Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

MOSTRE, RICORRENZE ED INIZIATIVE VARIE 2013

 

In questa pagina troverete, di volta in volta, notizie dedicate ad iniziative e/o Mostre su soggetti di interesse comune: a tematica religiosa, collezionismo vario, recensioni su novità editoriali, ecc. Spero possa esservi utile!

Si declina, comunque, ogni responsabilità circa l'eventuale mancata realizzazione delle stesse o altre inesattezze, non imputabili a Cartantica, che si fa soltanto tramite delle informazioni.

Alcune delle iniziative vengono riportate anche se in ritardo, compatibilmente con gli aggiornamenti del sito.

 

2013

 

 

 

Carissimi,

È ora disponibile sul nostro sito la pagina nuova dell’apostolato della preghiera, con le intenzioni di preghiera del mese di gennaio 2014. Per leggerle, fate clic qui

Un caro saluto, auguri di buon feste e di un sereno 2014 sotto la protezione della Vergine Maria!

Romolo.

  Da alcuni appunti della Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli:

 

 

Nella calza della Befana, tra dolci e un po' di carbone, fate posto a un libro!

Per la notte del 6 gennaio vi proponiamo una selezione dei nostri titoli per bambini e ragazzi (ma anche per i genitori), tutti magnificamente illustrati e adatti anche a un utilizzo come strumento di formazione ed educazione nelle scuole. Come briciole per ritrovare la strada di quelle radici culturali che affondano nella tradizione orale, non ufficiale.

Ogni volume è acquistabile in libreria o dal nostro sito con lo sconto del 15%.

Massimiliano Micheli e Lenina Giunta
Capitan Calamaio

La penna è più forte della spada? Non accade nel reale, qualche volta può succedere nei sogni, molto spesso nei libri. In viaggio con Capitan Calamaio e la sua ciurma.
e il Libro Magico

Marianna Pacucci e Clara De Cristo
Nonni da favola



Per fortuna esistono ancora i nonni in questo mondo complicato, dove i piccoli e gli anziani hanno il bisogno di rinnovare le radici comuni e di essere protagonisti di un nuovo incontro fra le generazioni.

Andrea Biscaro
Mal di Terra
Illustrazioni di Carmela Leuzzi


Cinque storie nere per raccontare ai ragazzi il “Mal di Terra”: inquinamento, disastri ambientali, ecomafia.

Federica Sisti
Aspettando la farfalla


Iolanda, sin da bambina, si rifugia nel suo diario e, con sofferenza, esprime, attraverso la scrittura, i desideri più nascosti e repressi.

a cura di Barbara De Serio
Costruire storie.
Letture creative a scuola
Premessa
di Antonella Cagnolati


Per approfondire la valenza educativa dei percorsi di educazione alla creatività e di promozione della lettura.

Manlio Triggiani
Favole pugliesi
Prefazione di Raffaele Nigro


"C'erano una volta un'asina, una pecora e un maiale." Sessanta favole per sessanta "parole" per sessanta illustrazioni.

Anna Baccelliere
I grandi non capiscono mai niente
I bambini ci spiegano la vita
Illustrazioni di Chiara Gobbo



La saggezza dei bambini facilita l'incontro di due mondi che si allontanano.

Alessio Viola
Il ricordo è un cane che ti azzanna


L'infanzia è una terra sconosciuta, da attraversare con prudenza e amore, così tanto affidata al mondo degli adulti perché questi non se ne prendano carico totalmente.

Anna Bossi, Liliana Carone
L'insalata era nell'orto
Favole da mangiare



L'arte di mangiare nella saggezza di una nonna. Protagonisti gli alimenti di tutti i giorni: il latte, il pane, la pasta, i dolci, gli ortaggi, la frutta...

 

Anna Baccelliere, Liliana Carone
In punta di stella
Racconti, pensieri e rime per narrare la Shoah



Raccontare ai bambini l’orrore della Shoah e insegnare la tolleranza e il rispetto dell’altro.

Federica Sisti
Le avventure di Cesarino nel campo dei miracoli
Illustrazioni di Michele Barone



Cesarino rappresenta l’universo infantile, in tutte le sue diverse sfaccettature, positive e negative.

Teresa Petruzzelli
Le storie di Bimba
Illustrazioni di Andrea Dentuto



Bimba è una ragazzina curiosa, impertinente e allegra, con un cappottino rosso e le scarpe sempre lucide, anche se gira il mondo, cammina in ogni città, paese, borgo, piazza, pozzanghera, a caccia di solitudini.

Eugenio Scardaccione
Tu semini. Io raccolgo
Genitori in gamba non si nasce, si diventa

Prefazione di A. Pellai. Illustrazioni di G. Zavalloni


Nei meandri difficili della relazione tra genitori e figli

 

Angelo Buonsante
Sapore di Pace



La storia dell'amicizia tra due ragazzi, Nino e Giosuè – uno cristiano, l'altro ebreo – in un tempo, la seconda guerra mondiale, e in un luogo, la Puglia, che diventano universali.

 

 

Da

Vittorio Paparozzi, straordinario presepista, ha realizzato il più grande e bel presepio di Viterbo

Il Bambinello del presepe
di Vittorio Paparozzi

Viterbo VIDEO
Il vivaista Vittorio Paparozzi, appassionato presepista, ha allestito quello che si può definire il più bel presepe di Viterbo.
Straordinario amico del presepio, Vittorio è autodidatta e ha maturato uno stile personale inconfondibile, nelle ariose scene ispirate a scorci e borghi della Palestina.
Il presepe si può ammirare nel Vivaio Paparozzi, a Viterbo in Via Vico Quinzano tel. 0761 305113. L'ingresso è gratuito.
Email vivaiopaparozzi@alice.it.
Ripresa con iPhone di Mauro Galeotti per il quotidiano www.lacitta.eu

1 - VIDEO Vittorio Paparozzi ha allestito il più bel presepe di Viterbo, eccolo visto di giorno
2 - VIDEO Vittorio Paparozzi ha allestito il più bel presepe di Viterbo, eccolo visto di notte

 

 

LISTA DEI SITI CATTOLICI
www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

 


Martedì 31 Dicembre 2013

- Fondazione Segni Nuovi - Verona
- Vita Cattolica - Cremona
- Coro Santa Maria Assunta - Cernusco sul Naviglio (MI)
- BO - San Giovanni in Persiceto - Parrocchia di Castagnolo
- TA - Taranto Lama - Parrocchia Regina Pacis
- Rossoporpora (a cura di Giuseppe Rusconi)

 


Lunedì 30 Dicembre 2013

- Associazione San Patrizio - Parrocchia San Patrizio - Colle Prenestino - Roma
- Missione dei Frati Minori Conventuali in Burkina Faso

- Angelo Macrì Cantautore
E' il cantautore che ha vinto il Premio della Critica 2013, al Festival Nazionale di Musica Cristiana 'Una Canzone per Papa Francesco'.

- SA - Salerno - Parrocchia Santa Maria dei Barbuti - Chiesa Sacra Famiglia di Fratte
- BR - Brindisi - Parrocchia Cristo Salvatore
- Leparolesante (Blog di Laura Cesarano)


Venerdì 27 Dicembre 2013

- F.A.Ri.T. - Federazione Attività Ricreative Trieste

- Priorato Confraternite Chiavari (GE)
Sito del Priorato delle Confraternite della Diocesi di Chiavari con notizie e informazione sulle singole Confraternite aderenti

- OFS - Ordine Francescano Secolare - Fraternità Sacro Cuore San Raffaele - Milano

- RM - Roma - Basilica Sacro Cuore di Cristo Re
Sito ricco di informazioni sul foglio settimanale e attività dei vari gruppi che ne prendono parte, sugli eventi e i momenti di preghiera comunitaria. Un angolo web per conoscere meglio questa Comunità Parrocchiale di Cristo Re, che è affidata ai sacerdoti del Sacro Cure di Gesù.

- SS - Sassari - Parrocchia Sacro Cuore di Gesù


- TR - Orvieto - Parrocchia Sant’Andrea e San Bartolomeo
Il sito descrive il monumento della collegiata di Sant'Andrea e San Bartolomeo dell'anno 1013 e le attività della comunità parrocchiale. Molto interessante la parte storica e molto ricca la biblioteca per approfondimenti personali e supporto all'evangelizzazione.

- Fondazione Progetto Uomo Onlus - Belluno


Lunedì 23 Dicembre 2013

- Azione Cattolica - Diocesi Mantova
- VA - Bisuschio - Movimento Chierichetti Bisuschio
- PD - Montegrotto Terme - Parrocchia San Pietro Apostolo


Venerdì 20 Dicembre 2013

- CEIS - Centro Italiano di Solidarietà - Belluno

- UNITALSI - Porto d'Ascoli
Descrizione e attività del gruppo interparrocchiale dell'UNITALSI di San Benedetto del Tronto delle parrocchie di Porto D'Ascoli

- Santalessandro - Settimanale della diocesi di Bergamo
E' il nuovo settimanale online della diocesi di Bergamo: cultura, vita delle parrocchie, attualità, società, politica. Una piazza virtuale dove potersi confrontare e scambiare esperienze.

- Don Silvano Daldosso, missionario in Mozambico

- Suore Salvatoriane - Provincia Sudtirolese - Merano (BZ)


Giovedì 19 Dicembre 2013

- Associazione Cardoner - Trieste
- Movimento per la Vita - Cremona
- Caritas Frosinone-Veroli-Ferentino
- Rete di Accoglienza Diocesana - Belluno-Feltre
- Un mondo di speranza – Verona
- Coro Laudate Dominum - Positano (SA)


Mercoledì 18 Dicembre 2013

- Fratres - Gruppo Donatori Sangue Sant'Anna - Lucca
- Caritas Albenga-ImperiaCentro di Spiritualità Sul Monte - Castelplanio (AN)
- AV - Banzano di Montoro Superiore - Parrocchia San Valentiniano Vescovo
- Cardinale Celso Costantini (1876-1958)
- Scuola Diocesana di formazione all'impegno sociale e politico - Verona



Martedì 17 Dicembre 2013
- AMCI - Associazione Medici Cattolici Italiani - Torino

- Diocesi Bolzano-Bressanone - Seminario Maggiore
- Abbazia Benedettina - Cava de' Tirreni
- Che risposta o Dio ti posso dare? - Luciano Gandini
Canzoni di ispirazione cristiana che esprimono un cammino di fede dell'autore, evidenziando i messaggi evangelici.
- Cappella Musicale Arcivescovile Santa Maria dei Servi - Bologna
- Congregazione delle Suore Carmelitane delle Grazie - Bologna


Lunedì 16 Dicembre 2013

- Movimento per la Vita - Firenze

- Caritas Latina
Il sito della Caritas Diocesana di Latina-Terracina-Sezze-Priverno: un portale che contiene tutti gli aggiornamenti sui servizi e le attività Caritas, e sugli interventi nelle emergenze.

- Musical 'Salvate Gaia' - ... e se Dio decidesse di ...
E' il sito di presentaszione del musical Salvate Gaia, dove il protagonista principale è Dio, che stanco di come l'uome stà distruggendo il pianeta, insieme a tutti i valori cristiani, decide di intervenire di persona per dissuadere l'umanità dall'autodistruzione.

- Antifone Libere - Piernicola Dalla Zeta
Una libera interpretazione dei racconti evangelici. Plauso vescovile e Premio New York Space, Festival della canzone italiana di New York 2013.

- BO - Bologna - Comunità San Giovanni - Chiesa San Salvatore

- La settimana con Gesù (Blog a cura dei Missionari della Via)
Blog che propone un semplice commento al Vangelo della domenica per meditarlo e viverlo, così da camminare insieme sulla Via di Gesù.


Venerdì 13 Dicembre 2013

- Mater - Opera Rock Musical
Mater, il Musical che mette in risalto la vita della Madonna nella sua esistenza di donna e sposa insieme a Giuseppe, con i suoi pensieri, desideri, ai quali rinuncerà per seguire la volontà di Dio che l'ha scelta come Madre di Gesù.

- Amici in coro - Campalto (VE)
- Benedettini - Abbazia di Marienberg - Burgusio (BZ)

- RC - Polistena - Parrocchia Santa Marina Vergine
Nella Diocesi di Oppido Mamertina-Palmi, una Parrocchia del profondo Sud che cerca di crescere insieme al resto del Paese.

- CE - Recale - Parrocchia Santa Maria Assunta
- Pastorale Giovanile Vocazionale - Frati Minori Cappuccini - Veneto
- Sulla Strada onlus - Attigliano (TR)


Giovedì 12 Dicembre 2013

- Caritas La Spezia-Sarzana-Brugnato

- Canti Cristiani - Chi canta prega due volte (a cura di David Frassi)
Questo sito è il frutto del lavoro di raccolta video e accordi utilizzati per l'animazione degli eventi liturgici, Messe, Adorazioni, Battesimi, Matrimoni, Cenacoli di Preghiera, etc. Si passa da Canzoni Cattoliche (es: Parrocchali, Focolarini, RnS, Neocatecumenato) fino ad arrivare ad alcuni bellissimi canti Evangelici.

- Suore Francescane dell’lmmacolata
- Salesiani - Istituto Rainerum - Bolzano
- NA - Soccavo - Parrocchia Santi Apostoli Pietro e Paolo

- GE - Genova - Parrocchia San Martino d'Albaro
Sito che presenta il progetto del Centroincontri, una grande struttura polifunzionale per i giovani e per i parrocchiani di San Martino d'Albaro (Genova). Diocesi: GENOVA -

- Luci nel Mondo new
Luci nel Mondo è una testata giornalistica e associazione Onlus nata all'interno  del Centro missionario Diocesano di Verona. Produce videoreportage dal sud del mondo, cura trasmissioni televisive, realizza prodotti multimediali con l'obiettivo di prestare la sua voce e i mezzi informativi di cui dispone a tutti coloro che sotto ogni clima e ad ogni latitudine, non hanno voce per farsi udire.


Mercoledì 11 Dicembre 2013

- M.A.S. Movimento Apostolico Sordi - Bari

- Movimento per la Vita - Giovani ProLife - Toscana new
Il MpV Toscana Giovani raccoglie tutti i giovani dai 15 ai 35 anni che aderiscono al Movimento per la Vita. I principali nuclei si trovani a Firenze, Prato e Siena. Noi giovani toscani ci incontriamo a Firenze una volta al mese per parlare dei temi e delle questioni relative al diritto alla Vita: non solo aborto, ma anche eutanasia, fecondazione artificiale, sperimentazioni scientifiche, politiche demografiche, sostegno alla famiglia, tutela dell'ambiente.

- Centro San Domenico - Bologna

- Chiesa medievale San Lorenzo - Varigotti (SV)
Chiesa medievale restaurata grazie all'Associazione 'Amici di San Lorenzo' che le ha restituito dignità e accessibilità, per conto della Diocesi di Savona nella tutela e l'utilizzo dell'area, provvedendo in particolar modo alla manutenzione, conservazione e difesa del monumento. Don Luigi Giussani vi portò spesso i suoi ragazzi, iniziando un percorso spirituale che diverrà il movimento ecclesiale 'Comunione e Liberazione'.

- VA - Velate - Parrocchia Santo Stefano new cei 0000
- TP - Marsala - Parrocchia Sant'Anna
- Fondazione Sant'Ignazio - Trento


Martedì 10 Dicembre 2013

- FACI - Federazione Associazioni del Clero in Italia

- Santuario-Basilica Sant'Antonio di Padova - Milano
Il Santuario di Sant'Antonio di Padova di Milano è una Basilica Minore Romana. In questo sito sono riportati la storia e gli eventi che lo caratterizzano. Festa patronale il 13 giugno.

- Congregazione delle Sorelle della Sacra Famiglia - Verona
- OFM Cappuccini - Collegio San Lorenzo da Brindisi - Roma
- VE - Tessera e Ca' Noghera - Comunità Santa Maria Assunta e Santa Caterina

- Footprints of Jesus (a cura di Fr. Giorgio di Dio, ocd)
Un sito e un Blog di 'informazione' e non di 'formazione': per sapere prima di discutere attorno al cristianesimo. E di dialogo. E di preghiera.



Lunedì 9 Dicembre 2013

- AMCI - Associazione Medici Cattolici Italiani - Napoli

- Gruppo di Preghiera di Padre Pio - Cattedrale Civitavecchia (RM)
Il sito si propone di aiutare i figli di Padre Pio ad applicare il regolamento dei gruppi di preghiera facendo almeno due incontri mensili sia sulla formazione sia sulla adorazione meditata alla scuola di Padre Pio.

- Santuario Santa Rita da Cascia - Torino
- Benedettine - Monastero San Giovanni Battista - Subiaco (RM)
- FR - Veroli - Le parrocchie di Veroli centro
- SS - Sassari - Parrocchia San Francesco d'Assisi


Martedì 3 Dicembre 2013§

- Centro Diocesano Domus Pacis - Legnago (VR)
- Monache Serve di Maria - Monastero di Arco (N)
La vita claustrale ha una sua peculiarità per le serve del Magnificat: una comunità non può essere una enclave atemporale, nemmeno se è 'di clausura'. Oggi è più faticoso trovare la propria identità autentica e spazi non condizionati; le monache Serve di Maria aprono perciò la loro casa a chiunque desideri vibrare nell'esperienza dell'essenzialità, ritrovare il nucleo originario di se stesso, aprirsi a nuovi orizzonti


- Giuseppini del Murialdo - Comunità Murialdo - Trentino Alto Adige

Telepace Holy Land TV
E' l’unica televisione cattolica europea presente in modo stabile in Terra Santa. Il suo obiettivo principale è quello di portare in tutto il mondo i luoghi santi della Cristianità e il messaggio evangelico da essi irradiatosi, di far conoscere la vita della chiesa Madre di Gerusalemme e dei cristiani di Terra Santa, e di incoraggiare i pellegrinaggi.

- Museo Diocesano - Belluno-Feltre

- Centro Pastorale Giovani Lago Bresciano - Desenzano (BS)
Ci mettiamo al servizio degli adolescenti e dei giovani del nostro vicariato (che comprende 24 parrocchie), con proposte formative, pastorali, ricreative e favoriamo il collegamento con la pastorale diocesana.


Lunedì 2 Dicembre 2013

- Fratres - Gruppo Donatori Sangue - Regione Toscana

- Cammino dei Protomartiri Francescani
Cammino di pellegrinaggio a piedi che attraversa i paesi di nascita dei primi martiri francescani, sino alla meta che è il Santuario dei Protomartiri Francescano. Pellegrinaggio alla riscoperta dei luoghi francescani dell’Umbria ternana.

- Claveriane - Suore Missionarie San Pietro Claver

- Francescani - Terzo Ordine Regolare - Franciscanum.it
Il sito offre: una sintesi storica dei Francescani del Terzo Ordine Regolare; l’elenco dei Santi e Beati appartenenti al Terzo Ordine Francescano, Secolare (OFS) e Regolare (TOR); la rivista internazionale di studi 'Analecta TOR' e i suoi contenuti dal 1913 ad oggi; segnalazione di alcune pubblicazioni.

- CE - Maddaloni - Parrocchia Santa Margherita Vergine e Martire
- PU - Montecchio - Parrocchia Santa Maria Assunta


Lista dei Siti Cattolici in Italia - http://www.siticattolici.it - info@siticattolici.it

LaChiesa Liturgia: http://www.lachiesa.it/liturgia
Enciclopedia Santi e Beati:  http://www.santiebeati.it

 



 



LA VOCE CATTOLICA

Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica

www.lavoce.an.it

n°46/2013

Ancona, venerdì 27 dicembre 2013

San Giovanni, apostolo ed evangelista, custode della Madre di Dio

 

A cura del Prof. Giorgio Nicolini

Tel./Fax 071.83552 - Cell. 339.6424332

Posta Elettronica: redazione@lavocecattolica.it

Gc 1,17 Ogni buon regalo e ogni dono perfetto viene dall'alto e discende dal Padre della luce

Riceviamo e volentieri pubblichiamo per un aiuto: DAL MONASTERO DELLE CARMELITANE DI BIELLA (La Voce Cattolica si associa all'appello) - Una fraternità che prega per te

Carissimi fratelli e sorelle: auguri!

La nostra Cappella è stata ricavata nella vecchia stalla della cascina ora diventata Monastero; questo ci fa sentire ancora di più in questo Natale l’importanza di diventare “mangiatoia” per tutti, per ogni fratello e sorella che vogliono sostare a rifocillarsi del Signore Gesù attraverso l’ascolto del silenzio, della preghiera carmelitana, del canto..
La consapevolezza di avere un cuore – mangiatoia ha una portata missionaria!
Se nel nostro cuore diciamo il nostro sì alla vita di Dio, la nostra esistenza diventerà segno per chi è in ricerca, per ogni uomo che vuole la verità, per ogni smarrito che cerca indicazioni per incontrare il senso della vita.
Facciamo di questi giorni natalizi una continua festa dell’amore: alleniamoci alla palestra del bene! Cogliamo i segni di speranza che Dio mette sul nostro cammino!
Auguri a tutti con tanta riconoscenza per ogni gesto di vicinanza che da voi riceviamo: porteremo nella Notte Santa i vostri bisogni e i vostri sogni, ogni vostra sofferenza e dolore, perché nessuno si senta solo, ma legati insieme dalla forte cordata dell’amore! Dio vi ricompensi per la vostra bontà!

Le vostre Sorelle carmelitane di Biella - Monastero Mater Carmeli - Via  del Bottegone,9 - 13900 BIELLA - monastero@carmelitanebiella.it - www.carmelitanebiella.it

Un grazie di cuore  a tutti i fratelli e sorelle che ci aiutano contribuendo all’operazione “ metro cubo gas “ e “operazione sacchetto pellets”! Grazie a quanti stanno visitando il nostro “mercatino di Natale”, che rimarrà aperto fino all’Epifania dalle 9 alle 12 e dalle 16,00 alle 18,00
Per quanti desiderano ricordare i loro cari con celebrazioni di messe possono inviare la loro offerta ( €12,00) utilizzando:
- Conto Corrente Postale n°58480617 - - Biverbanca IBAN IT 60 K 06090 22302 000018775033
- Banca Sella IBAN IT 55 D 03268 22304 053890055480

******

www.telemaria.it

Emittente Televisiva Cattolica in Internet

TRASMISSIONI INTERNAZIONALI MEDIANTE LA RETE INTERNET


AIUTA anche tu TELE MARIA 

******

CALENDARIO 2014 di TELE MARIA in dono

CALENDARIO 2014 di TELE MARIA - http://www.telemaria.it/calendario2014.htm - SCARICA in formato PDF e DIFFONDI ai tuoi conoscenti (e puoi anche inserire nei tuoi Siti Internet) il CALENDARIO 2014 di Tele Maria con vivaci illustrazioni a colori, che TELE MARIA dona ai suoi utenti, per accompagnarli in ogni mese dell'anno, e contenente in ogni mese dell'anno l'illustrazione di alcuni dei più importanti Santuari delle Marche, "Terra di Maria" (Giovanni Paolo II) - Scarica il Calendario cliccando sull'indirizzo seguente (tempo di scaricamento circa due minuti): http://www.telemaria.it/calendario2014.htm

******

Ancona, sabato 28 dicembre 2013 - FESTA DEI SANTI MARTIRI INNOCENTI

Si propone oggi il commento del compianto don Oreste Benzi al Vangelo odierno Mt 2,13-18

"Quei bambini massacrati da un Erode ubriaco d'invidia, sono martiri e quindi santi. Quale differenza tra quei bambini e quelli che oggi vengono massacrati con l'aborto? Nessuna, perché i bambini di Betlemme furono uccisi in odio a Gesù; i bambini che vengono resi poltiglia nel seno della madre, sono uccisi in disprezzo al comando di Dio. "Non uccidere". Io propongo di dichiarare santi tutti i bimbi che vengono uccisi. L'opinione pubblica è la prima causa dell'assassinio dei bimbi nel seno materno. Si dice: "La madre può fare quello che vuole del suo corpo". Ma con l'aborto non si lede il corpo della madre, ma il corpo del bambino. Si dice ancora: "La madre deve poter fare la scelta che vuole". E' un assurdo. Una madre non uccide i suoi figli! Altri responsabili sono i medici che spengono la vita di queste creature. Con l'ecografia dovrebbero far vedere la gioia del bimbo che vive. Poi, come possono guardare negli occhi i loro figli, quando hanno spento lo sguardo di tanti bambini? Infine l'orrore: quei bambini vengono fatti a pezzi senza anestesia. Signore, fa che entri nel cuore di tutti l'urlo muto e disperato di quei 180 mila bambini massacrati ogni anno in Italia e 40 milioni nel mondo."

PROPOSTA DI ISTITUZIONE DI UNA MEMORIA LITURGICA denominata dei “SANTI NON NATI” oppure denominata dei “BAMBINI NON NATI”

all'indirizzo Internet seguente: http://www.lavocecattolica.it/memoria.liturgica.htm

AIUTA LA VITA E LA FAMIGLIA! DIFENDIAMO I NOSTRI BAMBINI E I NOSTRI RAGAZZI. FIRMA ANCHE TU!  All'indirizzo:

Riceviamo da Notizie Pro Vita e volentieri pubblichiamo:
Da: Antonio Brandi - ProVita [mailto:antonio.brandi@notizieprovita.it] Inviato: giovedì 26 dicembre 2013 22:06

Oggetto: Dobbiamo difendere i nostri bambini ed i nostri ragazzi

Mi chiamo Antonio Brandi e sono il responsabile della "Campagna Pro Vita". Ti scrivo per comunicarti che abbiamo poco tempo per difendere i nostri bambini ed i nostri ragazzi contro la Strategia dell’UNAR e le direttive dell’OMS. L’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), che opera all’interno del Dipartimento delle Pari Opportunità, ha già iniziato la sua campagna di indottrinamento dei nostri bambini, dei nostri ragazzi e degli insegnanti nelle scuole e nelle università sulla cosiddetta “identità di genere” e sulla “parità di tutti gli orientamenti sessuali”:

- corsi di formazione all’Università di Padova,
- lezioni di aggiornamento per gli insegnanti organizzati dal Comune di Venezia,
- istruzioni ai giornalisti su come scrivere riguardo le tematiche LGBT,
- fondi stanziati dalla Statale di Milano ad organizzazioni LGBT a scopo “educativo”,
- scuole come il Mamiani di Roma che non si riferiscono più a padre e madre ma a genitore uno e genitore due.

Anche le direttive dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sono state riprese nel Decreto Legge Carrozza che all’art. 16, lettera d, finalizza “la formazione dei docenti all’aumento delle competenze relative all’educazione, all’affettività, al rispetto delle diversità e delle pari opportunità di genere ed al superamento dei stereotipi di genere”.
Questo significa che presto la macchina istituzionale, i media e i giornali promuoveranno sempre di più la parità di tutti gli orientamenti sessuali e dell’identità di genere (omosessuale, lesbica, bisessuale, transessuale, uomo e donna). Il pretesto classico saranno le “pari opportunità” e la “non’discriminazione”.

Abbiamo poco tempo, firma anche tu la petizione contro la “Strategia” dell’UNAR e le direttive dell’OMS per difendere i nostri bambini ed i nostri ragazzi.
La petizione sarà indirizzata a: il Presidente del Consiglio dei Ministri; il Ministro degli Interni; il Ministro dell’Istruzione; il Ministro per le Pari Opportunità; il Ministro della Salute; l’Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza; la Commissione Parlamentare per l’infanzia.
Gli italiani sono per la difesa dei bambini e per la famiglia naturale. Non permettiamo ad una minoranza ricca ed agguerrita di capovolgere tutti i parametri antropologici sui quali si è sviluppata la società umana per millenni!

Se non hai ancora firmato, affrettati e non dimenticare di inoltrare questa e-mail a tutti i tuoi contatti. Non possiamo chiudere gli occhi davanti a questa vera e propria battaglia per la Vita, per la Famiglia e per la Natura. Affrettati. Ti prego di inoltrare questa email ai tuoi conoscenti invitandoli a firmare la petizione. Il tuo contributo è molto importante. Grazie in nome di tutti i bambini!

Firmato: ANTONIO BRANDI - Notizie Pro Vita

PS: Abbiamo poco tempo ed il tuo contributo è molto importante. Non chiudiamo gli occhi davanti a questo attacco grave e premeditato contro la Vita e la Famiglia! Inoltra questa email ai tuoi amici e parenti invitandoli a firmare la petizione a

http://www.prolifenews.it/petizione-contro-la-strategia-dellunar-e-le-direttive-delloms-proteggiamo-bambini/

AVVERTENZE

Le iscrizioni e le cancellazioni possono essere effettuate direttamente dal sito www.lavoce.an.it
Questo messaggio viene inviato a circa 15.000 indirizzi presenti nella Lista dei Contatti di "LaVoceCattolica/OperadellaVita". Tali indirizzi presenti nella Lista sono stati registrati o per richieste esplicite di iscrizione o per contatti avuti o per segnalazione di altri in quanto persone interessate o da elenchi e servizi di pubblico dominio e talvolta risultano registrati anche per errore. In ottemperanza della Legge 175 del 31/12/1996 e delle nuove norme del Testo Unico, entrate in vigore dal 1° gennaio 2004 (articoli 136, 137 e 138 del Titolo XII, riguardanti le modalità dell'attività di giornalismo e delle espressioni letterarie ed artistiche), il presente messaggio non può essere considerato "spam" poiché contiene la possibilità di essere rimosso da invii ulteriori. Nel caso, pertanto, queste comunicazioni non fossero di tuo interesse, o ti fossero pervenute per errore, in ogni momento sarà possibile modificare o cancellare in modo diretto il tuo indirizzo mediante i collegamenti sottostanti. Il Prof. Giorgio Nicolini è il solo responsabile del trattamento dei dati, a cui ci si può rivolgere anche telefonicamente per un contatto diretto e personale e per ogni eventuale problema: Tel./Fax 071.83552 - Posta Elettronica: operadellavita@operadellavita.it

******

LA VOCE CATTOLICA

Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica

www.lavoce.an.it

n°45/2013

Ancona, giovedì 26 dicembre 2013

 Santo Stefano, protomartire - primo Patrono di Ancona

A cura del Prof. Giorgio Nicolini
Tel./Fax 071.83552 - Cell. 339.6424332 - Posta Elettronica: redazione@lavocecattolica.it

IL SASSO DI SANTO STEFANO (30-40 d.C.)

e “la sosta” della Santa Casa di Nazareth in Ancona, nel 1295

Tratto dal libro del Prof. Giorgio Nicolini

“LA VERIDICITA’ STORICA DELLA MIRACOLOSA TRASLAZIONE

DELLA SANTA CASA DI NAZARETH A LORETO”

Una prima digressione. In me sorge anche un interrogativo “misterioso”: perché la Santa Casa “ha sostato” sulla collina di Posatora “proprio” per “nove mesi”?… Forse per “richiamare” “qualcosa”?… Forse “persino” come un simbolico e spirituale riferimento al nome e alla topografia di Ancona, abitata dagli uomini dai più antichi tempi della preistoria, e che - secondo Dionigi d’Alicarnasso - furono addirittura i primi abitanti d’Italia? Reperti archeologici ed umani ritrovati nel 1962 sul Monte Conero, retrostante Ancona, sembrerebbero infatti datare la presenza dell’uomo su questi luoghi a decine di migliaia di anni fa (nel libro che ne tratta si parla di più di 100.000 anni fa: cfr. F. Burattini, Guida del Monte Conero, Aniballi, Ancona, 1985, p.29).
La parola “Ankon” deriva inoltre dai naviganti greci che, veleggiando lungo la costa, indicavano con quel termine.... (continua)

Cfr. Sito Internet :www.fuocovivo.org/MOVIMENTO/lavitaumana.html

www.lavocecattolica.it/lettera.presidente.repubblica.html

******

Venerabile MARIA D’AGREDA (1602-1665) - LA MISTICA CITTA’ DI DIO

n.209. Poiché l'ubbidienza mi ha ordinato di spiegare più esattamente questo punto per la sorpresa che può causare, dico inoltre che la casa di Zaccaria ed Elisabetta, dove avvenne la visitazione, si trovava nel medesimo luogo dove adesso questi divini misteri sono venerati dai fedeli e dai pellegrini che accorrono o vivono nei santi luoghi della Palestina. Anche se la città di Giuda andò in rovina, il Signore non permise che si cancellasse del tutto la memoria di luoghi così venerabili, dove erano stati compiuti tanti misteri e che erano stati consacrati dai piedi di Maria santissima, di Cristo Signore nostro, del Battista e dei suoi santi genitori. Così, gli antichi fedeli, che edificarono quelle chiese e ripararono i luoghi santi, ricevettero luce divina per conoscere con essa e mediante qualche tradizione la verità su tutto e rinnovare la memoria di così ammirabili misteri, affinché godessimo del beneficio di venerarli ed adorarli noi fedeli che viviamo adesso, professando e confessando la fede cattolica nei sacri luoghi della nostra redenzione... (continua)

 

 

CALENDARIO STORICO DEI CARABINIERI

 

 

il Comandante generale dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, ha presentato il Calendario storico dell'Arma 2014 che, l'anno prossimo, festeggia i duecento anni di vita, giunto quest'anno a una tiratura di 1.300.000 copie, di cui 8.000 in lingue straniere (inglese, francese, spagnolo e tedesco).

 

 

Cari amici, con questo bollettino di dicembre (clicca qui per aprirlo), che arriverà a breve anche nelle vostre case, auguriamo alle vostre famiglie un santo e sereno Natale del Signore.

Facciamo spazio al Bambino Gesù nel nostro cuore e apriamogli le porte perché possa davvero nascere dentro di noi! La Madonna e San Filippo Neri con Sant'Ignazio, nostri patroni, intercedano per voi affinché Dio vi ricompensi per il bene che ci fate e ci volete.

Chiediamo a tutti voi anche un aiuto per sostenere la nostra realtà, composta da 11 seminaristi e 7 Sacerdoti, che ha bisogno di molte preghiere e anche di un sostegno concreto per poter andare avanti e continuare l'opera intrapresa.

Per aiutarci potete:

- fare un bonifico bancario a: c/c Bancario n° 107081 - BANCO POPOLARE SOC. COOPERATIVA di Pontremoli IBAN: IT70G0503469960000000107081 - intestato a “Opera di Maria Madre della Chiesa”

- utilizzare il nostro conto corrente postale: c/c Postale n° 35483569 intestato a: “Opus Mariae Matris Ecclesiae” Via dei Menhir, 8 54028 Filetto (MS)

- utilizzare il modulo Paypal presente sul nostro sito, www.opusmariae.it.

Grazie di cuore.
Buon Natale e felice anno nuovo!

 

 

 

 

 

 

Invito
                                             

Comunicato stampa del 16 dicembre 2013

12^ Edizione delle “Giornate della Solidarietà” – Concorso Scolastico Rachelina e i Giovani, cerimonia di premiazione degli studenti.


Si concludono a Pietradefusi, sabato 21 dicembre alle ore 9,30, presso l’Incanto Park Hotel, Le Giornate della Solidarietà, iniziativa promossa dalla Fondazione Rachelina Ambrosini, giunta quest’anno alla dodicesima edizione. Studenti provenienti dalla Campania e dalle regioni vicine del Molise e della Puglia, presenteranno i loro lavori dedicati quest’anno, Anno della Fede, al dialogo interreligioso. Agli organizzatori della manifestazione, è da poche ore giunto il Messaggio del Santo Padre, Papa Francesco, che con un beneaugurante saluto e la benedizione apostolica, da partecipare a tutti i convenuti, incoraggia “l’impegno a seguire il Signore sul luminoso esempio della Venerabile Serva di Dio Rachelina Ambrosini”. Quante emozioni in una giornata che anticiperà il Natale alla presenza di uomini e donne che silenziosamente sono impegnati per una vita semplicemente più umana e giusta per tutti. Al Concorso Scolastico dettato dal Comitato Scientifico della Fondazione Ambrosini, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università della Ricerca, e con il patrocinio della Presidenza del Senato, della Regione Campania e dell’Unione dei Comuni del Medio Calore, hanno risposto scuole in rappresentanza di 9 regioni italiane e 3 scuole straniere. Vincitori dell’ambita Medaglia del Presidente della Repubblica sono stati gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Pettoranello – Castelpetroso in provincia di Isernia. Le precedenti Giornate dedicate all’ascolto e alla premiazione degli studenti si sono svolte il 16 novembre a Milano, il 1°dicembre a Manila e il 7 dicembre a Salerno.

Dalla segreteria della Fondazione Ambrosini.

Fondazione Rachelina Ambrosini
Corso Luigi Cadorna n.7 – Venticano 83030 (Avellino)
Bari - Benevento – Padova - Roma - Salerno
tel. 0825 965201 – cell. 339 4465559 –


www.fondazionerachelinambrosini.it
  e.mail: fondazioneambrosini@alice.it

 

 

 

 

La Leonpresepi.it, sito internazionale sull’arte presepiale, anche quest’anno ha indetto un concorso che premierà il presepe più bello. La partecipazione è totalmente gratuita !

Pubblica la foto più bella del tuo presepe e cerca di ottenere il maggior numero di consensi.

I premi, per i due presepi che riceveranno il maggior numero di "Mi Piace", saranno i seguenti:

1. Primo Classificato: riceverà un weekend per due persone nella meravigliosa località del Cilento, Ascea. Visita la struttura ricettiva: Villa Serra d' Elci
2. Secondo Classificato: riceverà un weekEnd in una delle località italiane scelte da Hermitage Travel srl.

Per maggiori informazioni e per la modalità di partecipazione collegati al sito www.leonpresepi.it

LeonPresepi.it

 

 

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHEOLOGICI    
DELL’ETRURIA MERIDIONALE  PER LE PROVINCE DI SASSARI E NUORO  PER LE PROVINCE DI CAGLIARI E ORISTANO

MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA

Inugurazione della mostra
 
La Sardegna dei 10.000 Nuraghi - Simboli e miti dal Passato

14 dicembre 2013 ore 16,30

 

 

Bronzetto

Verrà inaugurata il 14 dicembre 2013 nella splendida cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, e si protrarrà fino al 16 marzo 2014, la mostra La Sardegna dei 10.000 Nuraghi. Simboli e miti dal Passato.
È la prima volta che la civiltà nuragica della Sardegna è protagonista a Roma e lo fa attraverso una esposizione di grande fascino, che svela i segreti di una civiltà antichissima come quella che ha realizzato i nuraghi e che dalla Sardegna ha intessuto relazioni commerciali e culturali con le altre popolazioni insediate nel Mediterraneo, e anche con l’Etruria meridionale. Mai prima d’ora i bronzetti sardi qui rinvenuti erano stati esposti accanto a quelli ritrovati sull’isola.
Sviluppatasi in un lungo arco cronologico, tra l’età del Bronzo e gli inizi dell’età del Ferro (XVII-IX sec. a.C.), la civiltà nuragica, che prende nome dal singolare e imponente monumento che la caratterizza, il nuraghe, spicca nel panorama dell’Europa antica per varietà e ricchezza delle sue manifestazioni culturali.

Tra XVII e XIII sec. a.C. l’occupazione sistematica e capillare del territorio portò all’edificazione di migliaia di nuraghi sia semplici che complessi, distribuiti in sistemi insediativi costituiti da un numero variabile di torri, di abitati e di luoghi di culto funzionali al controllo delle risorse. Oggi queste architetture megalitiche, i cui elevati si ergevano in origine ben oltre i 20 metri, imprimono al paesaggio sardo un segno inconfondibile. Queste imponenti costruzioni, che hanno richiesto un eccezionale impiego di forza-lavoro, erano sede di attività legate all’esercizio del potere politico, amministrativo, militare e religioso, manifestazione evidente della forza e della ricchezza della comunità.
Il profondo cambiamento che coinvolge la civiltà nuragica intorno al XII secolo a.C. interrompe la costruzione di questi monumenti. Il contesto socio-economico vede una riorganizzazione generale delle comunità in un sistema fortemente gerarchico.
È questo il periodo in cui i Nuragici ebbero un ruolo da protagonisti e la Sardegna fu al centro di intensi scambi di uomini e merci, punto di transito delle rotte verso Occidente e Oriente. Navigatori essi stessi, i Nuragici furono sagaci interpreti di nuove tecniche metallurgiche, apprese ed elaborate in modo originale, e quindi ritrasmesse in tutto il Mediterraneo.
In questo contesto culturale le élites, per legittimare il proprio potere politico e religioso e garantirsi sentimenti di adesione collettiva, ricorsero al passato illustre. Per questo motivo riprodussero il nuraghe sia in pietra, con i grandi simulacri presenti nei luoghi di culto e nelle capanne delle riunioni, sia in bronzo, come singoli oggetti oppure come parti di rappresentazioni più complesse quali gli alberi maestri delle navicelle oppure i cosiddetti “bottoni”, che divengono dei doni cerimoniali.
Il modello di nuraghe diventa il Simbolo di un Simbolo, l’elemento aggregante della comunità, la bandiera, espressione dell’unità sociale e dell’autodeterminazione della forza collettiva. E intorno al modello si crea un importante apparato figurativo, immagine del popolo dei nuraghi e un insieme di arredi e corredi liturgici fondamentali per l’espletamento dei culti e dei rituali che rappresentano il background intorno al quale si crea una tradizione e si realizza il mito.

Gravisca totale

La Mostra di Villa Giulia è stata suddivisa in 4 sezioni.
- La prima Immagini di un popolo ruota intorno ad un documentario (regia di Roberto Cretton testi di Franco Campus e Pina Maria Derudas). Le architetture, la vita quotidiana e la sfera del sacro vengono proposti con l’ausilio di suggestive scene di fiction e ricostruzioni virtuali, accompagnate da musiche anche originali, attraverso una chiave di lettura che mette l’accento soprattutto sugli aspetti sociali e sul ruolo che occupa l’Isola delle Torri, protagonista di primo piano sulla scena Mediterranea fra l’età del Bronzo e l’età del Ferro.
- La seconda sezione dal titolo I Luoghi e i simboli offre uno spaccato dei luoghi della poliedrica civiltà nuragica. Un percorso geografico si dipana dal nord al sud dell’isola e interessa le numerose località che hanno restituito il simbolo di questa civiltà: manufatti in bronzo o pietra riproducono in varie dimensioni il nuraghe.
- Nella terza sezione Identità e Orizzonti si intende sottolineare il ruolo del monumento quale bene riconosciuto sia oggi che nel passato. Due figure di guerrieri, un arciere e un “pugilatore”, riproducono fedelmente le grandi statue in pietra provenienti dallo straordinario complesso cultuale e funerario di Mont’e Prama. L’allestimento ricrea in scala reale interni di nuraghi, altari sormontati da spade votive, scenari ed ambientazioni in un quadro di grande suggestione.
- La quarta ed ultima sezione Simboli e segni della memoria focalizza l’attenzione sulla funzione che le riproduzioni di nuraghe ebbero nel contesto di origine. Le navicelle votive con l’albero maestro conformato a torre, con animali sulle murate, sono chiaramente espressione di una narrazione e segni del potere: nuraghi in bronzo, doni cerimoniali, sono funzionali ad instaurare un’alleanza fra uomini e dei. Verranno esposte opere poco note al grande pubblico provenienti dai più importanti musei nazionali e civici della Sardegna, testimoni di un racconto mitico e della memoria culturale del popolo nuragico.

Museo Sanna - Navicella Padria

Modello Tireddu

L’esposizione - rielaborazione di quella sarda “Simbolo di un simbolo”, inaugurata nell’ottobre del 2012 nel piccolo centro di Ittireddu (SS), finanziatore dell’evento, e poi ospitata al Museo “G. A. Sanna” di Sassari fino al 30 novembre 2013, è corredata da un catalogo, che accoglie i contributi di numerosi studiosi e approfondisce le tematiche presentate in Mostra.
Durante la giornata inaugurale il pubblico potrà rivivere le antiche atmosfere musicale sarde fin dalla mattinata, grazie alle esibizioni del coro polifonico sardo Associazione culturale coro di Ittireddu diretto dal maestro Silvio Bossi e del gruppo folk “Santu Jagu” di Ittireddu.

L'iniziativa, promossa dalla Soprint.nza per i beni archeologici dell'Etruria meridionale e dal Comune di Ittireddu, sosterrà la popolazione della Sardegna colpita dall'alluvione attraverso la

Caritas - Parrocchia Nostra Signora De La Salette di Olbia

(IBAN IT 42 M 03359 01600 100000069823,

causale:
EMERGENZA ALLUVIONE OLBIA)

 

 

 

MOSTRA “SUGGESTIONI IN METALLO”
L’arte della medaglia tra Ottocento e modernità
Roma, Complesso del Vittoriano - 20 dicembre 2013 – 19 gennaio 2014

La mostra è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

In ’occasione della ricorrenza dei 50 anni di attività dell’Ass.ne Italiana per l’Arte della Medaglia (AIAM) e dei 30 anni dalla nascita del Bollettino di Numismatica del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, viene presentata la mostra Suggestioni in metallo. L’arte della medaglia tra Ottocento e modernità, che si aprirà il 20 dicembre 2013, alle ore 18, a Roma, nella splendida cornice del Complesso del Vittoriano, ala Brasini, con ingresso su via di S. Pietro in Carcere.
L’evento verrà presentato da

- Romano Ugolini, Presidente dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano
- Luigi Malnati, Direttore Generale per le Antichità del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
- Mariarosaria Barbera, Soprintendente della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma
- Silvana Balbi de Caro, Presidente dell’Associazione Italiana per l’Arte della Medaglia e Direttore del Bollettino di Numismatica
e sarà illustrato da
Gabriella Angeli Bufalini, Responsabile del Medagliere del Museo Nazionale Romano.

il Tema della mostra
Il tema conduttore della mostra, il metallo nella sua versatilità e capacità di fissare in forme definite suggestioni, umori, ricordi del passato e preziosi desideri del presente, ha come protagonista la medaglia d’arte italiana: attraverso l’esposizione di una nutrita selezione di medaglie, storiche e contemporanee, provenienti dalle collezioni delle Istituzioni promotrici dell’iniziativa, è possibile apprezzare le evoluzioni stilistiche di una forma d’arte a volte penalizzata dalle ridotte dimensioni, spesso stereotipata come prodotto di maniera e convenzionale, e invece straordinaria espressione artistica di ambienti, costumi, epoche, versatile espressione della nostra identità culturale.
Le suggestioni provocate dalle multiformi forge dei metalli e dai messaggi da esse trasmessi si dipanano nel  percorso espositivo, articolato in quattro sezioni:
Sez. I - La storia d’Italia in medaglia tra ‘800 e ‘900: una ricca selezione di medaglie tratte dalle collezioni storiche del Medagliere del Museo Nazionale Romano e del Museo Centrale del Risorgimento di Roma fa rivivere eventi e personaggi che hanno portato all’unità d’Italia. Tra le opere esposte spicca la suggestiva galleria di personalità del nostro passato distintesi nei vari campi del sapere.
Sez. II - Romagnoli e l’arte della medaglia nel ‘900: dalle raccolte storiche della Scuola dell’Arte della Medaglia dell’IPZS proviene l’accurata selezione delle opere di Giuseppe Romagnoli (1872-1966), l’incisore che in oltre 50 anni di attività ha segnato in maniera inconfondibile la produzione monetaria e medaglistica italiana.
Sez. III - La medaglia contemporanea: la sezione si articola in tre ricche sottosezioni alle quali spetta il compito di illustrare le nuove tendenze artistiche e culturali che fanno della medaglia contemporanea un’eclettica espressione dei nostri tempi. Apre la sezione la Scuola dell’Arte della Medaglia, una delle eccellenze dell’arte incisoria italiana, vivaio di nuovi artisti che, pur partendo da tecniche e modi di lavorare del passato, rappresentano oggi il futuro dell’artigianato d’arte nel campo della lavorazione dei metalli e segnatamente del gioiello d’autore; seguono le opere realizzate dagli artisti soci dell’AIAM, con esemplari appartenenti alla raccolta storica dell’Associazione e opere realizzate per l’esposizione dai soci artisti.
Sez. IV - Il Gioiello contemporaneo: una ricca selezione di gioielli d’arte è presentata dagli artisti aderenti alla Conf.ne Naz.le Artigianato e all’Associazione Gioiello Contemporaneo, segno tangibile della versatilità del metallo e della sua capacità di parlare agli uomini di ogni tempo e di ogni età.
Un ricco apparato di materiali di corredo - quadri, stampe, sculture, cimeli etc.- appartenenti al Museo Centrale del Risorgimento di Roma, arricchisce il percorso con l’intento di far rivivere l’ambiente culturale e artistico nel quale gli oggetti esposti sono nati.

Enti promotori ed Enti organizzatori
La mostra, promossa dal Medagliere del Museo Nazionale Romano, dal Museo Centrale del Risorgimento di Roma e dall’Associazione Italiana per l’Arte della Medaglia, è stata organizzata e realizzata a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo/Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma/Medagliere del Museo Nazionale Romano e dall’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano/Museo Centrale del Risorgimento per celebrare i 50 anni di attività dell’Associazione Italiana per l’Arte della Medaglia (AIAM), un sodalizio che ha riunito sotto il segno di Pisanello i più importanti nomi dell’arte incisoria italiana, finalizzato alla promozione della conoscenza di un particolare genere artistico quale la medaglia d’arte.

CURATORI DELLA MOSTRA: Gabriella Angeli Bufalini, Responsabile del Medagliere MNR
Marco Pizzo, Vicedirettore del Museo Centrale del Risorgimento di Roma

IL CATALOGO
Il catalogo è pubblicato dal Min. .Beni e . Attività Culturali e .Turismo nella collana del Bollettino di Numismatica per i tipi dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Direzione ICT & Business Solutions e Direzione OCV e Produzioni Tradizionali, con il contributo del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Del catalogo è prevista sia l’edizione digitale sia quella tradizionale a stampa.

La medaglia per i 50 anni dell’AIAM
Completa l’esposizione un omaggio a Peter Higgs, premio Nobel per la fisica 2013, mediante l’audace tentativo del maestro Michele Cossyro di fissare nel metallo il cd. Bosone di Higgs, la particella primordiale da cui sembra essere nato l’universo. La medaglia, realizzata dall’AIAM per celebrare i suoi 50 anni di attività, patinata a mano e a tiratura limitata, è stata stampata presso lo stabilimento d’arte Picchiani & Barlacchi di Firenze.

Altri Enti che a vario titolo hanno contribuito alla realizzazione della mostra:
- Ministero dell’Economia e delle Finanze, Direzione dei Servizi del Tesoro
- Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Direzione ICT & Business Solutions; Direzione OCV e Produzioni Tradizionali; Scuola dell’Arte della Medaglia
- Editalia SpA, gruppo Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
- CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato, Roma
- AGC, Associazione Gioiello Contemporaneo

L’apparato illuminotecnico è stato studiato dal prof.Francesco Bianchi ed è stato realizzato da ILM Lighting.

Orario di apertura: Tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 18.30, l’ingresso è consentito fino alle ore 17,45. Ingresso gratuito

Rapporti con la stampa
Olimpia De Caro: olimpia.decaro@beniculturali.it - Tel +39 06.67234665
Maria Fernanda Bruno: mariafernanda.bruno@beniculturali.it - Tel.+39 06.6723.2192

 

 

.

Domenica 15 dicembre

Briatico s'incontra a Milano

L'Associazione Culturale “Briatico nel mondo” con sede a Milano, presieduta dal dottore Angelo Melluso, ha organizzato per domenica 15 dicembre 2013, un grande evento culturale, una festa tutta Briaticese che porterà ad incontrarsi oltre duecento concittadini emigrati provenienti da ogni parte dell'Italia del Nord ed anche dall'estero. L'incontro si terrà presso la Corte dell'Antica Stazione della Posta alle porte di Milano, lungo il Naviglio Grande di Leonardo da Vinci. La convention di Corsico ospiterà, tra l'altro, un dibattito per la presentazione del libro "Briatico nella storia" di padre Maffeo Pretto, una mostra fotografica, la diffusione di video su Briatico proiettati nelle varie sale, una cerimonia di benvenuto con l'inaugurazione del nuovo anno di attività culturale, la presentazione ufficiale e l'illustrazione del calendario 2014 dal titolo "Il Novecento Briaticese". Ad allietare la giornata uno spettacolo folkloristico con i musicanti e cantanti briaticesi Pippo Anile, Pino Melidoni e Silvano Russo. La presentazione dei due volumi su Briatico vedrà la presenza, oltre che dell'autore, padre Maffeo Pretto, dell'editore Demetrio Guzzardi di Cosenza, del docente universitario briaticese Antonio Parbonetti e del giornalista Renato Caporale

L'ospite d'onore di Briatico nel mondo di quest'anno, padre Maffeo Pretto, classe 1929, nasce a Cologna Veneta in provincia di Verona, compie gli studi a Como e successivamente li completa a Roma presso l’Università Gregoriana. Si laurea prima in teologia e successivamente in filosofia. Nel 1954 viene ordinato prete nella congregazione scalabriniana, la congregazione di monsignor Giovanni Battista Scalabrini, vescovo e apostolo degli emigrati. Padre Maffeo inizia ad insegnare filosofia nei licei di Como e Piacenza, poi a Roma presso l’Istituto Universitario “Toniolo” per un periodo di formazione e di assistenza con gli universitari. Nel 1979, con l’apertura in Calabria del Centro Studi Scalabrini per le Migrazioni Meridionali, diventa un vero e proprio ricercatore sul campo. Apre il centro studi con annessa biblioteca a Favelloni Piemonte di Cessaniti e poi a Briatico. Nello stesso periodo Padre Maffeo e i suoi confratelli curano le parrocchie di Favelloni, San Leo, San Costantino e Conidoni. Nel 1981 entra Briatico e sei delle sue frazioni.

Padre Maffeo persegue un ambizioso progetto: l’unificazione di alcune parrocchie del comprensorio. Poi conoscendo bene il territorio e la gente del territorio comprende che questo è un progetto impossibile da realizzare. Sul territorio sono radicati usi e tradizioni che arrivano dal profondo della storia, alcune dal 1100 ed oltre. Il rispetto delle diversità, il microcosmo culturale, i “due lati che ogni paese ha” diverranno materia di studio, di ricerca, di conoscenza. Padre Maffeo Pretto, il missionario per i migranti, il prete veneto rosso rosso, diviene sin da subito Venetocalabro, poi successivamente acquisisce i caratteri di Calabroveneto. Questo suo essere del nord e del sud nel contempo, questo incontro-scontro tra culture formerà un padre Maffeo antropologo culturale di grande spessore. Sono gli anni in cui padre Maffeo gira per contrade e campagne, scrive di paesi che si guardano e non si parlano, organizza escursioni per grotte e luoghi remoti, diviene scopritore di luoghi e di persone, di storie e leggende. Studia in particolare il pregare genuino della gente, quello fuori dalle chiese, dei poveri, dei pescatori, dei contadini, dei niente del tutto.

Da queste profonde ricerche pubblicherà alcuni preziosi volumi, il primo sui rapporti amicali, dal titolo Cultura popolare calabrese e società amicale, nel 1985, poi una preziosa ricerca sulla religiosità dal titolo “La pietà popolare in Calabria”, nel 1988 e nel 1993 altri due volumi su “Santi e Santità nella pietà popolare in Calabria”, nel 2005 Teologia della pietà popolare ed oggi “Briatico nella storia” la monumentale opera in due volumi, in cofanetto, per Editoriale Progetto 2000 di Demetrio Guzzardi.

Franco Vallone

 

 


COMUNICATO STAMPA

da Venerdì 20 dicembre in Mostra presso la Pinacoteca Provinciale di Potenza
  “ Tesori del Collezionismo Bancario - La raccolta d’arte di Banca Carime ”

Venerdì 20 dicembre alle ore 17,00 presso la Pinacoteca Provinciale di Potenza (Via Lazio, 8) sarà inaugurata la Mostra “Tesori del Collezionismo Bancario. La Raccolta d’arte di Banca Carime”.
Alla cerimonia prenderanno parte il Presidente di Banca Carime, Prof. Avv. Andrea Pisani Massamormile, il Direttore Generale di Banca Carime Dott. Raffaele Avantaggiato, il Presidente della Provincia di Potenza, Dott. Piero Lacorazza.
Sono previsti inoltre gli interventi dell’Ing. Attilio Maurano Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Basilica, della Dott. Marta Ragozzino Soprintendente per i Beni Storici, Artistici e Etnoantropologici della Basilicata e del Dott. Francesco Pietrantuono Assessore alla Cultura della Provincia di Potenza.
La Mostra sarà illustrata dalla curatrice. Dott. Michela Tocci, Storica dell’arte.

La Collezione d’arte di Banca Carime fa parte del patrimonio storico e culturale del Mezzogiorno, dove si sono sviluppati l’estro, la creatività e il valore di molti artisti, autori delle opere che la banca ha riunito nella sua quadreria, riveniente dalle raccolte di tre storici istituti di credito del Meridione d’Italia, dalla cui fusione Banca Carime ha avuto origine: la Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, la Cassa di Risparmio di Puglia e la Cassa di Risparmio Salernitana.

Altamuta - Le nozze

Dandini - Cleopatra

In questa Mostra, organizzata d’intesa con la Provincia di Potenza, la Direzione Regionale per i Beni Culturali della Basilicata e la Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Basilicata, vengono esposte trentaquattro opere appartenenti al nucleo pugliese della collezione; insieme a prestigiosi quadri di artisti di Scuola napoletana del ‘600 e ‘700 come Luca Giordano, de Matteis, Giaquinto, Solimena si potranno ammirare anche opere dell’ ’800 e del ‘900, realizzate da artisti come Irolli, Dalbono, Levi, Martinelli, Guerricchio, Dova, Pistoletto. Sarà inoltre presentato al pubblico lo splendido dipinto raffigurante “Cleopatra morsa dall’aspide”, ritenuto dalla critica il capolavoro di Cesare Dandini, eccellente pittore fiorentino del ‘600.

Fin dalla sua fondazione Banca Carime ha assunto come propria ragion d’essere la promozione e la divulgazione della cultura, configurandosi come banca del territorio, partecipe della vita sociale e culturale della realtà in cui opera ed eventi come questo possono contribuire ad ampliare la fruizione dei beni artistici e l’attrattività dei territori che li ospitano.
La Mostra sarà visitabile gratuitamente dal 20 dicembre 2013 sino al 31 gennaio 2014 nei giorni dal martedì al sabato dalle ore 9,00 alle 13,30 e dalle 16,00 alle 19,00 (per aperture straordinarie nei giorni festivi, previa prenotazione, INFO: tel. 0971-469477).

Per l’occasione alcuni dipinti della Collezione Carime saranno esposti anche  presso l’Agenzia Centrale di Potenza di Banca Carime in Via Alianelli,n.1

 

 

******

PROGRAMMA BUONE FESTE COSENTINE 2013/2014
dall'Immacolata alla Befana venerdì 6 dicembre 10.00 - 13.00/ 16.00 - 20.00 Sale del Museo di Arti e Mestieri - Corso Telesio Mostra opere presepiali e laboratori artigianali a cura dell'Associazione Amici del Presepio

Lunedì 23 dicembre
10.30 Teatro A. Tieri Rassegna cinematografica per ragazzi “Kung Fu Panda 2”
15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Laboratorio creativo di gioielli in pasta di fimo, animazione e sculture di palloncini
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Ensemble acoustique, musica rock anni '70

Martedì 24 dicembre
10.00 - 13.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi La lettera a Babbo Natale: laboratorio creativo, balli di gruppo e animazione
10.00 - 13.00 Piazza XI Settembre Luna A. Whibbe, musica bossa nova

Mercoledì 25 dicembre
10.00 - 13.00/15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Giochi senza frontiere: caccia al tesoro, musichiere, fazzoletto e tanti altri giochi
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico

Giovedì 26 dicembre
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Disney's day: la favola Nano Tremontino e il teatrino delle marionette, la mascotte Topolino
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
17.30 - 21.30 Donnici superiore Presepe vivente a cura dellass.ne Piscopo Vincenzo
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Tributo a Bob Marley
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Serata musicale medievale, mandolino, flauto e chitarra

Venerdì 27 dicembre
9.00 - 13.00 / 16.00 - 20.00 Corso Telesio Laboratorio adulti "Arte a quattro mani"
10.30 Teatro A. Tieri Rassegna cinematografica per ragazzi “Le 5 leggende”
15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Il magico mondo delle fate e dei folletti: truccabimbi, balli di gruppo e sculture di palloncini
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Trio Scaramuzzino in concerto
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Laurent Dig Beu, musica afro-jazz

Sabato 28 dicembre
9.00 - 13.00 / 16.00 - 20.00 Corso Telesio Laboratorio bambini "Arte a quattro mani per piccini"
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Laboratorio Art Attak, animazione e balli di gruppo
15.00 Corso Telesio “5 sensi di marcia” percorso dei sensi nel centro storico
17.00 Teatro A. Tieri Cerimonia di apertura 8* Festival Internazionale Mendicino Corto, a seguire proiezione del film "Quel che resta"
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 Piazza XI settembre Mescolanze, concerto jazz e musica dub 18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Badara Seck, Griot music

Domenica 29 dicembre
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Gli animali della savana: truccabimbi e animazione
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Ki Di Dá taranta e pizzica - i
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Gran parata di Pulcinella a cura di Bertold Brecht e Centro RAT

Lunedì 30 dicembre
10.00 - 13.00 / 16.00 - 20.00 Corso Telesio Inaugurazione mostra collettiva "Artisti di Natale"
10.30 Teatro A. Tieri Rassegna cinematografica per ragazzi “Il gatto con gli stivali” 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Disney's day: la favola Nano Tremontino e il teatrino delle marionette, la mascotte Topolino
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Ensemble acoustique
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Jacelyn Parry in concerto

Martedì 31 dicembre
10.00 - 13.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi L'isola dei pirati e dei corsari: truccabimbi, animazione e balli di gruppo mezzanotte in piazza Cosenza in festa

Mercoledì 1 gennaio
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
19.30 Teatro A. Rendano XV edizione Concerto di Capodanno nel centro storico a cura di Sergio Nucci

Giovedì 2 gennaio
10.30 Teatro A. Tieri Rassegna cinematografica per ragazzi “Shrek: e vissero felici e contenti”
15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Gli animali della savana: truccabimbi e animazione
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Trentallora, musica anni '70 18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Serata musicale con Ercole Castrovillari -
21.00 Teatro A. Rendano Festival internazionale della musica presenta "Concerto di Capodanno Famiglia Strauss" Orchestra Accademica Sinfonica della Chernivtsy Philharmonic Society, Direttore Yosip Sozansky*

Venerdì 3 gennaio
10.30 Teatro A. Tieri Rassegna cinematografica per ragazzi “Madagascar 3”
15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Laboratorio Art Attak, animazione e balli di gruppo
16.00 Biblioteca Civica “1953-2013 Sessanta anni di iniziative editoriali della casa editrice Brenner per la crescita culturale nazionale” Conversazione di studio e inaugurazione mostra a cura del gruppo face book Il senso del tempo. Il valore di un posto. Cosenza
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Rino De Angelis e M° Roberto Di Fino e i favolosi anni „70
18.00-20.30 Piazza Kennedy Emilio Spataro in concerto

Sabato 4 gennaio
10.00 Teatro A. Rendano – Sala Quintieri Convegno “Cascella fra cielo e terra” a seguire presentazione mostra del M°Giuseppe Cascella
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Disney's day: la favola Pesciolino rosso e il teatrino delle marionette, la mascotte Minnie
17.00 - 22.00 Teatro A. Tieri 8* Festival Internazionale Mendicino Corto, proiezione dei film vincitori
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Incontri notturni, serata musicale
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Dj-set anni '70 - '80

Domenica 5 gennaio
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi La lettera alla befana: laboratorio creativo, balli di gruppo e sculture di palloncini -
15.30 - 17.30 Corso Telesio – temporary store “Storie e suoni sotto l'albero” fiabe per bambini e adulti a cura dell'ass.ne Zahir
16.00 Teatro A. Tieri 8* Festival Internazionale Mendicino Corto, serata di gala e cerimonia di chiusura
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Cinema Mon amour, le più celebri colonne sonore di film e musical
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Trentallora in concerto
21.00 - Teatro A. Rendano Concerto di beneficenza "Rime per un sogno" con la partecipazione di Amedeo Minghi e del Maestro Cascella, a cura dell'associazione Bracciaperte

Lunedì 6 gennaio
10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00 Villaggio dei bambini - Piazza dei Bruzi Gran galá di arrivederci: animazione, truccabimbi, balli di gruppo, Minnie e Topolino, teatro marionette, giochi di gruppo
17.30 - 21.30 Piazzetta Toscano Presepe vivente a cura del Comitato per la salvaguardia del centro storico di Cosenza
17.30 - 21.30 Donnici superiore Presepe vivente a cura dell'ass.ne Piscopo Vincenzo
18.00 Teatro A. Tieri Rappresentazione teatrale in vernacolo calabrese "Uno qualunque" a cura dell'Accademia teatrale Ciardullo
18.00 - 20.30 Piazza XI Settembre Concerto della Befana
18.00 - 20.30 Piazza Kennedy Dj-set anni '70 - '80 *spettacolo a pagamento -

Mostra mercato artigianato creativo handmade a cura della Pro Loco Cosenza Via Tagliamento dall'8 dicembre al 6 gennaio 10.00-20.00
Tutti i giorni dal 7 dicembre al 25 dicembre al villaggio dei bambini a Piazza dei Bruzi è aperto l’Ufficio Postale di Babbo Natale lunedì - venerdì 15.00 - 19.00 sabato, domenica e festivi 10.00 - 13.00 / 15.00-19.00
Dal 1° dicembre al 6 gennaio Corso Mazzini Mercatini di Natale
Dal 7 dicembre al 6 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 24.00 Pista di pattinaggio a Piazza dei Bruzi
- CENTRO STORICO Corso Telesio, 120 Associazione “Hoppipolla” presenta Babooshka
Giovedi 5 Dicembre 2013 Giò Filice acoustic live 18.00 – 19.30 Marco Bamba dj set (lounge – r&b – raggae) 19.30 – 21.00 Esposizione accessori “O - Mini” di Marta Camisani “Les tentations” di Calì Baudelaire
Venerdì 6 Dicembre Fil Mama acoustic live 18.00 – 19.30 MadCS dj set (indie rock – britpop – modrevival – punk 77) 19.30 – 21.00 Illustrazioni di Luigi Agazio Live Painting di Hiki
Sabato 7 Dicembre Proiezione cortometraggio l'Attesa di Marco Caputo e Davide Imbrogno 19.00 – 21.00 Madame Bovary dj set (post rock) Esposione fotografia Debora De Bartolo
Giovedì 12 Dicembre Vincenzo Nac dj set (french house – electro – powerpop) 18.00 – 19.00 Ciuolo dj set (deep house – nudisco – superhouse) 19.00 – 20.00 HELLOAGAIN//FABIO NIRTA 20.00 – 21.30 “Hypnagogue” Illustrazioni di Mirella Nania Videoinstallazioni “Riflessioni” di Giuseppe Colonnese Esposizione fotografica “Oltre lo specchio”: Riflessioni di Luigia Pansera
Venerdì 13 Dicembre Nandino dj set (tech-house) 18.00 – 19.30 Kaya Dub meets Mirko o no? (experimental lounge – electro jazz) 19.30 – 21.00 “La musicalità dell' arte” esposizione di Ilaria Montenegro

Sabato 14 dicembre
Yuzu Orosaka dj set (tech-house ) 20.00- 21.00 Sisio Gagliardi dj set ( tech-house ) 21.00 – 22.00
Giovedì 19 Dicembre Antonio Agovino dj set (techno/dub house) 18.00 – 19.00 Ettore Loizzo dj set (trip hop – downtempo – afrobeat) 19.00 – 20.00 Robert Eno dj set (primitivism music) 20.00 – 21.00 Piergiorgio Greco Alepsi vj set Esposizione fotografica di Alessia Musolino Esposizione abiti di Ermanna Serpe
Venerdì 20 Dicembre CHOSEN FEW Sound of the Fifties VS Sound of the Sixties! 19.00 – 21.00 Giuliett (make up)
Sabato 21 Dicembre Proiezione cortometraggio “Fire the State” di Fabrizio Nucci e Nicola Rovito 19.00 -19.30 Proiezione cortometraggio “Re di Roma” di Alessandro Nucci, Fabrizio Nucci e Nicola Rovito 19.30 20.00
Martedì 24 Dicembre Vanbasco's Karaoke 23.59
Giovedì 26 Dicembre Tommy Muto concerto acusmatico 18.30 – 20.00 Antonio Castellano live set (electro) 20.00 – 21.00 Installazione di Federico Orlando “Distorsioni” installazioni e videoinstallazioni di Niccolò De Napoli
Venerdì 27 Dicembre Simona D' Agosto acoustic live 19.00 – 21.00 “Per un teatro senza confini” reportage di Eros Leale tournèe del Centro RAT in Malesia Esposizione fotografica di Roberta Tancredi
Sabato 28 Dicembre Cecilia Sammarco acoustic live (voce), Sara de Cicco (percussioni), Simona Colonnese (chitarra) 18.00 – 19.30 Melody Medaglia dj set 19.30 – 21.00 “L' avanguardia femminista negli anni '70” installazioni e video installazioni a cura di Alba Onofrio e Federica Apa Performance sperimentale di Paola Daniele Distribuzione materiale informativo “Centro contro la violenza alle donne” - Roberta Lanzino
Domenica 29 Dicembre Proiezione lungometraggio “Nero d'Italia” di Valeria Castellano 18.00 -19.00 Levee Hollers (blues band) 19.00 – 21.30 Esposione fotografica di Cecilia Vaccaro
Martedi 31 Dicembre Secret Party Project

Segreteria Assessore Rosaria Succurro

Assessorato alla comunicazione, turismo e marketing territoriale, teatro, eventi e spettacoli - www.comune.cosenza.it

 

 

 

LA CASTA A STATUTO SPECIALE
CONTI PRIVILEGI E SPRECHI DELLE REGIONI AUTONOME

«Campioni del mondo, campioni del mondo»_. L’urlo del telecronista risuonava ancora nell’aria quando in tutte le piazze della Penisola il delirio era appena agli inizi. E non appena Fabio Cannavaro alzò la coppa – in quella magica notte di Berlino nel 2006 – la gioia fu irrefrenabile in tutto il Paese. Tutto. «Dalle Alpi fino alla Sicilia le piazze si sono riempite in un battibaleno. La festa non ha fine»_, titolarono i giornali la mattina successiva. Non ci fu uno che in quella notte – in nessuna delle venti Regioni italiane - pensò di non essere italiano. Nessuno. Ma l’incanto dura sempre una notte, e dal mattino successivo in diecimilioni si ricordarono di essere meno italiani degli altri. O più italiani, dipende dai punti di vista. Sono quei diecimilioni di cittadini che vivono in una delle cinque Regioni a Statuto speciale, e che per questo godono di privilegi che non condividono con gli altri. Specialità che nacquero una sessantina di anni fa, -  come spiega Pierfrancesco De Robertis nel suo ultimo libro La Casta a Statuto speciale. Conti, privilegi e sprechi delle regioni autonome, in questi giorni in libreria per i tipi di Rubbettino,  - quando il mondo era molto diverso da adesso, ed esistevano ragioni di ordine politico, internazionale, sociale ed economico che le giustificavano: la Sicilia e l’Alto Adige erano sull’orlo della secessione, la Valle d’Aosta era mezzo francese, la Sardegna durante la guerra appena conclusa era stata considerata al pari di una portaerei, il Friuli Venezia Giulia (speciale solo nel 1963) era più al di là che al di qua della Cortina… Tutte ragioni valide, che oggi non ci sono più. Neppure una. Come in fondo è naturale che sia: è morta l’Urss, si sono riunificate le due Germanie, possiamo pensare che solo in Italia tutto resti com’era sessanta anni fa? Di quell’assetto istituzionale restano solo i privilegi e le ingiustizie. Perché garantire a diecimilioni di cittadini un trattamento di favore rispetto agli altri quarantotto è, con i chiari di luna economici attuali, qualcosa di pazzesco. Inaudito. A questo punto c’è da augurarsi che nell’imminente confronto sulle riforme istituzionali, di cui pare siamo alla vigilia, del tema «Regioni speciali»_ si possa parlare senza subire il solito ricatto che da quarant’anni le forze autonomiste locali avanzano alla classe politica «romana»_, garantendo appoggi parlamentari in cambio di soldi e concessioni. Loro l’interesse generale e l’idea di nazione se li sono scordati da tempo, e ragionano come un piccolo sindacato di territorio. I politici «nazionali»_ non hanno il coraggio di guardare oltre l’orizzonte del proprio piccolo futuro politico personale, e quei ricatti non hanno il coraggio di respingerli al mittente. Il resto dell’Italia rimane in mezzo a questo corto circuito, e affonda.

Maria Rizzo - Ufficio stampa - Tel. 0968 6664210 - Fax. 0968 662055 - e-mail: maria.rizzo@rubbettino.it

 

 

 

LABORATORIO INTENSIVO
"TI ACCAREZZO CON UN PIUMA PER SENTIRTI NASCERE RIDENDO"


in collaborazione con Parco Palmieri (Martignano - Lecce)

un percorso che Somnia Theatri realizza in stretto contatto con la natura e i suoi elementi, dove trovare la dimensione teatrale-attoriale partendo da se stessi e da ciò che è primitivo come la terra,l'albero,una pietra, l'acqua. 
Somnia Theatri ritorna alle origini, ai primi momenti sperimentali proposti nel territorio alla sua nascita, ben 11 anni fa. Sembra ieri, quando al fiorir del sole ci incontravamo per fare teatro "seriamente". Con la differenza dell’allora magnifica innocenza del fare e giocare. Ora coltiviamo il ritorno a quella leggerezza e quell’impulso originario che in tre secondi ti fa ampliare nella presenza e nel messaggio.Coniugheremo in questo laboratorio l'interno con l'esterno, la natura con una sala, un lavoro interiore con quello della piazza. Lo facciamo alla fine dell'anno, per vedere che succede quando una cosa finisce e l'altra si appresta a rinascere. Tre giornate intensive in cui succederanno tante cose, dove ognuno avrà la possibilità di sorprendersi di se e del tutto. 
Il workshop si terrà il 27-28-29 dicembre. E’ possibile richiedere informazioni ed effettuare le iscrizioni presso la Segreteria del Parco Turistico Palmieri, in Piazza Palmieri 12 -Martignano (Lecce) oppure per telefono al 392 3309993 ,  o per email a info@parcopalmieri.it

Altre info su TI ACCAREZZO CON UNA PIUMA PER SENTIRTI NASCERE RIDENDO

www.somniatheatri.com

parcopalmieriteatro

 


COMUNICATO  STAMPA

Arte senza Confini
Percorsi museali accessibili
Cosenza (Palazzo Arnone) - Galleria Nazionale di Cosenza
3/4/5/6 dicembre 2013

Anche quest’anno la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, guidata da Fabio De Chirico, partecipa alla Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità.
Dal 3 al 6 dicembre 2013 i Servizi Educativi della Soprintendenza in collaborazione con il Centro Studi Città del Sole presenteranno Arte senza Confini Percorsi museali accessibili.
Sarà possibile ammirare le collezioni della Galleria Nazionale di Cosenza con visite didattiche e iniziative di fruizione, dedicate in special modo alle persone portatrici di disabilità.
Lo scopo dell’iniziativa, curata dai Servizi Educativi della Soprintendenza BSAE della Calabria, è promuovere universalmente l’accessibilità e l’integrazione tramite azioni dirette di avvicinamento e sensibilizzazione alla fruizione delle opere d’arte.
L’arte diviene strumento per la condivisione, capace di perseguire l’arricchimento sociale e culturale. Aiutare a vivere l’arte senza ostacoli è un dovere etico della società e un impegno costante nella gestione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico.

Visite guidate: Giuseppe Capparelli; Esperia Piluso; Alessandra Scanga; Melissa Acquesta; Gemma-Anais Principe.
3/6 dicembre 2013 - Ore 10:00 /12:00

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico
Servizi Educativi: Nella Mari - Patrizia Carravetta
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

Cari amici,
segnaliamo le novità, le ristampe e i consigli di Natale 2013 di Progedit. Vi ricordiamo che eventuali richieste di acquisto o di copie in conto deposito vanno inoltrate all'indirizzo commerciale@progedit.com.

Ogni volume può essere acquistato dal sito www.progedit.com con il 15% di sconto oppure da tutti i maggiori siti di commercio online.

*******

Giovedì 19 dicembre alle ore 18, Michele Fanelli presenta "La cucina del sottano" (Progedit) e la nuova edizione del calendario alla barese "U Settane" (Progedit) presso la sede di Bari dell'Associazione Nazionale Carabinieri (via N. Putignani, 67, di fronte al palazzo Mincuzzi). Introduce il colonnello Francesco Cuccaro.

Il libro
Michele Fanelli racconta, con lingua sapida e scanzonata, i piatti, le ricette e i menù della cucina del sottano. Il sottano è il “basso”, il luogo ancestrale e popolare, sito al piano della strada, nel quale molti baresi sono nati e cresciuti. Emblema di un qualsiasi centro storico, il sottano aveva un cuore, la cucina, dal quale fluivano odori, sapori, in una parola la vita e l’amore.
Conditi con aneddoti, leggende e fatterelli, i piatti e i menù del sottano restituiscono non solo una atmosfera e il senso di un tempo ma anche l’evoluzione, i cambiamenti di una sapienza gastronomica tramandata e sperimentata da secoli. Usi e accorgimenti che muovevano le nostre nonne a una cucina povera e risparmiosa, ma dispensatrice di calorie e di gusto.
Molti di questi piatti, per esempio riso, patate e cozze, cicorie e fave, o la parmigiana, hanno una origine proprio lì, nel sottano, da mani sapienti chesapevano capovolgere le avversità con l’arte di arrangiarsi con pochi soldi.
Michele Fanelli si muove attraverso un originale percorso, dai “piatti poveri”, per passare ai “piatti terapeutici”, dai “piatti forti” della tradizione alle portate e ai dolci delle feste. Segreti succulenti riservano infine le pagine su “conserve” e conservazione sott’olio, sui rosolii fatti in casa. Corona il libro il ricordo delle “buone creanze”, cioè il galateo della tavola, quando questa non era ancora diventata il bancone del mordi e fuggi solitario.

Il libro

U Settane 2014
Il calendario alla barese di Michele Fanelli


L'ultima edizione del calendario alla barese "U Settane" quest'anno si arricchisce di nuove rubriche dedicate alla Bari di ieri e di oggi.
La cucina e i piatti della tradizione, i detti e i proverbi, le parole in disuso e le barzellette di Coline e Mariette. Sono questi alcuni degli ingredienti dell'ultima edizione del calendario alla barese "U Settane", che quest'anno Michele Fanelli arricchisce di nuove rubriche dedicate alla Bari di ieri e di oggi, alla storia delle sue piazze e palazzi, delle sue strade e quartieri, e dei suoi sindaci più famosi. "U settane 2014" è come un pozzo della baresità, cui Bari e i pugliesi possono attingere per nutrirsi, mese per mese, giorno per giorno, di una fonte essenziale della memoria di vivere. L'opera si presenta ancora più varia nelle sue rubriche, in un grande formato (cm 33,5 x 49), tutto a colori, ricca di immagini introvabili che ritraggono angoli sconosciuti e oggetti che stanno scomparendo, risuonante di filastrocche e parole di cui ignoravamo il significato e di storie di un mondo che non c'è più. Ma non per questo lancia malinconici o nostalgici ritorni al passato. Il calendario si allinea semplicemente con i tempi, che richiedono un forte radicamento nella nostra storia: il rilancio del dialetto non viene visto come arma di divisione, semmai come mezzo di approfondimento. "U settane" diventa così una bussola essenziale per affrontare i momenti e le stagioni dell'anno che sta per affacciarsi. Ma è anche un pezzo unico per i collezionisti.

BARI VECCHIA PORTE APERTE
Un viaggio nella "baresità" in compagnia di Michele Fanelli, esperto di tradizioni popolari e difensore strenuo delle stesse. Pagine divertite e divertenti che ci conducono attraverso i vicoli del borgo antico, filtrano i ricordi, ricostruiscono momenti, storie e personaggi di un passato che permane ancora vivo.

2009, pp. 104, € 15.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

L'autore
Michele Fanelli (Bari 1954), amante del vernacolo e della tradizione popolare, sin da giovane ha organizzato un gruppo teatrale nella Cattedrale di Bari. Presidente del Circolo A.C.L.I. E.N. Dalfino dal 1994, è impegnato da molti anni in iniziative per la rinascita della Città Vecchia. Tra le numerose pubblicazioni dedicate alle tradizioni, ricordiamo, per i nostri tipi: “Bari vecchia porte aperte. Odori, sapori, superstizioni, liti, bestemmie” (2008), “Tradizioni baresane. Storie, mestire e candine, credenze, usanze e checcine” (2011) e il calendario “U Settane”, per gli anni 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014.

******

Giovedì 19 dicembre alle ore 17, presso l'Aula Magna dell'Università degli Studi di Bari, il prof. Cosimo Damiano Fonseca presenta il volume "Arte Cultura Società nell’Ottocento meridionale. Studi per i 25 anni di fondazione del Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia" (Progedit 2013) a cura di Dora Donofrio Del Vecchio e del Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia.

Intervengono la prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara, il prof. Giuseppe Poli e la prof.ssa Dora Donofrio Del Vecchio.

Il libro
Una silloge di contributi che assumono a terreno d'indagine la Puglia e il Mezzogiorno e ne prendono in considerazione aspetti riguardanti Chiesa, Scuola, Confraternite e altre istituzioni, fenomeni e problematiche sociali, artistiche, architettoniche e paesaggistiche. Tutti sono argomenti di grande interesse per la riflessione storiografica sull'Ottocento meridionale.
A una realtà sociale spesso compendiata in “o emigranti o briganti” si contrappone un Sud proteso a crescere, che pianifica interventi di risanamento di centri storici, costruzione di infrastrutture e vie di comunicazione, di palazzi rappresentativi di cultura, di potere e celebrativi, di piazze e giardini. In questo clima nel 1868 fu costruito il Palazzo Ateneo di Bari, dotato già nel 1888 dell'antistante “Giardino all'Università”, arricchito nel 1901 del prolungamento in piazza Umberto I con relativo monumento equestre (1905, F2), cuore pulsante della Bari murattiana, che nel 2013 celebra il bicentenario della sua fondazione.

L'autore
Il Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia si costituì nel 1986 durante il magistero del prof. Cosimo Damiano Fonseca. Le sue finalità sono quelle di realizzare ricerche su istituzioni di grande portata storica; di promuovere lo studio, la conoscenza e la valorizzazione del territorio pugliese e del suo patrimonio storico ed artistico. Nel corso di venticinque anni ha realizzato eventi culturali, come mostre e convegni, ha pubblicato circa ottanta volumi e una cospicua serie di saggi. Il primo progetto collettivo ha riguardato l’istituzione confraternale in Puglia con i convegni internazionali del 1988, del 1989, la mostra del 1994, e numerose pubblicazioni dal 1986 ad oggi.

Presidente: Mimma Pasculli Ferrara
Vicepresidente: Dora Donofrio Del Vecchio
Consiglieri: Antonio Alemanno, Vito Fumarola, Antonietta Latorre

Il curatore
Dora Donofrio Del Vecchio aa insegnato Lettere nella scuola media e con distacco del Ministero della Pubblica Istruzione ha svolto il ruolo di ricercatrice presso l’Istituto Regionale di Ricerca Educativa (IRRSAE) di Puglia. Socia fondatrice del Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia, socia ordinaria della Società di Storia Patria per la Puglia e dell’Istituto per la Storia del Risorgimento italiano, impegnata in progetti di studio per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico, religioso, linguistico del territorio, è autrice di numerose pubblicazioni.

******

Anche quest'anno la Progedit è stata presente con le sue novità e i suoi autori alla XIX edizione di "Città del Libro", kermesse internazionale degli autori ed editori tenutasi a Campi Salentina (Le) dal 12 dicembre sino a domenica 15.

LA PUGLIA DA ESPLORARE

PUGLIA FUORI STRADA
Le avventure e le scoperte di Vittorio Stagnani in una Puglia che non è quella delle cartoline e degli itinerari ufficiali, ma la terra dei sentieri e dei tratturi, dei boschi e delle pietraie, delle dune e delle gravine; la Puglia selvaggia che possiamo percorrere a piedi o a cavallo. Con schede degli itinerari a cura di Corrado Palumbo.

2008, pp. 192, € 18.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 

PUGLIA. PASSEGGIATE NEI FILM
L'analisi di film ambientati in Puglia offre l'occasione per privilegiare il punto di vista dello spettatore "con la valigia", per il quale è stata realizzata una vera e propria "guida turistico-culturale", che oltre a indicare le location di alcuni film e i luoghi descritti dal cinema, si estende alle meraviglie di una terra sempre ricca e attraente.

2010, pp. 144, € 20.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

I GIORNI DELLA FESTA
Sul significato e sul ruolo ricoperto nella società tradizionale e in quella odierna dalle feste, esaminate non solo come veri e propri beni culturali immateriali da conoscere e tutelare, ma anche come interessanti testimonianze della complessa, contraddittoria transizione dal mondo pagano a quello cristiano e cattolico.

2012, pp. 208, € 27.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 

BARI: STORIA, MONUMENTI E TRADIZIONI

BARI RACCONTA
L’affascinante passeggiata per la città, quartiere per quartiere, di una giovane viaggiatrice alla scoperta di Bari attraverso storie, segni, personaggi e monumenti. Suoi compagni di viaggio sono casuali cittadini che per lei si improvvisano “ciceroni” dei quartieri in cui vivono.

2012, pp. 248, € 24.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 

 

TRADIZIONI BARESANE
Quali sono gli aneddoti, le leggende, le cure e i rimedi culinari più antichi che contraddistinguono la cultura popolare di Bari? Questo volume cerca di scovarne tanti, magari quelli meno diffusi e conosciuti, e di rispondere alle curiosità che spesso ci sovvengono e per le quali non riusciamo a trovare l'esatto significato o a individuarne l'origine.

2011, pp. 112, € 15.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)


LA PUGLIA DA ASSAGGIARE

LA LUNA E LA FOCACCIA
La storia di un basilare e antico alimento mediterraneo e in particolare la storia della varietà, la focaccia barese, tra le più tradizionali e tipiche italiane. Cominciando dalla preistoria l’autore ne segue sapori, profumi, colori, sino ai giorni nostri, con una scorribanda nelle varie età, che ne fa un piatto principe di ogni civiltà.

2011, pp. 160, € 18.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)



I RACCONTI DELLA PENTOLA

Una pentola di coccio, segnata dal fuoco e imbevuta di umori, i mestoli e le forchette, le tavole imbandite hanno storie da raccontare? Ascoltando i borbottii profumati di minestre, zuppe e salse, Vittorio Stagnani ha lasciato andare in libertà la sua fantasia per mescolare ricordi, storie, ricette, per ben cucinare e altrettanto ben mangiare.
 2010, pp. 256, € 23.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 

STORIA E STORIE DI PUGLIA

FAVOLE PUGLIESI
Le introvabili "Favole pugliesi" ripropongono frammenti di sapienza popolare per lo più dimenticati o, al limite, sedimentati nel "DNA culturale" di più generazioni grazie agli insegnamenti che hanno riempito il tempo e lo spazio, dove divengono indistinti l'immaginare del bambino e il narrare dell'adulto.

2010, pp. 192 con ill. a col., € 18.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)
 

 

TARANTO. OLTRE LA NOTTE
Un libro-documento, corredato da splendide fotografie in bianco e nero, che osserva e riflette sulle prospettive e i possibili orizzonti di Taranto. Voci e testimonianze tra passato e presente, ambiente, mare, economia, lavoro, storia, cronaca sugli ultimi avvenimenti legati all’Ilva e non soltanto.

2013, pp. 204, € 20.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 


SALVATORE BACILE DI CASTIGLIONE
Nota e significativa fu la presenza di viaggiatori stranieri in Italia, fino all’estrema regione pugliese, dal Settecento in poi. Meno nota, anzi del tutto sconosciuta per la nostra storia, è invece la presenza dei primi viaggiatori pugliesi nell’Inghilterra vittoriana, soggiogati dal fascino di Londra, come testimoniano i loro scritti presto dimenticati.

2013, pp. 112, € 20.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

 

 

LA MASSERIA DELLE CINQUANTA LUNE (romanzo)
Il giovane Nisio, obbedendo a un richiamo nostalgico, decide di tornare alla masseria delle cinquanta lune, dove ha trascorso lunghi periodi della sua infanzia. Il ritorno in Puglia è l’occasione di incontrare se stesso, affrontare ed elaborare nodi irrisolti del suo passato, comprendere i propri genitori, e riscoprire la cultura contadina con i suoi riti.

2012, pp. 212, € 20.00 (-15% acquistandolo su www.progedit.com)

******


Il libro "L'amore tra due lune"
Una storia d’amore tenera e forte, storia dura e inquieta di un amore che è insieme gelosa chiusura golosamente autosufficiente e inevitabile necessità di condivisione umanamente più ampia. Il protagonista (ne conosceremo il nome solo a un certo punto del racconto) viene calato in un plot sapientemente miscelato e distribuito su diversi piani narrativi, condotti con ferma mano verso una finale ricomposizione in cui, come i differenti filoni congetturali di un’inchiesta “gialla”, tutto acquista una connotazione più complessa. Elegante e misurata, la scrittura di questo romanzo aderisce perfettamente al nevrotico suo protagonista, scisso tra la volontà di trovare, dopo numerose e fallimentari esperienze sentimentali, una donna che gli assicuri una esistenza passionalmente significativa e dignitosa, e il pressante desiderio di fuggire dalla mediocre banalità e dalla prevedibilità dei ruoli sociali consolidati. Il risultato sarà un’avventura negli inquietanti territori della follia e in quelli, altrettanto micidiali, della costruzione di rapporti intersoggettivi fondati inizialmente sulla fisicità e sull’attrazione sessuale. Un viaggio complicato e contraddittorio nella teoria delle passioni in cui fuggire (e nascondersi per farsi prendere) configura una pratica del piacere come immaginazione irrequieta e avida di sé, sempre scissa tra i piani dell’attrazione chimica e del controllo razionale per non farsi travolgere.

L'autore
Antonio Caiulo è nato e vive a Brindisi dove esercita la professione di avvocato. Ha pubblicato le raccolte di racconti “Della Pioggia e del Bel Tempo” (Firenze libri, Firenze 1998) e “Retrogusto” (Il Grifo, Lecce 2000). Il primo romanzo, “Il respiro del cervo” (Giuseppe Laterza, Bari), è del 2006; segue, nel 2010, il romanzo “Da Capo Bianco a Dover” (Ellis, Bitonto). Con “Il respiro del Cervo” ha ottenuto il Premio Città di San Severo e il Premio San Mango d’Aquino.

Il Libro "Le pietre sopra le ali. Vent'anni senza Antonio Verri"
Del “Pane sotto la neve”, il suo libro poetico fondativo e cruciale, Antonio Verri scriveva: “Sarà un mio omaggio ai miei, alle mie radici”. E un ‘omaggio’ allo scrittore di Caprarica di Lecce, scomparso prematuramente giusto vent’anni fa in un incidente stradale, e ai frutti creativi che ha lasciato in eredità alla sua terra e al mondo intero, vuol essere, ed è, questo nuovo numero speciale di “Marsia”. Senza strizzatine d’occhio a celebrazioni, apologie, monumentalizzazioni, agiografie. Certi come siamo che non c’è spazio per una seria escussione critica e una fondata ipotesi storiografica senza l’incontro con l’uomo e il suo habitat.
Gli accenti dell’ermeneutica testuale (“Interventi”) si uniscono in questo volume alle voci amiche (“Testimonianze”) e al suono fraterno (“L’intervista”). E danno vita, così, a un controcanto polifonico e corale. Nella consapevolezza che offrire la parola a chi ha vissuto, lavorato e mangiato con lui significa invitare alla discussione chi ha spezzato con lui il ‘pane’ della scienza e della vita.

Contributi di: Carlo Alberto Augieri, Fernando Bevilacqua, Rino Bizzarro, Nadia Cavalera, Cosimo Colazzo, Salvatore Colazzo, Stefano Donno, Antonio Errico, Vittore Fiore, Eugenio Imbriani, Salvatore Francesco Lattarulo, Mauro Marino, Maurizio Nocera, Fabio Tolledi, Sergio Torsello.

Il curatore
Salvatore Francesco Lattarulo insegna italiano e latino nei licei. È dottore di ricerca in Filologia classica. Dopo essersi occupato in precedenza di commedia, retorica e grammatica greca (“Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari”, “Aufidus”), è ora cultore della materia presso le cattedre di Sociologia della letteratura e Letteratura italiana moderna e contemporanea al Dipartimento FLESS dell’Università di Bari Aldo Moro. Studia in particolare la poesia italiana contemporanea. È giornalista professionista. Ha conseguito il master di giornalismo presso la scuola dell'Ordine dei giornalisti di Bari. È direttore responsabile della rivista di poesia “Marsia” (Progedit) e del semestrale di letteratura e altre scritture "incroci" (Adda). Scrive per varie riviste letterarie ("l'immaginazione", "Pagine", "Capoverso", “Atelier”). Collabora alle pagine culturali del "Corriere del Mezzogiorno", edizione regionale del "Corriere della Sera". Gli è stato attribuito il premio di giornalismo "Franco Sorrentino", edizione 2012. Dirige con Lino Angiuli e Carlo Alberto Augieri la neonata collana di testi "nidiandoli" dell'editrice leccese Milella. Ha curato il volume “La voce del gabbiano. Omaggio a Cristanziano Serricchio” (numero speciale di “Marsia”, Progedit, Bari 2012). Ha pubblicato di recente “Dialoghi Murattiani” (Adda, Bari 2013). Un’antologia della poesia pugliese del Novecento con la sua curatela è in corso di stampa presso l’editrice barese Stilo.


******

Martedì 10 dicembre Marcel Danesi (Università di Toronto) ha presentato il suo volume "La comunicazione al tempo di Internet" (Progedit) presso l'aula Sabbadini del Dipartimento LEILA dell'Università di Bari (via Garruba, 6).

L’avvento di Internet ha destato reazioni d’allarme da parte di molti settori intellettuali e sociali contemporanei. Si vive in un mondo vero o simulato? Che conseguenza psichica potrebbe avere l’inabilità di distinguere tra i due? Che effetto avranno le nuove forme della comunicazione che nascono quotidianamente online sui linguaggi storici umani?

Il libro
Viviamo tempi in cui la comunicazione e l’accesso a ogni tipo d’informazione vengono sempre di più mediati dallo schermo di un computer. La cognizione umana sta, quindi, evolvendo non solo per forza di leggi biologiche, ma anche e soprattutto di leggi cibernetiche. L’avvento di Internet ha destato reazioni d’allarme da parte di molti settori intellettuali e sociali contemporanei. Si vive in un mondo vero o simulato? Che conseguenza psichica potrebbe avere l’inabilità di distinguere tra i due? Che effetto avranno le nuove forme della comunicazione che nascono quotidianamente online sui linguaggi storici umani? Sono queste tra le domande principali che affronta il libro....

L'autore
Marcel Danesi ordinario di semiotica e linguistica antropologica presso l’University of Toronto ed è professore a contratto permanente presso l’Università della Svizzera Italiana di Lugano.
Dirige il Programma di Semiotica e Scienze della Comunicazione presso il Victoria College – University of Toronto, oltre che diversi centri internazionali di ricerca, tra cui uno che riguarda l’applicazione delle scienze cognitive allo studio della matematica presso il Fields Institute for Research in Mathematical Sciences.
È autore di numerosi lavori sia in lingua inglese che in lingua italiana, tra cui “La metafora nel pensiero e nel linguaggio” (2003), “Eternamente giovani. Il mito dell’adolescenza nella cultura moderna” (2006) e “Brands. Il mondo delle marche” (2009). Attualmente è il direttore della rivista “Semiotica”, organo ufficiale dell’International Association for Semiotic Studies.

******

Enrico Castrovilli    
Scritti di psicocritica

Profili psicologici di poeti e narratori italiani contemporanei
Un'indagine negli oscuri meandri della coscienza di narratori e poeti di generazioni diverse.

RISTAMPE

Pratica e Teoria in Gordon Craig
- Teatro arte totale - Giovanni Attolini
Chi era Gordon Craig? Benché autore di pochi spettacoli, è considerato il padre della regia moderna: famosa la sua messinscena dell'"Amleto" al Teatro d'Arte di Mosca, fondato e diretto di Stanislavskij.

Marianna Pacucci e Clara De Cristo
Nonni da favola

Per fortuna esistono ancora i nonni in questo mondo complicato, dove i piccoli e gli anziani hanno il bisogno di rinnovare le radici comuni.

 


Anche quest'anno dal 5 all'8 dicembre siamo stati presenti a Roma EUR, Palazzo dei Congressi, Stand N03, alla fiera nazionale della piccola e media editoria "Più libri più liberi".

 

Giovedì 5 dicembre alle ore 18:30 Angelo Panarese ha presentato, presso la libreria Chiarito di Monopoli, il suo "Il Mezzogiorno nel Settecento tra riforme e rivoluzione" (Progedit), che affronta una serie di temi dibattuti nella storiografia novecentesca: il dramma della Rivoluzione Napoletana e, in maniera particolare, la crisi dell’Antico regime, i limiti del riformismo borbonico, la complessa situazione economica e sociale del tempo.

Il libro
Un filo rosso lega la storia del Mezzogiorno nel Settecento alla Rivoluzione napoletana del 1799 e alla storia d’Italia. Le “Repubbliche giacobine” (1796-99) rappresentano un primo esempio di quella che sarebbe stata la condizione dell’Italia dalla fine del Settecento alla morte di Napoleone.
Muovendo da una ricostruzione storica, economica, sociale e politica del Mezzogiorno nel Settecento, che ha nella teorizzazione dei Riformatori il punto più alto di elaborazione teorica, Panarese affronta una serie di temi dibattuti nella storiografia novecentesca: il dramma della Rivoluzione Napoletana e, in maniera particolare, la crisi dell’Antico regime, i limiti del riformismo borbonico, la complessa situazione economica e sociale del tempo.
L’analisi mette a nudo le drammatiche contraddizioni tra mondo contadino e borghesia rurale, fra sanfedisti e giacobini, fra i “patrioti” che si battevano per l’eversione della feudalità e la costruzione della Repubblica e gli “insorgenti” che si opponevano violentemente a questa prospettiva. Un contesto così straordinario ...

L'autore
Angelo Panarese, laureato in Lettere e Scienze Politiche, dottore di ricerca, collabora con l’Istituto di Filosofia politica dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro ed è docente di scuola media superiore.
Sindaco della città di Alberobello dal 1994 al 2001, è autore dei seguenti volumi: “La Devianza minorile: il caso Puglia 1976-86. Economia, Sociologia, Diritto” (Bari 1988); “Felicità e cittadinanza nella teoria politica di Aristotele” (Manduria 1993); “Dal riscatto feudale al riconoscimento di Alberobello come patrimonio dell’umanità” (Alberobello 2000); “Filosofia e Stato” (Lecce 2005); “Storia del Regno di Napoli. Un confronto con Benedetto Croce” (Lecce 2012). Per i nostri tipi, ha pubblicato: “I tre Poteri” (Bari 2008); “Donne, giacobini e sanfedisti nella Rivoluzione napoletana del 1799” (Bari 2011).

 

 


www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Giovedì 28 Novembre 2013

- Associazione Amici Nostra Signora Di Lourdes-San Luigi Orione - Missaglia (LC)
- Movimento per la Vita e Centro di Aiuto alla Vita - Lodi
- Caritas Macerata
- CE - Maddaloni - Parrocchia Maria Santissima Immacolata
-
VR - Bosco Chiesanuova - Parrocchia di Corbiolo

 

Mercoledì 27 Novembre 2013

- CEIS - Centro Italiano di Solidarietà don Mario Picchi
-
AMCI - Associazione Medici Cattolici Italiani - Milano
-
Caritas Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola (PU)
-
Ist. Scienze Religiose - Belluno
-
Museo Diocesano - Napoli

Martedì 26 Novembre 2013

- Movimento per la Vita - Avellino
-
Rinnovamento Carismatico Cattolico - Jesus in Network
-
Santuario SS. Pietà - Cannobio (VB)
-
PU - Morciola - Parrocchia Santa Maria Annunziata

-
Commento al Vangelo (a cura di Silvio Ottanelli)
Nel sito è possibile trovare i commenti al Vangelo del giorno e della domenica. Inoltre libri ed ebook che approfondiscono le tematiche del Vangelo.

Lunedì 25 Novembre 2013

- Pio Monte della Misericordia - Napoli
-
Cammino - Siracusa
-
Santuario San Pancrazio - Pianezza (TO)
-
TA - Palagianello - Parrocchia San Pietro Apostolo
-
LU - Piano di Mommio e Piano di Conca - Comunità parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù e San Francesco d'Assisi
-
Museo Diocesano - Agrigento
-
Religio in Fabula (Blog di Suor Graziella Virzi)

Venerdì 22 Novembre 2013

- Arciconfraternita della Vergine della Pietà del Santo Monte - Iglesias (CI)
-
CAV - Centro di Aiuto alla Vita - Roma Ardeatino
-
Santuario Madonna della Castagna - Bergamo
-
Associazione Missione Effata onlus - Roma
-
NA - Nola - Parrocchia Maria SS. della Stella
-
Centro di Pastorale Don Filippo Smaldone - Bari
-
San Valentino - Centro Culturale Valentiniano - Terni
-
Conferenza Episcopale Campana

Giovedì 21 Novembre 2013

- Figli del Sacro Cuore di Gesù - Associazione Mariana Regina dell’Amore - Macerata
- Movimento per la Vita e Centri di Aiuto alla Vita - Abruzzo
-
UCIIM - Unione Cattolica Italiana Insegnanti Medi - Trieste
-
Caritas Fermo (FM)
-
Lamezia Nuova - Diocesi Lamezia Terme

-
Domenicane - Monastero Santo Rosario - Azzano San Paolo (BG)
Il sito presenta la storia, la vita, il carisma e spiritualità del monastero ed una galleria fotografica. Inoltre vi si possono inserire richieste di preghiera: come monache di clausura, la preghiera, è il nostro 'lavoro' principale. Condividiamo la preghiera liturgica, incontri con singoli o gruppi nella foresteria del monastero: cerchiamo di donare quanto noi riceviamo dal Signore.

LU - Lucca - Parrocchia Sant'Anna

 

Mercoledì 20 Novembre 2013

- AMCI - Associazione Medici Cattolici Italiani - Avezzano (AQ)
Attività della sezione AMCI 'San G. Moscati' di Avezzano (AQ). Programmi ed eventi della sezione, considerandola anche come parte di una rete regionale e nazionale.

Chiesa San Filippo Neri - Macerata
-
AG - Agrigento - Cattedrale e Parrocchia San Gerlando
-
Radiopiave InBlu - Belluno
-
San Daniele Comboni - In Cammino Con Comboni
-
Associazione SS. Annunziata Onlus - Ancona

 

Martedì 19 Novembre 2013

- Associazione Cooperatori Opera di Santa Dorotea
L'Associazione dei cooperatori è espressione dell’Opera di S. Dorotea. Approvata dalla Sede Apostolica come Associazione pubblica ed ecclesiale, essa riconosce nell'Istituto delle Suore Maestre di S. Dorotea la propria anima permanente, secondo il pensiero originario di Don Luca Passi.

- Caritas Urbino-Urbania-Sant'Angelo in Vado (PU)
-
I Foglietti di Credere
-
Centro di Spiritualità Sestinga - Vetulonia (GR)

-
ME - Messina - Parrocchia Santa Maria del Graffeo - Chiesa Bizantina in Italia
Sito Internet della Parrocchia personale cattolica di rito bizantino in Messina, dedicato alla vita parrocchiale, ma con informazioni su tutte le circoscrizioni ecclesiastiche e parrocchie cattoliche di rito bizantino ed italo-greche in Italia.


- TR - Amelia - Parrocchia San Francesco

 

Lunedì 18 Novembre 2013

- OCDS - Ordine Secolare dei Carmelitani Scalzi - Teresiani del Duemila
Si tratta della prima esperienza di collaborazione in rete dei laici appartenenti all'Ordine Secolare dei Carmelitani Scalzi d'Italia. Il blog è l'occasione per confrontarsi, formarsi e testimoniare la bellezza di un carisma che può essere vissuto pienamente anche nella propria quotidianità.

- Gruppo di Preghiera di Padre Pio - Parma
Il sito ha lo scopo di informare i devoti di San Pio da Pietrelcina della Diocesi di Parma sulle attività inerenti alle manifestazioni in onore di san Pio da Pietrelcina.

- Il Popolo - Pordenone
-
Basilica-Santuario Santa Maria dei Miracoli - Casalbordino (CH)

-
LU - Picciorana - Comunità pastorale Picciorana Antraccoli Tempagnano (Pi.An.Te.)
Comunità pastorale nata dall’unione di tre parrocchie della lucchesia: Picciorana, Antraccoli e Tempagnano. Il sito è uno strumento di comunicazione con la comunità, attraverso il quale fornire informazioni riguardo le diverse iniziative parrocchiali e diocesane che vengono organizzate, e offrire interessanti spunti di riflessione sul vangelo e sui temi scottanti dell’attualità.

- Opera del Duomo di Orvieto

 

Venerdì 15 Novembre 2013

- CAV - Centro di Aiuto alla Vita e Movimento per la Vita - Rivoli (TO)
-
Caritas San Benedetto del Tronto (AP)
-
PR - Sorbolo - Parrocchia Ss. Faustino e Giovita
-
GR - Punta Ala - Parrocchia della Consolata
-
Museo Diocesano - Ancona
-
Giubileo Eucaristico Bolsena - Diocesi Orvieto-Todi - 2013-2014

Giovedì 14 Novembre 2013

- Associazione Centro di Spiritualità L’Emanuele - Giampilieri Marina (ME)
-
FederviPA - Movimento per la Vita e Centri di Aiuto alla Vita - Piemonte
-
UNITALSI - Fermo
-
Abbazia di Sant'Eutizio - Valcastoriana (PG)
-
MC - Civitanova Marche - Unità Pastorale San Pietro - Cristo Re-
VR - Villafranca di Verona - Parrocchia Madonna del Popolo

Mercoledì 13 Novembre 2013

- UNITALSI - Pesaro
-
Suore Maestre di Santa Dorotea - Centro di spiritualità 'Santa Dorotea' - Asolo (TV)
-
PR - Parma - Parrocchia San Leonardo
-
GR - Marina di Grosseto - Parrocchia San Rocco e Beata Vergine del Carmine
-
LU - Maggiano - Unità Pastorale Arliano, Chiatri, Farneta, Formentale, Maggiano, StabbianoPastorale Smaldoniana Sordi

Martedì 12 Novembre 2013

- Le Sentinelle dell'Aurora
Il gruppo nasce da una forte esperienza di fede. Si dedica alla preghiera di guarigione e di intercessione.

-Azione Cattolica - Decanato Città Studi - Milano
Il sito, realizzato da soci di AC, ha la finalità di rendere maggiormente visibili a livello di zona Città Studi Milano le attività svolte dalle Parrocchie

- Fondazione Giovanni Chelli - Grosseto
-
MT - Matera - Parrocchia Maria Ss.ma Addolorata
-
CO - Dongo - Parrocchia Santo Stefano
-
PU - Pesaro - Parrocchia San Luigi Gonzaga

 

Lunedì 11 Novembre 2013
- Movimento per la Vita - Giovani ProLife

-
Santuario Maria SS.ma Mater Domini - Laterza (TA)
Il Santuario diocesano intitolato a Maria SS.ma Mater Domini è un luogo spirituale di sentita e partecipata devozione mariana, dove fede, tradizione, pietà popolare si incontrano nella identificazione di una popolazione, dal 1650 sino ai nostri giorni.

- CO - Stazzona - Parrocchia San Giuliano
-
AN - Agugliano - Parrocchia Santa Maria a Nazareth
-
SS - Sassari - Parrocchia Cuore Immacolato di Maria

-
Fratelli di Gesù - Taranto
Laici, sacerdoti e appartenenti a movimenti cattolici che, pur impegnati in diversi ambienti, hanno sposato un unico stile di vita improntati alla sequela di Cristo. L'Evangelizzazione mediante l'approfondimento della conoscenza della Sacra Scrittura è l'impegno principale del gruppo.

 

Venerdì 8 Novembre 2013
- Azione Cattolica - Diocesi Jesi (AN)
-
Forum delle Associazioni Familiari - Toscana
-
Caritas Ancona-Osimo
-
Nuova Alvorada - Congregazione delle suore di Santa Dorotea
-
SS - Sassari - Parrocchia Cuore Immacolato di Maria
-
LU - Lucca - Comunità parrocchiale Centro Storico


Giovedì 7 Novembre 2013
- Benedettine - Monastero Santa Sperandia - Cingoli (MC)
-
AV - Torrette di Mercogliano - Parrocchia Santa Maria Assunta
- CE - Maddaloni - Parrocchia Sant’Aniello Abate - Basilica del Corpus Domini
-
CT - Acireale - Parrocchia Santa Maria del Carmelo
-
LU - Viareggio - Parrocchia Sant'Antonio
-
Associazione Oikos - Una casa per crescere - Jesi (AN)
-
Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile - Chieti-Vasto

Mercoledì 6 Novembre 2013
- Osando.it - Fraternità Ruach e Sicomori - Tolentino (MC)
-
Camaldolesi - Millenario dell’Eremo di Camaldoli (AR)
-
CO - Musso - Parrocchia San Biagio
-
PU - Pesaro - Parrocchia San Francesco d'Assisi - Cappuccini
-
Associazione Fraternità Onlus - Pizzoli (AQ)
-
Museo Diocesano - Monreale (PA)

 

Martedì 5 Novembre 2013
- FUCI - Lucca
-
Pontificio Seminario Regionale ‘San Pio X’ - Chieti
-
Santuario SS. Trinità Misericordia - Maccio di Villa Guardia - Como
-
CE - Cervino - Parrocchia Santa Maria delle Grazie
-
FM - Porto Sant’Elpidio - Parrocchia Santa Maria Addolorata

 

- BuonaNovella (Blog di Agostino di Meglio, Giovanni Isidori, Daniele Picconi)
Blog cattolico pensato per essere una piattaforma qualificata di divulgazione teologica, rivolta a tutti coloro che hanno desiderio di approfondire tematiche legate all'intimo rapporto che l'uomo ha con Dio, con parole semplici ma efficaci.

Lunedì 4 Novembre 2013

Cappella Civica di Trieste
Il sito informa sulle caratteristiche di una Istituzione forse unica in Italia, la sua storia, la Cattedrale di Trieste ed il suo Organo, l'organico di musicisti collaboratori, i programmi di attivita passati e futuri, la produzione di dischi e pubblicazioni.

- NA - Napoli - Parrocchiale Santa Maria della Purità - Oratorio il Gabbiano

- NA - Torre Annunziata - Parrocchia Santa Teresa di Gesù
-
BO - Bologna - Parrocchia Santa Maria del Carmine di Rigosa
-
MI - Cassina Nuova di Bollate - Parrocchia San Bernardo

 


“Percorsi senza Tempo”
Museo Archeologico di Amelia
Dal 1 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014

Si inaugura domenica 1 dicembre alle ore 11.30 al Museo Archeologico di Amelia la mostra “Percorsi senza tempo”. La rassegna, articolata in due sezioni, propone una trentina di opere, tra dipinti, disegni e sculture di 10 artisti contemporanei differenti per generazioni e scelte espressive. La prima sezione, ospitata nella Sala di Piermatteo d’Amelia, mette a confronto i lavori di Cecilia Bossi, in polistirene bruciato e inciso, su cui scorrono colature di colore e trova posto un ritaglio di tessuto incollato e gli ultimi dipinti di Stefano Sorrentino realizzati per campi di colore sovrapposti in un gioco di velature e trasparenze. Alle spalle Sorrentino ha una forte energia creativa che ancora oggi è intatta e feconda come nella scelta delle opere in mostra. Nella stessa sezione le opere su carta di Vincenza Costantini e Rosita Sfischio.
Colpisce subito osservando i disegni di Rosita Sfischio la curata raffinatezza dei particolari e la leggera trasparenza del colore: uno sguardo pensoso, una posa disinvolta ma timida, volti di profilo dai lineamenti incisi. Di Vincenza Costantini, invece, disegni inediti, risultati di un lungo percorso sempre tessuto sullo studio della figura umana dentro e oltre il reale. Prima di proseguire la visita, lo sguardo si ferma sulle sculture in bronzo e in terracotta di Corina Proietti e Livia Romano Proietti: un dialogo intenso e vitale tra madre e figlia; tra due generazioni di descrivere con modi espressivi diversi il presente. In Corina l’idea della scultura monumentale e della narrazione, in Livia la ricerca estetica della figura femminile catturata nella sua intimità. L’altra sezione è raccolta al secondo piano del Museo. Tra preziosi reperti, capitelli, sarcofagi e fregi con iscrizioni, i disegni in bianco e nero di Fabio Santori: studi, disegni fittissimi sopra e dentro le forme in una ricerca che conduce all’astrazione. In primo piano, su una intera parete che divide la sezione romana da quella altomedievale, sfilano le opere su carta di Cristina Messora dal ciclo “Penombra”. Otto monologhi di un  unico progetto, costruito con architetture di luce e di colore che cercano un dialogo con la storia, l’estetica, lo spazio.
Con “Sguardo sul Rio dell’Elba”, seguito da “Rovine” e “Pensisola”, ci avviciniamo alle opere di Anna Salvati che ben esemplificano la ricerca di questa artista dal tratto vigoroso ma capace anche di dimensione più atmosferica e leggera. Prima di visitare la Pinacoteca del Museo che raccogli una serie di dipinti realizzati tra il XV e XVII secolo ad attirare lo sguardo dei visitatori spicca “L’autoritratto” di Nuccia Amato Mocchi. Più che espressione di una solenne autocelebrazione è una bonaria testimonianza di sottile ironia. Con tanta dignità.

 

 

 

www.lavoce.an.it

 

AGLI AMICI CHE RICEVONO QUESTA “LETTERA INFORMATIVA”

I PIU’ SINCERI AUGURI DI UN LIETO E SANTO NATALE

Prof. Giorgio Nicolini

Ancona, Lunedì, 23 dicembre 2013


DAVANTI ALLLA GROTTA

DI NAZARETH E DI BETLEMME

“Ecco, verranno giorni - dice il Signore - nei quali susciterò a Davide un germoglio giusto, che regnerà da vero re e sarà saggio ed eserciterà il diritto e la giustizia sulla terra. Nei suoi giorni Giuda sarà salvato e Israele starà sicuro nella sua dimora; questo sarà il nome con cui lo chiameranno: Signore-nostra-giustizia” (Ger.23,5-6).

Giovanni Paolo II, nell’Omelia tenuta a Loreto il 10 dicembre 1994, per l’apertura del VII Centenario della “Miracolosa Traslazione” della Santa Casa di Nazareth a Loreto, disse:

“Il Figlio di Dio fu concepito nel seno della Vergine per opera dello Spirito Santo e nacque nella notte di Betlemme… La Casa di Nazareth fu testimone del compimento della profezia di Isaia: “Ecco, la Vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emanuele, che significa “Dio con noi” (Is.7,14). “Ecco la dimora di Dio con gli uomini”, è scritto nel libro dell’Apocalisse (21,3): queste parole si riferiscono prima di tutto alla stessa Vergine Maria, che divenne la Madre del Redentore, ma si riferiscono anche alla sua casa, nella quale questo mirabile mistero del “Dio con noi” ebbe inizio.
Il Natale, perciò, celebra questo ineffabile mistero del “Dio con noi” e la Grotta “davanti” alla Casa di Maria a Nazareth, luogo del concepimento del Figlio di Dio nel grembo verginale di Maria, è intimamente legata alla Grotta di Betlemme, luogo del parto verginale di Maria.

******

(Una profezia di Paolo VI, all’Angelus del 5 dicembre 1976)

Esortiamo pure voi, figli carissimi,

a cercare quei “segni dei tempi”

che sembrano precedere un nuovo avvento di Cristo fra noi.

Maria, la portatrice di Cristo, ci può essere maestra,

anzi ella stessa l’atteso prodigio



LE DUE “VENUTE” DI CRISTO

PAOLO VI

(Udienza Generale del 7 dicembre 1977)

Il Natale viene. Se noi cerchiamo di comprenderlo come il punto di contatto del Dio eterno con il flusso ininterrotto del tempo che passa ci riesce più facile, quasi naturale, considerare questo avvenimento nel passato, di cui il Vangelo fa storia, e nell’avvenire, di cui il Vangelo è profezia. Il Natale ci obbliga a pensare al Cristo venuto, e ci induce a pensare al Cristo che verrà.
Il nastro della storia porta incisa l’apparizione del Verbo di Dio fatto uomo: noi non avremo mai finito di considerare questo avvenimento: nella sua lenta e secolare preparazione, nella sua breve apparizione, nelle sue conseguenze che ci toccano ancora e fanno della nostra vita temporale un esperimento, una prova, al confronto di quella momentanea presenza di Cristo nei brevi anni della sua vita sulla terra, come nostro modello, nostro tipo di umanità, nostro maestro, nostro salvatore e fondatore della società della salvezza, della comunione esistenziale con Lui, la quale chiamiamo Chiesa.
Questo Avvento, che si è verificato in fatti per sé prodigiosi, ma quasi inavvertiti nella scena del tempo, fu tuttavia così importante da costituire il punto focale della storia del mondo; «… mysteria clamoris, quae in silentio Dei operata sunt»; furono, scrisse fin dall’inizio del secondo secolo il celebre Ignazio, Vescovo di Antiochia e martire a Roma, furono misteri clamorosi, ma compiuti nel silenzio di Dio (Sant’Ignazio d’Antiochia, Ad Ephesios, 19).
Il Natale temporale di Cristo fu l’epilogo dell’Antico Testamento, ma insieme fu l’inaugurazione del Nuovo Testamento, quello in cui ora si svolge la nostra presente esistenza; così che due venute di Cristo ci fa celebrare il Natale, quella di Betlemme, passata, ma folgorante nei secoli che le sono succeduti, fino a noi, fino alla fine del mondo, e quella futura, quando Cristo ritornerà, e sarà in una forma per noi difficile perfino ad immaginare, nella sua gloria per giudicare l’umanità intera, «i vivi ed i morti» cioè quelli che sono viventi della vita di Cristo e quelli che ne sono colpevolmente privi.
Il Natale non ha soltanto lo sguardo rivolto all’indietro, alla nascita di Gesù nel presepio; esso ha lo sguardo anche proiettato nel futuro alla nuova e futura venuta gloriosa di Cristo (Cfr. 2^Tess.2,1-12).
Questa previsione è piena di mistero, ma piena anche d’ineffabile realtà. «Sta scritto infatti: – scrive San Paolo (1^Cor.2,9-10) - Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, queste ha preparato Dio per coloro che lo amano. Ma a noi Dio le ha rivelate per mezzo dello Spirito…».
E non dobbiamo noi dimenticare questo futuro avvento, escatologico come si definisce, che concluderà per l’eternità il regno di Dio e fisserà per sempre la nostra sorte. Esso pende sopra di noi quasi profetica sanzione alla fine del tempo, dell’accoglienza da noi fatta al primo Natale nel tempo ora a noi concesso.
Il senso della vita presente si rischiara alla luce della vita futura. I valori morali della nostra esistenza si impongono a noi all’estremo confronto con l’Avvento del Giudice, che ci fu fratello, maestro, modello, pane perfino di vita nel tempo presente, e che ci insegnò il senso della carità fraterna come titolo per l’ammissione alla società perenne e piena con la vita divina.

Non dunque un Natale profano e mondano sia ora il nostro, ma un momento di convergenza del Natale rievocato dal Vangelo con quello creduto e sperato per l’eternità, il Natale pio, buono, benefico di chi è cristiano.

******

 

E


www.telemaria.it

PROPONGONO AI REFERENTI DI ALTRI SITI INTERNET

di scaricare i filmati sotto riportati e di pubblicarli nei propri Siti Internet

o di trasmetterli ai propri contatti, in "Facebook", in "twitter",

per offrire l'opportunità di una maggiore diffusione della 


STORIA DELLE MIRACOLOSE TRASLAZIONI

"... affinché per l'incuria degli uomini,

che di solito offusca anche le cose più insigni,

non sia cancellato il ricordo di un fatto così meraviglioso"

(Beato Giovanni Battista Spagnoli, detto il Mantovano, sulla "miracolosa traslazione")


LORETO - BALUARDO DELL'EUROPA CRISTIANA
PER LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE nel tempo della apostasia silenziosa
Verso la Civiltà  dell 'Amore profetizzata da Paolo VI:

La Civiltà  dell'Amore prevarrà  nell'affanno delle implacabili lotte sociali,
e darà  al mondo la sognata trasfigurazione dell'umanità 
finalmente cristiana".
 (Paolo VI, discorso del 25 dicembre 1975)
                               

 

PREGHIERA PER LA SALVEZZA DELL'ITALIA E DELL'EUROPA

Cuore Misericordioso di Gesù¹, per l'intercessione della Vergine Immacolata Lauretana, invocata come Aiuto dei Cristiani,
ti rivolgiamo il grido della nostra speranza e della nostra implorazione
più¹ amorosa: salva la Tua Italia, salva la Tua Roma,
salva la nostra Patria, salva la Tua Europa, in questa ora di confusione,
di errore, di orrore, di sbandamento e di decadimento.
           
Tu sai tutto: conosci le rovine morali e spirituali, conosci il disordine civile e religioso,
la disgregazione sociale, conosci il dramma e la tragedia
delle Nazioni e dei Popoli di questo Continente, che fu Tuo, che è Tuo.
Fà che non crolli questo baluardo della Tua Fede

Riaccendi, rianima, risuscita, consolida, o Cuore di Salvezza e di Redenzione,
la coscienza più fedele, tutte le energie più¹ buone, le forze più¹ sane,
le volontà  più¹ sante, contro tutte le forze del male.
Schiaccia il Serpente, annienta il Maligno.
Non cedergli le anime dei buoni e dei giusti,
non permettergli la perdita dei cuori
redenti dal Tuo Amore Appassionato, la sconfitta delle forze del bene.

Non cedergli le conquiste della Tua Carità e del Tuo Sangue,
dei Tuoi Apostoli, dei Tuoi Martiri, dei Tuoi Santi, della Tua Chiesa.
Non lasciargli il trionfo in questa Terra di benedizione, in questo Continente
sacro al Tuo Cuore e al Tuo Amore.
Te ne supplichiamo, per la Bontà Materna della Mamma Celeste,
Immacolata Sposa dello Spirito Santo, cui nulla rifiuti,
e che hai posto Guida, Regina e Condottiera della Tua Chiesa
e della Tua Società  d'Amore.
           

Amen.  

 



 

A Monza la mostra " Raccontare il Natale"
(da Topolino a Superman, il Natale a fumetti) dal 7 dicembre al 6 gennaio

Un percorso sul Natale attraverso i fumetti del Corrierino dei Piccoli, del giornalino della domenica, di Superman (per gli italiani Nembo Kid), fino a Topolino, il Vittorioso, il monello, tiramolla ed oltre, anche attraverso le immagini sacre della Natività, dei Re Magi, di Babbo Natale ecc., attraverso le immagini di riviste, fumetti ecc dedicati ai piccoli.

Tante le immagini presentate, tante le splendide illustrazioni di famosi disegnatori degli anni '40 e '50.

******

A Palazzo Reale di Milano,.capolavori di "Kandinsky", quelli di Monet alla Gran Guardia di Verona, marmi di Augusto alle Scuderie del Quirinale e visioni di Edvard Munch a Palazzo Ducale di Genova, Canaletto della Salute, le grandi mostre della stagione invernale rimarranno quasi tutte aperte durante le festività natalizie, con qualche variazione di orario e forse un iorno di chiusura, nel lungo ponte che va dal 24 dicembre a Capodanno.

******

E ancora 'Warhol', 'Rodin. Il marmo, la vita', 'Pollock e gli irascibili. La scuola di New York', 'Il volto del '900 da Matisse a Bacon. Capolavori dal Centre Pompidou' potranno essere visitate tutte i giorni solo con qualche cambiamento. di orario.

******

Roma, Museo di Via Ostiense, dal 18 dicembre apre la Mostra "Scritto nelle ossa, Vivere, ammalarsi e curarsi a Roma in età imperiale'' che sarà visitabile gratuitamente, e con un catalogo omaggio, fino al 30 aprile del 2014.. Ossa romane dell'età imperiale, 1361 persone, provenienti da 6 sepolcreti ritrovati in scavi archeologici effettuati in periferia di quella che era la capitale dell'impero.

******

Mostra "100 Presepi"

Dal 28 Novembre 2013 al 6 Gennaio 2014, nelle Sale del Bramante
nella Basilica di Santa Maria del Popolo in Piazza del Popolo
Tutti i giorni dalle h. 9:30 alle 20.00

******

Inaugura il 10 dicembre alle ore 19 la mostra In piena luce. Fotografie di Herb Ritts presso l’AuditoriumExpo dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. La mostra, una produzione della Fondazione Musica per Roma e della Fondazione FORMA per la Fotografia, in collaborazione con la Herb Ritts Foundation e Contrasto, resterà aperta fino al 30 marzo 2014.

******

Roma, la giovane fotografa freelance Valentina Stefanelli ha dedicato la mostra "Gli antichi mestieri", allestita al quartiere Testaccio presso la Città dell'Altra Economia, dal 14 dicembre 2013 al 7 gennaio 2014.

******

Donata ai Musei Civici di Pesaro, in mostra dal 21 dicembre a Palazzo Mosca la collezione Vinciguerra, raccolta di rari vetri veneziani, tele, mobili, ecc.

******

Mostra su l'Art Nouveau o Liberty a Forlì,. Musei di San Domenico, dall'1 febbraio al 15 giugno, con opere provenienti da raccolte pubbliche e private, con gli abiti di Eleonora Duse, le maioliche di Chini, i capolavori di Segantini, Previati, Nomellini, Sartorio, Klimt, Klinger ed altre opere del rinascimento di Botticelli e Michelangelo.

******

MILANO TRA LE DUE GUERRE. Alla scoperta della città dei Navigli attraverso le fotografie di Arnaldo Chierichetti: è la grande mostra che si svolgerà, a Milano, dal 13 dicembre al 13 febbraio a Palazzo Morando, Costume Moda Immagine.

******

PARIGI - dal 4 dicembre a 16 febbraio al Grand Palais di Parigi,: oltre 600 gioielli di Cartier, anche la collana di rubini di Liz Taylor regalatale nel 1957 da Mike Todd, suo terzo marito, la parure di diamanti della principessa Grace Kelly per il ritratto ufficiale e il primo 'bijou pantera' della duchessa di windsor, Wallis Simpson.

******

Mostra a Milano per l'omino con i baffi della moka Express

Per l''80esimo anniversario della nascita della Moka Express, la Bialetti festeggia con una mostra, dal 27 novembre all'8 dicembre, alla Permanente di Milano ripercorrendo la storia della passione italiana per il caffè e quella dell famoso Omino coi Baffi che pubblicizzava la macchinetta.

******

Firenze, Palazzo Pitti, dal 3 dicembre all'8 maggio , una mostra sul cappello: con una collezione di oltre mille modelli firmati da Christian Dior, Givenchy, Chanel, Yves Saint Laurent, John Rocha, Prada, Gianfranco Ferré Philip Treacy, Stephen Jones, Caroline Reboux, Claude Saint-Cyr, Paulette.

 

 

 

Carissimi,

Questa è l’ultimo appuntamento sulla riflessione della preghiera del Credo Apostolico che troverete nella pagina delle intenzioni dell’apostolato della preghiera per il mese di dicembre http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2013.html.  La parola di Dio del tempo di Avvento ci aiuti nelle difficoltà e ci doni di risvegliare le energie positive che abbiamo ricevuto da Lui. Un abbraccio

Romolo

Da alcuni appunti della Serva di Dio Anna Fulgida Bartolacelli:

 

 

 

Workshop
 “World HEritage monitoring by Remote sEnsing”
         Venerdì 29 novembre 2013
Sala dell’ex chiesa di Santa Marta, Piazza del Collegio Romano, 5  Roma

L’obiettivo primario del progetto “  World HEritage monitoring by Remote sEnsing (WHERE)”- co-finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e realizzato da NAIS Srl con la collaborazione di MEEO Srl, A & C 2000 Srl, Surveylab Srl e Alma Sistemi S.a.s. - è focalizzato a dimostrare un servizio operativo per il monitoraggio sul breve periodo dei siti classificati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e dei siti di interesse archeologico in ambito di aree urbane, attraverso l’osservazione della Terra dallo spazio.
Il  progetto - attraverso collaborazioni tecniche con gli enti responsabili della salvaguardia e conservazione dei beni, e  gli enti preposti alla valutazione degli impatti ambientali sul territorio nazionale - ha sviluppato  strumenti integrativi di ausilio a metodi e procedure attualmente in uso realizzando un  dispositivo di supporto tecnico - scientifico  a costi contenuti,  fornendo alle  “amministrazioni” interessate uno strumento utile per il monitoraggio a fini conservativi di siti archeologici o siti culturali complessi, basato sull’utilizzo di immagini satellitari provenienti da sensori ottici e radar.

Il monitoraggio sul breve periodo di siti in contesti urbani ha una enorme rilevanza perché tali beni sono soggetti a degrado dovuto a:
• cause antropiche (impatto umano sull’ambiente);
• cambiamenti climatici (impatto sulla vulnerabilità dei monumenti);
• cause geotecnico-strutturali (deformazioni dei terreni e strutture).

Nel corso del Workshop sarà presentata una relazione con i primi risultati ottenuti  dal monitoraggio sui seguenti siti prescelti:  

Centro Storico di Roma (sito dell’UNESCO dal 1980)
Parco archeologico dell’Appia Antica, Ostia Antica, compreso il suo porto antico
I Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera (sito dell’UNESCO dal 1993).

L’incontro  offre l’occasione ad esponenti della comunità scientifica e addetti ai lavori per discutere sullo stato dell’arte delle tecnologie di osservazione della terra applicata ai beni culturali e per confrontarsi su: politiche nazionali ed europee, futuri programmi di ricerca..
L’agenda dell’incontro sarà a breve disponibile sul sito web del Progetto  www.progetto-where.it

Referenti workshop: Marco Romani - marco.romani@nais-solutions.it; - Antonio Monteleone - antonio.monteleone@nais-solutions.it
- MiBACT Maria Fernanda Bruno - sg.relazioniesterne@beniculturali.it

 

 

ROMA, 7 dic.2013-6 gen. 2014 -A.I.C.I.S. 30° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE - Mostra di Santini: “NATIVITAS CHRISTI - IL  NATALE NELLE IMMAGINI DEVOZIONALI DAL XVI AL XX SECOLO”. 

 

 

 

 

Carissimi,
le mamme e i bambini sono la nostra priorità per una terra più giusta e dignitosa per tutti! La Vostra presenza dà più forza e coraggio al nostro quotidiano impegno, Vi aspettiamo con persone speciali come Voi,

Tommaso  Maria Ferri 


"Prima le mamme e i bambini"
6 dicembre 2013 ore 19 - Cinema Teatro San Demetrio, via Dalmazia 5 Salerno

7 dicembre 2013 ore 9,30
proiezione del film/documentario "Medici con l'Africa" di Carlo Mazzacurati e Luca di Bigazzi (presentato alla Biennale del Cinema di Venezia), alla presenza di alcuni protagonisti.

www.fondazionerachelinambrosini.it

 

 

La Leonpresepi.it, sito internazionale sull’arte presepiale, anche quest’anno ha indetto un concorso che premierà il presepe più bello.

La partecipazione è totalmente gratuita !Pubblica la foto più bella del tuo presepe e cerca di ottenere il maggior numero di consensi.
I premi, per i due presepi che riceveranno il maggior numero di "Mi Piace", saranno i seguenti:

1. Primo Classificato: riceverà un weekend per due persone nella meravigliosa località del Cilento, Ascea. Visita la struttura ricettiva: Villa Serra d' Elci
2. Secondo Classificato: riceverà un weekEnd in una delle località italiana scelte da Hermitage Travel srl.

Per maggiori informazioni e per la modalità di partecipazione collegati al sito www.leonpresepi.it

LeonPresepi.it

 

 

 

QUESTA È UN’INIZIATIVA PROMOSSA DA UN SACERDOTE POLACCO (Don Marcin Weclawski) DATA L’ODIERNA SITUAZIONE DEL CLERO

Per ogni consacrato che non vuole stare con le mani in mano!

Cari confratelli sacerdoti,
Non passa giorno senza che i mass media attacchino i sacerdoti o il celibato. Con molta raffinatezza vengono esposti i casi delle cadute dei singoli e i loro problemi sono filtrati dai mass media come questioni che riguardano tutto il clero in generale.
Questa circostanza che tipo di reazione può generare da parte nostra? Dobbiamo cominciare a spiegare che noi invece siamo “normali”? Dobbiamo abbassarci al livello di questo fango? Cerchiamo un'altra risposta per affrontare questo male.
Ecco qui una proposta concreta per noi sacerdoti, che intendo seguire personalmente, pregare con UNA NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA FESTA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA B. V. MARIA e nel giorno della stessa festa rinnovare, nella preghiera personale, i nostri voti del celibato e della castità.
Affidiamo alla Madonna, confidando anche nell’aiuto del Beato Giovanni Paolo II, il nostro sincero desiderio di conservare i voti sacerdotali. Preghiamo la Madonna di sostenere noi e tutto il clero nell’osservare il voto di castità. Preghiamo di essere attenti nell’approccio con i mass media e di saperli usare con molta intelligenza. Preghiamo per non essere mai per nessuno causa di scandalo.
Senza uno specifico programma o richieste, ognuno di noi volontariamente preghi dal 29 novembre al 7 dicembre con le parole di questa Novena. Invece di peccati parliamo del celibato, della sua bellezza e importanza. Cerchiamo di coinvolgere più fratelli possibili: i sacerdoti, i frati e i monaci, tutti. Divulghiamo il più possibile in internet questa iniziativa.
Possiamo vincere se vince il nostro sacerdozio e il desiderio della purezza nel nome della Madonna Immacolata.

Don Marcin Weclawski

NOVENA IN PREPARAZIONE ALLA FESTA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA B. V. MARIA

Preghiera (si recita ogni giorno della Novena):

Immacolata Regina del Cielo e della Terra, io indegno di avvicinarmi a te, mi prostro ai tuoi piedi, e perché ti amo molto, ti chiedo di rivelarmi chi sei. Desidero conoscerti sempre di più, senza alcun limite, per amarti con sempre più ardore e oltre ogni difficoltà.
Desidero parlare di te a tante altre anime, per farti conoscere a sempre più persone, per farti amare ardentemente. Affinché tu possa diventare Regina di tutti i cuori che battono su questa terra adesso, in futuro e per sempre, così che batteranno per te con sempre più dedizione e forza.
Alcuni non conoscono ancora il tuo nome. Altri sono finiti nel fango dell’immoralità e non osano alzare gli occhi per guardarti.
Ci sono anche quelli che pensano di non aver bisogno di te per raggiungere i loro scopi. Agli altri ancora è il demonio che impedisce inginocchiarsi davanti a te, anche lui non ti ha riconosciuto sua regina e da angelo è diventato satana. Tanti poi ti amano e ti adorano, ma sono pochi quelli pronti a sopportare tutto per tuo amore: l’impegno, la sofferenza o addirittura la perdita della vita stessa.

O Signora, regna in tutti i cuori e in ciascuno separatamente. Perché tutti gli abitanti della terra ti considerino la loro Madre e il Padre Celeste il loro Padre, cosicché saremo tutti fratelli. Amen.

Preghiera (si recita ogni giorno della Novena):

O Maria concepita senza peccato originale, prega per noi peccatori che presso te ci rifugiamo, prega soprattutto per i nemici della Santa Chiesa e per tutti coloro che a te vengono affidati.

1° giorno - 29 novembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Per capire chi è l’Immacolata, devo riconoscere pienamente la mia nullità, cercare di pregare umilmente per ottenere la grazia di conoscerla, di percepire su di me la sua bontà e la sua potenza.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

2° giorno - 30 novembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Lascio all’Immacolata i miei atti di carità, però non come ad un intermediario, bensì io li dono a lei completamente, perché so che lei li offre a Gesù come se fossero suoi, così i miei atti di carità diventano senza macchia, immacolati come lei. In questo modo io divento sempre più appartenente all’Immacolata, come lei è di Gesù e Gesù del Padre.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

3° giorno - 1 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Da quando sono al mondo l’Immacolata agisce nella mia anima, e sono sicuro che la riempirà di bontà anche in futuro. Questi sono i misteri dell’anima stessa, tutto quello che le viene donato ogni giorno, ogni ora, e in ogni istante della mia vita sono le grazie dell’Immacolato Cuore materno, che mi ama teneramente.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

4° giorno - 2 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione:Voglio appartenere sempre di più all’Immacolata, ogni giorno e in ogni momento diventare sempre più suo, essere sempre più capace di compiere la sua volontà.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

5° giorno - 3 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Desidero amare l’Immacolata con sempre più ardore. Lei mi ama infinitamente, ha donato il suo Figlio per me, ed ha accettato me come suo figlio con l’Annunciazione. Lei mi farà simile a se stessa, devo solo permetterle di guidarmi.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

6° giorno - 4 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Desidero far sì che la mia coscienza sia sempre più delicata e sensibile, per diventare più simile all’Immacolata e per rallegrarla.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

7° giorno - 5 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Vorrei che l’Immacolata sia ospite permanente nella mia anima. Vorrei che guidi tutti i miei pensieri. A lei spalanco il mio cuore e mi dono a lei completamente.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

8° giorno - 6 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Desidero amare sempre di più l’Immacolata, voglio pensare a lei, leggere su di lei e parlare di lei. Voglio invocarla nei momenti di sconforto, tentazione o rassegnazione. Con lei non devo avere paura di niente, non devo lasciarmi vincere da nessuna difficoltà.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma. ita senza peccato originale

9° giorno - 7 dicembre

Invocazione: Immacolata Regina del Cielo e della Terra
Riflessione: Sono tuo, oh Immacolata. Ti prego serviti di me per donare la serenità, il riposo e la pace di Dio alle anime inquiete di questi tempi.
Invocazione: O Maria concepita senza peccato originale
Riflessione sull’Immacolata Concezione a scelta da un libro che approfondisce questo santo dogma.

tratto dal sito: Sanctus.pl

 

 

La trasmissione su Radio Maria in diretta mercoledì prossimo 27 novembre alle ore 21 dalla nostra casa di Filetto (MS) avrà come tema:"Gli Esercizi Spirituali di sant'Ignazio di Loyola: La figura del santo e la genesi degli Esercizi Spirituali”
Conducono Don Ernesto Zucchini con Don Giovanni Poggiali.
Nel mese di dicembre non ci sarà la trasmissione, in quanto l’ultimo mercoledì capita il giorno di Natale. L’appuntamento successivo sarà per il 22 gennaio 2014.

******

 

 

MOSTRE

L'organizzatore della Mostra ricorda che la mostra sarà comunque sempre visitabile anche dopo le due giornate del mercatino previo avviso al 338 1467630 o a mariotasca2@alice.it

*******

Brescia - Mostra sulle foto in bianco e nero di Giulio Obici 32 di via Trieste a Brescia, fino al 27 novembre (ore 15.00 alle ore 17.30 dei soli giorni feriali, compresi fra il martedì ed il sabato).

******

Percorso espositivo di 13 fotografie di scena di Massimo Troisi dietro la macchina da presa, Archivio Mario Tursi, saranno presentate all’interno del Festival Internazionale del Film di Roma a partire da venerdì 8 novembre alle ore 12 nel Foyer della Sala Sinopoli.

 

 

Annarita Petrino, realizzatrice e curatrice del prezioso blog E-vangelizzazione avverte che:


"Carissimi,

a qualche giorno il mio blog è stato trasferito sulla piattaforma di wordpress conservando lo stesso indirizzo e i vari articoli.


Solo non so se sia ancora possibile inviare una newsletter.


Quindi per il momento vi invito ad andare direttamente sul blog, grazie!


http://e-vangelizzazione.myblog.it

Annarita Petrino

 

 

 

 

******

******

******

 

 

Convegno
Paesaggio e Arte Contemporanea. Dalla progettazione alla valorizzazione
Cosenza – Palazzo Arnone
Giovedì 28 novembre 2013, Ore 9.00/15.00

Giovedì 28 novembre 2013 dalle ore 9.00 alle ore 15.00 si terrà a Cosenza, Palazzo Arnone, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria  e della Galleria Nazionale di Cosenza, il convegno Paesaggio e Arte Contemporanea. Dalla progettazione alla valorizzazione.
Interverranno: Maria Grazia Bellisario, direttore del Servizio V - Architettura e arte contemporanee della  Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Francesco Prosperetti, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria; Luciano Garella, soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Cosenza, Catanzaro e Crotone; Margherita Eichberg, soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Reggio Calabria e Vibo Valentia; Alfredo Pirri, artista;  Mauro Francesco Minervino, antropologo; Tonino Sicoli, direttore MAON Rende; Leonardo Passarelli, docente UNICAL; Sonia Ferrari, presidente Ente Parco Nazionale della Sila; Silvano Corno, presidente Ordine Architetti di Cosenza; Mario Oliverio, presidente Provincia di Cosenza; Maria Francesca Corigliano, assessore Cultura Provincia di Cosenza; Giovanni Soda, dirigente Provincia di Cosenza; Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza e Alessandro Tenuta, sindaco di Marano Principato. I lavori della prima sessione saranno introdotti e moderati da Gemma – Anais Principe.
L'iniziativa, promossa dalla Direzione Generale per l’Architettura e l’Arte Contemporanee, si inserisce all'interno delle attività di Art in Progress - Cantieri del Contemporaneo (seconda edizione), progetto contenitore curato da Fabio De Chirico, Soprintendente BSAE della Calabria e attuato nell’ambito del POR FESR Calabria 2007/13 in partenariato tra la Provincia di Cosenza, la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e il Comune di Marano Principato, nonché l’Ente Parco Nazionale della Sila e il Conservatorio di musica “S. Giacomantonio” di Cosenza.

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico
Coordinamento: Patrizia Barbuscio
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 





Mostra
Cosenza Scienza
Storie e strumenti scientifici per viaggiare nel tempo
Cosenza – Palazzo Arnone - Giovedì 14 novembre 2013 – ore 11.00
Inaugurazione

Giovedì 14 novembre 2013, alle ore 11.00, sarà inaugurata a Cosenza, Palazzo Arnone, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e della Galleria Nazionale di Cosenza, la Mostra Cosenza Scienza - Storie e strumenti scientifici per viaggiare nel tempo. Parteciperanno: Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria, in video conferenza; Francesco Mercurio, direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale; Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura; Maria Francesca Corigliano, assessore provinciale alla Cultura; Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza; Francesco Bevacqua, Società Bottega Scientifica e Antonio Iaconianni, dirigente scolastico Liceo Classico “B. Telesio”. Modererà: Giovanna Bergantin.

L’esposizione, di notevole valenza didattica, propone strumenti, apparati storici e reperti naturalistici appartenenti alla cospicua collezione tecnico-scientifica del Liceo Classico “B. Telesio” di Cosenza acquisita nel corso della sua lunga e autorevole storia a partire dal 1861.

La mostra è divisa in sezioni: FISICA MODERNA: serie di tubi a vuoto, rocchetto di Ruhmkorff, Scala di Cross, Spettroscopio di Kirckoff e Bunsen, ecc.;  ELETTROMAGNETISMO: elettromagnete, sezione di cavo elettrico transoceanico, ago magnetico, modelli di motori elettrici, macchina del dott. Spalmer per terapia medica; ACUSTICA: canne sonore, modello di microfono a carbone, modello di telefono, sirena di Cagniard de La Tour, microfono di Bell; OTTICA: lanterna magica, episcopio, microscopio composto, camera obscura, modello di proiettore, microscopio solare, stereoscopio a cassetta ecc.; LA NASCITA DELLA CHIMICA: L’ALCHIMIA: Athanor, vetreria, storte, alambicchi, distillatore ecc.; riproduzione di un laboratorio alchemico di fine ‘700.  
Non mancherà uno spazio scenico dove attori professionisti proporranno il testo teatrale La Scienza oscura - il monologo dell’Alchimista che racconta il cruciale passaggio alla moderna chimica quantitativa. Per i più piccoli sono previste, altresì, azioni interattive con strumenti ricostruiti o giocattoli scientifici a tema.

L’iniziativa è voluta dal Liceo Classico “Bernardino Telesio”, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e dalla Società Bottega Scientifica. La mostra Cosenza Scienza - Storie e strumenti scientifici per viaggiare nel tempo avrà prosecuzione fino al 31 maggio 2014

Per tutte le informazioni è necessario contattare il seguente numero: 0984795639 – Referente: Maria Clotilde Cariello

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Soprintendente: Fabio De Chirico
Coordinamento: Rosa Anna Filice
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

******

ROTARY ARTE – Rassegna 2013
Mostra itinerante di arte contemporanea
Cosenza – Palazzo Arnone
Lunedì 18 novembre 2013 – ore 16.30

Lunedì 18 novembre 2013, alle ore 16.30, a Cosenza, Palazzo Arnone, negli spazi espositivi dedicati alle mostre temporanee della Galleria Nazionale di Cosenza, sarà inaugurata la mostra di arte contemporanea Rotary Arte – Rassegna 2013, promossa dal Rotary Club di Acri in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria.
Interverranno: Maria Rita Acciardi, Governatore Rotary 2100; Nicola Tenuta, sindaco di Acri; Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura; Michele Trematerra, assessore regionale all’Agricoltura e Foreste; Salvatore Magarò, Presidente Commissione Antimafia Regione Calabria; Enza Bruno Bossio, Commissione Parlamentare Antimafia; Gino Trematerra, europarlamentare; Angelo Antonio Conforti, presidente Rotary Club Acri; Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Marcello Guido, Presidente Commissione Distrettuale Rotary Arte; Enzo Le Pera, storico dell’Arte; Francesco Socievole, PDG Rotary 2100 e Giovanni Fino, Ass. del Governatore presso Rotary Club Acri.
Tanti gli artisti, in gran parte calabresi, portatori di esperienze che rappresentano le punte emergenti di uno sperimentalismo che travalica l’ambito regionale.
L’iniziativa ha anche una valenza sociale: infatti una parte dei proventi delle vendite all’asta delle opere degli artisti verrà devoluta per la lotta alla poliomelite nelle regioni depresse dell’Africa. 
La mostra, che ha carattere itinerante, propone opere dei seguenti artisti: Vincenzo Apicella, Liliana Condemi, Domenico Cordì, Antonio D’Amico, Sebastiano Dammone Sessa, Ninni Donato, Fiorentina Giannotta, Luigia Granata, Andrea Grosso Ciponte, Mimmo Legato, Pino Miniaci, Assunta Mollo, Lucia Paese, Franco Paletta, Angela Pellicanò, Tarcisio Pingitore, Luigi Pirillo, Ignazio Carlo Raucci, Nicola Rotiroti, Roberto Russo, Natale Saccoliti, Armando Sdao, Emilio Servolino, Monica Siciliano, Enzo Spanò, Pippo Spina, Rosa Spina, Cinzia Traino, Silvio Vigliaturo e Claudia Zicari.
La sala delle Udienze, sempre in Palazzo Arnone, in concomitanza con la presentazione della mostra, ospiterà la cerimonia di premiazione del concorso, riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, per la realizzazione grafica della copertina del catalogo della mostra Il Rotary per l’arte – Rassegna 2013.

Rotary Arte – Rassegna 2013 rimarrà aperta al pubblico fino al 23 novembre 2013 secondo il seguente orario: 10.00 – 18.00

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Soprintendente: Fabio De Chirico
Coordinamento: Rosanna Caputo
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

TOTILA E BELISARIO
La Battaglia del Mugello

Nel momento forse più oscuro della storia della nostra penisola, oltre la fine dell'Impero Romano d'Occidente e assai prima dell'invasione longobarda, la Toscana, già devastata da carestie ed epidemie fu coinvolta nella drammatica Guerra Gotica.
A contendersi i territori dell'antico impero furono gli invasori goti ed i romani d'Oriente; mentre i primi ricercavano con ogni mezzo strategico e politico una legittimazione ed un'affermazione nella società italiana, i secondi, sulla scia della politica di Giustiniano miravano al ripristino dell'unità imperiale. In questo contesto eterogeneo e talvolta ambiguo si pongono gli scontri avvenuti nel 542 nei pressi di Firenze e in Mugello, ispirati dalle strategie del goto Totila e del greco Belisario.
Nel presente saggio gli autori, che già hanno dedicato ampie ricerche ad eventi bellici avvenuti in Toscana, procedono nella ricostruzione della Guerra Gotica concentrando l'attenzione sui dettagli politici, militari e archeologici del conflitto, e in particolare sull'evento della Battaglia del Mugello.

tra gli argomenti trattati:
LA GUERRA GOTICA
LE MURA BIZANTINE DI FIRENZE
IL LUOGO DEI CROCIONI A SCARPERIA
GLI ARMAMENTI E LE STRATEGIE
TEODORICO, GIUSTINIANO

PER INFORMAZIONI E ACQUISTO: http://www.e-archeos.com/catalogo

http://www.e-archeos.com/libri/la-battaglia-del-mugello.html

 

 

27 novembre
10.30 Presentazione “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” - Scuola Primaria, Piazza Spirito Santo “Riduciamo i rifiuti” Mostra disegni bambini scuole primarie
10.00/13.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio (Consegna il tuo materiale da riciclo, libri, bottoni cerniere ecc...ecc.. e ritira il tuo gadget)
10.00/13.00 MIAI (Museo Interattivo di Archeologia Informatica) in pillole: c’era una volta il computer.... (Esempi di hardware di interesse storico salvato dalla spazzatura).
16.30 Inaugurazione e apertura Green Point: Ecologia Oggi, Informa alla presenza del Sindaco - Piazza XI Settembre
16.00/19.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio


28 novembre
11.00 /13.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI  Settembre
10.00/12.00 L’arte del riciclo: creazioni estemporanee dello scultore del vetro, Pierluigi Morimanno Tecniche di riutilizzo del vetro di scarto - Corso Mazzini
10.00/12.00 “L’allegra isola ecologica” Scuola Primaria, Via Negroni a cura dei clown dell’Associazione Gianmarco De Maria AGDM ed Ecologia Oggi
10.00/13.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
10.00/13.00 MIAI (Museo Interattivo di Archeologia Informatica) in pillole: c’era una volta il computer....
16.00/19.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI Settembre
16.00/19.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
16.00 /18.00 “ L’allegra isola ecologica” Piazza Loreto
17.30 in poi Laboratorio per bambini: Riciclo Creativo, Temporary Store Ricicrea di corso Telesio


29 novembre
11.00 /13.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI  Settembre
10.00/12.00 “L’allegra isola ecologica” Scuola Primaria, Via San Vito
10.00/13.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
10.00/13.00 MIAI (Museo Interattivo di Archeologia Informatica) in pillole: c'era una volta il computer....
16.00/19.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI  Settembre
16.00/19.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
16.00 /18.00 “L'allegra isola ecologica“ Piazza Kennedy
16.00 L'arte del riciclo: creazioni estemporanee di Luana Galluccio Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
16.00/19.00 “Impariamo a coltivare l'orto sul balcone” a cura della cooperativa Arca di Noè


30 novembre
11.00/13.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI Settembre
10.00/12.00 “ L'allegra isola ecologica“ Scuola Primaria, Cuturella
10.00/13.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
10.00/13.00 MIAI (Museo Interattivo di Archeologia Informatica) in pillole: c'era una volta il computer....
16.00/19.00 Green Point: Ecologia Oggi, Informa - Piazza XI Settembre
16.00/19.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio
16.00/19.00 “Impariamo a coltivare l'orto sul balcone” a cura della cooperativa Arca di Noè



1° dicembre
10.00 /13.00 Clean up Day: puliAMO Cosenza. Punto d'incontro, Piazza dei Bruzi
9.00 /13.00 Mostra mercato vintage usato e riciclo a cura dell' Associazione  Artes Mundi e Odv Be Equal - Mercato dell'Arenella
17.00/20.00 Cassonetto magico - Temporary Store Ricicrea di corso Telesio


Info utili:

ECOLOGIA OGGI - Clean up Day puliAMO Cosenza: Numero verde 800400506, oppure 0984 24685

RICICREA - Cassonetto magico - Arte del riciclo Temporary Store, corso Telesio, 110 340 7470583 – ricicreainfo@gmail.com

MIAI - (Museo Interattivo di Archeologia Informatica) in pillole (Esempi di hardware di interesse storico salvato dalla spazzatura).
Per visite guidate: museo@verdebinario.org - 347 2107281



Segreteria Assessore Rosaria Succurro - Assessorato alla comunicazione, turismo e marketing territoriale, teatro, eventi e spettacoli - www.comune.cosenza.it

******

5 SENSI DI MARCIA - SABATO 16 NOVEMBRE 2013
Cosenza vecchia a Km 0


TREKKING URBANO  -      La Belle époque: Cosenza nel XIX secolo


VISTA
15.30 – 20.30 Casa delle culture - Mostra  “Famiglie nobili cosentine tra l’800 e il ‘900”
15.30 – 19.00 Palazzo Caselli - Vaccaro - Mostra pittorica GENER-AZIONI a cura dell’Ass.ne Art Study Space - Mostra fotografica “Angoli di Corso Telesio” e mostra scultorea a cura Liceo Artistico Cosenza - Mostra pittorica e fotografica a cura di Alessandra Scanga
15.30 – 20.30 Chiostro S. Chiara - Mostra “Carte geografiche incise rare e di pregio” a cura della Biblioteca Civica


UDITO
17.30 Chiostro S.Chiara Intermezzo musicale “DuoxDuo 4 tet”
18.00 Museo dei Brettii e degli Enotri - XIV Stagione Concertistica Int.le Autunno Musicale – Battaglie, amori e follie di Orlando ( a pagamento)
19.00 Teatro Rendano (Sala Quintieri) - Intermezzo musicale “Il pianoforte romantico:  Liszt: Valzer dal Faust di Gounod - F. Chopin: Scherzo n. 2, op. 31, al piano Lorenzo Bevacqua, a cura Cons. Musica S. Giacomantonio


GUSTO e OLFATTO
Degustazione prodotti enogastronomici calabresi lungo il percorso del centro storico che ospita la manifestazione “Novello di Gusto”


TATTO

15.30 – 20.00 Chiostro Santa Chiara - Dimostrazione pratica: realizzazione di un presepe a cura dell’associazione Amici del presepe - Dimostrazione pratica:  Fashion designer a cura di Patrizia Reda
15.30 – 20.00 Palazzo Settore Cultura -  Via San Tommaso - Dimostrazione pratica:  Tecnica di opera di restauro “Come si bonificano i processi di degrado” a cura di Gianluca Nava  (Le Botteghe di Alarico) - Dimostrazione pratica: lavorazione e taglio del vetro a cura di Pierluigi Morimanno (Le Botteghe di Alarico)
15.30 – 20.30 Botteghe di Corso Telesio
“SENSAZIONI ” dimostrazioni artigianali: Il dipinto su tela a cura del M° Filosa  - Bottega d'Arte - Percorso sinestetico e lavorazione della lana con dimostrazione della stampa ruggine sui tessuti a cura di Lanificio Leo - Fasi della costruzione di un violino a cura del M° liutaio Alessandro Carpino -  L'Arte Conservativa
Dimostrazioni artigianali Le Botteghe di Alarico: Lavorazione pietre preziose a cura di Creazioni Orafe Adamas 1991 di Paola Righetti - L’arte orafa. La fusione dell’oro a cura di Sandro Prandina - Base tecnica pittorica a cura di Francesca Vena - Il ricamo a mezzo punto a cura di Irene Rombolà - Tecnica artistica nella lavorazione all’uncinetto a cura di Maria Cinzia Morrone e Laura Marchianò


IL BUON SENSO
“Il Cassonetto Magico” raccolta materiale da riciclo a cura Ass.ne Artes Mundi. Consegna il tuo materiale da riciclo, ritira il tuo gadget presso il Temporary Store Ricicrea di Corso Telesio. Info: 340.7470583- ricicreainfo@gmail.com


SVILUPPIAMO I 5 SENSI
15.30 – 19.00 Palazzo Caselli – Vaccaro - “Viaggio animato nel mondo dei 5 sensi”   animazione per i più piccoli a cura dell'associazione Animando


OLTRE IL SENSO COMUNE
17.30 Palazzo Settore Cultura: Proiezione cortometraggio "Giulia ha picchiato Filippo" regia di Francesca Archibugi con Riccardo Scamarcio e Jasmine Trinca. - A seguire Incontro- Dibattito sul tema a cura di Centro contro la violenza alle donne "Roberta Lanzino”


A SPASSO TRA I MUSEI (ingresso libero)
15.30 – 18.30 Museo Civico dei Brettii e degli Enotri - 15.30 – 20.30  Galleria Provinciale Santa Chiara - 15.30 - 20.30   Museo delle Arti e dei Mestieri


Segreteria Assessore Rosaria Succurro - Ass.to alla comunicazione, turismo e marketing territoriale, teatro, eventi e spettacoli - www.comune.cosenza.it

 

 


 

 

A corto di idee per i regali di Natale? Pensate a un libro... anzi a tre!

A partire da oggi e fino al 23 dicembre vi offriamo la possibilità di acquistare a prezzo scontatissimo alcune selezioni di libri Progedit per tutti i gusti e per tutte le tasche. Un'ottima idea per passare le feste all'insegna della cultura e della buona lettura.

L'acquisto è possibile solo ordinando il pacco selezionato alla mail ufficiostampa@progedit.com e pagando con bonifico anticipato (o in contanti se il ritiro avviene direttamente in sede). Le eventuali spese di spedizione sono a carico della Progedit.

Ecco la nostra offerta:


1. Storie e tradizioni pugliesi (30 euro)



Vittorio Stagnani
I racconti della pentola. Storie per donzelle e cavalieri di gola

Ricordi, storie, ricette, per ben cucinare e altrettanto ben mangiare.

Michele Fanelli
Tradizioni baresane. Storie, mestire e candine, credenze, usanze e checcine

Quali sono gli aneddoti, le leggende, le cure e i rimedi culinari più antichi che contraddistinguono la cultura popolare di Bari?

U Settane 2014
Il calendario alla barese di Michele Fanelli

L'ultima edizione del calendario alla barese si arricchisce di nuove rubriche dedicate alla Bari di ieri e di oggi.


2. Storie e tradizioni pugliesi (35 euro)



Vittorio Stagnani
I racconti della pentola. Storie per donzelle e cavalieri di gola

Ricordi, storie, ricette, per ben cucinare e altrettanto ben mangiare.

Pietro Sisto
I giorni della festa
. Miti e riti pugliesi tra memoria e realtà
Sul significato e sul ruolo ricoperto dalle feste nella società tradizionale e in quella odierna.

U Settane 2014
Il calendario alla barese di Michele Fanelli

L'ultima edizione del calendario alla barese si arricchisce di nuove rubriche dedicate alla Bari di ieri e di oggi.


3. Storie e tradizioni pugliesi (40 euro)





Vittorio Stagnani
I racconti della pentola. Storie per donzelle e cavalieri di gola

Ricordi, storie, ricette, per ben cucinare e altrettanto ben mangiare.

Pietro Sisto
I giorni della festa. Miti e riti pugliesi tra memoria e realtà

Sul significato e sul ruolo ricoperto dalle feste nella società tradizionale e in quella odierna.

Michele Fanelli
Tradizioni baresane. Storie, mestire e candine, credenze, usanze e checcine

Quali sono gli aneddoti, le leggende, le cure e i rimedi culinari più antichi che contraddistinguono la cultura popolare di Bari?


4. Arti e artisti pugliesi (35 euro)



Raffaele Nigro
Novecento a colori. Percorsi nell'arte di un secolo infinito

L'arte contemporanea, le sue forme e i suoi protagonisti nella rivisitazione di un grande scrittore.

Michele Damiani
La memoria prestata. Per segni per versi

Un pugno di versi e piccoli disegni di un grande artista sfuggiti alla sabbia dell'indifferenza.

Ettore Catalano
Per altre terre. Il viaggio di ulisse

Le avventure di Ulisse in una rivisitazione illustrata dalle tavole di Donato Sciannimanico.


5. Letture per bambini (35 euro)



Manlio Triggiani
Favole pugliesi

Sessanta favole per sessanta "parole" per sessanta illustrazioni.

Massimiliano Micheli
Capitan Calamaio e il Libro Magico

La penna è più forte della spada? Non accade nel reale, qualche volta può succedere nei sogni, molto spesso nei libri.

Anna Baccelliere
I grandi non capiscono mai niente. I bambini ci spiegano la vita

Brevi e dolci storie per facilitare l’incontro tra due mondi che tendono ad allontanarsi.

Cari amici,
segnaliamo le novità e le ristampe Progedit di novembre 2013. Vi ricordiamo che eventuali richieste di acquisto o di copie in conto deposito vanno inoltrate all'indirizzo commerciale@progedit.com.

Ogni volume può essere acquistato dal sito www.progedit.com con il 15% di sconto oppure da tutti i maggiori siti di commercio online.

******

Il libro
L’analisi è un cammino conoscitivo che si svolge in un territorio sconfinato di immagini, attraverso cui è possibile raffigurare in modo unico e irripetibile la propria fisionomia interiore. Il terapeuta è chiamato a riconoscere il vero volto di chi gli sta di fronte, la verità che si cela dietro ogni forma di mascheramento. Il bisogno di autenticità emerge anche dietro le costruzioni difensive, e le storie di molti pazienti rivelano un nucleo di sofferenza che nasce dall’impossibilità di conciliare parti antitetiche di sé, dal rifiuto della complessità, dal conflitto tra ideale e reale. La coesione del Sé, la sua unicità deve strutturarsi proprio a partire dal dialogo tra opposti....,

L'autore
Marialuisa Vallino è psicologa analista, allieva del prof. Aldo Carotenuto. Ha collaborato con la cattedra di Psicologia della personalità e delle differenze individuali presso l’Università La Sapienza di Roma, conducendo, insieme al dott. Mario Cardillo, seminari su “Mitologia, sogno e psicoanalisi”. Ha tenuto lezioni presso altre Università e Istituti, partecipato come conferenziere in diversi contesti e come relatore in convegni di Psicologia clinica e giuridica. Dopo la laurea in Psicologia e la specializzazione in Psicoterapia ha continuato la sua formazione in Sessuologia clinica, in Scienze criminologico- forensi, in Psicodiagnostica. Autrice di saggi e articoli, collabora come consulente con importanti riviste nazionali. È C.T.U. presso il Tribunale civile e Perito presso il Tribunale penale.

******


Il libro
Dove sia finito l’anello prezioso che Re Gioacchino Murat portava al dito durante la sua visita a Bari nell’aprile del 1813 è materia che appassionò storici, cronisti e curiosi. L’anello fu gettato davvero dal Re nelle fondamenta della “prima casa” del Borgo murattiano, così come molti dicono, in quella mattina del 25 aprile, che segnò il Natale della Bari moderna?
Certi si è che dell’anello e della “gemma” (come riferisce lo storico Armando Perotti) non s’è mai trovata traccia...

 

L'autore
Pasquale Bellini ha insegnato a lungo Storia dello spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Bari, di cui è stato anche per sette anni il Direttore, fino al 2012. Attualmente è docente a contratto di Storia della scenografia nell’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Critico teatrale della “Gazzetta del Mezzogiorno”, ha pubblicato “Carte di Teatro” (Adda, 2001), “Attraverso il teatro” (Edizioni dal Sud, 2004). Suoi scritti sono apparsi sulle riviste “Sipario”, “Quaderni del CUT”, “Papirorosa”.

******

Il libro
Un intreccio, quanto mai attuale, di vite e sentimenti. Emma ama la tranquillità che strenuamente ha costruito per sé e per suo figlio Luigi. Saltuariamente frequenta l’uomo di cui è innamorata, che non può assumere con lei nessun impegno perché già sposato con un’altra donna. Tutto procede come sempre, finché l’amante non propone a Emma ...

L'autore
Rosanna Iorizzo (Bari, 1970) è ingegnere meccanico. Vive a Bari, dove lavora in una multinazionale nel settore di Ricerca e Sviluppo. Ha pubblicato: "Livio mi ha detto che dobbiamo vederci" (Guida, 2003) e "Apri gli occhi. Una donna altra da me" (Manni, 2009). Questo è il suo terzo libro.

******

Il paesaggio nella letteratura italiana

Il libro
Nel paesaggio siamo personalmente implicati: sorge quando uno sguardo coglie in esso una forma, la interpreta, identificandola con il sottrarla allo spazio indifferenziato.
Due tipologie di paesaggio possono individuarsi astrattamente: la natura e la storia. Ma come la letteratura ci mostra, esse si intrecciano nella realtà in molti modi. ll paesaggio urbano presenta l’immagine della storia, l’accumulo della memoria del passato che costituisce ...

Il curatore
Giovanna Scianatico insegna Letteratura Italiana presso l’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Ha pubblicato testi sul Rinascimento, sul Settecento illuminista e neoclassico e sul Novecento. In particolare conduce ricerche sull’odeporica ed è coordinatore scientifico del Centro Interuniversitario Internazionale di Studi sul Viaggio Adriatico-CISVA.

******

Il libro
La tradizione scientifica ed editoriale relativa alla storia della lingua latina risente di un’impostazione interpretativa che tende a illuminare i fenomeni linguistici in minor misura nell’ottica della letterarietà rispetto ad altri punti di vista pur legittimi (come quello della morfologia, della Latinitas, del genere, dello stile).
Questa “Lingua letteraria latina” vuol dar risposta all’esigenza di collegare la scrittura di autori latini, con spiccata componente letteraria, all’orizzonte ...

L'autore
Giorgio Maselli è professore di ruolo di Letteratura latina all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Ha svolto corsi di discipline collegate (Storia della lingua latina, Filologia latina, Didattica della letteratura latina) nell’ambito dei curricula universitari o di formazione postuniversitaria (SSIS, TFA). Ha scritto saggi su Gellio (“Lingua e scuola in Gellio grammatico”, Lecce 1979), sull’organizzazione bancaria (“Argentaria”, Bari 1986), su Catullo (“Affari di Catullo”, Bari 1994), su Cicerone (edizioni della “Pro Flacco”, Venezia 2000 e della “Pro Caecina”, Fasano 2006). Ha curato edizioni di opere in latino umanistico (“Iulius exclusus” di Erasmo e “Poemata” di Milton) e in numerosi articoli si è interessato di particolari aspetti di storia della lingua latina (es. voci nell’“Enciclopedia Virgiliana e Oraziana”), nonché della ricezione dell’antico in autori rinascimentali e moderni.

******

Intenzione e iniziativa - Teorie della letteratura dagli anni Venti a oggi

Il libro
La relazione estetica è un’interazione complessa di tre forze: l’autore, l’opera e il fruitore. Le teorie della letteratura del Novecento hanno concentrato la propria ricerca sull’opera (formalismo e strutturalismo) e sul lettore (estetica della ricezione), lasciando sullo sfondo o cancellando del tutto la figura dell’autore.
Il presente studio colma questa lacuna fondando a livello teorico la presenza nel testo dell’intenzione dell’autore come azione (o iniziativa) rivolta a modificare il campo culturale ...

L'autore
Roberto Talamo è dottore di ricerca in “L’interpretazione. Letteratura Italiana e Teoria della Letteratura” (Università di Siena) e cultore della materia in “Teoria della Letteratura” presso l’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Ha pubblicato articoli e saggi sulle teorie della letteratura del Novecento, sulla metodologia della critica letteraria, sul ruolo degli intellettuali, sulla riflessione estetica di Ricoeur e di Agamben, sull’opera letteraria e teorica di Manzoni, Fortini e Amelia Rosselli. Collabora con numerose riviste.

******

Sebben che siamo donne... - L'impegno nella politica

Il libro
I risultati elettorali delle politiche 2013 hanno consegnato all’Italia un Parlamento più giovane e, soprattutto, più ricco di presenze femminili.
Qualcosa indubbiamente sta cambiando. Occorre capire meglio, però, la reale portata di questo cambiamento, andando anche al di là dei meri dati quantitativi e cercando di cogliere quelli che sono gli atteggiamenti degli elettori, donne e uomini, nei confronti ...

L'autore
Letizia Carrera è ricercatrice di Sociologia generale dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Si occupa di studi di genere, ha pubblicato numerosi volumi e articoli, tra i quali ricordiamo “Donne oltre la soglia. Una rivoluzione incompiuta” (Milano, 2008), “Donne e lavoro. Mondo dei lavori e mondi della vita” (Bari, 2011). Per i nostri tipi ha pubblicato, con Enzo Persichella, “Le donne distanti” (Bari, 2010), curato “Gli studenti universitari stranieri” (Bari, 2011), collaborato al collettaneo “Destini segnati?” (Bari, 2012).

******

Democrazia, cittadinanza e governo del territorio

Il libro
Può la società democratica risolvere la sua “crisi” chiamando i cittadini ad una maggiore partecipazione alle procedure decisionali? È la domanda che, sotto vari profili, si pongono in modo interdisciplinare studiosi di teoria politica e di governance urbana a partire ...

L'autore
Il curatore, Michele Mangini, è nato a Bari e, dopo una laurea in Giurisprudenza, ha studiato etica e diritto in Inghilterra e negli Stati Uniti. Insegna Filosofia del diritto ed Etica e diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro. Scrive su riviste specializzate sia in campo filosofico-giuridico sia in quello filosofico-politico. I suoi interessi di ricerca da tempo intrecciano il ragionamento pratico con quello giuridico. Tra le sue ultime pubblicazioni, ricordiamo “Diritto naturale e liberalismo. Dialogo o conflitto?” con Francesco Viola per Giappichelli e, per lo stesso editore, “Il ragionamento giuridico tra formalismo e retorica”. Per i nostri tipi ricordiamo la cura del volume “Università etica? Libertà accademica e self-restraint”.

******


Il libro

In "La luna e la focaccia" Vittorio Stagnani, storico delle tradizioni e della gastronomia, ricostruisce la storia di un basilare e antico alimento mediterraneo, soffermandosi in particolare su una delle varietà, la focaccia barese, tra le più tradizionali e tipiche italiane. Cominciando dalla preistoria l’autore ne segue sapori, profumi, colori, sino ai giorni nostri, con una scorribanda nelle varie età, che ne fa un piatto principe di ogni civiltà. Scopre così, per fare un esempio, che il nome deriva dal latino panis focaceus (pane cotto al focolare) e che la pizza napoletana è figlia delle prime focacce azzime, dalle quali poi l’ingegno napoletano ha generato...

L'autore
Vittorio Stagnani (Roma 1942), giornalista e scrittore, collabora a numerose testate. Ha scritto, per i nostri tipi, "Cucina vecchi buoni piatti di Puglia e Lucania" (Bari 2004), "Sotto schiaffo. Storie di usura" (Bari 2005), "Lunari di Puglia" (Bari 2006, con Vito Maurogiovanni e Nino Lavermicocca) , “Puglia Fuori Strada" (2008, con Corrado Palumbo) e "I racconti della pentola" (2010).

******

Il libro

Nota e significativa fu la presenza di viaggiatori stranieri in Italia, fino all’estrema regione pugliese, dal Settecento in poi. Meno nota, anzi del tutto sconosciuta per la nostra storia, è invece la presenza dei primi viaggiatori pugliesi nell’Inghilterra vittoriana, soggiogati dal fascino di Londra, come testimoniano i loro scritti presto dimenticati.
In questa scia, notevole è l’attualità delle annotazioni su Londra che stilò una figura versatile come Salvatore Bacile di Castiglione, appunti e considerazioni tanto attuali e d'interesse da indurre Federica Troisi ...

L'autore
Federica Troisi, già ordinaria di Lingua e Letteratura inglese presso l’Università degli studi di Bari Aldo Moro, si è impegnata in vari settori della ricerca. Oltre l’ambito strettamente anglistico (“Metateatro”, “Troilo e Cressida”, “Commedie di J.R. Planché”, “Verdi e Shakespeare”, “Nietzsche e Shakespeare”, “Pinter e Magritte”) si è occupata dei rapporti anglo-italiani (“G. Zanella e la letteratura inglese”, “E.M. Forster e l’Italia”) e ha condotto la prima ricerca sulle relazioni anglo-pugliesi (“Shakespeare e la Puglia”, “Shakespeare nella stampa di Terra di Bari”, “La cultura inglese in Puglia tra Otto e Novecento”, “Annotazioni di viaggiatori pugliesi dell’Ottocento nell’Inghilterra vittoriana”).


******

Il libro
Favole in briciole. Briciole di storie per imparare a mangiare. Storie da mordere, leggere e ascoltare per insegnare ai bambini l’arte del mangiare e del mangiar sano.
Le racconta ai suoi nipotini nonna Sofia durante una passeggiata al mercato. Protagonisti gli alimenti di tutti i giorni, il latte, il pane, la pasta, i dolci, gli ortaggi, la frutta... cibi crudi e cotti, da sminuzzare, cucinare, annusare, assaporare.
Le gemme di saggezza culinaria di nonna Sofia decorano...

L'autore
Anna Bossi, dopo un’infanzia vissuta a Milano, si trasferisce con la famiglia a Galliate dove è nata nel 1955. Consegue il diploma magistrale e dal 1976 insegna nelle varie classi che le sono state assegnate e con le quali colleziona parecchi premi che la portano in giro per l’Italia. Da sempre le piace scrivere e all’età di 17 anni vince un Premio Andersen nella categoria dilettanti. Dal 2007 pubblica libri per bambini.
L'illustratrice - Liliana Carone, insegnante e illustratrice barese, ha al suo attivo pubblicazioni e partecipazioni internazionali. Tra le più recenti, ricordiamo la Mostra Internazionale di Illustrazione Fantasia a Bari e le personali "In un mondo piccolo" (Bari, 2007) e "Favole" (Locorotondo 2008). Ha pubblicato "La mucca piccolina" (La Vallisa, Bari); "La leggenda dell'olivo" (Lupo, Lecce); "Una notte all'oasi"(Tolbà, Matera); "Nonna, mi racconti di te?" (Edicolors, Genova); "Giulio e la fonte dell'amore" (Secop, Corato); "Il tesoro di Itria" (Schena, Fasano).

 

 

www.lavocecattolica.it - www.telemaria.it - www.operadellavita.it

LA VOCE CATTOLICA n°41/2013
Ancona, domenica 10 novembre 2013
Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica
A cura del Prof. Giorgio Nicolini

VITA DEL BEATO GABRIELE FERRETTI, Compatrono di Ancona
Un santo Patrono per i giovani che debbono operare una scelta di vita
(nella ricorrenza liturgica della sua festa)


Contrariamente a quanto fece il giovane del Vangelo egli lasciò le sue grandi ricchezze e seguì Gesù nella povertà e nell’umiltà, divenendo così esempio e stimolo per “i giovani” che devono operare una scelta di vita per seguire Gesù nella rinuncia ai beni terreni (cfr. Mc.10,17-31)...

 http://www.lavocecattolica.it/gabrieleferretti.htm

Domenica, 24 novembre 2013


http://convegno2013.chiesacattolicamarche.it


TELE MARIA

collegata in diretta tramite Internet con MARIA VISION all'indirizzo

http://www.telemaria.it/mariavision.htm

Dalle ore 16.00dalla BASILICA DELLA SANTA CASA

 

A conclusione dell'Anno della Fede e del 2° Convegno Ecclesiale Regionale

Solenne CONCELEBRAZIONE DELL'EUCARISTIA

con tutti i Vescovi delle Marche presieduta da S.E. Mons. LUIGI CONTI

 

http://convegno2013.chiesacattolicamarche.it/


 

LEWIS HINE

Milano, dal 20/11/13 al 2/2/14 al Centro culturale una mostra sulle fotografie di Lewis Hine "Costruire una nazione Geografia umana e ideale", 60 stampe originali dei suoi famosi operai al lavoro sui grattacieli, uomini, donne e bambini nelle fabbriche, per la strada, ecc.

Roma, 30/102013 al 16/2/2014 in mostra presso il Museo Fondazione Roma a Palazzo Sciarra, 70 pezzi unici de ''Il tesoro di Napoli - I capolavori del Museo di San Gennaro"

 




Carissimi,

Continuiamo la riflessione sulla preghiera del Credo Apostolico nella pagina delle intenzioni dell’apostolato della preghiera per il mese di novembre

http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2013.html.  

Nella pagina “diario e foto” potete vedere le foto della beatificazione del seminarista Rolando Rivi e quelle dell’inizio del nostro anno pastorale http://cvsmodena.altervista.org/pg_diario.html. Nella pagina “ci hanno Scritto” c’è una richiesta di preghiere da parte della associazione “Prison Fellowship Italia” per il recupero dei carcerati che stanno scontando gli ultimi mesi della loro detenzione

http://cvsmodena.altervista.org/pg_ci_hanno_scritto.html.

Un abbraccio, Romolo

 


Adriana Zarri: dopo 35 anni torna in libreria un capolavoro della mistica del Novecento


Adriana Zarri è una di quelle figure luminose che hanno accompagnato la Chiesa nel faticoso nuovo millennio. Il suo è stato un cristianesimo vissuto intensamente, nella carne e nello spirito, un cristianesimo intransigente che non lascia spazio al devozionismo ma che va dritto all’essenza. Una radicalità la sua che non poteva non riflettersi anche in quello che è il modo più proprio per ogni cristiano di vivere la sua fede ovvero la preghiera.

Per la Zarri, come d’altronde per la tradizione monastica, la preghiera è una vera e propria palestra di vita, non un dire preghiere ma un fare della propria vita una preghiera vivente, un pregare incessantemente, come dice San Paolo nella Lettera ai cristiani di Tessalonica.
Ed ecco che in un periodo come quello che stiamo vivendo in cui l’uomo moderno cerca sempre di più di imparare a pregare, anche solo per ritrovare se stesso e ricostruire una relazione con la sua dimensione spirituale, torna di grande attualità un libro di questa piccola grande donna che Rubbettino ripubblica dopo 35 anni rilanciandolo in questi giorni in libreria: “Nostro Signore del deserto. Meditazioni sulla preghiera”.

Il libro per la verità dà qualcosa in più di quello che promette nel titolo. Non è ovviamente un libro di preghiere, né un vademecum per pregare bene ma spiega agli uomini e alle donne di oggi come la preghiera non sia “recitare preghiere e neanche solo lodare, meditare, amare; non è riducibile a un mero fatto intellettivo, emotivo e nemmeno oblativo; ma è un coinvolgimento più profondo di tutto l’essere, a livello esistenziale ed esperienziale. E’ un’esperienza di Dio.”
E in questo cammino, in questo invito a fare esperienza di Dio che il lettore viene avviato anche a fare pulizia di quelle incrostazioni che duemila anni di storia cristiana hanno prodotto e che spesso hanno finito per rendere la fede come un’insieme di pratiche e un “pacchetto” pre-confezionato di credenze. Illuminanti a tal riguardo le parole relative al culto mariano:  “Purtroppo Maria è un’occasione persa. L’inflazione di devozionismo mariano non basta a darcene un’immagine di donna. Si direbbe, anzi, che la sua femminilità venga accuratamente esorcizzata. Il processo di neutralizzazione sessuale comincia coi titoli di vergine e di madre, nei quali l’insistenza sulla verginità sembra nascondere l’orrore per il sesso e l’insistenza sulla maternità rivela lo stesso atteggiamento, in quanto ci presenta una donna sottratta e quasi ‘perdonata’ dall’amore, per una destinazione procreativa che ormai la tiene prigioniera, senza evasioni sessuali che non siano quelle culturalmente deerotizzate (anche se originariamente para-erotiche) della gestazione e dell’allattamento del figlio”.


******

 

Un libro, un autore, tra storia e attualità

Giovedì 7 novembre, nell’ambito degli incontri “Un libro, un autore, tra storia e attualità”, sarà presentato il volume di Giuseppe Bedeschi La Prima repubblica (1946-1993). Storia di una democrazia difficile (Rubbettino, 2013).. L'incontro si terrà a partire dalle ore 17.30 presso la Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice (via Genova 24, Roma).
Introdurrà Danilo Breschi, professore di Storia del pensiero politico presso l'Università degli Studi Internazionali di Roma.
Giuseppe Bedeschi è professore emerito di Storia della Filosofia presso l'Università Sapienza di Roma. Tra le sue pubblicazioni recenti Il rifiuto della modernità. Saggio su Jean-Jacques Rousseau (Firenze 2010) e Liberalismo vero o falso (Firenze 2008).

******

 

 

Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali e la Biblioteca Universitaria di Pavia, in collaborazione con "Forum sulla Internazionalizzazione della Piccola e Media Impresa" e "Centro Studi Beonio-Brocchieri", presentano l'incontro:

Economia emergenti e opportunità imprenditoriali

Mercoledì 6 novembre 2013, ore 16,Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria

Promosso dalla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Pavia, da Assomac e dal Centro Studi "Beonio-Brocchieri" di Lodi, il Forum sulla internazionalizzazione della piccola e media impresa intende costituire una rete di collaborazione tra centri universitari di ricerca e mondo imprenditoriale.

A partire dal 2008 il Forum ha organizzato e patrocinato convegni e incontri, dai quali prendono lo spunto le pubblicazioni, edite da Rubbettino, che verranno presentate e discusse presso il Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia il prossimo 6 Novembre.

Cina e oltre - Piccola e media impresa tra internazionalizzazione e innovazione
a cura di Silvio Beretta, Paolo C. Pissavino

Russia e oltre - Energia equibri politici opportunità imprenditoriali
a cura di Silvio Beretta, Paolo C. Pissavino

Atom - Autobiografia di una impresa metanazionale
a cura di Paolo C. Pissavino


 La Cina oggi - Una potenza al bivio tra cooperazione e antagonismo
di Giuseppe Iannini, Giovanni Salvini

 

******

 

LA PAROLA RITROVATA - RICOSTRUIRE L'UOMO ATTRAVERSO IL LINGUAGGIO
- di Fabrizio Guarducci



mercoledì 6 novembre 2013 - ore 18.00 - Sala del Refettorio, Biblioteca della Camera dei Deputati - Palazzo San Macuto - Via del Seminario, 76 - Roma  

“Le parole, infatti, possono dare gioia; e perché questo accada bisogna tornare a riscoprire il piacere del “verbo” che è poesia, musica. Riscoprire la parola, godere, vivere e condividere il “verbo”ci riporta alla nostra vera natura, purtroppo tante volte dimenticata.” (Fabrizio Guarducci)
"Ricostruire l’uomo attraverso il linguaggio”: è questo l’intento del saggio La parola ritrovata di Fabrizio Guarducci, edito da Rubbettino che sarà presentato mercoledì 6 novembre 2013, alle ore 18.00, nella Biblioteca della Camera dei Deputati a Palazzo San Macuto.
Oltre all’autore, alla presentazione interverranno:  Vittorio Sgarbi,  Monica Baldi, Giuseppe Benelli e Francesco Corsi.
Fabrizio Guarducci, autore e produttore cinematografico, insegna Comunicazione presso il Dipartimento di Antropologia culturale dell’Istituto Internazionale Lorenzo de’ Medici. Oggi l’Istituto, che lui stesso ha fondato nel 1973 per insegnare la lingua italiana e la storia dell’arte a studenti di tutte le età e nazionalità, è diventato il punto di confluenza delle sue tante attività ed è proprio al suo interno che nascono i contributi editoriali della collana “Antropologie culturali”, di cui questo testo è il primo volume. 

Incontro sul tema

IMPRENDITORI ITALIANI D'AMERICA
La Straordinaria avventura di Charles Paterno

In occasione della pubblicazione del volume di Renato Cantore,
Il Castello sull'Hudson. Charles Paterno e il sogno americano

 

Roma, Mercoledì 30 ottobre, Centro Studi Americani

presiede Guido Lenzi,

intervengono, con l'Autore, Gerardo Greco, Giampaolo D'Andrea, Umberto Gentiloni, Luigi Franco
Conclude Vito De Filippo

A guardarla dall’Italia di oggi, in cui gli immigrati continuano a vivere alla stregua di paria di una società che stenta ad aprire le braccia al mondo, quella di Charles Paterno appare una storia che ha dell’incredibile e che solo in quella che era l’America del “grande sogno” poteva trovare realizzazione.
E come tutti i sogni ha anche la sua dimensione fantastica che si realizza nella vita felice trascorsa tra le stanze di un castello fiabesco. Sull’isola di Manhattan.
Già perché è proprio dal cuore di New York che dobbiamo partire per ricostruire a ritroso questa straordinaria vicenda.

Qui, sulle rive del fiume Hudson, il tycoon dell’edilizia americana, che aveva costruito i primi grattacieli destinati a disegnare lo skyline più famoso del mondo, costruì uno splendido castello con tanto di merli e torri, ma anche una billiard room e una piscina olimpionica. Il castello che era diventato una vera e propria attrazione di Manhattan .
E dire che Charles Paterno era partito da Castelmezzano, piccolo paese dell’entroterra lucano, all’età di sette anni e arrivato in America non trovò certo la fortuna ad accoglierlo a braccia aperte ma lacrime e sudore. Tuttavia con la caparbietà dei meridionali riuscì a laurearsi in medicina alla Cornell University e appena trentenne a diventare il più noto costruttore dello stato di New York. 
Fu amico di Giuseppe Prezzolini e di Fiorello La Guardia, storico sindaco italo-americano di New York.
Il castello venne abbattuto nel 1938 e al suo posto sorge ora il quartiere (costruito dalla sua società) denominato “Castle Village”.
A raccontarci questa storia straordinaria è Renato Cantore, giornalista Rai. 

 

LE ISTITUZIONI SONO PASSIONI ?



CAMERA DEI DEPUTATI – SALA DEL REFETTORIO
Palazzo San Macuto - GIOVEDÌ 24 OTTOBRE, ORE 16

I guasti del bicameralismo paritario, dove entrambe le Camere sono chiamate a dare la fiducia, la debolezza dell’esecutivo privo di poteri incisivi di guida della maggioranza parlamentare, il disordine creato dalla riforma regionale del 2001 e, più in generale, l’annosa questione delle riforme che dovrebbero riguardare la Costituzione inducono Società Libera a favorire una ragionata valutazione sul disegno riformatore sottoposto al Parlamento e suggerito dalla commissione governativa.
Lo scambio di opinioni fra costituzionalisti ed esponenti del mondo politico sul progetto riformatore, a nostro avviso, non può prescindere da una sempre più necessaria riforma del sistema elettorale e della pubblica amministrazione, capace di rivisitare il significato di partecipazione e cittadinanza e di porre un freno alla burocrazia e alla spesa pubblica.
Introducono: Luciano Violante     “L’impronta riformatrice della Relazione della Commissione per  le riforme    costituzionali”
Giuseppe de Vergottini    “Forma di governo e Bicameralismo”
Augusto Barbera          “Revisione del Titolo V e il Sistema delle autonomie”

Tavola Rotonda - Le riforme istituzionali da “Passione a Soluzione” - Cinzia Dato - Tommaso Frosini - Vincenzo Lippolis - Nicola Lupo - Pino Pisicchio - Modera: Luigi Tivelli - Conclude: Gaetano Quagliariello

 

 

In copertina: Andy Warhol

YIN NEWS mensile di informazione & cultura olistica.

Secondo anno - N° 11 - novembre 2013 è scaricabile in pdf gratuitamente dal sito

www.libreriacristinapietrobelli.it

 

 


Visite didattiche
Il restauro della Madonna di Ognissanti di Battistello Caracciolo

Cosenza, Via Grotte, 4 - Laboratorio di Restauro
28/29 ottobre 2013 - ore 9.30/15.00

Dal 28 al 29 ottobre prossimo, a Cosenza, nel Laboratorio di Restauro della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, dalle ore 9.30 alle 15.00, in occasione dell’imminente restauro del dipinto olio su tela raffigurante la Madonna di Ognissanti di Battistello Caracciolo, si terranno interessanti visite didattiche.
All’iniziativa, fortemente voluta dal Soprintendente Fabio De Chirico, parteciperanno i Servizi Educativi della Soprintendenza, da tempo impegnati in un proficuo rapporto con il mondo della Scuola; la Ditta Giuseppe Mantella e Giuseppe Capparelli che illustreranno le varie fasi progettuali e di restauro nonchè le indagini diagnostiche già condotte sulla straordinaria opera del grande artista napoletano.
L’occasione darà l’opportunità di visitare il Laboratorio di Restauro della Soprintendenza e al personale tecnico di evidenziare le varie attività che vi si svolgono. Il tutto sarà coordinato da Nella Mari, responsabile dei Servizi Educativi della Soprintendenza.
Il restauro del dipinto sarà effettuato successivamente nella chiesa di San Giovanni Therestis in Stilo (Reggio Calabria) a partire dagli inizi del mese di novembre.

******

 

COMUNICATO  STAMPA

Opere grafiche di Umberto Boccioni della Galleria Nazionale di Cosenza
Roma, MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Mercoledì 30 ottobre 2013, al MAXXI  Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma (Sala Graziella Lonardi Buontempo | MAXXI B.A.S.E.), la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, diretta da Fabio De Chirico, presenta il progetto allestitivo relativo alle opere grafiche di Umberto Boccioni della Galleria Nazionale di Cosenza.
Si tratta di una raccolta straordinaria che si compone di sessantacinque disegni e incisioni  che rappresentano una sorta di diario per immagini. Le opere, disegni su carta eseguiti a grafite, penna, china, pastelli colorati, acquerelli e incisioni ad acquaforte e a puntasecca, provengono dalla prestigiosa collezione dell’americana Lydia Winston Malbin, che verso la metà degli anni ’50, acquista in Italia tantissime opere dalla sorella di Boccioni, Raffaella Callegari. Nel 1961, in occasione della mostra The Graphic Work of Umberto Boccioni, i disegni sono esposti nel Museum of Modern Art di New York. Nel 1990, dopo la morte di Lydia, la collezione viene smembrata e nel 1996 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali acquista dalla Finarte di Lugano i 65 disegni per la Galleria Nazionale di Cosenza. 
La raccolta attesta l’interesse di Boccioni per la grafica appresa come disegnatore presso un cartellonista romano e l’influenza esercitata dall’ambiente culturale della capitale.  I disegni, in gran parte eseguiti sul recto e sul verso, sono firmati o siglati e investono un arco temporale che va dal 1906 al 1915, documentando l’arte di Boccioni dagli anni della formazione fino alla piena affermazione futurista. 
L’allestimento nasce da logiche e criteri di comunicatività ed idonei standard museali condivisi a livello europeo; lo studio della disposizione spaziale delle opere è stato affrontato in base ai criteri scientifici e indirizzi museologici dettati dalla Soprintendenza B.S.A.E della Calabria.
Il progetto prevede la modulazione degli spazi disponibili identificando un percorso di visita che assicuri, oltre il rispetto delle necessarie procedure di tutela del materiale esposto, la piena leggibilità delle opere e dei sussidi didattici e didascalici.
Il percorso espositivo risponde ad un criterio analitico sia cronologico che tematico dettato dalla Direzione Scientifica. L'articolazione delle opere è volta a garantire, attraverso la sua sistematicità, l'interesse dei visitatori.
L’iniziativa vuole essere in particolare un momento di condivisione, di confronto e di scambio anche in relazione alle problematiche inerenti l’allestimento museale di opere d’arte moderna e contemporanea.
Interverranno: Francesco Prosperetti, direttore Regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Fabio De Chirico, soprintendente Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Luciano Garella, soprintendente Beni Architettonici e Paesaggistici delle province di Cosenza, Catanzaro e Crotone; Maria Grazia Bellisario, direttore Servizio V Architettura e arte contemporanee, Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee; Maria Vittoria Marini Clarelli, soprintendente Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma; Anna Mattirolo, Direttore MAXXI Arte Roma; Raffaele Di Vaio, architetto e Alessandro Goppion, Goppion S.p.A.. Modererà: Gemma - Anais Principe.
 

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico - Coordinamento: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it             

 

 

PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA, NARRATIVA E FOTOGRAFIA
"AMICI SENZA CONFINI" - IV EDIZIONE 2013

 






DELLA STESSA SOSTANZA DEGLI ULTIMI "RECLUSI"

Partendo dal titolo "Della stessa sostanza degli ultimi", scelto da Pier Maurizio Greco, storico dellfarte, per la presentazione della mostra dell'iazione Amici Senza Confini Onlus, allestita nel 2009, proveremo a percorrere un viaggio simbolico nella terra degli ultimi.
Quando si parla di ultimi è immediato pensare ai poveri, a coloro che cercano di sopravvivere con risorse minime, persone che spesso non hanno nulla se non la propria pelle.
Ma gli ultimi sono anche i malati, che soffrono e che combattono in altro modo per la sopravvivenza, spesso soli ed abbandonati dai propri cari e dalle istituzioni.
Gli ultimi sono persone delle quali abbiamo paura, perché diverse da noi, distanti e sconosciute, quindi difficili da comprendere e da accettare.
Sono i clochard e i disperati senza casa che vivono nelle nostre città; i bambini sfruttati, abusati, che muoiono di fame, di sete, a causa di malattie e guerre; gli anziani abbandonati; le donne torturate e umiliate.
La prima tappa del nostro viaggio nella terra inquieta degli ultimi sarà tra i "reclusi" nelle prigioni del mondo.
Reclusi per giusta causa, a volte no; reclusi per reati molto gravi, ma non sempre; reclusi per reati commessi consapevolmente o per disperazione. Reclusi sono anche gli infermi, obbligati all'immobilità e tutti gli altri che costruiscono da soli la propria prigione, per insicurezza, per paura, per solitudine, perché, come diceva Anne Frank, "Una persona può sentirsi sola nonostante l'amore di molti perché non è l'amore di nessuno".
Prigionieri consapevoli o inconsapevoli, giudicati da altri o da se stessi. Detenuti in prigioni fatte di sbarre e di ossessioni. Prigionieri affidati ad altri, agli "esperti", all'occhio vigile della legge; in fondo solo ad altri uomini, forse anch'essi prigionieri, perché "Il cuore ha le sue prigioni che l'intelligenza non apre" (Marcel Jouhandeau).

Alla fine, pensandoci meglio, si allungano crepe veloci nelle nostre certezze. E anche noi ci ritroviamo tra gli ultimi, fatti come loro della stessa sostanza.

SCARICA IL BANDO

SCARICA L'ALLEGATO  

Amici Senza Confini Onlus - Via Solunto, 5 00183 Roma - Italia
Tel. +393277394072 - Fax +06622 91 076
E-mail info@amicisenzaconfini.eu    

 

 

Radio Maria, 23 ottobre 2013

Questo mese la trasmissione su Radio Maria non sarà il quarto mercoledì del mese, bensì domani, mercoledì 23 ottobre, alle ore 21.00. Il titolo della trasmissione sarà:

Leggi online

Una delegazione della "Fraternità San Filippo Neri - Comunità in formazione dell'Oratorio" e della Sezione "Beato John Henry Newman" del Seminario Vescovile Maggiore della Diocesi di Massa Carrara - Pontremoli prende parte in questi giorni al Pellegrinaggio "Summorum Pontificum a Roma

 

 

www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Giovedì 31 Ottobre 2013

- Itacaeventi.it
-
Eremo di San Vitaliano - Casola (CE)
-
Suore Francescane Missionarie di Assisi - Casa Emmaus - Assisi (PG)
-
CO - San Fermo della Battaglia - Parrocchia Santa Maria Immacolata


Mercoledì 30 Ottobre 2013

- Basilica Sant’Abbondio - Como
-
Salvatoriani - Fondazione Sofia Onlus
-
CE - Casolla di Caserta - Parrocchia San Lorenzo Martire
-
CO - Como - Parrocchia Ss. Trinità di Garzola - Santuario Nostra Signora del Prodigio
-
Museo Diocesano - Palermo


Martedì 29 Ottobre 2013

- Confraternita Maria S.S. Immacolata - Termini Imerese (PA)
-
Basilica di Santa Maria di Collemaggio (AQ)
-
Frati Minori dell'Umbria - Missioni Assisi
Un viaggio attraverso le missioni dei Frati Minori dell'Umbria, attraverso foto, video, testimonianze. Col desiderio di coinvolgervi nelle nostre storie, per esere strumento della Provvideza di Dio.
- Francescane Missionarie del Sacro Cuore - Provincia Italia
-
RG - Ragusa - Parrocchia San Giuseppe Artigiano


Lunedì 28 Ottobre 2013

- LE - Lecce - Parrocchia San Giovanni Battista
-
Serva di Dio Teresa Musco (1943-1976)
-
Santina Zucchinelli, Roccia del mio cuore è Dio (a cura di Luigi Ginami)
Il sito vuole approfondire il tema della sofferenza alla luce della fede cristiana. Questo avviene attraverso l'esperienza della Signora Santina Zucchinelli e della sua grave malattia cardiaca. Ogni persona di buona volontà è ben accolta e ogni esperienza ha il suo enorme valore.
- In cammino con Cristo (Blog di Vincenzo Rombolà)
-
Tu es Petrus (Blog di Gianluca Barile) - Il Blog del vaticanista Gianluca Barile con analisi e commenti sul Pontificato di Papa Francesco e sulle principali notizie provenienti dal Vaticano e dal mondo della Chiesa.



Venerdì 25 Ottobre 2013

- Cammino di Sant’Antonio
-
Missionari della Pace di Cristo - Soriano nel Cimino (VT)
Nacquero circa trenta anni fa e furono approvati da Mons. Marcello Rosina, vescovo di Civita Castellana. Ancora oggi continuano la loro opera verso gli ultimi.
- CE - Centurano - Parrocchia San Bartolomeo Apostolo
-
CO - Menaggio - Parrocchie di Menaggio, Loveno, Croce e Nobiallo


Giovedì 24 Ottobre 2013

- Vola - Periodico Cattolico di Informazione - L'Aquila - Vola è il giornale cattolico on line della città e dell’arcidiocesi dell’Aquila. Il giornale racconta sia la vita della città sia la vita della comunità ecclesiale. Ogni settimana viene pubblicato anche il commento al vangelo della domenica.
- OFM Cappuccini - Convento Frati Cappuccini - Pontremoli (MS)
-
CE - Capodrise - Parrocchia Immacolata Concezione
-
CO - Como - Parrocchia Ss. Annunciata - Santuario Ss. Crocifisso
-
Fondazione Franco Verga - C.O.I - Milano


Mercoledì 23 Ottobre 2013 -
- Clarisse - Federazione di Santa Chiara d’Assisi delle Monache Clarisse Urbaniste d'ItaliaCO - Bellagio - Parrocchia di Bellagio
-
Assisi Solidale Onlus - Assisi (PG)
-
Prof. Emilio (a cura di Emilio Gatti, insegnante di Religione)
-
Commissione Nuovi stili di vita – Padova


Martedì 22 Ottobre 2013

- Santuari Antoniani di Camposampiero (PD)
-
Sorelle Francescane della Nuova Gerusalemme - Nebbiuno (NO)
-
CE - Santa Maria a Vico - Parrocchia Maria SS. Assunta
-
GE - Campomorone - Parrocchia San Bernardo
-
VI - Caldogno - Parrocchia San Giovanni Battista


Lunedì 21 Ottobre 2013

- Centro Culturale Giacomo Alberione - Modena
-
Suore Francescane di Santa Filippa Mareri - Monastero di Borgo San Pietro (RI)
Il culto, la santità, la tradizione. Il sito decsrive la vita, i luoghi e la spiritualità di Santa Filippa. La storia del Monastero, l'accoglienza, l'ospitalita, l'apostolato.
- AV - Montoro Inferiore - Parrocchia San Giovanni Battista e San Nicola da Tolentino
-
VR - Isolalta Vigasio - Parrocchia San Pietro Apostolo
La Parrocchia di Isolalta vuole esprime la vera devozione al Sacro Cuore di Gesù, la devozione materna di Maria Ss.ma, gli insegnamenti del magistero della chiesa, lo si può vedere dai contenuti degli opuscoli.
- Mons. Nunzio Forti (1922-2003) - Il sito è stato creato in onore di Mons. Nunzio Forti, Arciprete di Polizzi Generosa, che ha speso la sua vita per gli altri.



Sabato 19 Ottobre 2013

- Santa Angela da Foligno
Santa Angela da Foligno: la vita, il suo tempo e l'esperienza Mistica. Per conoscere la spiritualità della Mistica umbra, Maestra dei Teologi. Informazioni sulla biografia, organizzare una visita al santuario, pubblicazioni, convegni, links.
- Uff. Pastorale della Famiglia - Diocesi Siena


Venerdì 18 Ottobre 2013

- Santuario Madonna della Rocca - Cornuda (TV)
Servi di Maria - Sacro Convento di Monte Senario (FI) - Monte Senario è la culla dell'Ordine dei Servi di Maria. Qui i 7 Santi Fondatori si sono ritirati e, ispirati da Maria, hanno dato vita all'Ordine, che da qui si è sparso in tutto il mondo.
- CE - Caserta - Parrocchia San Clemente Papa
-
CO - Como - Parrocchia San Giulianoù
- Ass.ne di Volontariato Mario Tommasi - Villaggio Sant’Antonio - Noventa Padovana (PD)


Giovedì 17 Ottobre 2013

- Santuario Madonna della Rocca - Cento (FE)
-
OFM Cappuccini - Convento di Terzolas (TN)
-
LT - Formia - Forania di Formia (LT)
-
SR - Lentini - Parrocchia Sant'Antonio di Padova
-
Villacidro TV


Mercoledì 16 Ottobre 2013

- Centro studi 'Nicolò Rusca' - Como
-
Benedettine - Monache Benedettine dell'Adorazione Perpetua del SS. Sacramento - Monastero SS. Salvatore - Grandate (CO)
-
Benedettine - Monastero Sant'Antonio Abate - Norcia (PG)
-
CO - Como - Parrocchia San Giorgio
-
VB - Gravellona Toce - Oratorio San Pietro
-
Pastorale Giovanile Vocazionale - Frati Minori Cappuccini - Emilia Romagna


Martedì 15 Ottobre 2013

- Associazione Angeli di San Francesco
-
Associazione Canonistica Italiana
-
Domenicane - Monastero Corpus Domini - Montefiore dell'Aso (AP)
-
SA - Montesano sulla Marcellana - Arenabianca - Parrocchia Santa Maria di Loreto
-
Ascolta tua Madre (Blog di Mario Ceccarelli)


Venerdì 11 Ottobre 2013


- Congregazione delle Suore di San Giovanni Battista (Battistine)
-
PZ - Venosa - Concattedrale Sant'Andrea Apostolo
-
Mi - Turbigo e Robecchetto - Comunità Pastorale Santa Maria in Binda
-
Rete interdiocesana Nuovi stili di vita


Giovedì 10 Ottobre 2013

-Biblioteca Sant'Antonio Dottore - Padova
-
Suore Domenicane Figlie del S. Rosario di Pompei - Istituto SS. Vergine di Pompei e San Francesco di Paola - Paola (CS)
-
Carmelitani - Fraternità del Terz’ordine Carmelitano - Augusta (SR)
-
MI - Incirano Dugnano - Comunità Pastorale Parrocchie S. Maria Assunta e Ss. Nazaro e Celso


Mercoledì 9 Ottobre 2013

- Santuario Santa Maria in Celsano - Santa Maria di Galeria (RM)
-
Frati Cappuccini Marche - Missioni Estere
-
OFS - Ordine Francescano Secolare - Segretariato Nazionale - Capodacqua d'Assisi (PG)
-
FI - Matassino - Parrocchia Santa Maria Regina


Martedì 8 Ottobre 2013

- Ancelle Missionarie di Cristo Re - Palermo
Il sito, oltre a fare un breve excursus sulla Congregazione Religiosa, promuove la scuola che le religiose gestiscono con cura nella Casa Madre di Palermo.
- LT - Formia - Parrocchia Santi Lorenzo e Giovanni Battista
-
GE - Genova - Parrocchia Santa Maria della Vittoria
-
Pienneradio - Pontirolo Nuovo (BG)
Pienneradio è stata fondata nel 1989. Oltre alle trasmissioni religiose, la piccola emittente - che non trasmette pubblicità ma vive soltanto grazie all'impegno dei tanti volontari, tra cui diversi giovani - trasmette informazioni e musica. Si può ascoltare sugli 89,7 mhz in fm nella zona della Gera d'Adda e in tutto il mondo


Lunedì 7 Ottobre 2013

- Resegone online - Lecco
-
Suore della SS.ma Madre Addolorata - Italia
-
LT - Spigno Saturnia - Comunità Parrocchiali Santa Croce e San Giovanni Battista
-
AG - Bivona - Parrocchia Santa Rosalia
-
Signore sorprendimi (Blog di Elena Rener)


Venerdì 4 Ottobre 2013

- Rogazionisti - Provincia Italia Centro-Sud
-
MO - Carpi Quartirolo - Parrocchia Madonna della Neve
-
LT - Gaeta - Parrocchia San Carlo Borromeo
-
Medjugorje-Maria Regina della Pace (a cura di Paolo e Olga Parisi)


Giovedì 3 Ottobre 2013

- Rinnovamento Carismatico Cattolico - Lo voglio sii guarito
Ministero profetico di guarigione e liberazione fondato da Massimo Coero Borga: serate di evangelizzazione con preghiere per ammalati. Seminari di guarigione, ritiri spirituali, serate di lode e adorazione, percorsi di crescita, libri e CD.
- Salesiani - Oratorio San Domenico Savio - Messina - 2° - new
E' un sito oratoriano, che mira soprattutto a comunicare con i giovani e con quanti sono interessati alla vita dell'oratorio.
- LT - Santi Cosma e Damiano - Parrocchia Sant’Antonio di Padova
-
MI - Senago - Comunità Pastorale San Paolo Apostolo
-
Chiesa in cammino (Blog di Daniele Maria)


Mercoledì 2 Ottobre 2013

- Apostoli della Divina Misericordia con Maria Regina della Pace
-
Caritas San Marino-Montefeltro
-
Luoghi e cammini di fede
-
CS - Casole Bruzio - Parrocchia Santa Marina
-
MB - Monza - Comunità Pastorale Santi Quattro Evangelisti


Martedì 1 Ottobre 2013

- Clarisse Francescane Missionarie del Santissimo Sacramento - Provincia Italia-Spagna-Romania
-
Servi di Maria - Foresteria del Convento dei Servi di Maria - Sansepolcro (AR)
BG - Bergamo - Parrocchia Sant'Anna in Borgo Palazzo
-
Radio Speranza InBlu - Pescara - La Radio della Chiesa Metropolitana di Pescara-Penne.

UN REGALO PER NATALE: LE IMMAGINI DI TUTTI I SANTI
27.500 immagini di 5.800 figure di santi:
la più grande collezione al mondo su CD o DVD !!
A Natale regala ai tuoi amici tutte le immagini di Santiebeati.it.
Le trovi qui: www.santiebeati.it/sostieni.html


 

Nell’ambito della sesta edizione della
Fiera del libro calabrese

UN SAGGIO SU MONS. BREGANTINI

Il tema di quest’anno della sesta edizione della Fiera del libro calabrese è “i volti della speranza”, tra questi sicuramente è da annoverare mons. GianCarlo Maria Bregantini, già vescovo di Locri-Gerace, uno dei protagonisti della primavera locrese. Ora il lavoro pastorale e sociale del prelato venuto dal Nord è racchiuso in un saggio, scritto dal prof. Mario Casaburi, che verrà presentato a Lamezia Terme nei locali del Centro pastorale in via Leonardo da Vinci, 2 – mercoledì 30 ottobre 2013 alle ore 18.
L’organizzatore della manifestazione, l’Associazione Sinergie culturali di Lamezia Terme, ha voluto che a presentare il volume GianCarlo Maria Bregantini: una luce nel giardino della Locride, oltre all’editore di Progetto 2000, Demetrio Guzzardi, ed all’autore del saggio Mario Casaburi, intervenissero don Ennio Stamile, parroco a Cetraro, il magistrato Biagio Politano ed il vaticanista di Repubblica.it, Andrea Gualtieri.

Come scrive nella presentazione del volume l’arcivescovo emerito di Catanzaro-Squillace mons. Antonio Cantisani: «Nella testimonianza di mons. Bregantini possiamo trovare un forte stimolo – in termini di idee e di determinazione – per un salto di qualità nell’impegno per una Calabria nuova».

VERRA’ PRESENTATO AD ACRI

IL VOLUME SULL’ATTIVITA’ PARLAMENTARE

DELL’ON.LE PIETRO BUFFONE

Sabato 19 ottobre 2013, Cinema nuovo – piazza San Domenico

L’onorevole Pierino Buffone approdò al Parlamento nazionale per la prima volta il 16 luglio 1953; aveva 35 anni, era il sindaco di Rogliano, un grosso centro agricolo alle porte di Cosenza, lo sosteneva don Luigi Nicoletti, il prete che era la vera anima della Democrazia Cristiana cosentina. Buffone aveva ricevuto più di 38mila voti di preferenze, consenso che aumentò nelle altre consultazioni per le elezioni alla Camera dei Deputati fino a superare i 67mila consensi.
Per 23 anni Buffone fu un protagonista della vita politica italiana, giungendo a ricoprire il ruolo di sottosegretario alla difesa nel secondo governo Andreotti e nel IV di Rumor.
Decise volontariamente nel 1976 di non ripresentarsi a Montecitorio, ma di continuare a servire, da sindaco, il suo comune di Rogliano. Nel 2008 il presidente della Camera, on. Fausto Bertinotti, gli ha consegnato una medaglia d’oro per i suoi 90 anni. Il grande cuore di Pierino Buffone si è fermato, circondato dall’affetto dei suoi cari, il 29 gennaio 2013.

 Sabato 19 ottobre 2013, ad Acri, nel Cinema nuovo di piazza San Domenico, con inizio alle ore 17.30, il suo nome, la sua voce, la sua storia, la sua attività parlamentare saranno ricordati in una manifestazione organizzata dall’Universitas Vivariensis di Cosenza con il patrocinio del Comune di Acri, per la presentazione del volume “Il deputato del popolo al servizio della gente di Calabria. L’attività parlamentare dell’on.le Pietro Buffone (1952-1976)”, curato dal giornalista Ferdinando Perri e pubblicato dalla casa editrice cosentina Progetto 2000.
Alla manifestazione dopo i saluti del sindaco di Acri, Nicola Tenuta, dell’ex consigliere comunale Francesco Cilento – da sempre vicino alle posizioni politiche dell’on.le Buffone e dell’europarlamentare Gino Trematerra, interverranno: l’on.le Mario Tassone già viceministro; l’on.le Pietro Rende, coordinatore dell’Associazione ex parlamentari Calabria; il consigliere regionale, Gianpaolo Chiappetta; l’on.le Franco Laratta, già parlamentare e il consigliere comunale di Cosenza Mimmo Frammartino. Le conclusioni ed i ringraziamenti saranno del curatore dell’opera Ferdinando Perri, a coordinare i lavori l’editore Demetrio Guzzardi.

NELLA FOTO UN MOMENTO DELLA PRESENTAZIONE DEL VOLUME IN OGGETTO A ROMA PRESSO LA CAMERA DEI DEPUTATI (Palazzo San Macuto)

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl - via De Cesare, 15 - 70122 Bari
tel. 080/5230627 - fax 080/5237648 - www.progedit.com info@progedit.com

Non è del tutto certa l’origine della festa di Halloween (in inglese la festa di Ognissanti si chiamava All Saints’ Day / All Hallows’ Day) e poiché iniziava la sera del 31 ottobre prese il nome di All Hallow’s Even - Halloween. Secondo alcuni risale alla cerimonia del Fuoco sacro con la quale l’antica popolazione dei Celti cercava di impedire che in quella notte gli spiriti vagassero nel mondo dei vivi; conclusa la cerimonia i Celti ritornavano mascherati nei villaggi con lanterne all’interno delle quali bruciavano i carboni del Fuoco sacro.

Queste e altre curiosità sul mondo delle feste, dei riti e dei miti troverete nel volume "I giorni della festa" (Progedit) di Pietro Sisto, docente universitario di Letteratura italiana ed esperto di tradizioni.

l libro
La collana “Il paese di cuccagna” si arricchisce di un volume scritto da un italianista dell’Università di Bari che si occupa anche di storia del libro e dell’editoria e di tematiche antropologiche: dall’intreccio di interessi apparentemente così diversi nasce un libro che da un lato si segnala per il rigore della ricerca e le ragioni dell’approfondimento, dall’altro per la chiarezza della forma, l’eleganza dell’impaginazione e la bellezza dell’apparato iconografico. L’autore, in realtà, si sofferma sul significato e sul ruolo ricoperto nella società tradizionale e in quella odierna dalle feste, esaminate non solo come veri e propri beni culturali immateriali da conoscere e tutelare, ma anche come interessanti testimonianze della complessa, contraddittoria transizione dal mondo pagano a quello cristiano e cattolico: i riti odierni, insomma, ricordano i miti di un passato remoto e i giorni magici di un calendario che scandiva l’avvicendarsi delle stagioni e il ritmo misterioso della natura. Un viaggio nel tempo, insomma, ma tutt’altro che nostalgico perché aiuta il lettore a comprendere la realtà di una terra come la Puglia nella quale nei giorni della festa continuano a sfilare santi e madonne, confraternite e bande da giro in uno straordinario, irripetibile spettacolo di luci e suoni, di colori e sapori che, nelle pagine di questo libro, rivivono per tutto l’anno: fra sacro e profano, fra passato e presente, fra parole e immagini.

L'autore
Pietro Sisto è docente di Letteratura italiana e di Storia del libro e dell’editoria nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bari. Si è prevalentemente interessato di problemi di carattere letterario e di storia della cultura con particolare riferimento al Mezzogiorno d'Italia. Primo frutto di questi studi il lavoro monografico "Due medici il principe di Taranto e la peste" pubblicato nel 1986 presso l'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento meridionale di Napoli. Si è anche occupato di storia della stampa e dell'editoria con due contributi scritti per la laterziana "Storia di Bari" e con il corposo volume "Arte della stampa e produzione libraria a Bari. Secoli XVI-XIX" (Schena, Fasano 1994, rist. 2006). Dirige la collana di storia del libro e della cultura nel Mezzogiorno d'Italia "All'insegna del colombo d'oro" (Schena) nella quale sono apparsi "Quell’ingordissima fiera. Letteratura e storia della peste in Terra di Bari" (1999), "I fantasmi della ragione. Letteratura scientifica in Puglia tra Illuminismo e Restaurazione" (2002), "La parola e il segno. Letteratura delle immagini e immagini della letteratura in tipografia" (2006). Nella collana "Il paese di Cuccagna" da lui diretta per i nostri tipi ha pubblicato "L’ultima festa. Storia e metamorfosi del Carnevale in Puglia" (2007) e curato, insieme a Piero Totaro, "Il Carnevale e il Mediterraneo". Recente la pubblicazione per i tipi dell’editore Fabrizio Serra del volume "Legato son, perch’io stesso mi strinsi. Storie e immagini di animali nella letteratura italiana. I."(2010).

I più piccoli - ma non solo loro - posso invece trascorrere la notte di Halloween leggendo "Mal di Terra" (Progedit), scritto da Andrea Biscaro e corredato dalle "timburtonesche" illustrazioni di Carmela Leuzzi. Cinque racconti sospesi tra horror e fantasy per sensibilizzare i giovani lettori – ma non solo loro – al rispetto e all'educazione per l’ambiente.

Il libro
Cinque storie nere per raccontare ai ragazzi il “Mal di Terra”: inquinamento, disastri ambientali, ecomafia. C’è la piccola e precoce Matilda alle prese con una pianta mostruosa nata su una discarica. C’è il marinaio H.P. Love che, a causa dell’ennesima guerra per il petrolio, dovrà affrontare una leggendaria creatura marina, il terribile Kraken. C’è il silenzioso operaio che lavora in un’industria di pesticidi: come mai da qualche giorno la fabbrica è vuota? E chi sono i due misteriosi uomini dal volto scarnificato che confabulano di un’esplosione? C’è il ragazzino che per piacere di più ai suoi amici inizia a fumare... Ma una cosa lassù in soffitta forse gli farà cambiare idea: sono fantasmi?! E poi c’è lo spazzino Sasà che dovrà vedersela con un paio di ali e nientepopodimeno che con un angelo caduto!
Cinque racconti sospesi tra horror e fantasy per sensibilizzare i giovani lettori – ma non solo loro – al rispetto e all'educazione per l’ambiente.

L'autore
Andrea Biscaro, nato a Ferrara nel 1979, si divide tra l’Isola del Giglio e Varazze. Romanziere, cantautore, scrittore per ragazzi, è stato definito dalla critica una delle voci più interessanti e poliedriche della scena letteraria italiana. Tra le numerose pubblicazioni, ricordiamo: “Giraluna e altre storie” (Passepartout, 2009, con Prefazione di Roberto Piumini), “Ecnon” (Coccole&Caccole, 2010), il bestseller “Nerone. Il fuoco di Roma” (Castelvecchi, 2011; Lit, 2012) e il libro-cd “Ballate della notte scura” (Squilibri, 2013), scritto a quattro mani con Tiziano Sclavi, il celebre creatore di Dylan Dog. Carmela Leuzzi, insegnante e illustratrice, ama disegnare e leggere, scrivere e raccontare storie per bambini. Ha pubblicato: “Castel del Monte: un tesoro da scoprire” (Mario Adda Editore, 2003), “Il cappello del faggio saggio” (Mario Adda Editore, 2009), “La coccinella Madame la desiderosa” (Mario Adda Editore, 2009), “Sole e la Speranza” (Edizioni Arka, 2010), “Le avventure di Tommy Lay: il segreto di Eugenio”di Pietro Battipede (Edizioni Secop, 2011), “La stanza di vetro” (Mario Adda Editore, 2012).

Entrambi i volumi sono disponibili per l'acquisto con il 15% di sconto dal nostro sito.

Grande successo di pubblico e critica per il volume, con traduzione e cura di Chiara Conterno, "Epitaffi scritti sull'aria" della poetessa tedesca di origine ebraica Nelly Sachs, premio Nobel per la Letteratura nel 1966.

Vi ricordiamo che il volume è acquistabile dal nostro sito con il 15% di sconto.

Il libro
Nella sua lirica la poetessa tedesca Nelly Sachs (Nobel per la Letteratura 1966) rielabora il tragico destino del popolo ebraico. Tra poesie retoricamente elevate e profondamente cupe, spiccano gli “Epitaffi scritti sull’aria”, brevi ritratti poetici di cari scomparsi, amici e conoscenti, a cui la poetessa dedica immagini di ricordo. Anche se, virtualmente, Sachs innalza alle vittime i marmi sepolcrali negati dai carnefici, dietro ai suoi versi percepiamo persone vive. In una lingua intima e sofferta queste figurazioni cifrate di destini individuali svelano e contemporaneamente celano frammenti di vite scomparse. Gli “Epitaffi scritti sull’aria” rappresentano una provocazione per il lettore che, disarmato, si confronta con quel silenzio irriducibile di cui parla George Steiner in “Linguaggio e silenzio”.

L'autrice
Nelly Sachs nasce nel 1891 a Berlino, in una famiglia di origine ebraica, assimilata alla società tedesca. Figlia unica, cresce in un ambiente colto, accostandosi alla letteratura e alla musica. Nel 1908, durante una vacanza con i genitori, si innamora. La relazione viene ostacolata dai genitori e, per il dispiacere, la giovane cade nell’anoressia, da cui esce anche grazie alle prime prove di scrittura. Nel 1921 viene pubblicata la prima raccolta di racconti, "Leggende e racconti" ("Legenden und Erzählungen"). Affrontando per un decennio le persecuzioni nazionalsocialiste, riesce a fuggire da Berlino solntanto nel 1940. Si stabilisce a Stoccolma, dove vivrà alla conclusione della sua vita. Lì conduce una vita parca e traduce poesia svedese in tedesco. Contemporaneamente compone poesie e redige drammi lirici. Tra i temi della sua lirica vi sono le persecuzioni nazionalsocialiste e la Shoà, l’esilio, la riflessione sul ricordo e sulla lingua. Fu insignita con numerosi riconoscimenti, tra cui il Friedenspreis des Deutschen Buchhandels (1965) e il Premio Nobel (1966) che condivise con lo scrittore israeliano Samuel Joseph Agnon.

Il curatore
Chiara Conterno è una studiosa di Letteratura tedesca presso l’Università di Verona. I suoi campi di interesse sono la lirica moderna e contemporanea, la letteratura tedesco-ebraica, l’opera di autori migranti e questioni legate alla storia della ricezione. Accanto a saggi su Karl Emil Franzos, Nelly Sachs, Else Lasker-Schüler, Vladimir Vertlib e Julya Rabinowich, ricordiamo la monografia “Metamorfosi della fuga. La ricerca dell’Assoluto nella lirica di Nelly Sachs” (2010) e la curatela “Weibliche jüdische Stimmen deutscher Lyrik aus der Zeit von Verfolgung und Exil” (2012). Fa parte del gruppo di studio Giovani Europei/associazione culturale nube ed è attiva nel circolo Nuovi Meridiani Poetici.

******

Presentiamo una delle novità di settembre 2013: Il Mezzogiorno nel Settecento tra riforme e rivoluzione di Angelo Panarese.

Muovendo da una ricostruzione storica, economica, sociale e politica del Mezzogiorno nel Settecento, che ha nella teorizzazione dei Riformatori il punto più alto di elaborazione teorica, Panarese affronta una serie di temi dibattuti nella storiografia novecentesca: il dramma della Rivoluzione Napoletana e, in maniera particolare, la crisi dell’Antico regime, i limiti del riformismo borbonico, la complessa situazione economica e sociale del tempo.

Il volume è disponibile anche sul sito www.progedit.com con il 15% di sconto.

Il libro
Un filo rosso lega la storia del Mezzogiorno nel Settecento alla Rivoluzione napoletana del 1799 e alla storia d’Italia. Le “Repubbliche giacobine” (1796-99) rappresentano un primo esempio di quella che sarebbe stata la condizione dell’Italia dalla fine del Settecento alla morte di Napoleone. Muovendo da una ricostruzione storica, economica, sociale e politica del Mezzogiorno nel Settecento, che ha nella teorizzazione dei Riformatori il punto più alto di elaborazione teorica, Panarese affronta una serie di temi dibattuti nella storiografia novecentesca: il dramma della Rivoluzione Napoletana e, in maniera particolare, la crisi dell’Antico regime, i limiti del riformismo borbonico, la complessa situazione economica e sociale del tempo. L’analisi mette a nudo le drammatiche contraddizioni tra mondo contadino e borghesia rurale, fra sanfedisti e giacobini, fra i “patrioti” che si battevano per l’eversione della feudalità e la costruzione della Repubblica e gli “insorgenti” che si opponevano violentemente a questa prospettiva. Un contesto così straordinario ed eccezionale in cui, per la prima volta nella storia del Mezzogiorno, si pratica la democrazia politica nelle Sale di Istruzione e Patriottiche e nasce il primo giornale, “Il Monitore”, che sostiene le posizioni dei giacobini. La caduta della Repubblica Napoletana è un po’ la metafora della storia del Mezzogiorno: da una parte, essa rappresenta il crollo di un sogno democratico, dall’altra, pone le basi per la affermazione della rivoluzione borghese nel Mezzogiorno, che troverà la sua più compiuta attuazione con il governo dei Napoleonidi prima e con l’Unità d’Italia dopo.

L'autore
Angelo Panarese, laureato in Lettere e Scienze Politiche, dottore di ricerca, collabora con l’Istituto di Filosofia politica dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro ed è docente di scuola media superiore. Sindaco della città di Alberobello dal 1994 al 2001, è autore dei seguenti volumi: “La Devianza minorile: il caso Puglia 1976-86. Economia, Sociologia, Diritto” (Bari 1988); “Felicità e cittadinanza nella teoria politica di Aristotele” (Manduria 1993); “Dal riscatto feudale al riconoscimento di Alberobello come patrimonio dell’umanità” (Alberobello 2000); “Filosofia e Stato” (Lecce 2005); “Storia del Regno di Napoli. Un confronto con Benedetto Croce” (Lecce 2012). Per i nostri tipi, ha pubblicato: “I tre Poteri” (Bari 2008); “Donne, giacobini e sanfedisti nella Rivoluzione napoletana del 1799” (Bari 2011).

 

 

 

 

e www.lavoce.an.it

NELLA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

IL VALORE DELLE INDULGENZE

Quanto segue è tratto dall'Enchiridion indulgentiarum o Manuale delle indulgenze, pubblicato su Acta Apostolicae Sedis il 29 luglio 1968.

L’indulgenza è la remissione dinanzi a Dio della pena temporale per i peccati, già rimessi quanto alla colpa, che il fedele, debitamente disposto e a determinate condizioni, acquista per intervento della Chiesa, la quale, come ministra della redenzione, autoritativamente dispensa e applica il tesoro delle soddisfazioni di Cristo e dei Santi. L’indulgenza è parziale o plenaria secondo che libera in parte o in tutto dalla pena temporale dovuta per i peccati. Nessuno può applicare le indulgenze che acquista ad altri che siano ancora in vita. Le indulgenze, sia parziali che plenarie, possono essere applicate ai defunti a modo di suffragio.

L’indulgenza plenaria può essere acquistata una sola volta al giorno.Il fedele potrà tuttavia acquistare l’indulgenza plenaria in articolo mortis anche se nello stesso giorno abbia già acquistato altra indulgenza plenaria. L’opera prescritta per lucrare l’indulgenza plenaria annessa ad una chiesa o ad un oratorio consiste nella devota visita di questi luoghi sacri, recitando in essi un Padre Nostro ed un Credo.
Per acquistare l’indulgenza plenaria è necessario eseguire l’opera indulgenziata e adempiere tre condizioni: confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice. Si richiede inoltre che sia escluso qualsiasi affezione al peccato anche veniale. Se manca la piena disposizione o non sono poste le tre condizioni, l’indulgenza è solamente parziale, salvo quanto è prescritto nelle norme 34 e 35 per gli impediti. Le tre condizioni possono essere adempite parecchi giorni prima o dopo di aver compiuto l’opera prescritta; tutta via è conveniente che la comunione e la preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice siano fatte nello stesso giorno in cui si compie l’opera.
Con una sola confessione sacramentale si possono acquistare più indulgenze plenarie; invece, con una sola comunione eucaristica e una sola preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice si può acquistare una sola indulgenza plenaria.
Si adempie pienamente la condizione della preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice, recitando, secondo le sue intenzioni, un Padre Nostro ed un’Ave Maria; è lasciata tuttavia libertà ai singoli di recitare qualsiasi altra preghiera secondo la pietà e la devozione di ciascuno.

L’indulgenza parziale invece può essere acquistata più volte al giorno, salvo esplicita indicazione in contrario. Non si può acquistare un’indulgenza con un’opera che si è obbligati a compiere per legge o precetto, a meno che nella concessione non si dica espressamente il contrario. Tuttavia chi compie un’opera che gli è stata ingiunta come penitenza sacramentale, può nello stesso tempo soddisfare alla penitenza ed acquistare l’eventuale indulgenza annessa a quell’opera.
Si concede l’indulgenza parziale al fedele che, nel compiere i suoi doveri e nel sopportare le avversità della vita, innalza con umile fiducia l’animo a Dio, aggiungendo, anche solo mentalmente, una pia invocazione. Al fedele che, con spirito di fede e con animo misericordioso, pone se stesso o i suoi beni a servizio dei fratelli che si trovino in necessità. Al fedele che, in spirito di penitenza, si priva spontaneamente e con suo sacrificio di qualche cosa lecita.

LE INDULGENZE PER I DEFUNTI [Indulgenza applicabile solo per i defunti] Dal mezzogiorno del giorno 1 (Festa di tutti i Santi), fino alla mezzanotte del giorno due.

Opera prescritta: Visita alla chiesa parrocchiale, recitando Il Padre Nostro e il Credo; oppure si può lucrare come scritto qui sotto, dall’ 1-8 Novembre facendo visita in cimitero. Applicate le condizioni richieste: Confessione – Comunione – Preghiera per il Papa – Distacco dal peccato anche veniale.

1 – 8 NOVEMBRE FACENDO VISITA AL CIMITERO [Indulgenza applicabile solo ai defunti!]. 

Applicate le condizioni richieste: Confessione – Comunione – Preghiera per il Papa – Distacco dal peccato anche veniale
“I fedeli che fanno visitano il cimitero e pregano, anche solo mentalmente per i defunti, possono lucrare, una volta al giorno, l’indulgenza plenaria”

******

Sosteniamo www.no194.org nel suo impegno nell' iniziativa di preghiera, 9 ore per la Vita all'esterno di ospedali che praticano aborti, che si svolge dalle ore 9 alle 18 il primo sabato dei mesi dispari e che dal 2-11-2013 si estenderà ad almeno 16 regioni su 20, con alcune possibilità di copertura di tutto il territorio nazionale (ed altro, ved.sul sito)

LA SPERANZA DELLA SALVEZZA
PER I BAMBINI CHE MUOIONO SENZA BATTESIMO

Nell'ottavario della Commemorazione dei Defunti
ricordiamo
I SANTI NON NATI
UNA PROPOSTA DI UNA FESTA LITURGICA

Uno studio teologico del Prof. Giorgio Nicolini e di Mons. Serafino Spreafico
consegnato al Santo Pontefice Giovanni Paolo II e al Papa Benedetto XVI
dal Vescovo Mons. Serafino Spreafico

http://www.lavocecattolica.it/memoria.liturgica.htm


http://www.lavocecattolica.it/santi.non.nati.htm

per una definizione sulla "non-esistenza" del LIMBO

Preleva il testo in PDF all'indirizzo Internet seguente:
http://www.lavocecattolica.it/memoria.liturgica.pdf

******

PREGHIAMO PER ANGELA, UNA MADRE CORAGGIOSA


Bari, il dramma di Angela  26enne incinta:

«Muoio  ma salvate mia figlia»

 


di CARLO STRAGAPEDE

Preferisce non curare il suo tumore al cervello, inoperabile, ma salvare la bambina che porta in grembo. Angela Bianco, 26 anni, di Casal Velino (Salerno), studentessa in Scienze della formazione, non ha dubbi: «Mia figlia deve nascere. Io? Io vengo dopo di lei. Assolutamente». La famigliola è approdata a Bari, nella clinica «La Madonnina», ieri mattina. Il marito, Marco Spinelli, e i genitori di Angela le stanno attorno con tanto affetto e soprattutto rispetto per la scelta coraggiosa. Lunghi capelli neri, il viso della ragazza campana esprime tanta serenità. Infonde serenità ai familiari ma anche a medici e infermieri. Nonostante tutto. Il sole del tramonto filtra dalla finestra al secondo piano della clinica del gruppo Cbh, Reparto Ostetricia (continua)

Da “LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO”, 18 ottobre 2013



LA VOCE CATTOLICA

Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica

n°38/2013 A cura del Prof. Giorgio Nicolini

Tel./Fax 071.83552 - Cell. 339.6424332 -  redazione@lavocecattolica.it

Venerdì 1°  novembre 2013 - Solennità di TUTTI I SANTI

 TELE MARIA

augura un buon onomastico ed augurio di santità a tutti i suoi aderenti

LA CHIAMATA UNIVERSALE ALLA SANTITA' - COME VIVERE LA SANTITA’

SECONDO L’INSEGNAMENTO DI PAOLO VI

http://www.telemaria.it

 

 

Comunicato stampa

GLI INCISORI DI ANVERSA
Immagini devozionali fiamminghe da libro
dal XVI al XVIII secolo dalla raccolta di Vittorio Pranzini

Ravenna, Biblioteca Classense
14 dicembre 2013 - 1 febbraio 2014
Inaugurazione sabato 14 dicembre ore 17.30

L’Aula Magna della Biblioteca Classense di Ravenna ospiterà, a partire dal 14 dicembre 2013, la preziosa raccolta di Vittorio Pranzini, composta da incisioni devozionali fiamminghe di piccolo formato, su carta e pergamena, prodotte nelle botteghe di Anversa dall’ultimo quarto del Cinquecento, assieme ad altre importanti testimonianze da manoscritti o incise dalla Collezione della Classense.
Si tratta, nell’ambito delle piccole immagini devozionali, di una mostra unica nel suo genere in quanto verranno esposti, per la prima volta in Italia, quasi esclusivamente esemplari fiamminghi incisi a bulino, la maggior parte firmati e colorati a mano, opera dei più importanti artisti, a partire dai tre fratelli Wierix, conosciuti come i migliori imitatori delle opere del Dürer.

La parte più originale sarà costituita da un gruppo di oltre 50 incisioni sulla Vita e Passione di Cristo, miniate e lumeggiate in oro, in gran parte incollate sulle pagine di due manoscritti francescani del Seicento, insieme a molte altre sciolte, con immagini della Natività, della Madonna con il Bambino, di Gesù, dei Santi e di allegorie religiose.
Un’interessante sezione introduttiva sarà dedicata alla fase di transizione dalle miniature dei codici manoscritti alle prime immagini devozionali in foglio e a quelle incise a bulino, di piccolo formato, concepite per essere inserite nei primi libri a stampa.

Il catalogo, con la presentazione di Giovanni Morello, saggi di Claudia Giuliani, Vittorio Pranzini e Daniela Poggiali, sarà pubblicato dall’editore Danilo Montanari di Ravenna.

Ingresso libero

Orari:         lunedì – venerdì ore 15.00 – 18.00; domenica e festivi chiuso.
                   Mattina su richiesta per le scuole.
Aperture straordinarie:  29 dicembre 2013 ore 15.00 – 18.00;
  6 gennaio 2014 ore 15.00 – 18.00

Per informazioni: tel. 0544 482112; segreteriaclas@classense.ra.it; www.classense.ra.it

 

 

 

 

La Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti ha il suo nuovo Pastore. E’ mons. Giovanni Ricchiuti. Proviene da Acerenza.

Il neo presule, nato a Bisceglie (BA), Arcidiocesi di Trani-Barletta Bisceglie il 1° Agosto 1948, ha compiuto gli studi della scuola media inferiore presso il Seminario Arcivescovile di Bisceglie e quelli liceali e teologici presso il Seminario Regionale di Molfetta. È stato ordinato presbitero il 09 Settembre 1972, a Bisceglie, da S. E. Mons. Giuseppe Carata. Successivamente fu inviato a Roma per compiere studi presso il Pontificio Istituto Biblico, dove conseguì la licenza. Per un anno – 1975/76 è stato vice Rettore al Seminario Minore. Dal 1976 al 1979 è stato vicario parrocchiale della Parrocchia della Misericordia a Bisceglie. Nel 1980 divenne parroco della medesima comunità, dov’è rimasto fino al 1994, allorquando è stato nominato Rettore del Seminario Regionale di Molfetta. Il 27 Luglio 2005 viene nominato dal Santo Padre Benedetto XVI Arcivescovo di Acerenza. Sarà ordinato Vescovo l’8 Ottobre 2005 nella Chiesa di San Giuseppe in Bisceglie (Casa della Divina Provvidenza) da Sua Eccellenza Mons. Francesco Monterisi, Segretario della Congregazione per i Vescovi. Immesso nel possesso canonico ha iniziato il ministro episcopale in Acerenza il 15 Ottobre 2005. Si dà il caso che, proprio ad otto anni di distanza, il 15 ottobre, giorno dedicato alla memoria liturgica di Santa Teresa d’Avila, lo stesso viene trasferito nella Diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti.
Dopo l’infausta data del 30 settembre 1986, quando, in seguito al riordino delle diocesi, Gravina perse la titolarità ecclesiastica e residenziale a favore della vicina Altamura, con una operazione a dir poco disonesta, mons. Ricchiuti sarà il quarto presule a sedere su questa neonata Cattedra e sarà il 74° vescovo di Gravina, diocesi istituita sin dal  secolo IX, con il primo vescovo, secondo la Cronotassi dei vescovi pugliesi, edita dalla Regione Puglia nel 1974, Pietro, in carica dall ‘867 all’ 872.
Il neo pastore, pur essendo pugliese, ma proviene da Acerenza, città che, come apprendiamo dalla citata fonte bibliografica, dette i natali a monsignor Alfonso Maria Cappetta, vescovo di Gravina dal 20 giugno 1859 al 22 luglio 1871. Può essere una coincidenza storica positiva così come quella che riguarda la città nativa del nuovo eletto, Bisceglie, che, quando fu sede vescovile, ebbe il privilegio di avere uno dei migliori pastori: mons. Pompeo Sarnelli, strettissimo collaboratore del cardinale gravinese Vincenzo Maria Orsini,  poi papa Benedetto XIII. Il nuovo vescovo farà il suo ingresso in diocesi il 4 gennaio del prossimo anno.

 

19/10, Castrovillari, Protoconvento Francescano, Il Prof. Leonardo Alario, presenta il libro
"Conventi, Chiese e Figli di San Domenico della Diocesi di Cassano"


 

www.lavocecattolica.it - www.telemaria.it - www.operadellavita.it

“La Civiltà dell'Amore prevarrà nell'affanno delle implacabili lotte sociali, 
e darà al mondo la sognata trasfigurazione dell'umanità finalmente cristiana” 

(Paolo VI, 25 dicembre 1975) 

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te,
tu sei benedetta fra le donne, e benedetto il frutto del tuo seno, Gesù.
Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori,
adesso e nell’ora della nostra morte. Amen.

LA VOCE CATTOLICA

Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica
www.lavoce.an.it
n°37/2013
Ancona, domenica 13 ottobre 2013

A cura del Prof. Giorgio Nicolini

Tel./Fax 071.83552 - Cell. 339.6424332 -
Posta Elettronica: redazione@lavocecattolica.it

LA CONSACRAZIONE DEL MONDO AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA

 

 


'L'Enigma Escher. Paradossi grafici tra arte e geometria'

Reggio Emilia, Palazzo Magnani, xilografie e mezzetinte in mostra circa 130 opere di Maurits Cornelis Escher (1898-1972), realizzatore di geometrie, di mondi e figure impossibili, genio e mito del '900. Dal 19 ottobre 2013 al 23 febbraio 2014.

Robert Capa e il cinema in mostra per centenario




Nel centenario della nascita del grande fotoreporter, considerato il capostipite di questo genere, dal 20 ottobre 2013 al 19 gennaio 2014, a Villa Manin di Passariano di Codroipo, in Friuli Venezia Giulia, sarà allestita una retrospettiva a lui dedicata


José Luis Cuevas - Mostra di fotografie "L'umanità terrena" nello spazio WE MADE FOR LOVE di Torino, fino al 10 novembre 2013.

 

 

Milano, Palazzo reale, Sala delle Cariatidi, dal 18 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014 saranno esposte una sessantina di sculture di Auguste Rodin.

 

 

Roma, 16/10 Presentazione di Cinema e storia 2013 rivista diretta da Paolo Mattera e Christian Uva/La Shoa nel cinema italiano a cura di Andrea Minuz e Guido Vitiello

******

18 Ottobre, Presentazione del volume di Luca Riccardi, L'internazionalismo difficile presso la Libreria Enoarcano, Via delle Paste, 106 - Roma

******

Roma, 12 ottobre, Libreria Arion Monti, Via Cavour, 255





******

8 ottobre, Biblioteca Francesco cossiga e Guido de Marco, Università Link Campus University, Via Nomentana 335, Roma

 

 

Sabato 19 e domenica 20 ottobre 2013 a Cosenza, presso  il Museo dei Brettii e degli Enotri - “Complesso Monumentale Sant’Agostino” -  si terrà il IV Convegno nazionale Le presenze longobarde nelle regioni d’Italia -  alla luce delle ultime ricerche e scoperte.
Il Convegno nella città bruzia è organizzato dal Gruppo archeologico del Crati, diretto da Domenico Re, direttore regionale per la Calabria e delegato nazionale per la Tutela dei Beni culturali e l’Ambiente dei Gruppi archeologici d’Italia.
Collaborano Federarcheo e la Società friulana di archeologia di Udine.
La finalità del convegno è quella "di mettere in evidenza ciò che ogni insediamento longobardo ha lasciato in Italia nei singoli territori occupati.
Si tratta di ricercare tutte le realtà - soprattutto quelle minori e recuperare frammenti di vita tramite testimonianze testimonianze documentali, iconografiche, religiose, architettoniche, toponomastiche, epigrafiche, monetali, legate alla storia dei singoli luoghi e dei nomi, alle tradizioni sopravvissute fino ad oggi, non trascurando anche aspetti che potrebbero sembrare marginali, ma che potrebbero invece identificarsi quali “fossili guida”>>.
Parteciperanno all’assise cosentina personalità di primo piano delle istituzioni e della cultura provenienti da diverse parti d’Italia.
L’evento si avvale di prestigiosi patrocini: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Calabria, Provincia di Cosenza, Comune di Cosenza, Comune di Brescia, Comune di Cividale del Friuli, Comune di Cassano allo Ionio, Comune di Laino Castello, Comune di Castrovillari, Comune di Malvito, Deputazione di Storia Patria per la Calabria, Gruppi Archeologici d’Italia, Circolo della Stampa, Domushouse Re Museum.

Cosenza, 17 ottobre 2013
                                                         

SILVIO RUBENS VIVONE

 

 

Progedit - Progetti Editoriali srl - via De Cesare, 15 - 70122 Bari - tel. 080/5230627 - fax 080/5237648
www.progedit.com info@progedit.com

Venerdì 11 ottobre alle ore 19:30 Vittorio Stagnani presenta il volume "La luna e la focaccia" (Progedit), presso la Scuola Media Statale “T. Fiore” di Bari (Via M.L. King, 32). Sarà l'occasione per parlare anche degli altri libri sulla Puglia pubblicati dall'autore con la Progedit: "Puglia fuori strada" e "I racconti della pentola".

Durante la serata interverranno il presidente del Consorzio focaccia barese Giovanni Di Serio e l’editore Gino Dato. Introdurrà il presidente dell'associazione "Orizzonti" Aldo Cannillo.

Il libro
In "La luna e la focaccia" Vittorio Stagnani, storico delle tradizioni e della gastronomia, ricostruisce la storia di un basilare e antico alimento mediterraneo, soffermandosi in particolare su una delle varietà, la focaccia barese, tra le più tradizionali e tipiche italiane. Cominciando dalla preistoria l’autore ne segue sapori, profumi, colori, sino ai giorni nostri, con una scorribanda nelle varie età, che ne fa un piatto principe di ogni civiltà. Scopre così, per fare un esempio, che il nome deriva dal latino panis focaceus (pane cotto al focolare) e che la pizza napoletana è figlia delle prime focacce azzime, dalle quali poi l’ingegno napoletano ha generato l'alimento tricolore. Ma le varianti che si possono gustare in giro per il mondo e per le regioni italiane, tra forni antichi e forni ultramoderni, trovano, insieme alla sua storia, una pronta registrazione in quella che potremmo definire una enciclopedia della focaccia...

L'autore
Vittorio Stagnani (Roma 1942), giornalista e scrittore, collabora a numerose testate. Ha scritto, per i nostri tipi, "Cucina vecchi buoni piatti di Puglia e Lucania" (Bari 2004), "Sotto schiaffo. Storie di usura" (Bari 2005), "Lunari di Puglia" (Bari 2006, con Vito Maurogiovanni e Nino Lavermicocca) , “Puglia Fuori Strada" (2008, con Corrado Palumbo) e "I racconti della pentola" (2010).

******

Presentiamo una delle novità di settembre 2013: La comunicazione al tempo di internet di Marcel Danesi.


Il libro
L’avvento di Internet ha destato reazioni d’allarme da parte di molti settori intellettuali e sociali contemporanei. Si vive in un mondo vero o simulato? Che conseguenza psichica potrebbe avere l’inabilità di distinguere tra i due? Che effetto avranno le nuove forme della comunicazione che nascono quotidianamente online sui linguaggi storici umani? Sono queste tra le domande principali che affronta libro. Con un approccio accessibile, l'autore esamina le radici biologiche e culturali della comunicazione umana arrivando alla nozione principale del grande comunicologo Marshall McLuhan, secondo cui esiste un nesso inscindibile fra le tecnologie della comunicazione e l’evoluzione umana e culturale: questo è dovuto al fatto che con la tecnologia cerchiamo di “estendere” le capacità del corpo e della mente, rendendole sempre più efficienti, senza però ridurre la loro ampiezza e inventività. Secondo l'autore, una vera e propria legge dell’evoluzione umana. Questo libro cerca di capire come e perché questo avviene.

L'autore
Marcel Danesi ordinario di semiotica e linguistica antropologica presso l’University of Toronto ed è professore a contratto permanente presso l’Università della Svizzera Italiana di Lugano.
Dirige il Programma di Semiotica e Scienze della Comunicazione presso il Victoria College – University of Toronto, oltre che diversi centri internazionali di ricerca, tra cui uno che riguarda l’applicazione delle scienze cognitive allo studio della matematica presso il Fields Institute for Research in Mathematical Sciences.
È autore di numerosi lavori sia in lingua inglese che in lingua italiana, tra cui “La metafora nel pensiero e nel linguaggio” (2003), “Eternamente giovani. Il mito dell’adolescenza nella cultura moderna” (2006) e “Brands. Il mondo delle marche” (2009). Attualmente è il direttore della rivista “Semiotica”, organo ufficiale dell’International Association for Semiotic Studies.


Il volume è disponibile anche sul sito www.progedit.com con il 15% di sconto.

 
 
Domenica 6 ottobre Progedit parteciperà con i suoi libri per bambini, ragazzi, educatori e genitori all'evento "Domenica in famiglia" organizzato dal portale Città dei Bimbi presso la Cittadella Mediterranea della Scienza di Bari (viale Gil Biagio Accolti, 2).

Previsti laboratori, incontri con nutrizionisti e psicoterapeuti, letture e altre iniziative per tutte le età.
A questo indirizzo è possibile prenotare la partecipazione.
L'ingresso è consentito in mattinata dalle ore 9 alle 10:30 e di pomeriggio dalle 15 alle 16:30.

Per saperne di più su tutti i libri per bambini, ragazzi e genitori della Progedit, date un'occhiata a questo indirizzo.

Progedit - Progetti editoriali // www.progedit.com // www.facebook.com/ProgeditEditore

 

 

ASSOCIAZIONE “PRO RELIGIOSITA’ POPOLARE”
         S. GIOVANNI IN TRIARIO (MINERBIO)

Il Consiglio dell'Associazione, in accordo con l'Arciprete Don Franco   Lodi, ha organizzato presso la chiesa di S.Giovanni in Triario per sabato 26 ottobre 2013, alle ore 15,30, un Convegno sul tema:

          LA RELIGIOSITA' POPOLARE, UNA VIA PER LA NUOVA EVANGELIZZAZIONE

La relazione di base sarà tenuta dal Prof. dott. Don Maurizio Tagliaferri, Professore di Storia della Chiesa e Direttore del dip. di Teologia dell'Evangelizzazione della FTER (Facoltà Teologica Emilia Romagna) - Moderator3e P. Luigi Lorenzetti

L'incontro sarà preceduto da una breve relazione storica sul Museo di S. Giovanni, tenuta dal Dott. Cesare Fantazzini

L'INVITO E' RIVOLTO A TUTTI I CITTADINI




IX GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

 OPEN SPACE 3
Bizhan Bassiri e Alfredo Pirri
nuove acquisizioni alla Galleria Nazionale di Cosenza
Cosenza – Palazzo Arnone
Sabato 5 ottobre 2013 – ore 18.00

Sabato 5 ottobre 2013, alle ore 18.00, a Cosenza, Palazzo Arnone, in occasione della IX Giornata del Contemporaneo, promossa dall’AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani - la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria presenta OPEN SPACE 3 - Bizhan Bassiri e Alfredo Pirri nuove acquisizioni alla Galleria Nazionale di Cosenza.
La terza edizione della rassegna rivolge l’attenzione verso due indiscussi protagonisti dello scenario artistico internazionale, Bizhan Bassiri (Teheran, 1954) e Alfredo Pirri (Cosenza, 1957).

Bizhan Bassiri - Il guardiano

La Galleria Nazionale di Cosenza ha recentemente formalizzato, a seguito dell’impegno profuso dal soprintendente Fabio De Chirico, l’acquisizione di due loro opere di grande pregio grazie al “Piano per l’Arte Contemporanea - Annualità 2012”.
Il Piano è lo strumento operativo della Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee e del Servizio Architettura e Arte contemporanee del MiBAC, che rende possibile l’acquisizione di opere da destinare alle sezioni di arte contemporanea dei musei del territorio nazionale.
Sono entrate quindi a far parte della collezione permanente della GNC la scultura Il Guardiano, che Bassiri ha concepito e realizzato in pietra nel 1986 e poi eseguito in bronzo nel 2006, e l’installazione a parete Verso N, realizzata da Pirri nel 2009, in acciaio inox, fibra di carbonio, plexiglas bianco e vernici acriliche.
In occasione dell’evento si inaugurerà, al II piano di Palazzo Arnone, la sezione di Arte Contemporanea della GNC dove verrà esposta l’installazione Verso N. La scultura Il Guardiano di Bassiri invece accoglierà i visitatori nell’androne del Palazzo.
Nel corso della serata si terrà un incontro sul tema Territorialità e nomadismo nel contemporaneo.
Parteciperanno: Francesco Prosperetti, direttore regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza; Mario Bozzo, presidente Fondazione CARICAL; Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria; Carmelo Cipriani, storico dell’arte e i due artisti, Bizhan Bassiri e Alfredo Pirri.

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico - Coordinamento: Francarosa Negroni
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

Alfredo Pirri - Verso N.

 

 

Identità e percorsi

Palazzo della Corgna - Città della Pieve - 5-15 ottobre 2013

Apre sabato 5 ottobre al Piano nobile di Palazzo della Corgna, a Città della Pieve, la mostra “Identità e percorsi”: uno sguardo sugli ultimi anni di pittura e scultura italiana attraverso il lavoro di una quindicina di artisti di età e formazione diversa. Un percorso variegato testimoniato dalle diverse declinazioni della pittura narrativa e da altri linguaggi espressivi tipici dell’arte del secondo Novecento.
La prima sezione accoglie i lavori di Gloria Tranchida, realizzati con materiali di riciclo e impreziositi con colori metallici e i dipinti di  Antonella Pernarella sulle potenzialità espressive del colore. A seguire le opere di Stefano Sorrentino. In questi ultimi anni l’artista riflette sul valore della pittura stessa e tende a rifugiarsi in una ricerca estetica di pura poesia.
La seconda sezione si concentra verso una pittura reale in cui l’adesione alla realtà si stempera in un cromatismo dominato dall’emozione e dai sentimenti. Anna Maria Altieri rivive il passato con nostalgia e abbraccia il presente con un segno pulsante e una pennellata corposa: volti espressionisticamente deformati, occhi grandi e profondi, figure e sagome umane; Nuccia Amato Mocchi porta in mostra quattro dipinti della piena maturità: sono tra le pagine più vive del suo lungo percorso ricco di sottile  ironia. Di Vincenza Costantini, invece, una scelta di disegni e di incisioni che vanno idealmente a circoscrivere l’intero arco della sua attività.
La mostra prende poi in considerazione il vero dalla realtà. Egidio Scardamaglia, filma con grande naturalezza il reale senza mai cadere in una marcata piacevolezza. Così è anche per Paul De Haan che porta avanti, fedele a un singolare realismo di fotografica evidenza, una personale ricerca sul tema della natura morta. La mostra prosegue con altre declinazioni della pittura figurativa: Susy Senzacqua dipinge il cielo, con grandi passaggi di nuvole; Giovanna Gallo riassume con “Barche umanizzate” il suo mondo fiabesco.
La sezione successiva si apre con i luminosi acquerelli di Anna Maria Tessaro dipinti con una forte impostazione scenografica.
A seguire i paesaggi di Selly Avallone descritti con felice gusto naturalistico. Rosita Sfischio, invece, si sofferma sul tema della figura femminile catturata nella sua intimità e Maria Ceccarelli, in arte Mac, porta in mostra quattro nudi  neo-espressionisti.
A punteggiare il percorso espositivo le sculture di Fabio Santori, legni di riciclo  trasformati in opere d’arte e una scelta di lavori in marmo bianco di Beatrice Palazzetti, animate da un intenso lirismo. Infine le sculture di Riccardo Paolucci, in bronzo e in terracotta dipinta, ispirate con un rapporto costante alle nuove mitologie del quotidiano.

 

 

Carissimi,

Nella pagina dell’apostolato della preghiera (http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2013.html) ho messo le intenzioni per cui pregare per il mese di ottobre. Nella pagina “diario e foto” potete vedere le foto dell’incontro dell’otto settembre con Mons. Verucchi e un riassunto della sua omelia, inoltre ho inserito le foto del banco vendita fatto in occasione del weekend del volontariato del “settembre formiginese”. http://cvsmodena.altervista.org/pg_diario.html 

Un abbraccio, Romolo

 

 


www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

 

Giovedì 26 Settembre 2013

- Macibombo Tuttinsieme onlus - Sestri Ponente (GE) new
- Figlie della Madonna del Divino Amore (Sito non ufficiale)
-
Figlie di Maria Santissima dell'Orto - Gianelline - Comunità Cordeviola - Lavagna (GE)
-
RM - Osteria Nuova - Parrocchia Sant'Andrea Apostolo

Mercoledì 25 Settembre 2013
- Santuario Santa Maria della Grotta - Praia Mare (CS)
-
Suore Francescane dell'Addolorata - Casa Santo Spirito - Roma
-
MO - Mortizzuolo - Parrocchia San Leonardo di Limoges

- Argumentsitalia (a cura di Tommaso Cardinale

Martedì 24 Settembre 2013
- Suore di Santa Maria di Loreto n
- Benedettine - Monastero San Giuliano - Fermo
-
TA - Monteparano - Parrocchia Maria SS. Annunziata
-
Pastorale Giovanile Vocazionale - Frati Minori Cappuccini - Marche - iCapp 1.0 new

Lunedì 23 Settembre 2013
RM - Roma - Parrocchia SS. Angeli Custodi -
- MI - Cinisello Balsamo - Parrocchia Sacra Famiglia
-
TR - Fornole - Parrocchia San Pietro Apostolo
-
Museo dei Madonnari - Grazie di Curtatone (MN)

Venerdì 20 Settembre 2013
- Gruppo Genitori in cammino - Ferrara
-
Carmelitani Scalzi - Centro Scalzi - Venezia
-
MO - San Possidonio - Parrocchia San Possidonio
-
MN - Monzambano - Parrocchia San Michele Arcangelo
-
LE - Casarano - Parrocchia Sacro Cuore di Gesù
-
Nulla va perduto (a cura di Mons. Giovanni D'Ercole) n

Giovedì 19 Settembre 2013
- Associazione del Rosario Perpetuo - Firenze
-
Fratello Lupo - Gubbio (PG)
--
Figlie di Maria Santissima dell'Orto - Gianelline - Roma
-
FE - Bondeno - Parrocchia Natività di Maria
-
MO - Fossoli di Carpi - Parrocchia Natività della B.V. Maria-
- Papa Francesco Fans Club


Mercoledì 18 Settembre 2013
- Diocesi Imola (BO)
-
Suore della SS.ma Madre Addolorata - Missione Ifunde (Tanzania)
-
FE - Ferrara - Parrocchia Immacolata Concezione di Maria Vergine
-
CO - Capiago - Parrocchia Santi Vincenzo e Anastasio
-
BA - Corato - Parrocchia San Francesco d'Assisi

- Blog di Lorenzo Mussuto - Paderno Dugnano (MI)
-
Centro per la Pastorale Familiare - Roma

Martedì 17 Settembre 2013
- Fonte di Nazareth - Fraternità S. Famiglia di Nazareth - Palermo
-
Associazione Gruppo Betania Onlus - Milano
-
Comboniani - Casa natale di San Daniele Comboni - Limone del Garda (BS)
-
MO - Carpi - Parrocchia San Francesco d’Assisi
-
RM - Roma - Parrocchia San Giuliano Martire
--
Glossario ragionato di bioetica (a cura di CV Bellieni)

Lunedì 16 Settembre 2013
- MEVD - Movimento Europeo per la Difesa della Vita e della Dignità Umana
-
OFS - Ordine Francescano Secolare - Fraternità Madonna della Catena - Termini Imerese (PA)
-
PA - Campofelice di Roccella - Parrocchia Santa Rosalia
-
AR - Arezzo Loc. Le Poggiola - Parrocchia Santa Maria alle Poggiola

Venerdì 13 Settembre 2013
- Arciconfraternita della Guardia D’Onore al Sacro Cuore di Gesù
-
Suore Domenicane del Santissimo Sacramento - Casa Generalizia - Roma
-
RE - Rolo - Parrocchia San Zenone
-
RM - Roma - Parrocchia San Cirillo Alessandrino
-
PD - Villa di Teolo - Parrocchia Santa Maria Annunziata
-
Cammino di Fede (a cura di Riccardo D'Angelo)

 

Giovedì 12 Settembre 2013
- Azione Cattolica - Napoli
-
Figlie della Madonna del Divino Amore
-
OFS - Ordine Francescano Secolare - Fraternità San Francesco, San Maurelio e Santo Spirito - Ferrara
-
RM - La Giustiniana - Parrocchia Beata Vergine Maria Immacolata
-
TV - Preganziol - Parrocchia Sant'Urbano
VE - Marcon - Parrocchia San Giorgio Martire

Mercoledì 11 Settembre 2013
UNITALSI - Sicilia Occidentale
-
Scuola di Spiritualità Mistica - Venezia
-
Santuario Santa Maria dei Miracoli presso San Celso - Milano
-
CS - Praia a Mare - Parrocchia Santa Maria della Grotta
-
MO - Concordia sulla Secchia - Parrocchia Conversione di San Paolo
-
RM - Cesano - Parrocchia di San Giovanni Battista

Martedì 10 Settembre 2013

- FSE - Gruppo Roma 20
-
Santuario Nostra Signora di Lourdes - Messina
-
Suore Domenicane di Santa Caterina da Siena - Napoli
-
OFM Conventuali - Chiostro San Francesco - Benevento
-
CB - Termoli - Parrocchia San Timoteo
-
MO - Limidi di Soliera - Parrocchia di San Pietro in Vincoli

Lunedì 9 Settembre 2013
- Laici Domenicani - Provincia Romana di Santa Caterina da Siena
- UAC - Unione Apostolica del Clero - Palermo
-
RM - Cerveteri - Parrocchia Immacolata Concezione - Santuario di Ceri
-
TA - Taranto - Parrocchia Maria Ss.ma del Monte Carmelo
-
ME - Rodia, Santo Saba, Piano Torre e Calamona - Parrocchie S. Maria delle Grazie, S. Biagio e S. Saba, Maria SS. Addolorata

Domenica 8 Settembre 2013
Diocesi Vicenza Una vita per la missione (a cura di P. Antonio Guarino, missionario comboniano)

 



ll Cœtus Internationalis Summorum Pontificum (CISP) è lieto di annunciare che chiuderà l’Anno della Fede con una peregrinatio Ad Petri Sedem.

Dopo il fecondo successo spirituale del pellegrinaggio 2012, il popolo Summorum Pontificum torna a Roma per far risplendere la perenne giovinezza della liturgia tradizionale presso la tomba dell’Apostolo. Il CISP intende così partecipare all’armonia e all’edificazione della Chiesa universale, nella docilità all’azione dello Spirito Santo.

Il pellegrinaggio si terrà da giovedì 24 a domenica 27 ottobre 2013, e la sua organizzazione è stata avviata già da alcuni mesi, aderendo all’incoraggiamento a “seguir adelante” (andare avanti) calorosamente indirizzato al CISP dal Cardinale Canizares Lovera, Prefetto della Congregazione del Culto Divino, al termine del pontificale del 3 novembre. 




 

 


Leggi online


Attività 2013/2014

Sono disponibili e consultabili in questa pagina, cliccando sugli appositi bottoni seguenti, i programmi relativi a varie nostre attività di questo anno pastorale ed in particolare alcune in questo mese di ottobre:

- il programma delle attività dell'Oratorio Laicale 2013/2014 (giornate bibliche, catechesi liturghiche, oratorio per i ragazzi e molto altro)

clicca qui Oratorio Laicale 2013/2014 ...

Leggi online

 

 

 

 

Ezio Flammia segnala l’uscita di due volumi dal titolo “Fare costumi” di E. Antico e P. Romoli Venturi editi da Dino Audino editore – Roma. Nel secondo volume le autrici hanno pubblicato una sua intervista da pagina 80 a pagina 86.

Ezio Flammia, già docente di disegno e storia dell'arte (Licei Scientifici) ha esposto in più di 100 rassegne a carattere nazionale, ottenendo premi e recensioni

- Nel 1967 ha ottenuto il 1° Premio dal  Conseil Mondial de la Paix - Vienna.

- Nel 1996 gli è stato conferito in Montecitorio (Sala del Cenacolo), il Premio internazionale alla carriera La Plejade - 1996 per le Arti.

- Sue opere fanno parte delle collezioni: Museo Historico Nacional di Santiago del Cile, Museu do Cinema di Lisbona, Museo Naz. delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma, Museo d' arte moderna e dell'informazione di Senigallia (AN), Galleria d'arte moderna "S.Sciortino" - Monreale, Museo delle Generazioni "P.Bargellini" - Pieve di Cento(BO).

- Ha partecipato al movimento romano di "Nuova Figurazione".

- Nel 1968 ha coordinato le attività della "Casa della Cultura" (v. C. Antonina) riguardanti le arti visive; unitamente al critico Giorgio Di Genova ha promosso un seminario sulle avanguardie storiche con la partecipazione: E. Crispolti, M. De Micheli, G. Dorfles, E. Garroni.

- Ha realizzato le scenografie e i costumi di ventidue opere teatrali.

- Ha ideato e costruito grandi burattini a bastone in rete metallica per due spettacoli da lui diretti, considerati dalla critica novità nel campo del teatro di figura.

- Per la RAI, rete 2, ha realizzato elementi scenici per 5 spettacoli a puntate.

- Ha collaborato, con il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari di Roma, per seminari riguardanti il teatro della Commedia dell'Arte e della maschera. Per lo stesso Museo ha restaurato importanti opere (Giglio di Nola, Candeliere di Nulvi, Frontale di candeliere, N.7 grandi diorami).

- Ha eseguito interventi scenografici: Santarcangelo di Romagna (1970 / 71) Festival Internazionale del Teatro in Piazza; Ostia (1977 / 78) Installazione a Piazza Gasparri; Tivoli (1989) Festival Teatro Agorà; Roma (1990) Le radici dell'albero della libertà - mostra della Enciclopedia Treccani presso il Museo Naz. Arti e Trad. Popolari di Roma.

- Ha diretto laboratori per lo studio e la realizzazione di maschere, burattini, marionette, marottes ed elementi scenici, promossi dal Comune di Roma, Provincia e Regione Lazio, tra i quali: "Continente infanzia" - Palazzo dei Congressi di Roma - 1979; "Piatti da leggere, storie da mangiare" - Museo Naz. Arti e Tradizioni Popolari di Roma - 1992.

- E'   stato grafico satirico della pagina di Ostia del quotidiano "Paese Sera". 

- Ha progettato allestimento e grafica della rassegna "Agroekos" presso il Complesso Monumentale di S.Michele a Ripa - Roma.

- Tra le mostre "personali" allestite da Enti pubblici ed istituti di cultura si segnalano:

- Colonia presso l'Istituto italiano di cultura - Wuppertal presso lo Schauspielhaus - Santiago del Cile presso il Museo Histórico Nacional - Roma presso il Museo Naz. Arti e Tradizioni Popolari e presso il  Palazzo delle Esposizioni - Caserta presso la Reggia vanvitelliana - Zagabria presso l'Istituto italiano di cultura - Lisbona presso il Palazzo Fox -
- Cronache delle sue mostre sono state oggetto di servizi radiofonici e televisivi. 

- Ha pubblicato: "Maschere di stoffa, di ferro - mito, materia ragione" per Progetti Museali Editore - Roma (1996); unitamente a Grazia Della Valle, "Fascicoli di disegno" per alunni degli Istituti Magistrali - Accademia - Roma (1985). 

- Suoi scritti sono stati pubblicati in cataloghi di mostre e rassegne d arte.

- E tra gli artisti che Giorgio Di Genova ha esaminato nel libro: "Storia dell'arte del 900 - generazione degli anni trenta" - Bora editore BO; 

- Una monografia sulla sua pittura è stata scritta da Vincenzo Perna per A.Guida editore

 

 

La Parrocchia di S. Demetrio Martire in Salerno e la Fondazione Rachelina Ambrosini, organizzano un Cammino di Formazione al Mondo della Solidarietà, del Volontariato, del Servizio.

"Educare alla Pace partendo dal cuore", 
è il nuovo cammino missionario messo in campo dalla Fondazione Ambrosini in collaborazione con la Parrocchia di San Demetrio Martire e l'Arcidiocesi di Salerno.

PROGRAMMA

Venerdì 4 ottobre ore 19,30 – “Vocazione e/è Missione”
intervengono padre Alex Zanotelli missionario e Mons. Mario Salerno, parroco della Chiesa di San Demetrio M.

Venerdì 18 ottobre ore 19,30 – “Volontariato e cultura della legalità”, intervengono il Console dell’Honduras dr.ssa Lucia Memoli, la signora Peggy Borden, operatrice culturale dello Zimbabwe e Marilia Parente responsabile del Centro per la Legalità di Salerno.

Venerdì 8 novembre ore 19,00 – “Volontariato a servizio della Pace”,interviene Ernesto Olivero, fondatore del Sermig - Servizio missionario per i giovani e Arsenale della Pace. Al relatore è conferito dalla Fondazione Ambrosini il premio “Angelo della Pace – 2013”.

Venerdì 22 novembre ore 19,00 – “Il servizio missionario nel mondo con la semplicità dei piccoli: la Fondazione Rachelina Ambrosini”. Intervengono Tommaso Maria Ferri, presidente della Fondazione, padre Raffaele Di Muro, ofm, postulatore della Causa di Beatificazione della Venerabile Rachelina Ambrosini, Alessandra Sessa presidente del Rotaract Club Salerno.

Venerdì 6 dicembre ore 19 – “In Africa a difesa della salute e della Vita”. Intervengono Dante Carraro, direttore dei Medici con l’Africa Cuamm e don Luigi Mazzucato, missionario.

Sabato 7 dicembre ore 10. Proiezione del film documentario "Medici con l'Africa" di Carlo Mazzacurati e Luca di Bigazzi, alla presenza di alcuni protagonisti. Il film è stato presentato alla Biennale del Cinema di Venezia.

Sabato 22 marzo 2014 ore 10 – “12^ Giornata della Mondialità”, intervengono gli studenti delle Scuole italiane.

30 aprile – 4 maggio 2014, missione in Etiopia con I Medici con l’Africa Cuamm presso l’Ospedale San Luca di Wolisso.

E’ un percorso di orientamento al volontariato internazionale e all'esperienza missionaria che approfondisce tematiche legate al mondo della cooperazione internazionale, all'intercultura e alla educazione alla mondialità con conferenze e seminari. Si tratta di un'offerta formativa proposta dalla Fondazione Rachelina Ambrosini in collaborazione con la Parrocchia di San Demetrio Martire di Salerno, con incontri tematici sempre differenti. L’iniziativa è rivolta a quanti sono desiderosi di conoscere e partecipare all'esperienza delle missioni presso un campo scuola realizzato sul territorio italiano o in un Paese del Sud del Mondo. È una esperienza di fede, educativa, comunitaria.
Gli incontri avranno luogo presso il Cinema – Teatro San Demetrio alla via Dalmazia in Salerno dal 4 ottobre al 6 dicembre 2013, con esperienza missionaria in Etiopia nella primavera del 2014.

Fondazione Rachelina Ambrosini, Corso Luigi Cadorna, n.7
– 83030 Venticano (Avellino) - tel. 0825 965201 infoline:cell. 3394465559 www.fondazionerachelinambrosini.ite.mail:fondazioneambrosini@alice.it

 

 


26/9, Roma, Casa del cinema di Villa Borghese, ore 19,00, a 40 anni dalla morte di Anna Magnani, il sindaco di Roma I. Marino e l’Assessore alla Cultura Flavia Barca inaugureranno la mostra “I am Anna Magnani”, dedicata alla vita e ai film dell'attrice.
Foto, testimonianze e visione di un documentario “Donne nel Mito: Anna Magnani a Hollywood” girato durante la sua permanenza negli USA.

'L'amore e' una cosa meravigliosa'

Museo della Figurina di Modena dal 13 settembre al 2 marzo

 

 

L'esposizione di figurine, calendarietti, pubblicità ed altro su questa tematica si svolgerà durante il festival della Filosofia a Modena, Carpi e Sassuolo, con un ampio programma di appuntamenti con mostre, concerti, spettacoli e tanto altro.

Ombre e luci - Volti del cinema nei ritratti di Manlio Villoresi, Roma, Palazzo Braschi sino al 28 ottobre

Roma, Chiostro del Bramante, dal 12 ottobre 2013 al 2 febbraio 2014, "Cleopatra. Roma e l'incantesimo dell'Egitto."

Roma, Scuderie del Quirinale, dal 18 ottobre 2013 al 9 febbraio 2014, "Augusto"

Roma, Musei Capitolini, dal 31 maggio 2013 al 12 gennaio 2014, "Archimede. Arte e scienza dell'invenzione"

Roma, Vittoriano, dal 4 ottobre 2013 al 2 febbraio 2014 "Cezanne e gli Artisti italiani del XX secolo"

Roma, Museo del Corso, dal 30 ottobre 2013 al 16 febbraio 2014, "IL TESORO DI NAPOLI. I Capolavori del Museo di San Gennaro"






Carissimi Amici,

siamo lietissimi di comunicarvi che il giorno VENERDI' 4 OTTOBRE saremo ospiti dell'associazione

1 Caffè Onlus di LUCA ARGENTERO e quanto verrà raccolto ci sarà devoluto nella sua interezza.

La raccolta fondi è sia digitale sia fisica e avviene tramite 2 sistemi di donazione paralleli:
1) BeMoov (http://www.bemoov.it/iscrizione.php): un innovativo e sicuro sistema di pagamento tramite cellulare per cui, dopo un'unica registrazione iniziale gratuita, si ha la possibilità di effettuare la donazione alla propria associazione preferita inviando un semplice sms!(1 caffè = 1 euro; 1 colazione = 5 euro)

2) Il già noto sistema PayPal (1 caffè = 1,40 euro; 1 colazione = 5 euro a causa dei pIù elevati costi di gestione)

L'associazione 1 Caffè Onlus si basa sul concetto della massima diffusione poichè più l'idea di 1 Caffè si diffonde in maniera capillare più avranno la possibilità di aiutare i progetti promossi ogni giorno!
A tal proposito ti chiediamo di iscriverti alla loro newsletter (www.1caffe.org).

Grazie per la collaborazione e a presto!




Preghiamo per il nostro Seminario

A Maria, Madre della Chiesa,
al Santo Padre Filippo,
ed al Beato John Henry Newman
affidiamo il nuovo anno di seminario,
in particolare i cinque nuovi seminaristi
che oggi iniziano il loro cammino.

Fraternità San Filippo Neri
Sezione distaccata “Beato Jhon Henry Newman”
del Seminario Vescovile Maggiore
della Diocesi di Massa Carrara – Pontremoli
Viale dei Menhir 8, 54028 ...

Leggi online.

Festa con amici e benefattori

All'inizio del nuovo anno di Seminario invitiamo tutti gli amici e benefattori ad un momento di festa, occasione anche per conoscere i cinque nuovi seminaristi che nei prossimi giorni entreranno a far parte della nostra Fraternità.

Sabato 28 settembre 2013:Ore 18.00 - Adorazione Eucaristica e Santo Rosario
Ore 19.00 - Santa Messa - Ore 20.00 - ...


Leggi online

S. Messa Gebetsliga, 25 settembre 2013

Dopo la pausa estiva, su iniziativa della delegazione locale della Gebetsliga Kaiser Karl, riprende la celebrazione mensile della Santa Messa nella Forma extra-ordinaria del Rito Romano con la preghiera per la canonizzazione del Beato Carlo d'Austria.
L’appuntamento è per mercoledì 25 settembre 2013, alle ore 18.30, presso la Cappella San Domenico Savio
c/o Fraternità ...

Leggi online

Ignazio di Loyola e Filippo Neri

di Hugo Rahner S.J.

Sono stati canonizzati insieme il 12 marzo 1622 eppure quando vivevano erano tanto differenti — e felicemente differenti — che si è sempre di nuovo tentati di misurare, facendo appunto il confronto di questi due uomini di Dio, lo spazio grandiosamente vasto nel quale può realizzarsi l’unico comune ideale della santità cristiana ...

Leggi online

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

Proroga mostra Partono i Bastimenti - Cosenza – Palazzo Arnone, fino al 27 ottobre 2013


A seguito del grande successo di pubblico e per consentire agli studenti di poter visitare un’esposizione interessante e coinvolgente, la mostra Partono i Bastimenti, allestita a Palazzo Arnone in Cosenza, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e della Galleria Nazionale di Cosenza, prolungherà l’apertura fino a domenica 27 ottobre 2013.
La rassegna, progettata e promossa dalla Fondazione Roma – Mediterraneo e felicemente condivisa dalla Soprintendenza guidata da Fabio De Chirico, rappresenta, in linea con la valorizzazione del patrimonio etnoantropologico, una profonda riflessione storica sul fenomeno emigrazione che, tra il XIX e il XX secolo, ha significativamente segnato la nostra regione.
La mostra è a cura di Francesco Nicotra, direttore dei programmi speciali della National Italian American Foundation (NIAF).
L’esposizione, che si avvale di un allestimento di grande impatto visivo, ripercorre la coraggiosa epopea degli oltre venticinque milioni di italiani, tanti dei quali calabresi, che tra il 1861 e i primi anni ’60 del Novecento attraversarono l'oceano per strappare se stessi e i propri figli alle drammatiche condizioni di miseria del nostro Paese.

Una considerevole raccolta proveniente da archivi e collezioni private descrive i momenti del doloroso distacco, le traversate, gli approdi in terra straniera, i sacrifici e la speranza del riscatto: modelli in scala di navi storiche dell’emigrazione, come il Duilio, gemello del Giulio Cesare che portò in Argentina i familiari di papa Francesco, passaporti, biglietti e documenti di navigazione, libri, giornali, insegne ed etichette dei prodotti tipici italiani.
Ed ancora lettere, acquerelli e dipinti ad olio, poster, valigie, bauli, strumenti musicali. Presenti, inoltre, a ricordare la passione tutta italiana per il bel canto una collezione di copielle, piccoli spartiti di canzoni, in gran parte in dialetto napoletano e diversi spartiti originali di tango.
La mostra Partono i Bastimenti rimarrà aperta fino al 27 ottobre 2013 secondo il seguente orario: 10.00/18.00 tutti i giorni (escluso il lunedì). Per visite scolastiche e di gruppo è obbligatoria la prenotazione al numero 0984 795639.

Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria Fabio De Chirico
Organizzazione e coordinamento: Domenico Belcastro - Francarosa Negroni
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

STUDI D’ARMONIA

Ho grande voglia di rannicchiarmi Nella sua ombra
Centro Visita Cupone – Parco Nazionale della Sila
Camigliatello Silano (Cosenza) - 23-27 settembre 2013
Palazzo Arnone – Cosenza – 28 settembre 2013 – ore 11.00

Studi d’armonia,  cantiere didattico, si svolge presso il Centro Visita Cupone del Parco Nazionale della Sila dal 23 al 27 settembre 2013 ed è realizzato nell’ambito del progetto Art in Progress. Cantieri del contemporaneo, promosso dalla Provincia di Cosenza, la Soprintendenza BSAE della Calabria e il Comune di Marano Principato nel quadro del POR FESR Calabria 2007/13.
Curata dal maestro Alfredo Pirri, l’iniziativa consiste in un workshop al quale partecipano artisti selezionati che dovranno realizzare dei progetti in forma singola e collettiva.
Il seminario vuole offrire la possibilità di vivere un tempo di riflessione e sperimentazione collettiva, e al contempo singolare, in un luogo particolarmente suggestivo, quale il Parco Nazionale della Sila, in grado di suggerire spunti creativi utili alla realizzazione di opere inedite capaci di rappresentare il concetto di “Armonia”.

A conclusione del cantiere si terrà presso Palazzo Arnone in Cosenza, sabato 28 settembre 2013, alle ore 11.00, alla presenza degli artisti, una giornata di discussione e confronto che vedrà la partecipazione di Alfredo Pirri, del presidente dell’Ente Parco Nazionale della Sila, Sonia Ferrari e del soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, Fabio De Chirico. In occasione dell’evento gli artisti visiteranno la Galleria Nazionale di Cosenza.
 
Studi d’armonia è realizzato in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale della Sila e con il supporto dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Cosenza del Corpo Forestale dello Stato.
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ente Parco Nazionale della Sila - Presidente: Sonia Ferrari
Ufficio stampa: Ente Parco Nazionale della Sila Valeria Pellegrini - Tel.: 0984 537109  fax: 0984 537888  E-mail: ufficio.stampa@parcosila.it

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  - Tel.:  0984 795639 fax:  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

POLIMATERICO
Second edition
Cosenza – Palazzo Arnone - 23/26 settembre 2013

Applicazioni del metodo didattico di Josef Albers
GNC – Soprintendenza BSAE della Calabria – Palazzo Arnone - Cosenza

A cura di Giuseppe Capparelli, Esperia Piluso - Contatti: centrostudi@live.it  328/8325538     342/8404211

Dal 23 al 26 settembre si svolgerà a Cosenza, Palazzo Arnone sede della Galleria Nazionale di Cosenza e della Soprintendenza BSAE della Calabria, POLIMATERICO - Second edition - Applicazioni del metodo didattico di Josef Albers a cura di Giuseppe Capparelli ed Esperia Piluso del Centro Studi Storici e Umanisti della Città del Sole di Altomonte (Cosenza).
POLIMATERICO rientra fra i progetti di “Art in Progress – Cantieri del Contemporaneo”, evento biennale frutto della collaborazione fra la Soprintendenza BSAE della Calabria, la Provincia di Cosenza e il Comune di Marano Principato. Il rivoluzionario metodo didattico di Josef Albers si basa sull’esperienza e puntando l’attenzione sulla molteplicità dei materiali mira ad approfondire il rapporto tra manualità dello studente e capacità di  dare anima alla materia.
Il metodo elaborato dall’artista tedesco e impiegato al Bauhaus, a Yale ed al Black Mountain College conduce ad un profondo coinvolgimento emotivo in quanto sostiene che le potenzialità della materia vanno riscontrate all’esterno, nel mondo sensibile, e che la possibilità di apprendere non è esclusiva dei luoghi chiusi delle accademie, ma che l’attività creativa va cercata all’esterno utilizzando il proprio corpo come filtro che elevi verso una presa di coscienza della propria spiritualità.
La seconda annualità di POLIMATERICO prevede quattro giornate di laboratorio. Le tematiche, che i soggetti diversamente abili svilupperanno, consentiranno di fare emergere le singole abilità di ognuno, ponendo l’attenzione sulle capacità di produrre e di creare indipendentemente dal proprio status psicofisico.
Saranno erette cinque stele lignee ad evocare i cinque sensi. Carta, alluminio, pietre, riso, legno, tessuti, pvc, foglie, vetro, colla, riviste e oggetti della più varia natura saranno impiegati per l’esecuzione degli elaborati.
Durante i momenti laboratoriali saranno tenute delle lezioni di approfondimento sulla storia del costume e sui tessuti, sull’accessibilità alle arti visive contemporanee e sulle consistenze dei materiali naturali ed artificiali; proiezioni di video performance e di opere d’arte contemporanea. Verrà, inoltre,  utilizzata la postazione Cassio in dotazione alla Galleria Nazionale di Cosenza.
 ------------------------------------------------------------------------------------------------------
Sopr. nza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Soprintendente: Fabio De Chirico - Coordinamento organizzativo: Nella Mari
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  - Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

San Marco Argentano (Cosenza), 24 settembre 2013

Nella straordinaria cornice della sala consiliare di palazzo Santa Chiara di San Marco Argentano (Cosenza) è stata celebrata la Giornata Intern.le della Pace.
All’iniziativa, moderata dallo scrivente, hanno partecipato:
Antonietta Converso, dirigente scolastico; Antonella Nudi, Pres. dell’ass.ne “Dalla terra al sapere” e la poetessa Anna Lauria.
Hanno dato, altresì, significativi contributi Paolo Chiaselotti e Angiolino D’Ambrosio con due interventi di spessore e alcuni ragazzi che hanno spiegato le “opere” realizzate per l’occasione. Adriano Ritacco, presidente nazionale della Fed.ne It. dei Club e Centri Unesco e Virginia Mariotti, vicepresidente provinciale del CIF, assenti per impegni, hanno inviato emozionanti messaggi.
Di grande suggestione la lettura, da parte di Maria Bomparola, Francesco Caruso e Pina Algieri, di alcune poesie dedicate alla Pace di autori famosi.
La poetessa Anna Lauria dopo un intervento sulla pace e il contributo che può dare  la poesia in tal senso, ha declamato alcune sue liriche. Infine ha espresso soddisfazione per la riuscita della manifestazione e per la presenza dei tanti giovani che hanno onorato la giornata con serietà e partecipazione.

 

 

SILVIO RUBENS VIVONE






Cosenza ha aderito all'iniziativa "In città senza la mia auto", in programma domenica 22 settembre, promossa dal Min. dell’Ambiente, insieme all’ANCI, in programma in molte città italiane ed europee nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.
Obiettivo della manifestazione è stato quello di avviare un’attenta riflessione sui problemi legati al traffico per trovare forme di mobilità sostenibile. Le città partecipanti alla giornata hanno identificato vaste aree che sono state chiuse al traffico privato, organizzando servizi integrativi e sostitutivi di mobilità.

Segreteria Assessore Rosaria Succurro - Assessorato alla Comunicazione, Turismo e marketing territoriale, Teatro, Eventi e Spettacoli - Piazza dei Bruzi - 87100 Cosenza - Tel./Fax 0984.813213 -  www.comune.cosenza.it

 

 




 

IN LIBRERIA IL NUOVO ROMANZO DI ANNA ROSA MACRI

Esce per Rubbettino Da che parte sta il mare

Un pezzo di storia del Sud visto con gli occhi di una bambina. La storia di una famiglia atipica, siamo a Reggio Calabria alla metà degli anni cinquanta, intellettuale e fuori dalle regole, alla ricerca di una impossibile normalità. L'appassionante vicenda di una ragazzina che apre gli occhi sul mondo e, in un anno davvero speciale, ce n'è sempre uno nella vita di tutti, lo com-prende tutto, grande, misterioso e profondo come il mare.

I padri e i figli. Un padre, speciale e atipico, che ha fatto della espressione libera delle idee il suo vangelo, e una figlia, sua stupita e diligente allieva. La vita breve, libera e infelice di lui e il peso della sua eredità, che lei sente precocemente sulle sue fragili spalle. E intorno il Sud del dopoguerra, delle vecchie povertà e delle nuove ricchezze, nel racconto delicato e crudele di una bambina che apre gli occhi sul mondo, grande, misterioso e profondo come il mare.  

C'è un anno, nella vita di tutti, in cui succede tutto quello che in tutta la vita succederà. Nella storia di Anna, succede quando ha solo otto anni. Impara come si nasce e come si muore, come si vive in un capanno sulla spiaggia e come si sogna un'altra vita, il valore della scrittura e quello della testimonianza. Un pezzo di storia del Sud ai confini del boom economico visto con gli occhi crudeli e teneri di una bambina.

Anna Rosa Macrì, da un numero di anni infinito che coincide coincide con la sua brevissima vita, racconta, per passione e per mestiere le vite degli altri e anche la sua. E’ una giornalista della Rai e ha frequentato per anni nel suo salotto migliore, le trasmissioni di Enzo Biagi. Con articoli ed elzeviri, ha scritto su molti giornali, ma l’ultimo, Il Quotidiano, è sempre come il primo amore. Tra le sue pubblicazioni A Berlino un bouganville, I ragazzi di Locri, L’ultima lezione di Enzo Biagi, Il mercante di storie e altre storie, Alì voleva volare.

Comunicato stampa

L'ITALIA E L'ANALFABETISMO SCIENTIFICO

Dal 18 settembre in libreria “Contro la modernità - le radici della cultura antiscientifica in Italia” di Elio Cadelo e Luciano Pellicani 

Perché l'Italia non cresce più? Perché il nostro paese è caratterizzato da una forte decrescita economica mentre i Paesi in via di sviluppo e quelli industrializzati continuano a crescere?
Perché stiamo perdendo primati economici, culturali, scientifici, tecnologici, che da decenni hanno caratterizzato l'Italia e ne hanno fatto la 7a potenza industrializzata del mondo? Perché l'Italia, che è stata la culla della scienza moderna è oggi il paese che più di ogni altro si oppone ai progressi della scienza e della tecnologia? Perché stiamo perdendo il futuro?

 Sono queste alcune delle domande alle quale cercano di rispondere Elio Cadelo e Luciano Pellicani nel saggio “Contro la modernità – Le radici della cultura antiscientifica in Italia” in libreria in questi giorni per i tipi di Rubbettino...

Elio Cadelo, giornalista, divulgatore scientifico, inviato speciale del Giornale Radio Rai per la Scienza e l’Ambiente, ha lavorato al “Corriere della Sera”, a “Il Mattino” e ha collaborato con “Panorama” ed “Epoca”. Premio Enea 1999 per la divulgazione scientifica è autore di numerose pubblicazioni. 
Luciano Pellicani già direttore di “Mondoperaio” è tra i sociologi italiani più conosciuti a livello internazionale e autore di numerosi saggi tradotti nelle principali lingue europee.

 

 

 

 

LA VOCE CATTOLICA
www.lavoce.an.it - www.telemaria.it - www.operadellavita.it

Giornale Informatico Gratuito di Ispirazione Cattolica - n°30/2013 - n°31/2013
 A cura del Prof. Giorgio Nicolini - Tel./Fax 071.83552 - Cell. 339.6424332
Posta Elettronica: redazione@lavocecattolica.it

Ancona, domenica 1° settembre 2013

GLI ANGELI MESSAGGERI DI DIO
Settembre è il mese dedicato agli Angeli - Chi sono gli Angeli?

Etimologicamente "angelo" deriva dal greco  "angelos" che significa "messaggero". E' perciò un nome che indica l'ufficio e non la natura, come dice Sant'Agostino. Il loro primo compito è quello di essere messaggeri di Dio, di tenere cioè i rapporti tra l'invisibile e il visibile, tra il mistero di Dio infinito e la nostra realtà fisica.
Sono creature spirituali. Sono  quindi simili allo spirito dell'uomo. Come l'uomo, hanno intelligenza e volontà, ma liberi dalle limitazioni imposte dalla materia. Sono una concentrazione assoluta di intelligenza, di volontà, di energia spirituale. Come l'uomo, ogni angelo ha una sua personalità distinta. Non esiste un angelo uguale ad un altro. Ognuno è un universo a sé.
Essendo "puri spiriti", non posseggono un corpo, quantunque alcuni padri  e scrittori ecclesiastici abbiano attribuito loro una certa corporeità. San Gregorio di Nazianzo, che studiò a lungo la questione, sostiene che "se viene paragonato all'uomo, l'angelo è spirituale; se invece lo si paragona a Dio, è corporale. Comunque sia, quando gli angeli si manifestano agli uomini, assumono sembianze umane bellissime e luminosissime, quelle che dovrebbe avere il corpo umano dopo la Resurrezione.  Ma  queste sembianze potrebbero essere solo un simbolo per farci conoscere la loro perfezione.

Ma quanti sono gli angeli? La Bibbia parla di "miliardi"...  G

Cfr. http://www.angelibuoni.it/angeli/chi%20sono%20gli%20angeli.html

******

ATTO DI CONSACRAZIONE ALL'ANGELO CUSTODE

O mio angelo custode, il Padre buono ti ha scelto sin dall'eternità come compagno, custode, protettore della mia persona. Tu dal mio concepimento ti prendi cura di me e, pur non cessando di contemplare il volto di Dio, mi segui, mi custodisci, mi proteggi.
Oggi io, (nome), davanti a Dio Uno e Trino, al cospetto della Vergine Maria Madre di Gesù e Madre mia e di tutti gli angeli e i santi, volontariamente mi consacro a te, impegnandomi ad ascoltarti ed ubbidirti.
Con il tuo aiuto, prometto di essere sempre fedele al Padre del cielo, a Gesù Figlio di Dio e mio Salvatore e Signore, allo Spirito Santo mio consolatore e mio santificatore.
Prometto inoltre di essere devoto di Maria mia Madre e Regina e mio modello di vita. Prometto anche di essere tuo amico, ascoltando docilmente le tue ispirazioni, perché la tua difesa dai pericoli interiori ed esterni sia più efficace e prevenga il mio male spirituale ed anche materiale.
Tu sostienimi nell'impegno del bene in ogni sua forma e occasione e aiutami a rigettare ogni genere di male.
Sostenuto dalla tua fraterna azione, che io possa evitare l'inferno e raggiungere la gloria che a te già è stata concessa. Amen. ...

 

 

 

Festival Verdi 2013 - FALSTAFF al Teatro G. Verdi di Busseto - 12-10-2013

 

 


Falstaff - Teatro G. Verdi di Busseto

musica di Giuseppe Verdi - Commedia lirica in tre atti, libretto di Arrigo Boito

sabato 12 ottobre 2013 ore 17.00 - giovedì 17 ottobre 2013 ore 20.30 - sabato 19 ottobre 2013 ore 20.30 - giovedì 24 ottobre 2013 ore 20.30 - sabato 26 ottobre 2013 ore 20.30

Personaggi

Interpreti

Sir John Falstaff

Renato Bruson
Piero Terranova (19, 24, 26)

Ford, marito di Alice

Vincenzo Taormina

Fenton

Leonardo Cortellazzi

Dott. Cajus

Jihan Shin

Bardolfo

Marco Voleri

Pistola

Evgeniy Stanimirov

Mrs. Alice Ford

Alice Quintavalla

Nannetta, figlia d'Alice e Ford

Linda Jung

Mrs. Quickly

Kleopatra Papatheologu

Mrs. Meg Page

Valeria Tornatore

Maestro concertatore e direttore SEBASTIANO ROLLI
Regia RENATO BRUSON e MARINA BIANCHI

Costumi MASSIMO CARLOTTO - Luci ANDREA BORELLI - Maestro del coro MARTINO FAGGIANI
FILARMONICA DEL TEATRO REGIO DI PARMA - CORO DEL TEATRO REGIO DI PARMA

Allestimento storico del Teatro Verdi di Busseto realizzato dal Teatro alla Scala di Milano
Progetto artistico in collaborazione con Accademia del Teatro alla Scala di Milano

Proposta pacchetto turistico due giorni ed una notte:

Primo giorno: Sistemazione in hotel 3*** - Cena tipica prima o dopo lo spettacolo - Biglietto per l'opera - Pernottamento
Secondo giorno: Prima colazione a buffet -Visite guidate alla Casa Natale di Roncole Verdi, al Teatro Verdi e al Museo Verdiano di Casa Barezzi a Busseto - Fine dei servizi

Prezzo per persona in camera doppia euro 189,00

La quota comprende: un pernottamento in hotel 3 stelle con trattamento di pernottamento e prima colazione, biglietto di palco all'opera Falstaff, cena tipica, biglietto d'ingresso per visite guidate alla Casa Natale, al Teatro Verdi e al Museo di Casa Barezzi
La quota non comprende: trasferimenti e tutto quanto non compare alla voce "la quota comprende"

Informazioni e prenotazioni:VA PENSIERO Agenzia Viaggi - Via Leoncavallo, 26 - 43011 Busseto (Parma) - tel. +39.0524.92272 - rtl. +39.366.8754841

IL MAIALE IN TAVOLA ... dalla testa alla coda ... weekend enogastronomici nelle terre di Verdi
26-10-2013

Busseto incorona il Re della Tavola
Sabato 26 e domenica 27 ottobre e ancora - sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre
celebriamo "Il Maiale in Tavola.dalla testa.alla coda":

La Bassa parmense e Busseto sono il crocevia di storie, tradizioni e sapori che hanno ispirato personalità di spicco della nostra cultura. Sarà per merito dell'atmosfera rarefatta della nebbia autunnale, del freddo pungente invernale che costringe a raccogliersi attorno a un tavolo per mangiare, bere e scaldarsi, ma personaggi come Giovannino Guareschi e Giuseppe Verdi hanno trovato qui il terreno fertile da in cui seminare il proprio genio e farlo maturare. Con il contributo godereccio e decisivo di un altro grande protagonista di queste terre: il maiale, "Re della Tavola" da cui derivano salumi prelibati e cibi straordinari.
Un protagonista che Busseto (PR) celebrerà nel corso di due weekend a tutto gusto.

"Il Maiale in Tavola . dalla testa . alla coda"

perché del maiale non si butta niente, è il nome del doppio appuntamento suddiviso tra autunno e inverno nella sua terza edizione. Sabato 26 e domenica 27 ottobre 2013 si concluderà un mese interamente dedicato a celebrare la figura e l'opera di Giuseppe Verdi nell'anno dei festeggiamenti per le Celebrazioni dei 200 anni della nascita del Maestro, nel corso del quale  il Circolo Culturale "Alberto Pasini" ha deciso di festeggiare l'incantesimo "supremo" delle terre che vanno dal Po agli Appennini. Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 2013 si inizierà a respirare l'atmosfera natalizia, a partire da alcuni piatti tipici della tradizione emiliana. In entrambe le date andrà "in scena" nel cuore di Busseto una grande fiera agroalimentare e della migliore norcineria, con stand enogastronomici che vedranno protagonisti prodotti tipici e di nicchia, di diverse regioni italiane e straniere. La fiera sarà aperta, dal sabato pomeriggio alla domenica sera nel centro storico di Busseto.

E per celebrare in grande stile i prodotti di "Sua maestà" il maiale, ecco che il 27 ottobre alle ore 15,00 tutti potranno gustare gratuitamente il "monsignore", un maxi cotechino di un quintale e a seguire alle ore 17,00 la "torta torronata del Maestro" di 15 metri . Si potrà anche assistere alla pigiatura del vino e all'esposizione dell'attrezzatura vitivinicola del secolo scorso e assaggiare il "sugo", un dolce tipico di uva, farina e zucchero.
L'1 dicembre sempre alle ore 15,00 ecco che ad essere protagonista sarà il "tastùs", uno speciale insaccato gigante. "Dalla testa alla coda", quindi, per una grande rassegna agroalimentare, accompagnata da tutta una serie di iniziative collaterali, fra musica, sapori ed anche attrazioni per i più piccoli. Non mancherà nemmeno l'aspetto competitivo della manifestazione, con la terza edizione della gara del "cudghèn pù bon" (il cotechino più buono) delle terre verdiane. A sceglierlo sarà una qualificata giuria di giornalisti ed esperti del settore enogastronomico.
Per entrambi i weekend sarà montata una tensostuttura e sarà possibile cenare e pranzare con i piatti tipici della cucina parmense.
La fiera "Il Maiale in tavola.dalla testa.alla coda" è organizzata dal Circolo Culturale "Alberto Pasini" col patrocinio del Comune di Busseto ed il sostegno di diverse associazioni di volontariato locali.

 

 


www.siticattolici.it

GLI ULTIMI ARRIVI

Venerdì 6 Settembre 2013
- Diocesi Ischia - 2 - Sito non ufficiale della Diocesi di Ischia a cura di Riccardo Scotti.
- VA - Motte di Luino - Parrocchia Santa Maria Immacolata
-
Luigi Rocchi (1932-1979)
-
Migrantesonline - Periodico telematico di informazione sulla mobilità umana

Giovedì 5 Settembre 2013
-Benedettine - Monastero Santa Maria delle rose - Sant'Angelo in Pontano (MC)
-
IM - Imperia - Parrocchia San Giuseppe - Gruppo Ministranti C.o.M.
- (Chierichetti occhio alla Messa)
- Marco Santamaria (1987-2010) Il sito descrive vita, passioni e fede di un giovane che ha testimoniato, nella sua breve esistenza, forza e generosità straordinarie nel quotidiano.
- Super Martyrio (Blog di Carlos Colorado)

Mercoledì 4 Settembre 2013
-
Veritate festival new
- RC - Ardore Marina - Parrocchia Santa Maria del Pozzo
-
Catechesi con la Bibbia (a cura di Don Amerigo Carugno) - Il sito presenta il metodo di evangelizzazione e catechesi 'Sulle orme d'Israele'.
- Uff. Catechistico - Diocesi Cagliari

Martedì 3 Settembre 2013
-
PD - Padova - Parrocchia San Giuseppe - Diocesi: PADOVA
- PD - Codiverno di Vigonza - Parrocchia SS. Trinità
-
The Opera (a cura di Stefano Armellin)
-
Vita di una Mamma Cattolica (Blog di Cristina Zenoni)
In questo blog racconto la vita di una mamma cattolica tra fede e vita quotidiana.

Lunedì 2 Settembre 2013
-
GRIS - San Benedetto del Tronto (AP) - Sito del G.R.I.S. della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto specializzato sul mondo dell'occultismo
- SA - Laureana Cilento - Parrocchia Santa Maria del Paradiso - Sito della Parrocchia
- TV - Visnadello - Parrocchia SS. Filippo e Giacomo

Venerdì 30 Agosto 2013
-
Papaboys 3.0 - Il portale dell'Ass.ne Papaboys, punto di riferimento per i giovani cattolici, e non solo.
- Congregazione delle Salesiane Oblate del Sacro Cuore -
FC - Sarsina - Cattedrale-Basilica San Vicinio - Diocesi: Cesena-Sarsina

Martedì 13 Agosto 2013
-
Fraternità Universale - Associazione Ecclesiale Animatori Sociali
-
Opera Don Calabria - Centro Studi - Verona
-
MO - Mirandola - Parrocchia Santa Maria Maggiore
-
RM - Santa Severa - Parrocchia Sant’Angela Merici

Lunedì 12 Agosto 2013
- Azimut web - Rivista dei Capi del Lazio
-
MO - Carpi - Parrocchia San Giuseppe Artigiano
-
RM - Casalotti - Parrocchia Sante Rufina e Seconda - Chiesa Santa Gemma Galgani
-
LO - Montanaso Lombardo e Arcagna - Unità Pastorale Parrocchie San Giorgio e Assunzione B.V.Maria

Venerdì 9 Agosto 2013
- AGESCI - Gruppo Carpi 4 - Quartirolo (MO)
-
RM - Fiumicino - Parrocchia San Benedetto Abate - Diocesi: PORTO-SANTA RUFINA
- SO - Berbenno di Valtellina - Parrocchia Beata Vergine Assunta-Oratorio San Giovanni Bosco - Diocesi: COMO -
- Amo Gesù (a cura di Salvatore Cannata) -

Giovedì 8 Agosto 2013
-
Cappella Musicale della Cattedrale Metropolitana di San Lorenzo - Genova
La musica sacra ha un compito ministeriale nel servizio divino.
- Monache Agostiniane - Monastero Santi Quattro Coronati - Roma
- CH - Francavilla al Mare - Parrocchia Santa Maria Maggiore - Oratorio San Franco - Diocesi: CHIETI-VASTO
- RM - Aranova - Parrocchia Nostra Signora di Fatima - Diocesi: PORTO-SANTA RUFINA

Martedì 6 Agosto 2013
- Confraternita Maria Santissima Addolorata - Enna
-
OFM Cappuccini - Abruzzo
-
RM - Isola Farnese - Parrocchia San Pancrazio - Diocesi: PORTO-SANTA RUFINA -
- BG - Chignolo d'Isola - Parrocchia San Pietro Apostolo
- Il Viaggio - I colori del Sacro - Padova, 18/01/2014-02/06/2014
Illustratori da tutto il mondo espongono in una mostra opere legate a tematiche sacre, con un taglio interreligioso e interculturale. Il Museo organizza visite guidate con illustratori professionisti, laboratori didattici per le scuole e per i gruppi parrocchiali (in collaborazione con l'ufficio catechistico diocesano), letture animate, installazioni, spettacoli teatrali e incontri di approfondimento.

Lunedì 5 Agosto 2013
-
Figli del Divin Volere - Fraternità Figli del Divin Volere - Missione del sito è la divulgazione della dottrina e della spiritualità dei volumi scritti dalla Serva di Dio Luisa Piccarreta. Con notizie e servizi tempestivi.
-Caritas Pozzuoli (NA) new cei 1057 - Attività ed iniziative diocesane e parrocchiali nei comuni di Pozzuoli, Quarto, Bacoli, Monte di Procida e dei quartieri occidentali di Napoli: Pianura, Soccavo, Fuorigrotta e Bagnoli.-
- Clarisse - Monastero Sant'Agnese - Firenze - Assisi a Firenze su comando di San Francesco.
- RM - Isola Sacra - Parrocchia Santa Paola Frassinetti
Un sito ricco di notizie e informazioni riguardo la parrocchia di S. Paola Frassinetti Fiumicino affidata ai FSMI - Figli Santa Maria Immacolata.

 

 

Progedit - Progetti editoriali // www.progedit.com // www.facebook.com/ProgeditEditore

Antonio Caiulo - L'AMORE TRA DUE LUNE
Sabato 28 settembre alle ore 18 Antonio Caiulo presenta il suo romanzo "L'amore tra due lune" (Progedit) presso il chiostro dei Minori Osservanti di Fasano (Br). Dialoga con l'autore l'avv. Italia Ditano.

L'evento è organizzato nell'ambito della IX edizione della Festa dei lettori dal Presidio del libro di Fasano ed è patrocinato da Regione dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Brindisi e dal Comune di Fasano, unitamente all'Associazione L.A.F. (Libera Associazione Gorense di Gasano-Cisternino), e al MIUR (Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia).
Il libro narra di una storia d’amore tenera e forte, dura e inquieta di un amore che è insieme gelosa chiusura golosamente autosufficiente e inevitabile necessità di condivisione umanamente più ampia.

******

Cari amici, segnaliamo le novità e le ristampe di settembre 2013 di Progedit. Vi ricordiamo che eventuali richieste di acquisto o di copie in conto deposito vanno inoltrate all'indirizzo commerciale@progedit.com. Tutto il catalogo è consultabile al sito www.progedit.com.
 

NOVITÀ SAGGISTICA


Ettore Catalano, Strategie di scrittura nella letteratura italiana

Il libro

Un percorso critico che si snoda lungo un arco di secoli imponente, quello che va dal XIII secolo all’alba del XXI, dal fiorentino Dante Alighieri al sanseverese Andrea Pazienza (in omaggio alla personale visione della letteratura, disposta ad accostare personaggi apparentemente così diversi e lontani).
Il pericoloso sentiero che Catalano percorre evidenzia le infinite metamorfosi della scrittura letteraria italiana, a partire dalla sua fondazione dantesca. In una selezione di tentanti suggestioni “avventurose”, la scrittura si misura con l’indicibile e il non rappresentabile e vince una sfida titanica imponendo la complessità di una parola che dice e reinventa il reale, sublimando in destino poetico la sconfitta passione della vita e creando, quasi dal nulla, le basi della lingua e della letteratura italiana.
Si susseguono nel testo le letture dantesche...

Ettore Catalano - PER ALTRE TERRE
Miscelando testo classico, interpretazioni critiche e sintesi artistiche, l'autore rilegge l'"Odissea" sulla scorta dei poeti greci del Novecento e di altri "testimoni" privilegiati reintitolandone "liricamente" i libri.

L'autore
Ettore Catalano, dopo aver insegnato per molti anni nell’Università di Bari Aldo Moro, oggi è ordinario di Letteratura Italiana nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università del Salento. In numerosi articoli, saggi e libri si è occupato della letteratura italiana dell'Ottocento (Foscolo, Carducci) e del Novecento (Pavese, Vittorini, Flaiano), non trascurando i contemporanei e la letteratura regionale (i saggi dedicati alla storia del comico e del tragico nel teatro pugliese tra Otto e Novecento, gli studi su Raffaele Nigro e il volume a sua cura dedicato alla “Letteratura del Novecento in Puglia”). Molti suoi contributi sono dedicati all’analisi delle problematiche legate alla messinscena teatrale e alla drammaturgia otto-novecentesca (da Verga a De Roberto, da Rosso di San Secondo a Pirandello). Svolge anche una intensa attività di drammaturgo e di regista teatrale, dirige collane di saggistica letteraria e presiede da anni il Comitato di Brindisi della Dante Alighieri.
Tra le ultime opere curate dall'autore, ricordiamo, per i nostri tipi, “La metafora e l'iperbole. Studi su Vittorini” (2007), la cura di “Letteratura del Novecento in Puglia. 1970-2008” (2010, II ed.) e di “Narrativa del Novecento in Puglia. 1970-2008” (2009), “Le caverne dell'istinto” (2011) e “Per altre terre. Il viaggio di Ulisse” (2012), “El otro, el mismo. Proiezioni autobiografiche nella letteratura italiana” (2012).


Marcel Danesi, La comunicazione al tempo di Internet

Il libro
Viviamo tempi in cui la comunicazione e l’accesso a ogni tipo d’informazione vengono sempre di più mediati dallo schermo di un computer. La cognizione umana sta, quindi, evolvendo non solo per forza di leggi biologiche, ma anche e soprattutto di leggi cibernetiche. L’avvento di Internet ha destato reazioni d’allarme da parte di molti settori intellettuali e sociali contemporanei. Si vive in un mondo vero o simulato? Che conseguenza psichica potrebbe avere l’inabilità di distinguere tra i due? Che effetto avranno le nuove forme della comunicazione che nascono quotidianamente online ...

L'autore
Marcel Danesi ordinario di semiotica e linguistica antropologica presso l’University of Toronto ed è professore a contratto permanente presso l’Università della Svizzera Italiana di Lugano.
Dirige il Programma di Semiotica e Scienze della Comunicazione presso il Victoria College – University of Toronto, oltre che diversi centri internazionali di ricerca, tra cui uno che riguarda l’applicazione delle scienze cognitive allo studio della matematica presso il Fields Institute for Research in Mathematical Sciences.
È autore di numerosi lavori sia in lingua inglese che in lingua italiana, tra cui “La metafora nel pensiero e nel linguaggio” (2003), “Eternamente giovani. Il mito dell’adolescenza nella cultura moderna” (2006) e “Brands. Il mondo delle marche” (2009). Attualmente è il direttore della rivista “Semiotica”, organo ufficiale dell’International Association for Semiotic Studies.


Sergio Bisciglia, L’immagine della città nel cinema. Descrivere, comprendere e promuovere il territorio attraverso i film

Il libro
Per lungo tempo il cinema ha cercato la città come scenario o come oggetto di rappresentazione. Oggi sono invece le città e i territori a cercare il cinema e le immagini che questo crea come fattori di identità culturale e di marketing. Ne discende l’importanza sempre maggiore che a queste immagini viene attribuita nell’influenzare alcune scelte di vita quotidiana: quelle che facciamo in quanto consumatori, ma soprattutto le nostre scelte residenziali e quelle associate alle nostre esperienze di viaggiatori e di turisti.
Il libro propone un’analisi dei percorsi di formazione dell’immagine della città cinematografica, che si intreccia.-..

L'autore
Sergio Bisciglia è ricercatore e docente di Sociologia urbana presso il Politecnico di Bari, con incarichi di insegnamento anche presso l’Università degli studi della stessa città. La sua attività di ricerca è rivolta prevalentemente allo studio degli aspetti culturali della vita urbana e in particolare delle forme di rappresentazione di città e territori. In questi ultimi anni ha svolto ricerche applicate nell’ambito di processi di pianificazione e ha pubblicato articoli sulla città pubblica, sull’integrazione sociale, sulla partecipazione e sulle politiche socio-territoriali. Per i tipi della Progedit ha pubblicato nel 2000 “Bella e Possibile. Immaginare, progettare e vivere la città contemporanea”.

Angelo Panarese, Il Mezzogiorno nel Settecento tra riforme e rivoluzione

Il libro
Un filo rosso lega la storia del Mezzogiorno nel Settecento alla Rivoluzione napoletana del 1799 e alla storia d’Italia. Le “Repubbliche giacobine” (1796-99) rappresentano un primo esempio di quella che sarebbe stata la condizione dell’Italia dalla fine del Settecento alla morte di Napoleone. Muovendo da una ricostruzione storica, economica, sociale e politica del Mezzogiorno nel Settecento, che ha nella teorizzazione dei Riformatori il punto più alto di elaborazione teorica, Panarese affronta una serie di temi dibattuti nella storiografia novecentesca: il dramma della Rivoluzione Napoletana e, in maniera particolare, la crisi dell’Antico regime, ...

L'autore
Angelo Panarese, laureato in Lettere e Scienze Politiche, dottore di ricerca, collabora con l’Istituto di Filosofia politica dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro ed è docente di scuola media superiore. Sindaco della città di Alberobello dal 1994 al 2001, è autore dei seguenti volumi: “La Devianza minorile: il caso Puglia 1976-86. Economia, Sociologia, Diritto” (Bari 1988); “Felicità e cittadinanza nella teoria politica di Aristotele” (Manduria 1993); “Dal riscatto feudale al riconoscimento di Alberobello come patrimonio dell’umanità” (Alberobello 2000); “Filosofia e Stato” (Lecce 2005); “Storia del Regno di Napoli. Un confronto con Benedetto Croce” (Lecce 2012). Per i nostri tipi, ha pubblicato: “I tre Poteri” (Bari 2008); “Donne, giacobini e sanfedisti nella Rivoluzione napoletana del 1799” (Bari 2011).

NOVITÀ BAMBINI E RAGAZZI


Massimiliano Micheli e Lenina Giunta, Capitan Calamaio e il Libro Magico

Il libro
Capitan Calamaio è un pirata con la passione per i libri e l'arte in tutte le sue forme. A bordo della Pergamena solca i Mari della Conoscenza, accompagnato dalla sua fedele ciurma: il nostromo è il raffinato musicista Inchiostro; i timonieri, geniali inventori e amanti della scultura, sono i gemelli Biro e Stilo; in cambusa comanda la bella danzatrice Penna e sul pennone più alto, di vedetta, troviamo il piccolo Pennino che sogna di fare l’attore.
La simpatica ciurma e il suo capitano hanno giurato di rinunciare alle armi e alla violenza e combattono con le parole per dimostrare che la penna è più forte della spada...

L'autore
Massimiliano Micheli inizia il suo percorso artistico come cantante e autore nel gruppo rock degli Ektakroma.
Si trasferisce a Roma per studiare teatro e nel 2005 è tra i fondatori della Diverbia et Cantica, associazione culturale che produce spettacoli e laboratori artistici. Interpreta vari ruoli in commedie, musical e cortometraggi. Dal 2008 si specializza nel teatro per ragazzi. Scrive canzoni ed è autore e regista di opere teatrali. Collabora con diverse associazioni come attore ed educatore.

Lenina Giunta, prima di scrivere ed illustrare le storie di Capitan Calamaio, ha disegnato le illustrazioni de “L’Ami du Peuple” per il musical “Lady Oscar” e il logo dell’Associazione Culturale Diverbia et Cantica, oltreché le locandine per i concerti degli Ektakroma e dei Sismi Anomali. Nel 2000 ha collaborato con la rivista di fumetti “Kerosene”. È laureata in Scienze dell’Educazione. Dopo la laurea ha seguito il corso di perfezionamento in Teoria e Analisi Qualitativa nella Ricerca Sociale del professor Franco Ferrarotti e dal 1997 lavora nel campo della ricerca statistica.


Marianna Pacucci e Clara De Cristo, Nonni da favola

Il libro
Per fortuna esistono ancora i nonni in questo mondo complicato, dove i piccoli e gli anziani hanno il bisogno di rinnovare le radici comuni e di essere protagonisti di un rinnovato incontro fra le generazioni.
Per questo obiettivo urgono le favole. Senza di esse la vecchiaia, come l’infanzia, rischia di trasformarsi in una grande tragedia: niente sogni da sognare, niente racconti da raccontare, nulla da insegnare e nulla da imparare nel gioco continuo in cui ci si dona reciprocamente il senso della vita. I nonni, invece, hanno ancora voglia di giocare, ...

L'autore
Marianna Pacucci, da oltre trent’anni docente in un liceo barese e formatrice di insegnanti ed educatori, è autrice di numerose ricerche sulla realtà giovanile e familiare. Le sue riflessioni teoriche sono confluite nel “Dizionario dell’educazione” (EDB 2005), in “Educare in famiglia. Un’impresa esaltante” (Elledici 2010) e “La paura di volare. Il difficile passaggio all’adultità dei giovani italiani” (Elledici 2011).

Clara De Cristo è nata a Bari, dove vive e lavora. Dopo gli studi artistici ha partecipato a concorsi di pittura in diverse località italiane. Ha realizzato mostre di pittura collettive e personali, ha collaborato con teatri disegnando complementi scenografici, ha contribuito alla didattica di scuole elementari e medie mediante corsi di pittura e cartapesta. Per i nostri tipi ha contribuito alle illustrazioni delle "Favole pugliesi" di Manlio Triggiani.

Andrea Biscaro - MAL DI TERRA
Cinque racconti sospesi tra horror e fantasy per sensibilizzare i giovani lettori – ma non solo loro – al rispetto e all'educazione per l’ambiente.

Anna Baccelliere - I GRANDI NON CAPISCONO MAI NIENTE
Tante avventure per i più piccoli, ma anche per genitori e educatori, storie per facilitare l’incontro tra due mondi che tendono ad allontanarsi l’uno dall’altro e, soprattutto, per non dimenticare quello che siamo stati.

Marialuisa Vallino

LA CINTURA DI AFRODITE

Storie di analisi raccontate da una psicanalista attraverso un universo oscuro, che svela le forme e le dinamiche della realtà interiore.
Profondo “legame simbolico” tra donne e dee, la cintura di Afrodite ci induce a ripensare il tema dell’Armonia e della Bellezza, nei termini di una psicologia archetipica che si fonda sul ritorno alla realtà immaginaria.



Tiziana Grassi

TARANTO. OLTRE LA NOTTE

Questo libro-documento, nell’osservare e riflettere sulle prospettive e i possibili orizzonti di Taranto, restituisce, attraverso analisi e amplianti chiavi interpretative, una anatomia fenomenologica di questa città, tra espresso e inespresso, occasioni mancate e prodromi di occorrenze.


Federica Troisi - SALVATORE BACILE DI CASTIGLIONE
Nota e significativa fu la presenza di viaggiatori stranieri in Italia, fino all’estrema regione pugliese, dal Settecento in poi. Meno nota, anzi del tutto sconosciuta per la nostra storia, è invece la presenza dei primi viaggiatori pugliesi nell’Inghilterra vittoriana, soggiogati dal fascino di Londra, come testimoniano i loro scritti presto dimenticati.

Teresa De Francesco - BARI RACCONTA
L’affascinante passeggiata per la città, quartiere per quartiere, di una giovane viaggiatrice alla scoperta di Bari attraverso storie, segni, personaggi e monumenti. Suoi compagni di viaggio sono casuali cittadini che per lei si improvvisano “ciceroni” dei quartieri in cui vivono.


LETTERATURA E TEATRO

Pasquale Bellini

L'ANELLO DI RE GIOACCHINO

Dove sia finito l’anello prezioso che Re Gioacchino Murat portava al dito durante la sua visita a Bari nell’aprile del 1813 è materia che appassionò storici, cronisti e curiosi.
L’anello fu gettato davvero dal Re nelle fondamenta della “prima casa” del Borgo murattiano, così come molti dicono, in quella mattina del 25 aprile, che segnò il Natale della Bari moderna?



Rosanna Iorizzo


MARTA SA TUTTO

Un intreccio, quanto mai attuale, di vite e sentimenti. Emma ama la tranquillità che strenuamente ha costruito per sé e per suo figlio Luigi. Saltuariamente frequenta l’uomo di cui è innamorata, che non può assumere con lei nessun impegno perché già sposato con un’altra donna.




Piero Fabris - LA MASSERIA DELLE CINQUANTA LUNE
Il giovane Nisio, obbedendo a un richiamo nostalgico, decide di tornare alla masseria delle cinquanta lune, dove ha trascorso lunghi periodi della sua infanzia. Il ritorno in Puglia è l’occasione per il giovane di incontrare se stesso, affrontare ed elaborare nodi irrisolti del suo passato.

Antonella Daloiso - ELENA E LE ALTRE

Il libro
Il racconto di quasi un secolo di vita attraverso i ricordi di una nipote, Antonella Daloiso, fa da fil rouge alle poesie di Donna Elena, sua nonna. Poetessa e scrittrice, Accademica d’Italia, è la protagonista di un racconto corale di persone e sentimenti. Una donna dolce e volitiva al tempo stesso, dalla forte personalità, col piglio da signora d’altri tempi, pur tuttavia in armonia con la modernità. Attraverso i versi scorrono episodi di vita vissuta e poetica, passando per le due guerre mondiali, l’avvento del fascismo...

Il curatore
Antonella Daloiso è laureata in Lettere all’Università degli studi Aldo Moro di Bari. Giornalista e scrittrice, collabora con numerose testate locali e nazionali. Docente di giornalismo, di comunicazione istituzionale e d’impresa in master post laurea e in corsi di formazione, dal 2011 è vice presidente del Corecom Puglia. Vive e lavora a Bari.

RISTAMPE

- Anna Gina Perri, Dispositivi elettronici e Anna Gina Perri, Fondamenti di Dispositivi Elettronici

Vi ricordiamo che ogni volume può essere acquistato dal sito www.progedit.com con il 15% di sconto oppure da tutti i maggiori siti di commercio online.


 

PROGRAMMA FESTA DELLE INVASIONI 2013

I SOLDI E LA FELICITA'
8-22 settembre  / Cosenza - centro storico


DOMENICA 8 SETTEMBRE - PIAZZA DUOMO / ORE 21.00-22.00-23.00-00.00 - MAPPING ART

LUNEDI 9 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 17.00 - CONVEGNO: DAL PIL AL BES -

MARTEDÌ 10 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 21.00 - PROIEZIONE: LA RICERCA DELLA FELICITA’, un film di Gabriele Muccino

MERCOLEDI 11 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA ORE 18.00 - CONVEGNO: LA PIAZZA VIRTUALE -

GIOVEDI 12 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 18.00 - CONVEGNO: DAL BES AL PES, LA FELICITA’ NEL GIOCO DEL CALCIO

CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 21.00: PROIEZIONE:  IL MIO AMICO ERIC, un film di Ken Loach

VENERDÌ 13  SETTEMBRE - LUOGO DA DEFINIRE / ORE 22.00 - INVASIONI DI MUSICA

SABATO 14 SETTEMBRE - VILLA VECCHIA / ORE 22.00 - CANZONIERE GRECANICO SALENTINO in concerto

DOMENICA 15 SETTEMBRE - VILLA VECCHIA / ORE 17:30 . INVASIONI DEI BAMBINI - COMPAGNIA DE I CICALANTI in VERDEPATATA

LUNEDì 16 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 21.00 - PROIEZIONE: MATRIX, un film dei fratelli Wachowsky

MARTEDÌ 17 SETTEMBRE - CHIOSTRO SANTA CHIARA / ORE 21.00
PROIEZIONE: HUGO CABRET, un film di Martin Scorsese

MERCOLEDÌ 18 SETTEMBRE - DUOMO COSENZA / ORE 21.30
RECITAL: GIOVANNI LINDO FERRETTI  in  BELLA GENTE D’APPENNINO

GIOVEDÌ 19 SETTEMBRE - PIAZZA XV MARZO / ORE 22.00
GORAN BREGOVIC  AND THE WEDDING & FUNERAL BAND in concerto

VENERDÌ 20 SETTEMBRE - CORSO TELESIO / DALLE ORE  19.00 ALLE ORE 24.00: L’ARTE DI STRADA

COLOMBAIONI (Italia), GIOCOLIERE IRAM (Cile), LUCIGNOLO (Fuoco), SIMONE ROMANO' (Belgio),COMPAGNIA AMORUA (COLOMBIA), SIMONE RICCIO (Italia)

PIAZZA DEI VALDESI / ORE 19.00: ASANTE KENYA ACROBAT spettacoli di acrobazie, giochi e danze keniote

SANTA LUCIA / ORE 21.OO: CONCERTO DI CL0WN

SABATO 21 SETTEMBRE - CORSO TELESIO / DALLE ORE  19.00 ALLE ORE 24.00: L’ARTE DI STRADA
COLOMBAIONI (Italia), GIOCOLIERE IRAM (Cile), LUCIGNOLO (Fuoco), SIMONE ROMANO' (Belgio),COMPAGNIA AMORUA (COLOMBIA), SIMONE RICCIO (Italia)

PIAZZA DEI VALDESI / ORE 19.00 - CONCERTO DI CL0WN

SANTA LUCIA / ORE 21.OO - ASANTE KENYA ACROBAT spettacoli di acrobazie, giochi e danze keniote

PIAZZA XV MARZO / ORE 22.00 - STORIE TRA I RAGGI DI LUCE - compagnia teatrale ATMO

DOMENICA 22 SETTEMBRE - VILLA VECCHIA / ORE 17.30
INVASIONI DEI BAMBINI - COMPAGNIA DE I CICALANTI  in E LA RUOTA FU


Segreteria Assessore Rosaria Succurro - Assessorato alla Comunicazione, Turismo e marketing territoriale, Teatro, Eventi e Spettacoli - Piazza dei Bruzi - 87100 Cosenza
Tel./Fax 0984.813213 - www.comune.cosenza.it


 

Questa settimana Abbiamo ripreso le pubblicazioni dopo la pausa estiva. Come ogni anno vi invitiamo ad inviarci le foto delle vostre vacanze per pubblicarle su Partecipiamo, in questo modo potrete dare visibilità ai luoghi che amate.

Riteniamo interessante segnalarvi fra le altre cose la pubblicazione di nuove foto tratte da le “Orme del tempo” infatti  “La cultura, spesso, è fatta del vivere quotidiano e solo a un occhio attento non sfuggono i dettagli di ciò che oggi c'è e domani non ci sarà più. Tutto questo scorrere di eventi è la base su cui noi abbiamo costruito il nostro modo di essere, di vivere in una sola battuta la nostra esistenza perché il nostro presente è sempre il frutto della nostra storia. Molti di voi non hanno vissuto la civiltà contadina che vi raccontano, nelle "Orme del Tempo", Eduardo Paladino e Vito Mauro ma la sola conoscenza di questi eventi e di queste abitudini vi spingeranno a ricollegarvi al vostro passato e, perché no, alla vostra fanciullezza.”

http://www.partecipiamo.it/cultura/vito_mauro/orme_del_tempo.htm

http://www.partecipiamo.it/

Santino Gattuso

 

 

Carissimi,

Nella pagina dell’apostolato della preghiera (http://cvsmodena.altervista.org/pg_adp2013.html) ho messo le intenzioni per cui pregare per il mese di settembre. Ricordo a tutti l’incontro di preghiera e fraternità che faremo domenica 8 settembre all’oratorio di Formigine. Chi può partecipare inviti amici e conoscenti! Celebrerà la S. Messa Mons. Giuseppe Verucchi arcivescovo emerito di Ravenna. http://cvsmodena.altervista.org/pg_new.html 

Un abbraccio, Romolo

 

 

DAL 18 AL 20 SETTEMBRE A MILETO OSPITE DEL CONVEGNO DIOCESANO
LA MOSTRA SUI SANTINI CALABRESI

La mostra itinerante Santi, santità e santini di Calabria curata dall’editore Demetrio Guzzardi è un viaggio e un’immersione nella storia della regione. Nelle immagini dei santini consumati confluiscono e si materializzano due dimensioni della Calabria profonda: la pietà popolare e l’emigrazione.

Da narratore appassionato ed attento Guzzardi, attraverso i santini, ci racconta le mille storie dei migranti credenti che spinti dalla povertà sono andati a cercare fortuna in paesi lontani e sconosciuti. Il visitatore nel guardare i santini vede materializzarsi davanti a sé le tante vicende degli emigranti che portavano in terre lontane il ricordo, l’amore per la propria terra e la fede. Nella dinamica della narrazione della mostra, però, le storie dei singoli si annodano e come fili si intrecciano fino a costituire l’unica grande trama della storia della Calabria.

Posti davanti a sfide enormi, a drammi e tragedie immani la gente comune (il popolo) ha elaborato una via verso la fede che, anche se lontana dalle speculazioni dei filosofi e dei teologi, è non meno feconda di spiritualità e di santità. Noi distratti uomini moderni osserviamo i simboli della pietà popolare e li consideriamo riti privi di radici, essi tuttavia ci narrano di una fede viva che nutre e si nutre del quotidiano. Nell’emigrare i calabresi partivano con le valigie di cartone legate con lo spago ma custodivano un tesoro fecondo, la fede, che ha contaminato intere nazioni. 

La mostra congiungendo la pietà popolare e l’emigrazione  ci consente un tuffo nella storia della Calabria e ci racconta l’epopea di uomini che  hanno saputo portare la fede e affrontare con fede le asprezze di una storia ricca di difficoltà e sfide terribili. 

******

PREMIO CASSIODORO 2013
1° Settembre 2013

Casa del forestiero - via Roma - Camigliatello Silano (Cs)

Undicesima edizione. La creatività del FARE

GIUSEPPE ABBRUZZO - storico
Da anni il prof. Abbruzzo porta avanti un lavoro di ricerca e di recupero della memoria. Tanti i volumi pubblicati, apprezzati dai critici e dai lettori. Ma il prof. Abbruzzo è anche lo “storico” direttore del mensile “Confronto” che da 30 anni esce ininterrottamente, da Acri, al servizio della cultura calabrese.

FRANCESCO PANEBIANCO - Presidente Fondazione Museo Internazionale della memoria Ferramonti di Tarsia
Da un luogo di reclusione un inno alla libertà. Il campo di Ferramonti resta un monito per le nuove generazioni che la guerra è il più grande dei mali dell’umanità. Preservare, conservare e valorizzare il sito di Ferramonti è il compito della Fondazione Museo, perché la memoria continui a vivere.

MAURO SANTORO - Sindaco di Terravecchia
Amministrare la cosa pubblica in un piccolo paese non è facile. Ma la passione, l’intelligenza, la costanza, la continua ricerca delle proprie radici, fa sì che i sindaci dei piccoli comuni diventino i testimoni di una storia, che contro tutto e tutti, vuole continuare a vivere. Mauro Santoro, oltre ad essere il Sindaco di un piccolo paese a cavallo tra le province di Cosenza e Crotone, è anche un appassionato ricercatore di storia locale. A Terravecchia ha già donato oltre dieci pubblicazioni, affinché la comunità si senta orgogliosa del proprio passato e desiderosa di andare avanti.

EDOARDO TARSIA - Regista e fondatore del teatro L’Officina delle arti
Impiantare un nuovo teatro in un quartiere popolare nel centro storico di Cosenza, è una grande sfida. Ed Edoardo Tarsia con la sua creatività del FARE, ha trasformato una vecchia officina elettrica in un luogo dove poter esprimere tutta la propria espressività. Un cantiere di arti, aperto a chi ha voglia di mettersi in gioco. Fare buona cultura dunque è possibile, anche da noi, senza grandi risorse, ma con il desiderio di partecipare ad un grande progetto culturale.

NUNZIO SCALERCIO - Webmastru di Spigaweb
Raccontare la propria città da un altro punto di vista. Senza spigoli, ma senza indulgenze. Nunzio Scalercio negli ultimi anni è diventato un punto di riferimento, di chi, strappando un sorriso, legge la cosentinità attuale. Un mago della grafica, attore a tutto campo, presta la sua voce a potenti ed a umili cosentini tutti nella stessa barca per trovare forme nuove di espressività, sono vietate le rette parallele, ma solo segni circolari ed ellittiche.

MARIALUISA MORRONE - Docente
Insegnare ai più piccoli che la storia siamo noi, è un compito importante. Da anni la Scuola dello Spirito Santo a Cosenza ricorda la tragica giornata dell’aprile 1943 quando a causa dei bombardamenti inglesi persero la vita alcuni scolari. La prof.ssa Maria Luisa Morrone, coordina gli eventi affinché non venga mai meno la tensione ad essere operatori di pace, ed a rifiutare senza se e senza ma, le atrocità della guerra.

GIUSEPPE MAIORCA - Musicista
Il maestro Maiorca fin dalla sua giovanissima età ha utilizzato il pianoforte per esprimere le armonie che vive. La sua competenza, la sua professionalità, lo hanno consacrato musicista capace di riscuotere consensi in moltissimi teatri d’Italia e all’estero. Quando la musica diventa parte fondamentale della propria vita tutto acquista un nuovo modo di vedere le cose che ci circondano. Niente è indifferente. L’interpretazione degli autori classici diventa una modalità per vivere una profonda comunione tra l’appena ieri e la nostra modernità.

PASQUALINO PERRI - Direttore Casa San Francesco d’Assisi
Stare al passo con chi è indietro, affiancarlo, non lasciarlo solo, questa è la scelta di vita, di chi si fa, moderno samaritano, per sostenere i più poveri. Pasqualino Perri ha abbandonato un comodo posto in banca per dirigere la Casa San Francesco d’Assisi. Dal Vangelo nasce una diversa visione della nostra società, non più solo l’efficienza, ma la persona, che in un determinato momento chiede aiuto. La Casa San Francesco d’Assisi a Cosenza è un pezzo di mondo, dove chiunque trova sempre le porte spalancate, ma non solo quelle. Niente e nessuno fermerà mai l’amore, perché ogni uo