Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

LA VETRINA DI PINOCCHIO

Quadro del Pittore Giuliano Giuggioli

Dal 1881, cioè dal momento della sua nascita, Pinocchio è stato un mattatore della scena letteraria e la sua storia ha fatto in breve il giro del mondo, tradotta in quasi tutte le lingue, illustrata dai più insigni illustratori del suo secolo e del successivo, riscoperta poi da registi televisivi e dall'industria cinematografica di Walt Disney, imperversando sulla scena di teatri, su manifesti, su album di figurine e... via così.

Non entro nemmeno nel merito della storia, fantastica ed istruttiva, recensita e approfondita da eminenti scrittori e saggisti che l'hanno studiata a fondo, in ogni minimo particolare, estraendone il succo vitale, sezionandola in migliaia di segmenti ed esaminandoli al microscopio della ragione, della morale, della Storia...

A parte tutto ciò, a parte la simpatia suscitata dal personaggio, tenero e testardo, ingenuo e irridente, sovversivo e a modo suo umile, a me Pinocchio piace nelle sue varie figurazioni, nell'eclettismo delle sue rappresentazioni, delle sue trasfigurazioni, ripetitive o geniali. Proprio per questo continuo, infinito gioco di trasformazioni, il burattino vive cento vite diverse nei libri, grazie alle rappresentazioni grafiche che ne hanno fatto gli illustratori, ognuna ovviamente diversa e con una spiccata personalità. Ma non solo, Pinocchio spazia, saltellando da una pagina all'altra, ma erompe sempre più "vivo" e lo fanno rivivere ora come orologio, ora come radiolina, ora come portapenne, scatolina, prendendo dunque forme, esistenze e finalità ancora più complesse di quella originale.

E proprio in questo - almeno per me - consiste il suo fascino ininterrotto, fanciullesco forse, ma ricco di quella gaia spensieratezza dell'infanzia e dell'innocenza perduta, che tutti noi adulti inseguiamo attraverso la ricerca di oggetti che ce le riportino alla memoria.

 

******

Giocando con la Carta

CARTOLINA SATIRICA DI BERTIGLIA:

"E PINOCCHIO,
SOGNANDO LA FATA DAI CAPELLI TURCHINI..."

 

CARTOLINA DELLA SERIE DEDICATA A PINOCCHIO, EMESSA DALLA BALLERINI E FRATINI

QUADERNO DI UNA SERIE ILLUSTRATA DA SGRILLI, EDITA DALLE OFFICINE GRAFICHE RICORDI

FIGURINA DI UNA SERIE DELLE FAMOSE LIEBIG

Segnalibro d'epoca della Bemporad
che pubblicizzava i libri della
Biblioteca Azzurra

 

Calendario della Serie
Frate Indovino 1963

 

Carta Assorbente pubblicitaria dell'INA

 

Pubblicità di una marca di filetti di Maccarello

Francobollo cecoslovacco

Bustina-contenitore per gelato da passeggio

Album di figurine

Spartito d'epoca

Tombola con cartelle illustrate

Busta shopper


******

Giocando con il legno

 


Pinocchio equilibrista

Pinocchio fa le capriole

Raganella

Sonaglini

Orologio in legno laccato.
Il Grillo Parlante funge da
contrappeso

Portasigarette, Portafiammiferi, Posacenere
in legno intagliato e dipinto

Scatolina

Portauovo in legno

Domino in legno

 

******

Quel... burattino di Pinocchio

In legno dipinto

In legno e panno

 

*****

 

Pinocchi di gomma...

 

 

 

Pinocchi in resina...

 

 

 

Pupazzo dalla struttura morbida e pieghevole.
A una leggera pressione sulla mano,
canta una canzoncina

 

Di tutto un pò

Carillon

Tavola pubblicitaria della Marmellata Fede

Statuina

Pinocchio in ceramica policroma
da appendere

Quadretto ricamato

Delicata immagine in ceramica

Piccolo ciondolo snodato in argento

Buffo Pinocchio in silver

Piccolo pupazzo

Spillina in resina

Molletta fermacarte

Immagine di Pinocchio in metallo, applicata su tondo in metallo, a sua volta inserito su piastra di legno

 

Cornice in argento con Pinocchio

Dischetti per il View Master,
con le immagini della storia
di Pinocchio

 

 

Troverete altre immagini di Pinocchio in:


 

e in Di tutto un pò: Gallerie virtuali di Giuliano Giuggioli, Pittore

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2016 Cartantica.it