Apocalisse di S. Giovanni.
Chiude la raccolta una ‘Via Crucis’ di intonazione ‘tradizionale’.

- Via Crucis MORTE E VITA I - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
          

- Via Crucis MORTE E VITA II - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

- Via Crucis MORTE E VITA III - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
               
- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA I - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Prima parte

- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA II - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Seconda parte

- Appendici - Via Crucis Tradizionale

 

e

- Adorazioni Eucaristiche:

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Prima - L'Eucaristia è predetta

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Seconda - L'Eucaristia, l'Istituzione

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Terza - L'Eucaristia dal I al IX Secolo del Cristianesimo

- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quarta - L'Eucaristia nel XIX e XX Secolo


- Adorazioni Eucaristiche - Parte Quinta - Appendici - Preghiere e Canti

 

- Pietà popolare - Prima parte

 

- Pietà popolare - Seconda Parte (Prima Sezione)

- Pietà popolare - Seconda parte (Seconda Sezione)

- Pietà popolare - Terza parte (Sezione I)

- Pietà popolare - Terza Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Terza Parte (Sezione III)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione I)


- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione II)

- Pietà Popolare - Quarta Parte (Sezione III)

 

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione I)

- Pietà Popolare - Quinta Parte (Sezione II)

 

Per altre Via Crucis, vedere in Religiosità:

- Il cammino della croce - Fioretti quaresimali

- Via Crucis figurata

 

- Via Crucis con Gesù

- Via Crucis con Maria


- Via Crucis accompagnati da San Josè Maria Escrivà de Balaguer

 

- Via Crucis accompagnati da don Tonino Bello

 

- Via Crucis accompagnati da David M. Turoldo

- Via Crucis con amore

 

- Via Crucis a più voci

- Via Crucis fotografica

 

- Via Crucis Spagnola

 

- Via Dolorosa

 

- Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo del Venerdì Santo 2005 - Meditazioni e Preghiere del Venerdì Santo 2005 dell'allora Card. Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI

 

- Da Gerusalemme al Golgota - Personaggi

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it