Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

 

 

MOSTRE, RICORRENZE ED INIZIATIVE VARIE 2016

 

In questa pagina troverete, di volta in volta, notizie dedicate ad iniziative e/o Mostre su soggetti di interesse comune: a tematica religiosa, collezionismo vario, recensioni su novità editoriali, ecc. Spero possa esservi utile!

Si declina, comunque, ogni responsabilità circa l'eventuale mancata realizzazione delle stesse o altre inesattezze, non imputabili a Cartantica, che si fa soltanto tramite delle informazioni.

Alcune delle iniziative vengono riportate anche se in ritardo, compatibilmente con gli aggiornamenti del sito.

 

 

NOVENA DI NATALE DI SUOR MARIA CARLA FRISON

Dai testi di Misericordia et Misera - MM
- lettera apostolica di Papa Francesco -
che indica il cammino che siamo invitati a percorrere nel futuro

16 dicembre – Camminare nella Carità per leggere nel cuore

Tutto si rivela nella misericordia; tutto si risolve nell’amore misericordioso del Padre. Al centro non c’è la legge e la giustizia legale, ma l’amore di Dio, che sa leggere nel cuore di ogni persona. Nel racconto evangelico la miseria del peccato è stata rivestita dalla misericordia dell’amore.
Tutti: Vieni Gesù ad insegnarci a guardare negli occhi come facevi tu, per leggere nel cuore, e riconoscere nei nostri fratelli il desiderio di essere capiti, perdonati, liberati. Donaci pietà e compassione, immergici nel tuo silenzio per far emergere la voce di Dio nella nostra coscienza per guardare al futuro con speranza e camminare nella carità. MM1

17 dicembre – Testimoni di speranza e di gioia vera
La misericordia suscita gioia, perché il cuore si apre alla speranza di una vita nuova. La gioia del perdono è indicibile, ma traspare in noi ogni volta che ne facciamo l’esperienza. All’origine di essa c’è l’amore con cui Dio ci viene incontro, spezzando il cerchio di egoismo che ci avvolge, per renderci, a nostra volta, strumenti di misericordia.
Tutti: Vieni Signore, fare esperienza di misericordia dona gioia. Ci troverai spogliati dei sentimenti di malinconia, tristezza e noia, che lentamente possono portarci alla disperazione; ci troverai, invece, rivestiti della gioia che sempre ti diletta poiché chi è gioioso opera bene, pensa bene, disprezza la tristezza e vive in Te. MM2-3

18 dicembre – Nuovi sentieri per portare il Vangelo che salva
È tempo di guardare avanti e di comprendere come continuare con fedeltà, gioia ed entusiasmo a sperimentare la ricchezza della misericordia divina. Le nostre comunità potranno rimanere vive e dinamiche nell’opera di nuova evangelizzazione nella misura in cui la “conversione pastorale” che siamo chiamati a vivere sarà plasmata quotidianamente dalla forza rinnovatrice della misericordia.
Tutti: Vieni Signore, affinché non rattristiamo lo Spirito che indica sempre nuovi sentieri da percorrere per portare a tutti il Vangelo che salva. Lo chiediamo a te che “Nella tua misericordia a tutti sei venuto incontro, perché coloro che ti cercano ti possano trovare.” MM5
19 dicembre – Il Suo amore ci precede sempre
“Nella preghiera della Chiesa mentre invochiamo con fede la misericordia, questa ci viene concessa; mentre la confessiamo viva e reale, realmente ci trasforma. È questo un contenuto fondamentale della nostra fede, che dobbiamo conservare in tutta la sua originalità: prima di quella del peccato, abbiamo la rivelazione che l’amore è il primo atto con il quale Dio si fa conoscere e ci viene incontro.
Tutti: Vieni Signore, teniamo aperto il nostro cuore alla fiducia di esseri da Te amati. Il tuo amore ci precede sempre, accompagnaci e rimani accanto a noi nonostante il nostro peccato. MM5

20 dicembre – Nella Parola il cuore pulsante dell’annuncio
La Scrittura è proclamazione della nostra salvezza attraverso l’incessante opera di misericordia che viene annunciata e si fa interprete delle nostre richieste e preoccupazioni. Dio parla ancor oggi con noi come ad amici, si “intrattiene” con noi per donarci la sua compagnia e mostrarci il sentiero della vita.
Tutti: Vieni Signore, aiutaci a comunicare la certezza che Tu ci ami, per essere credibili poiché vivere la misericordia è la via maestra per farla diventare un vero annuncio di consolazione e di conversione. Sostieni il nostro annuncio e la catechesi con questo cuore pulsante della vita cristiana. MM6-7 
21 dicembre – La Grazia ci precede per vivere la carità
Noi siamo peccatori e portiamo con noi il peso della contraddizione tra ciò che vorremmo fare e quanto invece concretamente facciamo (cfr Rm 7,14-21); la grazia, tuttavia, ci precede sempre, e assume il volto della misericordia che si rende efficace nella riconciliazione e nel perdono. Dio fa comprendere il suo immenso amore proprio davanti al nostro essere peccatori.
Tutti: Vieni Signore! Quanta tristezza quando rimaniamo chiusi in noi stessi e incapaci di perdonare! Prendono il sopravvento il rancore, la rabbia, la vendetta, rendendo la vita infelice e vanificando l’impegno gioioso per la misericordia. Ma la grazia è più forte del peccato e supera ogni possibile resistenza, perché l’amore tutto vince. Aiutaci a vivere la conversione del perdono iniziando, anzitutto, a vivere la carità. MM8-9
22 dicembre – La carità è la legge dello Spirito
Non c’è legge né precetto che possa impedire a Dio di riabbracciare il figlio che torna da Lui riconoscendo di aver sbagliato, ma deciso a ricominciare da capo. La legge ha come fine la carità (cfr 1Tm 1,5) ed il cristiano è chiamato a vivere la novità del Vangelo, “la legge dello Spirito, che dà vita in Cristo Gesù”. (Rm 8,2)
Tutti: Vieni Signore, donaci gesti e parole che possano giungere nel fondo del cuore, perché i nostri fratelli e sorelle scoprano la vicinanza e la tenerezza del Padre che perdona. MM11
23 dicembre – Tutti abbiamo bisogno di consolazione e silenzio
Nessuno è immune dalla sofferenza, dal dolore e dall’incomprensione. Una parola che rincuora, un abbraccio che ti fa sentire compreso, una carezza che fa percepire l’amore, una preghiera che permette di essere più forte… sono tutte espressioni della vicinanza di Dio attraverso la consolazione offerta dai fratelli.
Tutti: Vieni Signore, donaci il grande aiuto del tuo silenzio; perché spesso non ci sono parole per dare risposta agli interrogativi di chi soffre. Ispiraci la compassione di chi è – davvero – presente, vicino, ama e tende la mano; in quel silenzio che non è un atto di resa ma momento di forza e di amore. MM13
24 dicembre – La porta del cuore rimane sempre spalancata
Siamo chiamati a percorrere ogni giorno con fedeltà e gioia la via della carità. La misericordia rinnova e redime, perché è l’incontro di due cuori: quello di Dio che viene incontro e quello dell’uomo. Questo si riscalda e il primo lo risana; il cuore di pietra viene trasformato in cuore di carne (cfr Ez 36,26). Sono amato, dunque esisto; sono perdonato, quindi rinasco a vita nuova; sono stato “misericordiato”, quindi divento strumento di misericordia. MM16
Tutti: Vieni Signore, è il tempo della misericordia per tutti e per ognuno, perché nessuno possa pensare di essere estraneo alla vicinanza di Dio e alla potenza della sua tenerezza. MM21
Su di noi rimangano sempre rivolti gli occhi misericordiosi della Santa Madre di Dio. Lei è la prima che apre la strada e ci accompagna nella testimonianza dell’amore. La Madre della Misericordia ci raccolga tutti sotto la protezione del suo manto. Confidiamo nel tuo materno aiuto, Madre nostra dolcissima, e seguiamo la tua indicazione a guardare a Gesù, volto raggiante della misericordia di Dio. MM22

Francesco


A quanti leggeranno questa Lettera Apostolica Misericordia e pace

24 Dicembre 2016

045 La Parola di Dio è Gesù

Puoi vederlo su Youtube

******

 

866 - Domenica 14 Dicembre 2016

La Vergine Madre

 

Puoi vederlo su Youtube

 

 

865 - Domenica 11 dicembre 2016
Sei tu colui che...

 

 

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

8 Dicembre - l'Immacolata Concezione

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

864 - 4 Dicembre 2016
Preparate la via al Signore

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

 

 

863 - Domenica 27 Novembre 2016

- Arriva il Signore, andiamogli incontro -

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

 

 

Volevo informare che c'è la possibilità di aderire ad un pellegrinaggio diretto a Medjugorie cui penso di andare, organizzato da un gruppo di preghiera della comunità San Giovanni Battista dal 3 al 6 gennaio con la presenza di Padre Claudio che fa parte del lato religioso della comunità. Il pulman parte da Castello di godego Treviso e fa varie tappe. Per informazioni telefonare al 3336686351 e chiedere di Silvana responsabile del gruppo.

Grazie Luca Preato

 

 

foto dell'Ultimo volantinaggio fuori dall'Ospedale di Brescia

 

Se difendere i bambini nel grembo e le loro mamme vuol dire essere un ultraintegralista cattolico, io sono ultra felice di esserlo. Gli articoli che stanno uscendo su alcuni siti internet riguardanti le nostre iniziative di preghiera e testimonianza fuori dagli ospedali abortisti dimostrano che nella difesa della Vita stiamo seguendo la strada giusta. Il Signore infatti ci invita a gridare senza compromessi la verità dai tetti, ci invita ad essere il sale della terra, sale che nelle ferite brucia e non saremo di certo noi di Ora et Labora in Difesa della Vita ad ammorbidire la verità dell’aborto. Che siamo sulla strada giusta si evince dal fatto che se fuori dagli ospedali diciamo che stanno facendo le appendiciti nessuno avrebbe nulla da ridire, diciamo invece che fanno gli aborti, il diavolo si scatena e succede un pandemonio, (ricordo che ogni aborto è un tributo a satana) come è successo le ultime due volte che abbiamo testimoniato sia a Brescia che a Monza dove tra Polizia Municipale, Carabinieri, vigilanza interna, personale della direzione sanitaria, femministe, mancava solo la Protezione Civile e c’erano tutti, come se noi che recitavamo pacificamente il Rosario fossimo così pericolosi! Viene spontaneo chiedersi allora se tutto ciò non scaturisca dal fatto che c’è la coscienza sporca di chi lucra sia ideologicamente, sia economicamente sulla soppressione dei bambini nel grembo e che per giunta dopo avere compiuto queste atrocità, che gridano vendetta davanti a Dio e alle generazioni future vogliono anche nascondere il cadavere. Ebbene finché nei nostri ospedali ci saranno “medici” e “infermieri” che eseguiranno aborti in barba al Giuramento d'Ippocrate e al Codice Deontologico e a spese di noi contribuenti per renderci così complici, noi continueremo a pregare e testimoniare fuori da essi, perché i bambini non si toccano; i bambini sono la speranza del futuro. Saremo lì a ricordare che gli Ospedali devono ritornare ad essere luoghi per nascere non per morire e non saranno di certo i verbali che ultimamente hanno incominciato a farci la Polizia Municipale nonostante avessimo tanto di preavviso a fermarci. Io ho invitato le forze dell’ordine a non accanirsi contro di noi che preghiamo e testimoniamo in modo pacifico per la Vita con tanto di preavviso e di articoli della costituzione che ci consentono di farlo, ma ad entrare negli ospedali e a guardare dentro i contenitori dei rifiuti speciali dove vengono gettati i bambini abortiti anche di 6 mesi e prendere i dovuti provvedimenti, perché la Vita va tutelata fin dal concepimento e non ci devono essere leggi dello stato che permettano queste atrocità. Alle femministe che rivendicano la libertà di uccidere i propri cuccioli vorrei fargli notare che non c’è nulla di femminile in questo, vorrei fargli notare che più della metà degli aborti sono di bambine (più della metà, in quanto le statistiche evidenziano da alcuni anni un incremento dell’eliminazione di bambine rispetto ai maschietti a causa dell’aborto sesso selettivo ) e che quindi l’aborto è il più grande femminicidio, vorrei fargli inoltre notare che visto che si definiscono Pro-Choise ossia per la libera scelta, dovrebbero smetterla di perseguitarci in quanto noi stiamo facendo quello che dovrebbero fare loro e cioè dare alle mamme anche la scelta di tenersi il bambino, in caso contrario non si chiamino più Pro-Choise, ma pro-morte, così da essere meno ipocriti. Incoerenti sono anche coloro che con falso pietismo si riempiono la bocca con la parola “accoglienza” e poi sono indifferenti o addirittura d’accordo sul fatto che con una legge dello stato; la 194, legge ingiusta e immorale, che ha trasformato un “delitto” in un “diritto”, e una mamma in carnefice, non accogliamo i nostri bambini che sono nel grembo. A queste persone vorrei ricordare che se sono nati è perché la loro mamma non gli ha negato la Vita e che l’accoglienza inizia proprio nel grembo e così anche la Pace. Ricordo che dall’entrata in vigore della legge 194 sono stati oltre 6.000.000 i bambini abortiti dal 1978 e con loro non abbiamo accolto neanche tutti i figli che questi bambini avrebbero a loro volta potuto avere e ciò rende l’aborto un deplorevole delitto contro la stirpe.  Giovanni Paolo II ci ha lasciato detto: “Una Nazione che uccide i propri figli è una nazione senza futuro”, si perché ogni aborto impoverisce sempre più la nostra società e la priva di quei membri che la renderebbero più forte e non è sostituendo la popolazione, come certi politici sostengono che risolveremo i nostri problemi, ma li risolveremo soprattutto accogliendo le vite di chi è chiamato dopo di noi a venire alla luce

http://gayburg.blogspot.it/2016/11/i-fondamentalisti-cattolici-prendono.html

Celsi Giorgio Presidente Associazione "Ora et Labora in Difesa della Vita"

«Difendi la Vita, rinascerà la Speranza»
http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/
https://www.facebook.com/giorgio.celsi

Carissimi amici, l'Associazione "Ora et Labora in Difesa della Vita" ha il piacere di invitarvi alla proiezione in anteprima del bellissimo Film "La voce negli occhi" che si terrà Venerdì 2 Dicembre alle ore 21 presso il Cinema Ambra a Erba (CO) in via G.Segantini,3, - di fronte alla stazione FS-. Dalle ore 20 alle ore 21 si terrà sempre presso lo stesso cinema una Conferenza Stampa dove sarà presente:  Pietro Crisafulli fratello di Salvatore, il Regista e parte del cast. Invito quindi tutti i giornalisti a partecipare. Questo Bellissimo Film di cui metto sotto i link per poter vedere sia il Trailer, sia lo Speciale è un vero Inno alla Vita, che contribuirà a contrastare la cultura della morte e la cultura dello scarto denunciata da Papa Francesco. Aiutatemi a far girare questo importantissimo evento  in tutti i vostri canali e a tutti i vostri amici. Alla fine della proiezione seguirà dibattito. Cordiali saluti.

https://www.youtube.com/watch?v=DzezdJZ32r4

https://www.youtube.com/watch?v=eRSjv44eCxI 

"Una società è veramente accogliente nei confronti della vita quando riconosce che essa è preziosa anche nell’anzianità, nella disabilità, nella malattia grave e persino quando si sta spegnendo; quando insegna che la chiamata alla realizzazione umana non esclude la sofferenza, anzi, insegna a vedere nella persona malata e sofferente un dono per l’intera comunità, una presenza che chiama alla solidarietà e alla responsabilità"

Papa Francesco

Per Info 3467035866
celsi.giorgio@gmail.com

 

 

LISTA DEI SITI CATTOLICI
www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Mercoledì 30 Novembre 2016

Apostoli della Passione dell’Amore Misericordioso

Lunedì 28 Novembre 2016

LC - Olginate - Parrocchia Sant'Agnese
Il sito contiene informazioni riguardo a tutti gli ambiti della Parrocchia: catechesi, orari messe, gruppi.

Ragionando con la fede (Blog di Alessio Calabretta)

Venerdì 25 Novembre 2016

Santuario Beata Vergine Maria della Comuna - Ostiglia (MN)
La sua origine si colloca sul finire del secolo XIV, per il desiderio manifestato dalla Vergine a una pastorella muta da lei guarita. Il santuario, il quale prende nome dalla comunità ('Comuna') che subito lo edificò nel territorio di Ostiglia, fu poi ricostruito nel 1533. Due le feste proprie: dell’Apparizione, il lunedì dopo la Pentecoste, e dell’Incoronazione, il 23 novembre.

Giovedì 24 Novembre 2016

Caritas Ravenna new

Santo Natale a Grazie di Curtatone (MN)
Presepe vivente, mostra presepi, mercatini natalizi ed altri eventi nel borgo di Grazie di Curtatone, in provincia do Mantova.

Lunedì 21 Novembre 2016

LC - Brivio - Decanato di Brivio
Nel sito si possono trovare i riferimenti utili per le attività che si svolgono nel territorio di questa porzione della Chiesa Ambrosiana.

In te la mia speranza (Blog di Tatiana Rosa)
Sono una ragazza qualsiasi alla ricerca di Dio nella mia vita quotidiana, a volte per percorsi impervi, che mi hanno portata ancor più lontana e ad odiarlo completamente, altre a sentirlo con amore. Non sono una teologa, non ho nessuna verità in tasca. Mi limito a postare il frutto della mia esperienza personale di vita e frutto delle letture che mi hanno appassionata e permesso di diventare quel che sono, accettandomi completamente.

Venerdì 18 Novembre 2016

Fraternità della Santissima Vergine Maria - Bagnoregio (VT)
Il sito vuol far conoscere l'insegnamento del Padre Theodossios Maria della Croce, fondatore della Fraternità della SS. Vergine Maria.

Giovedì 17 Novembre 2016

Missionari di San Giovanni Eudes
Siamo una Società di Vita Apostolica di Diritto Diocesano composta di sacerdoti e fratelli laici e abbiamo come modello spirituale e missionario San Giovanni Eudes, veniamo da Ocana in Colombia per essere missionari in tutto il mondo.

Mercoledì 16 Novembre 2016

Movimento Figli Spirituali di Giovanni Paolo II
Il sito fa riferimento all'Associazione ecclesiale Movimento 'Gruppi di Preghiera Figli Spirituali di Giovanni Paolo II' che vuole vivere nella Chiesa e con la Chiesa con l'impegno di non far dimenticare quanto il Santo Giovanni Paolo II ci ha lasciato con la sua vita, il suo carisma e il suo alto Magistero.

CS - Rende - Parrocchia San Paolo Apostolo (Dehoniani)

Martedì 15 Novembre 2016

OFM Cappuccini - Fraternità San Barnaba - Genova

Domina mea et Mater mea (Blog di don Leonardo Maria Pompei)

Lunedì 14 Novembre 2016

Missione Cattolica Italiana - Berlino (Germania)
La Missione Cattolica Italiana di Berlino è il luogo d’incontro per gli immigrati italiani residenti in città e nel Brandeburgo. Storia, Consiglio Pastorale, orario SS. Messe, attività religiose, luoghi della Memoria, indirizzi utili, dove siamo. In lingua italiana e tedesca.

CZ - Marcellinara - Parrocchia Maria SS. Assunta

Venerdì 11 Novembre 2016

Catena Aurea (Blog di Walter Vida)
Il Blog presenta la Catena Aurea di San Tommaso d'Aquino. Sintesi dei commenti ai versetti del Vangelo dei Padri della Chiesa.

Mercoledì 9 Novembre 2016

Istituto Farlottine - Bologna

Fondazione Sorriso Francescano

Lunedì 7 Novembre 2016

DIM - Dialogo Interreligioso Monastico - Italia new
Il DIM è un'organizzazione internazionale che raccoglie commissioni nazionali di monaci e monache cristiani per promuovere il dialogo tra monaci di differenti religioni, specificamente a livello di esperienza spirituale.

Commissione Regionale di Pastorale Familiare - Emilia Romagna new cei 0627

Venerdì 4 Novembre 2016

Giovane Chiesa (Blog di Giovanni Tridente)

Mercoledì 2 Novembre 2016

SA - Omignano Scalo - Parrocchia Sant'Antonio da Padova

Martedì 1 Novembre 2016

Gioba.it - Sorrisi e pensieri evangelici (a cura di Don Giovanni Berti)
Ogni Domenica una simpatica vignetta e una riflessione sul Vangelo del giorno. Don Giovanni (Gioba) attualizza la parola di Dio nella nostra vita di tutti i giorni mettendo in luce le nostre incoerenze e i nostri errori ma anche la risposta misericordiosa e amorosa del Signore.

Venerdì 28 Ottobre 2016

Confraternita del Santissimo Sacramento - Serra de’ Conti (AN)

Caritas - Emilia Romagna
In questo spazio potete trovare le attività di promozione della Delegazione, gli sviluppi nelle aree di intervento e i seminari di formazione; le notizie dal mondo del Servizio Civile, sussidi, pubblicazioni e le ultime notizie che coinvolgono le diocesi emiliano-romagnole.

Giovedì 27 Ottobre 2016

VT - Montalto di Castro - Parrocchia Gesù Eucaristico e Santa Maria Assunta
Il sito è uno strumento veloce per far conoscere le Parrocchie di Montalto per poter crescere come una vera comunità di fratelli radunati, nella stessa fede.
Diocesi: CIVITAVECCHIA-TARQUINIA - Aggiunto il 27-Oct-2016 - Visite: 432

Martedì 25 Ottobre 2016

Madonna della Fonte Minaldo - Villacanale di Agnone (IS)
Devozione e preghiere verso la Madonna della Fonte Minaldo, che secondo una leggenda del luogo aveva fatto un miracolo ad una contadina.

PC - Pontenure - Parrocchia San Pietro Apostolo
Il sito della parrocchia di Pontenure ricco di notizie, informazioni e curiosità sulle parrocchia e su tutte le attività parrocchiali.

Lunedì 24 Ottobre 2016

ALM - Apostoli Legionarii Mariae
Siamo un gruppo nato nel maggio 2012, diventato gruppo di preghiera nel 2013 e associazione nel 2014. Siamo Ragazzi che portano in ogni luogo la presenza della Madre di Gesù, animando con canti rosari, adorazioni e sante messe con Canti simili a quelli di Medjugorje o RNS. Collaboriamo con la Santa Madre Chiesa.

Santa Veronica Giuliani - Figli di Maria - Napoli
Sito tutto dedicato a Santa Veronica Giuliani, alla sua vita, alle opere ed alle preghiere: coroncina, litanie, novena e la preghiera per la proclamazione a Dottore della Chiesa.

Giovedì 20 Ottobre 2016

Fondazione San Petronio - Bologna

MN - Castiglione delle Stiviere - Unità Pastorale Aloisiana

Martedì 18 Ottobre 2016

Circolo Culturale Acli San Tommaso d'Aquino - Bologna
Il Circolo promuove incontri di carattere formativo e istruttivo. Propone week end dedicati a lezioni di filosofia e alla spiritualità domenicana.

BO - Casalecchio di Reno - Parrocchia San Biagio
Il sito ha lo scopo di far conoscere e promuovere la vita parrocchiale con le sue attività e, soprattutto, essere strumento di comunicazione e di comunione per la comunità stessa.

RM - Roma - Parrocchia San Benedetto Giuseppe Labre
La Chiesa, consacrata dal Cardinale Vicario Camillo Ruini il 15 novembre 1997, si trova a Roma, in zona Torraccia – San Basilio, nel 4º Municipio del comune di Roma.

Lunedì 17 Ottobre 2016

ME - Gioiosa Marea - Parrocchia San Nicolò di Bari
Il sito informa su tutte le attività parrocchiali nelle chiese di San Nicola, Santa Maria delle Grazie, la Catena, il Convento e Gesù Buon Pastore.

Francesco di terra e di vento - Spettacolo teatrale su San Francesco d'Assisi
Scheda di presentazione di uno spettacolo teatrale sulla vita di San Francesco, all'interno del sito della compagnia teatrale Teatrominimo.

Uff. Catechistico - Diocesi Massa Carrara-Pontremoli
Sito ufficiale dell'Ufficio Evangelizzazione e Catechesi della Diocesi. Nel sito sono riportate tutte le attività e le iniziative dell'ufficio, i corsi e il materiale per la formazione, nonchè i contatti

Venerdì 14 Ottobre 2016

Caritas Bologna

AN - Borghetto di Montesanvito - Parrocchia Cuore Immacolato di Maria new cei 0000

Giovedì 13 Ottobre 2016

Guglielmo Massaja - Un illustre conosciuto: il cardinal Massaja
Un viaggio nella vita di Guglielmo Massaja a duecento anni dalla nascita. Un frate cappuccino che ha percorso l'Italia e l'Africa: missionario, esploratore, medico, filantropo, scrittore, diplomatico e testimone del Vangelo.

Mercoledì 12 Ottobre 2016

A piedi nudi (Blog di Emma Chiolini, Laica Missionaria Comboniana)

Martedì 11 Ottobre 2016

OFM Cappuccini - Convento Frati Cappuccini - Santa Margherita Ligure (GE)

CEI - Uff. Naz. per gli Immigrati e i Profughi

Mercoledì 5 Ottobre 2016

Benedettine del SS. Sacramento - Monastero San Giuseppe - Ragusa

Spargi il Verbo - Ascolta l'Ascolto
Proponiamo col nostro sito la liturgia in versione vocale, interpretata e scritta, in modo che si possa vivere e ascoltare in ogni momento della giornata, in ogni luogo, con il computer o il cellulare.

Martedì 4 Ottobre 2016

Diocesi Padova
Il nuovo sito integra in un solo portale i tanti contenuti che provengono dalla curia, dalle istituzioni diocesane, dai media ma soprattutto dalla base che, grazie alla nuova figura dei coordinatori vicariali della comunicazione, ha le potenzialità per diventare una rete attiva di segnalazioni anche mediante l’interazione con i social network.



I nuovi siti dei giorni scorsi li trovi nella pagina degli ULTIMI ARRIVI

(per contattarci non rispondere a questo messaggio ma scrivi a info@siticattolici.it)
-----------------------------------------------------------
Lista dei Siti Cattolici in Italia - http://www.siticattolici.it - info@siticattolici.it

LaChiesa Liturgia: http://www.lachiesa.it/liturgia
Enciclopedia Santi e Beati:  http://www.santiebeati.it

 

 

++++++

La nostra onlus ProVita, insieme ad altre realtà associative delle varie città interessate, accompagnerà Gianna Jessen in un ciclo di conferenze nel Nord e Centro Italia, che potrebbero essere abbastanza vicine a te.

Gianna Jessen è una testimone prolife d’eccezione: è sopravvissuta a un aborto salino, nel 1977, in una clinica Planned Parenthood, quando la madre era a 30 settimane di gravidanza. La soluzione (salina) iniettata in utero, di solito porta alla morte in 24 ore, corrodendo il bambino. Ma Gianna è riuscita a sopravvivere ... Da anni Gianna gira il mondo e combatte per quei milioni di bimbi che non hanno la sua stessa forza, né la sua fortuna e vengono massacrati nel grembo materno.
ProVita è lieta di accompagnarla in un giro per il Nord e il Centro Italia che toccherà le seguenti città, nelle seguenti date:

- 25 novembre – a Como, alle ore 21:00, all’Auditorium Collegio Gallio;
- 27 novembre – a Torino, alle ore 15:30, al Centro congressi Santo Volto – via Nole angolo via Borgaro;
- 29 novembre – a Verona, alle 20:30, al Palazzo Gran Guardia – Piazza Brà;
- 2 dicembre – a Trento, alle 20.30, al Collegio Arcivescovile – Via Monsignor Celestino Endrici, 23;
- 3 dicembre – a Formigine (Modena), alle 16:30, all’Auditorium Centro Pastorale S. Francesco – Piazza Roma 56;
- 5 dicembre – a Loreto, alle 21:00, nella Basilica della Santa Casa;
- 6 dicembre – ad Ascoli Piceno, alle 21, presso il Nuovo Cinema Teatro.

Durante ciascuno di questi incontri sarà possibile ricevere copie della rivista Notizie ProVita, sottoscrivere la nostra petizione contro l’utero in affitto, e ricevere – contro offerta – il libro "October Baby", liberamente ispirato alla storia della Jessen, e il dvd "Breeders, donne di seconda categoria?", il documentario esclusivo che fa parlare le madri surrogate e coloro che sono nati da un utero "in affitto".

Per maggiori informazioni sugli eventi, clicca qui.Non perdere questi eventi eccezionali! Un caro saluto,

Il Presidente Toni Brandi

 

 

 

8 Dicembre 2016

 LA "VENUTA MIRACOLOSA" DELLA SANTA CASA

OVE MARIA FU CONCEPITA IMMACOLATA

Proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione
 

ENCICLICA “INEFFABILIS DEUS” DEL SOMMO PONTEFICE PIO IX “SULL’IMMACOLATA CONCEZIONE DI MARIA SANTISSIMA”

 AI VENERABILI FRATELLI, PATRIARCHI, PRIMATI, ARCIVESCOVI, VESCOVI E AGLI ALTRI ORDINARIAVENTI CON L’APOSTOLICA SEDE PACE E COMUNIONE

PIO PP. IX SERVO DEI SERVI DI DIO

VENERABILI FRATELLI, SALUTE E APOSTOLICA BENEDIZIONE 

Dio ineffabile, le vie del quale sono la misericordia e la verità; Dio, la cui volontà è onnipotente e la cui sapienza abbraccia con forza il primo e l’ultimo confine dell’universo e regge ogni cosa con dolcezza, previde fin da tutta l’eternità la tristissima rovina dell’intero genere umano, che sarebbe derivata dal peccato di Adamo. Avendo quindi deciso, in un disegno misterioso nascosto dai secoli, di portare a compimento l’opera primitiva della sua bontà, con un mistero ancora più profondo – l’incarnazione del Verbo – affinché l’uomo (indotto al peccato dalla perfida malizia del diavolo) non andasse perduto, in contrasto con il suo proposito d’amore, e affinché venisse recuperato felicemente ciò che sarebbe caduto con il primo Adamo, fin dall’inizio e prima dei secoli scelse e dispose che al Figlio suo Unigenito fosse assicurata una Madre dalla quale Egli, fatto carne, sarebbe nato nella felice pienezza dei tempi. E tale Madre circondò di tanto amore, preferendola a tutte le creature, da compiacersi in Lei sola con un atto di esclusiva benevolenza. Per questo, attingendo dal tesoro della divinità, la ricolmò – assai più di tutti gli spiriti angelici e di tutti i santi – dell’abbondanza di tutti i doni celesti in modo tanto straordinario, perché Ella, sempre libera da ogni macchia di peccato, tutta bella e perfetta, mostrasse quella perfezione di innocenza e di santità da non poterne concepire una maggiore dopo Dio, e che nessuno, all’infuori di Dio, può abbracciare con la propria mente.

Era certo sommamente opportuno che una Madre degna di tanto onore rilucesse perennemente adorna degli splendori della più perfetta santità e, completamente immune anche dalla stessa macchia del peccato originale, riportasse il pieno trionfo sull’antico serpente. Dio Padre dispose di dare a Lei il suo unico Figlio, generato dal suo seno uguale a sé, e che ama come se stesso, in modo tale che fosse, per natura, Figlio unico e comune di Dio Padre e della Vergine; lo stesso Figlio scelse di farne la sua vera Madre, e lo Spirito Santo volle e operò perché da Lei fosse concepito e generato Colui dal quale egli stesso procede. (continua)

******

 

1° Dicembre 2016

  IN PREPARAZIONE

DELLA SOLENNE CELEBRAZIONE DELLA "VENUTA" MIRACOLOSA

DELLA SANTA CASA DI NAZARETH A LORETO 

NEL 722° ANNIVERSARIO DELLA MIRACOLOSA TRASLAZIONE DELLA SANTA CASA

DA TERSATTO IN TERRITORIO ITALIANO (10 DICEMBRE 1294-10 DICEMBRE 2016)

 

Nella Santa Casa la nascita della Chiesa Una, Santa, Cattolica ed Apostolica

La devozione verso la Santa Casa di Loreto assume nella nostra epoca di crisi un profondo significato. La Domus Mariae per molte ragioni è intimamente legata alla nascita della Chiesa Cattolica. Infatti:
1) Essa fu il tempio dell'Incarnazione. Tra queste sacre mura fu concepito e crebbe Gesù Cristo, fondatore e capo della Chiesa.
2) Essa fu la Casa di Maria, cioè della creatura che, secondo i teologi, è l'esemplare che realizza in sé nel modo più perfetto la Chiesa e alla quale perciò la Chiesa stessa è configurata.
3) Essa fu la culla della Chiesa nascente, perché Maria, dopo avervi custodito nel suo Seno lo stesso Verbo, e averne conservato gelosamente nel Cuore tutti i detti e i fatti, in questo luogo, dopo la Resurrezione, trasmise agli Apostoli la dottrina del Divino Maestro, sostenendo e confermando la loro fede.
Tra queste mura, infine, secondo la tradizione, fu celebrato per la prima volta il Divino Sacrificio. Ancor oggi è conservato, nella Santa Casa, l'Altare degli Apostoli, miracolosamente traslato con essa; nel luogo stesso in cui la SS. Vergine aveva fatto scendere per la prima volta sulla terra Gesù Cristo, san Pietro vi pronunciò le parole della Consacrazione, che ancora oggi si ripetono in ogni Messa.

*******

 

20 Novembre 2016

 

 NELLA FESTA DI CRISTO RE CHIUSURA DELL'ANNO SANTO

 

 LA REGALITA' DI CRISTO

NEL MIRACOLOSO CROCIFISSO DI NUMANA

PER OTTENERE AGLI UOMINI LA VERA PACE
 

     Dite ai vostri preti di pregare molto. Sino a che il papa non ha recitato il suo rosario, non termina la giornata del papa (…). Il rosario è, tra tutti gli altri, il mezzo privilegiato di procurare il ritorno a Cristo degli individui, delle famiglie e delle nazioni. (…)

     È un’arma molto potente per cacciare i demoni ; per conservare l’integrità della vita, per ottenere più facilmente la virtù, in una parola, per ottenere la vera pace agli uomini (…). Come non sperare tutto, se noi ci serviamo con pienezza e pietà, di questo metodo divino?

Papa PIO X

 

 

 

 

 

 

 

Uscite Natalizie Dominus Production:
dvd e pubblicazioni editoriali


 

Cari amici,

con l'avvicinarsi del periodo natalizio, Dominus Production è pronta a raccontare nuove, intense ed emozionanti storie di valore e di fede.
Ogni prodotto racchiude un racconto di vita che stimola interessanti riflessioni, in preparazione al Mistero del Santo Natale e al messaggio di speranza che porta con Sé.

1. Dopo l'apprezzamento cinematografico, il film IL MISSIONARIO arriva in versione DVD. I rischi che si presentano alle nuove generazioni e la difficile stagione dell'adolescenza, al centro della storia, evidenziano l'importanza della famiglia come sicuro rifugio dalle effimere promesse del mondo.
Sito del film: www.ilmissionariofilm.it
Ordina: http://shop.dominusproduction.com

Scheda didattica: http://www.dominusproduction.com/schede-didattiche/

2. Preceduto dal successo d'oltralpe, anche in Italia è finalmente disponibile il DVD del film MARIE HEURTIN - DAL BUIO ALLA LUCE. La vera storia della ragazza sordo-muta e cieca - che impara a conoscere il mondo grazie alla fiducia che la perseverante Suor Marguerite ripone in lei - offre una splendida testimonianza della ricchezza che si racchiude in ogni essere umano. Il dvd contiene inoltre i sottotitoli per i non-udenti mentre la descrizione delle scene per i non-vedenti è disponibile sulla piattaforma Movie Reading.

Sito del film: www.marieheurtin.it

Ordina: http://shop.dominusproduction.com/


3. Ottimo spunto di riflessione nel tempo di Natale, in abbinamento al  il libro di Francesco Agnoli LA GRANDE STORIA DELLA CARITA' racconta di donne e uomini semplici eppur straordinari, che hanno saputo fare dell'amore e del servizio al prossimo la propria ragione di vita. Consigliato da abbinare al dvd di MARIE HEURTIN, considerata la vicinanza dei temi trattati e l'attenzione verso i più piccoli ed emarginati.
Scheda libro: http://shop.dominusproduction.com/

4. Abbiamo lasciato per ultimo il libro a cui teniamo particolarmente: la prima biografia italiana di San José Sanchez del Rio, martire della Cristiada messicana. Il giovane martire disposto a sacrificare la vita per amore di Cristo e della Chiesa, invita ad alzare lo sguardo oltre i personali limiti umani, in vista dell'unico vero Bene. Il testo, scritto dal Postulatore della Causa di Canonizzazione, è la prima biografia disponibile in Italia dedicata al giovane Santo, canonizzato lo scorso 16 Ottobre e già protagonista del film CRISTIADA.

Scheda libro: http://shop.dominusproduction.com/

E' quindi un percorso di crescita quello che Dominus Production desidera proporre durante il tempo d'Avvento: dal degrado della droga e dal buio dell'emarginazione e della disabilità, verso le luci dell'aiuto fraterno e della speranza, fino al riconoscimento della preziosità della vita umana e alla scoperta dell'Amore più grande.

Per organizzare proiezioni pubbliche dei nostri film, per tutte le informazioni sui nostri prodotti e per poterli acquistare, sia per i negozi che per i privati, consultate il sito shop.dominusproduction.com o chiamateci allo 055.0468068, dal lunedì al venerdì dalle 9.00am alle 5.00pm (festivi esclusi).

Con l'augurio che il tempo di preparazione al Santo Natale di Gesù Cristo disponga alla Pace più vera e sentita, Vi salutiamo cordialmente.


Dominus Production s.r.l.
Sede Operativa Via Giuseppe Garibaldi 15, 50123 Firenze
Tel.+39.055.0468068 - Fax.+39.055.3986054 - Mob.+39.3290423979
www.dominusproduction.com - www.cristiada.it - www.godsnotdead.it - www.ilmissionariofilm.it - www.marieheurtin.it

 

 

 Carissimi,

è iniziato l’Avvento con l’esortazione di Gesù ad essere pronti per non rischiare di rimandare sempre la nostra conversione, come hanno fatto i compaesani di Noè che non hanno creduto alle parole di Dio e, così, intenti a fare altro, sono stati inghiottiti dalle acque del diluvio.

Le ultime due opere di misericordia spirituale accompagnano le intenzioni dell’apostolato di preghiera, che se volete potete trovarle qui :

 http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2016.html

Un forte abbraccio,  Romolo.

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Festività natalizie al Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide
Cassano allo Ionio (Cosenza)
27 dicembre 2016 – Ore 16.00

Martedì 27 dicembre 2016, alle ore 16.00, a Cassano allo Ionio (Cosenza), presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, il Coro di “Voci Bianche” della Parrocchia di San Gaetano Catanoso di San Nico di Corigliano Calabro, diretto da Amalia Falco, si esibirà in un ampio repertorio di melodie e canti della tradizione natalizia.

Il professor Enzo Cumino proporrà, inoltre, poesie e racconti indissolubilmente legati al Natale.

Per tutto il periodo natalizio sarà, inoltre, distribuita la mappa “Scopri il tuo Museo”, un progetto nazionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo di educazione al Patrimonio culturale indirizzato ai più piccoli e agli studenti.

L’iniziativa, organizzata dai Servizi Educativi del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide diretto da Adele Bonofiglio, è in linea con la politica culturale di Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria, che mira alla riscoperta di peculiarità e valori che connotano la nostra Regione.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Acordon
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide - Direttore: Adele Bonofiglio
Servizi Educativi: Anna Lucia Casolaro (responsabile)
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

COMUNICATO STAMPA



Festa di Natale
Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri
SS106, c/da Marasà Locri (Reggio Calabria)
16 dicembre 2016 – Ore 16.30

Venerdì 16 dicembre 2016, alle ore 16.30, presso il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, si terrà Festa di Natale, suggestiva iniziativa promossa dal Museo Archeologico Nazionale di Locri e dall’assessorato  alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Locri.

Accattivante il programma predisposto che prevede: una tombolata “archeologica” con l’utilizzo di cartelle realizzate appositamente con raffigurazioni di reperti del Museo locrese; un intermezzo musicale offerto dagli allievi dell'Accademia Senocrito di Locri e un interessante spazio dedicato alla fase conclusiva della ormai tradizionale  manifestazione  Le arance del Parco archeologico di Locri, curata dal Museo Archeologico Nazionale di Locri e dal Sidus Club di Siderno.

Da segnalare altresì, a cura dei Servizi Educati del museo, una tombolata riservata ai ragazzi delle scuole che si terrà nella mattinata del 16 dicembre 2016.

Sempre nel Museo Archeologico Nazionale di Locri, guidato con dedizione e passione da Rossella Agostino, si potrà assistere, giovedì 22 dicembre 2016, alle ore 19.00, alla performance Circe della Compagnia Scena Nuda.

Il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri afferisce al Polo Museale della Calabria, diretto dalla ligure Angela Acordon strenuamente impegnata per assegnare un ruolo di primo piano alle strutture della cultura statali di propria competenza.


Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Acordon

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

Giornata internazionale delle persone con disabilità
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide
3 dicembre 2016 – Ore 9.00/19.00

Sabato 3 dicembre 2016, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, diretto da Adele Bonofiglio e ricadente nel Polo Museale della Calabria guidato da Angela Acordon, celebra la Giornata internazionale delle persone con disabilità  con attività didattiche mirate alla conoscenza  della cultura, della storia e di alcuni aspetti della vita quotidiana del mondo antico.
Il programma prevede: visite guidate utilizzando la mappa tematica Scopri il tuo Museo; laboratorio didattico Come si votava nel mondo antico e laboratorio tattile.
Le visite guidate si terranno dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00 e saranno tenute da Anna Lucia Casolaro, responsabile dei Servizi Educativi del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, e dall’archeologa Tiziana Prezio, collaboratrice esterna. Si darà grande attenzione ai reperti del territorio di appartenenza esposti nelle cinque sale museali. Sarà distribuita, inoltre, la Mappa Tematica del Museo promossa dal SED (Servizio Educativo Didattico) del MIBACT edita da Focus Junior (marzo 2016), attraverso la quale sarà possibile fruire, in modo ludico e creativo, dei beni archeologici più significativi portati alla luce nelle varie campagne di scavo.
Durante il laboratorio Come si votava nel mondo antico ogni ragazzo si cimenterà nelle modalità di voto nel modo greco. Nello specifico saranno distribuiti frammenti ceramici, inchiostro liquido e pennini vari, utili per la stesura del voto con le lettere dell’alfabeto greco sui frammenti ceramici (ostraka).
Sarà possibile, altresì, sperimentare la fruizione tattile di alcune tipologie di reperti, accuratamente selezionate dal personale museale.

Info prenotazione visita e laboratori: 0981/79391-2 dal lunedì al venerdì, ore 9.00/15.00;  e-mail: pm-cal.sibaritide@beniculturali.it

Polo Museale della Calabria Direttore: Angela Acordon
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide Direttore: Adele Bonofiglio
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

COMUNICATO STAMPA


Incontri culturali d’autunno
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide
Sala convegni
25 novembre 2016 - ore 16.30

Venerdì 25 novembre 2016, alle ore 16.30, nella Sala convegni del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, prenderà il via Incontri culturali d’autunno.

L’iniziativa ha la finalità di favorire la conoscenza del patrimonio culturale e di contribuire alla formazione di cittadini consapevoli di questo inestimabile bene che contraddistingue la nostra Regione.

Questo primo appuntamento vedrà protagonista lo scrittore Francesco Bevilacqua che presenterà la sua opera Lettere Meridiane -  Cento libri per conoscere la Calabria.
Interverranno, altresì, a questo atteso appuntamento: Adele Bonofiglio, direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide; Agostino Brusco, direttore delle Riserve Naturali Regionali “Lago di Tarsia - Foce del Crati”; Giancarlo Del Sole, funzionario Soprintendenza ABAP per le Province di Catanzaro-Cosenza-Crotone; Carmine Gesualdo, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza e Domenico Pappaterra, presidente dell’Ente “Parco Nazionale del Pollino”.

Incontri culturali d’autunno è una iniziativa fortemente voluta da Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria e da Adele Bonofiglio che guida con grande volitività il Museo Nazionale

Polo Museale della Calabria Direttore: Angela Acordon
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide Direttore: Adele Bonofiglio

Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

+

Nuovo interessante articolo sul sito di Ruggero Marino.

*UNA LUNGA INTERVISTA DALL’ARGENTINA SU COLOMBO E PAPA INNOCENZO VIII*

*- ORE 02:00 IN ITALIA DEL VENERDÌ 18/11/2016 -*


JUEVES EN INFINITO INTERIOR: EL ÚLTIMO TEMPLARIO (con Ruggero Marino, desde Italia)
Jueves 17 - 22hs (ARG) 03am (ESP) 02am (ITA) 20hs (MEX) 21hs (Puerto Rico) por www.codigoovni.com/intru100
00hs de España 23hs de Italia (pre-estreno) en Edenex- www.edenex.es
-----------------------------
*¿Fue Cristobal Colón el último templario? ¿Viajó hasta América años antes de su llegada oficial? ¿Era hijo no reconocido de un Papa? | La historia no narrada de Colón con el autor, periodista e historiador Ruggero Marino, quien nos llena de preguntas desde la mismísima Roma.


*(leggi tutto sul link)*
http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com/medias/dall-estero/323-una-lunga-intervista-dall-argentina-su-colombo-e-papa-innocenzo-viii.html

FaceBook http://www.facebook.com/marino.ruggero.5
Google Plus https://plus.google.com/+RuggeroMarino

 

e

*IL LIBRO “LE STAGIONI DEL TURANO” HA VINTO IL PREMIO LAURENTUM DI POESIA*
Un torrente, una diga, un lago, una valle che scompare, un paesaggio nuovo che la viene a impreziosire. Incorniciato da colline e montagne. È il microcosmo del Turano, rimasto in qualche modo incontaminato, pur non essendo lontano dalla capitale e dall’autostrada per L’Aquila. Un piccolo mondo un po’ antico, pastorale, aspro, che si schiude alla modernità, cercando di smorzarla nei silenzi dei boschi e nelle nebbie mattutine. È in questo ambiente che la poesia va a caccia delle atmosfere più segrete e più sottese di una terra da conquistare passo a passo e da rivivere attraverso le sensazioni e le emozioni che suscita. E a farla da padrone è lo specchio d’acqua, che ormai scandisce il ritmo della valle: con i suoi borghi fra i più belli d’Italia, con le sue greggi, con le sue ricorrenze, con i suoi paesani. In quest’angolo d’Italia l’autore ha trovato l’approdo di una vita parallela, lontana dallo stress della metropoli e in grado di restituirlo ai sentimenti più genuini dell’esistenza, componendo un unicum circoscritto alle stagioni del Turano.

Chi volesse leggerlo lo può richiedere direttamente alla casa editrice Aracne e presso le librerie online indicate nella rete di vendita

http://www.aracneeditrice.it/aracneweb/index.php/pubblicazione.html?item=9788854894518

 *(leggi tutto sul link)*
http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com/colombo/le-opere/328-le-stagioni-del-turano-2016.html

 

 

 

 

 

 

Mario Ajello: «A Roma il disastro capitale continua»

Se ne discuterà apertamente, in un dibattito libero, lunedì 19 dicembre in Piazza del Fico a Roma

"Il disastro Capitale continua. Il precipitare della situazione del Campidoglio, fino all'arresto oggi di Raffaele Marra, il braccio destro del sindaco, il Rasputin della Raggi, è la riprova di una crisi infinita che riguarda Roma". Così osserva Mario Ajello, commentatore del Messaggero e autore con Rubbettino di Disastro Capitale, un libro in cui le premesse del caos romano che si ripete, sia pure con nuovi personaggi, vengono narrate con preoccupazione. "Nel mio racconto, uscito prima delle ultime elezioni per il Campidoglio, scrivo - incalza Ajello - che Roma è a un bivio. La strada imboccata, aggiungo adesso, è stata quella della continuità nella decadenza". Di Disastro Capitale si parlerà lunedì 19 dicembre alle 18,30 al Bar del Fico (piazza del Fico 26) in un evento intitolato Una preghiera laica per Roma. Intervengono, oltre all'autore, Andrea Vianello e Iside Castagnola e chiunque abbia una buona idea per Roma.

Segue brindisi natalizio con auguri.

Clicca qui per chiedere una copia saggio del volume per recensione

 

SE NON VISUALIZZI CORRETTAMENTE IL CONTENUTO DI QUESTA MAIL, CLICCA QUI

 

Per informazioni e richiesta copie saggi per recensione:

Antonio Cavallaro - antonio.cavallaro@rubbettino.it - 0968 6664275 - 327 4792173

 

 

DEMETRIO GUZZARDI

 

SABATO 17 DICEMBRE 2016 A COSENZA

DOPO I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RIAPRE LA CHIESA DEL SANTISSIMO SALVATORE

PER I FEDELI ITALO-ALBANESI DI RITO GRECO-BIZANTINO

Sabato 17 dicembre 2016 verrà riaperta la Chiesa del Santissimo Salvatore, di rito  bizantino, appartenente all'Eparchia di Lungro, ubicata nel centro storico di Cosenza, di fianco alla Chiesa di San Francesco di Paola, dopo i lavori di restauro e consolidamento, realizzati con il contributo dell'otto per mille alla Chiesa Cattolica.
A presiedere la preghiera del Grande Vespro della Domenica prima del Santo Natale, con inizio alle ore 16.30, sarà il vescovo mons. Donato Oliverio. Il programma prevede anche una mostra di documenti riguardante la Chiesa del Santissimo Salvatore, curata dall'Archivio di Stato di Cosenza. Subito dopo la funzione religiosa, nel Seminario Maggiore Eparchiale Italo-Greco-Albanese", in Via Paparelle, praticamente alle spalle della Chiesa di San Francesco di Paola, si terrà un momento di festa e di convivialità; si esibiranno in brani di musica classica i maestri: Giovanni Azzinnari al violino; Pasqualino Conte al clarinetto; Spiro Pano al violoncello; Maria Innocenza Runco e Vincenzo Tiso al pianoforte; Roberto Salituro alla chitarra. Seguirà l’esibizione di un trio canoro composto da: Maria Cristina e Mimmo Imbrogno e Michele Greco, in rappresentanza dell'Associazione Culturale Folklorica Arbëreshe, reduci da una serie di spettacoli in Albania, Kossova, Macedonia, che eseguiranno brani in lingua albanese. Concluderà la serata la nota cantautrice e cantastorie calabrese Francesca Prestìa che canterà canzoni dal suo repertorio calabro-greco-arbresh. Non mancheranno le degustazione di prodotti gastronomici -  tra i quali i petullat ovvero i cuddruriaddri arbëresh - offerti dalla ditta Fata di Firmo, che ha eseguito i lavori di ristrutturazione della Chiesa, unitamente ai salumi offerti dalla Filiera Madeo di Macchia Albanese.Sabato 17 dicembre 2016 verrà riaperta la Chiesa del Santissimo Salvatore, di rito  bizantino, appartenente all'Eparchia di Lungro, ubicata nel centro storico di Cosenza, di fianco alla Chiesa di San Francesco di Paola, dopo i lavori di restauro e consolidamento, realizzati con il contributo dell'otto per mille alla Chiesa Cattolica.
A presiedere la preghiera del Grande Vespro della Domenica prima del Santo Natale, con inizio alle ore 16.30, sarà il vescovo mons. Donato Oliverio. Il programma prevede anche una mostra di documenti riguardante la Chiesa del Santissimo Salvatore, curata dall'Archivio di Stato di Cosenza. Subito dopo la funzione religiosa, nel Seminario Maggiore Eparchiale Italo-Greco-Albanese", in Via Paparelle, praticamente alle spalle della Chiesa di San Francesco di Paola, si terrà un momento di festa e di convivialità; si esibiranno in brani di musica classica i maestri: Giovanni Azzinnari al violino; Pasqualino Conte al clarinetto; Spiro Pano al violoncello; Maria Innocenza Runco e Vincenzo Tiso al pianoforte; Roberto Salituro alla chitarra. Seguirà l’esibizione di un trio canoro composto da: Maria Cristina e Mimmo Imbrogno e Michele Greco, in rappresentanza dell'Associazione Culturale Folklorica Arbëreshe, reduci da una serie di spettacoli in Albania, Kossova, Macedonia, che eseguiranno brani in lingua albanese. Concluderà la serata la nota cantautrice e cantastorie calabrese Francesca Prestìa che canterà canzoni dal suo repertorio calabro-greco-arbresh. Non mancheranno le degustazione di prodotti gastronomici -  tra i quali i petullat ovvero i cuddruriaddri arbëresh - offerti dalla ditta Fata di Firmo, che ha eseguito i lavori di ristrutturazione della Chiesa, unitamente ai salumi offerti dalla Filiera Madeo di Macchia Albanese.


Particolarmente soddisfatto è il parroco del Santissimo Salvatore, papàs Pietro Lanza, che ha seguito tutte le fasi del lavoro «per rendere ancora più bella ed accogliente la nostra antica e significativa Chiesa, posta in uno dei luoghi più belli della nobile Città di Cosenza». Nella Chiesa del Santissimo Salvatore, viene celebrata ogni domenica la Divina Liturgia in rito bizantino-greco alle ore 10.45. Nei prossimi giorni è in programma, nei locali del Seminario italo-greco-albanese, una conversazione di lettura dell'icona bizantina della Natività secondo la carne umana di Gesù Cristo.

 


MARTEDI 13 DICEMBRE 2016

SCALO DI SAN MARCO ARGENTANO (CS)

PRIMA FESTA DI SANTA LUCIA

E GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA IN BRAILLE

CON LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME

GIOVANNI PAOLO II IL PAPA DELLA COMUNICAZIONE

PUBBLICATO DALL’EDITORIALE PROGETTO 2000

Martedì 13 dicembre 2016 si terrà allo scalo di San Marco Argentano (CS) la prima edizione della Festa di Santa Lucia,  idea nata da Radio Scalo San Marco e condivisa dalla Parrocchia Beata Vergine del Monte Carmelo e dall’Universitas Vivariensis di Cosenza. Dopo la celebrazione eucaristica, in programma alle ore 18,00, si terrà un momento di sensibilizzazione per la lettura di testi con il codice Braille, e verrà presentata la versione Braille del libro Giovanni Paolo II, il papa della comunicazione di Antonio Modaffari pubblicato dalla casa editrice cosentina Editoriale Progetto 2000.

«Sono molto grato al presidente di Radio Scalo San Marco, Salvatore Vainieri e al parroco don Sergio Ponzo - ha detto l’autore Antonio Modaddari - per aver scelto il mio saggio sul grande pontefice polacco, per questo momento di sensibilizzazione al Braille, in occasione della festa della protettrice della vista. Da subito ho deciso di donare il mio libro per essere tradotto (anche in audiolibro) e fruibile dalle persone non vedenti. Salvatore Vainieri mi ha fatto scoprire una nuova grande possibilità; da qui l'impegno, sposato anche dall’editore Demetrio Guzzardi, che in questi giorni sta festeggiando il trentesimo anniversario della fondazione della sua casa editrice, Editoriale progetto 2000, per un percorso di sensibilizzazione alla lettura in Braille, che ha già avuto alcune tappe in Calabria e che, ne sono convinto, continuerà nei prossimi mesi».

La serata, dopo la presentazione del volume, si concluderà con la distribuzione della Cuccia di Santa Lucia preparata ed offerta a tutti i partecipanti dall'Associazione culturale Anima Normanna.

 

******

MARTEDI 13 DICEMBRE 2016

SCALO DI SAN MARCO ARGENTANO (CS)

PRIMA FESTA DI SANTA LUCIA

E GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA LETTURA IN BRAILLE

CON LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME

GIOVANNI PAOLO II IL PAPA DELLA COMUNICAZIONE

PUBBLICATO DALL’EDITORIALE PROGETTO 2000

Martedì 13 dicembre 2016 si terrà allo scalo di San Marco Argentano (CS) la prima edizione della Festa di Santa Lucia,  idea nata da Radio Scalo San Marco e condivisa dalla Parrocchia Beata Vergine del Monte Carmelo e dall’Universitas Vivariensis di Cosenza. Dopo la celebrazione eucaristica, in programma alle ore 18,00, si terrà un momento di sensibilizzazione per la lettura di testi con il codice Braille, e verrà presentata la versione Braille del libro Giovanni Paolo II, il papa della comunicazione di Antonio Modaffari pubblicato dalla casa editrice cosentina Editoriale Progetto 2000.
«Sono molto grato al presidente di Radio Scalo San Marco, Salvatore Vainieri e al parroco don Sergio Ponzo - ha detto l’autore Antonio Modaddari - per aver scelto il mio saggio sul grande pontefice polacco, per questo momento di sensibilizzazione al Braille, in occasione della festa della protettrice della vista. Da subito ho deciso di donare il mio libro per essere tradotto (anche in audiolibro) e fruibile dalle persone non vedenti. Salvatore Vainieri mi ha fatto scoprire una nuova grande possibilità; da qui l'impegno, sposato anche dall’editore Demetrio Guzzardi, che in questi giorni sta festeggiando il trentesimo anniversario della fondazione della sua casa editrice, Editoriale progetto 2000, per un percorso di sensibilizzazione alla lettura in Braille, che ha già avuto alcune tappe in Calabria e che, ne sono convinto, continuerà nei prossimi mesi».
La serata, dopo la presentazione del volume, si concluderà con la distribuzione della Cuccia di Santa Lucia preparata ed offerta a tutti i partecipanti dall'Associazione culturale Anima Normanna.

 

Dopo Canale di Pietrafitta la seconda tappa de


“i cammini di Gioacchino da Fiore”

Domenica 11 dicembre 2016

CORAZZO-CASTAGNA-CARLOPOLI-PANETTIERI

Appuntamento domenica 11 dicembre 2016 per la seconda tappa de “i cammini di Gioacchino da Fiore”, dopo Canale di Pietrafitta sarà la volta della grande abbazia di Corazzo, sorta lungo il fiume Corace nell’XI secolo ad opera di monaci benedettini. A Corazzo, divenuta abbazia cistercense, Gioacchino vestì l’abito angelico dei monaci, divenendone abate e dove scrisse le opere che lo resero celebre nel suo tempo ed oltre. Nel 1188 Gioacchino lasciò Corazzo e si trasferì prima a Pietralata e successivamente si recò nella “sua” Sila dove diede vita alla nuova congregazione dei florensi. Dopo i due disastrosi terremoti del 1638 e del 1783 il complesso monastico fu ricostruito, ma nel 1808 con l’avvento dei francesi la lunga storia religiosa di Corazzo finì ed ora ci restano solo i ruderi ed un glorioso passato.
La giornata ha il seguente programma: ore 9 raduno dei partecipanti a Cosenza, davanti l’ingresso dell’A3 (lato clinica La Madonnina), in auto si raggiunge Castagna: alle 10 partenza a piedi per Corazzo (3 chilometri); visita guidata ai ruderi (pranzo al sacco). Nel pomeriggio visita alla Bioittica della sorgente sul Corace a Corazzo; allo zoo dell’agriturismo Carmine Mancuso a Carlopoli e a Panettieri passeggiata nel centro storico e all’allestimento del presepe vivente.

PER INFORMAZIONI CI SI PUO’ RIVOLGERE A: Demetrio Guzzardi (347.4829232) o a Mario Greco (334.3350837).

 

LUNEDI 28 NOVEMBRE 2016 - ORE 17,00

BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA

SI CONCLUDE QUESTA SERA L’EDIZIONE SPECIALE DELLA SETTIMANA DELLA CULTURA CALABRESE

PER I 30 ANNI DELLA CASA EDITRICE PROGETTO 2000

Presentazione del volume di Luigi Zaccaro
Per una teologia della liberazione dalla mafia

Intervengono:mons. Francesco Savino, vescovo di Cassano alla Jonio, Angela Gatto, delegata regionale Convegno di cultura «Maria Cristina di Savoia»

Luigi Mariano Guzzo dottorando di ricerca in Diritto ecclesiastico - Università di Catanzaro

UN MESSAGGIO DI SPERANZA ATTRAVERSO LA MUSICA - BRANI AL PIANOFORTE

del maestro Giuseppe Maiorca

Saranno presente l’autore Luigi Zaccaro e l’editore Demetrio Guzzardi

******

Programma del 28 novembre 2016

- ORE 9,00 – GAZZA LADRA - CAFFÈ TELESIO - CORSO TELESIO
- ORE 10,00 – AUTORI TRA I BANCHI DI SCUOLA - LICEO SCIENTIFICO «FERMI» - COSENZA - Incontro degli alunni con l’editore Demetrio Guzzardi e la prof.ssa Carmen Petronio, autore del libroMatematica tra verità e bellezza. Introduce Maria Gabriella Greco, dirigente scolastico.
- ORE 12,00 – GIORNATA FOSCARINIANA - LICEO SCIENTIFICO “VALENTINI” - ANDREOTTA Presentazione del volume Foscarini e la cosmologia moderna. Interviene Luciano Romeo presidente dell’Accademia Montaltina degli Inculti. Introduce Iole Maletta dirigente scolastico.
- PREMIO FOSCARINI 2016 al prof. Walter Lupi per la ricerca e la pubblicazione di saggi su Paolo Antonio Foscarini e la letteratura calabrese tra Umanesimo e Rinascimento.
- ORE 17,00 – SERATA IN BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA
Presentazione del volume di Luigi Zaccaro, Per una teologia della liberazione dalla mafia.
- ORE 20,00 – MOMENTO CONCLUSIVO - OSPEDALE DELL’ANNUNZIATA - REPARTO PEDIATRIA - In collaborazione con l’Associazione «Gian Marco De Maria». L’attore Carmelo Giordano leggerà ai piccoli degenti alcune fiabe tratte dal libro di Franca Levato, Le avventure di Babbo Natale e dei suoi folletti.

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO

Programma del 27 novembre 2016

- ORE 10,00 – CON I GIOVANI CASA SUORE MINIME DELLA PASSIONE - COSENZA CASALI - VIA DEI MARTIRI - Presentazione del volume a cura del gruppo Scout Agesci Cetraro 2, L’alfabeto del futuro. Interviene donEnnio Stamile, referente regionale per la Calabria di Libera.
- ORE 15,30 – NON DIMENTICHIAMOLI - CIMITERO DI COSENZA - COLLE MUSSANO
Un fiore per gli autori che non ci sono più: mons. Dino Trabalzini (già arcivescovo di Cosenza-Bisignano), Nina Wesksler (ebrea deportata a Ferramonti), senatore Francesco Martorelli
- ORE 17,00 – NEL CUORE DEL CENTRO STORICO, VIA PADOLISI 9 - PALAZZO ORSOMARSI - Presentazione del romanzo di Pietro Petronio, Un figlio a mezzadria.
Visita alla sede della casa editrice ubicata nel seicentesco Palazzo Orsomarsi, nel quartiere Giostra Vecchia.
- ORE 19,00 – SERATA IN BIBLIOTECA - BIBLIOTECA DELLA COMUNITÀ BETHEL - VIA POPILIA - Presentazione libro del pastore Paolo Giovannini, Cristo profetizzato. Canti della corale Bethel (l’incontro sarà possibile seguirlo in diretta web e su Radio Bethel FM 91.5 mhz).

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO

Programma del 25 novembre 2016

- ORE 9,00 – GAZZA LADRA - BAR SAN FRANCESCO - PIAZZA EUROPA - Distribuzione gratuita di 100 copie del libro di Michele Bartelli, San Francesco di Paola alla corte dei re di Francia. Due testi per il teatro, editoriale progetto 2000.
- ORE 11,00 – AUTORI TRA I BANCHI DI SCUOLA - ROGLIANO - SALA CONSILIARE - .
- ORE 17,00 – SERATA IN BIBLIOTECA - BIBLIOTECA CIVICA DI COSENZA - SESTO CENTENARIO DELLA NASCITA DI SAN FRANCESCO DI PAOLA
- Inaugurazione della mostra dei libri antichi su San Francesco di Paola conservati nella Biblioteca Civica di Cosenza e della mostra iconografica sulle stampe seicentesche di Alessandro Baratta.
Presentazione del libro a cura dell’Accademia Montaltina degli Inculti, San Francesco di Paola. Repertorio bibliografico iconografico (secoli XVI-XX).

******

Programma del 24 novembre 2016

- ORE 9,00 – GAZZA LADRA- CAFFÈ RENZELLI - CORSO UMBERTO - PIAZZA DEI BRUZI - Distribuzione gratuita di 100 copie del volume a cura di Gianni Macrì, Penneincomune.
- ORE 11,00 – MATTINATA IN BIBLIOTECA BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA
Presentazione del libro di Rosa Oliverio, La mia voglia di vivere ha vinto anche sulla malattia; con un intervento video dell’autrice. A seguire: Cento domande, cento risposte; l’editore Demetrio Guzzardi si confronta con gli studenti sul mondo editoriale e sulle possibilità per i giovani di farsi pubblicare.
- ORE 17,00 – SERATA IN BIBLIOTECA - BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA -
Presentazione del volume di Vincenzo Villella, Giudecche di Calabria. Breve storia degli ebrei in terra calabra dall’accoglienza all’espulsione. I
Esposizione di prodotti realizzati con il baco da seta a cura della Comunità «Don Milani» di Acri e dell’Azienda tessile «Bossio» di Calopezzati.
Al termine (ore 19) a cura di Lorenzo Coscarella passeggiata nei luoghi ebraici di Cosenza: il quartiere Cafarone, via Padolisi e piazzetta dei Follari.

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO -

Programma del 23 novembre 2016

- ORE 9,00 – GAZZA LADRA - BAR DUE PALME, VIA DEGLI ALIMENA 18 - Distribuzione gratuita di 100 copie del volume a cura di Francesco Capocasale, La politica come servizio. Franco Locanto cattolico democratico ed amministratore, editoriale progetto 2000.
- ORE 12,00 – AUTORI TRA I BANCHI DI SCUOLA - SCUOLA MEDIA «ZUMBINI» - VIA ROMA - Incontro degli alunni con l’editore Demetrio Guzzardi e Rita Fiordalisi, autrice del romanzo storico L’ultima carezza di Vincenzo. L’amore di Mariangela e l’anelito alla libertà di Capobianco. Introduce Marietta Iusi, dirigente scolastico I.C. Cosenza 1 «Zumbini».
- ORE 17,00 – SERATA IN LIBRERIA - LIBRERIA UBIK - VIA XXIV MAGGIO 49 - Presentazione del libro di Francesco Saverio Di Lorenzo, DIAmetralmente opposti. 20 anni di operazioni contro le mafie (1992-2011).- Sono state invitate personalità delle istituzioni e della politica.

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO

Programma del 22 novembre 2016

- MARTEDI' 22 NOVEMBRE 2016, ORE 9,00 – GAZZA LADRA - CAFFÈ ITALIA - CORSO D’ITALIA - Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Ernesto Funaro, In nome della legge. Un caso di malagiustizia, editoriale progetto 2000.
- ORE 11,00 – MATTINATA IN BIBLIOTECA - BIBLIOTECA DEI PADRI CAPPUCCINI - CONVENTO DEL SS. CROCIFISSO - In collaborazione con il Circolo della stampa di Cosenza “Maria Rosaria Sessa”; presentazione dei libri - Giovanni Paolo II il papa della comunicazione. Novità e cambiamenti nei 27 anni di pontificato, di Antonio Modaffari e Raccontare il Vangelo o la terra di Missione? Riviste missionarie nell’era di internet,  di padrePasquale Castrilli. Introduce il presidente del Circolo Franco Rosito.
- ORE 17,00 – IL LIBRO CHE NON C’È - SALONE ASSINDUSTRIA - VIA TOCCI
Proiezione di immagini per il volume fotografico, di prossima pubblicazione, di Mario Greco. I
- ORE 19,00 – MOSTRA FOTOGRAFICA - ASSOCIAZIONE L’IMPRONTA CULTURE FOTOGRAFICHE VIA CALABRIA 3/D - Inaugurazione della mostra fotografica Calabria: storie di uomini e di terre di Mario Greco. Introduce il presidente Antonio Armentano.
- ORE 21,00 – SERATA FOSCARINIANA - CUPOLA ASTRONOMICA DEL LICEO SCIENTIFICO “VALENTINI” ANDREOTTA - Visione delle stelle con il prof. Riccardo Barberi.

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO

Programma del 21 novembre 2016

- LUNEDI' 21 NOVEMBRE 2016: ORE 17,00 – CERIMONIA DI INAUGURAZIONE - BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA, SALA GIACOMANTONIO - Inaugurazione dell’edizione speciale della Settimana della cultura calabrese, con visita guidata alle mostre
Trent’anni anni di editoria in Calabria: bilancio e prospettive. Coordina Fulvio Mazza (Bottega editoriale).
Sono stati invitati gli editori: Walter Pellegrini, Walter Brenner, Florindo Rubbettino,  Roberto Laruffa, Franco Alimena (Orizzonti meridionali), Michele Falco,  Giovanni Spedicati (la Mongolfiera), Franco Arcidiaco (Città del sole), Mimmo Sancineto (il Coscile), Maria Persico (InCalabria), Raffaele Leuzzi (nuove edizioni Barbaro), Franco Gigliotti (AseMit), Pasquale Biafora (Teomedia), Franco Oliverio(Pubblisfera),  Pina Lupoi (Istar), Amedeo Furfaro (Centro Jazz Calabria).
Conclude Demetrio Guzzardi (editoriale progetto 2000)
Interventi musicali di Salvatore Bellio, con le più belle canzoni italiane degli ultimi 30 anni.

BIBLIOTECA NAZIONALE - SALA GIACOMANTONIO

 


Settimana della cultura calabrese

Edizione speciale per i 30 anni della casa editrice Progetto 2000

da lunedì 21 a lunedì 28 novembre 2016

BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA - Centro storico (tra il Duomo e l’Episcopio)

REGALA UN LIBRO REGALERAI LE STELLE

 

La Settimana della cultura calabrese è una manifestazione che da sette anni si tiene a fine agosto a Camigliatello Silano; l’Universitas Vivariensis ha organizzato un’edizione speciale, a Cosenza, da lunedì 21 a lunedì 28 novembre 2016, dedicata ai trent’anni di attività dell’Editoriale Progetto 2000, la casa editrice cosentina fondata nel 1986 da Demetrio Guzzardi ed Albamaria Frontino. La Biblioteca Nazionale di Cosenza presenterà in una mostra bibliografica tutta la produzione del loro catalogo suddivisa per collane: Ecclesia, Percorsi letterari, Tra le pagine della storia, Orizzonti e Sguardi.
L’inaugurazione della rassegna è prevista per le ore 17 di lunedì 21 novembre, seguendo un programma ricco e molto articolato. Per otto giorni tra bar e caffè, biblioteche e centri culturali, scuole e luoghi religiosi, vicoli e piazze del centro storico, si parlerà della bellezza del libro e dell’amore alla lettura, e la sera di martedì 22 novembre dalla cupola dell’Osservatorio astronomico del Liceo di Andreotta, tutti con la testa all’insù a vedere lo spettacolo delle stelle
Tra le novità da segnalare quella denominata Gazza ladra: ogni mattina da martedì 22 a lunedì 28 novembre, in alcuni bar cittadini, verranno distribuiti gratuitamente 100 copie di uno dei volumi editi da Progetto 2000; alcune scuole hanno già ricevuto in omaggio dei libri, e si incontreranno con gli autori, mentre l’ultimo atto della manifestazione, lunedì 28 novembre, sarà la lettura delle favole di Babbo Natale ai piccoli degenti nel reparto di Pediatria dell’Ospedale civile Annunziata; anche a loro in omaggio un volume da leggere e colorare.
Tra i libri presentati in anteprima nazionale: sabato 26 novembre alle ore 17 a Commenda la terza edizione del libro di padre Placido De Meester, Catechismo liturgico del rito bizantino (testo fatto redigere nel 1928 dal beato Francesco Maria Greco), con gli interventi di suor Immacolata Gigliotti preside del Liceo pedagogico «De Vincenti» e di mons. Donato Oliverio vescovo di Lungro; mentre lunedì 28 novembre alle 17, nella sala Giacomantonio della Biblioteca Nazionale di Cosenza, sarà la volta del volume di Luigi Zaccaro, Per una teologia della liberazione dalla mafia, con mons. Francesco Savino vescovo di Cassano allo Jonio, Angela Gatto delegata regionale Convegno di cultura «Maria Cristina di Savoia» e Luigi Mariano Guzzo dottorando di ricerca in Diritto ecclesiastico - Università di Catanzaro.

Per un’intera settimana Cosenza diventerà la città italiana dove si leggeranno più libri. Una speranza, ma anche un augurio.

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com mail

Tra le novità Progedit, Dante pop. Romanzi parodie brand canzoni di Anna Maria Cotugno e Trifone Gargano, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie, anche quelle online.
Gli autori sono disponibili a incontri e presentazioni.

******

Tra le novità Progedit di novembre 2016, La tagliatrice di tende. Peppa la pazza di Anna Maria Disanto, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online. L’autrice è disponibile a incontri e presentazioni.


Il libro - “Il segreto che nasconde il bizzarro gesto di una donna selvatica.”

Una nuova collana

Iris è la nuova collana di letteratura al femminile, che racconta la vita e la forza delle donne di oggi e di sempre. Protagoniste, dirette ed indirette, le donne con le loro storie, le loro emozioni, il loro coraggio. I temi riguardano essenzialmente la vita, la morte ed i sentimenti: momenti cruciali dell'esistenza delle donne e non solo. L'amore, l'amicizia, il dolore, la malattia, l'incedere inesorabile del tempo. Le cicatrici, la forza e la voglia di vivere. Le cinque storie già uscite: in Tacco 12 una donna racconta alla figlia come si combatte un male terribile, la sclerodermia, con la "normalità" di una vita fatta di impegno, di lavoro e di relazioni; si chiama Macolé la protagonista del romanzo omonimo, una giovane che si riscatta con un delicato amore da un terribile marchio di violenza impresso nei ricordi della sua giovinezza; in Non mi senti una donna matura induce i due fratelli ad abbracciare un percorso di scandaglio interiore per aiutare il padre affetto da Alzheimer; in Come il rombo di una Harley protagonista ancora una giovane, invischiata in un esilarante “triangolo”: lei, lui e... l'altra, una mitica Harley Davidson; in Ultima notte di confidenze Oratina, nella veglia al marito morto, trova il coraggio di confidare gioie e dolori all’uomo che è stato in realtà un marito di parvenza; Le donne di don Salvo racconta le vicende di quattro donne dalle storie annebbiate, confuse, in bilico tra bene e male, tra odio e amore; La tagliatrice di tende svelerà il segreto che nasconde il bizzarro gesto di una donna selvatica.

******

Lorenzo Belviso, direttore di "Radio popizze" e "L'Altra Radio", e Gino Dato, editore, presentano Bari l'odore del mare. Tra storia, arte, fede e cucina (Progedit), di Michele Fanelli, alla libreria Monbook-Mondadori Point di Bari, in via Crisanzio 16, mercoledì 14 dicembre alle ore 18.30.

Saranno presenti l'autore Michele Fanelli e l'artista Saverio Romito.

*******

Eugenio Scardaccione presenta Lucania fuori strada (Progedit), di Vittorio Stagnani e Corrado Palumbo, a Bari, presso la libreria Laterza, in via Dante 53, lunedì 28 novembre alle ore 18.00.  Saranno presenti gli autori e l'editore, Gino Dato.  

******

Alessia De Pascale, giornalista, presenta La volta che il cielo sparì. La spericolata avventura di Orkio e Scrich, di Cristina Marsi e Daniela Giarratana, presso la libreria Svoltastorie, a Bari, in via Alessandro Volta 37, mercoledì 23 novembre alle ore 17.30.

Dialoga con le autrici Laura Martinuzzi, illustratrice. Saranno presenti le autrici e l'editore, Gino Dato. 

******

Cari amici lettori, 

segnaliamo le novità e le ristampe Progedit di Novembre 2016.

Vi ricordiamo che le nuove uscite e tutto il catalogo possono essere acquistati direttamente dal nostro sito senza spese di spedizione, oltre che dalle maggiori librerie online e fisiche.

NOVITÀ SAGGISTICA

Loredana La Fortuna, La cucina di design. Cibo, tendenze, moda
Quali valori e funzioni il design aggiunge agli oggetti e ai segni alimentari?
pp. 104, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-302-5

Anna Maria Cotugno, Trifone Gargano, Dante pop. Romanzi Parodie Brand Canzoni
Il Dante poco conosciuto e studiato nelle riscritture attuali dei romanzi, dei fumetti e della musica.
pp. 152, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-320-9 

Giuseppe Elia, Prospettive di ricerca pedagogica
Temi e questioni della contemporaneità su cui la pedagogia è chiamata a dare risposte.
pp. 148, € 16.00, ISBN: 978-88-6194-309-4 

Pietro Battipede, Antonio La Scala, Cruciverba di diritto processuale penale. Metodo di verifica
La cruciverbistica utilizzata per verificare il grado di preparazione nelle materie giuridiche.
pp. 204, € 20.00, ISBN: 978-88-6194-295-0 

Michele Fanelli, Bari l’odore del mare. Tra storia, arte, fede e cucina, disegni di Saverio Romito.
Bari e il suo mare: leggende e storie, canzoni e usanze, ricette e piatti.
pp. 144, € 15.00, ISBN 978-88-6194-319-3 


NOVITÀ NARRATIVA

Anna Maria Disanto, La tagliatrice di tende. Peppa la pazza
Il segreto che nasconde il bizzarro gesto di una donna selvatica.
pp. 124, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-318-6 


NOVITÀ PER BAMBINI E PER RAGAZZI

Ettore Catalano, Massimo d’Azeglio. Ettore Fieramosca, ill. di Noemi Quintieri
Un classico con cui riscoprire valori e ideali ormai persi.
pp. 80 con ill. a col., € 15.00, ISBN: 978-88-6194-315-5 

Manlio Triggiani, Favole lucane, ill. di Clara De Cristo - C’era una volta una terra dove nacquero le favole. - pp. 196 con ill. a col., € 19.00, ISBN: 978-88-6194-313-1  

 

RISTAMPE SAGGISTICA 

Leonardo Rinella, La Costituzione della Repubblica Italiana
Leonardo Sebastio, Per la didattica della lingua italiana. Con un micromanuale di pronuncia italiana di A.M. Di Donna
Angelo Maria Di Donna, L’italiano parlato. Ortofonia e recitazione per la didattica
Giuseppe Annacontini, Rosa Gallelli, a cura di, Formare altre(i)menti. Quaderni di “MeTis” 2
Isabella Loiodice, a cura di, Sapere pedagogico. Quaderni di “MeTis” 1
Manlio Triggiani, Storia del Natale. Culti, miti e tradizioni di una festa millenaria
Pietro Sisto, I giorni della festa. Miti e riti pugliesi tra memoria e realtà


RISTAMPE NARRATIVA PER BAMBINI

Raffaella Cannone, Giocare al teatro - Leonardo Rinella, Il piccolo cittadino, ill. di Michele Barone

 

 

 

 

24 Dicembre 2016

Video Riflessione (traccia) Natale A - a cura di don Mauro Manzoni

Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO "Il popolo che camminava nelle tenebre - dice Isaia nella prima lettura - vide una grande luce".

Leggi tutto

 

17 dICEMBRE

Video Riflessione (traccia) 4a domenica Avvento A

a cura di don Mauro Manzoni

Vedi il VIDEO cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO Il tuo volto, Signore, io cerco. Non nascondermi il tuo volto. (Salmo 27)
Ed ecco la risposta sconvolgente e semplice di San Alfonso Maria dei Liguori nella sua popolare melodia: Tu scendi dalle stelle, o Re del cielo, e vieni in una grotta al freddo e al gelo. Ecco il misterioso, incredibile, irrazionale e folle progetto di Dio per la nostra salvezza.

Leggi tutto


Unitus: Beni culturali restaura il fonte battesimale del duomo di Viterbo - Viterbo EVENTI

Il 19 dicembre 2016, alle ore 17, presso la Sala Conferenze del CeDiDo, piazza San Lorenzo 6\a si presenta Restauro in luce.

Leggi tutto


 

13 Dicembre

Premiati i vincitori del primo concorso letterario promosso dalla Casa Ed. Serena di Viterbo

Antico Borgo La Commenda Montefiascone Strada per Marta EVENTI

VIDEO Presso l'Agriturismo "Antico Borgo La Commenda" si svolge il I concorso letterario indetto dalla Casa Editrice Serena di Viterbo

Le foto sono disponibili richiedendole a Riccardo Spinella alla email riccardospinella@gmail.com visita il suo sito www.fotovideolab.it clicca qui

- Concerto del 17 dicembre, ore 18, Auditorium di S. Maria in Gradi, all'Università degli Studi della Tuscia - Viterbo EVENTI

Cari Amici,
il concerto del 17​ dicembre (ore 18, Auditorium di S. Maria in Gradi) all'Università degli Studi della Tuscia, l'ultimo prima dell'interruzione natalizia, ha per protagonista un altro straordinario pianista.

Leggi tutto

- De più 'n se pò - Viterbo EVENTI - Ma chi riesce a fare ciò che fa quest'uomo?

Il Touring Club Italiano è una libera associazione nazionale autofinanziata, senza scopo di lucro, fondata nel 1894 da un gruppo di imprenditori lombardi – tra cui Vittorio Bertarelli e Federico Johnson – per far conoscere l’Italia soprattutto agli italiani, tutelare il paesaggio e le opere d’arte, favorire forme di turismo rispettose della natura e dei luoghi ed offrire ai soci una rete di contatti e una serie di servizi per conoscere e scoprire il Belpaese.

Leggi tutto

- Presentazione del progetto di ricercaArcheologica Medievale a Celleno Vecchio

Celleno EVENTI

Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale. Presentazione del progetto di ricerca Archeologia Medievale a Celleno Vecchio.

Leggi tutto

- Ma vale la pena conservare archivi e biblioteche? Con Mario Squadroni . Viterbo EVENTI

Centro Diocesano di Documentazione per la storia e la cultura religiosa - Viterbo
Centro di ricerche per la storia dell’Alto Lazio

Leggi tutto

11 Dicembre 2016

 

- Banca Sviluppo Tuscia: Concerto di Natale - Viterbo Evento - RISERVATO AI SOCI DELLA BANCA DI SVILUPPO TUSCIA

- Presso l'Agriturismo "Antico Borgo la commenda si svolgerà il concorso letterario indetto dalla Casa ED. Serena di Viterbo - Viterbo EVENTI

Domenica 11 dicembre 2016 alle ore 10,30 presso l'Agriturismo "Antico Borgo La Commenda" si svolgerà il I concorso letterario
indetto dalla Casa Editrice Serena, con sede in p.zle Gramsci, 10 in Viterbo.

Leggi tutto

Poesia: il bene... del male - Cellere POESIA - Mario Olimpieri

Buona giornata ai lettori e ate Mauro, la seguente poesia analizza la dura sorte che opprime tante persone a causa della malattia e delle contrarietà della vita, per cui, da parte nostra, è bene nutrire una certa rassegnazione, pensando a chi soffre ben più di noi. Un saluto a te e ai lettori. Mario

Leggi tutto


- Pasqualina Genovese D'Orazio, ptresidente dell'Accademia Int.le "Francesco Petrarca" di Capranica, invia una gradevole nota - Capranica EVENTI

Ricevo dalla dottoressa Pasqualina Genovese D'Orazio, presidente dell'Accademia internazionale "Francesco Petrarca" di Capranica, questa gradevole nota, che volentieri pubblico.
Colgo, comunque, questa occasione per ringraziare Pasqualina, innanzi tutto per l'amicizia e la stima nei miei confronti, per il riconoscimento che ha voluto concedermi e per l'onore che mi ha dato partecipando quale giurato alla manifestazione di cui lei parla qui appresso. Pasqualina grazie di cuore. Mauro

Leggi tutto

 

10 dicembre

Video Riflessione (traccia) 3 domenica Avvento A

a cura di don Mauro Manzoni

Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO La prigione di Giovanni in un modo o nell'altro è la nostra casa dove abitualmente dimoriamo. Siamo domiciliati fra quattro mura di solitudine, incomprensioni, tristezze, in mezzo a paure e sospetti, incatenati da necessità e bisogni, illusi e delusi dagli amici se non addirittura dai nostri cari.

Leggi tutto



Amici del Beato Domenico della Madre diDdio

Domenica 11 Dicembre gli Amici del Beato Domenico della Madre di Dio si riuniscono per l’incontro di preghiera mensile a S. Maria di Castel d’Asso (3 km oltre le terme dei Papi): alle ore 10:00, come tutte le Domeniche, don Angelo Massi (Parroco Emerito della Basilica di S. Maria della Quercia) celebra la S. Messa.

Leggi tutto

9 dicembre

- Maioliche antiche dal museo di Castelfranco Veneto esposte a Viterbo

 

Piccola acquasantiera domestica in maiolica del XVIII secolo,
con raffigurata santa Rosa di Viterbo


Leggi tutto

Video - Van Gogh shadow dipinti animati, a viterbo al Palazzo dei priori

Viterbo VIDEO 7 dicembre 2016. Van Gogh shadow dipinti animati.
Intervengono l'assessore Giacomo Barelli e il critico d'arte Fulvio Ricci.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

8 dicembre

8 dicembre 1854: quando Pio IX vide quella luce divina

Villa san Giovanni in Tuscia STORIA
Micaela Merlino

Aperta fin dal primo mattino dell’8 dicembre 1854, in poco tempo la Basilica di S. Pietro fu stipata fino all’inverosimile, essendovi confluite circa 50.000 persone tra arcivescovi, cardinali, vescovi, prelati, sacerdoti e tantissimi laici di tutte le età e condizioni sociali. 

Leggi tutto


L'area archeologica di Ferento - Viterbo cronaca

L'area archeologica di Ferento, i resti della città romana e medievale, visitabile il sabato e la domenica, grazie all'impegno dell'associazione Archeotuscia di Viterbo, sarà aperta eccezionalmente per l'intero "ponte" dell'Immacolata a partire da oggi mercoledì 7  fino a domenica 11 dicembre dalle ore 10  al tramonto.

Leggi tutto

6 Dicembre

 

Presentazione dell'iniziativa in programma l'8 dicembre "Evviva Maria" promossa dal Touring Club

Viterbo VIDEO 5 dicembre 2016. Presentazione dell'iniziativa in programma l'8 dicembre "Evviva Maria" promossa dal Touring Club di Viterbo con il sostegno della Fondazione Carivit e del Comune di Viterbo.
Intervengono:
Antonio Delli Iaconi, assessore alla cultura; Giacomo Barelli, assessore al turismo; Vincenzo Ceniti, console Touring Club Viterbo; don Elio Forti, parroco di Santa Maria della Verità; Mario Brutti, presidente Fondazione Carivit.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

Festival Int.le Arte e Fede

Bolsena eventi

l'XI edizione invernale chiude l'anno Santo della Misericordia nel nome di Maria … in cammino verso il Natale.  “I volti della via Francigena” Film documentario di Fabio Dipinto  – Presentazione con ospiti e proiezione.

Leggi tutto

3 Dicembre

 

Video Reiflessione (traccia 2 domenica Avvento A

a cura di don Mauro Manzoni

Il Video lo vedi cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO C'è davvero da smarrirsi e perdersi in mezzo alle vie di questo nostro mondo. Siamo stati colpiti, in questi giorni, ma, in verità, da sempre, colpiti da fatti e avvenimenti che non solo hanno trafitto il cuore, ma hanno interpellato la nostra coscienza cosa significa essere uomini e donne, e soprattutto uomini e donne cristiani.

Leggi tutto


30 Novembre

Dal Bullicame ai Papi: Dante e la tuscia in una conferenza-incontro

Viterbo EVENTI

Giovedì 1 dicembre all'ex pensilina del Sacrario si parla del rapporto tra il poeta e Viterbo.

Leggi tutto



29 Novembre

Poesia: "Natale" di Piero Carosi

Capodimonte POESIA
Piero Carosi

NATALE
di Piero Carosi

O dolce Gesù bambinello che giaci nel vecchio presepe
nella stalla piena di crepe non senti belare un agnello?

Leggi tutto

La storia ed i misteri della Tuscia



Viterbo STORIA
Alessandro Gatti

La storia ed i misteri della Tuscia, iniziano dalla preistoria, percorrono il periodo arcaico e giungono fino a noi passando per il Sacro Ordine Templare.



Leggi tutto


27 Novembre


Poesia - Triste visione - Cellere POESIA
Mario Olimpieri


Buongiorno Mauro, ti presento una poesia che fa riflettere sulla crudeltà e sulle drammatiche conseguenze delle guerre.Triste visione è quella dei bambini feriti, sofferenti e piangenti, dopo essere stati bombardati. Buona domenica a te e ai numerosi amici. Mario
Mario Grazie, Mauro

Leggi tutto


26 novembre


Video riflessione (traccia) 1 domenica Avvento A

 

a cura di don Mauro Manzoni

Vedi il video cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO Ormai è tempo, dice San Paolo nella seconda lettura, ormai è tempo di svegliarci dal sonno perché la nostra salvezza è vicina.

Leggi tutto


"Camilleri Ad Alta voce 2.0" - Viterbo CRONACA

Giovedì 24 novembre  presso la Sala Cardarelli della Biblioteca Consorziale di Viterbo, si è tenuto il terzo ed ultimo appuntamento  del ciclo di eventi “Camilleri ad Alta voce 2.0”, con la lettura dell’opera La Rizzagliata.

Leggi tutto


25 Novembre

Concorso "Presepio dell'anno" iscrizioni fino a 30 novembre - Civita Castellana EVENTI

Il Comune di Civita Castellana organizza, anche per il 2016, un concorso per la realizzazione di presepi a cui possono partecipare cittadini, rappresentanti di rioni, vie, piazze, associazioni, parrocchie ed istituti scolastici.

Leggi tutto

 

 

La cultura del cimitero con il Touring Club - Viterbo CRONACA

Terzo ed ultimo appuntamento con la cultura nel cimitero di Viterbo dopo l’esecuzione il 21 giugno scorso del Requiem di Mozart diretto da Fabrizio Bastianini e la visita guidata dell’8 ottobre  tra le tombe monumentali con la “Banda del racconto” di Antonello Ricci.

Leggi tutto


Tra terra e cielo - cupole e obelischi in area mediterranea - Viterbo CRONACA

Tra terra e cielo. Cupole e obelischi in area mediterranea. Questo il titolo del volume realizzato da Barbro Santillo Frizell che verrà presentato sabato 26 novembre alle 11,30, nella sala Regia di Palazzo dei Priori.

Leggi tutto


Interpretazione botanica delkla collezione di Ceramiche da Spezieeia e d'Amore del Museo della Caramica della Tuscia - Viterbo EVENTI

Sabato 26 novembre alle ore 16.30 presso il Museo della Ceramica della Tuscia Enrico Scarici, botanico, e Silvia Valentini, responsabile scientifico del Museo della Ceramica della Tuscia, terranno la conferenza dal titolo “Interpretazione botanica della Collezione di Ceramiche da Spezieria e d’Amore del Museo della Ceramica della Tuscia”.

Leggi tutto

 

24 Novembre

Associazione Amici del Beato Domenico Barberi, celebra la Messa, l'ultimo venerdì del mese il 25 novembre - Viterbo Eventi

L’”Associazione Amici del Beato Domenico Barberi”, celebra la S. Messa, l’ultimo Venerdì del mese il 25 Novembre alle ore 15:30, presso la Cappellina del Merlano, situata sulla Strada Sammartinese, mezzo chilometro oltre l’Ospedale di Belcolle (in direzione San Martino).

Leggi tutto

Filippo Severati: il pittore del Verano in mostra a Gallese. Conferenza finale sabato 26 novembre - Gallese EVENTI

Il Comune di Gallese invita a partecipare alla conferenza finale della mostra Ritratti romani dell’Ottocento. Dipinti in smalto su lava di Filippo Severati, organizzata dal Comune di Gallese, Assessorato alla Cultura, e curata dal sig. Claudio G. Pisani.

Leggi tutto

 

 

19 novembre

Video riflessione (traccia) 34 domenica, Cristo Re C

Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto
A cura di don Mauro Manzoni

La Parola di Dio VIDEO Immagino che le due persone crocifisse insieme a Gesù, nella loro vita avessero commesso un po' di tutto: violenza, omicidio, imbrogli, rapine, ladrocini, e per questo sono state condannate.

Leggi tutto

Il mosaico dell'umanità, un'opera del M Roberto Joppolo Viterbo EVENTI

18 Novermbre

Video Emissione del francobollo dedicato al Santuario di santa Maria dellaquercia

Vedi il VIDEO cliccando su Leggi tutto
Interviene il nostro direttore

Viterbo VIDEO 17 novembre 2016. Emissione del francobollo dedicato al Santuario santa Maria della Quercia a cura del Ministero dello Sviluppo Economico.
Intervengono: Leonardo Michelini, sindaco di Viterbo.
Monsignor Lino Fumagalli, vescovo di Viterbo.
Don Massimiliano Balsi, parroco e rettore Santuario santa Maria della Quercia.
Irene Temperini, presidente Pro Loco Viterbo.
Roberto Saccarello, Ordine dei Cavalieri di Malta, deleg. Viterbo-Rieti.
Andrea De Simone, direttore Confartigianato Viterbo.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

 

 

Scrivi il tuo messaggio QUI

 

 

 

862 - 20 Novembre 2016
Cristo Re dell'Universo

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

861 - 13 Novembre 2016
Perseverare nella Fede

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

860 - 6 Novembre 2016
Il Dio dei viventi

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

859 - 30 Ottobre 2016
Se aveste Fede...


 


Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

 

 

858 - 23 Ottobre 2016
Pregare con umiltà e pentimento, un cuore umile

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

 

  Carissimi,

L’apostolato della preghiera ci invita ancora una volta a pregare perché i paesi dell’Europa, e non solo, siano più solidali nei confronti di quel fiume inarrestabile di persone che dai paesi poveri o in guerra vengono a cercare un po’ di pace e di pane. Ricordiamo nella preghiera anche tutte le persone che vivono nei territori colpiti dal terremoto e che sono nel bisogno.

La quinta opera di misericordia spirituale ci ricorda di perdonare sempre le offese, di non covare rancori e di pensare bene alla frase del Padre Nostro che dice: “rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori”.

   http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2016.html

Un forte abbraccio,Romolo.

 

 

LISTA DEI SITI CATTOLICI
www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Venerdì 28 Ottobre 2016

Confraternita del Santissimo Sacramento - Serra de’ Conti (AN) news Caritas - Emilia Romagna

Giovedì 27 Ottobre 2016

VT - Montalto di Castro - Parrocchia Gesù Eucaristico e Santa Maria Assunta
Il sito è uno strumento veloce per far conoscere le Parrocchie di Montalto per poter crescere come una vera comunità di fratelli radunati, nella stessa fede.
Diocesi: CIVITAVECCHIA-TARQUINIA -

Martedì 25 Ottobre 2016

Madonna della Fonte Minaldo - Villacanale di Agnone (IS)
Devozione e preghiere verso la Madonna della Fonte Minaldo, che secondo una leggenda del luogo aveva fatto un miracolo ad una contadina.

PC - Pontenure - Parrocchia San Pietro Apostolo
Il sito della parrocchia di Pontenure ricco di notizie, informazioni e curiosità sulle parrocchia e su tutte le attività parrocchiali.

Lunedì 24 Ottobre 2016

ALM - Apostoli Legionarii Mariae
Siamo un gruppo nato nel maggio 2012, diventato gruppo di preghiera nel 2013 e associazione nel 2014. Siamo Ragazzi che portano in ogni luogo la presenza della Madre di Gesù, animando con canti rosari, adorazioni e sante messe con Canti simili a quelli di Medjugorje o RNS. Collaboriamo con la Santa Madre Chiesa

Santa Veronica Giuliani - Figli di Maria - Napoli
Sito tutto dedicato a Santa Veronica Giuliani, alla sua vita, alle opere ed alle preghiere: coroncina, litanie, novena e la preghiera per la proclamazione a Dottore della Chiesa.

Giovedì 20 Ottobre 2016

Fondazione San Petronio - Bologna

MN - Castiglione delle Stiviere - Unità Pastorale Aloisiana

Martedì 18 Ottobre 2016

Circolo Culturale Acli San Tommaso d'Aquino - Bologna
Il Circolo promuove incontri di carattere formativo e istruttivo. Propone week end dedicati a lezioni di filosofia e alla spiritualità domenicana.

BO - Casalecchio di Reno - Parrocchia San Biagio

RM - Roma - Parrocchia San Benedetto Giuseppe Labre
La Chiesa, consacrata dal Cardinale Vicario Camillo Ruini il 15 novembre 1997, si trova a Roma, in zona Torraccia – San Basilio, nel 4º Municipio del comune di Roma.

Lunedì 17 Ottobre 2016

ME - Gioiosa Marea - Parrocchia San Nicolò di Bari
Il sito informa su tutte le attività parrocchiali nelle chiese di San Nicola, Santa Maria delle Grazie, la Catena, il Convento e Gesù Buon Pastore.

Francesco di terra e di vento - Spettacolo teatrale su San Francesco d'Assisi
Scheda di presentazione di uno spettacolo teatrale sulla vita di San Francesco, all'interno del sito della compagnia teatrale Teatrominimo.

Uff. Catechistico - Diocesi Massa Carrara-Pontremoliew cei 0306

Venerdì 14 Ottobre 2016


Caritas Bologna

AN - Borghetto di Montesanvito - Parrocchia Cuore Immacolato di Maria


Giovedì 13 Ottobre 2016


Guglielmo Massaja - Un illustre conosciuto: il cardinal Massaja
Un viaggio nella vita di Guglielmo Massaja a duecento anni dalla nascita. Un frate cappuccino che ha percorso l'Italia e l'Africa: missionario, esploratore, medico, filantropo, scrittore, diplomatico e testimone del Vangelo.

Mercoledì 12 Ottobre 2016

A piedi nudi (Blog di Emma Chiolini, Laica Missionaria Comboniana)


Martedì 11 Ottobre 2016

OFM Cappuccini - Convento Frati Cappuccini - Santa Margherita Ligure (GE)

CEI - Uff. Naz. per gli Immigrati e i Profughi


Mercoledì 5 Ottobre 2016

Benedettine del SS. Sacramento - Monastero San Giuseppe - Ragusa

Spargi il Verbo - Ascolta l'Ascolto
Proponiamo col nostro sito la liturgia in versione vocale, interpretata e scritta, in modo che si possa vivere e ascoltare in ogni momento della giornata, in ogni luogo, con il computer o il cellulare.

Martedì 4 Ottobre 2016

Diocesi Padova
Il nuovo sito integra in un solo portale i tanti contenuti che provengono dalla curia, dalle istituzioni diocesane, dai media ma soprattutto dalla base che, grazie alla nuova figura dei coordinatori vicariali della comunicazione, ha le potenzialità per diventare una rete attiva di segnalazioni anche mediante l’interazione con i social network.

Giovedì 29 Settembre 2016

Pontificia Accademia delle Scienze - Santa Sede

Benedettini Olivetani - Monastero Santa Maria di Picciano - Matera


Mercoledì 28 Settembre 2016
NA - Cicciano - Parrocchia San Giacomo Apostolo
Raccogliamo e raccontiamo gli eventi che accadono nella nostra parrocchia. La nostra storia e l'arte che ci circonda. Dalle pagine del sito, informiamo i fedeli degli appuntamenti mensili, delle attività proposte nella nostra parrocchia.

Martedì 27 Settembre 2016

MI - Marcallo e Casone - Oratori Marcallo e Casone

PD - Ponte di Brenta - Parrocchia San Marco Evangelista


Giovedì 22 Settembre 2016

Caritas - Associazione Marta Tana Onlus - Castiglione delle Stiviere (MN)

Ufficio Pastorale della Famiglia - Diocesi Ravenna

Mercoledì 21 Settembre 2016

Exallievi ed Exallieve di Don Bosco - Puglia
Portale della Federazione Ispettoriale Pugliese appartenente alla Federazione Italiana Exallievi ed Exallieve di Don Bosco inserita nella Confederazione Mondiale.


Venerdì 16 Settembre 2016
new cei 0000
Il sito presenta attività, notizie e persone impegnate nella Parrocchia San Giovanni in Platea di Venafro. Per i 'vicini' può servire ad incrementare il senso e la responsabilità di appartenenza. Per i meno vicini può aiutare ad avere informazioni e a conoscere chi è impegnato a lavorare nella vigna.
Diocesi: ISERNIA-VENAFRO -

Omelie del Curato d'Ars (a cura di Emanuele F. Falcone)
Unica traduzione italiana dall'originale, delle omelie del santo curato, con note esplicative.

Pastorale Sociale, del Lavoro, Giustizia e Pace, Custodia del Creato - Ravenna

Giovedì 15 Settembre 2016

Mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008)
Sito dedicato alla figura di mons. Alessandro Maggiolini: articoli, omelie e bibliografia del Vescovo di Como.

Mercoledì 7 Settembre 2016

Meditazioni bibliche (Blog di Emanuele Falcone)
Temi di attualità spirituale e sociale, esaminati alla Luce della Bibbia, unica Parola di Verità, a cura di Emanuele F. Falcone.

Uff. Pastorale Migranti - Diocesi Ravenna
L'Ufficio offre un servizio alla Chiesa locale, con l'attenzione rivolta al fenomeno delle migrazioni in genere e alle testimonianze storiche degli immigrati della Diocesi.

Lunedì 5 Settembre 2016

AN - Montesanvito - Parrocchia San Pietro Apostol

ULSA - Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica



I nuovi siti dei giorni scorsi li trovi nella pagina degli ULTIMI ARRIVI

(per contattarci non rispondere a questo messaggio ma scrivi a info@siticattolici.it)
-----------------------------------------------------------
Lista dei Siti Cattolici in Italia
http://www.siticattolici.it
info@siticattolici.it

LaChiesa Liturgia: http://www.lachiesa.it/liturgia
Enciclopedia Santi e Beati:  http://www.santiebeati.it

 

 

 

 

13 Novembre 2016

NELLA COMMEMORAZIONE LITURGICA

 

 LE APPARIZIONI DELL'IMMACOLATA 

AL BEATO GABRIELE FERRETTI   Compatrono di ANCONA

 

 IL GRANDE ASCENDENTE E PROTETTORE DEL BEATO PIO IX

Il Beato Gabriele nacque in Ancona nel 1385 dalla nobile famiglia dei Conti Ferretti. Il Conte Liverotto, suo padre, e Alvisia, sua madre, educarono Gabriele alle più squisite virtù cristiane, specialmente alla purezza che traspariva dal suo comportamento angelico. A 18 anni si fece Religioso Francescano nell’Ordine dei Frati Minori.

           Fu lo stesso San Francesco, in partenza dal porto di Ancona per la Palestina, ad indicare il colle di Capodimonte come il luogo ove edificare un conventino, ove già esisteva un oratorio alla Vergine Immacolata. I Frati Minori incominciarono così ad abitare il bosco dei pini.

Quella cima verde aveva richiamato il cuore di Gabriele: fu lassù che l’idillio del Conte Ferretti con la mistica Signora degli angeli sfociò in apparizioni e meraviglie. Nutrì infatti tenera devozione alla Vergine Santissima, che spesso gli appariva col Bambino Gesù tra le braccia nel silenzio della cella o nel bosco dei pini del Convento, in mezzo a schiere di angeli. Certamente, queste erano “apparizioni private” del Beato Gabriele e non sono state “ufficialmente” dichiarate (come Lourdes e Fatima): però sono ugualmente e certamente “vere”, perché fanno parte della sua “biografia”, canonicamente “approvata” con la “beatificazione” (avvenuta il 9 settembre 1753 da parte del Papa Benedetto XIV)!

           A colloquio con i confratelli, egli parlava sempre di Maria; scendendo verso la sua città di Ancona invitava i fanciulli ad onorare Maria; quando istruiva il popolo, si faceva, dal pulpito, cantore innamorato delle glorie di Maria; esortava tutti alla devozione più tenera e all’amore più cordiale per la Madre del Divino Amore! (continua)

LA SOLIDARIETA' CON IL PADRE GIOVANNI CAVALCOLI

 Gentile direttore, (la Nuova Bussola Quotidiana),

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-solidarieta-a-padre-cavalcolila-lettera-dei-223-17999.htmsiamo un gruppo di persone accomunate dalla fede cattolica e desiderose di manifestare solidarietà a padre Giovanni Cavalcoli per gli attacchi subiti in questi giorni, dopo la sua risposta a un ascoltatore di Radio Maria sul corretto modo di inquadrare teologicamente i disastri naturali.

Riteniamo che si tratti di attacchi ingiusti, che si sarebbero potuti evitare con un po’ di buonsenso: sarebbe bastato leggere il discorso integrale fatto da padre Cavalcoli. Molti media hanno preferito ignorare quel discorso, deformandone il senso per vendere più facilmente “la notizia” al pubblico. Padre Cavalcoli non ha collegato il terremoto alle unioni civili (una legge che riteniamo comunque ingiusta, perché va contro quell’ineliminabile pilastro della vera uguaglianza che si chiama diritto naturale), rispetto a cui si è limitato a dire che “creano molta difficoltà a noi credenti”.

Ha invece ricordato che i disastri naturali “sono una conseguenza del peccato originale”, chiarendo inoltre che quello che chiamiamo “castigo divino” (il cui significato teologico è già stato approfondito su questo quotidiano dal domenicano padre Giorgio Carbone, che invitiamo a leggere perché spiega il concetto con semplicità) non va inteso “nel senso afflittivo, ma nel senso di richiamo alle coscienze”.

Crediamo che le sue parole siano nel solco di quanto la Chiesa insegna da sempre per la salvezza delle anime, che è il motivo per cui Dio Figlio l’ha istituita in terra: il dolore per il male e le conseguenze del peccato sono un monito nel senso di una possibilità di uscire dall’illusione di essere noi padroni della vita e quindi di tornare a Colui che solo può salvarci. (continua)

******

30 Ottobre 2016

 

LA SANTA CASA CONSACRATA PRIMA CHIESA DAGLI APOSTOLI

 

NELLA SANTA CASA
LA NASCITA DELLA CHIESA
UNA, SANTA, CATTOLICA E APOSTOLICA
  
DICHIARAZIONE DI FEDELTA' ALL'INSEGNAMENTO IMMUTABILE
DELLA CHIESA CATTOLICA

“Ecco la vostra Casa, la Casa di Cristo e di Maria, la Casa di Dio e dell’uomo!»
(San Giovanni Paolo II a Loreto, "EurHope", 8 settembre 1995)

La devozione verso la Santa Casa di Loreto assume nella nostra epoca di crisi un profondo significato. La Domus Mariae per molte ragioni è intimamente legata alla nascita della Chiesa Cattolica. Infatti:
1) Essa fu il tempio dell'Incarnazione. Tra queste sacre mura fu concepito e crebbe Gesù Cristo, fondatore e capo della Chiesa.
2) Essa fu la Casa di Maria, cioè della creatura che, secondo i teologi, è l'esemplare che realizza in sé nel modo più perfetto la Chiesa e alla quale perciò la Chiesa stessa è configurata.
3) Essa fu la culla della Chiesa nascente, perché Maria, dopo avervi custodito nel suo Seno lo stesso Verbo, e averne conservato gelosamente nel Cuore tutti i detti e i fatti, in questo luogo, dopo la Resurrezione, trasmise agli Apostoli la dottrina del Divino Maestro, sostenendo e confermando la loro fede.
Tra queste mura, infine, secondo la tradizione, fu celebrato per la prima volta il Divino Sacrificio. Ancor oggi è conservato, nella Santa Casa, l'Altare degli Apostoli, miracolosamente traslato con essa; nel luogo stesso in cui la SS. Vergine aveva fatto scendere per la prima volta sulla terra Gesù Cristo, san Pietro vi pronunciò le parole della Consacrazione, che ancora oggi si ripetono in ogni Messa. (continua)

******

SANTA MARIA HESSELBLAD
LA SANTA CHE DONO' LA VITA A DIO
PERCHE' LA SVEZIA TORNASSE IN COMUNIONE CON ROMA

Mi sembra opportuno soffermarsi sulla figura straordinaria della Beata Maria Elisabetta Hesselblad, che tanto impegno profuse per l’unità dei cristiani, considerando scandalose le loro divisioni. La pia donna nacque il 4 giugno 1870 a Faglavick (Svezia) nella provincia del Vastergotland, quintogenita di ben tredici figli (nove maschi e quattro femmine). Il padre si chiamava Augusto Roberto e la madre Karin, ambedue luterani e molto praticanti. Sin da piccolina la Beata amò leggere la Bibbia. Nella chiesa luterana fu battezzata il 12 luglio 1870, successivamente ricevette la prima comunione e la confermazione nel 1885 oltre ad una istruzione religiosa approfondita. Alla età di sette anni fu duramente colpita dalla scarlattina e dalla difterite, mentre a dodici anni una malattia le provocò ulcere allo stomaco ed emorragie, che l’accompagneranno per tutta la sua vita terrena. Fin dalla giovinezza il suo maggiore desiderio fu trovare l’Unico Ovile. Maria Elisabetta racconta questo suo anelito nelle «Memorie autobiografiche»: «Da bambina, andando a scuola e vedendo che i miei compagni appartenevano a molte chiese diverse, cominciai a domandarmi quale fosse il vero Ovile, perché avevo letto nel Nuovo Testamento che ci sarebbe stato “un solo Ovile ed un solo Pastore”. Pregai spesso per essere condotta a quell’Ovile e ricordo di averlo fatto specialmente in un’occasione quando, camminando sotto i grandi pini del mio paese natio, guardai in special modo verso il cielo e dissi: “Caro Padre, che sei nei cieli, indicami dov’è l’unico Ovile nel quale Tu ci vuoi tutti riuniti”. Mi sembrò che una pace meravigliosa entrasse nella mia anima e che una voce mi rispondesse: O, figlia mia, un giorno te lo indicherò. Questa sicurezza mi accompagnò in tutti gli anni che precedettero la mia entrata nella Chiesa».(continua)

******

Il fulmine su San Pietro nella festa della Madonna del Rosario
Un altro "fulmine a ciel sereno" ha colpito San Pietro durante una festività cattolica
che celebra una preghiera umile e una battaglia storica!
 di  Diane Montagna 


 
Il 7 ottobre, verso le 9:20, un fulmine ha colpito la cupola della Basilica di San Pietro, facendo tremare il Vaticano. L’evento è avvenuto nel giorno in cui ricorreva la festa della Madonna del Rosario, una celebrazione che ha origine in un’umile preghiera e in una battaglia storica.
La Gendarmeria vaticana ha confermato l’evento. Non è stato riportato alcun danno. Le persone che si trovavano nei pressi del Vaticano, dalle Guardie svizzere ai negozianti locali, hanno sentito il colpo.
“Mi trovavo nella doccia, quando ho sentito un forte tuono. È durato per diversi secondi. Poi tutto ha iniziato a tremare. Sapevo che si trattasse di un fulmine, ma sembrava più un terremoto”, ha dichiarato ad Aleteia un abitante della zona.
Il proprietario di un bar locale ha detto: “Ha tremato tutto, l’ho sentito persino nei miei polmoni. Sembrava come se per un istante non avessi più aria”.
Quanto accaduto ricorda il “fulmine a ciel sereno” che ha colpito San Pietro l’11 febbraio 2013 — festa della Madonna di Lourdes — proprio poche ore dopo che Papa Benedetto XVI sorprese il Vaticano annunciando le sue dimissioni dal pontificato.
Anche il fulmine del 7 ottobre ha colpito il Vaticano durante una festa mariana: la Madonna del Rosario.

Madonna del Rosario

Inizialmente chiamata Madonna della Vittoria, la festa fu istituita da papa Pio V per onorare la Beata Vergine Maria per la vittoria cristiana sui turchi, nella battaglia di Lepanto.
Padre Steve Grunow (AD e produttore esecutivo della “Word on Fire” del vescovo Robert Barron) descrive così le origini della festa:
Il 7 ottobre 1571 una flotta costituita dalle forze combinate di Napoli, Sardegna, Venezia, il Papato, Genova, i Savoia e i Cavalieri di Malta combatté una battaglia intensa contro la flotta dell’Impero Ottomano. La battaglia ebbe luogo nel Golfo di Corinto, nella Grecia occidentale. Sebbene le forze ottomane fossero numericamente superiori, la cosiddetta “Lega Santa” godeva di una maggiore potenza di fuoco ed ebbero la meglio. Questa vittoria ridusse drasticamente le mire di controllo dell’Impero Ottomano sul Mediterraneo, causando uno spostamento epocale delle relazioni internazionali da Est ad Ovest. Per certi aspetti il mondo che conosciamo è il risultato di questa vittoria, passata alla storia come “battaglia di Lepanto”. Papa Pio V, le cui tesorerie finanziarono parte di questo sforzo militare, ordinò che le chiese di Roma restassero aperte giorno e notte per pregare, incoraggiando i fedeli a chiedere l’intercessione della Beata Vergine attraverso la recitazione del Rosario. Quando papa Pio seppe della vittoria della Lega Santa, aggiunse un nuovo giorno di festa al calendario liturgico. Da quel momento in poi il 7 ottobre sarebbe dovuto essere la festa della Madonna della Vittoria. Il successore di papa Pio, Gregorio XIII, cambiò il nome in festa del Santo Rosario.
 I biografi raccontano che, dopo la conclusione della battaglia di Lepanto, Papa Pio V si alzò e andò alla finestra, volgendo il suo sguardo ad est. Poi si girò di nuovo ed esclamò: “La fotta cristiana ha vinto!” e versò lacrime di ringraziamento.

 

 

NON C' E' SPAZIO PER UN CONVEGNO PRO_LIFE NELLA CASA "DEI DIRITTI" DEL COMUNE DI MILANO

Cari amici vi invito a partecipare e a diffondere le iniziative a Difesa della Vita del mese di Novembre 2016 dell’Associazione “Ora et Labora in Difesa della Vita”, grazie di cuore e che Dio vi Benedica! 

- Giovedì 10 Novembre, dalle ore 10,30 alle ore 13, 30, come ormai faccio da tempo sarò da solo a testimoniare a Milano contro il grave delitto dell’aborto davanti alla Clinica Mangiagalli in via Commenda 10, visto il divieto che ci ha imposto la Questura di testimoniare in gruppo davanti alla suddetta clinica

- Venerdì 11 Novembre, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 preghiera per la Vita e in riparazione al grave delitto dell’aborto fuori dall’Ospedale Borrella di Giussano, in Via Milano 65-

- Venerdì 11 Novembre, ore 20,30 conferenza a Brescia presso l’oratorio Sant’Afra Vicolo dell’Ortaglia, 6 dal titolo

“Se vuoi la Pace difendi la Vita” (vedi locandina scaricabile che troverete cliccando sulla categoria “eventi” del nostro sito: ho messo il link in fondo)

- Venerdì 11 novembre e mercoledì 23 Novembre, dalle ore 9 alle ore 12 preghiera per la Vita e in riparazione al grave delitto dell’aborto fuori dall’Ospedale Civile Santo Spirito di Pescara in Via Fonte Romana 8

- Martedì 15 Novembre, dalle ore 9,30 alle ore 12 preghiera per la Vita e in riparazione al grave delitto dell’aborto chirurgico e chimico fuori dagli Spedali Civili di Brescia situato in Piazzale Spedali Civili 1

- Venerdì 18 Novembre, dalle ore 10,30 alle ore 14 testimonianza e Preghiera davanti all’Ingresso dell’Ospedale Nuovo San Gerardo a Monza, in Via Pergolesi 33, in riparazione al grave delitto dell’aborto chirurgico e chimico.

- Sabato 26 Novembre Convegno a Milano dal titolo “Stop Crimini Radicali” presso il centro Rosetum, via Pisanello 1, tra i relatori ci sarà anche Danilo Quinto (vedi locandina scaricabile che troverete cliccando sulla categoria “eventi” del nostro sito: vedi link sott

http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/iniziative/

"[...] Non è possibile costruire il bene comune senza riconoscere e tutelare il diritto alla vita, su cui si fondano e si sviluppano tutti gli altri diritti inalienabili dell'essere umano. Né può avere solide basi una società che — mentre afferma valori quali la dignità della persona, la giustizia e la pace — si contraddice radicalmente accettando o tollerando le più diverse forme di disistima e violazione della vita umana, soprattutto se debole ed emarginata. Solo il rispetto della vita può fondare e garantire i beni più preziosi e necessari della società, come la democrazia e la pace. Infatti, non ci può essere vera democrazia, se non si riconosce la dignità di ogni persona e non se ne rispettano i diritti."

                                                                                                                           (Santo Giovanni Paolo II)

Per info: Celsi Giorgio 3467035866
Mail: celsi.giorgio@gmail.com, oraetlaboraindifesadellavita@gmail.com
https://www.facebook.com/giorgio.celsi

 

 

Mostra fotografica
STATI UNITI DELLA SILA
Cosenza – Palazzo Arnone
Fino al 27 novembre 2016

Considerato l’interesse destato, la  mostra STATI UNITI DELLA SILA di Alessia Principe, a cura di Gemma-Anais Principe con il coordinamento scientifico di Nella Mari, allestita a Cosenza, Palazzo Arnone, nelle sale espositive della Galleria Nazionale di Cosenza, rimarrà aperta al pubblico fino al 27 novembre 2016.

Cahulawassee, Sila, un tranquillo week end di paura - Alessia Principe

La mostra propone un corpus di 28 opere tra fotografie, video e testi; tutte le opere video e fotografiche sono state realizzate esclusivamente con l’utilizzo dello smartphone, pratica artistica che, con il termine di mobile photography, è riconosciuta dalla storiografia ufficiale e dalle istituzioni museali.

Minnesota, Sila (Farco e Cohen. Pesca sul ghiaccio prima del ciak)

Il progetto espositivo è un suggestivo omaggio al grande schermo. Gli scenari della Sila calabrese si sovrappongono ai set cinematografici di quegli Stati Uniti che, attraverso l’immaginario dell’artista, diventano pretesto per una narrazione giornalistica che accompagna le immagini esposte.

Texas, Sila, The walking dead (Allestimento set Prima stagione)

Una mostra di grande fascinazione che rende merito ad uno dei luoghi più belli della Calabria.

Savannah (Georgia), Sila, Cape Fair, foto Mr. Bob De Niro,

La Galleria Nazionale di Cosenza, diretta da Nella Mari, ricade nel Polo Museale della Calabria guidato da Angela Acordon.

La mostra STATI UNITI DELLA SILA rimarrà aperta al pubblico fino al 27 novembre 2016 e potrà essere visitata secondo il seguente orario: 10.00/18.00 tutti i giorni.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Acordon
Galleria Nazionale di Cosenza - Direttore: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

COMUNICATO STAMPA

Omaggio a Francesco Cilea
Cosenza – Palazzo Arnone
Venerdì 18 novembre 2016 – ore 17.00

Venerdì 18 novembre 2016, alle ore 17.00, a Cosenza, Palazzo Arnone, si terrà Omaggio a Francesco Cilea, compositore calabrese di cui ricorrono i 150 anni della nascita.

Il professor Cesare Orselli presenterà, in qualità di autore, il libro Francesco Cilea Un artista dall’anima solitaria. Interverranno: Angela Acordon, direttore Polo Museale della Calabria; Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza; Mario Bozzo, presidente Fondazione Carical; Giorgio Feroleto, direttore del Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza e Mario Spagnuolo, procuratore della Repubblica di Cosenza.
A colloquio con lo scrittore Cesare Orselli, il musicologo Vincenzo Grisostomi Travaglini. Coordina la giornalista Rosa Cardillo.

Seguirà un concerto, di grande suggestione, che riproporrà la produzione artistica di Francesco Cilea: tenore Stefano Tanzillo, soprano Silia Valente, tenore Federico Veltri e con la partecipazione del soprano Maria Carmela Conti;  al pianoforte Andrea Bauleo.

L’iniziativa è indetta dall’Associazione Culturale Polimnia, in collaborazione con la Galleria Nazionale di Cosenza e con il patrocinio del MiBACT, della Regione Calabria, del Comune di Cosenza e del Touring Club Italiano.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Acordon
Galleria Nazionale di Cosenza - Direttore: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

COMUNICATO STAMPA

Caccia al Museo. Con la scuola
Caccia al Museo. Coi nonni
Galleria Nazionale di Cosenza

Cosenza – Palazzo Arnone
Ottobre/Dicembre 2016

Galleria Cosenza - Sala 1

La Galleria Nazionale di Cosenza, museo afferente al Polo Museale della Calabria, direttore Nella Mari, da ottobre a dicembre 2016, apre straordinariamente dalle ore 10.00 alle ore 18.00 anche di lunedì. I Servizi educativi del museo, coordinati da Francarosa Negroni, offrono agli alunni del secondo biennio della scuola primaria, classi IV e V, la possibilità di giocare con l’arte.
Il pubblico dei più giovani potrà scoprire le collezioni del museo nella modalità ludica della “Caccia al Tesoro” per cui sarà divertente, gareggiando assieme ai compagni, conoscere artisti importanti, le storie e i protagonisti dei loro dipinti.

Galleria Cosenza - Sala 2


I Servizi educativi, il giovedì pomeriggio, con inizio alle ore 15.30 e fino alle ore 17.00, dedicano, altresì, particolare attenzione anche a un altro pubblico specifico, quello dei nonni e dei nipoti. Si coinvolgerà nella piacevole esperienza della Caccia le due generazioni di ospiti e sarà la figura dei nonni ad assicurare la mediazione fra museo e bambini, in occasione della loro prima visita. Sedimentandosi come ricordo di una comune esperienza affettiva, la trasmissione della conoscenza del patrimonio artistico del museo attraverserà le generazioni e sarà affidata come un Tesoro ai custodi di domani.
Gli indizi che il personale museale fornirà agli ospiti saranno proposti come simpatiche filastrocche, le cui indicazioni si tramuteranno in tracce utili per riconoscere i capolavori della Galleria e solleciteranno curiosità e interesse per ulteriori approfondimenti.

Galleria Cosenza - Sala 3


Caccia al museo. Con la scuola

Lunedì mattina

Ore 10:00 – 12:00

Caccia al museo. Coi nonni

Giovedì pomeriggio

Ore 15:30 – 17:00

È indispensabile prenotare la partecipazione alle iniziative al seguente numero telefonico: 0984.795639 in orario d’ufficio, referente Sig.ra Brunella Macchione.

Caccia al Museo. Con la scuola - Caccia al Museo. Coi nonni
Galleria Nazionale di Cosenza - Cosenza – Palazzo Arnone

Ottobre/Dicembre 2016

Galleria Nazionale di Cosenza
Direttore: Nella Mari
Servizi Educativi: Francarosa Negroni (responsabile)
Polo Museale della Calabria - Direttore delegato: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE 2016
Light up the skyline


Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri
SS106, c/da Marasà Locri (Reggio Calabria)
Fino al 14 novembre 2016

Il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri - Polo Museale della Calabria - aderisce all'iniziativa simbolica Light up the skyline per la giornata mondiale del diabete 2016 illuminando di blu, dal 7 al 14 novembre 2016, il Tempio Ionico di Marasà nell'area del Parco.

Ospiterà, inoltre, venerdì 11 novembre 2016, alle ore 16.30, una conversazione sul tema Il tempo dedicato alla cura. Interverranno: Rossella Agostino, direttore del  Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri; Giuseppe Macrì, presidente Lions Club Locri; Mariella Bruzzese, centro diabetologia pediatrica Ospedale di Locri e Francesco Mammì, coordinatore rete diabetologica pediatrica calabrese. L’incontro è promosso dal Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, Lions Club di Locri, Diabete Italia, Associazione Giovani con Diabete della Locride e centro diabetologia pediatrica Ospedale di Locri.

Tempio Marasà

Il Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri afferisce al Polo Museale della Calabria diretto da Angela Acordon.

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri
Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

 

 

 

 

DEMETRIO GUZZARDI


ERNESTO FUNARO PRESENTA IL SUO LIBRO

UN CASO DI MALAGIUSTIZIA


martedì 8 novembre 2016 ore 17 – COSENZA sala Associazione industriale


L’Universitas Vivariensis presenta a Cosenza nella sala convegni dell’Associazione industriale martedì 8 novembre 2016, con inizio alle ore 17 il volume scritto da ERNESTO FUNARO

In nome della legge: un caso di malagiustizia - edito dalla casa editrice Progetto 2000.

Dopo il saluto del presidente regionale degli industriali calabresi Natale Mazzuca, interverranno i giornalisti Santi Trimboli e Massimo Clausi subito dopo parlerà l’on.le Rosario Chiriano, già parlamentare nazionale e già presidente del Consiglio regionale della Calabria.

Saranno presenti sia l’autore, che l’editore Demetrio Guzzardi.

Nella foto in alto: a sinistra con il microfono Ernesto Funaro durante la presentazione del suo libro a Camigliatello Silano nel corso della Settimana della cultura calabrese

L’ing. Ernesto Funaro è un personaggio noto a Cosenza ed in Calabria: già sindaco di Campana, il suo comune, è stato più volte consigliere regionale ed assessore, ha ricoperto incarichi importanti anche in sede europea; da sempre attento alle programmazioni comunitarie, ha pubblicato numerosi saggi sulla politica di coesione dell’Unione Europea ed è stato docente a contratto di Politiche comunitarie all’Università degli studi della Calabria.
Con questo volume In nome della legge: un caso di malagiustizia, edito da Progetto 2000, l’autore racconta in presa diretta un caso emblematico di malagiustizia: quello del “Melograno Village”, dove: «incompetenza, scorrettezza, superficialità e forse disonestà» hanno fortemente condizionato il cammino per l’accertamento della verità.

Per parlare del libro, e naturalmente di tutta la vicenda narrata, l’Universitas Vivariensis ha organizzato la presentazione a Cosenza, nel salone dell’Associazione industriale, martedì 8 novembre 2016, con inizio alle ore 17. Sono stati chiamati a parlare: il presidente regionale degli industriali calabresi Natale Mazzuca, i giornalisti Santi Trimboli e Massimo Clausi, e l’on.le Rosario Chiriano, già parlamentare nazionale e già presidente del Consiglio regionale della Calabria. Naturalmente sarà presente sia l’autore, che l’editore Demetrio Guzzardi.

Particolarmente significativo l’incipit della nota di presentazione del libro a firma dell’on.le Chiriano: (continua) ,

DOMENICA 23 OTTOBRE 2016


I cammini
di GIOACCHINO DA FIORE
passeggiata a piedi da Borgo Partenope a Canale di Pietrafitta (CS)

L’Universitas Vivariensis di Cosenza, dopo la visita fatta durante la “Settimana della cultura calabrese” ripropone la passeggiata a piedi alla grancia di San Martino di Giove a Canale di Pietrafitta, luogo dove Gioacchino da Fiore ha concluso la sua esistenza terrena.
Da poco tempo tempo, a cura dell’architetto Pasquale Lopetrone, la chiesa è stata ristrutturata, e nelle scorse settimane aperta al pubblico.

Appuntamento domenica 23 ottobre a Cosenza secondo questi orari:
ore 9 raduno dei partecipanti in piazza dei Bruzi; in auto si raggiunge Borgo Partenope.
Alle ore 9,15 partenza a piedi da Borgo Partenope per Canale di Pietrafitta, la lunghezza del percorso è di 6 chilometri, farà da guida Peppino Curcio.
Ore 11 è previsto l’arrivo a Canale; a mezzogiorno la Santa Messa sarà celebrata da don Ennio Stamile, referente regionale di “Libera”; a seguire pranzo al sacco. Il rientro a piedi, per chi vuole, inizia alle 15,30; si può giungere a Canale di Pietrafitta in auto (la strada è tutta asfaltata) arrivando in paese e seguendo le indicazioni “Canale”.
Il presidente dell’Universitas Vivariensis, l’editore cosentino Demetrio Guzzardi, così ha spiegato il senso della “passeggiata”: «Con questa iniziativa vogliamo, non solo far conoscere il posto ed il recente restauro, ma anche riavvicinare la gente al gusto del camminare a piedi ed in gruppo».
Per informazioni: Demetrio Guzzardi 347.4829232 e Lorenzo Coscarella 348.9164160.

Sotto: la strada da percorrere per giungere alla grancia di Canale di Pietrafitta.

 

 

A Roma il prossimo 10 novembre, la presentazione dell’autobiografia postuma di Antonio Landolfi

Il prossimo 10 novembre a Roma, alle ore 17,00, presso l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana (Piazza dell’Enciclopedia Italiana 4) ci sarà al presentazione del libro «Il socialista con gli occhiali» (Rubbettino 2016) di Antonio Landolfi. A discuterne saranno Gennaro Acquaviva, Giorgio Benvenuto, Luigi Covatta, Luciano Pellicani, Paolo Pirani, Claudio Signorile, Giuseppe Tamburranno, coordinati da Massimo Bordin.

Il libro curato da Adriana Martinelli, Laura Landolfi, Flavia Landolfi e con la prefazione di Luciano Pellicani raccoglie alcuni scritti di Antonio Landolfi, noto politico e fine intellettuale che lo stesso aveva steso in vista di una sorta di autobiografia politica, di un libro che raccontasse i personaggi che Landolfi aveva conosciuto e le vicende di rilevanza nazionale e internazionale che aveva vissuto. Progetto che tuttavia venne bruscamente interrotto dalla malattia che lo portò alla morte.

Clicca qui per chiedere una copia saggio per recensione

 

 

 

 

Le campagne elettorali viste da Hollywood
Il libro di Luca Mencacci alla Festa del Cinema di Roma

 

Per informazioni e richiesta copie saggio per recensione:

Antonio Cavallaro
antonio.cavallaro@rubbettino.it
0968 6664275 - 327 4792173

Clicca qui per ricevere una copia del volume per recensioni

Martedì 18 ottobre alle ore 11.00  la libreria Notebook all'Auditorium (Roma, Viale Pietro De Coubertin 30), ospiterà la presentazione del libro di Luca Mencacci, "The Best Man. Le campagne elettorali viste da Hollywood". A discuterne con l'autore, Andrea Monda, docente e saggista. È prevista la partecipazione straordinaria di Antonio Monda, direttore della Festa del Cinema di Roma. L'evento si colloca infatti sulla scia della retrospettiva sulla politica americana inserita nel programma ufficiale della Festa del Cinema di Roma.
Il libro
Chi conquista la presidenza degli USA è sempre il migliore dei candidati? Questa domanda ha sempre angosciato studiosi, commentatori e semplici cittadini, e neppure i dibattiti o le primarie hanno contribuito a far chiarezza. La più grande democrazia del mondo sembra soffrire il diluvio di immagini, parole e dollari che si riversa sulla campagna elettorale. Ma la corsa per la Casa Bianca è pur sempre il più importante spettacolo prodotto dalla politica americana. Non a caso, accanto alle classiche analisi di Tocqueville & Co., è oggi il cinema una delle chiavi privilegiate per interpretare cosa succede sul palcoscenico delle elezioni americane. Percorrendo l'intera produzione cinematografica di Hollywood che abbia a tema la competizione elettorale, questo libro ci racconta in maniera brillante e puntuale come lo show business abbia descritto, spiegato e finanche influenzato il meccanismo che dovrebbe portare al potere "The Best Man".

 

 

DOLFI - VAL GARDENA

Ringraziamo per la cordiale visita al ns stand alla fiera Homi di Milano e vi invitiamo alla prossima edizione della Fiera HOMI 2017 dal 27 al 30 gennaio.

Queste le novità presentate al HOMI di Milano:

- Nuovi gioielli in legno, orologi di legno, rosari e braccialetti in legno d'ulivo
- Articoli da regalo nuova collezione, accessori per la casa
- Nuovi fiori di legno in un design unico
- Nuove idee devozionali e regalo in legno acero, noce, ciliegio. Legno di quercia e olivo
- Mobili nuovi di design lavorati con radici di bosco naturale
- Nuove decorazioni di Natale con corteccia di legno
- NEW Collezione in legno cirmolo con profumi per l’ambiente
- Figure del presepe e angeli in legno

Catalogo DOLFI: download 5 min: CATALOGO DOLFI-Generale 2016.pdf

In allegato troverà i link di 4 nuovi cataloghi DOLFI da scaricare, 90% della merce è in pronta consegna con prezzi di acquisto al rivenditore al netto dell’iva :

Collezione 2016: Occhiali da sole e da vista in legno e Orologi in legno.pdf

Collezione 2016: Le Corone ed idee regalo .pdf

Collezione 2016: Bracciali e Rosari in legno di ulivo.pdf

Collezione 2016: Collezione di Santi 2.0 e Madonne in legno e pasta di legno.pdf

Per domande o delucidazioni contattate semplicemente il ns. servizio clienti: marketing@dolfi.com

Cordiali saluti

IL DOLFI TEAM - Matteo Comploi - CEO & GM - www.dolfi.com -ù- www.dolfiland.com

 

Nuovo interessante articolo sul sito di Ruggero Marino. ASSASSINATO IL MEDICO DI LORENZO IL MAGNIFICO E INNOCENZO VIII

http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com/curiosita/271-assassinato-il-medico-di-lorenzo-il-magnifico-e-innocenzo-viii.html

 

 

 

 Istituto   Italiano  Cultura   di   Napoli - ICI
Istituto Italiano di Cultura di Napoli - via Bernardo Cavallino, 89 ("la Cittadella")
80131 Napoli
tel. 081 / 546 16 62 -  fax 081 / 220 30 22 - tel. mobile 339 / 285 82 43 -
URL www.istitalianodicultura.org - posta elettronica ici@istitalianodicultura.org

PREMIO     “LETTERATURA”
poesia,  narrativa,  saggistica

XXXII  edizione(2016)
Il Premio si articola in quindici sezioni:
I. Poesia singola inedita;
II. Poesia edita in rivista;
III. Raccolta edita di poesia;
IV. Raccolta edita di poesia ‘opera prima’;
V. Raccolta inedita di poesia;
VI. Racconto inedito;
VII. Racconto edito in rivista;
VIII. Raccolta inedita di racconti;
IX. Raccolta edita di racconti.
X. Romanzo edito;
XI. Romanzo inedito;
XII. Articolo edito;
XIII. Articolo inedito;
XIV. Saggio edito;
XV. Saggio inedito.

Si partecipa inviando, entro e non oltre il 15 dicembre 2016, tre copie dei testi proposti (che possono essere uno o più), completi di firma, recapito postale, indirizzo elettronico e numero di telefono, al seguente indirizzo:

Istituto Italiano di Cultura di Napoli - Premio “Letteratura”
via Bernardo Cavallino, 89 (“la Cittadella”) - 80131 Napoli (Italia)

Per le Sezioni II, VII, X e XII la Giuria è composta da tutti i lettori di “Nuove Lettere”, che sono invitati ad esprimere alla Redazione, entro e non oltre il 15 dicembre 2016, la loro preferenza relativa, rispettivamente, ad una poesia, ad un racconto e ad un romanzo in lingua italiana apparsi in una rivista italiana o straniera o editi nel corso del 2014 e 2015.
La Giuria è composta dai redattori di “Nuove Lettere”: Steven Carter, Constantin Frosin, Antonio Illiano, Roberto Pasanisi (Presidente), Mario Susko, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan.
La poesia vincitrice della I sezione verrà pubblicata in “Nuove Lettere” e l’autore potrà proporre per la pubblicazione una sua raccolta di versi nella collana di poesia dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Tutte le opere inedite vincitrici potranno essere pubblicate nelle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI Edizioni). Gli autori vincitori con un’opera edita o con un testo inedito ma non sufficiente per dimensione a costituire un libro potranno proporre un’opera inedita per la pubblicazione nelle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI Edizioni). Tutti i testi vincitori saranno pubblicati in “Nuove Lettere Elettroniche” (NLE). Tutte le opere vincitrici avranno diritto a fregiarsi della fascetta Premio “Letteratura”.
La Giuria si riserva il diritto di premiare, a suo giudizio, testi ed opere che non siano di soci dell’Istituto. L’esito finale del Premio, il luogo e la data della premiazione verranno comunicati nel prossimo numero di “Nuove Lettere”.

L’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI) esiste dal gennaio del ‘90 ed è attualmente diretto da Roberto Pasanisi. Sin dall’inizio, in tempi non ancóra sospetti, l’Istituto ha concepito la cultura nel suo senso più ampio, vivificata cioè da profonde implicazioni civili e sociali: ha denunciato, nell’àmbito del programma del suo anno accademico ed attraverso la sua rivista “Nuove Lettere”, la corruzione e l’inefficienza del sistema, il malaffare e la collusione fra politici, mafiosi e camorristi, la gestione clientelare del potere; rimarcando, nel contempo, la necessità imprescindibile d’un ritorno alla legalità e ad una vita politica e sociale fondata sui sacri valori dell’etica, della cultura e della giustizia. In effetti, una delle cause di quello che è successo e sta succedendo risiede certo nell’abisso che si è progressivamente scavato fra cultura (intesa nella sua accezione più ampia, e quindi anche etica) e politica: così la politica è divenuta una pura tecnica, e di lì il passo a farne il più bieco degli affari non poteva essere che breve. La battaglia per la politica del futuro si giocherà — dovrà giocarsi — sulla cultura. L’Istituto, nel corso della sua attività, ha assunto sempre di più, accanto a quella primaria (letteraria e culturale), una funzione civile, di luogo di dibattito e di aggregazione di quella che oggi viene chiamata la ‘società civile’; di laboratorio politico, nel senso etimologico del termine (idest come ‘scienza del cittadino’), ma sempre super partes  (anzi: contra partes). In effetti, l’Istituto opera, diversamente da altre pur prestigiose strutture cittadine, non dall’alto, ma in diretto contatto con la città, con la gente, cercando di dare una risposta, dal punto di vista culturale, alle loro esigenze ed al loro bisogno di punti di riferimento civili e sociali. A tale scopo, esso si pone da un punto di vista di reciproca e proficua collaborazione con le altre associazioni ed enti culturali e sociali. L’Istituto, improntato ai criterî di un’autentica ed incondizionata democrazia e vicino, sul piano ideologico, alla Scuola filosofica di Francoforte (Adorno, Marcuse, Löwenthal, Fromm, Horkheimer), è caratterizzato dalla più grande ed indiscriminata apertura, al di là e al di fuori di ogni barriera ideologica, tranne due: quelle dell’onestà — intellettuale e morale — e della buona volontà.
L’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI) pubblica la rivista internazionale di poesia e letteratura “Nuove Lettere”, la sua versione telematica “Nuove Lettere Elettroniche” (NLE) e, nell’àmbito delle ICI Edizioni, cinque collane editoriali, sia cartacee che elettroniche (di poesia, di narrativa e di saggistica);  organizza il Premio “Letteratura” poesia, narrativa, saggistica ed un Corso di formazione in Scrittura Creativa, in sede (CSC) ed A Distanza (LESC). Comprende tre settori: il CISAT (Centro Italiano Studî Arte-Terapia), che svolge attività di psicoterapia, di ricerca, di didattica e di Formazione nel campo dell’Arte-Terapia edella psicologia in genere, anche A Distanza (FAD), ed organizza annualmente un Convegno interdisciplinare; il Libero Istituto Universitario Per Stranieri “Francesco De Sanctis” (LIUPS), con Corsi anche A Distanza (LIUPS-AD); e la Scuola di Politica “Guido Dorso”, che pubblica la rivista telematica “Politiké”. L’ICI, talvolta in collaborazione con altri enti culturali, organizza per tutto il corso dell’anno, nell’àmbito del proprio anno accademico, una continuativa ed altamente qualitativa attività culturale, esplicantesi in una serie di convegni, conferenze, incontri, lezioni, presentazioni e tavole rotonde, su tematiche culturali e politologiche.
Il Comitato scientifico dell’Istituto è composto da: Steven Carter (docente di Lingua e letteratura inglese all’Università della California, Bakersfield), Constantin Frosin (docente di Lingua e Letteratura francese all’ Università  “Danubius” di Galati; scrittore), Antonio Illiano (professore emerito di Lingua e Letteratura italiana alla University of North Carolina at Chapel Hill), Roberto Pasanisi (direttore dei dipartimenti e docente di Cinema, di Psicologia e di Storia e teoria dei nuovi media al Polo Universitario “Principe di Napoli”, Trapani; direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli e di “Nuove Lettere”; scrittore; psicologo clinico), Vittorio Pellegrino (già presidente dell’Ente Provinciale per il Turismo di Napoli; neuropsichiatra, già Direttore del Servizio d’Igiene Mentale e docente all’Università di Napoli “Federico II”), Mario Susko (già ordinario all’Università di Sarajevo; docente di Letteratura americana alla State University of New York, Nassau; scrittore), Násos Vaghenás (docente di Teoria e critica letteraria all’Università di Atene; scrittore) e Nguyen Van Hoan (docente di Letteratura italiana e di Letteratura vietnamita all’Università di Hanoi). Ne hanno fatto parte dall’inizio fino alla prematura scomparsa gli scrittori Dario Bellezza, Franco Fortini (già ordinario di Storia della critica all’Università di Siena) e Giorgio Saviane.
I cittadini onesti e di buona volontà sono invitati a mettersi in contatto con l’Istituto.

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com mail

 

Leonardo Rinella presenta Il piccolo cittadino (Progedit) a Gioia del Colle (Ba), nell'aula magna dell'I.C. Carano-Mazzini, in piazza Umberto I, giovedì 3 novembre alle ore 17.00. 

Dialogano con l'autore Tonia Scarnera, coordinatrice dell'associazione "Libertà e giustizia" di Gioia del Colle, e Mariluna Barbera, componente dell'associazione "Libertà e giustizia".

******

Andrea Semplici, fotografo, presenta Lucania fuori strada, di Vittorio Stagnani e Corrado Palumbo, Collana: Lunari, a Matera, presso l'Associazione trekking Falco Naumanni, in Vico Lombardi 3, venerdì 28 ottobre alle ore 18.00.

Saluti dell'architetto Massimiliano Burgi, Fondazione Matera-Basilicata 2019.
Letture di Silvana Kühtz, docente UniBas e poetessa.

Evento organizzato dalle associazioni "Leggo quando voglio" e "Poesia in azione".

Intervengono gli autori e l'editore, Gino Dato.

******

Per "Libriamoci", Leonardo Rinella presenta Il piccolo cittadino a Bari, al plesso Marconi dell'Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco – Melo da Bari”, in via Giorgio Skanderbeg Castriota, venerdì 28 ottobre alle ore 11.00.

******

Tra le novità Progedit di ottobre 2016, Buon Compleanno. Come preparare feste speciali in modo speciale, di Anna Bossi e Liliana Carone, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online. Le autrici sono disponibili a incontri e presentazioni.


- Tra le novità Progedit di settembre 2016, Il piccolo cittadino, di Leonardo Rinella, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
L’autore è disponibile a incontri e presentazioni.

Il libro 

“Un nonno speciale e suo nipote chiacchierano su temi come la legalità, i diritti e doveri, i reati e le pene, sulle istituzioni e gli organi che regolano la convivenza, su simboli come la bandiera o l’inno nazionale.”

******

- Tra le novità Progedit di settembre 2016, La volta che il cielo sparì. La spericolata avventura di Orkio e Scrich, di Cristina Marsi e Daniela Giarratana, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
Le autrici sono disponibili a incontri e presentazioni.


Il libro 

“Due procioni decisi a riconquistare il cielo scippato alla Terra.”

 

 

Cari amici,
Domenica, 16 Ottobre è stato canonizzato il giovane martire José Sánchez del Río.

In questa occasione, il film CRISTIADA che illustra l'epopea dei Cristeros messicani, tra i quali il giovane martire Josè, è stato trasmesso su TV2000 il giorno 16 Ottobre. E' sempre possibile acquistare il film direttamente sul nostro sito shop.dominusproduction.com oppure nei negozi nostri rivenditori. Maggiori informazioni su www.cristiada.it
Inoltre, come già anticipato, in occasione della canonizzazione, Dominus Production ha editato la biografia del giovane martire. Il testo, potrà essere spedito da fine ottobre.
Nei prossimi giorni Dominus Production è impegnata anche nella distribuzione di una nuova avvincente storia: IL MISSIONARIO - la preghiera come unica arma.

IL MISSIONARIO www.ilmissionariofilm.it affronta il delicato tema del conflitto intergenerazionale padre-figlio e desidera parlare in modo diretto ai giovani, mettendoli in guardia dai messaggi illusori del facile "divertimento" e della "libertà senza regole", moda della società contemporanea. Con la sua leggerezza narrativa e l’attualità dei temi trattati, il film farà molto riflettere... e non solo i più giovani!!

La programmazione è iniziata il 17 Ottobre all'UCI di MILANO Bicocca e le giornate di lancio sono proseguite il 18 Ottobre alle ore 20,00 in più di ottanta città Italiane. 
Inoltre questo film risulta assai utile come supporto educativo per le scuole.
.In particolare, per rendere più intenso il messaggio ai giovani, abbiamo chiesto la preziosa collaborazione della comunità NUOVI ORIZZONTI di Chiara Amirante e Don Davide Banzato www.nuoviorizzonti.org, che con gioia si è resa disponibile. NUOVI ORIZZONTI si pone l’obiettivo di intervenire in tutti gli ambiti del disagio sociale soprattutto a sostegno dei ragazzi di strada e del mondo giovanile. Le testimonianze di questi giovani sono di straordinaria profondità e parlano diretto al cuore degli altri giovani, creando momenti di crescita preziosi per ogni ascoltatore.

Inoltre, per la zona del Triveneto, anche Federico Samaden si è reso disponibile per condividere la sua bellissima esperienza di vita. Federico è stato fondatore e gestore della Comunità di San Vito, una sezione distaccata della nota comunità di recupero di San Patrignano e con la sua missione ha contribuito a far rifiorire alla vita

Programmazione:

- GROSSETO - CINEMA STELLA - Via Mameli 24 - 58100, Grosseto (GR)
Spettacoli: 15-16-17 Novembre. Orari da controllare sul sito del cinema.
Locandina scaricabile al seguentelink

 https://www.dropbox.com/s/zs3cd9sngvco1l2/LOCANDINA%20A3%20-%20GROSSETO%20bass%20risoluz.pdf?dl=0
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/183102128763306/

VERONA

CINEMA MIGNON - Via Monsignor Dario Cordioli 2 -  37053, Cerea (VR)
Spettacoli: 17 Novembre, ore 21.15
                  18 Novembre, ore 21.15
                  19 Novembre, ore 21.15
                  20 Novembre, ore 15.00 - 17.00 - 19.00 - 21.00
                  21 Novembre, ore 21.15
Locandina scaricabile al seguente link

https://www.dropbox.com/s/6c84sypo64flxpk/33x60_ilMissionario-VERONA.pdf?dl=0
Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1212289892177818/

Per maggiori informazioni visitate il sito di Dominus Production o contattate il nostro ufficio al numero 055.0468.068 dal lunedì al venerdi dalle 8.30 alle 17.30 oppure www.dominusproduction.com.Per tutti gli UCI CINEMAS è possibile acquistare il biglietto del film in prevendita: https://www.ucicinemas.it/film/2015/il-missionario/

VEDI IL TRAILER DEL FILM
SHOP DOMINUS

Scopri di più: IL MISSIONARIO

 

13 Novembre


- Poesia - Le mani - Cellere POESIA
Mario Olimpieri

Ciao Mauro, questa poesia vuol mettere in risalto le varie azioni delle mani nella bontà, ma anche nella malvagità, con un tenero finale dedicato alle mani di nonni e nipoti. Buona domenica a te e ai nostri cari lettori. Mario

Leggi tutto

- Pensieri in libertà: Almanacco del mese di Novembre - Viterbo PENSIERI IN LIBERTA'
Barbara Pasqualini

“Almanacco del mese di novembre
Descrizione Mese
Novembre è l’11° mese dell’anno, composto da 30 giorni e caratterizzato da un clima freddo e piovoso che anticipa le rigidità dell’inverno.


Leggi tutto

 

12 Novembre


- Video Riflessione (traccia) 33a domenica ordinario C

a cura di don Mauro Manzoni

Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO Testimonianza e perseveranza sono le due parole che Cristo mi consegna dalla pagina di questo Vangelo.

Leggi tutto


11 Novembre

- Santa Messa in suffragio dei facchini della Macchina di Santa Rosa scomparsi - Viterbo EVENTI

Venerdì 11 novembre 2016 nella Basilica di Santa Rosa alle 21.00, sarà celebrata la Santa messa a suffragio di tutti i facchini scomparsi.

Leggi tutto

 

 

 

- Tanti eventi da scoprire venerdì 11, sabato 12, domenica 13 - Tuscia EVENTI
a cura di Giancarlo Breccola

Venerdì 11 novembre  - ore 20,15
Antico Borgo La Commenda - STRADA LA COMMENDA PER MARTA

CONVIVIO

Fuori Luogo

Leggi tutto


- Middle Earth, in arrivo il film biografia di JRR Tolkien - Viterbo CINEMA
Diego Galli

A seguito della doppia trilogia dedicata al “Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”, i romanzi più celebri tra i tanti scritti dall’autore, è ora in arrivo un nuovo film, questa volta dedicato a Tolkien stesso.

Leggi tutto


- Festa del Patrono San Trifone - Onano EVENTI

Giovedì 10 Novembre 2016 la comunità cristiana di Onano festeggia il proprio giovane patrono S. Trifone, martire, con la presenza del Vescovo Sua Ecc.za Mons. Lino Fumagalli, dei sacerdoti della zona pastorale, per la S. Messa solenne delle ore 17.00, a seguire la processione con il busto ligneo del santo, alla presenza delle autorità locali e delle Confraternite. La liturgia eucaristica sarà animata dal coro parrocchiale.

don Gianluca Scrimieri

Leggi tutto



- Mostra di Acquerelli di Colombo Conti - Tarquinia EVENTI

Inaugurazione il 19 novembre, alle ore 16.30, alla sala D. H. Lawrence in via Umberto I.

Leggi tutto

 

 

 

6 Novembre


VIDEO Riflessione (traccia) 32 domenica ordinario C

a cura di don Mauro Manzoni
Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto
La Parola di Dio VIDEO Nel Vangelo spesso incontriamo persone, o gruppi di persone, che con domande sottili e capziose tentano di mettere in difficoltà Gesù.

Leggi tutto


3 novembre


A Il Marrugio un nuovo viaggio “cult-eno-gastronomico” rinascimentale - Viterbo EVENTI
Simona Mingolla

Dopo la pausa estiva, riprende a Il Marrugio il ciclo “Da Regione in Regione”. Domenica 6 novembre, dalle 12.30, si pranza in Toscana pur restando nella Tuscia!

Leggi tutto

 

 

2 Novembre

Storia: Viterbo vale un viaggio, una immersione in mille anni di storia di cultura e arti- Viterbo STORIA DI VITERBO
Enzo Bentivoglio

Ogni città ha il suo respiro e il suo ritmo. Respiro costituito dalla storia in essa contenuta e dagli uomini che in quella hanno agito; ritmo scandito sulla testiera costituita dallo svolgersi delle sue architetture sullo spartito delle sue vie e piazze, lungo i percorsi e nei luoghi di stasi immersi nelle “tonalità” dei suoi materiali, delle forme e espressioni.

Leggi tutto


Alcuni incontri culturali in Tuscia - Tuscia EVENTI

 

Giovedì 27 ottobre - ore 17,30
Aula Magna Scuola “Golfarelli” – Piazzale Roma - MONTEFIASCONE



Leggi tutto

 

 

1 novembre


La Tomba degli Scudi sarà in onda su Geo & Geo - Tarquinia EVENTI

La trasmissione di Rai 3, il 4 novembre, alle ore 17, dedicherà un servizio all’ipogeo etrusco oggetto di un importante intervento di restauro.

Leggi tutto



29 Ottobre

VIDEO Riflessione (traccia) 31 domenica ordinario C

Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto
La Parola di Dio VIDEO Intrufoliamoci in mezzo alla folla che segue Gesù. Lui si accorge che un uomo si era appollaiato su un albero e gli dice: scendi, Zaccheo, scendi, oggi mi voglio fermare a casa tua.

Leggi tutto


- VIDEO Un pensiero per tutti i defunti con visioni del Cimitero di Viterbo

a cura di don Mauro Manzoni -
Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO "Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Io vado a prepararvi un posto e quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io".

Leggi tutto



- Scritti dell'artista, poeta, scrittore Carlo Vincenti - Viterbo SCRITTI
tratti da http://www.carlovincenti.it/scritti/


Leggi tutto

 

Alcune poesie dell'artista Carlo Vincenti - Viterbo POESIA
tratto da http://www.carlovincenti.it/poesie/

Le Poesie dell'artista Carlo Vincenti

Un discorde passaggio stronca la tua precisione
Ti accerchia di brividi la grande abbazia
Delle nubi
Nelle fibre ti trascorre l’inefficacia
Localizza il vuoto negando l’inferno
per ridurlo a corpo
d’inconsapevole uomo violino
[ pubblicata da M. Guercini, Poesie oscure, ed. Scettro del Re, 1992 ]

Leggi tutto



- Il 5 novembre giornata inaugurale di “Pagine a Colori” - Tarquinia EVENTI

Il festival è dedicato quest’anno al ciclo tempo-memoria, infanzia-vecchiaia. Laboratori, incontri, concorsi fotografici e cinematografici.

Leggi tutto

 

 

28 Ottobre


- “Il Giardino storico” al Museo della Ceramica della Tuscia - Viterbo EVENTI


- “Ricordando i percorsi della Grande Guerra” presso Villa Simoneschi in Chianciano Terme

Chianciano EVENTI


- Celebrazione beato Domenico Barberi - Viterbo CRONACA

L’”Associazione Amici del Beato Domenico Barberi”, celebra la S. Messa, l’ultimo Venerdì del mese il 28 Ottobre alle ore 16:30, presso la Cappellina del Merlano, situata sulla Strada Sammartinese, mezzo chilometro oltre l’Ospedale di Belcolle (in direzione San Martino).

Leggi tutto


26 Ottobre 2016

Arriva da Taranto la compagnia teatrale per presentare al pubblico viterbese il terzo spettacolo del Festival Fita - Viterbo EVENTI


FIGLI AMATISSIMI


Leggi tutto


- Partono il 26 ottobre, da Viterbo e Tarquinia, le fiaccole dei paracadutisti per la staffetta degli ideali - Viterbo EVENTI - PARA -




Partono domani, da Viterbo e Tarquinia, le fiaccole dei paracadutisti per la staffetta degli ideali. Venerdì la grande manifestazione a Pisa.

Leggi tutto



- La pittrice-giornalista Tiziana Mancinelli e lo sguardo cupo di santa Rosa, ma perché? -
Viterbo CRONACA D'ARTE
Mauro Galeotti



La collega giornalista Tiziana Mancinelli, non è solo attenta al mondo dell'attualità con articoli e riflessioni che pubblica sul quotidiano da lei diretto www.quintaepoca.it, ma è anche ammiratrice di cavalli e pittrice.

Leggi tutto


- Secondo appuntamento con “Camilleri ad alta voce 2.0” - Viterbo EVENTI

Antonello Ricci e Pietro Benedetti

Dopo il bel successo dell’incontro settembrino, nuova lettura pubblica consacrata alle storie del narratore di Porto Empedocle.


Leggi tutto



25 Ottobre

Viterbo PROVOCAZIONE UN SASSOLINO NELLO STAGNO (Tredici) - Agostino G. Pasquali

Pensando al 2 novembre – Non è qui tutto l’uomo…
 Qualche giorno fa ho potuto leggere su questo giornale in rapida successione:
- un epigramma di Pasquino Viterbese – 8 ottobre
- un commento pepato de L’Etrusco – 9 ottobre
- la replica sarcastica di Pasquino Viterbese – 11 ottobre
     È stata una interessante diatriba provocata dagli scavi di tombe nel sito archeologico di Vulci e intercorsa tra due autori anonimi.

Leggi tutto



24 ottobre

La Casa di Dio, ossia la Domus Dei, nonostante il rassicurante nome, e la prestigiosa storia, cade a pezzi - Viterbo STORIA DELLA NOSTRA CITTA'... MA A CHI FREGA?
A te interessa sicuramente visto che mi leggi, ma pensa se un monumento carico di storia come la Domus Dei debba finire nel nulla.
Mauro Galeotti

Uno dei monumenti viterbesi che sta cadendo a pezzi, nel vero senso della parola, è l'antichissima Domus Dei, in Via santa Maria in Gradi, proprio davanti al complesso chiesa e convento omonimi.

Leggi tutto


“Gli effluvi di libertà" - Capranica PENSIERI - Claudio Cianchella

“Gli effluvi di libertà “
Ove sono gli spazi spogli di
tirannia
che sovente invade questa sacra
libertatem …

Leggi tutto


- Maria Giovanna Speringo: Il profumo del biancospino - Viterbo LIBRI
 
Il Profumo del Biancospino è un romanzo avvincente che tiene incollata l'attenzione di chi legge dalla prima parola fino all'ultima.

Il protagonista principale è Damiano, un ragazzo che ha vissuto sulla sua pelle esperienze molto dolorose che lo hanno segnato profondamente fino a raggiungere il punto di non ritorno.

Allora decide di rompere definitivamente col suo passato, di lasciare la sua casa a Milano, di trasferirsi in campagna per cercare di superare i suoi traumi.

Leggi tutto


21 ottobre

Che fine hanno fatto le parti che componevano la chiesa di Sant'Agostino con il convento, i chiostri e la fontana? - Viterbo MA CHE FINE HANNO FATTO?
Mauro Galeotti

A Viterbo la Chiesa di sant'Agostino, il convento e i chiostri, erano dove oggi sono le case popolari, alla fine di Via ss. Maria Liberatrice, sulla sinistra, prima di raggiungere la Chiesa della Trinità

Leggi tutto


- Ti proponiamo un "botto" di eventi in Tuscia - uscia EVENTI - 1910 circa. Tarquinia lungo le mura di Valverde

Venerdì 21 ottobre - ore 17.00

Biblioteca Comunale “V. Cardarelli” – Via Umberto I, 24 - TARQUINIA

Leggi tutto


22 ottobre

Video riflessione 30 domenica ordinario - Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto

a cura di don Mauro Manzoni

La Parola di Dio VIDEO E' la vita che normalmente costituisce la verifica più esatta dell'autenticità della preghiera.

Leggi tutto


Lettera aperta a Mauro da Agostino su... Sant'Agostino - Viterbo CRONACA
Ricevo e piacevolmente pubblico

Caro Mauro,
tu mi conosci abbastanza bene soprattutto per quello che scrivo, e sai quindi che sono incline all’ironia, all’impertinenza (moderata) e alla provocazione intelligente (almeno lo spero che sia intelligente).

Leggi tutto


18 Ottobre


UNA PERSONA CHE NON DIMENTICHERO' MAI - Spanzaformiche - Viterbo UNA PERSONA CHE NON DIMENTICHERO' MAI
Agostino G. Pasquali

Nella memoria di quell’incredibile computer umano che è il mio cervello c’è una sezione dedicata a persone e fatti memorabili. Come ogni buona memoria di massa, la mia è suddivisa in sezioni e cartelle virtuali.

Leggi tutto


- Arte, letteratura, metereologia e musica per "Tarquinia a porte aperte" - Tarquinia EVENTI

 Arte, letteratura, meteorologia e musica per “Tarquinia a porte aperte – Un museo nella città”. S’inizia il 19 ottobre, con il corso di formazione nei settori meteorologico e aeronautico nell’ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco, a cura dell’Island of Meetings by ER srls, che si concluderà il 28 ottobre.

Leggi tutto


5 Ottobre


- Video Riflessione (traccia) 29 domenica ordinario C . A cura di don Mauro Manzoni

Il VIDEO lo vedi cliccando su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO "Presero una pietra ed egli vi sedette, mentre Aronne da una parte e Cur dall'altra, sostenevano le sue mani", leggiamo nella prima lettura.

Leggi tutto

 

 

857 - 17 Ottobre 2016
Pregare con fede e perseveranza

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

856 - 9 Ottobre 2016
Grazie, mio Signore

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

855 - 2 Ottobre 2016
Se aveste Fede...



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

 

 

854 - 25 Settembre 2016
Nemmeno se uno risorgesse dai morti

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

 

  Carissimi,

La quarta opera di misericordia spirituale ci suggerisce di “consolare gli afflitti”. Ogni giorno possiamo incontrare persone che hanno bisogno anche solo di un sorriso o di una nostra piccola attenzione e a volte questo basta per alleggerire qualche situazione dolorosa.  http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2016.html

Il nostro carissimo don Angelo Belloni ha aggiornato il blog di Anna Fulgida Bartolacelli che vi invito a visitare qui:

 http://annafulgidabartolacelli.altervista.org/

Un caro saluto!

Romolo.

 

 

LISTA DEI SITI CATTOLICI
www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Giovedì 29 Settembre 2016

Pontificia Accademia delle Scienze - Santa Sede new cei 1163

Benedettini Olivetani - Monastero Santa Maria di Picciano - Matera new

Mercoledì 28 Settembre 2016

NA - Cicciano - Parrocchia San Giacomo Apostolo new cei 0000
Raccogliamo e raccontiamo gli eventi che accadono nella nostra parrocchia. La nostra storia e l'arte che ci circonda.

Martedì 27 Settembre 2016

MI - Marcallo e Casone - Oratori Marcallo e Casone new

PD - Ponte di Brenta - Parrocchia San Marco Evangelista new cei 0000

Giovedì 22 Settembre 2016

Caritas - Associazione Marta Tana Onlus - Castiglione delle Stiviere (MN) new cei 1057

Ufficio Pastorale della Famiglia - Diocesi Ravenna new cei 0627

Mercoledì 21 Settembre 2016

Exallievi ed Exallieve di Don Bosco - Puglia new
Portale della Federazione Ispettoriale Pugliese appartenente alla Federazione Italiana Exallievi ed Exallieve di Don Bosco inserita nella Confederazione Mondiale.

Venerdì 16 Settembre 2016

IS - Venafro - Parrocchia San Giovanni in Platea new cei 0000
Il sito presenta attività, notizie e persone impegnate nella Parrocchia San Giovanni in Platea di Venafro. Per i 'vicini' può servire ad incrementare il senso e la responsabilità di appartenenza. Per i meno vicini può aiutare ad avere informazioni e a conoscere chi è impegnato a lavorare nella vigna.
Diocesi: ISERNIA-VENAFRO -

Omelie del Curato d'Ars (a cura di Emanuele F. Falcone) new
Unica traduzione italiana dall'originale, delle omelie del santo curato, con note esplicative.

Pastorale Sociale, del Lavoro, Giustizia e Pace, Custodia del Creato - Ravenna new cei 0523

Giovedì 15 Settembre 2016

Mons. Alessandro Maggiolini (1931-2008) new
Sito dedicato alla figura di mons. Alessandro Maggiolini: articoli, omelie e bibliografia del Vescovo di Como.

Mercoledì 7 Settembre 2016

Meditazioni bibliche (Blog di Emanuele Falcone) new
Commento ordinato, capitolo per capitolo, ai Libri della Bibbia, con aggiunta di Temi biblici e riflessioni sparse su brani scelti. Con costante riferimento all’attualità.

Uff. Pastorale Migranti - Diocesi Ravenna new cei 1057
L'Ufficio offre un servizio alla Chiesa locale, con l'attenzione rivolta al fenomeno delle migrazioni in genere e alle testimonianze storiche degli immigrati della Diocesi.

Lunedì 5 Settembre 2016

AN - Montesanvito - Parrocchia San Pietro Apostolo new cei 0000

ULSA - Ufficio del Lavoro della Sede Apostolica new cei 0000

Venerdì 26 Agosto 2016

Oblate di santa Francesca Romana - Monastero di Tor de' Specchi - Roma new

Agenzia della Santa Sede per la Valutazione e la Promozione della Qualità delle Università e Facoltà Ecclesiastiche (AVEPRO) new cei 1160

Mercoledì 24 Agosto 2016

FUCI - La Sapienza - Roma new
Sito del gruppo FUCI dell'università "La Sapienza", Roma. Troverete i nostri appuntamenti, le attività, e le tematiche, spirituali e culturali, affrontate durante l'anno. Nella grande "città universitaria" ci siamo anche noi.

Martedì 16 Agosto 2016

Diocesi Oppido-Palmi - I Diaconi della diocesi di Oppido-Palmi new
Pagine per far conoscere la realtà locale che sta crescendo nella riscoperta dell'antica tradizione della diaconia quale servizio ai fratelli, servizio gratuito improntato all'amore a all'accoglienza.

Martedì 9 Agosto 2016

Autorità di Informazione Finanziaria (AIF) - Santa Sede new cei 0522

Lunedì 8 Agosto 2016

Benedettine Adoratrici del SS. Sacramento - Monastero San Benedetto - Catania new

Venerdì 5 Agosto 2016

ME - Pace del Mela - Parrocchia Santa Maria della Visitazione new cei 0000
La storia della parrocchia, le chiese, le attività liturgiche e pastorali, il giornale della comunità 'il Nicodemo'.
Diocesi: MESSINA-LIPARI-SANTA LUCIA DEL MELA -



I nuovi siti dei giorni scorsi li trovi nella pagina degli ULTIMI ARRIVI

(per contattarci non rispondere a questo messaggio ma scrivi a info@siticattolici.it)
-----------------------------------------------------------
Lista dei Siti Cattolici in Italia
http://www.siticattolici.it
info@siticattolici.it

LaChiesa Liturgia: http://www.lachiesa.it/liturgia
Enciclopedia Santi e Beati:  http://www.santiebeati.it

 

 

 

 

 OTTOBRE: IL MESE DEDICATO AL SANTO ROSARIO

  IL SANTO ROSARIO LAURETANO

PER LA PACE E L'UNITA' FRA LE NAZIONI 

 

 

ROSARIO BENEDETTO DI MARIA

CATENA DOLCE CHE CI RANNODI A DIO

(Giovanni Paolo II, Lett. Ap. “Rosarium Virginis Mariae”, 16 ottobre 2002, nn.39.40.43)

A questa preghiera la Chiesa ha riconosciuto sempre una particolare efficacia, affidando ad essa, alla sua recita corale, alla sua pratica costante, le cause più difficili. In momenti in cui la cristianità stessa era minacciata, fu alla forza di questa preghiera che si attribuì lo scampato pericolo e la Vergine del Rosario fu salutata come propiziatrice della salvezza.

Oggi all’efficacia di questa preghiera consegno volentieri la causa della pace nel mondo e quella della famiglia. Le difficoltà che l’orizzonte mondiale presenta in questo avvio di nuovo Millennio ci inducono a pensare che solo un intervento dall’Alto, capace di orientare i cuori di quanti vivono situazioni conflittuali e di quanti reggono le sorti delle Nazioni, può far sperare in un futuro meno oscuro.

Carissimi fratelli e sorelle! Una preghiera così facile, e al tempo stesso così ricca, merita davvero di essere riscoperta dalla comunità cristiana. (…). Riprendete con fiducia tra le mani la corona del Rosario, riscoprendola alla luce della Scrittura, in armonia con la Liturgia, nel contesto della vita quotidiana. Che questo mio appello non cada inascoltato!

 

LA VITTORIA DI LEPANTO DEL 7 OTTOBRE 1571

OTTENUTA PER L’INTERCESSIONE DELLA BEATA VERGINE DEL ROSARIO

INVOCATA A LORETO COME “AIUTO DEI CRISTIANI”

cui faceva riferimento Giovanni Paolo II nel testo sopra riportato:

In momenti in cui la cristianità stessa era minacciata, fu alla forza di questa preghiera che si attribuì lo scampato pericolo e la Vergine del Rosario fu salutata come propiziatrice della salvezza 

La memoria liturgica della Madonna del Rosario cade il 7 ottobre di ogni anno ed è stata istituita dal Papa San Pio V in memoria della vittoria conseguita dai cristiani nella battaglia di Lepanto (7 ottobre 1571). Fu una battaglia decisiva per la storia dell’Occidente, perché arrestò l’avanzata dei Turchi che dominavano già il Mediterraneo e occupavano una parte dell’Europa, minacciando la Chiesa e l’intera cristianità. Tale grazia fu ottenuta dalla Vergine Lauretana, venerata per la sua Santa Casa di Nazareth, miracolosamente trasportata da Dio a Loreto, e che – per richiesta di San Pio V – fu fatta implorare da tutta la cristianità dell’epoca attraverso la recita del Santo Rosario. Il Santo Pontefice – come riportano le cronache dell’epoca – ebbe “in visione” la conoscenza della vittoria prima ancora che gliene fosse pervenuta la notizia, ed egli stesso attestò e riconobbe come avvenuta per l’intercessione della Vergine Lauretana, nella cui Santa Casa volle fosse scritto “Vera florida Casa che fu in Nazareth” e facendo aggiungere alle Litanie Lauretane l’invocazione ““Aiuto dei Cristiani” (“Auxilium Christianorum”). Anche il Senato Veneziano dichiarò: “Non virtus, non arma, non duces, sed Maria Rosarii victores nos fecit” (“Non il valore, non le armi, non i condottieri, ma la Madonna del Rosario ci ha fatto vincitori”). (CONTINUA)

PER OTTENERE AGLI UOMINI LA VERA PACE
 

     Dite ai vostri preti di pregare molto. Sino a che il papa non ha recitato il suo rosario, non termina la giornata del papa (…). Il rosario è, tra tutti gli altri, il mezzo privilegiato di procurare il ritorno a Cristo degli individui, delle famiglie e delle nazioni. (…)

     È un’arma molto potente per cacciare i demoni ; per conservare l’integrità della vita, per ottenere più facilmente la virtù, in una parola, per ottenere la vera pace agli uomini (…). Come non sperare tutto, se noi ci serviamo con pienezza e pietà, di questo metodo divino?

Papa PIO XI

******

2 OTTOBRE 2016

 NELLA FESTA DEI SANTI ANGELI CUSTODI

GLI ANGELI

CHE SALGONO E SCENDONO

SULLA SANTA CASA

 LA RIVELAZIONE MISTICA DI SAN GIUSEPPE DA COPERTINO

Il Papa Giovanni Paolo II, in occasione del VII Centenario della Traslazione della Santa Casa di Nazareth a Loreto, nel 1994, così si esprimeva nella sua “Lettera” scritta per la circostanza: “San Leone Magno diceva che “i figli della Chiesa sono stati generati con Cristo nella sua nascita” (Sermo VI, 2, PL 54, 213) e la Lumen Gentium afferma, a sua volta, che Maria “è veramente madre delle membra di Cristo, perché cooperò con la carità alla nascita dei fedeli della Chiesa, i quali di quel capo sono le membra” (n.53). Questo viene a dire che il sì di Maria fu, in qualche modo, anche un sì detto a noi. Concependo il capo, ella “concepiva”, cioè, alla lettera “accoglieva insieme con lui”, almeno oggettivamente, anche noi, che siamo le sue membra. In questa luce la Santa Casa nazaretana ci appare come la Casa comune nella quale, misteriosamente, anche noi siamo stati concepiti. Di essa si può dire ciò che un salmo dice di Sion: “Tutti là sono nati” (Sal.87,2)”. (CONTINUA)

            (... omissis...)

L'intera Lettera scritta dal Prof. GIORGIO NICOLINI a Mons. ANGELO COMASTRI all'indirizzo www.lavocecattolica.it/lettera.mons.comastri.htm

L'ESISTENZA DEGLI ANGELI CUSTODI

 La memoria dei Santi Angeli, oggi citati come Angeli Custodi, si celebra dal 1670 il 2 ottobre, data fissata da papa Clemente X. Ma chi sono gli Angeli e che rapporto hanno nella storia del genere umano? L’esistenza degli Angeli è un dogma di fede, definito più volte dalla Chiesa (Simbolo Niceno, Simbolo Costantinopolitano, IV Concilio Lateranense (1215), Concilio Vaticano I (1869-70)). (CONTINUA)

AGLI ANGELI CUSTODI E' AFFIDATA LA CUSTODIA DEGLI UOMINI

 È certo che agli Angeli è affidata la custodia degli uomini. Ecco quanto si legge nell'Esodo (Es.23,20-22): «Ecco, io mando un angelo davanti a te per custodirti sul cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato. Abbi rispetto della sua presenza, da' ascolto alla sua voce e non ribellarti a lui; egli infatti non perdonerebbe la vostra trasgressione, perché il mio nome è in lui. Se tu dai ascolto alla sua voce e fai quanto ti dirò, io sarò il nemico dei tuoi nemici e l'avversario dei tuoi avversari».

Nel Vangelo (Mt.8,10): «Guardate di non disprezzare uno solo di questi piccoli, perché io vi dico che i loro angeli nei cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli» (CONTINUA)

ALCUNE TESTIMONIANZE STORICHE

DELL'APPARIZIONE E PROTEZIONE DEGLI ANGELI

 Gli Angeli custodi sono sempre al nostro fianco e ci ascoltano in tutte le nostre afflizioni. Quando appaiono, possono prendere forme differenti: bambino, uomo o donna, giovane, adulto, anziano, con ali o senza, vestiti come una persona qualsiasi o con una tunica luminosa, con una corona di fiori o senza. Non vi è forma che non possano prendere per aiutarci. A volte, possono presentarsi sotto la forma di un animale amico, come nel caso del cane «Grigio» di San Giovanni Bosco, o del passerotto che portava le lettere di Santa Gemma Galgani alla posta o come il corvo che portò il pane e la carne al profeta Elia presso il torrente Querit (1^Re 17,6 e 19,5-8). (CONTINUA)

 

 

 

 

 

 

NON C' E' SPAZIO PER UN CONVEGNO PRO_LIFE NELLA CASA "DEI DIRITTI" DEL COMUNE DI MILANO

(in compenso ce n' è tantissimo per la propaganda arcobaleno e radicale a senso unico)
Sono passati ormai quasi 2 mesi da quando la associazione “Ora et Labora in Difesa della Vita”, per mano di un suo rappresentante (il dott. Angelo Mandelli), ha scritto alla “Casa dei Diritti del Comune di Milano” per avere il permesso di usare la sala conferenze presente nella struttura di via De Amicis (o qualsiasi altro locale) per un incontro pubblico sul tema dell’ aborto.
La sala era stata richiesta per il 10 settembre, con possibilità di concordare date successive. Sono seguite varie telefonate per avere una conferma che la mail fosse stata ricevuta. Alla casa hanno confermato la ricezione della mail, e che avrebbero risposto "al ritorno dalla ferie". Ma di risposte neanche l' ombra.
A questo punto la mancata risposta è da interpretare a tutti gli effetti come un diniego.
Eppure un dibattito sull' aborto dovrebbe essere perfettamente in tema con la "Casa dei diritti", un ente che dovrebbe occuparsi, stando a quanto scritto sulle sue pagine di presentazione su Internet, di “lotta alla discriminazione ”. E quale forma di discriminazione si può immaginare peggiore dell’ aborto? Una discriminazione che priva i nostri bambini perfino del diritto di nascere ?!
Del resto alla Casa dei Diritti di incontri pubblici ne organizzano e ospitano tantissimi
Il problema è che sono tutti indirizzati ideologicamente in un senso ben preciso, e soggetti al filtro del pensiero unico "politicamente corretto".(continua)

******

Qui di seguito troverete le iniziative dell'Associazione per il mese di Ottobre. Fate girare queste importanti iniziative a Difesa della Vita e della Famiglia il più possibile tramite tutti i vostri canali, grazie e che Dio Vi Benedica.

1 -Venerdì 7 Ottobre dalle ore 8,30 alle ore 14 testimonianza e Preghiera davanti all’Ingresso dell’Ospedale Nuovo San Gerardo a Monza, in Via Pergolesi 33, in riparazione al grave delitto dell’aborto chirurgico e chimico

- Giovedì 13 Ottobre dalle ore 10,30 alle ore 13, 30, come ormai faccio da tempo sarò da solo a testimoniare a Milano davanti alla Clinica Mangiagalli in via Commenda 10, visto il divieto che ci ha dato la Questura di testimoniare in gruppo davanti alla suddetta clinica.

- Venerdì 14 Ottobre, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 testimonianza e rosario per la Vita fuori dall’Ospedale Borrella di Giussano (M/B), in Via Milano 65.

- Sabato 29 Ottobre dalle ore 10 alle ore 13 testimonianza e Preghiera in riparazione al grave delitto dell’Aborto a Milano davanti all’ Ospedale dei bambini Buzzi dove oltre a curare bambini ne sopprimono tantissimi con l’aborto anche con le iniezioni intracardiache al bambino nel grembo, eseguite nel secondo trimestre negli aborti "Terapeutici" (terapeutico poi per chi, visto che causano la morte di un bambino e si ferisce in modo indelebile una mamma), pratica dove era specializzato nel suddetto Ospedale il professor Nicolini. 

          http://abortoterapeuticoenon.blogspot.it/2009/03/antidolorifici-x-le-ivg-in-italia-buzzi.html
         
·           
Ricordiamoci che ogni delitto contro la vita è un attentato contro la pace e che la guerra più terribile avviene ogni volta che un bambino non ancora nato viene ucciso con il consenso della propria madre ......proprio colei che lo avrebbe dovuto proteggere e amare in modo incondizionato per tutta la vita... Il grande male dell'umanità nasce proprio da qui.

“Se vuoi la Pace Difendi la Vita”    Papa Paolo VI
· 
·    Celsi Giorgio Presidente Associazione "Ora et Labora in Difesa della Vita" Per info 3467035866


«Difendi la Vita, rinascerà la Speranza»
http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/
https://www.facebook.com/giorgio.celsi
ti preghiamo di diffondere fra i tuoi contatti le iniziative di "ORA et LABORA in Difesa della Vita" a difesa della vita dal concepimento alla morte naturale

 

DA LUCA PREATO

VI INOLTRO QUESTO IMPORTANTE COMUNICATO DA PARTE DELLA ONLUS NOTIZIEPROVITA: SI TRATTA DI UNA INIZIATIVA PER BLOCCARE LA PRATICA, CHE DI FATTO SI FA CONSUETA ANCHE IN ITALIA, DELL'UTERO IN AFFITTO.
UNA MAMMA CHE VEDRA' NASCERE UN PICCOLO CHE ALLA NASCITA GLI SARA' POI VILEMENTE STRAPPATO... PERCHE' NON SUO.
QUELLA CHE VI PRESENTO E' ANCHE UN'INIZIATIVA POLITICA IN SENSO TRASVERSALE: ESSA COINVOLGE CONTRO L'UTERO IN AFFITTO, PER LO STESSO FINE,  VARI POLITICI DI SCHIERAMENTI DIVERSI ED E' IMPORTANTE CHE SIA PARTITA DA QUESTA STESSA ONLUS CHE CONOSCO PERSONALMENTE. POTETE EFFETTUARE ANCHE UNA PETIZIONE ON LINE PER BLOCCARE QUESTA PRATICA.
ALLA PETIZIONE SI PUO' ADERIRE QUI DI SEGUITO CLIKKANDO SU QUESTO LINK :

http://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/utero-in-affitto-la-tua-firma-per-dire-basta-stoputeroinaffitto/

P.S. SE DESIDERATE FIRMATE, PUBBLICATE PURE IL LINK O ANCHE SEMPLICEMENTE ESPRIMETE LA VOSTRA  PREGHIERA PER SOSTENERE QUESTA OPERA DI BENE CHE NASCE DAL CUORE.

GRAZIE LUCA PREATO


Ora et Labora in Difesa della Vita. http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/
Milano 10-10-2016

 

 

 

 

Le campagne elettorali viste da Hollywood

Il libro di Luca Mencacci alla Festa del Cinema di Roma

Martedì 18 ottobre alle ore 11.00  la libreria Notebook all'Auditorium (Roma, Viale Pietro De Coubertin 30), ospiterà la presentazione del libro di Luca Mencacci, "The Best Man. Le campagne elettorali viste da Hollywood". A discuterne con l'autore, Andrea Monda, docente e saggista. È prevista la partecipazione straordinaria di Antonio Monda, direttore della Festa del Cinema di Roma. L'evento si colloca infatti sulla scia della retrospettiva sulla politica americana inserita nel programma ufficiale della Festa del Cinema di Roma.

Il libro

Chi conquista la presidenza degli USA è sempre il migliore dei candidati? Questa domanda ha sempre angosciato studiosi, commentatori e semplici cittadini, e neppure i dibattiti o le primarie hanno contribuito a far chiarezza. La più grande democrazia del mondo sembra soffrire il diluvio di immagini, parole e dollari che si riversa sulla campagna elettorale. Ma la corsa per la Casa Bianca è pur sempre il più importante spettacolo prodotto dalla politica americana. Non a caso, accanto alle classiche analisi di Tocqueville & Co., è oggi il cinema una delle chiavi privilegiate per interpretare cosa succede sul palcoscenico delle elezioni americane. Percorrendo l'intera produzione cinematografica di Hollywood che abbia a tema la competizione elettorale, questo libro ci racconta in maniera brillante e puntuale come lo show business abbia descritto, spiegato e finanche influenzato il meccanismo che dovrebbe portare al potere "The Best Man".

Clicca qui per ricevere una copia del volume per recensione

 

Per informazioni e richiesta copie saggio per recensione:

Antonio Cavallaro
antonio.cavallaro@rubbettino.it
0968 6664275
327 4792173

 

 

 

POLO MUSEALE DELLA CALABRIA
Apertura luoghi della cultura statali

Il Polo Museale della Calabria, direttore delegato Nella Mari, comunica che fino al 31 dicembre 2016 anche di lunedì sarà possibile visitare i luoghi della cultura statali di propria competenza di seguito riportati.

Chiesa di San Francesco d’Assisi – Gerace (Reggio Calabria)

Galleria Nazionale di Cosenza

La Cattolica – Stilo (Reggio Calabria)

Le Castella – Isola Capo Rizzuto (Crotone)

Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” – Vibo Valentia

Museo Archeologico Nazionale di Crotone

Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide – Cassano all’Ionio (Cosenza)

Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri (Reggio Calabria)

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium –  Roccelletta di Borgia (Catanzaro)

Museo Statale di Mileto – Vibo Valentia

******

COMUNICATO STAMPA

Famiglie al museo
Domenica 9 ottobre 2016

Domenica 9 ottobre 2016, il Polo Museale della Calabria, direttore delegato Nella Mari, partecipa alla Giornata nazionale delle Famiglie al museo promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
La Galleria Nazionale di Cosenza, presenta, dalle ore 16.00 alle ore 18.00, la Iª edizione delle ANIMALIADI, una sorta di gara che prevede la ricerca degli animali raffigurati nei dipinti custoditi nel museo. Nell'ottica della competizione olimpica, i partecipanti, divisi in squadre secondo nuclei familiari, riceveranno un elenco di animali da ricercare nel minor tempo possibile.
La Galleria Nazionale di Cosenza premierà i partecipanti con la Cartella d'Arte, brochure illustrativa  realizzata dai Servizi Educativi del museo.
L'iniziativa è a cura di Melissa Acquesta e Gemma Anais Principe con il coordinamento scientifico di Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza.


Al Museo Archeologico Nazionale di Vibo Valentia, direttore Adele Bonofiglio, alle ore 11.00, e al Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, direttore Rossella Agostino, alle ore 16.00,  in linea con la tematica del gioco e della gara, Museum Children Ebook, laboratori ludico-didattici  durante i quali, guidati dalla lettura delle pagine delle app dedicate ai due musei, saranno rivisitate le meraviglie e i tesori delle collezioni museali.
Al Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, direttore Adele Bonofiglio, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, sarà distribuita ai giovani visitatori che con le loro famiglie visiteranno il museo, la mappa tematica Scopri il tuo museo, elaborata dal Sed del MiBACT. Inoltre, alcuni alunni dell'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Cassano allo Ionio (CS), grazie ad un progetto di Alternanza-Scuola-Lavoro, prendendo spunto dai reperti archeologici esposti nel museo, racconteranno al pubblico favole di Esopo.
Al Museo Archeologico Nazionale di Crotone, direttore Gregorio Aversa, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, una Caccia al tesoro permetterà ai piccoli visitatori di conoscere più da vicino i preziosi reperti del museo.

Polo Museale della Calabria - Direttore delegato: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

COMUNICATO STAMPA

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2016
Polo Museale della Calabria
Sabato 24 e domenica 25 settembre 2016

Il Polo Museale della Calabria, guidato dal direttore delegato Nella Mari, partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio, promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea e condivise dal MiBACT, con le seguenti iniziative che si terranno sabato 24 e domenica 25 settembre 2016.

Galleria Nazionale di Cosenza
Giulio Telarico - I segni e le ombre. Nuove opere nella collezione d’arte contemporanea della Galleria Nazionale di Cosenza
I bambini in Galleria con Museum Children Ebook
Cosenza – Palazzo Arnone


Sabato 24 settembre 2016, alle ore 18.30, la Galleria Nazionale di Cosenza (GNC) presenta Giulio Telarico - I segni e le ombre. Nuove opere nella collezione d’arte contemporanea della Galleria Nazionale di Cosenza. In sintonia con il tema della partecipazione al patrimonio che si vuole riaffermare nell’edizione 2016 delle GEP, l’iniziativa consolida il legame fra la GNC e la cultura del territorio di riferimento, ponendo in luce modi della creazione espressi da artisti del presente che in Calabria hanno intrapreso le loro ricerche e sperimentazioni. È il caso di Giulio Telarico (Cosenza, 1949) il quale affonda le radici del suo fare artistico nell’eredità culturale e storica di questa terra e con un linguaggio segnico originale e autonomo ne convoglia il senso arcano verso il futuro. Entrano ufficialmente a far parte della collezione permanente d’arte contemporanea della GNC i polittici, Introspezione gialla, acquistato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con fondi del Piano per l’arte contemporanea, e Natura, donazione del pittore. All’iniziativa intervengono: Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza e direttore delegato del Polo Museale della Calabria e Andrea Romoli Barberini, docente di Storia dell’arte contemporanea, Accademia di Belle Arti di Catanzaro.
Cosenza, Galleria Nazionale di Cosenza - Palazzo Arnone, sabato 24 settembre 2016  ore 18.30, con apertura straordinaria prolungata fino alle ore 21.00. Ultimo ingresso: ore 20.30.
L’iniziativa è coordinata da Domenico Belcastro e Francarosa Negroni.


Domenica 25 Settembre 2016, alle ore 16.00, il team del progetto Museum Children Ebook, a cura di Anna Cipparrone e della casa editrice Teomedia, proporrà, alle famiglie in visita presso la Galleria, un viaggio speciale alle collezione, durante il quale verranno coniugati l’aspetto didattico e quello ludico, il gioco e la storia dell’arte, la lettura digitale e l’esperienza manuale e creativa. Un percorso, condotto da Anna Cipparrone e Antonio Cosentino, che mira a favorire la comprensione del patrimonio museale da parte dei più piccini (dai 5 ai 12 anni), ma anche e soprattutto a rendere il bene culturale oggetto quotidiano di riflessione, discussione e diletto anche con mamma e papà. Al termine della visita si terrà un laboratorio creativo a cura dell’illustratrice Rosa Francesca Romano e dell'educatrice Raffaella Bilotta. E’ preferibile la prenotazione della visita e del laboratorio (339-7768814 ) e il download gratuito dell’App sugli Store Ios e Android dal titolo Viaggio fantastico nella Galleria Nazionale di Cosenza sul proprio tablet (www.museumebook.it).
Coordinamento: Nella Mari

Museo e Parco Archeologico di Locri
Forme e colori nel Parco Archeologico
Esposizione delle opere di Luca Dall’Olio

Sabato 24 settembre 2016
Alle ore 11.00 incontro del maestro Luca Dall’Olio con gli allievi del Liceo Artistico “Oliveti – Panetta” di Locri e del Liceo Artistico “Pitagora” di Siderno.
Inaugurazione della mostra, alle ore 20.30, presso il complesso museale “Casino Macrì”, Forme e colori nel Parco archeologico. Un'iniziativa che evidenzia quanto sia variegato e sfaccettato l'orizzonte del patrimonio culturale nazionale. Forme:architettura, scultura, coroplastica, produzioni vascolari, pitture, opere musive. Colori:caratteri identitari di un artista oltre le mode ed il tempo, colori “dalla terra” sin dalle prime manifestazioni dell'uomo preistorico ai giorni nostri.
Intervengono: Rossella Agostino, direttore del museo; Leonardo Arone, funzionario restauratore e curatore dell’evento e Maria Macrì, storico dell’arte. 
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 24 ottobre 2016.
Apertura straordinaria serale dalle 20.00 alle 23.00 al prezzo simbolico di 1 euro.

Museo Archeologico Nazionale “V. Capialbi” di Vibo Valentia
Mostra ReSONAnT
Mostra Il paesaggio archeologico attraverso le collezioni del Museo Archeologico di Vibo Valentia

Sabato 24 settembre 2016
Mostra ReSONAnT: “Ritmi e Suoni: l’arte ritrovata” visite guidate alle 20.15 e alle 22.15;
Dalle 21.00 alle 22.00 -  Performance di musicisti del Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia.
Apertura straordinaria serale dalle 20.00 alle 23.00 al prezzo simbolico di 1 euro.
Domenica 25 settembre 2016
Inaugurazione, alle ore 11.00, della mostra, Il paesaggio archeologico attraverso le collezioni del Museo Archeologico di Vibo Valentia, a cura di Adele Bonofiglio, direttore del museo
Visite guidate alle ore 17.15 e alle ore 18.30.
orari e costi ordinari

Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide

Mostra Grotte archeologiche e siti rupestri dalla Sibaritide al  Pollino e ai monti dell’Orsomarso
Dove si trova la tomba di Erodoto? Presentazione del volume La Tomba di Erodoto di Domenico Marino e dibattito sul futuro della ricerca archeologica a Sibari

Sabato 24 settembre 2016
Alle ore 18.00 inaugurazione della mostra Grotte archeologiche e siti rupestri dalla Sibaritide al  Pollino e ai Monti dell’Orsomarso, a cura di Felice Larocca del Centro di Ricerca speleo-archeologica "Enzo dei Medici". Partecipano Adele Bonofiglio, direttore del museo e Domenico Pappaterra, presidente dell'Ente Parco Nazionale del Pollino.
Apertura straordinaria serale dalle 20.00 alle 23.00 al prezzo simbolico di 1 euro.

Domenica 25 settembre 2016
Dalle ore 18.00 Dove si trova la tomba di Erodoto? - Presentazione del volume La Tomba di Erodoto di Domenico Marino
Dibattito sul futuro della ricerca archeologica a Sibari.
Intervengono: Adele Bonofiglio, direttore del museo; Mario Pagano, soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone; Domenico Marino, curatore del volume La Tomba di Erodoto; Gino Mirocle Crisci, rettore UNICAL; il prof. Pier Giovanni Guzzo; Giuseppe Roma, docente UNICAL; Enrico Marchianò, presidente Club Unesco Cosenza “B. Telesio” e Gianni Papasso, sindaco di Cassano allo Ionio. Le visite guidate e i laboratori didattici saranno curati dall’associazione “Itineraria Bruttii”.
orari e costi ordinari

La Cattolica – Stilo (Reggio Calabria)

Sabato 24 settembre 2016 - Ore 8.00 – 20.00: apertura al pubblico
Domenica 25 settembre 2016 - Ore 8.00 – 20.00:  apertura al pubblico e visite guidate

 

Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)
Conversazione TEMPLI  D'IDENTITA'
           La Passoliera


 
Domenica 25 settembre 2016  – Ore 17.30
La conversazione TEMPLI  D'IDENTITA' prende spunto dalla ristampa del volume di P. Orsi sull'antica Caulonia e offre l'occasione per una serie di riflessioni sulla valorizzazione e conoscenza del patrimonio culturale regionale. Partecipano, fra gli altri, il responsabile del territorio per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della città metropolitana di Reggio Calabria e Vibo Valentia, dottore Alfredo Ruga, e la direttrice del Museo dei Brettii e degli Enotri, Marilena Cerzoso.
L’iniziativa è a cura del Museo archeologico di Kaulon e dell'Associazione Alia Nova-Stignano.

Museo Archeologico Nazionale di Crotone
Conferenza Beni Culturali e società civile: esperienze dall’Oriente


Sabato 24 settembre 2016, alle ore 10.30, presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, Costanza De Simone terrà una conferenza sul tema Beni Culturali e società civile: esperienze dall’Oriente. Attiva da anni in Medio Oriente ed in Egitto per diverse istituzioni ed in particolare per conto dell’Unesco e del CNR, la studiosa parlerà della propria esperienza di tecnico del settore nel contribuire alla salvaguardia del patrimonio di una delle zone più a rischio al mondo. Apertura straordinaria dalle 20.00 alle 23.00 al prezzo simbolico di 1 euro
Museo e Parco Archeologico di Capo Colonna (Crotone)
Passeggiata archeo-ecologica
Domenica 25 settembre 2016, a partire dalle ore 15.00 è stata organizzata una passeggiata archeo-ecologica che permetterà di visitare l’oasi, il promontorio e il museo archeologico. Con l’occasione il Museo Archeologico di Capo Colonna sarà aperto con orario continuato dalle 9.00 sino alle 23.00, sempre ad ingresso gratuito.


Polo Museale della Calabria - Direttore delegato: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
pm-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

*LA MISTERIOSA MAPPA DEL 1513 DELL’AMMIRAGLIO TURCO PIRI REIS*


Riproduciamo un articolo tratto da Internet sulla famosa e discussa carta dell’ “infedele” Ammiraglio turco Piri Reis. Lasciando la responsabilità delle considerazioni espresse agli autori dell’articolo ci limitiamo a segnalare che la fonte più importante della sua carta, per ammissione dello stesso Piri Reis, era costituita da una mappa o un libro dell’infedele Cristoforo Colombo il quale aveva un codice che risaliva alla biblioteca di Alessandria! Forse, aggiungiamo noi, un testo ebraico. Ma il dato più clamoroso del documento è costituito dal fatto che Piri Reis afferma che il grande “astronomo genovese” raggiunse la coste di Antilia nell’890 dell’egira. Altri sostengono che si deve leggere 896. Nell’un caso e nell’altro si tratterebbe del 1485 o del 1490-91, cioè sempre prima della scoperta ufficiale del 1492. In pieno pontificato di Innocenzo VIII, Giovanni battista Cybo, come attesta la lapide in san Pietro sullo tomba del pontefice. E come dal 1990 andiamo sostenendo.

La mappa di Piri Reis viene inserita da molti all'interno della categoria delle "mappe impossibili" e ormai è conosciuta da tutti grazie. Molti sostengono che vi sia rappresentato il continente antartico scoperto dai ghiacci, dunque che le fonti da cui ha attinto l'ammiraglio Piri Reis per disegnarla nel 1513 fossero antiche almeno di 15.000 anni, alludendo in maniera un po' superficiale a conoscenze misteriche ereditate indirettamente dalla mitica Atlantide. In maniera abbastanza semplice dimostrerò che a differenza di quanto molti credono non c'è nulla di impossibile in questa mappa e che attorno ad essa si sono generati soltanto falsi miti.
Piri Reis fu un capitano navale ottomano e in seguito ammiraglio, diventò famoso per essere stato l'autore del Kitāb-i bahriyyè (una mappa dei porti del Mediterraneo) e sopratutto di una mappa del mondo disegnata nel 1513. Oggi quest'ultima è conservata al museo di Topaki e ha dato origine a diverse ipotesi pseudo-scientifiche. La mappa in questione è proprio quella che in tempi moderni è stata nominata "Mappa di Piri Reis". La mappa contiene varie didascalie, ma nonostante sia facile la traduzione queste informazioni vengono spesso trascurate, facendo soltanto riferimento al fatto che vi è citato il navigatore genovese Cristoforo Colombo.
Piri Reis per disegnare la mappa ha attinto da venti mappe precedenti e da informazioni di terza mano provenienti dal nuovo mondo. Al tempo in Europa era ancora diffusa l'idea che le nuove terre scoperte facessero parte dell'oriente e che si trovassero sotto le Indie. Nell'ipotetica zona del Mar dei Caraibi vi è raffigurata una grande isola che non assomiglia ne a Cuba ne a nessun altra isola del Centro America. Confrontando questa rappresentazione con mappamondi del periodo (per esempio il mappamondo di Martin Behaim del 1492) ci accorgiamo che l'isola in questione rappresenta il ...... *(leggi tutto sul link)*
http://www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com/mappe/272-la-misteriosa-mappa-del-1513-dell-ammiraglio-turco-piri-reis.html

FaceBook http://www.facebook.com/marino.ruggero.5
Google Plus https://plus.google.com/+RuggeroMarino

*L’ULTRASINISTRA CATALANA: “VIA LA STATUA DI COLOMBO A BARCELLONA, È UN GENOCIDA”*

Confessiamo che con autentico disgusto registriamo questa ennesima offesa alla memoria di Cristoforo Colombo. Passi quando queste notizie arrivano dalle Americhe, ma che attecchiscano in Europa è sinceramente disarmante. Perché le motivazioni sono frutto della più crassa ignoranza, che a quanto pare alberga nella sinistra velleitaria e sprovveduta dei due mondi. Tanto più che vengono dai catalani, ovvero da quanti a loro volta rivendicano di essere la patria di Colombo. In questo senso le parole dei consiglieri (? bisognosi di consiglio) della Cup sono la migliore smentita circa i presunti natali di Colombo. Se fosse stato veramente catalano non avrebbero mai osato. Sarebbe anche il caso che gli untori dell’ultima ora imparassero almeno i rudimenti della storia e incominciassero a contestualizzare gli avvenimenti. Ricordando che lo schiavismo è in auge ancora oggi e che a quel tempo, purtroppo, non costituiva reato. Senza contare che fra le tante accuse mosse dagli spagnoli a Colombo c’erano quelle che il viceré delle Indie difendesse gli indios contro la prepotenza e la violenza degli “hidalgos”. Ma il discorso sarebbe lungo. Forse basterebbe studiare le parole di Pio IX e di Leone XIII, che tentarono di fare santo Colombo. Con buona pace delle idiozie dei consiglieri della Cup.



FaceBook http://www.facebook.com/marino.ruggero.5
Google Plus https://plus.google.com/+RuggeroMarino
 
Ruggero Marino - www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com

 

 

COMUNICATO-STAMPA DI PRESENTAZIONE
POLO UNIVERSITARIO “PRINCIPE DI NAPOLI”
Università degli Studi Artistici di Trapani (Accademia di Belle Arti Kandinskij) – Supinfo International University

Un Polo universitario unico per le sue specificità in Sicilia, che, sulla base di una armoniosa sinergia di due centri universitari d’avanguardia – l’Università degli Studi Artistici di Trapani (Accademia di Belle Arti Kandinskij) e la Supinfo International University –, opera incessantemente da 17 anni insistendo sul territorio di Trapani e della sua luminosa provincia di sole e di vento, ma vivificata da un fecondo interscambio con alcune delle più significative istituzioni internazionali nei campi variegati e fascinosi dell’arte e della cultura, ma anche delle tecnologie d’avanguardia.
Due sedi, nel cuore del centro storico trapanese, la principale nell’antico palazzo storico “Principe di Napoli” interamente ristrutturato, significativamente posto all’incrocio di due mari, solcati un tempo da Greci e Romani, da Arabi e Fenici; ubicato vicino al porto, respirando l’aria delle antiche botteghe artigiane, di quelle sapienti maestranze che ogni anno ricreano l’impagabile magia popolare dei celebri Misteri di Trapani, lungo i vicoli e le finestre aperte sul mare azzurro di Sicilia dediti all’antica tradizione del lavoro del corallo, l’Accademia ha una delle sue specialità caratterizzanti proprio nelle valorizzazione delle storiche eccellenze artigianali ed artistiche del Trapanese, contribuendo in maniera decisiva sia alla loro difesa e trasmissione nel tempo e divulgazione scientifica sia all’Alta Formazione universitaria a livello tecnico e artistico.
Il Polo Universitario “Principe di Napoli” si trova al centro di un ideale triangolo di vertiginosa valenza culturale e archeologica – Segesta, Erice, Selinunte – e ne vivifica ogni prezioso apporto: 10 aule, numerose stanze per i docenti, sala riunioni, cortili e giardini, biblioteche, zone ricreative all’aperto e un’ampia foresteria per gli studenti, una sede della Scuola del marmo a Custonaci, cinque laboratori (Scenografia, Decorazione, Pittura, Scultura, Ricerca), un’attrezzata sala multimediale costituiscono la sede ideale per vivere appieno tanto il versante scientifico e didattico quanto quello della creazione artistica nel senso più vivido e fabbrile della parola. La didattica si svolge attraverso tre Dipartimenti, diretti da Roberto Pasanisi (Arti visive; Progettazione e arti applicate; Comunicazione e Didattica dell’arte), dieci corsi laurea di I livello (che vanno dalle discipline artistiche stricto sensu alle nuove tecnologie quali fotografia, cinematografia e televisione) e dodici di II livello (oltre alle discipline tradizionali delle accademie: fra le altre, Fashion Design, Video, Cinema, Fotografia, fino ai Beni culturali, trattati con speciali criteri di eccellenza, e alla Terapeutica artistica, contrassegnata in particolare da un originale taglio psicologico e clinico di tipo psicodinamico, ma anche di Psicologia dell’arte, dato ad essa dal suo docente principale e direttore di dipartimento Roberto Pasanisi – che dirige l’Ufficio Stampa e Pubbliche relazioni e vi insegna Storia e teoria dei nuovi media; Principi e tecniche della terapeutica artistica; Storie e modelli dell’arteterapia; Tecniche espressive integrate; Cinematografia; e Teoria e analisi del cinema e dell’audiovisivo –.

L’Università Supinfo International, università francese riconosciuta a livello europeo specializzata nell’ingegneria informatica, costituisce l’altro versante del Polo: mentre l’Accademia guarda al passato ed alla tradizione, all’arte e alla bellezza, seppure sempre affrontate attraverso il loro presente e le loro prospettive future e con un’attenzione elettiva alla viva realtà del territorio, la Supinfo ne rappresenta – in una sorta di armonioso Giano bifronte – il versante tecnologico ed informatico, in un reciproco vivificarsi ed alimentarsi di queste due anime, umanistica e tecnologica, artistica e scientifica.

Ecco la sostanza e la forma di un Polo Universitario completo ed articolato come pochi altri, capace di fornire Alta Formazione secondo una modalità di eccellenza altamente professionalizzante, con un interscambio continuo di teoria e di prassi, con dirigenti e docenti selezionati secondo criteri puramente meritocratici di competenza manageriale, scientifica e didattica (e con una prossima offerta della didattica parzialmente telematica, ovvero in modalità FAD), aperto su un teatro di incomparabile bellezza paesaggistica e ricchezza storico-artistica, dalle prospettive culturali e dagli sviluppi professionali futuri pieni di promesse; come di una rosa che, mentre sboccia, già produce i suoi fiori d’impareggiabile, commovente bellezza.

via Cappuccini, 7 (palazzo “Principe di Napoli”9); 91100 Trapani (TP)
tel. 0923 557949 - fax 0923 030249 – tel. mobile 360 929944
info@accademiakandi.itsegreteria@accademiakandi.it
www.accademiadibelleartikandinskij.it

 

 

 

- Premio Poesia "Caro Poeta" consegnato proprio dove dimorò l'illustre Commendatore e letterato Annibal Caro

Grande successo anche nell’ultima giornata della seconda edizione del Festival ‘La Parola che non muore’ svoltasi domenica scorsa all’Antico Borgo La Commenda.

Leggi tutto

- Prsentazione del libro "Mezzoggiorno di fuoco e dintorni". Un film sul Far West del cinema e della vita di Pino Galeotti

La presentazione avviene nella Libr’Osteria Le Sorgenti in Bolsena, Corso Cavour 75 - 0761.797070

Sabato 15 ottobre 2016, ore 17.30 SpazioLibri presentazione del libro "Mezzogiorno di fuoco e dintorni". Un film sul Far West del cinema e della vita di Pino Galeotti, ne parliamo con l'autore Pino Galeotti, regista e giornalista, Franco Grattarola, critico cinematografico, Elena Liotta, psicologa, scrittrice.

Leggi tutto

- Libreria Etruria: 7-14-21-28 ottobre chi ha avvelenato Rudolf Stainer

VITERBO LIBRI 
LA LIBRERIA ETRURIA

presenta

QUATTRO SERATE CON ANDREA FRANCO

autore di

CHI HA AVVELENATO RUDOLF STEINER

Primo incontro
Venerdì 7 ottobre: biografia
Secondo incontro
Venerdì 14 ottobre: antroposofia
Terzo incontro
Venerdì 21 ottobre: cristologia Steineriana
Quarto incontro
Venerdì 28 ottobre: dopo la morte di Steiner antroposofia ….   

CHI HA AVVELENATO RUDOLF STEINER

******

4 OTTOBRE - S FRANCESCO

VIDEO Festa di san Francesco patrono d'Italia a Viterbo

La Basilica di San Francesco a Viterbo

 

Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto



Viterbo VIDEO 3 ottobre 2016. Come ogni anno, la città di Viterbo festeggia in modo solenne il patrono d’Italia, san Francesco d'Assisi con una serie di eventi, nella Basilica dedicata al Santo.
Suggestiva la processione che parte da Piazza San Francesco per poi proseguire a Piazza della Rocca, Via san Faustino, Via Amendola e fa ritorno a Piazza della Rocca e a Piazza San Francesco.
A conclusione della processione ha fatto seguito la benedizione e la distribuzione dei “dolci di frate Jacopa”.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

******

Da ieri al 15 ottobre una mostra dedicata a san Bonaventura da Bagnoregio

Viterbo EVENTI

San Bonaventura di Bagnoregio in una vecchia stampa


E' stata inaugurata in Corso Italia, 21, la mostra iconografica e bibliografica su San Bonaventura da Bagnoregio, a cura di Roberto Fanelli.


Leggi tutto

******

Villa san Giovanni in Tuscia: Sacri rintocchi, anche le campane hanno fatto la storia

Tuscia STORIA
Micaela Merlino

Il campanile della Chiesa san Giovanni Battista
Sacri rintocchi: anche le campane hanno fatto la storia.
Nel corso dei secoli la storia dell’ecumene cristiana è stata scandita dal suono delle campane. Secondo la tradizione, la campana con batacchio fu introdotta in chiesa come strumento musicale da S. Paolino da Nola (355-431), nato a Bordeaux in Francia da una famiglia patrizia, convertitosi al Cristianesimo grazie all’opera di apostolato di S. Ambrogio Vescovo di Milano e S. Agostino Vescovo di Ippona in Africa, che erano diventati suoi amici. Nel 420 divenne Vescovo di Nola, in Campania.

Leggi tutto

Dove era la vecchia Chiesa di santa Rosa? Ce lo dice Simonetta Valtieri, nel suo libro S. VALTIERI & E. BENTIVOGLIO, Il Giubileo del 1450 e il culto di Santa Rosa. L’arrivo del Rinascimento a Viterbo e la Chiesa di Santa Rosa, GB EditoriA, Roma 2016.

Caro Galeotti, ti invio due pagine del libro Il Giubileo... che reputo interessanti perché offrono una testimonianza "concreta" della vecchia Chiesa di santa Rosa, larga all'interno oltre 10 metri, e una pianta (che ho preparato per la conferenza di giovedì 22 settembre a palazzo Brugiotti) con la collocazione degli affreschi riprodotti dal Sabatini, da cui si evidenziano le notevoli dimensioni delle scene dipinte del Gozzoli "a colori fini e oro", che dovevano essere larghe circa 5 metri, grazie ciao Simonetta.

Leggi tutto

******


Santa Rosa di Viterbo: dalle mura di Viterbo al Brasile - Salvador / Bahia (Brasile) CRONACA
Joci Pereira

 

SANTA ROSA A RIO DE JANEIRO

La cultura di un popolo è una delle cose più belle in questa vita, la scoperta e l'incontro di diversi mondi, storia e religione. E per il popolo Viterbese, Settembre è un mese speciale perché si celebra, con grande stile, la festa della vostra patrona, Santa Rosa di Viterbo. Ma questo privilegio non è solo per Viterbo, infatti va dalle mura della città, di Viterbo all'estero e uno dei punti di arrivo è il Brasile.

Leggi tutto

 

 

 

*******

 

 

IL TEATRO DELLA MEMORIA STORICA
con i burattini realizzati dai ragazzi di Bonifati
sotto la supervisione di suor Gabriella Arcangeli
terrà uno spettacolo in 6 racconti
domenica 25 settembre 2016, alle ore 17.30
a Bonifati (CS) in piazza

Verranno rappresentati:

- una recita in dialetto calabrese sull'eroe del risorgimento calabrese Vincenzo Federici detto Capobianco (il testo è tratto dal romanzo storico scritto da Rita Fiordalisi, L'ultima carezza di Vincenzo, editoriale progetto 2000, 2013)
- una breve scheda sul centenario del Beato Charles De Foucauld
- una scheda sull'emigrazione bonifatese in Argentina
- un'altra su un immigrato somalo, don Mosè Zerai, (chiamato "l’angelo dei profughi" )
- una sulla pedagogista Maria Montessori
- e un ricordo del messaggio sociale di San Francesco di Paola nel sesto centenario della sua nascita.

Nella foto in alto, uno degli ultimi spettacoli de “Il teatro della memoria storica” di Bonifati,
la storia di Nina Weksler internata ebrea a Ferramonti di Tarsia

******

Da giovedì 22 a domenica 25 settembre 2016
LA CALABRIA più bella si presenta al NORD

Suoni, giochi, odori e sapori del Sud a Pieve Emanuele
La Comunità “Don Milani” di Acri presenta la lavorazione del baco da seta,
l’Accademia dei giochi tradizionali farà giocare i ragazzi con lo strummulu
e poi tanta musica del Sud e i sapori della gastronomia calabrese

Ogni anno, nell’ultima settimana di settembre, il Comune di Pieve Emanuele (Mi), su impulso dell’Associazione Culturale Magna Grecia, si trasforma in un immenso giardino mediterraneo che profuma di Sud: un dedalo di voci, colori e suoni, rutilanti e impetuosi come il peperoncino, spontanei e avvolgenti come l’aneto. La rassegna “Colori, Sapori & Musiche”, nata e sostenuta da un nucleo storico di fervidi attivisti meridionali residenti nell’hinterland milanese e pavese, è divenuta ormai un evento imperdibile che giunge alla sua XVII edizione. Come da tradizione la mattina di giovedì e venerdì verrà dedicata all’incontro con gli studenti delle scuole, circa 1.300 tra bambini e ragazzi, per i laboratori didattici. Fabbricazione creativa della carta, scuola di danza e musica popolare “Pizzica e Taranta”, allevamento del baco da seta, conoscenza e valorizzazione del mezzo ferroviario, lavorazione della creta, giochi tradizionali, telaio antico, tombolo e ricamo.

Fervono gli ultimi preparativi prima della partenza per il nord nella comunità sociale Don Milani di Acri di Nello Serra. Cibo, saponi, unguenti, creme, liquori, profumi ed altri prodotti realizzati nella comunità, ma soprattutto i bachi da seta con i quali, insieme ai bambini e ragazzi delle scuole, si riscoprirà tutta la lavorazione della bachisericolura. Processo produttivo molto noto fino alla metà del novecento soprattutto in Brianza ed in Calabria che ne furono i centri di eccellenza nel mondo. La produzione delle fibre sintetiche, l’inurbamento e l’industrializzazione di economie emergenti come Cina, India e Brasile ne hanno provocato oggi il declino. Pasquale Filippelli, studioso e professore di tessitura, insieme alla Comunità “Don Milani” da anni portano avanti progetti per la riscoperta di questa antica arte. Su questo tema, mercoledì a Milano ci sarà un incontro con i membri della neonata associazione dei gelsi-bachi-sericoltori italiani.
Presente anche l’Accademia dei giochi tradizionali di Cosenza capeggiata da Pietro Turano. Per gli animatori questo sarà l’ultimo appuntamento estivo, reduci da una stagione di manifestazioni, partecipazioni e successi. Tra i tanti Giochi popolari in piazza a San Pietro in Guarano (Cs) e Castiglione Cosentino (Cs), A chi juacu jocamu a Frascineto (Cs), partecipazione al Palio del Savuto di Mangone (Cs) ed al Settembre rendese. Spiccano la Settimana della cultura calabrese a Camigliatello Silano con il Sesto torneo nazionale du Strummulu nel quale Federico Donnici ha registrato il nuovo record regionale fermando il cronometro a 2’54”78 e la partecipazione al Tocatì – Festival Internazionale dei giochi di strada a Verona. In quest’ultimo la trottola di legno calabrese realizzata al tornio (u strummulu o rrummulu) ha sfidato il peg-top cinese in una gara di durata ed equilibrio. A Pieve andranno di scena ‘u ruoddru, ‘u maccaturu, ‘a simana, ‘a fionda e molto altro.

Giovedì 22 e venerdì 23 settembre ore 9,00 incontro con studenti e bambini

LABORATORI:
La Fabbricazione creativa della carta, la pasta carta e la cartapesta. Scuola di danza e musica popolare “Pizzica e Taranta”; a cura di SPECIMEN Teatro Laboratorio Ludico Creativo. Allevamento del baco da seta, trattura e filatura della seta; a cura della Cooperativa sociale Don Milani di Acri (Cs). Conoscenza e valorizzazione del mezzo ferroviario nel progresso scientifico e sociale (Progetto Scuola ferrovia); a cura del gruppo Dopolavoro Ferroviario Milano. Lavorazione e creazioni con la creta; a cura del Laboratorio d’arte “Tecnè” Reggio Calabria. Laboratorio antichi giochi di strada; a cura dell’Accademia dei Giochi Tradizionali di Cosenza. Laboratorio del telaio antico, tombolo, ricamo; a cura della Proloco di Gioiosa Jonica (Rc)

Giovedì 22 settembre: ore 21.00: Rassegna dei cantastorie

Venerdì 23 settembre: ore 19.00: Sagra della Melanzana; ore 21.00: “Sonaturi a Jurnata” in concerto; ore 22.00: Direttamenta dall’orchestra della notte della Taranta Antonio Castrignano in Fomenta tour.

Sabato 24 settembre: ore 15.00: Stand alimentari, artigianali, strumenti musicali e informazioni turistiche. “Stage di Tarantelle” e musiche popolari con “Cosimo e i figli di Calabria”; ore 17.00: Presentazione del nuovo servizio "Dalla costa Jonica della Calabria, Catanzaro e Lamezia T. per il Centro/Nord di Italia" a cura della Troiolubus; ore 18.00: presentazione del libro: “Il movimento d’anca” con Pino Tuscano, Fiorenzo Croci, Stefano Morselli; ospite d’onore Eugenio Bennato; ore 19.00: degustazione di maccarruni e carne di capra; ore 21.00: Le 3 sorelle concerto; ore 22.00: Eugenio Bennato in concerto.

Domenica 25 settembre: ore 10.00: Presentazione del nuovo servizio "Dalla costa Jonica della Calabria, Catanzaro e Lamezia T. per il Centro/Nord di Italia” a cura della Troiolubus; ore 11.00: convegno.“La civiltà mediterranea dell’olio d’oliva”: ore 15.00: degustazioni di frittole, crespelle, sott’oli, salumi, dolci tipici. Artigiani in opera, “Stage di Tarantelle” danze e musiche popolari della tradizione del Sud con “I Dipende di te” suoni di strumenti tipici: organetto, tamburello, lira, zampogna e chitarra battente; ore 21.00: Mimmo Cavallaro con I “Dipente di Te” in concerto.

******

Al dottor Mario Giuseppe Carpino
già sindaco di Paterno Calabro negli anni 1964-1985
la seconda edizione
del PREMIO FRANCO LOCANTO


Nel corso della Settimana della cultura calabrese, la kermesse organizzata per il settimo anno consecutivo dall’Universitas Vivariensis, a Camigliatello Silano, si è tenuta la manifestazione di consegna del Premio Franco Locanto, riconoscimento ad amministratori locali che si sono particolarmente distinti per la “politica come servizio”. Il Premio è nato per volontà del Centro studi calabrese “Cattolici socialità politica” all’indomani delle celebrazioni per il 40.mo anniversario della scomparsa di Franco Locanto, docente universitario, assessore provinciale, uomo del dialogo e della solidarietà, al centro della sua azione politica e sociale ci fu sempre la libertà e l’ispirazione religiosa.
Lo scorso anno il riconoscimento è stato assegnato alla memoria di Italo Falcomatà, l’indimenticato sindaco della “primavera di Reggio”, la pergamena fu ritirata dal giovane figlio Giuseppe attualmente sindaco metropolitano di Reggio Calabria.

La seconda edizione del Premio ha voluto essere un momento per riflettere sull’importanza di amministrare i piccoli comuni; alla cerimonia oltre ai responsabili del Centro studi: Francesco Capocasale già sindaco di Dipignano e dell’editore Demetrio Guzzardi, ha preso parte l’avv. Maria Locanto, figlia di Franco e l’on.le Ernesto Preziosi, parlamentare e docente universitario che ha parlato della politica come servizio alle comunità amministrate.

Queste le motivazioni del Premio: «Mario Giuseppe Carpino ha voluto scrivere sulla copertina del libro in cui racconta la sua attività politico-amministrativa a Paterno Calabro ”Ho avuto il grande onore di essere il primo sindaco socialista del mio paese”. Figlio di contadini emigrati, si laureò in medicina; era il primo giovane di Paterno a raggiungere questo importante traguardo. Ma chi studia per curare gli uomini, avverte l’esigenza di guarire i luoghi e le situazioni in cui vive, cercando di dare di più a chi, per vari motivi, la vita l’aveva fatto restare un po’ più indietro. Mario Carpino era legato da profondo affetto ed amicizia con Franco Locanto; così ebbe a dire di lui: “Mi ero accorto che non era un politicante alla vecchia maniera, ma un vero pianificatore del territorio”».

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com mail

Puglia. Visioni d'autore è tra i titoli selezionati per la rassegna Building Apulia. 
COLLANA ITINERARI
La curatrice Teresa De Francesco e l'autore delle tavole Donato Sciannimanico presentano il libro al pubblico e agli studenti venerdì 14 ottobre, alle ore 10.30, presso la sala Matutinum della Biblioteca del Consiglio Regionale della Regione Puglia "Teca del Mediterraneo". 

Modera l'incontro Stefano Savella - Direttore www.puglialibre.it 

******

Cari amici lettori,

segnaliamo le novità e le ristampe Progedit di Settembre 2016. 
Vi ricordiamo che le nuove uscite e tutto il catalogo possono essere acquistati direttamente dal nostro sito senza spese di spedizione, oltre che dalle maggiori librerie online e fisiche.


NOVITÀ SAGGISTICA

Patrizia Calefato, Il giubbotto e il foulard. Studi culturali, corpo, comunicazione
Il concetto di cultura, la corporeità e il genere, i flussi culturali globali e le migrazioni di popoli, la comunicazione e il tempo della serialità.

Edizione: 2016,pp. 156, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-301-8 - Patrizia Calefato - Il giubbotto e il foulard
Studi culturali, corpo, comunicazione - Collana: Culture Segni Comunicazione

Marco Leone, Sul barocco in Italia. Dieci capitoli di storia letteraria
Aspetti significativi della civiltà barocca, dalla poesia in latino al rapporto fra poesia e arti
collana: Letterature
Edizione: 2016, pp. 164 - ISBN/ISSN: 978-88-6194-304-9

Manuela Ladogana - Progettare la vecchiaia - Una sfida per la pedagogia
Prefazione di Franca Pinto Minerva - Collana: Pedagogie

Ripensare la terza età per quel che si conserva, potenzia e amplifica nel passare degli anni.
Edizione: 2016,pp. 116, € 12.00, ISBN: 978-88-6194-306-3



NOVITÀ NARRATIVA PER BAMBINI

Leonardo Rinella - Il piccolo cittadino - Collana: Briciole
Nonno e nipote chiacchierano sulla legalità, i diritti e doveri, i reati e le pene, sulle istituzioni e gli organi che regolano la convivenza, su simboli come la bandiera o l’inno nazionale.
Edizione: 2016,pp. 84 con ill. in b/n, € 12.00, ISBN: 978-88-6194-305-6

Cristina Marsi, Daniela Giarratana - La volta che il cielo sparì - La spericolata avventura di Orkio e Scrich - collana: Briciole
Edizione: 2016, pp. 52 con ill. a col. - ISBN/ISSN: 978-88-6194-311-7
Due procioni decidono di riconquistare il cielo scippato alla Terra.

Anna Bossi, Liliana Carone, Buon Compleanno. Come preparare feste speciali in modo speciale
Racconti, ma anche consigli pratici per le feste con suggerimenti e applicazioni per renderle indimenticabili.

Edizione: 2016pp. 156 con ill. a col., € 16.00, ISBN: 978-88-6194-308-7


METIS. MONDI EDUCATIVI

Isabella Loiodice, Daniela Dato, a cura di, Orientare per formare. Teorie e buone prassi all’università. Quaderni di “MeTis” 3 - Teorie e modelli dell’orientamento nei contesti universitari.
pp. 156, € 15.00, ISBN: 978-88-6194-287-5

AA.VV., Biografie dell’esistenza. “MeTis”. Mondi educativi VI - 1
Raccontare per conoscere, riflettere, progettare nei contesti della formazione.

PDF, € 10.00, ISSN: 2240-9580

AA.VV., EDA nella contemporaneità. Teorie, contesti e pratiche in Italia. Speciale "MeTis". Mondi educativi – 2016
Le questioni educative, formative, autoformative e di cura, riguardanti le donne e gli uomini adulti, nelle plurime appartenenze lavorative e non.
PDF, € 10.00, ISBN: 978-88-6194-296-7



RISTAMPE SAGGISTICA

- Trifone Gargano, La letteratur@ al tempo di Facebook. Scrivere, leggere e insegnare storie da Omero al web 2.0
- Anna Gina Perri, Problemi di analisi e progetto dei dispositivi a semiconduttore
- Anna Gina Perri, Dispositivi elettronici. Manuale di progettazione con simulazioni PSPICE
- Anna Gina Perri, Fondamenti di dispositivi elettronici. Fisica, Tecnologia e Modelli



RISTAMPE NARRATIVA

- Riccardo Di Leva, Largo Gelso n. 21


 

 

853 - 18 Settembre 2016
Non potete servire Dio e la ricchezza

 

 

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

 

 

 

852 - 11 Settembre 2016
Il Padre misericordioso

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

 

851 - 4 Settembre 2016
Seguire Gesù

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

******

850 - 28 Agosto 2016
Chi si umilia sarà esaltato

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

*******

849 - 21 Agosto 2016
La porta stretta

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

 

 Auguro a tutti una Santa e serena Festa dell’Assunta, dedicandovi una bella riflessione di don Tonino Bello,

Gaetano

 

Maria, donna bellissima

È vero. Il Vangelo non ci dice nulla del volto di Maria. Come, del resto, non ci dice nulla del volto di Gesù. Forse è meglio. Così a nessuno di noi viene tolta la speranza di sentirsi dire un giorno, magari da un arcangelo di passaggio: «Lo sai che a tua madre e a tuo fratello rassomigli tanto?».

Maria, comunque, doveva essere bellissima. Non parlo solo della sua anima. La quale, senza neppure  l'ombra del peccato, era limpida a tal punto che Dio vi si specchiava dentro. Come le montagne eterne che, lì sulle Alpi, si riflettono nell’immobile trasparenza dei laghi.

Parlo, anche, del suo corpo di donna. La teologia, quando arriva a questo punto, sembra sorvolare sulla bellezza fisica di lei. La lascia celebrare ai poeti: «Vergine bella, che di sol vestita, coronata di stelle, al sommo Sole piacesti sì che in te sua luce ascose...».
La affida alle canzoni degli umili: «Mira il tuo popolo, o bella Signora...». O agli appassionati ritornelli della gente: «Dell’aurora tu sorgi più bella... non vi è stella più bella di te». O al rapido saluto di un’antifona: «Vale, o valde decora».

               Ciao, bellissima!

O alle allusioni liturgiche del Tota pulchra.

Tutta bella sei, o Maria. Sei splendida, cioè, nell’anima e nel corpo!

Essa però, la teologia, non va oltre. Non si sbilancia. Tace sulla bellezza umana di Maria. Forse per pudore. Forse perché paga di aver speso tutto speculando sul fascino soprannaturale di lei. Forse perché debitrice a diffidenze non ancora superate circa la funzione salvifica del corpo. Forse perché preoccupata di ridurre l'incanto di lei a dimensioni naturalistiche, o timorosa di dover pagare il dazio ai miti dell’eterno femminile.

Eppure, non dovrebbe essere difficile trovare nel Vangelo la spia rivelatrice della bellezza corporea di Maria. C'è una parola greca molto importante, carica di significati misteriosi che non sono stati ancora per intero esplicitati. Questa parola, che fonda sostanzialmente tutta la serie dei privilegi soprannaturali della fanciulla di Nazaret, risuona nel saluto dell'angelo: «Kecharitomène». Viene tradotta con l'espressione «Piena di grazia». Ma non potrebbe trovare il suo equivalente in "graziosissima", con allusioni evidenti anche all'incantevole splendore del volto umano di lei?

Credo proprio di sì. E senza forzature. Così come senza forzature Paolo VI, in un celebre discorso del 1975, ha avuto l'ardire di parlare per la prima volta di Maria come «la donna vestita di sole, nella quale i raggi purissimi della bellezza umana s’incontrano con quelli sovrumani, ma accessibili, della bellezza soprannaturale».

Santa Maria, donna bellissima, attraverso te vogliamo ringraziare il Signore per il mistero della bellezza.
Egli l'ha disseminata qua e là sulla terra, perché, lungo la strada, tenga deste, nel nostro cuore di viandanti, le nostalgie insopprimibili del cielo. La fa risplendere nella maestà delle vette innevate, nell'assorto silenzio dei boschi, nella forza furente del mare, nel brivido profumato dell’erba, nella pace della sera. Ed è un dono che c’inebria di felicità perché, sia pure per un attimo appena, ci concede di mettere lo sguardo nelle feritoie fugaci che danno sull’eterno.

La fa rifulgere nelle lacrime di un bambino, nell’armonia del corpo di una donna, nell'incanto degli occhi suoi ridenti e fuggitivi, nel bianco tremore dei vegliardi, nella tacita apparizione di una canoa che scivola sul fiume, nel fremito delle magliette colorate dei corridori che passano veloci in un’alba di maggio. Ed è un dono che ci dispera perché, come ha detto qualcuno, questa ricchezza si gioca e si perde al tavolo verde del tempo.

Santa Maria, donna bellissima, splendida come un plenilunio di primavera, riconciliaci con la bellezza. Santa Maria, donna bellissima, facci comprendere che sarà la bellezza a salvare il mondo.

                                                                                               don Tonino Bello

******

848 - 14 Agosto 2016
Il fuoco dello Spirito

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

******

847 - 7 Agosto 2016
Essere sempre pronti

 

 

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

 

******

 

846 - 31 Luglio 2016

Il ricco stolto

Puoi vederlo su Youtube
e su Facebook

******

845 - 24 Luglio 2016
Gesù, insegnaci a pregare

Puoi vederlo Youtube

e su Facebook

 

 

Cari amici,  

nell'augurarvi un'ottima pausa estiva, vi presentiamo il prossimo film Dominus, multipremiato, in uscita in anteprima mondiale nelle sale cinematografiche italiane il 18 e 19 Ottobre 2016.

 Il MISSIONARIO - la preghiera come unica arma.

Partendo dal conflitto generazionale padre-figlio, IL MISSIONARIO evidenzia l'importanza dell'unione famigliare come nucleo portante per la crescita della società.

In un Paraguay diviso tra illimitata ricchezza ed estrema povertà, Juan è un adolescente irrequieto, sopraffatto da una realtà avida e senza scrupoli, che priva gradualmente la sua vita di ogni senso. L'incontro con un missionario porterà alla svolta: in un turbinio di colpi di scena e forti emozioni, quando tutto sembrerà perduto, tutto sarà riconquistato. Toccare il dolore più profondo, porterà al ritrovamento dell'amore più grande. Trailer disponibile dal 5 Agosto. www.ilmissionariofilm.it

 Inoltre vi ricordiamo i prossimi appuntamenti: 

28 Settembre: uscita in DVD del film MARIE HEURTIN - dal buio alla luce e possibilità di proiezione in tutti i centri culturali che ne faranno richiesta*.

Sullo sfondo della campagna francese di fine Ottocento, Marie Heurtin, sordomuta e cieca fin dalla nascita, viene affidata al convento delle suore di Larnay. Malgrado l'iniziale opposizione della madre superiore, Suor Marguerite, forte nell’animo eppur debole nel fisico, ottiene la tutela della fanciulla e vive come missione personale la liberazione di quella piccola anima, che il buio delle sue incapacità ha reso selvaggia. Affrontando momenti di scoraggiamento e profonde crisi interiori, Suor Marguerite e Marie dovranno intraprendere un percorso intenso di amore e fiducia, superando i reciproci limiti, per scoprire una realtà che comunica senza parole. www.marieheurtin.it 

16 Ottobre: canonizzazione del giovane José Sánchez del Río, 14enne martire durante la lotta Cristera e protagonista del film CRISTIADA.

Sarà possibile organizzare proiezioni gratuite del film CRISTIADA presso parrocchie e associazioni nei giorni del 14, 15 e 16 Ottobre. Per l'occasione il dvd CRISTIADA sarà offerto in promozione a 9,90 euro. Acquistando un quantitativo minimo di dvd, riceverete il nullaosta per la visione del film - con cui recarvi all'ufficio SIAE di competenza - e il materiale per dare visibilità all'evento (poster, locandine e volantini)*. www.cristiada.it 

In occasione della canonizzazione, Dominus Production editerà la biografia del giovane martire, realizzata dal Postulatore della causa di canonizzazione, Prof. Fidel González Fernández, M.C.C.J. Il testo è disponibile sul sito di Dominus Production shop.dominusproduction.com. Le spedizioni del libro avverranno dal prossimo 8 Settembre.

Per le scuole, Dominus Production promuove l'organizzazione di proiezioni mattutine nei cinema cittadini dei suoi film, di cui le schede didattiche al seguente link: www.dominusproduction.com/schede-didattiche/

 

Per maggiori informazioni visitate il sito di Dominus Production o contattate il nostro ufficio al numero 055.0468.068 dal lunedì al venerdi dalle 8.30 alle 17.30 oppure www.dominusproduction.com.


Un caro saluto, Viva Cristo Re!

 Dominus Production

  * Il nulla-osta alla proiezione sarà fornito con un quantitativo minimo di materiale acquistato. Per ogni visione pubblica del film dovrà essere informato anche l'ufficio SIAE territoriale di competenza.

Visita il Negozio On-line

 

 

TELE MARIA è una televisione nata dall'ispirazione di Maria, affidata a Lei e posta sotto il patrocinio del suo sposo San Giuseppe, aperta alla collaborazione di tutti, con il fine di trasmettere in ogni angolo del Mondo tutto ciò che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, quello che è virtù e merita lode, affinché tutto ciò che è buono e bello diventi sempre più l'oggetto dei pensieri di ogni uomo e donna (cfr. Fil.4,8) per la realizzazione della "Civiltà dell'Amore" e per il "Trionfo del Cuore Immacolato di Maria".

 

 

12 SETTEMBRE 2016


Nell'anniversario dell'attentato alle Torri gemelle dell'11 Settembre 2001, nel Santissimo nome di Maria Salvezza dell'umanità, l'invocazione della Vergine Lauretana ottenne la salvezza in un altro 11 settembre.
Le rivelazioni del 1594 sul XX secolo della Madonna del buon Successo

 


11 settembre 1683 - 11 settembre 2001

ATTENTATO ALLA TWIN TOWERS DI NEW YORK

Messaggio di Medjugorje, 25 settembre 2001


"Cari figli, anche oggi vi invito alla preghiera, particolarmente oggi quando Satana vuole la guerra e l'odio. Io vi invito di nuovo, figlioli: pregate e digiunate affinché Dio vi dia la pace! Testimoniate la pace a ogni cuore e siate portatori di pace in questo mondo senza pace. Io sono con voi e intercedo presso Dio per ognuno di voi. E voi non abbiate paura perché chi prega non ha paura del male e non ha l'odio nel cuore. Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

******

5 SETTEMBRE

Una Santa moderna donata al mondo dalla Vergine Lauretana

Santa Teresa di Calcutta

Tutto concorre al bene di coloro che amano Dio (Rom.8,28)

Una Santa chiamata da Dio in una congregazione Missionaria intitolata alla Madonna di Loreto e da tale Ordine, protetto da Maria, donata alla chiesa ed all'umanità

 


Santa Teresa di Calcutta - (Agnes Gonxha Bojaxiu)

Vergine, Fondatrice

Skopje, Macedonia, 26 agosto 1910 - Calcutta, India, 5 settembre 1997

 
Agnes Gonxhe Bojaxhiu, nata nell’attuale Macedonia da una famiglia albanese, a 18 anni concretizzò il suo desiderio di diventare suora missionaria ed entrò nella Congregazione delle Suore Missionarie di Nostra Signora di Loreto. Partita nel 1928 per l’Irlanda, un anno dopo giunse in India. Nel 1931 emise i primi voti, prendendo il nuovo nome di suor Maria Teresa del Bambin Gesù (scelto per la sua devozione alla santa di Lisieux), e per circa vent’anni insegnò storia e geografia alle allieve del collegio di Entally, nella zona orientale di Calcutta.

Il 10 settembre 1946, mentre era in treno diretta a Darjeeling per gli esercizi spirituali, avvertì la “seconda chiamata”: Dio voleva che fondasse una nuova congregazione. Il 16 agosto 1948 uscì quindi dal collegio per condividere la vita dei più poveri tra i poveri.Il suo nome è diventato sinonimo di una carità sincera e disinteressata, vissuta direttamente e insegnata a tutti. Dal primo gruppo di giovani che la seguirono sorse la congregazione delle Missionarie della Carità, poi espanse in quasi tutto il mondo.

Morì a Calcutta il 5 settembre 1997. È stata beatificata (CONTINUA)

******

28 AGOSTO

 La sofferenza alla luce della fede cristiana

Dio è Provvidenza, anche nel dolore

Tutto concorre al bene di coloro che amano Dio Rom.8,28)

TELE MARIA è una televisione nata dall'ispirazione di Maria, affidata a Lei e posta sotto il patrocinio del suo sposo San Giuseppe, aperta alla collaborazione di tutti, con il fine di trasmettere in ogni angolo del Mondo tutto ciò che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, quello che è virtù e merita lode, affinché tutto ciò che è vero, buono e bello diventi sempre più l'oggetto dei pensieri di ogni uomo e donna (cfr. Fil.4,8) per la realizzazione della "Civiltà dell'Amore" e per il "Trionfo del Cuore Immacolato di Maria".

******

La speranza dopo le sciagure

https://t.co/lAg6qYIm1O

 Dall'omelia di Mons. Giovanni D'Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, al funerale dei terremotati del 27 agosto 2016

C'è una pagina bellissima, nell'avventura di don Camillo, che narra di una sera malinconica nella quale questo parroco dovette affrontare il dramma di un'alluvione che complicò terribilmente la speranza della sua gente: «La porta della chiesa era spalancata e si vedeva la piazza con le case annegate e il cielo grigio e minaccioso – scrive Giovannino Guareschi -. "Fratelli" disse don Camillo "le acque escono tumultuose dal letto del fiume e tutto travolgono: ma un giorno esse torneranno placate nel loro alveo e ritornerà a splendere il sole. E se, alla fine, voi avrete perso ogni cosa, sarete ancora ricchi se non avrete perso la fede in Dio. Ma chi avrà dubitato della bontà e della giustizia di Dio sarà povero e miserabile anche se avrà salvato ogni sua cosa". Don Camillo parlò a lungo nella chiesa devastata e deserta e intanto la gente, immobile sull'argine, guardava il campanile. E continuò ancora a guardarlo e, quando dal campanile vennero i rintocchi dell'Elevazione, le donne si inginocchiarono sulla terra bagnata e gli uomini abbassarono il capo. La campana suonò ancora per la Benedizione. Adesso che in chiesa tutto era finito, la gente si muoveva e chiacchierava a bassa voce: ma era una scusa per sentire ancora le campane». (continua)

La sofferenza della Sacra Famiglia esempio universale di affidamento alla Provvidenza DivinaA SOFFERENZA DELLA SACRA FAMIGLIA

ESEMPIO UNIVERSALE DI AFFIDAMENTO ALLA PROVVIDENZA DIVINA

 La Santa Famiglia proprio per la sua natura umana, non fu esen­te da sofferenze e da dolori. Basti pensare ad alcuni episodi centrali della vita di Maria e di Giuseppe: la maternità di Maria, il matrimonio di Giuseppe e Maria, la nascita di Gesù, la presentazione al Tempio di Gesù Bambino, la profezia di Si­meone, la fuga in Egitto, il ritorno dall'Egitto, lo smarrimento e il ri­trovamento di Gesù nel tempio al­l'età di 12 anni, ecc.

Tali episodi te­stimoniano come le situazioni sog­gettive, familiari e sociali abbiano sottoposto Maria e Giuseppe a paure, sofferenze, dolori che hanno coinvolto profondamente il loro cuore senza però smarrimenti, nel­la fiducia totale in Dio Padre e nella sua divina Provvidenza, come Pa­dre buono, amoroso, sempre fede­le. Maria e Giuseppe pur dovendo affrontare prove così dolorose, hanno sempre mantenuto la loro fiducia in Dio Padre con profonda fede, con incrollabile speranza nelle promesse del Signore e con operosa e santa carità, umilmente sottomessi alla volontà di Dio.

La profezia di Simeone e il dolore di Maria ai piedi della Croce

******

15 AGOSTO

Le rivelazioni della Beata Caterina Emmerick


Aa Efeso. Assunzione di Maria in anima e corpo

 

 

PIO XII SERVO DEI SERVI DI DIO A PERENNE MEMORIA

COSTITUZIONE APOSTOLICA "MUNIFICENTISSIMUS DEUS"

LA GLORIFICAZIONE DI MARIA CON L'ASSUNZIONE AL CIELO IN ANIMA E CORPO

Il munificentissimo Dio, che tutto può e le cui disposizioni di provvidenza sono fatte di sapienza e d'amore, nei suoi imperscrutabili disegni contempera nella vita dei popoli e in quella dei singoli uomini dolori e gioie, affinché per vie diverse e in diverse maniere tutto cooperi in bene per coloro che lo amano (cf. Rm 8, 28).

Il Nostro pontificato, come anche l'età presente, è assillato da tante cure, preoccupazioni e angosce, per le presenti gravissime calamità e l'aberrazione di molti dalla verità e dalla virtù; ma Ci è di grande conforto vedere che, mentre la fede cattolica si manifesta pubblicamente più attiva, si accende ogni giorno più la devozione verso la vergine Madre di Dio, e quasi dovunque è stimolo e auspicio di una vita migliore e più santa. Per cui, mentre la santissima Vergine compie amorosissimamente l'ufficio di madre verso i redenti dal sangue di Cristo, la mente e il cuore dei figli sono stimolati con maggiore impegno a una più amorosa contemplazione dei suoi privilegi.

Dio, infatti, che da tutta l'eternità guarda Maria vergine, con particolare pienissima compiacenza, «quando venne la pienezza del tempo» (Gal 4, 4), attuò il disegno della sua provvidenza in tal modo che risplendessero in perfetta armonia i privilegi e le prerogative che con somma liberalità ha riversato su di lei. Che se questa somma liberalità e piena armonia di grazie dalla chiesa furono sempre riconosciute e sempre meglio penetrate nel corso dei secoli, nel nostro tempo è stato posto senza dubbio in maggior luce il privilegio della corporea assunzione al cielo della vergine Madre di Dio Maria.

Maria è la nuova Eva (CONTINUA)

******

Le due sante Case di Maria a Loreto e ad Efeso ove sono avvenuti l'inizio e il termine dell'esistenza terrena di Maria testimoniate dalle visioni soprannaturali della Beata Caterina Emmerick

 

 

La "Venuta miracolosa" a Loreto della Santa Casa di Nazareth ove Maria fu concepita "Immacolata" nel grembo di Sant'Anna secondo l'insegnamento del grande Pontefice Beato Pio IX nella Bolla “Inter omnia” del 26 agosto 1852

******

13 AGOSTO

Si vuole creare un nuovo ordine mondiale senza Dio
Il Beato Marco D'Aviano salvatore dell'Europa cristiana per intercessione della Vergine Lauretana

******

La Battaglia di Vienna guidata dal Beato Marco D'Aviano
e il ruolo determinante della protezione della Vergine Lauretana

Padre Marco, al secolo Carlo Domenico Cristofori, nacque ad Aviano (Pordenone) nel 1631. Studiò da giovane presso i gesuiti. Nel 1648 entrò nell'ordine dei cappuccini e, ordinato sacerdote, si diede all'apostolato della parola e della penna, divenendo presto famoso. Nel 1680 fu inviato in Germania dove divenne confidente e consigliere di molti principi, tra i quali l'imperatore Leopoldo I d'Austria che lo chiamava suo angelo tutelare. Fu al suo fianco nel 1683 come protagonista durante l'assedio di Vienna. Morì in quella città nel 1699 e fu sepolto nella chiesa dei cappuccini.

Il nome di Padre Marco torna ora alla ribalta, dopo lungo tempo di ingiustificato oblio. Viene considerato uno dei personaggi più importanti del suo tempo, soprattutto in riferimento al suo ruolo determinante, come cappellano generale, nella vittoriosa battaglia di Vienna dell'11 settembre 1683, definita da qualche storico "la madre di tutte le battaglie" perché ha chiuso il discorso militare con i turchi, desiderosi di occupare l'Europa, decretando il loro irreversibile declino militare ed economico. (CONTINUA)

******

Quando Santa Chiara arrestò i saraceni ad Assisi

di Cristina Siccardi  

Mentre nelle chiese si accolgono i musulmani e li si rende partecipi delle proprie liturgie, come è accaduto dopo l’assassinio del parroco di Saint-Etienne-du-Rouvray, accadono contemporaneamente episodi sacrileghi per loro mano perché l’Islam possiede nel suo patrimonio genetico il dovere di infierire e piegare gli infedeli. Le recenti profanazioni nelle chiese di Venezia sono la dimostrazione che la moderna pastorale ecumenica, che oggi invita ad una blasfema convivenza religiosa e non ad una oculata tolleranza, porta a creare situazioni che si ritorcono contro la Chiesa stessa.

Dopo il braccio spezzato al Cristo settecentesco di San Geremia a Venezia da parte di un franco-magrebino, ora espulso, pochi giorni dopo quattro donne musulmane velate hanno sputato sul Crocifisso della chiesa di San Zulian, vicina alla Basilica di San Marco. In questo sacro luogo entrano addirittura degli islamici per pregare Allah e quando sono stati ripresi dal sacrestano, il quale li ha invitati ad andare nelle loro moschee, essi hanno risposto spavaldamente che sono autorizzati a pregare proprio lì, perché «possiamo, il Papa ci ha dato il permesso» (http://www.ilgazzettino.it/nordest/venezia/venezia_sputi_crocifisso_san_zulian-1899535.html) . (continua)

******

San Francesco davanti al Sultano 

Il beato Francesco, per testimoniare la fede di Cristo, volle entrare in un gran fuoco con i sacerdoti del Sultano di Babilonia. Però nessuno di essi volle entrare con lui ma tutti fuggirono subito dalla presenza del Santo e del Sultano. Legenda Maior IX,8

Nel 1219 Francesco realizzò finalmente un suo ardente desiderio: predicare la fede cristiana ai musulmani. Questo evento viene narrato nel nono capitolo della Legenda Maior, dove Bonaventura parla della carità che spingeva Francesco a voler annunciare il vangelo a tutti gli uomini, e dell’attrazione che il santo provava davanti alla possibilità del martirio. La funzione di questo episodio è infatti quella di associare Francesco al grado più alto della santità cristiana, quello dei martiri, dimostrando la completa disponibilità del Poverello a morire per Cristo. continua)

******

 

 

11 Agosto - Santa chiara d' Assisi, Patrona della Televisione

TELE MARIA è una televisione nata dall'ispirazione di Maria, affidata a Lei e posta sotto il patrocinio del suo sposo San Giuseppe, aperta alla collaborazione di tutti, con il fine di trasmettere in ogni angolo del Mondo tutto ciò che è vero, nobile, giusto, puro, amabile, onorato, quello che è virtù e merita lode, affinché tutto ciò che è buono e bello diventi sempre più l'oggetto dei pensieri di ogni uomo e donna (cfr. Fil.4,8) per la realizzazione della "Civiltà dell'Amore" e per il "Trionfo del Cuore Immacolato di Maria".

Santa Chiara, patrona della televisione

Il 14 febbraio 1958 Pio XII, con il breve apostolico Clarius explendescit, dichiarava santa Chiara d’Assisi (1194 - 1253) Patrona universale della televisione. Il Papa, dopo aver affermato che dalla televisione "possono venire grandissime utilità, ma purtroppo anche danni non lievi, particolarmente per la grande facilità di usarla entro le stesse pareti domestiche", motivò la sua decisione con queste parole: "È parso quindi opportuno che una tanto importante scoperta sia messa sotto particolare protezione celeste, perché siano allontanati i mali che potrebbero venirne, e ne sia favorita l’utilità". (continua)

Autore: VITTORIO PERI

Giovanni Paolo II

Messaggio per la XXVIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali

Televisione e famglia: criteri per sane abitudini nel vedere, del 24-1-1994,

in L’Osservatore Romano, 24/25-1-1994.  

Gli effetti negativi della televisione e la responsabilità dei genitori nella formazione nei figli di sane abitudini nel vedere

La televisione può [...] danneggiare la vita familiare: diffondendo valori e modelli di comportamento degradanti; mandando in onda pornografia e immagini di brutale violenza; inculcando il relativismo morale e lo scetticismo religioso; diffondendo resoconti distorti e manipolatori sui fatti di cronaca e sui problemi di attualità; trasmettendo pubblicità profittatrice, che fa appello ai più bassi istinti; ed esaltando false visioni della vita, che ostacolano la realizzazione del reciproco rispetto, della giustizia e della pace.

La televisione può ancora avere effetti negativi sulla famiglia anche quando i programmi televisivi non sono di per sé moralmente criticabili. Essa può isolare i membri della famiglia nei loro mondi privati, tagliandoli fuori dalle autentiche relazioni interpersonali; può anche dividere la famiglia, rendendo estranei i genitori ai figli e i figli ai genitori. (continua)

******

PIO XII


Miranda Prorsus

I Principi morali sull'uso del cinema, della radio, della televisione

 Purtroppo dobbiamo ripetere con san Paolo: "Non tutti hanno dato retta alla buona novella" (Rm.10,16), perché anche in questo campo il Magistero della Chiesa ha incontrato da parte di alcuni incomprensione e rifiuto, quando non è stato violentemente combattuto; da parte cioè di individui spinti da un disordinato appetito di lucro, o vittime di erronee idee sulla dignità e libertà della natura umana, e sull'arte.

    Se l'atteggiamento di queste persone ci riempie l'animo di amarezza, non possiamo tuttavia deflettere dal nostro dovere, e tradire la verità, nella speranza che sarà riservato anche a noi il riconoscimento dato a Gesù dai suoi nemici: "Sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo la verità, senza temere di nessuno" (Mt.22,16). (continua)

******

5 AGOSTO

Nella Santa Casa avvenne la nascita di Maria

 

Nella Santa Casa avvenne la nascita di Maria
IL COMPLEANNO DI MARIA (secondo le apparizioni di Medjugorje)


E LA FESTA DELLA MADONNA DELLA NEVE

 L'uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al cuore;

obbedire è la dignità stessa dell'uomo, e secondo questa egli sarà giudicato

(Gaudium et Spes, n.16)

 

PERCHE’ NON POSSIAMO NON DIRCI “LAURETANI”…

ALCIDE DE GASPERI A LORETO NEL 1948

"Di fronte a questo monumento di così alta importanza, la parola umana viene meno. Un impegno solenne però dobbiamo prendere davanti a queste gloriose vestigia della cristianità, l'impegno di difendere le nostre tradizioni religiose che in queste venerande costruzioni si rivelano e si perpetuano. Esse si alimentano del Vangelo e ci fanno sentire tutti fratelli".

Ricordando il compleanno di MARIA

 

 

 

 

  Carissimi,

In questo periodo di vacanze si corre il rischio di rilassarci un po’ anche nella nostra vita spirituale, ricordiamoci dunque di pregare gli uni per gli altri e per tutte quelle persone che sono vittime delle guerre e di tante forme di violenza e per quanti sono costretti ad abbandonare le loro case e le loro famiglie, perché giunga per tutti un tempo di giustizia e di pace .

Nella pagina del nostro sito dedicato alla raccolta di scritti della SdD Anna Fulgida ( http://cvsmodena.altervista.org/pg_anna.html ) ho aggiunto una lettera che scrisse ad una persona conosciuta all'ospedale e che lascia proprio vedere la santità di questa donna meravigliosa..

Come di consueto ho aggiunto le intenzioni di preghiera del mese di agosto 2016 insieme a una piccola riflessione sulle prime due opere di misericordia spirituale.            

Per leggerle, fate clic qui à http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2016.html

Un caro saluto! Romolo.

 

 

NOTIZIE DA LUCA PREATO

1216-2016 il PERDONO D'ASSISI: GRANDE SOLENNITA' NELL'ANNO GIUBILARE DELLA MISERICORDIA.
Dal mezzogiorno del primo Agosto alla mezzanotte del 2 Agosto ci sarà la Grazie del Perdono di
http://www.parrocchie.it/calenzano/santamariadellegrazie/IL%20PERDONO%20DI%20ASSISI.htm


Lascio anche il link di questa petizione per fermare lo sviluppo della legge sul gender nelle scuole,petizione che parte dal comitato promotore del family day. Anche come una intenzione di preghiera.

Il gender è un pericolo specie per i piccoli.

Ecco la petizione:
http://www.difendiamoinostrifigli.it/#sthash.Tw3Uwxsi.dpbs

Chiedo di pregare per una mia amica che ha un brutto male.

Grazie Luca Preato

 

 

DA NICOLA PARADISO, COLLABORATORE DI CARTANTICA, RICEVO E TRASMETTO

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com mail

 

Progedit sarà presente con i suoi libri per bambini e ragazzi alla Fiera del Levante di Bari, da sabato 10 settembre a lunedì 12 settembre, presso il padiglione 20 di Cittàdeibimbi.it.
Due le presentazioni dedicate ai libri dal nostro catalogo, sabato 10 settembre, presso il padiglione 20:

Vittorio Stagnani presenta Il cantasogni alle ore 16.30
Margherita De Napoli presenta Mi chiamarono Brufolo Bill alle ore 17.30

******

Pietro Battipede presenta Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire (Progedit) alla conferenza "Femminicidio: profili giuridici e criminologici", venerdì 2 settembre, alle ore 19.00, presso la biblioteca di Cassano delle Murge (Ba). 

Intervengono:

Antonio La Scala, avvocato - Michele Salomone, giornalista Francesca Saracino, criminologa - Gino Dato, editore

******

Anche quest'anno Progedit è presente con i suoi libri e i suoi autori alla rassegna letteraria "Libri nel Borgo Antico" di Bisceglie (Bt), in programma dal 26 al 28 agosto. 


Marilù Galiani presenta Divenuvolando in Largo Sant'Adoeno, venerdì 26 agosto alle ore 20.50. 
Modera Maria Candida Mirizzi. 
Una costellazione di famiglia e di famiglie, in un intreccio di epoche diverse e di copioni, di segreti che si svelano, ma non del tutto.

Pietro Battipede presenta Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire in largo Sant'Adoeno, sabato 27 agosto alle ore 18.50.
Modera Jessica Storelli.
Per conoscere e combattere la violenza fisica e psicologica, economica e sessuale.

******

Mariablu Scaringella presenta Puglia. Visioni d’autore, a cura di Teresa De Francesco, a Bisceglie (BAT), giovedì 25 agosto alle ore 19.30, presso Largo Castello, per l'evento "Protagonismo nell'arte figurativa pugliese", organizzato da Kochise Decor e Made in Blu in collaborazione con Zona Effe, Castello di Bisceglie e Inchiostro di Puglia. 


Sarà presente la curatrice, Teresa De Francesco.  

******

La Puglia selvaggia dei sentieri e quella delle location scelte da registi del calibro di Pupi Avati e Ferzan Özpetek. La Puglia della focaccia e dei calzoni, della puccia e del pesce crudo. E poi Bari, con i suoi monumenti, storie e tradizioni.

******

Eugenio Imbriani (Università del Salento) e Maristella Martella (danzatrice/coreografa) presentano Guarda come balla. Trasformazioni e innovazioni della pizzica-pizzica (Progedit), di Katya Azzarito, a Lecce, presso il Teatro Romano, giovedì 4 agosto alle ore 20.30, per l'evento "KORE. Riflessioni e azioni sulla Nuova Danza Popolare".

Sarà presente l'autrice, Katya Azzarito. A seguire, la performance "Sradicamento", dei danzatori della residenza artistica "Danzare la terra". In chiusura lo spettacolo "Kore. Mito, Rituale e Ballo della terra di Puglia
" della Compagnia Tarantarte – Nuova Danza Popolare, con la regia e coreografie di Maristella Martella, interprete con Silvia De Ronzo, Manuela Rorro, Laura De Ronzo e Alessandra Ardito.

www.damasalento.it - info@damasalento.it - +39 349 2561471 - +39 329 5896245
www.tarantarte.it

Katya Azzarito - Guarda come balla - Trasformazioni e innovazioni della pizzica-pizzica
Collana: Antropologia e Mediterraneo

Edizione: 2016, pp. 208 con ill. b/n - ISBN/ISSN: 978-88-6194-300-1

******

Miki De Ruvo presenta Mal di giardino. Natura e arte del verde (Progedit), di Franco Botta e Giuseppe Caccavale, al Sovereto Festival, sabato 30 luglio alle ore 19.00, a Sovereto, frazione di Terlizzi (Ba).
Sarà presente Franco Botta, autore.

Una nuova collana: Tempi liberi
La nuova collana ospita volumi dedicati alle modalità, alle culture, ai campi d’interesse che caratterizzano l’impiego del tempo libero: un ventaglio multiforme di scelte e di impegni nei quali condensiamo attitudini, competenze, piaceri. L’altra dimensione del nostro essere e trascorrere sulla Terra, l’occhio attento alla natura, alle cose, agli uomini.

Tra le novità Progedit, Giocare al teatro, di Raffaella Cannone, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
L’autrice è disponibile a incontri e presentazioni.

 

 

 

Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli

 

ICI Edizioni

via Bernardo Cavallino, 89 (“la Cittadella”); 80131 Napoli (Italia)
el. 081 / 546 16 62 -  fax 081 / 220 30 22 - tel. mobile 339 / 285 82 43sito www.istitalianodicultura.org
posta elettronica iciedizioni@istitalianodicultura.org
prefisso editore: 8889203 – codice Alice: 44935 – codice editore: 206490

Direttore editoriale: Roberto Pasanisi

distribuite da

L’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI)
(www.istitalianodicultura.org; ici@istitalianodicultura.org), in collaborazione con la rivista internazionale di poesia e letteratura “Nuove Lettere” (da esso edita), pubblica cinque collane editoriali: due di poesia (entrambe dirette da Roberto Pasanisi: una intitolata Lo specchio oscuro, l’altra — di plaquette — intitolata Nugae); due di narrativa (una già diretta da Giorgio Saviane ed intitolata La bellezza; l’altra — di plaquette — diretta da Roberto Pasanisi ed intitolata Gli angeli); e due di saggistica letteraria (una già diretta da Franco Fortini ed intitolata Lettere Italiane; l’altra — di plaquette — diretta da Roberto Pasanisi ed intitolata Romanitas).

Le ICI Edizioni Elettroniche pubblicano tre collane di libri elettronici: una di poesia (Adriana), una di narrativa (La Cittadella) e una di saggistica (Neapolis).
Il Comitato di lettura delle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI Edizioni) è costituito da Constantin Frosin (Lingua e letteratura francese, Università “Danubius”, Galaţi; scrittore), Antonio Illiano (Lingua e letteratura italiana, University of North Carolina at Chapel Hill), Roberto Pasanisi (Lingua e letteratura italiana, Università Cattolica di Lovanio; direttore, Istituto Italiano di Cultura di Napoli; direttore, “Nuove Lettere”; scrittore), Mario Susko (Letteratura americana, State University of New York, Nassau; scrittore), Násos Vaghenás (Teoria e critica letteraria, Università di Atene; scrittore) e Nguyen Van Hoan (Letteratura italiana e Letteratura vietnamita, Università di Hanoi).

I testi inediti, in qualunque lingua, proposti per la pubblicazione dovranno essere inviati elettronicamente a ici@istitalianodicultura.org o per posta al seguente indirizzo: Istituto Italiano di Cultura di Napoli; via Bernardo Cavallino, 89 (“la Cittadella”); 80131 Napoli (Italia). Essi saranno vagliati da un Comitato di lettura costituito dai Redattori di “Nuove Lettere”:  Constantin Frosin, Antonio Illiano, Roberto Pasanisi, Mario Susko, Násos Vaghenás e Nguyen Van Hoan.
Le Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura si impegnano a fornire una risposta agli autori in tempi brevi.
La pubblicazione in volume del testo proposto, in caso di parere favorevole del Comitato scientifico di lettura, sarà a cura dell’Istituto, che si impegna altresì a sostenere l’opera con un’adeguata campagna pubblicitaria, a curarne la diffusione per posta  fra gli ‘addetti ai lavori’ (critici, giornalisti, scrittori, ecc.) e fra i suoi soci (2.100 in tutto il mondo, fra cui molti artisti e letterati famosi), che lo riceveranno automaticamente in quanto compreso nella ‘quota associativa’; nonché a proporlo per una recensione alle principali riviste del settore. S’intende che uno dei canali a disposizione dell’Istituto sarà costituito da “Nuove Lettere”.
Inoltre viene effettuata una distribuzione nazionale in libreria attraverso il distributore librario Libro Co. Italia. (www.libroco.it).
Il volume sarà edito in elegante veste editoriale e tirato in 3.000 copie.
L’autore potrà, a scelta, far precedere il suo testo da una Prefazione da lui stesso proposta o richiederne una all’Istituto, che provvederà ad affidarla ad uno dei componenti del Comitato di lettura.

http://www.istitalianodicultura.org/it/attivita-istituto/ici-edizioni/201-nuove-libri-delle-ici-edizioni-usciti-nel-2016.html

Roberto  Pasanisi

FUORI  COLLANA

16. Roberto Pasanisi (a cura di), E piove in petto una dolcezza inquieta. Antologia di poesia italiana contemporanea (Prefazione di Roberto Pasanisi) 2016 € 15 ISBN 88-89203-02-1

Il poeta tra le rovine. Fra ‘civiltà di massa’ e ‘morte dei valori’ una via oltre la modernità.

Più in generale, come già aveva compreso Platone, ponendosi  in una prospettiva di ‘psicologia del profondo ’21, i messaggi martellanti e spesso subliminali inviati dal potere occultamente piegano l’individuo agli imperativi del sistema: non è necessario che egli ne segua razionalmente e alla lettera le direttive; è bensì sufficiente che, da un lato, si assuefaccia ai valori del potere, registrandoli inconsapevolmente nel suo Inconscio, abituandosi ad essi e a considerarli normali per quanto deprecabili; che, dall’altro, trovi una giustificazione ideologica al suo agire conforme agli imperativi del capitale. Il cinema e la televisione costituiscono due fra i canali maggiormente privilegiati dal sistema dominante per imporre alle masse la propria ‘visione del mondo’22.

CONTINUA)

Roberto Pasanisi

 


Collana di saggistica in plaquette dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli
diretta da Roberto Pasanisi

ROMANITAS

1.    Paolo Pratesi, Niccolò Machiavelli (1465-1527). Il Principe (Prefazione di Marinella Galletti) 2016 € 10 ISBN 88-89203-69-2

Niccolò Machiavelli di Paolo Pratesi è uno studio per la messa a fuoco della passione, dell’energia teoretica del diplomatico fiorentino e stratega militare, e della ‘fortuna’ che la sua opera cardine, Il Principe, incontrò nella sua epoca, il Rinascimento maturo, riscontrandosi in essere nell’ ‘animo’ delle ‘personalità machiavelliche’ ‘per natura’ e/o per i concetti contenuti acquisibili e riferiti ad essa.
La ricerca si sviluppa attraverso un’ indagine strutturata, sostanzialmente, su tre trattazioni di fondo, a cominciare dal contesto sociale e territoriale in cui Machiavelli si forma culturalmente e politicamente; per passare all’ analisi antologica de Il Principe; e procedere infine sulle orme della celebrità e degli effetti che l’opera ebbe sui re e sulle regine d’Europa. Un’indagine serrata che giunge al culmine nell’analisi dell’operato di Enrico VIII e di Caterina de’ Medici. (CONTINUA)

Marinella Galletti

LO SPECCHIO OSCURO

Collana di poesia dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli diretta da Roberto Pasanisi

sigla Catalogo degli Editori Italiani: SO

 

 

67. Laura Piacentini, Fili d’inchiostro blu (Prefazione dell’autrice) 2015 € 8 ISBN 88-89203-97-8 

Questa raccolta di poesia, Via Sehnsucht –pubblicata con la prefazione di Giovanni Teresi nelle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli in séguito al Premio “Nuove Lettere” –, sono istantanee sentimentali, miniature acquerellate di vita giovanile, racconti in versi, cammei di figure nei quali si rispecchia la sua tersa interiorità.

L’arte per Laura è armonia compositiva, è ritrovare se stessi, è terapia che sostiene e guarisce. La sua voce lirica trabocca di una genuina carica emotiva connubio tra animata forza creativa, semplice, risoluta e mai falsata da orpelli leziosi, e un trasporto autentico fatto da poetici slanci che abbreviano la distanza tra il cuore e il pensiero. Nelle sue poesie troviamo parole dal ritmo incalzante, simili ad armoniose vibrazioni che si insinuano furtivamente nel cuore di chi legge e rivelano il grido della sua anima. il suo è un paesaggio ricco di emozioni, sempre rapita dalla bellezza della natura, scava nei suoi reconditi pensieri da cui nascono poesie intimistiche, equilibrate sintesi di parole, dove il ritmo schietto e lineare ed un linguaggio scorrevole ed essenziale, ci permettono di riconoscere il vero significato del suo canto meditativo. Ed è con le sue poesie incontaminate da iperboliche concettualità che ci rappresenta i suoi momenti di riflessione interiore, con semplici tracce di fili d’inchiostro blu.

Laura Piacentini

Storie inedite di un presente edito. Le poesie del nontempo

La vita offre il meglio di sé grazie al ‘viaggio’ che ogni uomo compie dentro e fuori, grazie ai sentieri che ogni uomo compie all’ interno della propria esistenza. 
È sui sentieri che percorre quotidianamente che accanto agli altri – e  ai sentimenti altrui – egli scopre quanto sia grande il bisogno di cercare qualcosa di più profondo ed autentico.
L’uomo ha bisogno di viaggiare, di essere in costante cammino grazie all’ atavica esigenza di andare alla radice di se stesso per ristabilire un’autentica comunicazione con i suoi simili e con le cose.
La poesia, si evince, può essere uno degli strumenti di tale ricerca; essa non può cambiare e trasformare il mondo ma può spingere l’ uomo a ritrovare il senso di sé, indurlo a riflettere (ad aiutare gli altri) sul proprio ruolo nel mondo e del proprio rapporto con gli altri.
Nei testi scaturisce incontrastata una soggettiva ed ispirata ricerca stilistica che ciascun autore affida con forza ed originalità alla poesia dell’ anima. (CONTINUA)

Umberto Stefanini


Per il poeta Zangheri, nella sua potente immagine poetica, solo le foglie cadono al suolo, solo le esperienze vissute svaniscono, hanno una fine e non tornano più, i ricordi delle stesse restano seppure in solitudine e restano non a terra come le foglie cadute, ma in alto, nelle sfere nobili per così dire del sentire. Là cessa la furia della vita nella quale gli eventi si susseguono veloci e si cancellano altrettanto velocemente, là regnano la calma, la lentezza della contemplazione utili all’elaborazione del vissuto in ricordo, nella fattispecie nel ricordo poetico perché è la poesia che dà memoria alla vita dell’uomo. (CONTINUA)

Rita Mascialino

 

Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli

 

ICI Edizioni

Collana di narrativa dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli già diretta da Giorgio Saviane
LA BELLEZZA

sigla Catalogo degli Editori Italiani: BEL

43. Salvatore Piccoli, Le stagioni di Fondachello e altri spiriti (Prefazione di Giovanni Teresi) € 10  ISBN 88-89203-81-1

Viaggio interiore, fantasia e ricerca di senso

Ci sono volte in cui un autore, attraverso l’utilizzo spregiudicato della fantasia, si dà alla libera creazione di storie, figure e luoghi al fine di esprimere meglio la propria realtà interiore. Simile per alcune suggestioni ai quadri di René Magritte o a certi lavori di Alain Resnais, il racconto di Luigi Terreri ci trascina in effetti un mondo ‘altro’, laddove le connotazioni spaziali e temporali si sfumano al punto da trascinarci in una realtà semi-onirica, in cui le differenze tra presenza e assenza, realtà e pensiero, scompaiono per fondersi in un magma primordiale.
Ma poiché è vero che molte volte un contenuto si lascia esprimere meglio da una forma ad esso affine, accade qui sovente che anche il linguaggio e la modalità espressiva utilizzati rigettino volutamente la logica sequenziale e il senso comune, per darsi ad un serrato e autoterapeutico flusso di coscienza ricco di simboli e suggestioni. Il salto ci parla di un viaggio, percorribile da ognuno di noi, che è metafora della scoperta mai conclusa della propria interiorità (come è scritto «guardare sé stessi mentre si sta facendo qualcosa è sempre una cosa molto affascinante…»); della ricerca del senso ultimo delle cose («la morte non era l’ultima parola della vita»); della voglia di raggiungere una pienezza spirituale capace di liberarci dalle catene dell’incredulità e della paura: la paura di scomparire o essere invisibili. (CONTINUA).

Germana Alberti

 

 

COMUNICATO STAMPA

Dottoressa Angela Tecce
Breve excursus
Polo Museale della Calabria

D.ssa Angela Tecce

La dottoressa Angela Tecce dopo un anno di intensa attività lascia il Polo Museale della Calabria per dirigere la Fondazione Real Sito di Carditello (Caserta).
Ricordiamo alcune iniziative che hanno segnato il suo mandato in Calabria.

XI Giornata del Contemporaneo – Mostra TENDOPOLI – Cosenza – Palazzo Arnone – 11 ottobre/8 novembre 2015
La mostra (Coordinamento scientifico: Nella Mari) ha proposto un’interessante selezione della più recente produzione di Chiara Dynys: Accampamento dei fiori, una serie di tende in metacrilato colorato; Pane al mondo, in cui l'immagine fragilissima di una spiga dorata, metaforico albero della vita, è racchiusa all'interno di una sfera adagiata su di un tappeto ellittico raffigurante il mondo; Tutto, contenitori di idee e di visioni; Solidi Platonici; Duel dove la luce è protagonista donando forma e colore a concetti contrapposti.

Mostra – Mattia Preti dipinge San Sebastiano – Crotone – 22 ottobre/10 novembre 2015
La mostra, curata da Nella Mari e da Giuseppe Mantella, ha ripercorso l’intensa, lunghissima e originale vicenda artistica di Mattia Preti, tra i maggiori esponenti della pittura italiana del Seicento, attraverso l’attenta disamina e il puntuale raffronto - stilistico, iconografico e tecnico – di quattro dipinti raffiguranti San Sebastiano.

Mostra Giovanni Gasparro versus Mattia Preti. Cosenza – Palazzo Arnone – 12 novembre/12 dicembre 2015
La mostra, curata da Fabio De Chirico, ha proposto un incontro di grande suggestione tra l’opera di Mattia Preti, il più importante pittore calabrese e tra i più illustri rappresentanti dell’arte italiana del Seicento, e l’opera di Giovanni Gasparro, giovane artista pugliese, tra i nomi di punta dell’arte sacra contemporanea.

Il Toro cozzante del Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide al Museo Egizio di Torino
Il Toro cozzante è stato esposto al Museo Egizio (Mostra Pompei e l’Egitto). Il reperto in bronzo raffigura un toro in atto di caricare, appunto “cozzante”, ed è il simbolo della colonia di Thurii, riprodotto come emblema sulle monete della città.

Appuntamenti d’arte – Cosenza – Palazzo Arnone – 10 marzo 2016
Incontri tematici con la storia dell’arte meridionale. Approfondimenti dell’arte dal Seicento fino al contemporaneo, ideati soprattutto per giovani e studenti e con l'intento di coinvolgere un’ampia utenza e accrescere il legame di appartenenza nei confronti del territorio e della sua storia.

Mostra archeologica – ReSONant Ritmi e Suoni: l’arte ritrovata – Vibo Valentia – Museo Archeologico Nazionale – 25 maggio 2016/17 settembre 2016
L’esposizione (Ideazione e progetto scientifico: Adele Bonofiglio) propone reperti provenienti da scavi archeologici o conservati presso altre istituzioni e ricostruzioni desunte da fonti letterarie o iconografiche, ritmi, suoni, declamazioni di testi classici, rappresentazioni scenografiche.

Rassegna del Cinema Archeologico – Parco Archeologico Locri – 14/15/16 luglio 2016
L'iniziativa, dedicata a proiezioni di film a tema archeologico, nata in collaborazione anche con la Fondazione del Museo Civico di Rovereto (Trento), è promossa dal Comune di Portigliola e dal Museo Archeologico Nazionale di Locri - Polo Museale della Calabria.

Il Cavaliere di Marafioti a Locri. Museo Archeologico Nazionale di Locri – 30 luglio 2016

Dal 30 luglio al 7 agosto 2016, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri – Polo Museale della Calabria, si è tenuta l’esposizione temporanea (curata da Rossella Agostino) del Gruppo del Cavaliere di Marafioti, opera in terracotta del V secolo a.C. rinvenuta in località Pirettina (Comune di Portigliola), alle spalle dell’antica città di Locri.

Dottoressa Angela Tecce - Breve excursus Polo Museale della Calabria
Direttore delegato: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

Festa del libro


Belvedere Marittimo (Cosenza) – Terrazza del Museo del Mare

Nello splendido scenario della terrazza del Museo del Mare di Belvedere Marittimo, nota località balneare del Tirreno cosentino, è stata celebrata la Festa del libro con la presentazione del volume di Vincenzo Mazzeo dal titolo Il potere della guarigione. Curare e guarire. La medicina su misura per ogni persona che ha inaugurato la collana Salute e Benessere - Davide Ghaleb Editore, diretta dal docente di estetica Antonio De Sensi.
Sono intervenuti all’iniziativa, moderata dallo scrivente, oltre ai già citati Mazzeo e De Sensi, Francesca Impieri, assessore comunale alla cultura; Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI; Maria Grazia Cianciulli, dirigente Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo; Francesco Antonio Rosselli, cardiologo – Ospedale di Castrovillari; Concetta Grosso, presidente provinciale CIF; Luigi Lupo, direttore de La Voce dell’ANC – Sezione di Cosenza e alcuni rappresentanti di associazioni che operano sul territorio.
Una partecipazione attiva e qualificata che ha segnato positivamente un evento fortemente voluto da Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI.
Belvedere Marittimo (Cosenza), 27 agosto 2016
                                                             

    SILVIO RUBENS VIVONE

******


Presentazione volume di Vincenzo Mazzeo
Il potere della guarigione. Curare e guarire. La medicina su misura per ogni persona.
Collana Salute e Benessere - Davide Ghaleb Editore

Belvedere Marittimo (Cosenza) – Piazzale Museo del Mare
Venerdì 26 agosto 2016 -  Ore 19.30

Venerdì 26 agosto 2016, alle ore 19.30, nel piazzale Museo del Mare di Belvedere Marittimo, antico centro del tirreno cosentino noto per le sue bellezze ambientali e monumentali, si terrà la Festa del libro con la presentazione del volume di Vincenzo Mazzeo dal titolo Il potere della guarigione. Curare e guarire. La medicina su misura per ogni persona.

Il volume inaugura la collana Salute e Benessere - Davide Ghaleb Editore, diretta dal docente di estetica Antonio De Sensi.

Interverranno all’iniziativa, moderata dallo scrivente: Enrico Granata, sindaco di Belvedere Marittimo; Gianfranco Belsito, parroco della parrocchia Maria SS. del Rosario di Pompei di Belvedere Marittimo; Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI; Maria Grazia Cianciulli, dirigente Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo; Francesco Antonio Rosselli, cardiologo – Ospedale di Castrovillari; Concetta Grosso, presidente provinciale CIF; Maria Pia Serranò, responsabile consulta comunale VI° Centenario della nascita di san Francesco da Paola; Luigi Lupo, direttore de La Voce dell’ANC – Sezione di Cosenza; Antonio De Sensi, docente di estetica e Santino Garofalo, direttore sanitario INRCA. Sarà, inoltre, presente, l’autore.
Parteciperanno, altresì, sindaci della Riviera dei Cedri, istituzioni, associazioni, terzo settore.
Il libro si pregia di una bella intervista condotta da Peter Roche de Coppens e di apprezzabili approfondimenti sulle branche della medicina e sui presidi terapeutici utilizzati dall’autore per la sua ricerca. Il testo è arricchito da una interessante prefazione curata da Katia Zardoni.
Belvedere Marittimo (Cosenza), 23 agosto 2016


                                                                 SILVIO RUBENS VIVONE

******

COMUNICATO STAMPA

Arula locrese
Museo Archeologico Nazionale di Locri
Locri (Reggio Calabria)

Il Museo Archeologico Nazionale di Locri, in occasione della domenica ad ingresso gratuito dedicata alle Olimpiadi, voluta dal ministro Dario Franceschini, ha registrato la presenza di oltre 1.600 visitatori.
Il museo, punto di forza del Polo Museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Angela Tecce, è “simbolicamente” presente alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Infatti, come precisa il direttore del museo locrese Rossella Agostino, tra le foto dei reperti dei Musei italiani selezionate dal MiBACT è stata inserita l'arula locrese in terracotta con la rappresentazione della Nike alata che tiene in mano la benda destinata all'atleta vincitore della gara.
Unitamente al flusso di turisti italiani e stranieri che solitamente il Museo registra nel periodo estivo, quest'anno è stato evidenziato un notevole incremento rispetto a quello della medesima settimana dello scorso anno, circa 2500 visitatori; incremento cui ha contribuito la presenza del gruppo del Cavaliere di Marafioti che ha coinvolto anche molti turisti locali, guidati dalla voglia di riappropriarsi degli spazi della cultura, dell’arte, della bellezza del proprio territorio. Visitatori che ne hanno apprezzato il ritorno, sia pure temporaneo, dell'opera nel contesto di provenienza prima di essere  trasferito al Museo archeologico di Reggio Calabria, sua sede espositiva.
Grande successo anche per la Passeggiata archeologica di venerdì 5 agosto ultimo scorso - inserita tra le diverse iniziative programmate durante la settimana di esposizione dell'opera al museo - per visitare i luoghi di ritrovamento del Cavaliere Marafioti. 

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri - Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

COMUNICATO STAMPA

POLO MUSEALE DELLA CALABRIA


Apertura luoghi della cultura statali
Festività di Ferragosto - Lunedì 15 agosto 2016

 

La Cattolica - Stilo ingresso

Chiesa di San Francesco d’Assisi – Gerace (Reggio Calabria)
Orari di apertura al pubblico: apertura a richiesta (servizio svolto da volontariato e collegato all’attività della Cattedrale di Gerace)
Galleria Nazionale di Cosenza
Orari di apertura al pubblico: ore 10.00 -18.00

Castello di Le Castella - Scorcio della torre


Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” – Vibo Valentia
Orari di apertura al pubblico: ore 9.00 - 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.30)
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide – Cassano all’Ionio (Cosenza)
Orari di apertura al pubblico: ore 9.00 -19.30
Museo Archeologico e Parco Archeologico dell’antica Kaulon – Monasterace (Reggio Calabria)
Orario di apertura al pubblico: 9.00 – 19.30
Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)
Orari di apertura al pubblico: 9.00 -19.00

Museo di Crotone

Polo Museale di Locri


Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium –  Roccelletta di Borgia (Catanzaro)
Orari di apertura al pubblico: 8.30 -13.00

Museo di Vibo Valentia

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)  - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

COMUNICATO STAMPA

Il Cavaliere di Marafioti a Locri
Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri

Locri (Reggio Calabria) - Contrada Marasà

30 luglio - 7 agosto 2016 - Inaugurazione: 30 luglio 2016 – Ore 19.00

Dal 30 luglio al 7 agosto 2016, presso il Museo Archeologico Nazionale di Locri – Polo Museale della Calabria, si terrà l’esposizione temporanea del Gruppo del Cavaliere di Marafioti, opera in terracotta del V secolo a.C. rinvenuta in località Pirettina (Comune di Portigliola), alle spalle dell’antica città di Locri.
L’esposizione temporanea sarà inaugurata, alla presenza di autorità istituzionali, sabato 30 luglio 2016, alle ore 19.00.
L’opera, elemento architettonico in terracotta del tempio dorico scoperto nel 1910 dall’archeologo Paolo Orsi, presentata a Milano (“Restituzioni. Tesori d’arte restaurati” di Intesa Sanpaolo),  sarà adesso esposta, per la prima volta, nel territorio da cui proviene.
L’intervento di restauro, promosso e curato da Intesa Sanpaolo nell’ambito della XVIIª edizione di “Restituzioni. Tesori d’arte restaurati 2016”, è stato fondamentale per la sua conservazione e per una più approfondita conoscenza della tecnica di realizzazione. Ha permesso, inoltre, di riscoprire anche con l’ausilio di aggiornate strumentazioni, dettagli affascinanti, quali i segni di stesura a pennello del sottile scialbo originale o la policromia in nero, bianco, rosso che evidenziava meglio nell’intento del coroplasta il muso equino o la criniera rifinita a stecca.
Analisi diagnostiche hanno completato il restauro del gruppo che all’epoca della sua scoperta, sul lato occidentale del tempio, era stato  rinvenuto in “ minuti frammenti ” e che fu oggetto di un primo intervento di restauro tra il 1911 ed il 1925 quando Paolo Orsi e il restauratore Giuseppe Damico incollarono e integrarono le parti lacunose rafforzando il manufatto con supporti interni.
L’attività di restauro del 2015 è stata effettuata dai restauratori Giuseppe Mantella e Sante Guidi; le ricerche diagnostiche dal dottor Domenico Miriello del Dipartimento di Scienze della Terra – Unical.
Il gruppo del Cavaliere di Marafioti, subito dopo ritornerà nella sua sede, il Museo archeologico di Reggio Calabria e sarà esposto nella sala dedicata alla colonia locrese.
L’iniziativa, fortemente voluta dalla dottoressa Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria e dalla dottoressa Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri, è stata realizzata grazie alla proficua collaborazione con il Museo Archeologico di Reggio Calabria, la Regione Calabria, il FAI - Presidenza Regionale Calabria, e con il sostegno di Intesa Sanpaolo e delle amministrazioni comunali di Locri e di Portigliola.



Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri - Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

 

 

Il Centro Studi Americani e l’Associazione Travel Retail Italia
in occasione dell’uscita del n. 4 della rivista di studi e analisi “Travel Retail Italia”,
edita da Rubbettino,
sono lieti di invitarLa a ragionare
di Travel Retail in Italia e Stati Uniti

lunedì 19 Settembre h. 17:00-19:00
in via Michelangelo Caetani 32, Roma.

Moderati da Lilli Garrone, giornalista del Corriere della Sera,
intervengono: Eugenio Gaudio, Presidente Emerito, Atri
Raffaele Tiscar, Vice Segretario Generale, Presidenza del Consiglio
Vincenzo Sinibaldi, Business Development Manager, Comarch Italia, autore di “Airport 3.0?”

Todd B. Avery, Ministro Consigliere per gli Affari commerciali, Ambasciata Usa in Roma
Armando Peres, Presidente del Comitato Turismo, Ocse.
Concludono: Luigi Troiani, Direttore responsabile, “Travel Retail Italia”
Paolo Messa, Direttore, Centro Studi Americani.


Segue Rinfresco

Si prega confermare la partecipazione alla segreteria dell’incontro:
06. 44285624 339 5611473 - travelretailitaliadirezione@atritalia.it

Per informazioni e richiesta copie saggio per recensione:

Antonio Cavallaro
antonio.cavallaro@rubbettino.it
0968 6664275
327 4792173

 

 

 

REFERENDUM RIFORME: ONIDA E QUAGLIARIELLO SPIEGANO "PERCHÉ È SAGGIO DIRE NO" - DOMANI PRESENTAZIONE A ROMA CON FINOCCHIARO, PARISI, POLITO, BERLINGUER E GLI AUTORI

Si intitola "Perché è Saggio dire NO - La vera storia di una riforma che ha 'cambiato verso'" il libro che Valerio Onida e Gaetano Quagliariello hanno dedicato al referendum sulla riforma costituzionale. Il volume, edito da Rubbettino, verrà presentato domani, giovedì 21 luglio, nel giorno della sua uscita in libreria. Alle ore 17:45, presso la Galleria Alberto Sordi a Roma, a discuterne con gli autori saranno Anna Finocchiaro, presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato, Stefano Parisi, imprenditore e politico, già candidato sindaco di Milano, e Antonio Polito, vicedirettore del Corriere della Sera. Il dibattito, organizzato dalla fondazione Magna Carta, sarà moderato da Bianca Berlinguer, direttore del Tg3.

Tra analisi critiche e inediti retroscena il libro ripercorre senza filtri, attraverso un serrato dialogo tra due dei principali protagonisti, la storia delle riforme in questa tormentata legislatura. Da Enrico Letta a Matteo Renzi, dalla diaspora del centrodestra al patto del Nazareno, il presidente emerito della Corte Costituzionale e l'ex ministro raccontano come e quando le riforme hanno "cambiato verso". E perché, da "saggi" del presidente Napolitano, muovendo da visioni politiche diverse si ritrovano oggi sul fronte del "No" al referendum. 

Clicca qui per scaricare la copertina ad alta risoluzione
Clicca qui per chiedere una copia saggio per recensione

Antonio Cavallaro Ufficio stampa - Cell. 327 4792173 - Tel. 0968 6664275
e-mail: antonio.cavallaro@rubbettino.it

 

 

 

 

 


VIDEO TRASPORTO DELLA MACCHINA DI SANTA ROSA QUARTIERE SANTA BARBARA

 

Viterbo VIDEO 28 agosto 2016. Trasporto della Macchina di santa Rosa del Quartiere santa Barbara, capofacchino Diego Terzoli, emozionato, ma sicuro di sé, tanto che ha condotto la Macchina per le vie del quartiere con sicurezza e amore, grazie ai piccoli facchini di santa Rosa, che hanno affrontato il lungo percorso donando a Rosa tutta la loro forza e il loro sentimento.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

 

VIDEO 46^ TRASPORTO DELLA MACCHINADI SANTAROSA, 27 AGOSTO 2016

Viterbo VIDEO 27 agosto 2016. 46° Trasporto della Macchina di santa Rosa del Pilastro, principali artefici oltre i piccoli facchini, il capofacchino, Pino Loddo, e il presidente del Comitato festeggiamenti Pilastro, Angelo Loddo, intervistati da Mauro Galeotti.
La Macchina, presentata dal Comitato festeggiamenti Pilastro - Palazzina, è la riproduzione di Spirale di Fede ideata da Palazzetti-Valeri.
Ripresa con iPhone6 di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

Leggi tutto

 

 

VIDEO RIFLESSIONE (TRACCIA) 22 DOMENICA ORDINARIO C

A cura di don Mauro Manzoni
Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto

La Parola di Dio VIDEO 27 agosto 2016. "Quando sei invitato ad una festa, non metterti al primo posto...". Lapidaria ed epigrafica la Parola di Gesù nel Vangelo di questa domenica. E si inserisce nelle pieghe della nostra vita come una lama tagliente.

Leggi tutto

 

POESIA: PER VIVERE FELICI

 

Mario Olimpieri

Per vivere felice

Se vuoi vivere felice,

ti basti il poco

ed al superfluo non aspirar;

Leggi tutto

 

E TANTO ALTRO...

 

 

******

 

La Settimana della cultura calabrese a Camigliatello Silano

settima edizione dedicata a Corrado Alvaro

ha chiuso i battenti domenica 4 settembre 2016

con la cerimonia conclusiva e la consegna del PREMIO CASSIODORO

giunto quest’anno alla XIV edizione.

Dieci i premiati, tutti presenti, in una serata davvero speciale, con la musica dei Coram Populo

 

Per otto giorni, da domenica 28 agosto a domenica 4 settembre 2016, a Camigliatello Silano la Casa del forestiero ospiterà il quartier generale della settima edizione della Settimana della cultura calabrese, la manifestazione ideata dall’editore cosentino, Demetrio Guzzardi, per promuovere la cultura calabrese a 360 gradi. Quest’anno il file rouge saranno  i 60 anni della morte dello scrittore Corrado Alvaro, il “calabrese che ci raccontò” e sarà una sua espressione “la disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere rettamente sia inutile” a concludere l’evento con la consegna del Premio Cassiodoro. Altra sottolineatura la festa dei 30 anni della casa editrice Progetto 2000: «Era il 1986 quando insieme a mia moglie, l’architetto Albamaria Frontino, abbiamo iniziato questa straordinaria avventura nel mondo dei libri, dice l’editore Guzzardi. L’editoriale progetto 2000 nasce con il desiderio di raccontare con amore e passione la nostra terra e in questi lunghi 30 anni abbiamo edito quasi 700 titoli, incontrato molta gente, ma soprattutto tanta umanità. Festeggeremo con i nostri autori e i lettori più affezionati alle nostre pubblicazioni, la sera di domenica 28 agosto».

Il programma della Settimana è molto ricco: negli 8 giorni, 37 sono gli eventi programmati, 11 i libri che verranno presentati, 3 i premi, con 13 premiati, 7 le mostre, oltre 100 le personalità invitate a parlare tra intellettuali, scrittori, poeti, politici, vescovi ed uomini di Chiesa. Guzzardi ci tiene a sottolineare che «ogni anno all’inaugurazione proponiamo la “cultura del ricordo”, in questa edizione oltre Alvaro ricorderemo un prete-editore, don Domenico Bellissimo, che in un piccolo paese del reggino, Giffone, fondò una casa editrice, dal nome augurale: “Alziamo le vele”». Il saggista Pino Italiano di Bovalino nella giornata inaugurale di domenica 28 agosto, presenterà il mondo alvariano; poi c’è la mostra che, valorizzando alcune affermazioni dello scrittore di San Luca, aiuterà a capire “chi sono i calabresi”, o meglio chi sono stati i calabresi; lunedì 29 agosto verrà proiettato il film “Riso amaro” del 1949, pellicola che vide Corrado Alvaro come sceneggiatore. Tra le tante altre iniziative in cartellone: mercoledì 31 agosto la serata jazz con Amedeo Furfaro e Raffaele Borretti; sabato 3 settembre “Insieme sotto le stelle della Sila” con il prof. Riccardo Barberi, una passeggiata notturna a Croce di Magara, dedicata a fra Paolo Antonio Foscarini, lo scienziato montaltese, di cui ricorrono i 400 anni dalla morte che fu un antesignano galileiano ed infine domenica 4 settembre, la presentazione del libro di mons. Ignazio Schinella su “Memoria, perdono e misericordia” sui temi del giubileo cari a papa Francesco.

X EDIZIONE DEL PREMIO NICOLA CARROZZINO

AD  ACQUAPPESA

Su iniziativa della Libera Università Popolare di Acquappesa  si svolgerà venerdì 12 agosto, con inizio alle ore 21, nel centro storico del paese, sede del complesso termale più importante della Calabria, la decima edizione del Premio Nicola Carrozzino.
Il Premio è stato assegnato alla memoria del maestro liutaio Francesco De Seta, acquappesano illustre, e sarà ritirato da uno dei figli.
La serata sarà allietata dall’accompagnamento musicale di un’inedita “Band in… cantiere”, con la partecipazione della soprano Cesira Frangella e del sassofonista Marco Lucchetta.
Il premio ricorda il compianto Nicola Carrozzino, figura prestigiosa di maestro e Sindaco, per anni animatore di iniziative finalizzate alla valorizzazione turistica e culturale che da Acquappesa si irradiavano sul Tirreno Cosentino e sull’intero territorio regionale.

 

 

Ho ricevuto delle foto di una bellissima bambina, da parte di una ragazza che avevamo contattato 5 mesi fa perchè avevamo saputo che per problemi economici era intenzionate seriamente ad abortire.
Dopo una lunga opera di convincimento e avergli proposto un aiuto economico mensile che devolveremo ancora per alcuni mesi, la giovane ha cambiato idea e ha detto Sì alla Vita, e sentendo la gioia che ora ha nell'aver dato alla luce la sua bambina sono sicuro che oltre a sua figlia abbia salvato anche se stessa, perchè ora il bambino ce l'ha in braccio e non sulla coscienza. Sono queste miracoli che ci danno la forza di continuare a Difendere la Vita e ti fanno accorgere di quanto e' grande Dio e che grandi cose sa far venire fuori da noi che siamo cosi' piccoli!!
Questa bambina e' un Inno alla vita e tutti noi dobbiamo essere per tutti i bambini minacciati ogni giorno dall'aborto, sia l'Inno e sia la Vita, perchè sono nostri fraelli e compito supremo nel mondo è custodire delle Vite, con la propria Vita!

Vedete cari amici, c’è qualcosa di diabolico nell’aborto, perché Satana riesce a fare in modo che un bambino non possa contare sull’amore della sua mamma. In questo caso è riuscita a prevalere la Vita. Noi tutti abbiamo bisogno ora più che mai si sentire parlare di Vita, di essere "Il popolo della Vita" così da fare in modo, come diceva Madre Teresa di Calcutta, che nelle nostre città nessuna mamma sia costretta ad abortire.

 

 

 

vI INVITO alle iniziative a Difesa della Vita del mese di Settembre dell’Associazione “Ora et Labora in Difesa della Vita”:

1)   Venerdì 2 Settembre dalle ore 14,30 alle ore 20 e sabato 3 settembre dalle ore 8,30 alle ore 18 manifestazione e preghiera a Roma davanti alla Casa Circondariale di Rebibbia

  2) Venerdì 9 Settembre, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 testimonianza e rosario per la Vita fuori    dall’Ospedale Borrella di Giussano.

 3)  Lunedì 12 Settembre dalle ore 8 alle ore 12 testimonianza e a Pregare davanti all’Ingresso dell’Ospedale Nuovo San Gerardo a Monza, in Via Pergolesi 33, con la presenza di Padre Ermanno

1)   Venerdì 2 Settembre dalle ore 14,30 alle ore 20 e sabato 3 settembre dalle ore 8,30 alle ore 18 la mia Associazione accogliendo l'invito di una dottoressa mia amica che si batte da sempre per la verità su Eluana, si troverà a manifestare a Roma davanti alla Casa Circondariale di Rebibbia  dove in quegli stessi giorni si terrà il 40° Congresso straordinario del Partito Radicale nonviolento: ma non violento de che? I Radicali hanno sì, un'Associazione che si chiama: "Nessuno tocchi Caino", ma poi vogliono che si uccida Abele con l'aborto e l'eutanasia; dov'è allora la coerenza? e poi gli e lo vadano a dire i radicali ai 6.000.000 di bambini abortiti grazie a loro a norma di legge dal 1978, a tutti i figli che già questi bambini avrebbero potuto avere e alla povera Eluana Englaro che, sempre per merito loro è stata lasciata morire di “Fame” “Sete” e di “Paura” che sono un partito “Non Violento”. E pensare che tutto questo male è stato perpetrato a spese dei contribuenti, con il silenzio dei Mass-Media e la complicità dello stato che al posto di difendere la vita dei suoi cittadini dal concepimento al suo termine naturale, continua ad emanare leggi contro la Vita stessa e contro la famiglia naturale. Mi ha poi inorridito il fatto che i radicali si paragonano arbitrariamente a Gandhi (vedi locandina del convegno http://www.radicalparty.org/it/content/convocazione-40-congresso-straordinario-del-partito-radicale-1-3-settembre-2016), lui sì, emblema della non violenza e questo paragone proprio non posso accettarlo. Ebbene saremo lì a testimoniare e a pregare con il Santo Rosario per la conversioni dei Radicali che con le loro leggi "di diritto" e la loro falsa libertà stanno distruggendo l'Italia e il futuro dei nostri figli, facendo ribellare la natura e il senso logico del vivere naturale e civile. Saremo lì per dire NO alla cultura Radicale di Morte, quindi:

 No al testamento biologico

 NO alla legalizzazione della Droga

 NO ai matrimoni omosessuali

 NO all'ideologia Gender

 NO alla pedofilia

         SI ALLA VITA E ALLA FAMIGLIA NATURALE

         Precisamente stazioneremo in via Bartolo Longo angolo via Majetti.

Fuori da Rebibbia saremo il Popolo della Vita che si contrapporrà al popolo delle tenebre e della morte!

         "A noi la battaglia, a Dio la Vittoria"

      Chi può si aggreghi a noi, siete tutti invitati, Viva la Vita!

2) Venerdì 9 Settembre, come ogni secondo venerdì di ogni mese, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 ci sarà il consueto rosario per la Vita fuori dall’Ospedale Borrella di Giussano (provincia di Monza/Brianza) in via Milano 65, a cui farà seguito il Battesimo di Intenzione dei bambini abortiti nel suddetto ospedale. Ricordo che in questo nosocomio nonostante non ci sia il reparto di Ostetricia-Ginecologia e nonostante hanno già chiuso il Pronto Soccorso e interi reparti, si eseguono per far quadrare i bilanci dai 6/7 aborti due volte la settimana; il martedì e il venerdì, grazie ad un’equipe di medici, infermieri, anestesisti - veri professionisti nel sopprimere la vita concepita - pagati profumatamente a “gettone”, provenienti da altri ospedali, soprattutto da quello di Carate.

3) Lunedì 12 Settembre dalle ore 8 alle ore 12 saremo a testimoniare e a Pregare davanti all’Ingresso dell’Ospedale Nuovo San Gerardo in Via Pergolesi 33. Anche in questo Ospedale faremo il Battesimo di Intenzione dei bambini che qui abortiscono ogni venerdì. (il giorno in cui il Signore muore, lo uccidiamo nuovamente in ogni bambino che viene abortito) Insieme a noi ci sarà anche un Missionario Salesiano; Padre Ermanno, da poco tornato dall’ Etiopia, un Sacerdote che smuove il mondo e non che si muove con il mondo! 

Nel ricordarvi che i più di 6.000.000 di bambini abortiti legalmente dal 1978 e tutti i bambini che sarebbero a loro volta da loro nati, non potranno ne comprare i giornali e le riviste su cui scrivete, ne vedere e sentire le trasmissioni che fate, e che, non è omettendo la verità su questi atroci delitti - che gridano vendetta davanti a Dio e alle generazioni future - che si può pensare di garantire un futuro degno di essere vissuto dai nostri e dai vostri figli, vi porgo i più cordiali saluti.

Cordiali saluti,
Celsi Giorgio Presidente Associazione "Ora et Labora in Difesa della Vita"

Per Info 3467035866

«Difendi la Vita, rinascerà la Speranza»
http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/ - https://www.facebook.com/giorgio.celsi
ti preghiamo di diffondere fra i tuoi contatti le iniziative di "ORA et LABORA in Difesa della Vita" a difesa della vita dal concepimento alla morte naturale

 

 

 

 E' in arrivo:  Piccola Collezione
DEDICATO AI MIEI FANS!


Nella vita di un artista, prima o poi, arriva il momento di stilare un bilancio della propria carriera

 Dopo 20 anni di musica desidero soffermarmi sul lavoro finora svolto e riflettere su quanto fatto: i sacrifici compiuti, le soddisfazioni, i traguardi raggiunti, le collaborazioni passate e presenti. A tutto ciò si aggiunge la voglia di fotografare il percorso intrapreso, scattando un "fermo immagine" in grado di bloccare il tempo e salvare i ricordi dall’oblio. Ho  cercato quindi il modo di tradurre questo insieme di aspirazioni e sentimenti per condividerli con i miei fans. Raccogliendo il meglio della mia produzione artistica, ho realizzato questo nuovo album!

Proprio così: quale sistema migliore per fare il punto della situazione in attesa del prossimo disco di inediti? Il mio bilancio personale si chiamerà "Piccola Collezione", un nome tutt’altro che altisonante per descrivere qualcosa di prezioso, un vero e proprio dono offerto a chi mi ha seguito in questa avventura. Ci tengo a dire che la parola dono non è affatto casuale: Piccola Collezione uscirà il 7 luglio, giorno del mio compleanno! Un regalo che farò a voi prima ancora che a me stesso, con 15 brani selezionati dai miei album a cui si aggiungono ben 2 inediti in anteprima assoluta, giusto per stuzzicare la fantasia e assaporare il sound del prossimo disco ancora in fase di lavorazione (presto qualche gustosa anticipazione).

Ad assistermi nella composizione dei due brani un paio di nomi che mi preme segnalare. Il primo è quello di Claudio del Signore,  batterista, arrangiatore e compositore nonché fondatore e docente del “Centro Musica e Oltre” di San Lorenzo Nuovo, con all’attivo numerose collaborazioni tra cui Masini, Povia, Cesare Chiodo, Bungaro, Virginio Simonelli, BTwins, Stefania Orlando, Luna Di Nardo e Renzo Arbore. Il secondo nome è Alessandro Hellmann, scrittore e autore di testi per la musica e per il teatro, le cui canzoni sono state interpretate e registrate da numerosi artisti italiani tra cui Rosario Di Bella, Juri Camisasca, Simone Cristicchi, Anna Maria Castelli, Roberto Michelangelo Giordi, Irene Fargo e Presi Per Caso. Insomma, come direbbero dalle mie parti, tanta tanta roba! Buon ascolto, aspetto con ansia le vostre opinioni in merito!

ORDINA LA COPIA DEL TUO CD

INVIA UNA MAIL a live@lucalastilla.com

******

844 - 17 Luglio 2016
In religioso ascolto

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

 

843 - Domenica 10 Luglio 2016
Il mio prossimo

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

 

842 - Domenica 3 Luglio 2016

Pace a questa casa

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

 

841 - Domenica 26 Giugno 2016
Seguire Gesù in piena libertà

Puoi vederlo su Youtube


e su Facebook

 

 

COMUNICATO STAMPA

5^ Rassegna del Cinema Archeologico
Portigliola (Reggio Calabria) - Teatro Greco – Romano
Parco Archeologico Locri - Epizefiri
14/15/16 luglio 2016

Dal 14 al 16 luglio 2016, a Portigliola (Reggio Calabria), Teatro Greco – Romano, presso il Parco Archeologico Locri – Epizefiri, sarà celebrata la 5^ Rassegna del Cinema Archeologico.
L'iniziativa, dedicata a proiezioni di film a tema archeologico, nata in collaborazione anche con la Fondazione del Museo Civico di Rovereto (Trento), è promossa dal Comune di Portigliola e dal Museo Archeologico Nazionale di Locri - Polo Museale della Calabria.

Programma

Giovedì 14 luglio 2016
Ore 21.30: proiezione del film I costruttori di navi. I Micenei
Ore 22.00: conversazione sul tema Dai Micenei ai Greci d’occidente, con Paola Colace, docente UniMe e Giulio Facchetti docente UnInsubria.
Seguirà, in rapida successione, la proiezione del film I grandi imperi della storia: l’antica Grecia.
Venerdì 15 luglio 2016
Ore 18.00: Tavola rotonda sul tema Gestione e valorizzazione dei siti archeologici e la riforma del MiBACT. I lavori saranno introdotti da Giovanni Calabrese sindaco di Locri; Rocco Luglio, sindaco di Portigliola e Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri. Seguiranno interventi di Salvatore Patamia, direttore del Segretariato Regionale MiBACT per la Calabria; Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria; Valentino Nizzo, MiBACT – Direzione Generale Musei. Le conclusioni saranno tratte da Dorina Bianchi, sottosegretario di Stato al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
Ore 21.30: proiezione del film La Libia ieri e oggi.
Ore 22.00 – Conversazione sul tema Archeologia e mondo contemporaneo, con Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri; Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria; Valentino Nizzo, MiBACT – Direzione Generale Musei; Rocco Luglio, sindaco di Portigliola.
A seguire la proiezione del film La battaglia di Qadesh.
Sabato 16 luglio 2016
Ore 21.30: proiezione film Introduzione restauri diocesi di Locri – Gerace.
Ore 22.00: conversazione sul tema Storia, arte e restauri nella diocesi di Locri – Gerace, con Giuseppe Mantella, restauratore; Lorenzo Riccardi, ricercatore UniSapienza; Domenico Minuto, membro della Deputazione di Storia Patria per la Calabria.
A seguire la proiezione del film Santi Banchieri Re.

Nell'ambito delle tre serate verrà consegnato un riconoscimento al professor Domenico Minuto per l'attività di ricerca e studio sul patrimonio calabrese del periodo bizantino. 

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri - Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

COMUNICATO STAMPA

Festa dei Musei 2016
Galleria Nazionale di Cosenza
Cosenza - Palazzo Arnone
sabato 2  e domenica 3 luglio 2016

Sabato 2 e domenica 3 luglio 2016 a Cosenza, Palazzo Arnone, la Galleria Nazionale di Cosenza  partecipa, con numerose iniziative, alla Festa dei Musei indetta dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
Questo in dettaglio il programma coordinato e curato dalla dottoressa Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza.

D.ssa Nella Mari

Sabato 2 luglio 2016

Il Patrimonio per i bambini
Ore 10.00 - 12.00
Leggere il Patrimonio con Museum Children Ebook
Laboratorio didattico e visita guidata alla scoperta delle opere della Galleria Nazionale di Cosenza
a cura di Anna Cipparrone e Antonio Cosentino
coordinamento scientifico Nella Mari
ore 12.00  - 13.00 
Eccellenze nelle collezioni della Galleria Nazionale di Cosenza
raccontate dagli studenti (III classe, indirizzo turistico) dell'Istituto Tecnico- Commerciale “A. Serra” di Cosenza, diretto da Giorgio Clarizio, a conclusione dell'esperienza di alternanza scuola-lavoro
coordinamento Francarosa Negroni
Referente Franca Grimaldi
Tutor scolastico Maria Pupo

Il racconto del Patrimonio
ore 15.00 
Percorso  tematico alle collezioni della Galleria Nazionale di Cosenza a cura di Melissa Acquesta
ore 16.00
La sezione del contemporaneo della GNC a cura di Gemma Anais Principe

Largo all'esperto
ore 16.30
Incontro con Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza

Lo spettacolo della cultura
ore 18.00 – 20.30
Musica in Galleria
Un interessante repertorio di  musica a cura del Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, diretto dal Maestro Antonella Calvelli.
Concerti che spaziano dalla musica antica alla musica da camera, dalla musica vocale al coro di clarinetti. Numerosi i momenti riservati a strumenti solisti, pianoforte e chitarra

Mostra PIANI INCLINATI

Finissage della mostra PIANI INCLINATI fabbrica contemporanea, curata da Melissa Acquesta, Gemma-Anaïs Principe e Roberto Sottile; un percorso incentrato e articolato sull'incontro/scontro della forza fisica ed emozionale dei corpi

Domenica 3 luglio 2016
Il Patrimonio per / di tutti
ore 11.00
Cosenza città d'arte. Il patrimonio della Galleria Nazionale di Cosenza in un itinerario suggestivo a cura dell'Associazione Scopri Cosenza

La Galleria Nazionale di Cosenza è uno dei musei del Polo Museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Angela Tecce.

Polo Museale della Calabria. Direttore: Angela Tecce
Galleria Nazionale di Cosenza: Direttore: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile)
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

 
Festa dei Musei 2016
Monasterace (Reggio Calabria) Museo archeologico antica Kaulon
Locri (Reggio Calabria) Museo e Parco archeologico di Locri
Sabato 2 e domenica 3 luglio 2016

Monasterace e Locri, due antichissimi centri della provincia di Reggio Calabria, celebreranno la Festa dei Musei, che si terrà nell’intero territorio nazionale sabato 2 e domenica 3 luglio 2016.
Si svolgeranno, infatti, nel Museo archeologico antica Kaulon e nel Museo e Parco archeologico di Locri interessanti iniziative, di seguito elencate, disposte dalla dottoressa Rossella Agostino, direttore di entrambi gli istituti.

D.ssa Rossella Agostino - Direttore Museo Naz.le Archeologico di Locri

Museo archeologico antica Kaulon

Sabato 2 luglio 2016  -  Ore: 20,00 - 23,00 - Apertura straordinaria Museo
domenica 3 luglio 2016 - Ore17,30 -  Presentazione del progetto “Restaurando memorie” - Ricerca, didattica e valorizzazione per Kaulon.

Museo e Parco archeologico di Locri

Sabato 2 luglio 2016 – Ore 20,00-23,00
Apertura straordinaria Museo e Parco archeologico nazionale di Locri              
Domenica 3 luglio 2016 – Orari apertura: 9,00-13,00; 15,30-19,30
Al Parco archeologico di Locri, guidati  dagli studenti Liceo Classico “Ivo Oliveti”di Locri, verrà presentato il Progetto Alternanza Scuola-Lavoro.
Domenica 3 luglio 2016 – Ore 20,00 
Incontro al Complesso museale Casino Macrì: Novità di scavo in località Petrara - Conversazione con Diego Elia e Valeria Meirano, Università di Torino.

Il Museo archeologico antica Kaulon e il Museo e Parco archeologico di Locri ricadono nel Polo Museale della Calabria, diretto dalla dottoressa Angela Tecce.

Polo Museale della Calabria: Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri / Museo archeologico antica Kaulon: Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

Festa dei Musei
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide
Cassano allo Ionio (Cosenza)
Sabato 2 e domenica 3 luglio 2016

Sabato 2 e domenica 3 luglio 2016, con iniziative di sicuro interesse, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide partecipa alla Festa dei Musei.   
Ricco il programma disposto dalla dottoressa Adele Bonofiglio che dirige con piglio e volitività questo conosciuto e apprezzato luogo d’arte.
Il Museo ricade nel Polo Museale della Calabria, guidato da quasi un anno dalla dottoressa Angela Tecce.

Questo, di seguito indicato il programma previsto:

SABATO 2 LUGLIO 2016
 
IL PATRIMONIO PER I BAMBINI  – 9,00 / 14,00
Il Servizio Educativo del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide propone per i bambini dai 6 ai 12 anni la mappa tematica Scopri il tuo Museo, progetto del MiBACT di educazione al patrimonio culturale.
L’attività ludico-didattica si focalizza sui reperti archeologici conservati presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide. I giovani  visitatori, un po’ come investigatori, in maniera  divertente e stimolante, andranno alla scoperta di storie e curiosità sul mondo degli antichi popoli, che in passato abitarono il territorio della Sibaritide.
Prendendo spunto da figure di animali presenti su alcuni reperti saranno, inoltre, raccontate alcune favole di Esopo (favolista greco del VI sec. a.C.). I giovani visitatori, a cura di Itineraria Bruttii onlus, potranno usufruire di un laboratorio di didattica sperimentale che propone la lavorazione dell’argilla e la creazione di tavolette con scrittura antica incisa: greco, cuneiforme e geroglifici.

RASSEGNA NAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA – ore 18,00 / 20,00

L’Associazione culturale “Art Study Space” presenta VARIAZIONI ERRANTI rassegna nazionale di  arte contemporanea. Interverranno: Adele Bonofiglio, direttore del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide; Myriam Peluso, gallerista; Simonetta Costanzo, psicoanalista – Unical; Paola Orrico, manager culturale e Mimmo Legato, art director - “Art Study Space”. Parteciperanno, altresì, 21 artisti: Lina Francesca Amendola, Luigi Caputo, Giancarlo Caneva, Liliana Condemi, Angela De Luca, Claudio Mario Feruglio, Giuseppina Groccia, Marcello La Neve, Federico Losito, Alessandro Maio, Roberto Mendicino, Domenico Minniti, Brunella Patitucci, Sebastiano Plutino, Oscar Piovosi, Stefania Sammarro, Gianni Serra, Giuseppe Spina, Rosa Spina, Inna Stets, Aldo Toscano.

Nel corso dei lavori sarà presentato il volume Oblivion (Falco Editore), della fotografa Stefania Sammarro.

LO SPETTACOLO DELLA CULTURA  – 20,00 / 23,00
Chiuderà questa attesa giornata un’esibizione musicale dell’arpista Claudia Falcone e dei percussionisti Egidio Palagano e Vincenzo Caiafa.

DOMENICA 3 LUGLIO 2016

Ingresso gratuito previsto in occasione della prima domenica del mese. Orario ordinario: 9.00 – 19.30.

Polo Museale della Calabria: Direttore: Angela Tecce
Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide: Direttore: Adele Bonofiglio
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

COMUNICATO STAMPA

Festa della musica
Jazz in Galleria
Cosenza - Palazzo Arnone
Martedì 21 giugno 2016 – ore 16.00/18.00

La Galleria Nazionale di Cosenza partecipa alla Festa della musica promossa dal MiBACT con l’iniziativa Jazz in Galleria, che si terrà a Cosenza, Palazzo Arnone, martedì 21 giugno 2016, dalle ore 16.00 alle ore 18.00.
Protagonisti dell’evento è il Marco Greco Quartet, gruppo che nasce da un'idea comune di quattro giovani musicisti, Carlo Manna al pianoforte, Stanislao Barbieri alla batteria, Carlo Bilotta al basso e Marco Greco alla chitarra. Iscritti al dipartimento Jazz del Conservatorio di Cosenza " Stanislao Giacomantonio ", i componenti del gruppo sono legati oltre che dall'amore per la musica, dalla passione per il jazz e per l'improvvisazione. Il repertorio verterà su brani tra i più noti e suggestivi della tradizione jazzistica dei grandi compositori del Novecento, da Miles Davis a Wayne Shorter e a Charlie Parker.
L’iniziativa Jazz in Galleria è a cura di Nella Mari e Patrizia Carravetta.

Polo Museale della Calabria: Direttore: Angela Tecce
Galleria Nazionale di Cosenza: Direttore: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

 

 

 

*“LE STAGIONI DEL TURANO” NUOVO LIBRO DI POESIE DI RUGGERO MARINO*


 
E’ in uscita un nuovo libro di poesie (il terzo) di *Ruggero Marino* dal titolo *“Le stagioni del Turano”*: un torrente, una diga, un lago, una valle che scompare, un paesaggio nuovo che la viene a impreziosire. Incorniciato da colline e montagne. È il microcosmo del Turano, rimasto in qualche modo incontaminato, pur non essendo lontano dalla capitale e dall’autostrada per L’Aquila. Un piccolo mondo un po’ antico, pastorale, aspro, che si schiude alla modernità, cercando di smorzarla nei silenzi dei boschi e nelle nebbie mattutine. È in questo ambiente che la poesia va a caccia delle atmosfere più segrete e più sottese di una terra da conquistare passo a passo e da rivivere attraverso le sensazioni e le emozioni che suscita.
A farla da padrone è lo specchio d’acqua, che ormai scandisce il ritmo della valle: con i suoi borghi fra i più belli d’Italia, con le sue greggi, con le sue ricorrenze, con i suoi paesani. In quest’angolo d’Italia l’autore ha trovato l’approdo di una vita parallela, lontana dallo stress della metropoli e in grado di restituirlo ai sentimenti più genuini dell’esistenza, componendo un “unicum” circoscritto alle stagioni del Turano.
 
Il disegno di copertina è di *Cecilia Arguello Sanson*

_Chi volesse leggerlo lo può richiedere direttamente alla casa editrice Aracne e presso le librerie online indicate nella rete di vendita_
http://www.aracneeditrice.it/aracneweb/index.php/pubblicazione.html?item=9788854894518

pagine:  148
formato: digitale
ISBN: 978-88-548-9451-8
data pubblicazione: Giugno 2016
editore: Aracne
collana: Poiesis | 13

FaceBook http://www.facebook.com/marino.ruggero.5
Google Plus https://plus.google.com/+RuggeroMarino

 

Ruggero Marino - www.ruggeromarino-cristoforocolombo.com - +39 3341422629

 

 

Alla 126ª edizione di Veronafil di fine maggio abbiamo presentato una nuova piattaforma di vendita online dedicata a Monete, Medaglie, Francobolli, Banconote e Cartoline/Documenti: evelpro.

Abbiamo già avuto l'adesione di alcuni importanti commercianti che hanno deciso di utilizzare sin da subito la nostra piattaforma:

MyNumi di Chiesanova (R.S.M.) - RL Studio Numismatico di Torino - Loris Zanirato di Torino - Numismatica Rollero di Torino - Hatria Numismatica di Giulianova (TE) - Antiqva SA di Sezana (Slovenia) - Numismatica Italiana di Luciani Luca Castelfranco Veneto (TV) - Numismatica Scaligera di Verona

Sotto le riporto alcune caratteristiche della nostra piattaforma www.evelpro.com.

Ringraziandola per la sua attenzione resto a disposizione per qualsiasi chiarimento alla mail info@evelpro.com.

Luciano Roggero
(Amministratore MFC Web s.n.c.)

 

 

PRINCIPALI VANTAGGI PER I VENDITORI:

La piattaforma, grazie all’enorme database (inizialmente di 300.000 modelli in fase di caricamento) di evelpro ed al caricamento delle immagini codificate in automatico, permette all’operatore una sostanziale riduzione dei tempi di inserimento nelle seguenti categorie:

Negozio - Asta - Asta live- Sospeso (memorizzato e in attesa di essere messo in vendita)

Per tutto quanto posto in vendita, avvalendosi del contenuto del database, si possono stampare:

- Cartellini personalizzabili con la descrizione completa di tutto quanto riguarda la moneta
- Attestati di attribuzione e provenienza personalizzabili
- Note di Carico e scarico delle aste per conto terzi
- Registro di Carico e scarico delle aste per conto terzi per la questura
- Fattura delle vendite all’asta per conto terzi
- Esportazione del testo formattato, con neretto, corsivo, ecc. per l’impaginazione del catalogo cartaceo.

PRINCIPALI VANTAGGI PER GLI ACQUIRENTI:

-  Tutti gli oggetti saranno messi in vendita solo da venditori professionisti con P. IVA, per una massima serietà e professionalità.
-   Acquistare e partecipare alle aste degli inserzionisti con una sola iscrizione
-   Possibilità di partecipare alle aste online e alle aste live con aggiornamenti in diretta dalla sala d’asta.
-   Per le aste apertura di credito virtuale immediato di 2.000 Euro.
   Tutti gli articoli saranno descritti accuratamente e professionalmente (ad esempio ogni moneta avrà sempre da 2 a 4 riferimenti bibliografici, le romane repubblicane con Babelon, Crawford e Varesi, le Romane imperiali con Cohen e RIC per buona parte, i Savoia Montenegro, Gigante, Pagani, MIR e Nomisma)

 

 

DOLFI - Poesie in Legno dal 1892

Con la presente la invitiamo a visitare la più grande fiera campionaria di articoli da regalo ed arredo casa della Germania a Monaco di Baviera dal 09-11 di luglio 2016.

Ci troverete come sempre al pad B2 stand no B34.

Queste le novità di quest'anno:

- Nuovi gioielli in legno, orologi di legno, rosari e braccialetti in legno d'ulivo
- Articoli da regalo nuova collezione, accessori per la casa
- Nuovi fiori di legno in un design unico
- Nuove idee devozionali e regalo in legno acero, noce, ciliegio. Legno di quercia e olivo
- Mobili nuovi di design lavorati con radici di bosco naturale
- Nuove decorazioni di Natale con corteccia di legno
- NEW Collezione in legno cirmolo con profumi per l’ambiente
- Figure del presepe e angeli in legno

In allegato troverà i link di 4 nuovi cataloghi DOLFI da scaricare, 90% della merce è in pronta consegna con prezzi di acquisto al rivenditore al netto dell’iva :

- Collezione 2016: Occhiali da sole e da vista in legno e Orologi in legno.pdf

-Collezione 2016: Le Corone ed idee regalo .pdf

- Collezione 2016: Bracciali e Rosari in legno di ulivo.pdf

- Collezione 2016: Collezione di Santi 2.0 e Madonne in legno e pasta di legno.pdf

Per ordini inviati entro il 5 luglio 2016, sulle nuove collezioni qui sopra, concederemo uno sconto del 5% sul prezzo di listino.

Per domande o delucidazioni contattate semplicemente il ns. servizio clienti: marketing@dolfi.com

Catalogo DOLFI: download 5 min: CATALOGO DOLFI-Generale 2016.pdf

Cordiali saluti

IL DOLFI TEAM
Matteo Comploi
CEO & GM
www.dolfi.com www.dolfiland.com

 

 

NOTIZIE DA LUCA PREATO

Con questa mail ho piacere comunicarvi il bellissimo festival dei giovani dal 11 al 14 Agosto del 2016 che si terrà presso la comunità mariana "Oasi della Pace" a Deliceto in provincia di Foggia.
Se vi fosse possibile segnalate o diffondete questo link che vi invito a visitare che riporta tutto su questo Festival: http://festingod.wix.com/deliceto

In questo periodo estivo si apre anche un'altro importante

Festival dei giovani https://it-it.facebook.com/meetingdeigiovani

che si terrà a San Martino di Schio in provincia di Vicenza organizzato dallOpera mariana Regina dell'Amore: www.reginadellamore.org

. E' una festa della Gioia. Il Festival si terrà dal 12 al 15 Agosto ed è aperto gratuitamente a tutti. Segnalate e diffondete se vi è possibile  i link.

Entrambi i festival toccano i temi importanti della vita.

Buona estate a tutti, grazie Luca Preato

******

Carissimi

1) Ad ottobre si terrà un referendum su un tema delicato quello costituzionale firmando per il sì, si legherà la riforma costituzionale ai rischi di un calo delle garanzie democratiche stabilite dalla costituzione vigente e in questo clima di rivoluzione politica che tocca gli stessi temi delicati  della vita e della famiglia pare essere una cosa pericolosa:

Invito a divulgare questo link che parla di questo argomento: http://www.notizieprovita.it/eventi-provita/referendum-minaccia-democrazia-il-comitato-dnf-per-il-no/

------------------------------------
2) Invito inoltre chi lo sentisse nel cuore all'incontro di Preghiera contro l'aborto di Giovedì 21 Luglio alle ore 18.15 davanti all'ospedale di Arzignano a Vicenza in Via del Parco 1

Saranno presenti sacerdoti uniti in un unico corpo in Cristo. Perchè come diceva Don Benzi: " Ho trovato il modo per fare cessare gli aborti in tutta Italia: andare a Pregare di fronte agli ospedali, noi dobbiamo rendere pubblico quello che avviene in silenzio negli ospedali...

Associazioni presenti "con Cristo per la vita" e "ora et labora in difesa della vita.
Info  Giorgio Celsi cel.3467035866

3) Unisco al seguente messaggio anche questo atto di abbandono in Dio del sacerdote Don Dolindo Ruotolo: è unico

Visita il link: http://www.festadelladivinamisericordia.com/don-dolindo-ruotolo.asp

leggilo e se puoi riportalo o diffondilo

 

 

 

 

 

 

A TORANO CASTELLO – MERCOLEDI’ 20 LUGLIO 2016

GIORNATA DI SENSIBILIZZAZIONE AL CODICE BRAILLE

CON LA PRESENTAZIONE DEL SAGGIO DI ANTONIO MODAFFARI

 

«GIOVANNI PAOLO II, IL PAPA DELLA COMUNICAZIONE»

 

Mercoledì 20 luglio alle ore 18 presso la sala polifunzionale del Comune di Torano Castello (CS) si terrà la presentazione del volume scritto da Antonio Modaffari Giovanni Paolo II, il papa della comunicazione, e pubblicato dalla casa editrice cosentina Progetto 2000.

A Torano Castello sarà presentata la versione del libro in codice braille; un'occasione per una vera e propria giornata di sensibilizzazione al sistema di scrittura e lettura a rilievo per non vedenti ed ipovedenti, messo a punto dal francese Louis Braille nella prima metà del XIX secolo.

Dopo Torano, è prevista una seconda presentazione con uno spazio dedicato alla lettura in braille,  domenica 7 agosto alle ore 21 presso il Lido Mediterraneo di Guardia Piemontese Marina.

Sia la presentazione di Torano, che quella di Guardia saranno trasmesse in diretta sulla web radio Radio Scalo San Marco.net.

 

 

11 Luglio 2016

SAN BENEDETTO

EVANGELIZZATORE E PATRONO DELL'EUROPA

 http://ora-et-labora.net/iltempodisanBenedetto.html



I CENTO ANNI DI FATIMA CI RICORDANO IL VALORE DEL SACRIFICIO COME DONO D'AMORE

 Intervista a Padre Leonardo Maria Pompei

di BENEDETTA FRIGERIO

Verso l'eterno senza peccati addosso

Un importante articolo di Enrico Cattaneo

Le vittime italiane in Bangladesh

******

 

6 Luglio 2016

LA VITA DI SANTA MARIA GORETTI

tratta da Internet:

http://www.preghiereagesuemaria.it/santiebeati/santa%20maria
%20goretti%20breve%20storia%20della%20sua%20vita.htm

Considerando che la gioventù sembra aver dimenticato i comandamenti di Dio, e pertanto non è felice, proponiamo un breve riassunto della vita di santa Maria Goretti nella speranza che possa far riflettere i giovani, i genitori e tutti coloro che hanno delle responsabilità nell'educazione. 

*******

In una intervista televisiva una sintesi del Prof. GIORGIO NICOLINI sulla storia della Santa Casa



Clicca QUI: https://www.itstream.tv/play/MzkwMjk

 

26 GIUGNO 2016

 

LA SANTA CASA DI NAZARETH A LORETO

BALUARDO DELL’EUROPA CRISTIANA NEL TEMPO DELL’APOSTASIA

"HO FISSATO UN LIMITE E GLI HO MESSO CHIAVISTELLO E PORTE E HO DETTO:

FIN QUI GIUNGERAI E NON OLTRE E QUI S’INFRANGERA’ L’ORGOGLIO DELLE TUE ONDE"

(Gb.38,10)

******

 Venerabile MARIA D’AGREDA (1602-1665)

LA MISTICA CITTA’ DI DIO 

n.209. Poiché l'ubbidienza mi ha ordinato di spiegare più esattamente questo punto per la sorpresa che può causare, dico inoltre che la casa di Zaccaria ed Elisabetta, dove avvenne la visitazione, si trovava nel medesimo luogo dove adesso questi divini misteri sono venerati dai fedeli e dai pellegrini che accorrono o vivono nei santi luoghi della Palestina. Anche se la città di Giuda andò in rovina, il Signore non permise che si cancellasse del tutto la memoria di luoghi così venerabili, dove erano stati compiuti tanti misteri e che erano stati consacrati dai piedi di Maria santissima, di Cristo Signore nostro, del Battista e dei suoi santi genitori. Così, gli antichi fedeli, che edificarono quelle chiese e ripararono i luoghi santi, ricevettero luce divina per conoscere con essa e mediante qualche tradizione la verità su tutto e rinnovare la memoria di così ammirabili misteri, affinché godessimo del beneficio di venerarli ed adorarli noi fedeli che viviamo adesso, professando e confessando la fede cattolica nei sacri luoghi della nostra redenzione.

n.210. Per maggiore conoscenza di questo si sappia che il demonio, dopo che alla morte di Cristo Signore nostro l'ebbe conosciuto come vero Dio e redentore degli uomini, pretese con incredibile furore di cancellare, come dice Geremia, la sua memoria dalla terra dei viventi, e così pure quella della sua Madre santissima. (...)  Fu per questo che gli angeli santi trasportarono tante volte la venerabile e santa casa di Loreto, perché lo stesso drago, che perseguitava questa santissima Signora aveva già disposto gli animi degli abitanti di quella terra affinché abbattessero quel sacro oratorio, che era stato il luogo in cui si era compiuto l'altissimo mistero dell'incarnazione. 

LO SGUARDO DI MARIA SU ANCONA,

CROCEVIA DELLA FEDE SIN DAI TEMPI APOSTOLICI,

PRESCELTA PER UNA DELLE TRASLAZIONI MIRACOLOSE DELLA SANTA CASA,

ATTUALE PORTO DI PARTENZA E DI ARRIVO PER MEDJUGORJE

La provvidenziale coincidenza delle “date”… non fa riflettere?...

25 giugno 1796: inizio miracolo apertura degli occhi in Ancona

25 giugno 1981: inizio apparizioni di Medjugorje

 

 

RIVOLGI A NOI QUEGLI OCCHI TUOI MISERICORDIOSI

UN ANNIVERSARIO DA RICORDARE: ANCONA, 25 giugno 1796 - 25 giugno 2016

220° anniversario del MIRACOLO DELL'APERTURA DEGLI OCCHI

DELL’IMMAGINE DI MARIA “Regina di tutti i Santi",

venerata nella Cattedrale di San Ciriaco ad Ancona

Un libro di Vittorio Messori, scritto con Rino Cammilleri, dal titolo GLI OCCHI DI MARIA, riporta all’attenzione i singolari eventi che hanno avuto la Madre di Gesù per protagonista.(CONTINUA)

24 GIUGNO 1981

IL PRIMO INCONTRO CON LA GOSPA (MEDJUGORJE)

Per i 500 anni della "riforma" ed "eresia" di Lutero (1517-2017)

 (estratto di un articolo di Mauro Faverzani)

http://www.corrispondenzaromana.it/per-i-500-anni-di-lutero-ora-e-la-chiesa-ad-autoaccusarsi

 

 

La Beata SERAFINA MICHELI

E LA VISIONE DI LUTERO ALL'INFERNO

 

 

 

21 Giugno 2016

Nella Conferenza di Mons. Nicola Bux del 10 giugno 2016 in Ancona

LA FEDE E' UN GIUDIZIO PER DISCERNERE CIO' CHE E' GIUSTO DA CIO' CHE NON LO E'

I NOVISSIMI DIMENTICATI

LA SEMPLICITA' E LA CHIAREZZA DEI CATECHISMI ANTICHI

 

21 giugno

San Luigi Gonzaga

Patrono della Gioventù

Castiglione delle Stiviere, Mantova, 9 marzo 1568 - Roma, 21 giugno 1591

 
Figlio del marchese Ferrante Gonzaga, nato il 19 marzo del 1568, fin dall'infanzia il padre lo educò alle armi, tanto che a 5 anni già indossava una mini corazza ed un elmo e rischiò di rimanere schiacciato sparando un colpo con un cannone. Ma a 10 anni Luigi aveva deciso che la sua strada era un'altra: quella che attraverso l'umiltà, il voto di castità e una vita dedicata al prossimo l'avrebbe condotto a Dio. A 12 anni ricevette la prima comunione da san Carlo Borromeo, venuto in visita a Brescia. Decise poi di entrare nella compagnia di Gesù e per riuscirci dovette sostenere due anni di lotte contro il padre. Libero ormai di seguire Cristo, rinunciò al titolo e all'eredità ed entrò nel Collegio romano dei gesuiti, dedicandosi agli umili e agli ammalati, distinguendosi soprattutto durante l'epidemia di peste che colpì Roma nel 1590. In quell'occasione, trasportando sulle spalle un moribondo, rimase contagiato e morì. Era il 1591, aveva solo 23 anni. E' sepolto a Roma nella chiesa di Sant'Ignazio di Campo Marzio.

Dalla LETTERA ALLA MADRE

nell'imminenza della morte 

Io invoco su di te, mia Signora, il dono dello Spirito Santo e consolazioni senza fine. Quando mi hanno portato la tua lettera, mi trovavo ancora in questa regione di morti. Ma facciamoci animo e puntiamo le nostre aspirazioni verso il cielo dove loderemo Dio eterno nella terra dei viventi...
La carità consiste, come dice San Paolo, nel “rallegrarsi con quelli che sono nella gioia e nel piangere con quelli che sono nel pianto”. Perciò, madre illustrissima, devi gioire grandemente perché per merito tuo, Dio mi indica la vera felicità e mi libera dal timore di perderlo.
Ti confiderò, o illustrissima signora, che meditando le bontà divine, mare senza fondo e senza confini, la mia mente si smarrisce. Non riesco a capacitarmi come il Signore guardi alla mia piccola e breve fatica e mi premi con il riposo eterno e dal cielo mi inviti a quella felicità che io fino ad ora ho cercato con negligenza e offra a me, che assai poche lacrime ho sparso per esso, quel tesoro che è il coronamento di grandi fatiche e pianto.
O illustrissima Signora, guardati dall’offendere l’infinita bontà divina, piangendo come morto chi vive al cospetto di Dio e che con la sua intercessione può venire incontro alle tue necessità molto più che in questa vita.
La separazione non sarà lunga. Ci rivedremo in cielo e insieme uniti all’autore della nostra salvezza, godremo gioie immortali, lodandolo con tutta la capacità dell’anima e cantando senza fine le sue grazie. Egli ci toglie quello che prima ci aveva dato solo per riporlo in un luogo più sicuro ed inviolabile e per ornarci di quei beni che noi stessi sceglieremo.
Ho detto queste cose solo per obbedire al mio ardente desiderio che tu, o illustrissima signora e tutta la famiglia, consideriate la mia partenza come un evento gioioso. E tu continua ad assistermi con la tua materna benedizione, mentre sono in mare verso il porto di tutte le mie speranze. Ho preferito scriverti perché niente mi è rimasto con cui manifestarti in modo più chiaro l’amore ed il rispetto che, come figlio, devo alla mia madre.

MISERICORDIA, GIUSTIZIA E VERITA',

NUOVE NOTERELLE

SCRITTE DA ALDO MARIA VALLI

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com mail

Tra le novità Progedit, Guarda come balla. Trasformazioni e innovazioni della pizzica-pizzica, di Katya Azzarito, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
L’autrice è disponibile a incontri e presentazioni, purchè avvertita per tempo.


Il libro 

La figura della danzatrice di pizzica e le dinamiche legate a questa nuova “professione”.

La pizzica salentina è una danza praticata attualmente da un numero crescente di persone come attività del tempo libero, d’incontro, di sviluppo personale o di terapia. Negli ultimi anni lo scenario della danza popolare si è arricchito anche grazie alla diffusione di corsi per poterla apprendere, presenti non solo nel Salento, ma anche in tutta Italia e all’estero.
In questo libro l’autrice esamina il processo d’istituzionalizzazione della pizzica nella cornice teorica dell’antropologia della danza, analizzando la danza stessa come attività sociale per i modi in cui si lega con la socialità e l’identità di un territorio.
L’autrice fornisce una visione ampia e dettagliata della nascita e della diffusione dei corsi di pizzica, presentando la tipologia degli insegnanti (di tradizione, innovativi e improvvisati), l’organizzazione delle lezioni, le metodologie di insegnamento e la creazione di un vocabolario coreutico.
Vengono analizzate inoltre la figura della danzatrice di pizzica e le dinamiche legate a questa nuova “professione”: criteri di selezione, retribuzioni, rapporto tra danzatrici e musicisti.
Per ogni argomento trattato vengono messe in evidenza le innovazioni e le trasformazioni, avvenute negli ultimi anni, che hanno contribuito a creare l’immaginario attuale della pizzica salentina: una tradizione “inventata”, nella accezione antropologica del termine, un complesso prodotto culturale che funziona altresì come veicolo di promozione del territorio e marcatore identitario.
Il testo è, inoltre, denso di stralci ricavati da interviste e dal diario etnografico compilato nel corso della ricerca.


L’autrice 

Katya Azzarito, antropologa, ha conseguito il dottorato in Teoria e ricerca sociale presso l’Università del Salento, ha perfezionato i suoi studi sulla storia e la fenomenologia della danza presso l’Università di Parigi 8, il CNRS e l’EHESS (École des hautes études en sciences sociales) di Parigi.
È membro della redazione della rivista «Palaver», ha pubblicato i suoi saggi su riviste specializzate del settore e in volumi collettanei; ha partecipato a seminari e convegni sull’argomento apportando il suo contributo allo studio della danza popolare. 
Danzatrice di formazione classica e contemporanea, studia in Italia e all’estero. Per diversi anni ha insegnato danza classica e lavorato in compagnie di balletto. Attualmente lavora nel tango argentino, insegna e partecipa a tournée e festival.

******

Maria Grazia Porcelli presenta Mal di giardino. Natura e arte del verde (Progedit), Collana Tempi Liberi9, di Franco Botta e Giuseppe Caccavale, a Bari, presso la libreria Laterza, via Dante Alighieri 53, mercoledì 13 luglio alle ore 18.00.

Parteciperanno i due autori, Franco Botta e Giuseppe Caccavale, e l'editore, Gino Dato.

Una nuova collana: Tempi liberi

******

Anche quest'anno Progedit sarà presente al festival "il libro possibile" di Polignano a Mare (Bari).
Sono infatti tre gli autori presenti alle varie serate:


Antonio La Scala e Pietro Battipede discutono di Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire mercoledì 6 luglio alle ore 21.00, in via Mulini.
Presenta Donatella Azzone.
Interviene l'editore Gino Dato.

Antonio Maiellaro presenta Largo Gelso n. 21, di Riccardo Di Leva, mercoledì 6 luglio alle ore 23.00, in Vico Porto Raguseo.
Interviene l'editore Gino Dato.

Pasquale Guaragnella presenta Mal di giardino. Natura e arte del verde, di Franco Botta sabato 9 luglio alle 23.30, in via Mulini.
Interviene l'editore Gino Dato. 

******

Antonio Stornaiolo presenta Mal di giardino. Natura e arte del verde (Progedit, Collana tempi liberi), di Franco Botta e Giuseppe Caccavale, alla rassegna "sTraniIncontri", presso la libreria Luna di Sabbia, in via M. Pagano 193, mercoledì 6 luglio alle ore 19.30, a Trani. 
Saranno presenti gli autori Franco Botta e Giuseppe Caccavale e l'editore Gino Dato. 

L'evento fa parte della rassegna "sTraniIncontri", diretta da Vito Santoro, patrocinata dal Comune di Trani, in programma dal 27 giugno al 9 luglio, a cura della libreria Luna di Sabbia, che ospiterà gli incontri.

Cari amici lettori,

segnaliamo le novità e le ristampe Progedit di Giugno 2016.
Vi ricordiamo che le nuove uscite e tutto il catalogo possono essere acquistati direttamente dal nostro sito senza spese di spedizione, oltre che dalle maggiori librerie online e fisiche.

NOVITÀ SAGGISTICA

Vittorio Stagnani, Corrado Palumbo, Lucania fuori strada, Collana Lunari
Itinerari e percorsi alla scoperta delle segrete bellezze, delle tradizioni e della gastronomia di una regione schiva e semplice.
pp. 216 a colori, € 20.00, ISBN: 978-88-6194-272-1

Pietro Sisto, Il torchio e le lettere. Editoria e cultura in Terra di Bari (secc. XVI-XX)
I protagonisti e i momenti più importanti della storia e della cultura di una terra di grandi libri ed editori.
pp. 172 con ill. a col., € 20.00, ISBN: 978-88-6194-297-4

Trifone Gargano, Geo-storia della lingua italiana. Questioni, testi, didattica
Il lungo e tormentato cammino della lingua italiana, della sua grammatica e del suo vocabolario, da Dante ai social network.
pp. 224 con ill. in b/n, € 25.00, ISBN: 978-88-6194-298-1

Katya Azzarito, Guarda come balla. Trasformazioni e innovazioni della pizzica-pizzica
La figura della danzatrice di pizzica e le dinamiche legate a questa nuova “professione” che riscopre le radici della tradizione.
pp. 208 con ill. in b/n, € 19.00, ISBN: 978-88-6194-300-1

Irene Campanale, Alchimia e letteratura
Alla scoperta di una molteplicità di testi letterari in cui l’immaginario alchemico diventa materia di rappresentazione comica oppure tragica.
pp. 256 con ill. a col. e in b/n, € 25.00, ISBN: 978-88-6194-291-2

NOVITÀ NARRATIVA PER BAMBINI

Raffaella Cannone, Giocare al teatro
Per avvicinare i più piccoli al teatro e al fare teatro.
pp. 84 a col., € 15.00, ISBN: 978-88-6194-299-8


RISTAMPE SAGGISTICA

Pietro Battipede, a cura di, Io non ho più paura. Violenza: intuire per reagire

Renato De Fusco, Raffaella Rosa Rusciano, Design e Mezzogiorno tra storia e metafora

Vittorio Stagnani, Puglia fuori strada


RISTAMPA NARRATIVA

Riccardo Di Leva, Largo Gelso n. 21

 

 

 

Estate 2016. La villa di Tiberio muore nell’indifferenza generale. Il viaggio impietoso di Luca Nannipieri nell’Italia dell'arte dimenticata

Esce oggi in libreria “Bellissima Italia! Splendori e miserie del patrimonio artistico nazionale” di Luca Nannipieri, edito da Rubbettino e Rai Eri
Sperlonga. Scena di mezz’estate: spiaggia assiepata di ombrelloni e bambini vocianti. Un tendone da bar preso d’assedio dai bagnanti in cerca di refrigerio… poco più in là invece muore tra il silenzio e la noia la villa dell’Imperatore Tiberio che ospita una delle più straordinarie meraviglie del mondo: un gigantesco gruppo scultore del II secolo a.C. che mostra Ulisse e si suoi compagni che accecano Polifemo. Ma la villa di Tiberio non è l’unico luogo straordinario e dimenticato in cui ci conduce Luca Nannipieri in questa sorta di splendido viaggio che è “Bellissima Italia. Splendori e miserie del patrimonio artistico nazionale”, libro edito da Rubbettino e Rai Eri, da oggi in libreria. C’è lo stupendo Palazzo Farnese a Caprarola, l’anfiteatro di Sutri, il convento agostiniano di Nicosia a Calci, abbandonato e pieno di calcinacci; quello che rimane delle superbe terme del Corallo di Livorno (gioiello liberty lasciato in balia dei vandali) o il malvalorizzato Tempio di Portuno a Roma, circondato da cumuli di spazzatura… un viaggio a tratti impietoso da Nord a Sud alla ricerca dell’Italia bella, anzi bellissima, e (quasi) perduta.

Chiese, abbazie, palazzi affrescati, fontane, piazze… ogni città o paesino d’Italia nasconde tesori d’arte che dovrebbero raccontarci non solo il nostro passato ma anche la nostra identità.
Ecco allora che guardare, conoscere, scoprire il patrimonio artistico dei luoghi in cui viviamo ci fa comprendere quanto possediamo in bellezza e splendore e quanto stiamo perdendo in un violento degrado e cupo disinteresse.
Il libro di Nannipieri diventa dunque un viaggio misto a stupore e indignazione tra le grandezze e le nefandezze dei luoghi d’arte di storia del Bel Paese che siamo chiamati a custodire a beneficio delle generazioni future.
Un libro dunque che potrebbe accompagnare le vacanze di molti di noi, aiutandoci a scoprire che spesso, oltre ai siti storici, artistici e archeologici “blockbuster” c’è anche una bellissima Italia che aspetta solo di essere scoperta, ammirata e difesa.

Luca Nannipieri, saggista, cura la rubrica "SOS Patrimonio Artistico" del Caffè di RaiUno. Scrive di arte e di cultura su Panorama e Il Giornale dopo aver collaborato con Libero, Europa e con il Corriere della Sera. Partecipa spesso, come esperto d'arte ai programmi di La7, Canale5 e Sky TG24. Con Rubbettino ha pubblicato Libertà di cultura e Arte e terrorismo.

Clicca qui per scaricare la copertina ad alta risoluzione
Clicca qui per chiedere una copia saggio per recensione



Antonio Cavallaro
Ufficio stampa
Cell. 327 4792173
Tel. 0968 6664275
e-mail: antonio.cavallaro@rubbettino.it

 

 

 “La Chiesa degli acciacchi” e il nuovo libro di Armando Matteo

Anche per Papa Francesco la Chiesa deve fare i conti con il fenomeno della longevità come suggerito da Armando Matteo nel suo libro “Tutti muoiono troppo giovani”

Sulla nota dichiarazione del Papa abbiamo chiesto un parere al teologo Armando Matteo, autore del saggio “Tutti muoiono troppo giovani” da poco edito da Rubbettino (clicca qui per approfondire)

ARMANDO MATTEO: “Nel viaggio di ritorno dalla sua visita in Armenia, papa Francesco ha fatto cenno a quanto l'allungamento della vita stia creando situazioni inedite all'interno del panorama ecclesiale. Il riferimento immediato e certamente più eclatante è quello dell'attuale presenza di un papa emerito accanto al Papa. Elogiando lo stile del suo immediato predecessore, ha pure fatto intendere che il meccanismo delle dimissioni - o nel caso citato della rinuncia al ministero petrino - non sarà più un fenomeno isolato: con le sue parole, non ci si può infatti non interrogare su come si possa "reggere la Chiesa a una certa età e con gli acciacchi".
Questa nota di sano realismo è uno dei grandi pregi dell'attuale pontificato e, come in altri casi, sollecita i credenti a confrontarsi con il mondo nel quale oggi vivono e testimoniano il Vangelo. Proprio di questo mondo uno dei tratti di grande novità è l'inedita longevità di massa dei cittadini dell'Occidente avanzato. Si tratta di un fenomeno che, oltre a quella prima citata, è da supporre avrà grandi ripercussioni sull'esperienza del credere. Si pensi per un attimo alla diminuzione dei battesimi e dei matrimoni canonici, alla fatica ad assegnare una classe d'età per la celebrazione della cresima, all'età media di coloro che ordinariamente partecipano alle celebrazioni eucaristiche, alla crisi del sacramento della riconciliazione, agli immensi seminari e ai grandi noviziati sempre più vuoti, al rapido invecchiamento del clero e dell'episcopato, delle religiose e dei religiosi. Come non pensare ancora al difficile accompagnamento dei grandi anziani ammalati ed infine alla riscrittura totale della "drammatica" che accompagna la celebrazione delle esequie?
Sono tutti fenomenti decisamente legati all'allungamento della vita. Pertanto proprio di fronte alla "quasi immortalità" che la nuova condizione umana assegna ai cittadini occidentali, la Chiesa è decisamente convocata a ripensare in profondità la propria collocazione nella società e le proprie modalità di annuncio, di celebrazione e di pratica della fede, per evitare di finire intrappolata nel cono dell'autoreferenzialità e della chiusura ideologica.”

Il libro
Nessuno, ma proprio nessuno di noi, cittadini dell’Occidente avanzato, accetta più di considerarsi o di venire considerato “vecchio”. A qualsiasi età qualcuno muoia, muore giovane. Anzi: troppo giovane. E tutto ciò perché la vecchiaia nel nostro tempo è scomparsa, ostracizzata, resa oscena, diventata non più degna di venire a parola, praticamente espulsa dal ciclo naturale dell’esistenza umana. Siamo messi così di fronte all’effetto più conturbante che l’odierno fenomeno della longevità di massa ha sull’immaginario diffuso: grazie ad essa, non si pensa di avere oggi una vita semplicemente più lunga dei nostri antenati, il cui ultimo tratto si chiama appunto vecchiaia, naturalmente proiettato sull’evento della morte. Si ritiene piuttosto di avere a propria disposizione più vite, più esistenze, più possibilità, più occasioni, in cui ricominciare sempre daccapo e grazie alle quali potersi sentire sempre giovani e disponibili a nuovi cambiamenti e progetti, eterni tirocinanti nel laboratorio dell’esistenza. In ogni caso mai adulti o vecchi o semplicemente mortali. Ed è per questo che si muore sempre troppo giovani ed alla realtà della morte viene tolto quel valore di questione ultima e decisiva per la qualità della vita stessa. Questo libro interroga in profondità tali cambiamenti, la loro ripercussione nell’ambito delle relazioni educative e sociali, ed infine il loro effetto sulla pratica della fede, mai immune da ciò che tocca l’umano che è comune. Cosa potrà più, infatti, significare credere in un messaggio che parte dall’annuncio della vittoria di Cristo sulla morte, nell’evento della risurrezione, nell’epoca in cui si consuma sempre di più la “morte” della morte?

Clicca qui per scaricare la copertina
Clicca qui per chiedere una copia saggio per recensione

Clicca qui per guardare il servizio del Tg2 dedicato al libro

Antonio Cavallaro - Ufficio stampa - Cell. 327 4792173 - Tel. 0968 6664275
e-mail: antonio.cavallaro@rubbettino.it

 

 

 


30 Maggio 2016


- A Vulci inaugurata la nuova esposizione nel museo del castello della Badia

Vulci EVENTI Grande interesse da parte del pubblico per l'evento che è stato presentato all'interno della corte del castello di Vulci
Vedi a fine articolo le foto della manifestazione

Taglio del nastro mercoledì 29 giugno per il nuovo allestimento delle sale del museo sito all'interno del castello della Badia. Presenti alla manifestazione il sindaco Sergio Caci, gli assessori alla cultura Eleonora Sacconi e al bilancio Tito Mezzetti, il sindaco di Canino Lina Novelli, il suo delegato alla cultura Corrado Vaccarella, il primo cittadino di Tessennano Ermanno Nicolai, il presidente della Fondazione Vulci Carmelo Messina, la Soprintendente Alfonsina Russo Tagliente, i dirigenti della Soprintendenza Patrizia Petitti e Simona Carosi e il sottosegretario di Stato al Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo on. Antimo Cesaro.

Leggi tutto

- ho conosciuto Carlo Pedersoli (Bud Spencer) - Viterbo CRONACA DI RICORDI

 

Dopo l’Olimpiade di Roma nel 1960 mio fratello ed io ci eravamo iscritti alla Libertas Flaminio per il nuoto e la pallanuoto e spesso Carlo Pedersoli, non ancora Bud Spencer era il nostro punto di riferimento
A. Stefano Marini

Quando ero allievo pilota all’Aero Club di Roma presso l’Aeroporto dell’Urbe nel 1977 c’era un allievo che si… chiamava Bud Spencer che come me si era appassionato al volo. Abbiamo avuto lo stesso istruttore di volo.

Quest’omone che entrava a stento nella cabina di un P66 non era solo l’attore che tutti hanno conosciuto ed amato, ma Carlo Pedersoli, il grande campione di nuoto degli anni 50.

Leggi tutto

- Sincronie sonore - Viterbo EVENTI Nasce dalla collaborazione tra Senza Caffeina e il Servizio Disabilità dell’Università della Tuscia

Musica improvvisata entro lo spettro autistico tra arte e cura

Evento straordinario nell'ambito della XI Stagione concertistica pubblica

Sabato 2 Luglio 2016, ore 17,30

Auditorium di S. Maria in Gradi

Nasce dalla collaborazione tra Senza Caffeina e il Servizio Disabilità dell’Università della Tuscia l’evento musicale “Sincronie Sonore – Musica improvvisata entro lo spettro autistico tra arte e cura” che si terrà Sabato 2 luglio, con inizio alle 17,30, presso l’Auditorium dell’Università della Tuscia a Santa Maria in Gradi.

Leggi tutto


- Festival della scienza - Viterbo EVENTI Donato Carusi esperto di diritto privato all'Università di Genova: è con lui l'appuntamento di oggi alle 18 al S.Leonardo dove si sta svolgendo il Festival della Scienza organizzato dall'Università della Tuscia nell'ambito di Caffeina

Etica, comunicazione, politica, diritto.

Qual è il rapporto tra questi momenti chiave della cittadinanza e della vita di una società matura?

Temi come le unioni civili, il testamento biologico, la stepchild adop­tion, la procreazione assistita toccano direttamente le nostre persone e l’esperienza di tutti i giorni; un’informazione corretta e imparziale è indispensabile, ma non sempre i mass media riescono a fornirla.

Leggi tutto

 

 

24 Giugno 2016

- NUOVI RACCONTI DI SOVRANA - Se una sera di fine luglio (fine) - Viterbo NUOVI RACCONTI DI SOVRANA Quinto racconto (Seconda e ultima parte) - Un racconto di Agostino G. Pasquali

 

Nel giro di poche settimane, tra chiacchierate passeggiate e picnic, la frequentazione era divenuta assidua.
Italia trovava divertente la conversazione di quest’uomo venuto dalla metropoli; era un buon parlatore, dotato del fascino dell’esperienza, e lei accettava volentieri questa frequentazione.

È vero che sapeva bene che l’uomo era sposato e che perciò non avrebbe potuto costruire con lui un rapporto familiare regolare. Il divorzio non c’era ancora, anzi era sconveniente solo il pensarci, né d’altra parte lei avrebbe mai acconsentito ad una convivenza illegale, peccaminosa. Però diceva a se stessa:     “Ma una breve avventura senza implicazioni profonde… perché no? Signorina, ehi! - dico a te cioè a me - che cosa aspetti? Hai quarant’anni e pure abbondanti…”

Leggi tutto

Inaugurazione Museo Archeologico Naz.le di vulci - località Castello della Badia, mercoledì 29 giugno - Vulci EVENTI Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale. MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI VULCI - Inaugurazione - Località Castello della Badia, Parco Naturalistico Archeologico di Vulci - Mercoledì 29 giugno 2016, ore 11.00

Il 29 giugno riapre al pubblico il Museo Archeologico Nazionale di Vulci, completamente rinnovato nel suo allestimento.

Il Museo, ospitato nel monumentale Castello della Badia, risalente nella sua prima fase al IX secolo, venne istituito nel 1975 e divenne da subito un efficace presidio di controllo del territorio contro gli scavatori clandestini, che in quegli anni depredavano sistematicamente le importanti necropoli della Maremma laziale. Nel 1999, con la sottoscrizione della Convenzione Stato – Enti Locali, si raggiunse un altro importante traguardo: la costituzione del Parco Naturalistico Archeologico di Vulci, una delle prime esperienze di questo tipo in Italia.

Leggi tutto

- S. Messa, ultimo venerdì del mese il 24 giugno, ore 17,45 presso la cappellina Merlano - Viterbo CRONACA La Cappellina fu costruita a ridosso del Casale Molaioni

L’”Associazione Amici del Beato Domenico Barberi”, celebra la S. Messa, l’ultimo Venerdì del mese il 24 Giugno alle ore 17:45, presso la Cappellina del Merlano, situata sulla Strada Sammartinese, mezzo chilometro oltre l’Ospedale di Belcolle (in direzione San Martino).

Il Papa Beato Paolo VI volle celebrare la beatificazione del viterbese passionista Domenico Barberi in pieno Concilio Ecumenico il 27 Ottobre 1963 per sottolineare il carisma ecumenico del nostro viterbese.

Leggi tutto

- Concluso Laboratorio "Passeggiando... mappando...) la scuola promuove il turismo escursionistico del Lago di Bolsena - Bolsena CRONACA Il laboratorio dunque ha assolto a molteplici obiettivi, primo tra tutti quello di far conoscere ai ragazzi

Si è concluso il laboratorio dal titolo “Passeggiando… mappando” svolto, grazie alla collaborazione tra l’Istituto Comprensivo Grotte di Castro e l’Associazione Sportiva Ammappa l’Italia, che ha visto coinvolti gli alunni delle seconde medie delle scuole di Bolsena e Grotte.

I ragazzi, accompagnati da Marco Saverio Loperfido, responsabile del progetto www.ammappalitalia.it e Guida Aigae, hanno percorso tre sentieri nelle vicinanze dei comuni e mappato i percorsi.

Successivamente le informazioni di mappatura sono state condivise sul sito di Ammappa l’Italia e sono così potuti diventare patrimonio di tutti.

Leggi tutto

- Ultimo appuntamento all'Orto botanico dell'università - di scena: il thè - Viterbo EVENTI  “Vuoi che partiamo subito per la nostra avventura - domandò Peter Pan - o preferisci prendere il tè?”. “Prima il tè”, rispose Wendy.(Peter Pan)

‘’Noi e tè’’, è questo il titolo dell’ultimo aperitivo scientifico organizzato dall’Orto Botanico ‘’Angelo Rambelli’’ nell’ambito delle attività divulgative della primavera. L’incontro, dedicato, appunto, al tè, si terrà venerdì 24 giugno dalle ore 15.

Sarà un vero e proprio percorso di degustazione alla scoperta dei diversi colori e sapori del tè, il tutto accompagnato da filmati e immagini suggestive.

Leggi tutto

 

23 giugno 2016


- Presso il "Cenacolo de la commenda" il colonnello dei carabinieri Giuseppe Bellucci, appassionatoe not ostudioso del brigantaggio in Maremma, ne parlerà "canterà".

Sabato 25 giugno dalle 20.30 presso “Il Cenacolo de La Commenda” il colonnello dei carabinieri Giuseppe Bellucci, appassionato e noto studioso del brigantaggio in Maremma, ne parlerà e “canterà” con il fervore ed entusiasmo che da sempre caratterizzano i suoi convegni, affascinando la platea mentre si gusta un menu che riprende ingredienti e preparazioni tipiche del periodo ed attribuiti nei racconti e nelle cronache dell’epoca ai briganti.

Leggi tutto

- Club enogastronomico viterbese chiude il primo semestre con una conviviale - Viterbo CRONACA Insuperabile cannolo siciliano attraversando gastronomicamente le tante meravigliose e appetitose Regioni Italiane

Con la speranza che l’estate sia veramente alle porte, il Club Enogastronomico Viterbese chiude questo primo semestre del 2016 dedicando la conviviale del mese di Giugno ad un argomento molto diffuso all’estero ma che ormai sta prendendo prepotentemente e gustosamente affermazione anche in Italia: il Cibo da Strada.

Un modo totalmente nuovo, veloce e stuzzicante di assaporare i tanti cibi della nostra ricca Terra che non hanno bisogno delle formalità della ristorazione.

Leggi tutto

- Movimento di cursillos di Cristianità si appresta a celebrare un grande evento . Nepi EVENTI Cursillo significa in spagnolo "piccolo corso", e normalmente dura tre giorni

Nell'avvicinarsi dei 40 anni di fondazione, il Movimento di Cursillos di Cristianità si appresta a celebrare un grande evento.

Domenica 26 Giugno presso l'Auditorium di Nepi, si svolgerà il "Quarantennale del Movimento di Cristianità".

Ma cosa è il Cursillo? Il Movimento di Cursillos diCristianità è un movimento ecclesiale cattolico internazionale.

Leggi tutto


- XXI Rassegna "Castrum Balneariae - Viterbo EVENTI Musica a palazzo

Appena entrati già si respirava un'atmosfera carica di suggestioni, nella penombra della Sala delle Scuderie del Palazzo dei Papi, e la musica ha dato inizio all'incantesimo.

La XXI Rassegna Castrum Balneariae quest'anno ha avuto lo scenario del più celebre Palazzo viterbese poiché Villa Lante era inagibile per lavori di manutenzione, e la Corale San Giovanni, organizzatrice e grande protagonista, ha deliziato dabato sera il numeroso pubblico con brani interessanti e godibili.

Leggi tutto

- Beethoven Festival Sutri 2016 venerdì 24 Giugno, ore 21,00 - chiesa S. Francesco

 

Beethoven festival Sutri 2016 Sutri, Venerdì 24 giugno ore 21.00 – Chiesa San Francesco - Sutri EVENTI Franzpeterquintett

Franzpeterquintett - Marco ALBRIZIO pianoforte - Paolo FRANCESCHINI violino - Mizuho UEYAMA viola - Gianluca PIRISI violoncello - Stefano CORATO contrabbasso - *Aurora BACCHIORRI violino II

Leggi tutto


- Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart al Cimitero monumentale di san Lazzaro

Per vedere il VIDEO clicca su Leggi Tutto

Viterbo VIDEO 21 giugno 2016. Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart un omaggio della Città di Viterbo ai defunti dimenticati in occasione della "Giornata dell'abbraccio".
Cimitero monumentale di San Lazzaro
- Orchestra sinfonica EtruriAEnsemble
- Camera polifonica viterbese Zeno Scipioni
- Ensemble vocale "Il Contrappunto", direttore Fabrizio Bastianini
- Coro Juvenilis Harmonia del Liceo musicale santa Rosa di Viterbo, direttore Antonella Bernardi
- Coro Arké-Note Moleste Santa Marinella/Civitavecchia, direttore Giovanni Cernicchiaro

Leggi tutto

 

 

Carissimo/a,


donare l’5x1000, a favore di un’Associazione ONLUS (senza fini di lucro), a te non costa nulla; devi solo inserire il codice del beneficiario apponendo la tua firma

 Ti chiedo di firmare a favore di – ASS.NE MARIAGABRIELLALASTILLA - ROMA pro BURKINA-FASO C.F. 97442950586 - GRAZIE

In alternativa puoi scegliere tra le seguenti associazioni: - PIA SOCIETA’ SAN GAETANO - VICENZA C.F. 80028030247 o CENTRO MISSIONARIO MEDICINALI - FIRENZE C.F. 94073610480    

******

Cari amici, questo, nel rispetto del pensiero altrui, mi sembrerebbe un pensiero corretto. Un abbraccio fraterno Pietro

IL SIGNIFICATO DELLA FESTA DELLA REPUBBLICA

di Daniele Vice -  Giu 2, 2016

http://www.interris.it/2016/06/02/95279/posizione-in-primo-piano/schiaffog/il-significato-della-festa-della-repubblica.html

******

 

840 - Domenica 19 giugno 2016
Chi sono io per te?

Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

 

839 - Domenica 12 Giugno 2016
A chi ha molto amato...

Puoi vederlo su Youtube


e su Facebook

******

838 - Domenica 5 Giugno 2016

Il miracolo di Nain

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

 

837 - Corpus Domini
Il Pane vivoi

Puoi vederlo su Youtube


e su Facebook

 

 

 

 



Buon compleanno Marilyn Monroe, la donna oltre il mito

150 oggetti della diva in mostra a Torino. Il 1 giugno avrebbe fatto 90 anni
1 Giugno - 30 settembre

A Torino si apre il 1° giugno una mostra dedicata a Marylin Monroe " La donna oltre il mito", presso Palazzo Madamain cui si potranno ammirare circa 150 oggetti personali dell'attrice, lasciati in eredità a Lee Strasberg, suo maestro di recitazione e amico. Si tratta di oggetti personali e quindi abiti ed accessori, documenti, lettere, contratti cinematografici, oggetti di varia natura ed una seriedi fotografie .di vari, noti fotografi, che aiutano a ripercorrere la vita dell'attrice e . Tra oggetti personali e vestiti, scritti e foto, la mostra ripercorre la vita intima della donna, ed il piccolo mondo che la circondava, dandole , forse, sicurezza.

 

 


 

 

  Carissimi,

sabato 21 maggio abbiamo trascorso una giornata stupenda sotto lo sguardo della Madonna di San Luca nel santuario di Bologna.  Se volete potete vedere le foto e leggere l’omelia dell’arcivescovo  à 

http://cvsmodena.altervista.org/pg_diario2016.html

Per chi è interessato è bene iscriversi agli esercizi spirituali a Re (Verbania) che si terranno dal 17 al 23 luglio. Quest’anno saranno guidati da Mons. Giuseppe Verucchi arcivescovo emerito di Ravenna.

Qui trovate il modulo per l’iscrizione

http://cvsmodena.altervista.org/pg_new.html

La sesta opera di misericordia corporale (visitare i carcerati) accompagna le intenzioni dell’apostolato della preghiera del mese di giugno.

Per leggerle, fate clic qui

  http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2016.html

 
 un abbraccio,  Romolo 

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl
via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648


www.progedit.com mail

 

Giovanni Dotoli presenta Marsia. Variazioni poetiche. Dall'Ofanto alla Senna. Poeti pugliesi oltralpe (Progedit - Collana riviste), a cura di Salvatore Francesco Lattarulo, alla "Notte dei Poeti", sabato 18 giugno, ore 21.30, a Trani (Bat), in piazza Duomo, presso l'Officina Editori. 
Sarà presente il curatore, Salvatore Francesco Lattarulo.

Saggi di Ennio Bonea, Sergio D’Amaro, Giovanni Dotoli, Antonio Lucio Giannone, Salvatore Francesco Lattarulo, Marcella Leopizzi

******

Pasquale Bellini e Maria Grazia Porcelli presentano Il regista prima del regista (Progedi - Collana: Arti, Musica, Spettacolo), di Giovanni Attolini, martedì 14 giugno alle ore 18.00, presso la libreria Laterza, in via Dante 53, Bari. 

Sarà presente l'autore, Giovanni Attolini, e l'editore, Gino Dato. 

Progedit partecipa con i suoi libri e i suoi autori alla tappa di Ostuni (Br) della "Notte dei Poeti", in programma venerdì 10 e sabato 11 giugno. 

Michele Damiani presenta di quel poco che resta venerdì 10 giugno alle ore 19.00, in piazza della Libertà, presso l'Officina Editori. 
Dialoga con l'autore Ettore Catalano.

Anna Santoliquido presenta Versi a Teocrito sabato 11 giugno alle ore 20.30, in piazza della Libertà, presso l'Officina Editori. 
Dialoga con l'autrice Ettore Catalano. 

Sarà possibile sfogliare e acquistare i libri Progedit nel Book market. 

******

Manlio Triggiani presenta Largo Gelso n. 21 (Progedit), Lunari, di Riccardo Di Leva, presso il ristorante Cozze Nere di Polignano a Mare (Ba), via S. Vito 78, sabato 11 giugno alle ore 19.00.

Saluta Silvio Perrone, ristorante Cozze Nere. 
Intervengono Riccardo Di Leva, autore, e Gino Dato, editore.
Partecipa Nico Amodio, tuttologo polignanese.




Design e Mezzogiorno tra storia e metafora (Progedit, Collana Storia e Critica delle arti) ), di Renato De Fusco e Raffaella Rosa Rusciano, sarà presentato al DiARC, Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, venerdì 27 maggio, alle ore 11.00, presso Palazzo Gravina, aula Gioffredo, via Monteoliveto 3, Napoli.

Relazionano Gaetano Manfredi, Mario Losasso, Gabriella D'Amato, Pietro Nunziante e Sergio Pone. Saranno presenti gli autori e l'editore, Gino Dato.

L'evento fa parte delle presentazioni di libri ed eventi culturali al DiARC, Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, organizzati da Alessandro Castagnaro. 

******

Tra le novità Progedit di aprile 2016, Pedagogia per l’impresa. Università e territorio in dialogo, di Daniela Dato, Severo Cardone e Francesco Mansolillo, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
Il libro è stato recensito da Pasquale Tempesta su «La Gazzetta del Mezzogiorno» del 6 giugno 2016: la recensione è consultabile cliccando qui
Gli autori sono disponibili a incontri e presentazioni, purchè avvertiti per tempo.


Il libro 

Una cornice epistemologica e una proposta didattica di una pedagogia del lavoro improntata a un “placement pedagogico e trasformativo”.

Tra le novità Progedit di  aprile 2016, Raccontare la scienza, di Domenico Ribatti, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
L’autore è disponibile a incontri e presentazioni, purchè avvertito per tempo.


Il libro: “Spunti di riflessione e approfondimenti su temi cruciali che interessano le neuroscienze e i suoi protagonisti, la teoria dell’evoluzione, maestri e luoghi della fisica del Novecento.”

******

Tra le novità Progedit di aprile 2016, Il processo penale al tempo del pretore. Breviario di diritto processuale comparato fra il codice “fascista” del 1930 e quello “garantista” del 1989, di Leonardo Rinella, disponibile sul nostro sito senza spese di spedizione, oltre che nelle migliori librerie anche online.
L’autore è disponibile a incontri e presentazioni, purchè avvertito per tempo.


Il libro: “Un confronto tra attuale e vecchio processo penale, il cui pilastro era la figura del pretore. ”

 

 

COMUNICATO STAMPA

Mostra archeologica
ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata
Vibo Valentia - Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”
Fino al 17 settembre 2016

Fino al 17 settembre 2016, a Vibo Valentia, nel Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”, rimarrà aperta al pubblico la mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata.
L’esposizione propone reperti provenienti da scavi archeologici o conservati presso altre istituzioni e ricostruzioni desunte da fonti letterarie o iconografiche, ritmi, suoni, declamazioni di testi classici, rappresentazioni scenografiche.
La mostra è dedicata alla cultura musicale; arte molto  importante e assai praticata nel mondo classico, della quale si trovano solo pochi frammenti, spesso anche di difficile interpretazione e con tentativi di riproduzione sonora.
Il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”, diretto dalla dottoressa Adele Bonofiglio, ricade nel Polo Museale della Calabria guidato dalla dottoressa Angela Tecce. Questa esposizione è frutto di una fattiva collaborazione fra enti e istituzioni che operano nel nostro territorio. Solo lavorando nella stessa direzione e in piena armonia è possibile, infatti, realizzare eventi capaci di porre all’attenzione generale il nostro ingente patrimonio culturale.

La mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata rimarrà aperta al pubblico fino al 17 settembre 2016 secondo il seguente orario: 9.00 - 20.00 (19,30 biglietteria) tutti i giorni, escluso lunedì.
Ideazione e progetto scientifico: Adele Bonofiglio; contributi: Adele Bonofiglio, Rossella Agostino, Giuseppe Sellari, Giorgia Gargano, Mariangela Preta, Anna Maria Rotella, Paola Vivacqua.
Allestimento: Rosa Maria Valia, Nicola Stillitano, Nicolina Ferraro.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Vibo Valentia - Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”
Fino al 17 settembre 2016

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia
Direttore: Adele Bonofiglio
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

Il  patrimonio storico-archeologico della Locride a confronto con la riforma MiBACT
Pisa – Piazza dei Cavalieri - Scuola Normale Superiore
Sala Riunioni Laboratorio SAET - Palazzo della Canonica
Martedì 14 giugno 2016 – Ore 15.00

Martedì 14 giugno 2016, alle ore 15.00, a Pisa - Scuola Normale Superiore, Sala Riunioni Laboratorio SAET, Palazzo della Canonica, l'archeologa Rossella Agostino, direttore del Museo e del Parco archeologico di Locri e di Kaulon, terrà un seminario sul tema Il patrimonio storico-archeologico della Locride a confronto con la riforma MiBACT.
L’iniziativa è incentrata sull’ingente patrimonio della Locride, sulle emergenze monumentali e i musei che documentano la sua storia, dall'età  protostoria a quella tardo-antica. Non mancheranno nella disamina della Agostino riflessioni sulle novità legate alla riforma del MiBACT, anche sotto l'aspetto gestionale.
L’incontro è promosso dalla Scuola Normale Superiore di Pisa nell'ambito di una proficua attività di collaborazione scientifica programmata con il Museo Archeologico Nazionale di Locri, ricadente nel Polo Museale della Calabria, diretto dalla dottoressa Angela Tecce, che esprime soddisfazione per questa iniziativa di notevole spessore e di alto profilo culturale.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri
Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

D.ssa Rossella Agostino

******

 

1^ Rassegna
Teatro Classico Scolastico
Portigliola (Reggio Calabria) - Teatro Greco – Romano
Parco Archeologico Locri - Epizefiri
3/4 giugno 2016

Il 3 e il 4 giugno 2016 a Portigliola (Reggio Calabria), Teatro Greco – Romano, Parco Archeologico Locri – Epizefiri, si terrà la 1^ Rassegna Teatro Classico Scolastico.
L'iniziativa è promossa dal Museo Archeologico Nazionale di Locri in collaborazione con il Comune di Portigliola (Reggio Calabria) ed ha la finalità di valorizzare l'area archeologica e ricordare, attraverso l'impegno degli allievi, quanto il centro coloniale di Locri Epizefiri, dotato anche di un teatro, fosse culturalmente vivace.  
Questo, di seguito riportato, il ricco il programma previsto.

3 giugno 2016 -
Ore 21.00 – Liceo classico “Tommaso Campanella” Reggio Calabria
                   Opera: Eros di Martina Albanese
Ore 22.10 – Liceo delle Scienze umane “G. Mazzini” – Laboratorio teatrale Santa
                   Marta – Caritas – Locri (Reggio Calabria)
                   Opera: Ascolta. Il coraggio dei sogni di Maria Pia Battaglia e autori vari

4 giugno 2016
Ore 21.00 – Liceo classico “D. Borrelli” – Santa Severina (Crotone) -  Opera: Baccanti di Euripide
Ore 22.10 – Liceo classico “Morelli – Colao” – Vibo Valentia - Opera: Romeo e Giulietta di W. Shakespeare
Ore 23.10 - Premiazione

La rassegna sarà condotta da Maria Teresa D’Agostino.

La dottoressa Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria e la dottoressa Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri, plaudono all’iniziativa che permetterà di apprezzare, in una location di straordinario fascino, la nobile arte del teatro.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri - Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

******

Appuntamenti d’arte
Conferenza di Leonardo Passarelli - L'occhio del fotografo
Cosenza - Palazzo Arnone – Salone delle Udienze
Giovedì 26 maggio 2016 – ore 17.00

Giovedì 26 maggio 2016, alle ore 17.00, a Cosenza, Palazzo Arnone, Salone delle Udienze, Leonardo Passarelli terrà una conferenza dal titolo L'occhio del fotografo.
La disamina di Passarelli, docente di storia dell’arte contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’ Università degli Studi della Calabria, attiene all’ invenzione della fotografia, a partire dal 1839, che ha fornito un nuovo procedimento di formazione delle immagini rispetto a quello a cui era abituato l’uomo, alla portata di tutti e basato non sulla sintesi, ma sulla selezione. Attraverso una serie di esempi il pubblico sarà introdotto in questo viaggio che ha rivoluzionato il nostro modo di guardare. 
L’iniziativa è parte integrante del ciclo Appuntamenti d’arte, fortemente voluto da Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria e da Nella Mari, direttore della Galleria Nazionale di Cosenza, con la finalità di far conoscere e valorizzare il patrimonio culturale della Galleria Nazionale di Cosenza e della regione Calabria.
Si tratta, nello specifico, di quattro appuntamenti sulla storia dell’arte meridionale con approfondimenti dell’arte dal Seicento fino al contemporaneo, ideati soprattutto per giovani e studenti per rafforzarne il legame di appartenenza con il proprio territorio.
Questo percorso conoscitivo iniziato con il prof. Nicola Spinosa, già Soprintendente del Polo museale napoletano e storico dell’arte di fama internazionale e proseguito con Giovanna Capitelli, professore associato di storia dell’arte moderna e coordinatrice del corso di laurea magistrale in storia dell’arte presso l’ Università degli Studi della Calabria, vedrà, dopo l’appuntamento con Passarelli, protagonista Tonino Sicoli (8 giugno 2016), direttore del Museo d'Arte dell'Otto e Novecento di Rende (Cosenza).
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Polo Museale della Calabria
Direttore: Angela Tecce
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

*******

COMUNICATO STAMPA

Mostra archeologica
ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata
Vibo Valentia - Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”
Mercoledì 25 maggio 2016 - ore 11.00

Mercoledì 25 maggio 2016, alle ore 11.00, a Vibo Valentia, nel Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi”, sarà inaugurata la mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata.
Interverranno: Salvatore Patamia, direttore Segretariato MiBACT per la Calabria; Angela Tecce, direttore Polo Museale della Calabria; Adele Bonofiglio, direttore Museo Archeologico Nazionale “V. Capialbi” di Vibo Valentia e Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide; Rossella Agostino, direttore Museo Archeologico Nazionale di Locri; Carmine Gesualdo, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza; Elio Costa, Comune di Vibo Valentia; Marisa Piro, Istituto Omnicomprensivo “B. Vinci” di Nicotera; Francescoantonio Pollice, Conservatorio Torrefranca di Vibo Valentia.
L’ iniziativa è un omaggio, sia materiale che immateriale, alla cultura musicale; arte molto  importante e assai praticata nel mondo classico, della quale non ritroviamo che pochi frammenti, spesso anche di difficile interpretazione e con tentativi di riproduzione sonora.
Obiettivo della mostra è far conoscere il valore della musica antica e la sua applicazione, differente dalla nostra, attraverso un percorso che dia la possibilità non solo di prendere visione degli oggetti sonori, ma anche di percepire, attraverso l’uso di altri sensi quali l’udito ed il tatto, le emozioni e capire i significati e le usanze di un tempo.

L’esposizione, infatti, propone reperti, siano essi provenienti da scavi archeologici o conservati presso altre istituzioni e ricostruzioni desunte da fonti letterarie o iconografiche, ritmi, suoni, declamazioni di testi classici, rappresentazioni scenografiche.

L’esposizione si sviluppa su due livelli: al primo piano i ragazzi del Conservatorio raccontano l’evoluzione storica della musica, mentre al piano terra sono presentati i reperti archeologici e alcuni strumenti musicali del Conservatorio.
In  questo  contesto  trova  spazio il  progetto  Alternanza  Scuola-Lavoro  in  atto  con  l’Istituto Omnicomprensivo Bruno-Vinci di Nicotera, che illustrerà l’esperienza vissuta presso il Museo degli studenti.
La mostra archeologica ReSÒNAnT Ritmi e Suoni: l’Arte ritrovata rimarrà aperta al pubblico fino al 17 settembre 2016 secondo il seguente orario: 9.00 - 20.00 (19,30 biglietteria) tutti i giorni, escluso lunedì.

Polo Museale della Calabria - Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia - Direttore: Adele Bonofiglio
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246



Museo Archeologico Nazionale “V.Capialbi” di Vibo Valentia
Mostra archeologica
 ReSÒNAnT “ritmi e suoni: l’arte ritrovata”
25 maggio – 17 settembre 2016

Museo Archeologico Nazionale di Vibo Valentia

 

Inaugurazione della Mostra archeologica:  25 maggio 2016 alle ore 11

- Ministero dei beni e delle attività culturali - Segretariato Regionale della Calabria - Salvatore Patamia
- Polo Museale della Calabria - Angela Tecce
- Museo Archeologico Nazionale “V.Capialbi” di Vibo Valentia - Adele Bonofiglio
- Museo Archeologico Nazionale di Locri - Rossella Agostino
- Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide - Adele Bonofiglio
- Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Cosenza - Carmine Gesuald
- Comune di Vibo Valentia - Elio Costa
- Istituto Omnicomprensivo  “B.Vinci” di Nicotera - Marisa Piro
- Conservatorio Torrefranca di Vibo Valentia - Francescoantonio Pollice

- Ideazione e progetto scientifico: Adele Bonofiglio -
- Contributi: Adele Bonofiglio - Rossella Agostino - Giuseppe Sellari - Giorgia Gargano - Mariangela Preta - Anna Maria Rotella - Paola Vivacqua
- Allestimento: Rosa Maria Valia, Nicola Stillitano, Nicolina Ferraro

Collaborazioni all’allestimento: Marianna De Nino, Gabriella Galati, Rocco De Masi, Saverio Mirarchi, Giuseppe Verro, Antonio Spedito Arena, Nicola Attisano, Gina Caprino, Filippo Casuscelli, Francesco Currao, Giuseppe Dimasi, Saveria Dimasi, Giuseppe Ferraro, Pasquale Ferraro, Vincenzo Ferraro, Giuseppe Franzè, Pasquale Franzè, Francesco Antonio Furci, Patrizia Grassia, Matteo Luzza, Domenico Moscato, Costantino Panetta, Antonio Russo, Antonio Tavella, Salvatore Vallone

- Crediti Eventi : ReSÒNAnT “ritmi e suoni: l’arte ritrovata
- Musica: Conservatorio Torrefranca, Giuseppe Sellari,
-
Alternanza Scuola -lavoro: Istituto Omnicomprensivo  “B.Vinci” di Nicotera
Maria Elena Caffo, Daniele Panzitta, Francesco Silvetri, Michela Campisi, Cesare Corso, Sharon De Angelis, M. Chiara Diano, Ilaria Di Capua, Maria Rosa Macrì, Ludovica Marcianò,  Gabriele Orfanò, Andrea Pallaria, Carmen Pompilio, Maria Posterino, Giuseppe Prenesti, Tonia Putruele, M. Chiara Reggio, Caterina Rizzo, Giulia Scalamandrè, Silvia Vallone, Stefania Zappia

- Segreteria organizzativa: Vincenzo Giuliano, Francesco Antonio Angillieri, Isabella Bruzzano, Caterina Claudia Musarella

- Ufficio Stampa: Silvio Rubens Vivone - Comunicazione e promozione: Patrizia Carravetta,  Vincenzo Giuliano

- Crediti foto: Vincenzo Giuliano - Editing e Grafica : Vincenzo Giuliano, Caterina Claudia Musarella

Sponsor: Kore S.r.L, servizi aggiuntivi musei di Reggio Calabria, Locri, Vibo Valentia

Aperitivo al Museo offerto dalla: Confidustria di Vibo Valentia

Interno Museo

1^ Rassegna
Teatro Classico Scolastico
Portigliola (Reggio Calabria) - Teatro Greco – Romano
Parco Arheologico Locri - Epizefiri
3/4 giugno 2016

Il 3 e il 4 giugno 2016 a Portigliola (Reggio Calabria), Teatro Greco – Romano,
Parco Archeologico Locri – Epizefiri, si terrà la 1^ Rassegna Teatro Classico Scolastico.
L'iniziativa è promossa dal Museo Archeologico Nazionale di Locri in collaborazione con il Comune di Portigliola (Reggio Calabria) ed ha la finalità di valorizzare l'area archeologica e ricordare, attraverso l'impegno degli allievi, quanto il centro coloniale di Locri Epizefiri, dotato anche di un teatro, fosse culturalmente vivace.  
Questo, di seguito riportato, il ricco il programma previsto.

3 giugno 2016
Ore 21.00 – Liceo classico “Tommaso Campanella” Reggio Calabria
                   Opera: Eros di Martina Albanese
Ore 22.10 – Liceo delle Scienze umane “G. Mazzini” – Laboratorio teatrale Santa
                   Marta – Caritas – Locri (Reggio Calabria)
                   Opera: Ascolta. Il coraggio dei sogni di Maria Pia Battaglia e autori 
                   vari

4 giugno 2016
Ore 21.00 – Liceo classico “D. Borrelli” – Santa Severina (Crotone)
                   Opera: Baccanti di Euripide
Ore 22.10 – Liceo classico “Morelli – Colao” – Vibo Valentia
                   Opera: Romeo e Giulietta di W. Shakespeare
Ore 23.10 - Premiazione

La rassegna sarà condotta da Maria Teresa D’Agostino.

La dottoressa Angela Tecce, direttore del Polo Museale della Calabria e la dottoressa Rossella Agostino, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Locri, plaudono all’iniziativa che permetterà di apprezzare, in una location di straordinario fascino, la nobile arte del teatro.

Polo Museale della Calabria Direttore: Angela Tecce
Museo Archeologico Nazionale di Locri Direttore: Rossella Agostino
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone (responsabile) – Patrizia Carravetta - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246

 

 


 

 

16 Giugno 2016

Con i Sacramenti non si scherza:
conferenza di Mons. Nicola Bux in Ancona - (09.06.2016) - 64821 (vedi video)

L'INSEGNAMENTO DELLA CHIESA

PER FARE DEGNAMENTE LA SANTA COMUNIONE

Per fare degnamente la Santa Comunione si richiedono tre cose:

1 - Essere in stato di grazia e cioè senza peccato mortale.
2 - Sapere e pensare Chi si va a ricevere.
3 - Essere digiuni da almeno un’ora (eccezione fatta per l’acqua e le medicine).

- Gli anziani, coloro che sono affetti da qualche infermità e le persone addette alle loro cure, possono ricevere la santissima Eucaristia anche se hanno preso qualcosa entro l'ora antecedente.
- Chi è consapevole di essere in peccato mortale può comunicarsi dopo aver fatto un atto di contrizione con il proposito di confessarsi dopo?
-  Chi è consapevole di essere in peccato grave, per quanto sia pentito, deve confessarsi prima di ricevere l’Eucaristia, a meno che non vi sia una ragione grave per accedere alla comunione unita all’impossibilità di confessarsi; nel qual caso si ricordi di porre un atto di contrizione perfetta, che include il proposito di confessarsi quanto prima.

- Che peccato commette chi riceve l’Eucaristia in peccato mortale?
Chi riceve l’Eucaristia in peccato mortale commette un grave sacrilegio, in quanto profana ciò che vi è di più sacro in mezzo a noi, cioè il Corpo santissimo di Cristo.

- Chi è in peccato mortale, e non può quindi comunicarsi, deve ugualmente andare alla Messa nei giorni festivi?
 L’obbligo di ascoltare la Messa nei giorni festivi è distinto da quello della comunione. Chi non è nelle condizioni di comunicarsi deve ascoltare la Messa e rimandare la comunione.

- Quando è obbligatoria la comunione?
 La comunione è obbligatoria ogni anno nel periodo pasquale, e inoltre in pericolo di morte (viatico). Chi non si è comunicato entro il periodo pasquale deve farlo al più presto.

- Si può ricevere più volte la comunione eucaristica in un giorno?
 Chi ha già ricevuto la santissima Eucaristia, può riceverla di nuovo lo stesso giorno, soltanto entro la Celebrazione Eucaristica alla quale partecipa.

-  I fedeli che si trovano in pericolo di morte derivante da una causa qualsiasi, ricevano il conforto della sacra comunione come Viatico. Anche se avessero ricevuto nello stesso giorno la sacra comunione, tuttavia si suggerisce vivamente che quanti si trovano in pericolo di morte, si comunichino nuovamente. Perdurando il pericolo di morte, si raccomanda che la sacra comunione venga amministrata più volte, in giorni distinti. Il santo Viatico per gli infermi non venga differito troppo; coloro che hanno la cura d'anime vigilino diligentemente affinché gli infermi ne ricevano il conforto nel pieno possesso delle loro facoltà

- Si può ricevere la comunione fuori della Santa Messa?
 La sacra Comunione deve essere ricevuta nella stessa Celebrazione Eucaristica; tuttavia a coloro che la chiedono per una giusta causa fuori della Messa venga data, osservando i riti liturgici.

- Un bambino in pericolo di morte può ricevere la comunione?
 Per poter amministrare la santissima Eucaristia ai fanciulli, si richiede che essi posseggano una sufficiente conoscenza e una accurata preparazione, così da percepire, secondo la loro capacità, il mistero di Cristo ed essere in grado di assumere con fede e devozione il Corpo del Signore. Tuttavia ai fanciulli che si trovino in pericolo di morte la santissima Eucaristia può essere amministrata se possono distinguere il Corpo di Cristo dal cibo comune e ricevere con riverenza la comunione. È dovere innanzitutto dei genitori e di coloro che ne fanno le veci, come pure dei parroci, provvedere affinché i fanciulli che hanno raggiunto l'uso di ragione siano debitamente preparati e quanto prima, premessa la confessione sacramentale, alimentati di questo divino cibo; spetta anche al parroco vigilare che non si accostino alla sacra Comunione fanciulli che non hanno raggiunto l'uso di ragione o avrà giudicati non sufficientemente disposti.

- I divorziati risposati civilmente, gli scomunicati e gli interdetti, e gli altri che ostinatamente perseverano in peccato grave manifesto possono accostarsi alla comunione?
 Non sono ammessi alla sacra Comunione gli scomunicati e gli interdetti, dopo l'irrogazione o la dichiarazione della pena e gli altri che ostinatamente perseverano in peccato grave manifesto.

-  Per quanto riguarda i divorziati risposati civilmente, “la Chiesa afferma che essi si trovano in una situazione che oggettivamente contrasta con la legge di Dio e perciò non possono accedere alla Comunione eucaristica, per tutto il tempo che perdura tale situazione”.
Questa norma non ha affatto un carattere punitivo o comunque discriminatorio verso i divorziati risposati, ma esprime piuttosto una situazione oggettiva che rende di per sé impossibile l'accesso alla Comunione eucaristica: «Sono essi a non poter esservi ammessi, dal momento che il loro stato e la loro condizione di vita contraddicono oggettivamente a quell'unione di amore tra Cristo e la Chiesa, significata e attuata dall'Eucaristia. C'è inoltre un altro peculiare motivo pastorale; se si ammettessero queste persone all'Eucaristia, i fedeli rimarrebbero indotti in errore e confusione circa la dottrina della Chiesa sull'indissolubilità del matrimonio».

- Per i fedeli che permangono in tale situazione matrimoniale, l'accesso alla Comunione eucaristica è aperto unicamente dall'assoluzione sacramentale, che può essere data «solo a quelli che, pentiti di aver violato il segno dell'Alleanza e della fedeltà a Cristo, sono sinceramente disposti ad una forma di vita non più in contraddizione con l'indissolubilità del matrimonio. Ciò importa, in concreto, che quando l'uomo e la donna, per seri motivi - quali, ad esempio, l'educazione dei figli - non possono soddisfare l'obbligo della separazione, “assumano l'impegno di vivere in piena continenza, cioè di astenersi dagli atti propri dei coniugi”». In tal caso essi possono accedere alla comunione eucaristica, fermo restando tuttavia l'obbligo di evitare lo scandalo.

-  In questa prospettiva, anche, il fedele che convive abitualmente con una persona che non è la legittima moglie o il legittimo marito, non può accedere alla Comunione eucaristica.

-  Ciò non significa che la Chiesa non abbia a cuore la situazione di questi fedeli, essa si preoccupa di accompagnarli pastoralmente e di invitarli a partecipare alla vita ecclesiale nella misura in cui ciò è compatibile. La partecipazione alla vita della Chiesa non è esclusivamente ridotta alla questione della recezione dell'Eucaristia. I fedeli che per la loro situazione non possono accedere alla comunione possono partecipare al sacrificio di Cristo nella Messa, e anche se non possono ricevere la comunione sacramentale, possono unirsi a Lui con la comunione spirituale, con la preghiera, la meditazione della Parola di Dio, e partecipare alle opere di carità e di giustizia

(Cf. Esort. apost. "Familiaris consortio", n. 84: AAS 74 (1982)

9 Giugno 2016


Il Pellegrinaggio Macerata-Loreto

 UNA NOTTE DI LUCE VERSO LA SANTA CASA

 Camminate verso Maria. Camminate con Maria.
Lasciatevi tenere per mano da Lei, come bimbi dalla Madre.
Guardatela come la “stella” del vostro cammino.

(San Giovanni Paolo II, Pellegrinaggio 1993)

LA STORIA DEL PELLEGRINAGGIO

 
1978 - L'inizio - Il Pellegrinaggio a piedi Macerata-Loreto nasce nel 1978, per iniziativa di un giovane sacerdote e insegnante di religione presso il Liceo Classico di Macerata: Giancarlo Vecerrica, attuale amministratore apostolico della diocesi di Fabriano-Matelica.
Per la vita e la vocazione di “don Giancarlo” (come tutti continuano a chiamarlo) fu decisivo l’incontro con don Luigi Giussani, fondatore del Movimento di Comunione e Liberazione, di cui lo colpì in modo particolare «la capacità di riproporre con decisione il Cristianesimo come esperienza, come un’evidenza sperimentabile “qui e ora”».

Ma come nacque la «strana idea» di proporre ai giovani di andare a piedi da Macerata al santuario di Loreto?

«Nel 1977 alcuni giovani amici avevano partecipato al pellegrinaggio di Częstochowa, luogo-simbolo della fede del popolo polacco, e ne erano tornati galvanizzati e desiderosi di proporre qualcosa di analogo dalle nostre parti, dove il cammino a piedi verso Loreto era una tradizione ancora presente nel ricordo di molti ma quasi del tutto abbandonata». Don Giancarlo, allora, esortò i suoi studenti a rimettersi in cammino verso la Santa Casa, come i pellegrini della tradizione: un gesto di fede e di sacrificio, di ringraziamento e di supplica alla Madonna, a conclusione dell’anno scolastico. «Era come se una nuova linfa volesse scorrere nel tronco di una pianta che si stava progressivamente inaridendo, per ridarle vigore». (continua)

IL PROF. GIORGIO NICOLINI DA RADIO NUOVA UN ACCORATO APPELLO AL VESCOVO DI LORETO PER RIPRISTINARE NELLA SANTA CASA IL TABERNACOLO CON IL SANTISSIMO

Un esempio di vita per i partecipanti al pellegrinaggio Macerata-Loreto
In contemporanea con il pellegrinaggio a Loreto
sabato 11 giugno 2016 a Firenze UN'ALTRA NOTTE DI LUCEnel ricordo della Serva di DioMARIA CRISTINA OGIER

GUARDA IL VIDEO sulla storia di Maria Cristina Ogier 

clikka qui

******

LA VITA DI MARIA CRISTINA OGIER

Maria Cristina Ogier nacque a Firenze il 9 marzo 1955. 

Nel 1959, quando aveva solo quattro anni, le diagnosticarono un tumore al cervello. Imparò a convivere con le limitazioni fisiche che il progresso della malattia gli procurava. Né faceva mistero del suo male né lo ostentava ma anzi viveva intensamente la sua vita.
Semplice, gioiosa, impegnata in parrocchia, la sua vita è stata… un canto alla vita! Visse in cost
Terziaria francescana, per aiutare gli ammalati, volle essere dama dell’Unitalsi per accompagnarli e assisterli nei loro viaggi di speranza a Lourdes. Lei ammalata s’impegnava, fino all’estremo delle forze, per dare conforto e assistenza agli altri ammalati.

******

 

5 Giugno 2016

In Ancona, il 30 maggio 2016, organizzata dall'Associazione ORIENTE OCCIDENTE

La Conferenza in Ancona del Card. Carlo Caffarra
MISERICORDIA E CONVERSIONE:STANNO IN PIEDI INSIEMEO CADONO INSIEME
Iniziativa realizzata in collaborazione con la Chiesa di Santa Maria della Piazza

Pubblicato dalla NUOVA BUSSOLA
un estratto del libro MATRIMONIO E FAMIGLIA
IL CARD. CARLO CAFFARRA SUL PERDONO DEL PECCATORE

 Nelle librerie "Matrimonio e famiglia". Prospettive pastorali di undici cardinali, il libro edito da Cantagalli. Per gentile concessione dell’editore siamo in grado di offrire ai lettori della Nuova Bussola quotidiana un significativo estratto del contributo del cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna e teologo esperto dei temi in questione.
È proprio della persona umana essere in possesso di se stessa (sui juris)mediante la sua volontà libera. È principio delle proprie azioni in forza della sua libertà e del dominio che ha su di esse. Se il perdono non muta la direzione della libertà, non converte, non possiamo dire con verità che l’uomo è stato perdonato.

È la natura stessa del rapporto che Dio vuole ristabilire in Cristo che esige la co-operazione della libertà finita. È un rapporto di Alleanza; è Sposalizio; è Amicizia: nessuna di queste relazioni può costituirsi senza la libertà di ambedue i partner. L’Amore che perdona è apparso e si è fermato alla porta di ogni cuore umano, attendendo che gli si dica: «Sì, vieni; entra». È da questo invito che dipende la più alta rivelazione del Mistero di Dio: il perdono del peccatore.

Quali atti umani pongono in essere la co-operazione della persona? (continua)

******

Card. CARLO CAFFARRA:

"Con la firma Mattarella ha ridefinito il matrimonio"

di Marco Ferraresi


Parlare di famiglia non è mai stato così complicato. Persino dentro la Chiesa. Fa problema anzitutto l’oggetto del discorso: cosa è veramente famiglia? E come pretendere che non vi sia confusione nella società civile, se pure nella Chiesa si oscurano talora verità fondamentali sul matrimonio?
La controversia sul cap. VIII dell’esortazione Amoris Laetitia di Papa Francesco e la recente legge italiana sulle unioni civili destano sconcerto.

Ne parliamo con il Card. Carlo Caffarra, Arcivescovo emerito di Bologna. Caffarra è stato fondatore e Preside dell’Istituto Giovanni Paolo II per gli studi sul matrimonio e la famiglia. Già partecipante come esperto al Sinodo dei vescovi sulla famiglia del 1980, è membro di nomina pontificia ai Sinodi del 2014 e del 2015. Risponde alle domande con la semplicità e la franchezza degli uomini della sua terra: “Quella fettaccia di terra tra il grande fiume e la grande strada”, dice orgogliosamente citando Guareschi.  

Eminenza, cos’è la famiglia?

E’ la società che trae origine dal matrimonio, patto indissolubile tra un uomo e una donna, che ha la finalità di unire i coniugi e trasmettere la vita umana.  (continua)

******

IL SEGRETO DELLE TRE FONTANE

di don Curzio Nitoglia

Saverio Gaeta ha scritto un interessante libro intitolato Il veggente. Il segreto delle tre fontane (Salani editore, Milano, 2016). L’Autore ha potuto consultare i Diari  che Bruno Cornacchiola aveva scritto dal 1947 al 2001, anno della sua morte, custoditi presso l’associazione dei fedeli da lui fondata, e ne svela i contenuti nel suddetto libro.

Il 12 aprile 1947 Cornacchiola presso la località delle Tre fontane in Roma, ove San Paolo subì il martirio, ebbe una apparizione della Madonna contenente alcune rivelazioni. Esse (circa una sessantina) son continuate per tutta la sua vita e Cornacchiola stesso le ha trascritte nei suoi Diari. In questo breve articolo riassumo quelle più attuali, che possono aiutarci a capire meglio il terribile periodo che stiamo attraversando.

Sono soltanto rivelazioni private. Cornacchiola stesso le ha sottomesse al giudizio dell’Autorità ecclesiastica, che già con Pio XII iniziò ad approvarle.

Gli incontri con Pio XII 

Innanzitutto occorre sapere che il primo quaderno dei suoi Diari, contenente il resoconto della prima apparizione della Madonna, Bruno Cornacchiola lo consegnò a papa Pio XII la notte del 22 luglio del 1947 alla presenza di don Sfoggia, di padre Riccardo Lombardi e di padre Felice Maria Cappello, i quali avevano potuto leggere il messaggio del 12 aprile dietro autorizzazione del Papa. A questo incontro privato ne seguì uno pubblico e ufficiale il 9 dicembre del 1949 (Saverio Gaeta, op. cit., p. 62) in cui il Papa incoraggiò Cornacchiola a fare delle conferenze sulle apparizioni da lui avute. 

Inoltre il 5 ottobre del 1947 Pio XII benedisse la statua della Madonna riproducente la Vergine apparsa a Cornacchiola e nel 1956 papa Pacelli consentì il culto pubblico, affidando ai francescani minori conventuali la custodia della grotta e della cappella adiacente (op. cit., p. 106).

Il contenuto dei messaggi

Il contenuto della prima apparizione non era stato reso noto e si trova negli archivi del Sant’Uffizio, ma Cornacchiola ne aveva fatto una fotocopia, depositata negli archivi della sua associazione, della quale il Gaeta (op. cit., p. 59) riporta i principali brani sinora inediti.  

I Diari consultati da Salvatore Gaeta si trovano presso l’associazione “Schiere Arditi di Cristo Re Immortale” (SACRI) fondata da Cornacchiola. Gli “Arditi di Cristo” si occupano soprattutto di catechesi e non avevano letto i Diari di Cornacchiola, i quali contengono delle rivelazioni sorprendenti e inedite sino a che Saverio Gaeta le ha raccolte nel suo libro.  (continua)

29 Maggio 2016

Nella Festa del CORPUS DOMINI

PROCURATEVI NON IL CIBO CHE PERISCE,MA QUELLO CHE DURA PER LA VITA ETERNA

 

Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.

L'ORIGINE DELLA FESTA DEL "CORPUS DOMINI"

PER LE VISIONI E RIVELAZIONI

DI SANTA GIULIANA DA CORNILLON

 

Cari fratelli e care sorelle,
anche questa mattina vorrei presentarvi una figura femminile, poco nota, a cui la Chiesa però deve una grande riconoscenza, non solo per la sua santità di vita, ma anche perché, con il suo grande fervore, ha contribuito all’istituzione di una delle solennità liturgiche più importanti dell’anno, quella del Corpus Domini. Si tratta di santa Giuliana di Cornillon, nota anche come santa Giuliana di Liegi. Possediamo alcuni dati sulla sua vita soprattutto attraverso una biografia, scritta probabilmente da un ecclesiastico suo contemporaneo, in cui vengono raccolte varie testimonianze di persone che conobbero direttamente la Santa.

Giuliana nacque tra il 1191 e il 1192 nei pressi di Liegi, in Belgio. E’ importante sottolineare questo luogo, perché a quel tempo la Diocesi di Liegi era, per così dire, un vero “cenacolo eucaristico”. Prima di Giuliana, insigni teologi vi avevano illustrato il valore supremo del Sacramento dell’Eucaristia e, sempre a Liegi, c’erano gruppi femminili generosamente dediti al culto eucaristico e alla comunione fervente. Guidate da sacerdoti esemplari, esse vivevano insieme, dedicandosi alla preghiera e alle opere caritative.

Rimasta orfana a 5 anni, Giuliana con la sorella Agnese fu affidata alle cure delle monache agostiniane del convento-lebbrosario di Mont-Cornillon. Fu educata soprattutto da una suora, di nome Sapienza, che ne seguì la maturazione spirituale, fino a quando Giuliana stessa ricevette l’abito religioso e divenne anche lei monaca agostiniana. Acquisì una notevole cultura, al punto che leggeva le opere dei Padri della Chiesa in lingua latina, in particolare sant’Agostino, e san Bernardo. Oltre ad una vivace intelligenza, Giuliana mostrava, fin dall’inizio, una propensione particolare per la contemplazione; aveva un senso profondo della presenza di Cristo, che sperimentava vivendo in modo particolarmente intenso il Sacramento dell’Eucaristia e soffermandosi spesso a meditare sulle parole di Gesù: “Ecco io sono con voi tutti i giorni fino alla fine del mondo” (Mt 28,20).

A sedici anni ebbe una prima visione, che poi si ripeté più volte nelle sue adorazioni eucaristiche. La visione presentava la luna nel suo pieno splendore, con una striscia scura che la attraversava diametralmente. Il Signore le fece comprendere  il significato di ciò che le era apparso. La luna simboleggiava la vita della Chiesa sulla terra, (continua)

******

Nelle illustrazioni seguentiun "vecchio" Catechismo per bambini assai valido ancora oggi nella sua semplicità

Disposizioni richieste per fare una Santa Comunione

La comunione con il Corpo e il Sangue di Gesù nell'Eucarestia richiede delle buone disposizioni mancando le quali, pur ricevendo il Corpo di Cristo, non si fa comunione con Lui, ma si può arrivare a commettere anche un sacrilegio. 

Per fare una buona comunione si richiede:

1. essere in grazia di Dio, cioè il non avere sulla coscienza peccati gravi

2. sapere e pensare chi si va a ricevere, cioè credere nella presenza di Gesù nell'Eucarestia ed avere un sincero desiderio di riceverlo con amore, umiltà e modestia

3. osservare il digiuno eucaristico che consiste nell'astenersi, un'ora prima della comunione, dai cibi e dalle bevande alcoliche, eccetto l'acqua naturale. 

Note

- L'acqua non rompe il digiuno.

- Gli infermi, anche non degenti, possono prendere, senza limiti di tempo, bevande non alcoliche e qualunque medicina, sia solida che liquida.

- In pericolo di morte può fare la comunione anche chi non è digiuno.

- Si ha l'obbligo di ricevere l'eucarestia a Pasqua e in pericolo di morte, a cominciare da quando si ha l'uso della ragione a sette anni.

- È buona cosa ricevere Gesù almeno ogni domenica quando si partecipa alla Santa Messa, alle condizioni sopra descritte. 

La comunione ben fatta:· conserva e accresce la grazia - · rimette i peccati Veniali e preserva dai mortali - · dà spirituale consolazione, accrescendo la carità e la speranza della vita eterna.

******

22 Maggio 2016

Il Patrono dei politici

SAN TOMMASO MORO - ESEMPIO DI EROICA OBBEDIENZA ALLA COSCIENZA

CRISTIANAMENTE FORMATA

L'uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al cuore;obbedire è la dignità stessa dell'uomo, e secondo questa egli sarà giudicato (Gaudium et Spes, n.16)

FEDELE AL RE MA PRIMA A DIO 

Da alcuni anni si parla di “nuova evangelizzazione”, della necessità di un maggiore sforzo di creatività nell’affrontare questo compito essenziale della Chiesa. Quando il discorso rimane solo in superficie si mette in risalto (talvolta unicamente) il suo aspetto organizzativo, il problema metodologico, l’uso intelligente delle scienze umane per essere efficienti ed efficaci nel proprio lavoro. Ma quando il discorso si fa più profondo, si mette l’accento sull’assoluta necessità dei testimoni della fede cristiana, alla quale deve portare questa “nuova evangelizzazione”. Non ci vogliono solamente maestri della fede, più competenti metodologicamente, ma anche e soprattutto di più numerosi e gioiosi testimoni. 

 Uno di questi “santi” o testimoni del passato che “parlano” ancora oggi a noi è certamente san Tommaso Moro. Un santo vittima del potere politico e della sua arroganza, e testimone nello stesso tempo della fedeltà alla propria coscienza e alla legge di Dio fino alla morte. Quando Tommaso Moro (Thomas More era il suo nome) salì sul patibolo per essere decapitato per ordine del re Enrico VIII proclamerà, dopo aver invitato a pregare per lo stesso re “Io muoio fedele a Dio e al re, ma a Dio prima di tutto”.

Un messaggio valido ancora oggi, perché anche ai nostri giorni c’è sempre un potere politico (ed economico) che non solo vuole la nostra obbedienza e sottomissione acritica ma spesso con i propri mezzi fa di tutto per obliterare la nostra coscienza, asservendola ai propri obiettivi. Tommaso Moro si erge ancora oggi nella sua grandezza di uomo di cultura, e di potere, ma di un potere che ha un chiaro riferimento critico nella propria coscienza e in ultima analisi nello stesso Dio. A Lui si deve non solo onore e gloria ma anche l’obbedienza fino alla morte. (continua)


                                                                                         MARIO SCUDU SDB ***

Questo e altri 120 santi e sante sono presenti nel volume di :
           MARIO SCUDU, Anche Dio ha i suoi campioni, Editrice Elledici, Torino


 *****

Preghiera di San Tommaso Moro

Signore, dammi una buona digestione, e anche qualcosa da digerire.
Dammi un corpo sano, Signore, e la saggezza per conservarlo tale.
Dammi una mente sana, che sappia penetrare la verità con chiarezza,
e alla vista del peccato non si sgomenti, ma cerchi una via per correggerlo.
Dammi un’anima sana Signore, che non si avvilisca in lamentele e sospiri.
E non lasciare che mi preoccupi eccessivamente Di quella cosa incontentabile che si chiama “io”.
Signore, dammi il senso dell’umorismo: 
dammi la grazia di cogliere uno scherzo, per trarre qualche allegrezza dalla vita,
e per trasmetterla agli altri. Amen.

IL PROCESSO E LA CONDANNA A MORTE DI TOMMASO MORO
di Orazio Dente Gattola
Dammi la grazia, Signore, che quanto è oggetto delle mie preghiere sia oggetto anche delle mie opere

(dalle Preghiere della Torre)  

1       Tommaso Moro nacque il 7 febbraio 1477 (o 1478) da una famiglia borghese. Ad appena 13 anni nel 1490 divenne paggio di John Morton cancelliere del Re d’Inghilterra e futuro cardinale. Negli anni dal 1492 al 1500 si dedicò agli studi giuridici e nel 1499 conobbe Erasmo da Rotterdam al quale rimarrà legato da una profonda amicizia. Nel 1504 entrò alla Camera dei Comuni della quale speaker percorrendo nel frattempo i gradi della carriera universitaria divenendo nel 1514 lent reeder del Lincoln’s Inn.

Nel 1515 partecipò ad una missione diplomatica. Seguirono negli anni successivi incarichi pubblici sempre più importanti sinchè nel 1527 seguì il card. Wolsey in una missione sul continente ricevendo l’anno dopo l’incarico di confutare le tesi dei riformati.
Nel 1529 giunse al culmine della carriera divenendo, a seguito della caduta in disgrazia del card. Wolsey cancelliere del regno e ciò dopo avere partecipato alla conferenza di Cambrai.

Tre anni dopo restituì il sigillo di cancelliere adducendo motivi di salute: egli, in realtà, si ritirò a vita privata in quanto non condivide le decisioni di Enrico VIII sul divorzio dalla regina Caterina ed avendo ben compreso a quali conseguenze essa avrebbe portato.

Invitato a prendere posizione sulla questione del divorzio il 13 aprile 1534 si presentò a palazzo Lambeth rifiutando di sottoscrivere, per le sue implicazioni sul piano della fede l’atto di successione votato dai Lords il 23 marzo e viene incarcerato nella Torre il successivo 17 aprile.Fu sottoposto ad interrogatorio il 30 aprile, il 7 maggio, il 3 ed il 14 giugno 1535 ed il 1 luglio venne condannato a morte per “avere parlato del re in modo malizioso….e diabolico".

4       Ricostruiamo brevemente gli avvenimenti.

Il 23 maggio 1533 il Vescovo Cranmer dichiarò nullo il matrimonio tra Enrico VIII e Caterina d’Aragona per avere il sovrano sposato la vedova del fratello. La pretestuosità delle argomentazioni usate per sciogliere il vincolo matrimoniale si evince dalla circostanza che lo scioglimento intervenne a ben 24 anni dalla celebrazione del matrimonio. Il 28 lo stesso prelato provvide a dichiarare valido il matrimonio con Anna Bolena che venne incoronata regina il 1 giugno successivo. Il 15 gennaio 1534 venne riconvocato il Parlamento per legalizzare la situazione della discendenza.

Dal punto di vista legale non vi era in effetti alcuna necessità di intervenire dal momento che la bolla papale con la quale era stato riconosciuto il padre del re, Enrico VII, era formulata in termini tali da rendere superflua una modifica. La formula “diretti legittimi discendenti” in essa usata era tale da potersi adattare anche alla figlia nata dalla nuova unione, la futura regina Elisabetta, in realtà si volle dare un ulteriore riconoscimento alla situazione che si era venuta a creare. (continua)

 

 

 

Troverete qui le ultime notizie de La Città

clikka su

http://www.lacitta.eu

 

Video: RIFLESSIONE (TRACCIA)12 DOMENICA ORDINARIO C

 A cura di don Mauro Manzoni

La Parola di Dio VIDEO 18 giugno 2016. Proprio oggi molti sono chiamati ad elezioni e scelte preferenziali. Ci saranno, come al solito, previsioni, sondaggi e rilevamenti.
Ed è proprio un sondaggio quello che propone Gesù nel Vangelo. Un sondaggio di opinione, un'indagine, un rilevamento exit-poll si direbbe oggi, con indici di popolarità e le immancabili forchette. Chi sono, secondo la gente e per voi chi sono io?

 

 

A Don Fabio Arduino vanno i nostri più sentiti auguri per una vita sacerdotale ricca interiormente.
Che il Signore illumini sempre la sua strada della Sua Luce, rendondogli il cammino più agevole anche tra le avversità e che la Santa Vergine lo protegga lungo tutto il percorso che ha deciso di fare

 

Oratorio musicale in onore di San Filippo

In attesa della solennità di san Filippo Neri, celeste Patrono della nostra Fraternità, sabato 21 maggio sarà offerto a tutti gli amici e ai parrocchiani della valle del Bagnone, un concerto di musica sacra. Alle 21, nella chiesa di san Nicolò in Bagnone, la corale "don Arturo Moladori" della parrocchia di Castrezzato (BS) eseguirà un Oratorio musicale in onore di …

Leggi tutto.



Conferimento del ministero dell'Accolitato

Con gioia e gratitudine al Signore, annunciamo che il prossimo 25 maggio, vigilia della festa di san Filippo Neri, alle 18 nella chiesa parrocchiale di Bagnone (MS), il Vescovo diocesano Mons. Giovanni Santucci conferirà il ministero dell'Accolitato al nostro seminarista Tommaso Forni. Lieti di invitare tutti i nostri amici a partecipare, vi chiediamo di unirvi nella preghiera per il nostro confratello …

Leggi tutto.

Oratorio Laicale: domenica 8 maggio

Domenica 8 maggio, dalle 9.30, nuovo appuntamento con l'Oratorio laicale al Villaggio del Fanciullo, la nostra casa di Filetto. 

Lo Spirito del Signore ha riempito l’universo, egli che tutto unisce, conosce ogni linguaggio, alleluia (Sap 1,7) 

Come di consueto, ci saranno momenti di preghiera personale, di adorazione, il rosario e tre momenti di riflessione sulle letture della domenica successiva che in questa occasione sarà la domenica di Pentecoste: due al mattino e uno al pomeriggio - guidati da don Pietro Cantoni, don Marco Savoia e Tommaso Forni

Nel corso della giornata è offerta ai partecipanti la possibilità di un colloquio con una guida e della celebrazione del sacramento della confessione.

Visualizza qui il programma e gli orari

Dove siamo

Come per tutti i nostri eventi più importanti, anche la Giornata Biblica di domenica sarà disponibile in diretta sul nostro canale streaming:

Diretta streaming

Se hai ricevuto erroneamente questo messaggio e non sei interessato: cancella iscrizione - Gestisci la tua iscrizione

Fraternità San Filippo Neri
Sezione "Beato J.H.Newman" del Seminario Vescovile Maggiore
Viale dei Menhir, 8
54028 Villafranca in Lunigiana (MS)

tel. 0187493023 - info@opusmariae.it - www.opusmariae.it

 

 

Carissimo/a,

donare l’5x1000, a favore di un’Associazione ONLUS (senza fini di lucro), a te non costa nulla; devi solo inserire il codice del beneficiario apponendo la tua firma. Ti chiedo di firmare a favore di – ASS.NE MARIAGABRIELLA LASTILLA - ROMA pro BURKINA-FASO C.F. 97442950586 - GRAZIE

In alternativa puoi scegliere tra le seguenti associazioni: - PIA SOCIETA’ SAN GAETANO - VICENZA C.F. 80028030247 o CENTRO MISSIONARIO MEDICINALI - FIRENZE C.F. 94073610480 

 

 

836 - Domenica 22 Maggio 2016
Padre, Figlio e Spirito Santo

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

835 - Domenica, 15 Maggio 2016

Spirito Santo, Potenza di Dio




Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

834 - Domenica- 8 Maggio 2016

Sarete miei testimoni - L'Ascensione

 



Puoi vederlo su Youtube

e su Facebook

******

 

833 - VI Domenica di Pasqua -1 ° Maggio 2016

Lo Spirito Paraclito

Puoi vederlo su Youtube


e su Facebook

 

 

MOSTRE DI IMMAGINETTE RELIGIOSE - A.I.C.I.S.

PROSSIMAMENTE


La Mostra verrà inaugurata a Roma il 28 maggio p.v. alle ore 18,00 del 28 Maggio 2016, presso il convento di Santa Maria sopra Minerva, Roma

GIA' REALIZZATE

MESSINA - 22 Marzo - 30 aprile 2016 - Mostra di Santini “LE IMMAGINETTE SACRE - Il volto dei Santi: Immagine di Dio, immagine dell’Uomo”

Le Immaginette Sacre” è il titolo del convegno che si è svolto il 22 Marzo, con inizio alle ore 9.30, presso l'aula consiliare della Città Metropolitana di Messina. Dopo i saluti del commissario Straordinario Dr.Filippo Romano e del dirigente della V Direzione Avv.Anna Maria Tripodo, hanno relazionato l'arch. Nino Principato su “Pueti, sunaturi e stampasanticampuni tutti poviri e pizzenti”; il dott. Franz Riccobono su “Le immagini devote” ; il dott.Sergio Todesco su “Il valore antropologico delle immaginette sacre”. Il Dr.Alfio Seminara ha introdotto i lavori,mentre Giuseppe Previti, responsabile delle procedure dell'Archivio Storico e organizzatore dell'iniziativa, ha fatto da moderatore.

Alla fine del convegno è stata inaugurata la mostra sulle immaginette sacre :“Il volto dei Santi: Immagine di Dio, immagine dell'uomo­ un aspetto della religiosità popolare”. Sono presenti oltre 350 immaginette di varie epoche che ripercorrono, attraverso un itinerario biblico­-temporale le varie fasi della vita di Gesù, della Sua passione, morte e resurrezione, dei Santi, Beati, degli Angeli, etc. Una sezione particolare  dell’esposizione è dedicata ai luoghi della preghiera a Messina (città e provincia), ai calendarietti religiosi, e alle ricorrenze varie. La mostra è aperta tutti i giorni lavorativi dalle ore 9,00 alle ore 13.30, mentre il martedì e giovedì anche nelle ore pomeridiane, dalle ore 15.00 alle ore 17.30

 

ROMA,  5-6 Marzo 2016 - Mostra di Santini “LA STORIA DEI SANTINI ATTRAVERSO LE IMMAGINI DI SAN GIUSEPPE”

Lo scorso 5 marzo, nell’ambito della manifestazione nazionale “Roma Colleziona”, presso il Complesso Scolastico Seraphicum di Via del Serafico 3 in Roma, l’AICIS ha presentato una Mostra di santini sulla tematica: “La Storia dei Santini attraverso le immagini e immaginette di San Giuseppe”.

Il materiale esposto era della collezione privata del nostro Presidente Giancarlo Gualtieri che ha curato l’allestimento dei vari pannelli. Molti visitatori ma anche molti espositori della manifestazione si sono soffermati a leggere il contenuto dei pannelli ed ha fatto anche domande, vivamente interessati dall’argomento e da alcuni santini esposti. L’esposizione ha chiuso domenica 5 marzo.

 

PALMA DI MONTECHIARO AG) - 16-23 aprile 2016 - Mostra Ddi Santini “TRA CIELO E TERRA - Il Misticismo Tomasiano e la produzione iconografica religiosa e popolare”

Una mostra di immagini devozionali sul tema: “Tra Cielo e Terra: l’influenza del misticismo tomasiano sulla produzione iconografica religiosa e popolare”, sarà inaugurata il prossimo 16 aprile 2016, alle ore 16,00, presso il Palazzo Ducale di Palma di Montechiaro.
La cerimonia di inaugurazione, organizzata con la locale sezione Archeoclub, l’Amministrazione Comunale e la  Curia Arcivescovile di Agrigento,  sarà preceduta da un convegno sul ruolo che l’iconografia sacra popolare ha svolto nella vicenda storica ed artistica di Palma di Montechiaro in relazione al profondo misticismo dei suoi fondatori.

Per i visitatori l’esposizione proseguirà fino al prossimo 23 aprile 2016.

 

ALME’(BG) - 23 aprile-1 Maggio 2016 - Mostra “SANTI, BEATI E SERVI DI DIO DELLA TERRA BERGAMASCA”

Dal 23 aprile al 1° maggio alla chiesa vecchia di Almè, diventata da tempo un punto culturale privilegiato per la comunità guidata dal Parroco don Mansueto Callioni, sarà possibile visitare la mostra di santini dedicata al tema “Santi, Beati e Servi di Dio della terra bergamasca” della collezione di Luciano Torri e mostra filatelica dedicata a Papa Giovanni XXIII della collezione di Daniele Tintori.
L’inaugurazione sarà sabato 23 aprile alle 16. La mostra, che sarà allestita in collaborazione con l’associazione “Culturalmente”, comprenderà una quarantina di pannelli contenenti ognuno immaginette sacre e santini che raffigurano le personalità che hanno fatto grande la terra bergamasca da una prospettiva di sequela evangelica. Questi “frammenti” di devozione popolare sono stati raccolti con certosina pazienza da Luciano Tintori di Torre Boldone che in molti anni di ricerca, interpellando persone e andando per santuari e monasteri, è riuscito ad arricchire un invidiabile tesoro iconografico di natura agiografica.

Troveremo tutti i santi che vegliano sulla locale diocesi: da sant’Alessandro martire ai santi Narno e Viatore, da santa Grata a santa Teresa Verzeri. Un lungo elenco dove un posto speciale è occupato da Papa Giovanni XXIII. L’esposizione sarà aperta: sabato 23 aprile dalle 16 alle 21.30; domenica 24 e lunedì 25 aprile dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 21.30; da martedì 26 a venerdì 29 aprile dalle 16 alle 21.30; sabato 30 aprile dalle 16 alle 21.30; e domenica primo maggio dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 21.30. L’ingresso è libero.

 

PIACENZA - 9 Aprile - 28 Maggio 2016 - Mostra di Immagini e immaginette “SAN ROCCO E ALTRI SANTI PELLEGRINI - Stampe devozionali della raccolta Ziliani (Secc. XVI-XX)”

Sabato 9 aprile, alle ore 11 verrà inaugurata presso Kronos – Museo della Cattedrale di Piacenza la mostra sul tema “San Rocco e altri santi pellegrini. Stampe devozionali dalla raccolta Ziliani (secoli XVI-XX)”.

L’esposizione, è stata progettata e verrà allestita dall’Ufficio per i Beni culturali ecclesiastici della diocesi. L’apertura al pubblico sarà preceduta da un breve intervento sul percorso espositivo a cura del direttore del museo, architetto Manuel Ferrari, e da Susanna Pigri, Conservatore di Krinos - Museo della Cattedrale di Piacenza. Nelle sale del Museo dedicate alle esposizioni temporanee si potrà ammirare una selezione delle migliaia di stampe antiche e santini donati alla diocesi di Piacenza – Bobbio nel 2012 da don Sergio Ziliani, scomparso nei primi mesi del 2013.

Saranno esposte immaginette devozionali raffiguranti alcuni fra i santi “pellegrini”, che hanno fatto del viaggio di fede un aspetto importante dell’esistenza. Il tema è strettamente legato allo svolgersi dell’Anno giubilare e il tutto è stato reso possibile grazie alla straordinaria varietà di immagini presente nella collezione lasciata da don Sergio Ziliani alla diocesi nel 2012. Proprio dalla raccolta, infatti, sono state estrapolate le stampe che si possono ammirare sino al 28 maggio e che coprono l’arco temporale dal Cinque al Novecento. Tra le rarità esposte vi sono incisioni fiamminghe di Cornelis de Boudt e Theodorus van Merlen.

La prima parte della mostra sarà dedicata a un grande pellegrino, San Rocco, molto amato dai piacentini; la seconda parte propone la rappresentazione di santi altrettanto celebri come, ad esempio, San Giacomo Maggiore, San Cristoforo, ma anche meno conosciuti come le sante Valburga e Bona da Pisa.

L’esposizione, corredata di pannelli didattici con cenni agiografici sui santi considerati, ne indagherà l’aspetto figurativo connesso al tema del pellegrinaggio, ma permetterà di approfondire la conoscenza anche delle altre iconografie con cui vengono usualmente rappresentati.

 

PECETTO DI VALENZA (AL) - 1-31 Maggio 2016 - Mostra “MATER MISERICORDIAE - La Misericordia nelle immaginette devozionali”

In occasione del Giubileo della Misericordia e del mese mariano, presso la Chiesa Parrocchiale di Pecetto di Valenza (AL), dal 1 al 31 maggio, verrà presentata un'interessante esposizione di immagini sacre intitolata "Mater Misericordiae - La misericordia nelle immaginette devozionali".

Oltre 400 i santini esposti inerenti la tematica della Misericordia, provenienti dalle collezioni di Roberto De Santis, Marcello Vendemmiati, Margherita Alessio, Alessandra Barcaglia, Lorella Bocchio e Silvana Pestarino.

La mostra, curata dalle associazioni AQUERO e ViviAmo l’Arte con la competente collaborazione del Diac. Luciano Orsini, con il patrocinio della Diocesi di Alessandria, dell'AICIS - Associazione Italiana Cultori Immaginette Sacre e dell’OFTAL - Sezione di Alessandria, potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 18.00 (domenica compresa contrariamente a quanto indicato nella locandina).

MARINEO (PA) - 8-25 Maggio 2016 - Mostra di Santini “FRAMMENTI DI BELLEZZA”

Domenica 8 maggio, alle ore 18,00 nei saloni del Castello Beccadelli di Marineo (Palermo) sarà inaugurata la mostra di immagini sacre “Frammenti di bellezza” già organizzata negli scorsi anni a Bagheria a cura dell’associazione “Giuseppe Bagnera”. L’esposizione, che sarà curata sempre dall’associazione G. Bagnera di Bagheria.
Nella sede del maniero sarà ospitata una collezione di circa 250 santini che abbraccia lo spazio temporale di due secoli, l’800 ed il 900.
L’iniziativa che sarà presentata dal professore Enzo Buttitta e dal fotoreporter Angelo Restivo intende rimarcare la profonda religiosità popolare che promana dalle immaginette sacre nelle varie sfaccettature.
Le tecniche sono le più varie: xilografia, litografia, monocromo in seppia, immagini vestite, che riescono a cogliere particolari che altrimenti non sarebbero potuti emergere.
L’esposizione, che rimarrà aperta fino al prossimo 25 maggio, osserverà il seguente orario al pubblico: 10-12, 17-20.

 

SASSO MARCONI (BO) - 28-29 Maggio 2016 - Mostra di Santini “MADONNA DELLA MISERICORDIA NELL’EMILIA ROMAGNA”

Il prossimo 28 maggio, in occasione della Festa della Beata Vergine del Sasso, nella Parrocchia “San Pietro” di Sasso Marconi verrà inaugurata la Mostra di immaginette sacre sul tema: “La Madonna della Misericordia nell’Emilia Romagna”.
L’esposizione, curata dal nostro socio Pierluigi Benassi, sarà allestita sotto il Portico della Canonica ed avrà il seguente orario: Sabato 28 maggio dalle 09.00 alle 24.00 e domenica 29, dalle 09,00 alle 19.00.  Le immaginette esposte appartengono alla collezione privata di Pierluigi Benassi.

 

 CAVA DE’ TIRRENI (SA) - 11-19 Giugno 2016 - Mostra “L’ICONOGRAFIA DEL SANTO DI PADOVA NELLA DEVOZIONE POPOLARE”

Nell’ambito dei festeggiamenti “Sant’Antonio 2016”, il Convento francescano di Cava de’ Tirreni organizzerà dall'11 al 19 Giugno 2016, presso l'area museale del Santuario Francescano, una mostra di filiconia antoniana.
Il Convento di Cava dè Tirreni ha una storia che attraversa gli ultimi cinque secoli durante i quali sia la Chiesa di San Francesco che la comunità dei frati hanno costituito un punto di riferimento oltre che  religioso anche civile per la popolazione del luogo.
L’esposizione con il titolo “L’iconografia del Santo di Padova nella devozione popolare” sarà allestita nell’antica Biblioteca del Convento. Le immaginette che verranno presentate proverranno dalla collezione personale del socio Giuseppe Melone di Cava dè Tirreni.

 

 

LISTA ULTIMI SITI CATTOLICI


 Mercoledì 27 Aprile 2016

 

- Istituto santa Famiglia - Istituto di vita secolare consacrata per coppie di sposi. L'Istituto è aggregato alla Pia società san Paolo e parte integrante della Famiglia Paolina fondata dal Beato Giacomo Alberione.

- MI - Balbiano-Colturano - Parrocchia San Giacomo in Balbiano e Sant'Antonino in Colturano
Mensile 'La Quarta Campana' con curiosità e informazioni delle parrocchie di Colturano e Balbiano. Vi scrive il parroco e laici attivi. Sottolineatura sugli argomenti pastorali di carattere generale. - Diocesi: LODI

Venerdì 22 Aprile 2016

 

- RC - Reggio Calabria - Parrocchia-Santuario San Paolo alla Rotonda

 

- Musei Vaticani - Biglietteria