Rubriche di
Patrizia Fontana Roca

MOSTRE, RECENSIONI ED INIZIATIVE VARIE 2010

 

In questa pagina troverete, di volta in volta, notizie dedicate ad iniziative e/o Mostre su soggetti di interesse comune: a tematica religiosa, collezionismo vario, recensioni su novità editoriali, ecc. Spero possa esservi utile!

Si declina, comunque, ogni responsabilità circa l'eventuale mancata realizzazione delle stesse o altre inesattezze, non imputabili a Cartantica, che si fa soltanto tramite delle informazioni.

Alcune delle iniziative vengono riportate anche se in ritardo, compatibilmente con gli aggiornamenti del sito.

 

Caro Amico/a, Se desideri fare una piccola beneficenza, visita il sito http://www.mariagabriellalastilla.org/ dell'Associazione nata per aiutare i bimbi poveri del Burkina-Faso. Puoi aiutare questi bimbi, davvero poveri, anche con pochi spiccioli, messi da parte costantemente e raccolti una  volta il mese. Puoi anche diventare Socio sostenitore con soli € 30 l'anno.
Se diventiamo  tanti il nostro poco diventa molto. Promuovi e divulga questa iniziativa ONLUS - Tutte le offerte sono deducibili dal mod. 730.  

 

 

 

 

 

 

 

******

 

 

TombolArte
Cosenza – Palazzo Arnone, 14 / 18 dicembre 2010

Nell’imminenza delle festività natalizie i Servizi Educativi della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria hanno organizzato TombolArte, tradizionale gioco della tombola con un cartellone animato dai magnifici dipinti di Mattia Preti esposti nella Galleria Nazionale di Cosenza.
Il progetto didattico sperimentale ha coinvolto alcune classi delle scuole primarie e secondarie di 1° grado di Cosenza e della provincia.
L’iniziativa ha la finalità di far conoscere ai bambini e ai ragazzi il patrimonio artistico del proprio territorio in modo diverso rispetto alla consueta visita di istruzione, facendo loro vivere un’esperienza ludica e contestualmente cognitiva.
A corredo di TombolArte è stato realizzato un quaderno didattico, a cura di Nella Mari e Patrizia Carravetta, una sorta di “catalogo per ragazzi” che attraverso una colorata e innovativa veste grafica e una narrazione veloce ma scientifica consente un approccio stimolante e formativo particolarmente adatto per avvicinare i bambini e i ragazzi al meraviglioso mondo dell’arte e in questo caso in particolare al genio creativo di Mattia Preti, il più grande artista calabrese.
Per Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, TombolArte << è una straordinaria occasione data ai ragazzi per entrare in modo divertente in un Museo prestigioso, come la Galleria Nazionale di Cosenza, una modalità di sicuro impatto capace di favorire il dialogo dei giovani con l’arte>>.
L’iniziativa si svolgerà a Cosenza, Palazzo Arnone, dal 14 al 18 dicembre p.v. dalle ore 9,30 alle 12,30.

******

CONFERENZA STAMPA
Sant’Agostino di Mattia Preti alla GNC
Cosenza – Palazzo Arnone
Mercoledì 15 dicembre – ore 11.00

Ancora un dipinto di Mattia Preti nella Galleria Nazionale di Cosenza.
La pregevole raccolta si arricchisce di una nuova, importante acquisizione portata a felice compimento dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, su proposta avanzata fin dal 2008 dal Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, Fabio De Chirico.
Il dipinto arriverà a Cosenza nei prossimi giorni e sarà presentato in anteprima a Palazzo Arnone, nella conferenza stampa indetta per mercoledì 15 dicembre 2010, alle ore 11.00. Interverranno Fabio De Chirico, soprintendente; Francesco Prosperetti, direttore regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Mario Caligiuri, assessore regionale alla cultura e  Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza.
La tela raffigura Sant’Agostino, assorto nello studio, mentre interrompe la scrittura per volgere lo sguardo attento verso l’osservatore. L’immagine, isolata nel buio dello sfondo, è illuminata con rapidi tocchi. L’analisi introspettiva del volto e l’accurata descrizione dell’abito vescovile conferiscono all’anziana figura l’autorevole dignità di dottore della Chiesa.
Il dipinto potrebbe risalire al primo periodo maltese, fase artistica che vide il Cavalier Calabrese meditare attorno a suoi precedenti lavori, per sperimentare, con l’ausilio della bottega, inedite sintesi stilistiche.
L’opera sarà sottoposta ad indagini diagnostiche e delicati interventi conservativi al termine dei quali andrà ad aggiungersi alla prestigiosa quadreria di Palazzo Arnone, trovando definitiva collocazione negli spazi espositivi dedicati al Maestro calabrese.
Nel corso della conferenza stampa saranno illustrate le modalità di allestimento ed apertura al pubblico del cantiere didattico di restauro.

 

Scheda critica

Autore:            Mattia Preti detto il Cavalier Calabrese (attr.)  (Taverna 1613 - La Valletta 1699)
Soggetto:         Sant’Agostino - Datazione:       sec. XVII (sesto decennio)
Materia:           olio su tela - Dimensioni:    cm. 187,5 x 133,5

Il dipinto non è firmato né datato. Il soggetto replica, con varianti, il Sant’Agostino dell’Abbazia di Montecassino, già assegnato dalla Utili (1989) all’attività del Preti del sesto decennio. Secondo il giudizio di Spike (1999, p. 387-388) l’attribuzione al Calabrese e la datazione dell’opera di Montecassino ancora necessitano di una definitiva conferma in quanto, trattandosi di una copia da un dipinto probabilmente eseguito da Claude Vignon a Roma tra il 1617 ed il 1624, <se fosse dipinta da Preti, sarebbe stato in via di un esercizio giovanile d’ammaestramento> (p. 387) e dunque se ne dovrebbe ipotizzare una anticipata realizzazione. Il dipinto di Montecassino, rielaborando le invenzioni di Vignon, tratte da Les quatre pères de l’Eglise latine a Roma, presso la Curia Generalizia della Compagnia di Gesù e dall’Apostolo San Paolo nella Galleria Sabauda a Torino, presenta Sant’Agostino, intento allo studio, mentre interrompe la scrittura per volgersi verso l’osservatore; l’analisi introspettiva del santo, più incisiva di quella condotta da Vignon, insieme alla descrizione accurata dell’abito vescovile, conferiscono al soggetto raffigurato l’autorevole dignità di dottore della Chiesa. Spike informa che una copia della tela di Montecassino è a Dublino, presso la National Gallery of Ireland (1999, p. 388).   
Il dipinto romano ripropone sant’Agostino, in uguale atteggiamento; il volto, raffigurato di tre quarti, mostra gli stessi intensi tratti somatici, più volte rappresentati dal Preti. La tela presenta dimensioni maggiori rispetto al dipinto di Montecassino, pertanto risulta ampliata la struttura compositiva ai lati del Santo. Il busto, isolato nel buio dello sfondo, è collocato ad una maggiore distanza dal limite superiore della tela  e ciò conferisce all’immagine un maggior respiro. Gli effetti della fonte di luce proveniente dall’alto a sinistra sono resi sull’incarnato, sulle vesti, sugli oggetti con rapidi tocchi. 
Potrebbe trattarsi di uno studio compiuto dal Preti nel primo periodo maltese; dalla seconda metà del sesto decennio, probabilmente il Calabrese era tornato a meditare su precedenti lavori, avvalendosi di aiuti di bottega, per sperimentare inedite sintesi.
Gli inventari di collezioni storiche rivelano che la rappresentazione a figura singola di un santo vescovo fu più volte replicata dal Preti. Citati dal Getty Provenance Index sono un <Santo Vescovo del Cavalier Calabrese, in tela d’imper.[ato] re per alto>, presente nell’inventario dei beni di Caterina Chellini (Roma 1687) con altri dieci quadri del Preti, diciassette del fratello Gregorio e sette di Giacinto Brandi ed un dipinto con Sant’Agostino, insieme ad un altro con Sant’Ambrogio, citato nell’inventario dei beni della  nobile fiamminga Grunemberg Maria Gaetana (Napoli 1728).


Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

Servizi Educativi Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria: Nella Mari, responsabile – Patrizia Carravetta, viceresponsabile- Con la collaborazione di Melissa Acquesta, Francesca Mandarino e Jessica Perri

 

 

******

 

 

 


Presentazione della XXII° Mostra di Presepi ed Arte Presepiale che si terrà il giorno 18 Dicembre p.v. in Santa Maria in via, Largo Chigi, Roma - ore 17,00..
Tale presentazione che avverrà alle ore 18,30, sarà preceduta da un breve concerto con musiche tradizionali ed interventi in prosa e poesia.

La Mostra dei presepi sarà aperta dal 25 dicembre 2010 al 6 Gennaio 2011, ore 9,30-13,30 - 14,30-19,30. Ingresso euro 3,00, bambini fino ai 10 anni gratuito.

 

 

La Calabria verso l’UNESCO. La Varia di Palmi nella Rete Italiana delle Grandi Macchine a spalla
Cosenza – Palazzo Arnone - Venerdì 26 novembre 2010 – ore 10.30

Venerdì 26 novembre 2010, alle ore 10.30 e in sessione pomeridiana dalle ore 15.00, a Cosenza, Palazzo Arnone, la Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria promuove il workshop La Calabria verso l’UNESCO. La Varia di Palmi nella Rete Italiana delle Grandi Macchine a spalla.
La Festa della Varia è una manifestazione religiosa che trova le sue origini sul finire del 1500 quando con lo scopo di avvicinarsi a Dio venivano costruite in molti paesi dell’Italia meridionale grandi macchine trasportate a spalla.
La Varia di Palmi è un carro sacro costruito su una base di legno di quercia, chiamato "Ccippu", di forma conica irregolare che rappresenta l’Assunzione della Vergine Maria. La gigantesca macchina viene trainata a spalla da 200 giovani, detti "mbuttaturi", scelti tra gli appartenenti alle cinque corporazioni dei tradizionali mestieri della città (contadini, carrettieri, bovari, artigiani e marinai). Tra le macchine a spalla italiane la Varia di Palmi è l'unica con persone nei ruoli di figuranti: i 12 apostoli; gli angioletti, bambine di età compresa tra i sette e gli undici anni e in alto un giovane che rappresenta il Padreterno. In cima una bambina detta "Animella" (di età compresa tra i dieci e i dodici anni, scelta con votazione popolare), che rappresenta la Vergine Assunta in Cielo.
Durante il workshop saranno presentate la Varia di Palmi, i Gigli di Nola, i Candelieri di Sassari e la Macchina di Santa Rosa di Viterbo, manifestazioni di grande e antica tradizione che, accomunate dall’uso di scenografiche ‘macchine’ da festa e dal trasporto a spalla degli imponenti apparati, hanno dato luogo al progetto della Rete Italiana delle Grandi Macchine a spalla,promosso e coordinato da Patrizia Nardi, dell’Università di Messina, per l’iscrizione dei quattro eventi festivi nelle liste UNESCO del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.
Il Patrimonio Culturale Immateriale comprende le manifestazioni dell’agire umano appartenenti alle comunità e ai territori di cui rappresenta il fattore identitario. Nello specifico ne fanno parte i dialetti, le lingue delle minoranze, le forme teatrali popolari, i canti e le danze, i saperi legati ai cicli agrari e calendariali e appunto le feste, i riti e le cerimonie. L’UNESCO con la Convenzione Internazionale per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale, promulgata a Parigi nel 2003 e ratificata dall’Italia nel 2007, promuove le azioni di tutela, protezione, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale immateriale per garantirne la trasmissione della memoria storica e culturale.
Parteciperanno all’iniziativa: Fabio De Chirico, soprintendente BSAE  Calabria; Francesco Prosperetti, direttore regionale BCP Calabria; Elisabetta Simeoni, ICCD - Settore Beni Etnoantropologici MiBAC;  Ennio Gaudio, sindaco di Palmi; Ambrosio Biancardi, sindaco di Nola; Gianfranco Ganau, sindaco di Sassari; Giulio Marini, sindaco di Viterbo; Domenico Naccari, consigliere delegato ai rapporti tra la Città di Roma e la Calabria; Mario Caligiuri,  assessore alla Cultura Regione Calabria; Patrizia Nardi, Università di Messina, progettista della Rete Italiana delle Grandi Macchine a spalla; Eugenio Crea, coordinatore Comitato Varia Pro Unesco; Tommaso Rotundo, antropologo Università “La Sapienza” e Annamaria Lico, responsabile Settore Etnoantropologico Soprintendenza BSAE Calabria. Modererà i lavori Alfonsina Bellio, etnoantropologa Dipartimento di Filologia UNICAL.
Il workshop rappresenta, secondo il soprintendente De Chirico, un importante momento di riflessione sulle prospettive del patrimonio etnoantropologico regionale e nazionale che esposto a rischi di perdita e dispersione necessita di sforzi comuni, di nuove forme di collaborazione e  partenariato tra istituzioni pubbliche e private che superino i limiti, come insegna l’esperienza  della Rete, di soffocanti localismi.

Arricchisce l’iniziativa una mostra fotografica e il modello in scala della Varia di Palmi, a cura della Rete Italiana delle Grandi Macchine a spalla con il contributo delle città e delle comunità festive di Nola, Palmi, Sassari e Viterbo.

Sarà possibile assistere all’evento in diretta streaming collegandosi al sito www.articalabria.it
 ------------------------------------------------------------------------------------------------------
Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246 - E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

 

 

CONCORSO PRESEPISTICO DELLA LEON PRESEPI

Partecipa anche tu al Concorso Presepi OnLine, un modo per condividere la passione del presepe, confrontarsi e far conoscere le proprie opere. Il tuo presepe sara valutato dai tanti visitatori del sito LeonPresepi.
Prima di partecipare al concorso e' consigliato leggere il regolamento per evitare spiacevoli inconvenienze. Leggi il regolamento:

REGOLAMENTO DEL CONCORSO "Concorso Presepi 2010"
LeonPresepi organizza un concorso di presepi on-line denominato "Concorso Presepi 2010",  rivolto a tutti gli artisti che volessero pubblicare la loro opera.
Tale Concorso Presepi 2010 non sarà soggetto a nessuna selezione; esso è gratuito, chiunque può partecipare e non comporta alcun tipo di impegno.  Tra tutti i presepi pervenuti ne verrà selezionato uno, ad insindacabile giudizio dei visitatori. Viene data la massima libertà per quel che riguarda il genere e la tecnica.
 
CHI VINCE
In questa competizione  vince chi ottiene più voti dalla giuria Visitatori. Il sistema di votazione non consente di votare per più di una volta dalla stessa postazione per un tempo inferiore alle 24 ore. Far partecipare autori con generi e tecniche diverse è un modo per sondare i gusti del pubblico sull' arte presepiale.
 
COSA SI VINCE
Il vincitore del Concorso Presepi 2010 verrà premiato con l'esposizione del suo presepe nella home page di LeonPresepi per tutto il mese successivo, con link ad una pagina dedicata. Oltre al presepe,in tale pagina, il vincitore potrà inserire una sua breve biografia e i suoi riferimenti web (link al sito web e indirizzo e-mail). Trascorso il mese, la sua pagina verrà comunque mantenuta in archivio.
 
COME PARTECIPARE
Per partecipare al Concorso Presepi 2010, l'immagine del vostro presepe con requisiti di buona risoluzione, in un qualunque formato grafico (JPG, GIF, BMP, TIFF, PNG, PSD...) e dimensioni non superiori ad 1 MB, deve essere caricata direttamente sul sito www.leonpresepi.it, unitamente alla descrizione dell'opera (titolo, tecnica, dimensioni) e al consenso alla pubblicazione (vedere nota a fondo pagina).
Per partecipare al Concorso Presepi 2010 è necessario munirsi di un account al suddetto sito, attraverso il quale sarà possibile effettuare il caricamento dell' immagine accedendo alla sezione Concorso e da qui al Pannello Utente.
Per qualsiasi informazione è possibile inviare un email all' indirizzo: info@leonpresepi.it

(SCRITTO DALLA LEON PRESEPI Venerdì 25 Giugno 2010 21:41)

Altre informazioni sul concorso e sull'attività della Leon Presepi:

http://www.leonpresepi.it/it/concorso-presepi.html

 

 

TEATRO ALLA MODA - SFILATA DA PALCOSCENICO

Cento costumi originali firmati da grandi stilisti al Museo della fondazione Roma fino al 5 Novembre - 5 Dicembre 2010

 

Una grande mostra dedicata alla Moda per il Teatro, organizzata per far ammirare degli abiti unici, vere opere d'arte, realizzati per rappresentazioni sceniche di opere, teatro ecc. da firme quali Versace, Capucci, Ungaro, Fendi, Missoni, Armani, Marras, Gigli, Ferretti, Valentino, Coveri.
Abiti creati per Pavarotti, Montserrat Caballè, Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Luciana Savignano, Carla Fracci, Joaquin Cortes.

Assieme agli abiti, sono esposti anche i bozzetti e i figurini; vari video o documentari degli spettacoli vengono mostrati al pubblico.


Promossa da Altaroma, dalla Fondazione Roma e dai Musei Mazzucchelli di Brescia, la mostra è organizzata da Arthemisia Group e si svolge in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma.


 

ODE AI PIACERI DELLA VITA

"Quando cioccolato e Birra diventano Arte”


NAPOLI, Museo Duca di Martina - Villa Floridiana - fino al 16 gennaio 2011

Manifattura tedesca Tankard con Scene bacchiche e morte di Orfeo (particolare), fine del XVII secolo avorio intagliato, argento sbalzato  Collezione Petrucci

E’ in corso alla Villa Floridiana di Napoli, la manifestazione “Cio’Bì in Floridiana: quando cioccolato e birra diventano arte”, un affascinante itinerario dedicato alla birra e al cioccolato tra storia, arte e produzione artigianale campana.
La mostra, allestita al piano terra del Museo Duca di Martina, presenterà due distinti percorsi: quello dei servizi da cioccolata e quello dei boccali da birra appartenenti alle collezioni di Placido de Sangro, duca di Martina. La prima sala si pone come spazio introduttivo ai temi della birra e del cioccolato con indicazioni sulla botanica, sulle aree geografiche di provenienza e diffusione e sulla storia produttiva.

Nella sezione dedicata alla cioccolata, le ambientazioni di gusto rocaille delle sale costituiscono l’ideale cornice espositiva per tazze in porcellana, vetro o noce di cocco, per cioccolatiere, alzate per dolci e coppette in argento, realizzati fra Sette e Ottocento dalle più importanti manifatture italiane ed europee.
Nel secondo percorso dedicato alla birra, all’interno di mobili olandesi e genovesi, trovano posto i preziosi boccali da birra, prevalentemente tedeschi, realizzati tra Cinque e Ottocento in differenti materiali: dall’avorio al grès, dal vetro alla porcellana. 
In entrambe le sezioni, a integrazione del nucleo artistico di collezione de Sangro, sono presentate anche opere appartenenti ai Musei napoletani di Capodimonte e San San Martino, e a collezioni pubbliche e private italiane e straniere.
Inoltre, per meglio contestualizzare gli oggetti, sono esposti ritratti, nature morte e scene di genere, dipinti realizzati fra Cinquecento e Ottocento da celebri pittori italiani, spagnoli, tedeschi e fiamminghi.

INFO: Tel. 081.4976128 - www.polomusealenapoli.beniculturali.it

 

 

GIOIELLI FANTASIA DA UNA COLLEZIONE TORINESE-

TRA ELEGANZA E DESIGN - STORIA E FORTUNA DEL GIOIELLO FANTASIA
TORINO

Sala del Senato di Palazzo Madama dal 23 novembre 2010 al 23 gennaio 2011


Circa 300 gli esemplari provenienti dalla Collezione di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo saranno esposti in occasione della mostra Preziosi non Preziosi. Gioielli Fantasia da una collezione torinese, allestita nella Sala del Senato a Palazzo Madama di Torino dal 23 novembre 2010 al 23 gennaio 2011. Il percorso espositivo accompagnerà il visitatore attraverso la produzione di bijoux realizzati negli Stati Uniti tra gli anni ‘30 e gli anni ‘70, con alcuni esemplari anche degli ultimi anni. Saranno esposte grandi collane, coloratissimi orecchini, spille stravaganti, bracciali eccentrici. La mostra a Palazzo Madama presenterà gli esemplari concepiti ed elaborati dai più importanti designer come Trifari, Marcel Boucher, Coro, De Rosa, Eisenberg, Miriam Haskell, Eugène Joseff, Kenneth J. Lane, Pennino, fino a Wendy Gell e Iradj Moini.


 

 

SACRO LOMBARDO - DAI BORROMEO AL SIMBOLISMO IN MOSTRA A PALAZZO REALE

A Palazzo Reale, dal 6 ottobre al 6 gennaio 2011 è possibile conoscere il Sacro lombardo. Dai Borromeo al Simbolismo attraverso le opere dei principali artisti operanti in area padana dal Seicento ai primi anni del Novecento. L'esposizione è curata da Stefano Zuffi e mons. Franco Buzzi.
Ad accoglierci quelli che Giovanni Testori definì i "pestanti" (in riferimento alla peste manzoniana del 1630), Giulio Cesare Procaccini, Cerano, e Morazzone, incaricati da Federico Borromeo di celebrare, nel Duomo milanese, fatti e miracoli del cugino Carlo.

Dal 4 novembre, giorno in cui cade il quarto anniversario della canonizzazione di San Carlo Borromeo, la mostra sarà arricchita da incisioni relative alla figura del Santo e da metà novembre, al Palazzo della Ragione, verranno proiettate 62 opere del Caravaggio, grande assente dell'esposizione.

Orari
lunedì 14.30-19.30 - da martedì a domenica 9.30-19.30 - giovedì e sabato 9.30-22.30
la biglietteria chiude un'ora prima della chiusura della mostra

 

 

REALTA' E VISIONE NEL '700

ROMA, FONDAZIONE ROMA MUSEO, PALAZZO SCIARRA COLONNA

30 NOVEMBRE 2010 - 6 MARZO 2011

A CURA DI CAROLINA BROOK E VALTER CURZI

Promossa dalla Fondazione Roma, la mostra Roma e l’Antico. Realtà e visione nel ‘700 è organizzata con Arthemisia Group, partner ormai consolidato nella realizzazione di eventi artistici d’eccellenza, e nasce in collaborazione con i Musei Capitolini, i Musei Vaticani e l’Accademia Nazionale di San Luca.
La mostra sarà inoltre l’occasione per inaugurare i nuovi spazi espositivi del Museo della Fondazione Roma in Palazzo Sciarra Colonna, dove sarà allestita dal 29 novembre 2010 al 6 marzo 2011.

A tal fine è stato selezionato un nucleo straordinario di 140 opere, tra sculture, dipinti e raffinati oggetti d’arte decorativa, per il quale sono state chiamate a raccolta importanti istituzioni museali italiane e straniere: oltre ai maggiori Musei romani, le Gallerie nazionali di Parma, Torino e Firenze, il Museo canoviano di Possagno, il Museo del Prado, il Palazzo Reale e il Museo Archeologico di Madrid, il Louvre, il Victoria & Albert Museum di Londra, il Museo Archeologico di Dresda, l’Hermitage di San Pietroburgo e le Accademie reali di Londra e Madrid.
Capolavori antichi e opere moderne sono posti a confronto nell’idea di restituire al visitatore la suggestiva competizione che animò le Arti nella Roma del Settecento. Esposte suggestive statue di epoca romana e opere di: Antonio Canova, Jacques Louis David, Anton Raphael Mengs, Giovanni Battista Piranesi, Volpato e Wedgwood, Carlo Albacini, Pompeo Batoni, Louis Clérisseau, Benigne Gagneraux, Jean Antoine Houdon, Angelica Kauffmann, Vincenzo Pacetti, Giovanni Paolo Panini, Giacomo Quarenghi, Hubert Robert, Cristoforo Unterperger, Luigi Valadier, Gaspar Van Wittel, Anton Von Maron.

 

 

Follina, via Pallade 7
sabato 4 e domenica 5 dicembre 2010

"Sant'Antonio di Padova"

Santini della collezione Mario Tasca

L'esposizione di Santini della collezione Mario Tasca, ormai  abituale appuntamento in occasione di "Colori d'Inverno, Mercatino di Natale a Follina", quest'anno ha per argomento Sant'Antonio, per ricordare l'ostensione delle spoglie del Santo avvenuta nel febbraio 2010.
La mostra è allestita quest'anno in un sito più spazioso ed elegante: si tratta di un nuovo locale in cui  Mario Tasca sta organizzando e riordinando tutta la sua collezione e che, come tale, diventerà anche una sede espositiva permanente. Pertanto, anche dopo i due giorni di mercatino, sarà sempre possibile visitare la mostra su Sant'Antonio, previa telefonata al 338 1467630 o mail al nuovo  indirizzo mariotasca2@alice.it
Partecipano all'esposizione, con pannelli creati ad hoc dall'ideatore della Mostra, alcune belle immagini, in copia, delle collezioni di Paola Galanzi di Le Monde Ravissant des Images pieuses e di Patrizia Fontana Roca di www.cartatica.it.
Oltre ai santini saranno esposti pannelli esplicativi di Vita Morte e Miracoli del Santo, più alcuni libretti dei diversi Orfanotrofi Antoniani, quadri, cartoline, e oggettistica varia del Santo, compreso un "perfetto saio da fraticello" che, circa 80 anni or sono, una bimba di poco più di un anno - che aveva ricevuto la grazia dal Santo - aveva indossato per 12 mesi, così come avevano promesso i suoi genitori in voto.

nell'ambito della Mostra:

Per parenti, amici, colleghi collezionisti o semplici estimatori, un invito particolare:
dalle  ore 16 alle ore 17 dei due giorni di mercatino, potrete visitare la mostra
accompagnati dalle musiche del duo Cristiana Tasca  (flauto) e Federica Basso (chitarra)  e….. …brindare  con un calice di prosecco!

Vi aspetto!!!

Mario Tasca

 

 

tel.   06.7821813 - cell. 333.3770716  -  333.5225335
camardam@maxbottega.191.it - www.maxbottega.it

La Bottega del Tempo Perduto è lieta d'invitarvi -
dal 20 novembre 2010 al 6 gennaio 2011 - alla

MOSTRA MERCATO “Il Natale d’altri tempi”
Decorazioni, addobbi, statuine del presepe, biglietti d’auguri e altro ancora.
Tutto rigorosamente datato e da collezione.



Vi aspettiamo


 

 

RAVENNA, inizio Novembre - 8  Dicembre  2010 – Mostra di santini: “L’ORNAMENTO DELL’ANIMA - Un percorso tra immagini ed oggetti della devozione”

Il socio AICIS di Ravenna, FILIPPO BRICCOLI, con la collaborazione della Cassa di Risparmio di Ravenna SpA, dall’inizio di novembre 2010 ha allestito al centro della città una miniesposizione di immaginette sacre in due grandi vetrine storiche (proprietà della Cassa di Risparmio di Ravenna) che si affacciano su Piazza del Popolo, visibili giorno e notte. Si tratta di manufatti insoliti e rari, molti dei quali unici, di grande impatto visivo e di profondi significati spirituali e teologici.

La mostra di preziosi santini rimarrà fruibile al pubblico fino all’8 dicembre p.v., festa dell’Immacolata.

 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

MOSTRA
TERRA VENTO PIETRA
Cosenza – Palazzo Arnone
Prorogata fino all’8 dicembre 2010

La mostra TERRA VENTO PIETRA, installazioni e sculture a parete di Angelo Aligia, a cura di Fabio De Chirico e Andrea Romoli Barberini, inaugurata venerdì 8 ottobre ultimo scorso, avrà prosecuzione, a seguito delle numerose richieste pervenute soprattutto da parte delle scuole, fino all’8 dicembre prossimo.
Aligia, nato a Maierà (Cosenza) nel 1959, vive e opera nella vicina Diamante e sin dagli esordi ha contrassegnato con un radicato legame alla propria terra la sua sperimentazione artistica. La sua ricerca, difatti, preserva e rinnova la memoria di quel paesaggio, frugale e prodigo - un’ultima propaggine dell’aspro Pollino che declina docile verso il Tirreno – e con la sapienza manuale di gesti antichi doma o ri-genera materiali naturali per trasfigurarli in nuovi moduli creativi.
A Palazzo Arnone le sue installazioni in terra, pietra, legno, canne intrecciano un inedito dialogo con l’architettura cinquecentesca, evocando, fra sorpresa e smarrimento, inattese impressioni metropolitane.
Nel cortile è esposta l’installazione Geometrie della materia; nelle sale espositive, al piano terra, il ciclo di sculture a parete Terra Madre e
l’installazione sonoro-visiva In attesa del vento.
L’artista calabrese è stato già protagonista in numerose mostre personali e collettive, in spazi pubblici e gallerie private, in Italia e all’estero.
La mostra resterà aperta al pubblico fino all’8 dicembre 2010, dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 18.00.

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa:
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

 

 

Monastero delle Carmelitane Scalze di Bologna
Programma incontri 2010/2011

Carissimi amici,
quali sono i capisaldi preliminari ad ogni discorso spirituale vero e non immaginario (cioè vero solo nella mia immaginazione, ma non nel mio vivere quotidiano)?
L’anno passato abbiamo tracciato a grandi linee le tappe di sviluppo del cammino dell’orazione, seguendo le indicazioni che S. Teresa di Gesù scrive nella sua Vita; quest’anno ci proponiamo di indagare in modo approfondito la soglia di accesso al rapporto dell’uomo con Dio, cioè analizzeremo, leggendo e commentando i primi capitoli del Cammino di Perfezione scritto da Santa Teresa, quelle virtù necessarie per potersi incamminare sulla via dell’orazione.

P. Fausto Lincio, carmelitano scalzo ci guiderà lungo questo cammino il sabato dalle ore 10 alle 11,30.

Per conoscere le date degli incontri visita il sito

Fraternamente,
le Sorelle del Carmelo di Bologna

Monastero Cuore Immacolato di Maria
Via Siepelunga, 51 (raggiungibile con l'autobus n° 16)
40137 – BOLOGNA
Tel: 051 62.36.942
Fax: 051 62.33.589

 

"Bisogna avere grande fiducia, perché giova molto
non soffocare i desideri, ma credere che con l’aiuto di Dio
e con la nostra buona volontà possiamo arrivare anche noi,
a poco a poco, dove arrivarono molti Santi."
(S. Teresa di Gesù, Vita)


 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

Alberi da frutto per Haiti”
Cosenza – Palazzo Arnone – Galleria Nazionale di Cosenza
Fino al 15 dicembre 2010

La Galleria Nazionale di Cosenza partecipa alle Celebrazioni Ufficiali indette in Italia per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2010. Il museo calabrese è stato difatti prescelto dal MiBAC assieme ad altri 17 prestigiosi siti museali per ospitare fino al 15 dicembre 2010 una raccolta fondi per i bambini dell’isola di  Haiti, devastata dal terremoto lo scorso gennaio. Organizzata in collaborazione con la FAO, l’importante iniziativa vuole coniugare l’arte e la cultura alla solidarietà: i visitatori della Galleria Nazionale di Cosenza troveranno difatti un salvadanaio per le offerte in favore del progetto “Alberi da frutto per Haiti” che promuove la donazione di un albero da frutto da piantare in tutte le scuole del paese.
La Giornata Mondiale dell’Alimentazione organizzata dalla FAO si svolge il 16 ottobre in tutto il mondo. Il tema di quest’anno “Uniti contro la fame”, vuole sottolineare come sia necessario l’impegno, la volontà, il coraggio e la determinazione di tutti per sconfiggere la fame.

In allegato- Cosenza – Palazzo Arnone – Galleria Nazionale di Cosenza- Fotografie di Attilio Onofrio- Locandina iniziativa

COMUNICATO  STAMPA 

La Madonna dei Poveri di Seminara. Arte, culto e restauro
Lu.Be.C. – Digital Technology
Lucca – Real Collegio, 21 ottobre 2010 – ore 12.00 /13.30

La Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria partecipa alla sesta edizione del Lu.Be.C. Digital Technology, rassegna della innovazione applicata ai beni culturali, con il convegno tecnico La Madonna dei Poveri di Seminara. Arte,culto e restauro. Relazioneranno: Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e Giuseppe Mantella, restauratore. L’incontro si terrà il 21 ottobre prossimo dalle ore 12.00 alle ore 13.30 a Lucca presso il Real Collegio.
Il restauro della scultura raffigurante la Madonna dei Poveri di Seminara, condotto con l’utilizzo di sofisticate tecnologie, è stato preceduto da un’attenta campagna di indagini diagnostiche (raggi x, infrarossi, ultravioletti XRF, sezioni stratigrafiche e carbonio14) che ha fornito una banca dati di grande interesse e dettato le linee guida dell’intervento.
L’intervento conservativo ha restituito all’opera l’impostazione e l’equilibrio dei volumi originari, la bellezza del volto della Madonna e lo splendore del manto aureo della Vergine e del Bambino.


Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta  -
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

 

 

 

 

 

Indicazioni per le offerte per la costruzione del nuovo
 Monastero Francescano di Paderno Dugnano(MI) 

Monache del Terzo Ordine Regolare  TOR  di San Francesco di Assisi. 
Via Achille Grandi, 18 – 20037 Paderno Dugnano (MI) Italy
e-mail:  mon.francesc.tor.pad@tiscali.it  - Tel. +39 02 9106764
sito :  www.monasterofrancescano.it

- C.c. postale n°  61546545 Codice IBAN: : IT92 V076 0101 6000 0006 1546 545
intestato a: Monastero Maria Madre della Chiesa

- C.c. bancario: Banca Prossima: cod. IBAN: IT58 L033 5901 6001 0000 0007 383
intestato a: Monastero Maria Madre della Chiesa

- C.c. bancario: Intesa S. Paolo ag. Di Paderno Dugnano:
cod. IBAN: IT66 C030 6933 5210 0001 7822 148
intestato a: Monache Francescane TOR Monastero Maria Madre della Chiesa

Codice europeo:   IT66 C030 6933 5210 0001 7822 148
Internazionale:    B C I T I T M M

  A tutti i benefattori le monache di clauura assicurano il perenne ricordo nella santa preghiera quotidiana (allargata alle loro persone care viventi e defunti).

PRIMO CD INCISO

 

 

 

 

 

 

MUSICA PER L'ANIMA

Domenica 24 ottobre 2010, ore 17

Modena – Chiesa di San Domenico (Piazza San Domenico)


Concerto di presentazione del nuovo CD "Prière" di Davide Burani (Paoline, luglio 2010)

Davide Burani, arpa Sarà presente l'Editore


Modena, 23 ottobre 2010 –
Domani pomeriggio a Modena, alle ore 17, nella Chiesa di San Domenico (Piazza San Domenico) si terrà un concerto per arpa del maestro Davide Burani per la presentazione del suo nuovo CD “Prière - Meditazioni musicali per arpa”, edito dalle Paoline. È prevista la presenza dell’Editore. Il programma contempla l’esecuzione di brani tratti dal CD con musiche di Sophia Corri, del compositore francese Alphonse Hasselmans, di Elias Parish Alvars e, inoltre, musiche di Giovanni Caramiello, artista campano ottocentesco. L’appuntamento, ad ingresso libero, è organizzato da Paoline Editoriale Audiovisivi (Roma) in collaborazione con il Centro Culturale G. Alberione di Modena e dal Circolo degli Artisti del Centro Studi A. Muratori di Modena, con il patrocinio della Provincia di Modena.

Davide Burani è nato a Modena, dove ha iniziato lo studio del pianoforte. Si diploma al Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova e in seguito intraprende lo studio dell’arpa al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma. Si perfeziona successivamente con noti interpreti della scuola inglese, francese e statunitense. Collabora con i direttori d’orchestra Pletnev, Lombard, Kovatchev e Pezko e le attrici Paola Gassmann, Lella Costa e Monica Guerritore e con importanti istituzioni orchestrali. Si esibisce sia in forma solistica sia in numerose formazioni cameristiche e sinfoniche. È docente presso l’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Modena e presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Achille Peri” di Reggio Emilia.
È direttore artistico di rassegne concertistiche in Emilia. Davide Burani è autore di cinque Cd, tra cui il recente “Prière - Meditazioni musicali per arpa”. 

PROGRAMMA DEL 24 OTTOBRE

Sophia Corri - Sonata per arpa – Allegro, Andante, Rondò
Giovanni Caramiello – Fantasia sulla Norma di Vincenzo Bellini
Alphonse Hasselmans – Prière - La source
Elias Parish Alvars – Introduzione, cadenza e rondò


Per informazioni: 328.7667430

LA SCHEDA DEL CD

Interpreti: Davide Burani, arpa
Giovanni Mareggini, flauto
Marco Bronzi, violino
Edizione: 1
Anno di pubblicazione: 2010
Luogo di pubblicazione: Roma
Casa editrice: Paoline
Prezzo: 15,00 €
16 brani strumentali
---
Registrazione e masterizzazione: Erich Galliani, Montecchio Emilia (RE) - gennaio 2010
Foto: Gianluca Ghinolfi
Grafica: Erika Serafini
Arpa utilizzata:  Salvi, modello Apollo, 2005
Ringraziamenti: Marco Bronzi, Giovanni Mareggini, don Vittorio Chiari, Anna Pasetti e Noris Borgogelli


L’ELENCO COMPLETO DEI BRANI

1. Alphonse Hasselmans 1845-1912  Prière per arpa
2. Johann Sebastian Bach 1685-1750  Sarabanda dalla Partita n. 1 per violino solo - trascrizione per arpa di Marcel Grandjany 1891-1975
3. Luigi Valcavi 1853-1945  Preghiera - trascrizione per arpa di Davide Burani
4. Giovanni Battista Pescetti 1704-1766 Andantino espressivo dalla Sonata in do minore per clavicembalo - trascrizione per arpa di Carlos Salzedo 1885-1961
5. Jules Massenet 1842-1912  Meditation da “Thaïs” - trascrizione per violino e arpa di Carlos Salzedo
6. Henriette Renié 1875-1956  Contemplation per arpa
7. John Rutter 1945 Aria da “Suite Antique” per flauto e pianoforte - versione per flauto e arpa di Davide Burani
8. Elias Parish Alvars 1808-1849  Romance per arpa
9. Sophia Corri-Dussek 1775-1828  Andantino dalla Sonata in do minore op. 2  n. 3 per arpa
10. Georg Friedrich Händel 1685-1759  David’s Harp solo dall’Oratorio “Saul” - versione per arpa di John Marson 1932-2007
11. Christian Willibald Gluck 1714-1787  Danza degli Spiriti Beati per flauto e pianoforte - versione per flauto e arpa di Davide Burani
12. Gian Piero Reverberi - Laura Giordano  Isole - versione per arpa di Davide Burani
13. Charles Gounod 1818-1893   Ave Maria - trascrizione per flauto e arpa di Davide Burani
14. Johann Baptist Krumpholtz 1742-1790  Romance dalla Sonata in Si bemolle maggiore per arpa
15. Henriette Renié 1875-1956   Angelus per arpa
16. Marc Delmas 1885-1931  Prière per arpa

 

 

 

 

Monastero delle Carmelitane Scalze di Sassuolo
Programma incontri 2010/2011

Carissimi amici,
al termine dell’estate vi raggiungiamo per comunicarvi le date degli incontri per il 2010/2011 presso il nostro monastero.
Pensare e programmare questi momenti è sempre un’occasione preziosa per cogliere l’importanza di un cammino condiviso tra vocazioni diverse, nell’unico tentativo di essere sempre più e meglio discepoli del Signore: nostra vocazione fondante e fondamentale.
Dopo le conferenze per il centenario riprendiamo coi due cicli che hanno caratterizzato gli appuntamenti degli ultimi anni.

I CICLO: Lettura orante della Parola di Dio nella Liturgia domenicale.
Sarà presente un nostro amico biblista, padre Paolo Garuti o.p., che ci introdurrà nella Settimana Santa. In questi incontri del sabato vorremmo mettere particolarmente al centro della riflessione e della condivisione il testo biblico.

II CICLO: Un itinerario di spiritualità carmelitana.
Ci accompagnerà anche quest’anno P. Fausto Lincio guidandoci nella lettura di una parte dell’opera di San Giovanni della Croce “Notte Oscura”.
Non impressioni il titolo… è sempre utile confrontarsi con il pensiero di un Santo che è stato di stimolo alla crescita umana e spirituale di tanti uomini e donne.

Infine vi invitiamo alle VEGLIE DI PREGHIERA che nel tempo scandiscono, con la lode al Signore, il senso più profondo e ultimo del nostro incontrarci.

Per conoscere le date degli incontri visita il sito

Rimaniamo sempre vicine nella preghiera a voi e alle vostre famiglie. Fraternamente,
le Sorelle del Carmelo di Sassuolo

Carmelitane Scalze di Sassuolo
Via Montegibbio, 25 - 41049 Sassuolo (MO)
Tel: 0536 872013 - Fax: 0536 988130

Visita il sito internet delle Carmelitane Scalze di Sassuolo

 

******

Monastero delle Carmelitane Scalze di Legnano
Mostra Mercato: dal 6 al 14 Novembre 2010

Come ogni anno in avvento, la nostra comunità organizza una Mostra Mercato con oggetti e prodotti realizzati da noi.
Potrete trovare delle idee regalo tra:

Ricami, presepi, borse, foulard, dolci, miele, icone, biglietti, libri, segnalibri, portachiavi, braccialetti, scatolette, lavori a maglia, marmellata, ghirlande e tanti altri oggetti.

Vi invitiamo a venirci a trovare da sabato 6 novembre a domenica 14 novembre dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 19.00 (sabato 6 novembre solo al pomeriggio).

Le sorelle del Carmelo di Legnano -
Monastero Santi Giuseppe e Teresa
Via del Carmelo, 22
20025 LEGNANO (MI)
Tel. 0331-544175 - Fax 0331-484791
e-mail: monasterolegnano@monasterolegnano.it

 

******

 

Eremo del Carmelo di Cassano Valcuvia
Programma incontri 2010-2011

Carissime amiche, carissimi amici,
all'inizio di questo anno pastorale vogliamo presentarvi il calendario degli appuntamenti che l'Eremo del Carmelo ha organizzato per crescere insieme nella riflessione comune e nella fraternità tra noi.

Scarica il volantino con tutti gli appuntamenti dell'anno 2010-2011

Scarica il volantino con le date, i relatori e le tematiche specifiche dei 4 incontri del percorso "Si può credere oggi?"

Come di consueto vi chiediamo di segnare in agenda questi appuntamenti, partecipare numerosi e impegnarvi a diffondere il tutto presso le persone che pensate potrebbero essere interessate.

Con affetto e simpatia,
la comunità dell'Eremo del Carmelo di Cassano Valcuvia

Eremo del Carmelo,
Via dei Crotti, 125 - 21030 Cassano Valcuvia - VARESE
Tel: 0332-99 41 52 - Fax: 0332-99 41 52
E-mail: eremodelcarmelo@yahoo.it

 

 

 

 

 

 

La collezione di Vittorio Emanuele III di Savoia e gli studi di storia monetaria

Giornate di studio per il 1° centenario dalla pubblicazione del
Corpus nummorum italicorum
Roma, Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo
21-22 ottobre 2010

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MERCATINO DELL'ANTIQUARIATO A ROMA
STAZIONE OSTIENSE

In Piazza dei Partigiani, nel parcheggio sotterraneo della stazione Ostiense, e’ di scena ogni sabato pomeriggio e per tutta la domenica “La soffitta in garage” con ingresso libero. Potrete trovare fumetti, giornali, cartoline, immaginette, curiosità cartacee, dischi, bei pezzi in ceramica o bisquit e tanto altro. Da segnalare, per i patiti del calcio, dei bei banchi specializzati in questo settore con figurine, cartoline, magliette, scarpini e tanto altro...

 

 

 

 

 


MOSTRA
TERRA VENTO PIETRA
Cosenza – Palazzo Arnone
9 ottobre 2010 / 7 novembre 2010

CONFERENZA STAMPA
 Cosenza – Palazzo Arnone 
Mercoledì 6 ottobre 2010 – ore 11.00

INAUGURAZIONE
Cosenza – Palazzo Arnone
Venerdì 8 ottobre 2010 – ore 18.00

La Galleria Nazionale di Cosenza incontra l’arte contemporanea. L’occasione è data dalla Sesta Giornata del Contemporaneo, promossa dall’AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani.
Palazzo Arnone, sede della GNC, ospita, infatti, la mostra, a cura di Fabio De Chirico e Andrea Romoli Barberini, TERRA VENTO PIETRA, installazioni e sculture a parete di Angelo Aligia.
L’artista, nato a Maierà (Cosenza) nel 1959, vive e opera nella vicina Diamante e sin dagli esordi ha contrassegnato con un radicato legame alla propria terra la sua sperimentazione artistica. La sua ricerca, difatti, preserva e rinnova la memoria di quel paesaggio, frugale e prodigo - un’ultima propaggine dell’aspro Pollino che declina docile verso il Tirreno – e con la sapienza manuale di gesti antichi doma o ri-genera materiali naturali per trasfigurarli in nuovi moduli creativi.
A Palazzo Arnone le sue installazioni in terra, pietra, legno, canne intrecceranno un inedito dialogo con l’architettura cinquecentesca, evocando, fra sorpresa e smarrimento, inattese impressioni metropolitane.
Nel cortile sarà esposta l’installazione Geometrie della materia; nelle sale espositive, al piano terra, il ciclo di sculture a parete Terra Madre e
l’installazione In attesa del vento, con installazione sonora di sottofondo.
L’artista calabrese è stato già protagonista in numerose mostre personali e collettive, in spazi pubblici e gallerie private, in Italia e all’estero.
La mostra, che sarà presentata nel corso di una conferenza stampa mercoledì 6 ottobre 2010 alle ore 11.00, verrà inaugurata venerdì 8 ottobre 2010 alle ore 18.00 alla presenza di Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza; Gerardo Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza; Mario Caligiuri, assessore regionale alla cultura e Francesco Prosperetti, direttore regionale Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria. Sarà presente l’artista.
La mostra resterà aperta al pubblico fino al 7 novembre 2010, dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 18.00.

Opere di Angelo Aligia - Fotografie di Attilio Onofrio


Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

Conferenza tematica
 “Le istituzioni, la domanda, l’offerta per la informazione geografica”

Martedì 5 ottobre 2010, ore 9,00-17,00
Roma, Piazza del Collegio Romano 5
 Ex Chiesa di Santa Marta al Collegio Romano

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) - Direzione Generale per l’organizzazione gli affari generali l’innovazione il bilancio ed il personale (DG – OAGIP) partecipa alla  conferenza tematica  annuale  “Le istituzioni , la domanda, l’offerta per la informazione geografica” organizzata dall’ Associazione AMFM GIS Italia (Automated Mapping / Facilities Management / Geographic Information Systems) che da venti anni promuove la cultura e le tecnologie per i sistemi informativi geografici e l’informazione geografica.
L’evento si svolgerà martedì 5 ottobre a Roma nella prestigiosa sede della Ex Chiesa di Santa Marta al Collegio Romano (ore 9,00 -17,00) con  la partecipazione di ISTAT, Comune di Roma, Federutility, Italian Association for Threnchless Technology  e dei  fornitori di servizi e dati Intergraph, ESRI Italia, Planetek, Sinergis ed  Autodesk.
La realtà attuale dell’informazione geografica oggi si trova in equilibrio tra tre forze che ne caratterizzano l’utilizzazione e lo sviluppo: le istituzioni, gli utenti e l’offerta.
Il ruolo dell’informazione geografica nelle istituzioni cresce sempre di più; cominciano ad esserci atti  e disegni legislativi nel merito e si fa strada la considerazione che  le informazioni geografiche siano una  componente primaria di un sempre più efficiente servizio per il cittadino: “L’informazione geografica rappresenta oramai un asset della pubblica amministrazione e una componente indispensabile per la più soddisfacente informazione culturale, volta non solo ad una più ampia fruizione ma anche ad una più efficiente tutela e conservazione del patrimonio in un mondo caratterizzato da una sempre più massiccia mobilità delle persone e delle cose.  Le componenti che saranno presenti durante la conferenza devono sempre di più dialogare per il beneficio comune e soprattutto per migliorare la efficienza ed efficacia dei servizi offerti ai cittadini dagli enti pubblici ” – affermail Direttore Generale della DG-OAGIP, Arch. Antonia P. Recchia.
Inoltre, sempre più numerosi sono gli utenti, imprese private, comunità di cittadini, singole persone che coscientemente o in modo passivo utilizzano le informazioni geografiche: il Presidente di AMFM GIS Italia e dell’organizzazione Europea EUROGI, Prof. Mauro Salvemini, sostiene al riguardo “ che l’impegno della ricerca, della accademia e delle organizzazioni ONG deve essere sempre crescente nel settore della informazione geografica che, anche se più apprezzata di una volta, ancora non viene completamente usata per fornire dove e quando servono i geo-servizi ai cittadini agli enti ed alle imprese”.
Per quanto riguarda, infine, l’offerta, l’informazione geografica crea una variegata opportunità di occasioni economiche e di business, necessitando di fornitori in grado di soddisfare le aspettative del mercato nazionale ed internazionale.

Faranno da corollario alla conferenza tematica la Direttiva INSPIRE sulla infrastruttura europea di dati territoriali, recentemente trasposta nella legislazione italiana, e le iniziative del CISIS ( Centro Interregionale per i Sistemi Informatici, Geografici  e Statistici).

 Modulo d’iscrizione e programma della giornata sono disponibili al sito:
http://www.amfm.it/attivita/conferenza2010/amfm2010.pdf

 DG-OAGIP –MiBAC

 

 

Soriano nel Cimino tra Storia e leggenda,
43^ Sagra delle Castagne
dal 30 settembre al 17 Ottobre

Nei tre weekend - 3° Mostra Immagini Sacre - Viaggio attraverso il tempo e l'artigianato religioso - a cura dell'Ass.ne "Soriano Terzo Millennio Onlus" (Palazzo Trua, via S. Maria)

Soriano nel Cimino anche quest'anno propone giornate intense nel calendario della Sagra della Castagna, per il primo, il secondo e il terzo weekend di ottobre. La rinomata manifestazione elogia il frutto per eccellenza dei Monti Cimini, la castagna, e festeggiamenti in suo onore si tengono durante l'autunno per tutta la Tuscia.
Accanto alla possibilità di degustare le caldarroste in piazza, i prodotti tipici realizzati con le castagne, come dolci, marmellate e salse, il calendario prevede la rievocazione di fatti storici che visse la cittadina nel Medioevo e nel Rinascimento. Per cui strade e piazze, allestite secondo antiche tradizioni, ospitano il grande corteo storico con oltre 500 figuranti in costumi medievali e rinascimentali, oltre alla sfilata di cavalieri, spadaccini e sbandieratori.
In piazza si svolgono le sfide dei cavalieri, le investiture, le esibizioni degli armigeri. L'appuntamento più atteso è la conquista del Palio delle Contrade - Papacqua, Rocca, Trinità e San Giorgio - con la Prova degli Arcieri e quella dei Cavalieri nella giostra. I visitatori sono migliaia e il paese, ai piedi del Castello Orsini, si anima di eventi.
E' possibile, durante le giornate di festa, fermarsi a degustare ricette medievali e rinascimentali presso le taverne allestite per l'occasione nelle quattro contrade del paese, curiosare nel mercatino medievale e nella mostra dell'antiquariato, artigianato, collezionismo e modernariato, visitare il bel castello Orsini che ospita per l'occasione la manifestazione il "castello dei Sapori" con degustazione dei prodotti tipici della Tuscia e ingresso gratuito.
Ogni giornata si conclude in tarda serata con lo spettacolo finale o l'esibizione di musici. La sagra delle Castagne di Soriano offre l'occasione per godere dei colori e dei sapori autunnali del bel territorio della Tuscia, tra rievocazioni, degustazioni, eventi e delizie.

Per maggiori informazioni
Ente Sagra delle Castagne - c/o Pro-Loco di Soriano nel Cimino (Vt)
Tel. e Fax: 0761 746001
info@sagradellecastagne.com - info@prolocosoriano.it - www.prolocosoriano.it

Inoltre

4a edizione del Concorso Fotografico in digitale sulla Sagra delle Castagne. Il regolamento del concorso è pubblicato sui siti internet:
www.sagradellecastagne.com
www.prolocosoriano.it
www.sorianobella.it

26 Settembre 2010 Sezione AVIS (Dante Terzini) organizza una donazione sangue presso Poliambulatorio San Giovanni di Dio (via Innocenzo VIII) dalle ore 8,00 alle ore 10,30

Dal 1° al 10 ottobre 2010 - Pesca di Beneficenza (Sez. Croce Rossa Italiana - Piazza Umberto I)

Il Palio della 43^ edizione della Sagra delle Castagne è opera dell'artista bulgaro Rumen Marcov

 

 

 

 

 

 

RESOCONTO DELL'INIZIATIVA "UN TAPPO PER LA VITA…


Dal gennaio 2005 gli alunni e le alunne di una trentina di Scuole e Oratori della zona raccolgono tappi di plastica (di ogni forma, colore e dimensione) delle bottiglie di: acqua, bibite, latticini, dolci, nutella, olio, detersivi, dentifrici, shampoo, ecc. Il ricavato della raccolta serve a finanziare la CASA DEI SOGNI, progetto di scolarizzazione per 120 bambini/e in situazione di vulnerabilità sociale ed estrema povertà, realizzata nel 1999 da 3 Suore originarie dell’Argentina.
La CASA DEI SOGNI si trova nella poverissima favela Santo Amaro della Città di Joao Pessoa, Stato PARAIBA, BRASILE.
La raccolta avviene tramite la ONLUS SENZA FRONTIERE di Lentate sul Seveso, fondata nel 1997 dal Sig. Sandro Zuffolato, con lo scopo di finanziare progetti di sviluppo nel Terzo Mondo.

PUNTO DI RACCOLTA
1) IIS Ettore Majorana (Locale di raccolta nel parcheggio, vicino al locale caldaie), Via Brescia, 20 - Cesano Maderno (MB).

KG. DI TAPPI RACCOLTI - 38195

 KG. DI LATTINE DI ALLUMINIO - 1134
 Dal mese di Novembre 2010 non sarà più possibile
 ritirare le lattine d’alluminio

€ INVIATI IN BRASILE ALLA CASA DEI SOGNI - 6092*

* 1 € = è il fabbisogno alimentare giornaliero di un bambino della favela
Se desideri fare un’adozione a distanza o un’esperienza di volontariato in Brasile scrivi a: 
sandrozuffolato@libero.it
senzafrontiere.zuff@tin.it

‘In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a Me’(Mt 25,40).
Sarà benedetto chi ha cura del povero

Tutto ciò che si può riutilizzare o riciclare ha un valore aggiunto rispetto a ciò che si invia in discarica o presso il termovalorizzatore.
Vedi anche il sito: www.cmsr.org

Dal mese di Novembre 2010 non sarà più possibile ritirare le lattine d’alluminio
Continueremo invece con i tappi di plastica

 

 

 

 

 

 MOSTRA SPLENDORI SACRI
TESORI DELLA DIOCESI DI MILETO-NICOTERA-TROPEA
MUSEO STATALE DI MILETO
MILETO (VV)
DAL 26/ 9/ 2010 AL 9/1/ 2011

 

INAUGURAZIONE 25 SETTEMBRE 2010

 

Sabato 25 settembre, alle ore 18.00, presso il Museo Statale di Mileto, è stata inaugurata, alla presenza di autorità civili e religiose, la mostra Splendori SacriTesori della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea.
Sono intervenuti all’iniziativa: Fabio De Chirico, soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Francesco Prosperetti, direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Roberto Banchini, soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Reggio Calabria e Vibo Valentia; Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura e ai Beni Culturali; S. E. mons. Luigi Renzo, vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea; Francesco De Nisi, presidente della Provincia di Vibo Valentia; Vincenzo Varone, sindaco di Mileto e Rosanna Caputo, direttore del Museo Statale di Mileto.
La mostra, organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2010, con la cura e il coordinamento scientifico di Fabio De Chirico e di Rosanna Caputo, resterà aperta dal 26 settembre 2010 al 9 gennaio 2011, secondo il seguente orario: martedì/domenica ore 10.00 – 18.00.
La mostra è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Fotografie in allegato: sculture di Cosimo Fanzago.

Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa:
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 

E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

******

Visita istituzionale alla Galleria Nazionale di Cosenza
Galleria Nazionale di Cosenza
Cosenza – Palazzo Arnone 
Domenica 26 settembre 2010 – ore 19.00

Domenica 26 settembre, ore 19.00, è avvenuta la visita istituzionale alla Galleria Nazionale di Cosenza, accompagnati dal soprintendente Fabio De Chirico, Mario Resca, direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) e Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura e ai Beni Culturali.
Le illustri personalità hanno avuto così occasione di ammirare la prestigiosa raccolta di dipinti, recentemente collocata in un nuovo e suggestivo percorso espositivo, costituita da opere di Mattia Preti, il più grande pittore della regione e di Luca Giordano, il più rinomato e importante pittore barocco napoletano. Accanto ad esse figurano, nella collezione cosentina, altre testimonianze di grandi maestri, fra i quali Pacecco de Rosa, Massimo Stanzione, Jusepe de Ribera, Sebastiano Conca, Corrado Giaquinto e  Francesco Cozza.
Il direttore generale Resca e l’assessore Caligiuri hanno così potuto apprezzare i 38 capolavori della Collezione Banca Carime, opere donate in comodato d’uso da Banca Carime al Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 

Galleria Nazionale di Cosenza – Fotografie di Attilio Onofrio
 ------------------------------------------------------------------------------------------------------

Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: S
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali

 

 

BEATIFICAZIONE DI CHIARA BADANO (1971-1990)
25 SETTEMBRE 2010

S. Messa con rito di Beatificazione
Sabato - 25/9  - ore 16.00-18.00 - Santuario del Divino Amore (Roma) - Presiede Mons. Angelo Amato, Prefetto Congregazione Cause dei Santi

S. Messa di ringraziamento
Domenica 26/9ore 10.30-12.15 - Basilica di San Paolo fuori le Mura presieduta dal Card. Tarcisio Bertone, seguita dall’Angelus del Papa

La trasmissione satellitare di queste due celebrazioni è assicurata dalla TV italiana Teleradio Padre Pio e su digitale terrestre
Le informazioni relative al satellite a cui è possibile collegarsi sono disponibili nella pagina http://www.teleradiopadrepio.it/interna.php?bread=Frequenze&t=Frequenze&inc=frequenze-

Inoltre, sarà possibile seguire le due celebrazioni in italiano, spagnolo ed inglese al consueto indirizzo internet: http://live.focolare.org.

Serata di festa con Chiara Luce
Sabato 25/9  - ore 21.00 - 22.30– Aula Paolo VI (Vaticano)

******

Chiara Badano (1971-1990)

Chiara nasce a Sassello il 29 ottobre 1971 e cresce in una famiglia che la educa alla fede. Ricca di doti naturali, bella e sportiva, ha molti amici che la considerano, al tempo stesso, normale e straordinaria. Aderisce con Gen (Generazione nuova) al movimento dei Focolari fondato da Chiara Lubich, dove scopre Dio come Amore e ideale di vita e si impegna a compiere in ogni istante, per amore la sua volontà. Coltiva l'amicizia con Gesù che riconosce presente nel prossino, predilige i piccoli, gli umili e i poveri, tra cui i bimbi dell'Africa, ove sogna di recarsi come medico.
A 17 anni, colpita da tumore osseo, affronta la malattia affidandosi all’amore di Dio. Di fronte alla sofferenza ripete: «Se lo vuoi tu, Gesù, lo voglio anch’io». A chi l’avvicina comunica serenità, pace e gioia. “Chiara Luce” - così amava chiamarla Chiara Lubich - lancia un messaggio ai suoi coetanei: «I giovani sono il futuro. Io non posso più correre, però vorrei passare loro la fiaccola come alle Olimpiadi. Hanno una vita sola e vale la pena di spenderla bene».
Il 7 ottobre 1990 saluta la mamma dicendo: «Sii felice, io lo sono!» e va incontro allo Sposo. La sua vita è la testimonianza di un sì incondizionato all’amore di Dio, un sì ripetuto fin da piccola, un sì che ha saputo trasformare la malattia in un cammino luminoso verso la pienezza della Vita. Immediato l’eco della sua santità che si è divulgato progressivamente. Il 3 luglio 2008 viene dichiarata Venerabile. Il 25 settembre p.v. presso il Santuario della Madonna del Divino Amore, Castel di Leva a Roma verrà beatificata.

 

 

Durante il mese di settembre la Parrocchia di S. Antonio di Bari è impegnata ad onorare Maria Vergine Addolorata.
Quest’anno l’evento si impreziosisce con la “visita” della Madonna del Pozzo di Capurso, che sosterà dal 22 al 26 settembre nella predetta Chiesa.

Alle solenni cerimonie religiose di Bari, si affiancherà una “Mostra Filatelica Mariana”, che si svolgerà dal 21 settembre al 4 ottobre, ove saranno esposti francobolli di Italia, Vaticano, Repubblica di San Marino e Sovrano Ordine Militare di Malta, in occasione della quale, le Poste Italiane hanno concesso un annullo speciale che sarà attivato domenica 26 settembre, dalle 8 alle 13 presso la stessa Parrocchia.
Dall’anno 2005, la venerata statua è portata in pellegrinaggio nelle sedi ove sono presenti i Conventi dei Frati Minori e le Arciconfraternite di Maria SS. della Pietà e S. Antonio per cui, dopo Bari, l’onore di ospitare la Madre celeste toccherà a Gioia del Colle, Palagianello, Massafra e Acquaviva delle Fonti, ove sono previsti solenni festeggiamenti.

 

 


MOSTRA SPLENDORI SACRI
TESORI DELLA DIOCESI DI MILETO-NICOTERA-TROPEA
MUSEO STATALE DI MILETO (VV) - DAL 26/ 9/ 2010 AL 9/1/ 2011

CONFERENZA STAMPA
MILETO  (VV)- BIBLIOTECA DEL SEMINARIO DIOCESANO
MERCOLEDI’ 22 SETTEMBRE – ORE 11.00

Mercoledì 22 settembre prossimo, alle ore 11.00, presso la Biblioteca del Seminario Diocesano in Mileto (VV), si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra Splendori SacriTesori della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea.
Interverranno all’iniziativa: Fabio De Chirico, Roberto Banchini, S.E. mons. Luigi Renzo, Francesco De Nisi, Michelangelo Mirabello, Vincenzo Varone, Giuseppe Bulzomì, Rosanna Caputo.
Posta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, la mostra organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria   con il coordinamento scientifico di Fabio De Chirico e la cura di Rosanna Caputo presenta una significativa selezione di argenti sacri - dalla prima metà del Trecento all’Ottocento - custoditi nelle chiese e nei musei della diocesi.   Fra le opere più interessanti si segnalano le croci astili  di Gerocarne, di Pizzoni e di Motta Filocastro.

Altri straordinari manufatti in mostra, il Riccio di bacolo pastorale di Tropea e il Turibolo di Mileto, concorrono a definire i portati culturali ed artistici della Chiesa calabrese in età aragonese ed il rapporto privilegiato dell’alto clero con le più aggiornate botteghe della capitale.
Numerose sono le opere  provenienti da Napoli presenti nel territorio della diocesi che fungono da modelli di riferimento per gli argentieri locali che dimostrano, in tal modo, di conoscere e assimilare lo stile dominante nella capitale.
Di assoluto rilievo le sculture in bronzo dorato di Cosimo Fanzago, realizzate per il ciborio della Certosa di Serra San Bruno, smembrato a seguito del terremoto del 1783, presentate in questa mostra dopo un delicato intervento di restauro.
Arricchiscono l’esposizione le sculture raffiguranti Santa Domenica del 1738 di Gaetano e Nicola Avellino, rinomati argentieri napoletani; San Nicola, realizzato da Nicola De Blasio tra il 1741 e il 1747 e San Fortunato martire di Gennaro Pane, argentiere napoletano tra i più noti, attivo tra il 1835 e il 1878.

1 - Riccio di bacolo pastorale
 argentiere meridionale, sec. XV
 Tropea (VV), Museo diocesano

Il forte legame della Calabria con Napoli è documentato ancora da una cospicua serie di opere, dal Tronetto e dagli Ostensori monumentali di Tropea e  Nicotera ai preziosi arredi sacri firmati da artisti quali Nicola Cangiani, Giuseppe e Gennaro Del Giudice e Giovan Battista d’Aula, attestati a Napoli tra il 1686 e il 1804.
Rilevanti, inoltre, sono i manufatti d’arte orafa realizzati a Malta e a Messina, che testimoniano il variegato gusto della committenza ecclesiastica locale e l’abilità tecnica e stilistica degli artefici isolani.

3 - San Nicola di Bari
Nicola De Blasio
(Napoli doc. dal 1729 al 1751), secolo XVIII
Mileto (VV) Museo Statale

4 - San Fortunato martire
Gennaro Pane
 (Napoli, doc. dal 1850 al 1878), dat. 1877

Mileto (VV), Museo Statale

Completa la rassegna un’importante sezione, a cura della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Reggio Calabria e di Vibo Valentia, costituita da pannelli illustrativi delle chiese e dei complessi monumentali da cui provengono le opere esposte, architetture tra le più notevoli del territorio della provincia di Vibo Valentia, quali le Cattedrali di Mileto, Nicotera e Tropea, la Certosa di Serra San Bruno, il complesso conventuale di San Domenico a Soriano, la chiesa di San Leoluca a  Vibo Valentia, unitamente ad alcuni esempi “minori”, in genere poco noti, che restituiscono un quadro significativo dell’architettura chiesastica della provincia di Vibo Valentia.
Il criterio espositivo ha inteso favorire la piena fruibilità delle opere e la corretta lettura delle stesse privilegiando un ordinamento per tipologia di manufatti. L’allestimento nasce, invece, dall’esigenza di ottimizzare gli spazi valorizzando appieno le opere; difatti, la dominanza assoluta del nero utilizzato nella pannellistica, nella pavimentazione e nei supporti, fa da contrappunto ai lucidi toni freddi del metallo ed evidenzia le forme, i volumi e le raffinate tecniche di lavorazione dei manufatti esposti.
 La mostra sarà inaugurata sabato 25 settembre prossimo alle ore 18.00.

Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 



 

 

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
"
REDNET"
di Marco Filatori

30 Settembre 2010, ore 18

Teatro Caravaggio - Via Borromini, 5 - Milano

Brani del libro saranno letti dal vivo dall’attrice Corinna Agustoni
Alla presentazione, insieme all’autore, sarà presente anche Marco Gualmini, internet expertise e computer forensic

REDNET

Intrigante storia su una Milano del futuro ed un'Italia sull'orlo di una guerra civile, dominata da una multinazionale che grazie ad un potentissimo software potrà controllare tutte le banche dati del mondo: economiche, finanziarie, politiche, militari…
Su questo sfondo s'inserisce la storia di Clara che per una serie di motivi finisce in un gruppo di hackers, riuniti sotto la sigla "Rednet", decisi a fermare la multinazionale, nonostante le misure di sicurezza prese. Se scoperti dalle autorità sarà loro applicato il “chip neurale”: posto dietro la nuca e connesso alle terminazioni nervose, livella tutti gli istinti e rende il soggetto “docile”. Rednet ha solo due settimane di tempo per progettare e diffondere l’antivirus adatto a fermare la Neworld. E Clara, suo malgrado, sarà decisiva per raggiungere questo scopo.

Breve biografia dell’autore

Marco Filatori ha 50 anni, vive a Milano ed è attore, regista e autore teatrale. Fa parte della Compagnia Teatro del Battito che opera da più di 10 anni a Milano e in Italia. Dalla Stagione 2009/2010 è direttore artistico del Teatro Caravaggio di Milano. Ha collaborato con artisti quali Maddalena Balsamo, Giulia Bacchetta, Corinna Agustoni, Carlo Boccadoro e Sentieri Selvaggi. Il suo ultimo spettacolo è "Medeide", un monologo che ha scritto e diretto, con Corinna Agustoni e le musiche di Carlo Boccadoro. 

La casa editrice LibriBianchi

Libri Bianchi nasce nel 2007. La filosofia che sta alla base delle scelte di pubblicazione di Libri Bianchi Edizioni è quella di pubblicare pochi libri all’anno di elevata qualità, scelta che certamente è molto penalizzante in un mercato editoriale che predilige la quantità a scapito della qualità, ma sin dalla sua nascita Libribianchi si è proposta di avere come missione il “fare cultura”.
Alle prime pubblicazioni di autori europei e nordafricani facenti parte della collana “altrove”, è seguita al collana “memento” che ripropone autori scomparsi e dimenticati; l’ultima collana a catalogo è “eureka” dove la fantasia predomina rispetto alla realtà mettendosi in relazione con mondi diversi dal “qui” e dall' “adesso”. Il romanzo “Rednet” fa parte di quest'ultima.

Marta Galli
Comunicazione e Produzione Teatrale
marta@artevox.it
Via Tucidide 56 - 20134 Milano
www.artevox.it

 

 


PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA E NARRATIVA
“AMICI SENZA CONFINI” EDIZIONE 2011


Per contrastare il fenomeno dei bambini-stregoni nella Repubblica Popolare del Congo.
Il principale obiettivo dell'Associazione Amici Senza Confini Onlus è stato, sin dalla sua costituzione, ed intende continuare ad essere quello di offrire un sostegno ai bambini ed ai ragazzi che nel mondo vivono in condizioni di povertà, di analfabetismo e di abbandono.
Quest'anno l'Associazione, attraverso l'annuale Premio Letterario, vuole puntare la lente sul preoccupante fenomeno dei bambini-stregoni. Si tratta di una crudele realtà, che dilaga soprattutto in alcuni stati dell'Africa come la Repubblica Popolare del Congo. Migliaia di piccoli innocenti vengono additati da "presunti esperti di magia" come portatori di spiriti maligni e per tale motivo vengono allontanati dalle stesse famiglie d'origine o sono oggetto di abusi d'ogni sorta da parte di persone senza scrupoli che estorcono denaro ai loro genitori dietro la promessa di liberare la famiglia dal malocchio.
Emarginati dal proprio nucleo familiare e dalla società, questi bambini vagabondano per le città abbandonati a sé stessi, ed il loro destino è quello di finire nelle mani di sfruttatori che se ne servono per i loro scopi.
Con il Concorso Letterario “Amici Senza Confini” si vuole pertanto denunciare tale cruda realtà affinché al più presto, abbattendo le barriere della superstizione, si possa "restituire" ai bambini africani la dignità della vita che è stata loro tolta.

BANDO DI CONCORSO - SCADENZA 31 GENNAIO 2011


ART. 1) SEZIONI DEL PREMIO
Il premio, aperto a tutti i cittadini di qualsiasi nazionalità, si articola in cinque sezioni:
A) Poesia Senior: si può inviare una sola poesia inedita a tema libero, della lunghezza massima di 40 versi, dattiloscritta . Possono partecipare solo autori che abbiano già compiuto i 18 anni di età al momento dell'invio del componimento.
B) Poesia Senior a tema: si può inviare una sola poesia inedita che abbia attinenza con il tema “Alchimia di parole e magia dell’interiorità”. La lirica dovrà avere una lunghezza massima di 40 versi ed essere dattiloscritta . Possono partecipare solo autori che abbiano già compiuto i 18 anni di età al momento dell'invio del componimento.
C) Poesia Junior: si può inviare una sola poesia inedita a tema libero, di lunghezza libera, dattiloscritta o scritta a mano con carattere stampatello. Possono partecipare solo ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 17 anni. È obbligatorio per il concorrente allegare al componimento l’autorizzazione dei genitori compilata e firmata, pena l'esclusione dal concorso.
D) Narrativa Senior: si può inviare un solo testo inedito, in forma di racconto, di lettera o di saggio, sul tema “La superstizione: barriera invisibile che limita la libertà di pensiero e influisce sulla condotta del singolo individuo o di intere società”. Il testo dovrà avere una lunghezza massima di 3 pagine dattiloscritte . Possono partecipare solo autori che abbiano già compiuto i 18 anni di età al momento dell'invio del componimento.
E) Narrativa Junior: si può inviare un solo componimento in forma di racconto, fiaba, lettera o filastrocca sul tema “La magia ed i sogni fantastici dei bambini. Cosa faresti con una bacchetta magica?”. Il testo non dovrà superare la lunghezza di 1 pagina e potrà essere dattiloscritta o scritta a mano con carattere stampatello. Possono partecipare solo ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 17 anni. È obbligatorio per il concorrente allegare al componimento l’autorizzazione dei genitori compilata e firmata, pena l'esclusione dal concorso.

ART. 2) MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE PER IL SINGOLO AUTORE
Ogni concorrente potrà partecipare ad una o più sezioni del premio inviando in busta chiusa n. 7 copie dell’opera, preferibilmente dattiloscritte (carattere Times New Roman; dimensione carattere 12) o scritte a mano con carattere stampatello, di cui 6 copie anonime ed 1 copia firmata.
Nella medesima busta il partecipante dovrà inserire la scheda d‟iscrizione allegata al bando (All. A) compilando i dati anagrafici completi: nome, cognome, luogo e data di nascita, scuola e classe (solo per chi concorre nella sezione Junior), indirizzo (via, numero civico, cap, città, provincia, stato), recapito telefonico fisso e/o cellulare, eventuale indirizzo di posta elettronica.
È inoltre necessario specificare la sezione (A, B, C, D, E) per la quale si concorre e dare il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003.
Nello stesso plico dovrà pervenire fotocopia del versamento del contributo di partecipazione (cfr. ART. 7).
Le opere potranno essere inviate anche tramite Mail a sciandi68@libero.it o info@amicisenzaconfini.eu con file formato Word, PDF o JPEG allegando la scheda d'iscrizione compilata e firmata (All. A) e la fotocopia del versamento del contributo di partecipazione.
Gli elaborati non saranno restituiti in nessun caso.

PER LE SCUOLE:
La scuola, italiana od estera, che intenda partecipare al concorso letterario dovrà inviare, in un'unica busta chiusa, le opere dei bambini/ragazzi partecipanti (di età compresa fra i 6 e i 17 anni) appartenenti ad una medesima classe.
Le opere, in copia singola, dovranno essere preferibilmente dattiloscritte (carattere Times New Roman; dimensione carattere 12) o scritte a mano con carattere stampatello.
L’insegnante o il referente di ciascuna classe partecipante dovrà inviare i dati completi della scuola: nome dell'istituto, indirizzo (via, numero civico, cap, città, provincia, stato), classe, sezione, recapito telefonico ed eventuale indirizzo di posta elettronica nonché il proprio nome e cognome e l'autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 196/2003. È inoltre necessario specificare la sezione (A, B, C, D, E) per la quale si concorre.
Nello stesso plico dovrà pervenire fotocopia del versamento del contributo di partecipazione (cfr. ART. 7).
Le opere potranno essere inviate anche tramite Mail a sciandi68@libero.it o info@amicisenzaconfini.eu con file formato Word, PDF o JPEG allegando la scheda d'iscrizione compilata e firmata (All. A) e la fotocopia del versamento del contributo di partecipazione.
Gli elaborati non saranno restituiti in nessun caso.

ART. 3) SCADENZA
Le opere concorrenti dovranno pervenire improrogabilmente entro il 31 Gennaio 2011 (farà fede il timbro postale di partenza).

ART. 4) REQUISITI DI AMMISSIBILITA’
Le opere partecipanti al Premio devono essere inedite. I partecipanti di Stati esteri dovranno inviare l'opera con testo in lingua madre accompagnata da traduzione italiana a fronte.
Alle opere della sezione “Junior” dovrà essere allegata l’autorizzazione firmata del genitore, pena l'esclusione dal concorso.
I dattiloscritti dovranno essere scritti con carattere Times New Roman; dimensione carattere 12

ART. 5) TUTELA DEI DATI PERSONALI
Ai sensi della legge 675/96, i dati personali dei partecipanti saranno utilizzati esclusivamente ai soli fini del concorso. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

ART. 6) MODALITÀ DI SPEDIZIONE
Gli elaborati dovranno essere spediti in busta chiusa con raccomandata A/R al seguente indirizzo di casella postale:
Associazione Amici Senza Confini Onlus - Casella Postale n° 11/119
Ufficio Postale Roma Montesacro (Roma Nord)
Viale Adriatico n. 136 - 00141 Roma (RM) ITALIA

In alternativa le opere, unitamente al modulo di iscrizione (All. A), potranno essere inviate per e-mail a sciandi68@libero.it o info@amicisenzaconfini.eu con file formato WORD o PDF o JPEG, allegando la fotocopia attestante il versamento del contributo di partecipazione (vedi ART. 7).

ART. 7) CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE
Per concorrere al premio letterario è richiesto un contributo di partecipazione:
- di € 20,00 per partecipare ad una singola sezione Senior (A o B o D);
- di € 25,00 per partecipare a due o tre sezioni Senior a scelta;
- di € 10,00 per partecipare ad una singola sezione Junior (C o E);
- di € 15,00 per partecipare a due sezioni Junior (C, E).
Per le scuole è prevista una quota unica di € 25,00 per ciascuna classe partecipante.

ART. 8) PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE
Il pagamento del contributo di partecipazione potrà essere effettuato con le seguenti modalità:
- o con bonifico bancario sul c/c intestato a: Associazione Amici Senza Confini Onlus, Banca Prossima, Codice IBAN IT55 U 033 5901 6001 0000 0007 697;
- o con bonifico bancario sul c/c intestato a: Associazione Amici Senza Confini Onlus, Poste Italiane S.p.A., Codice IBAN IT90 O 076 0103 2000 0000 1359 639;
-o con bollettino di ccp n°1359639 intestato a: Associazione Amici Senza Confini Onlus, Via Solunto 5, 00183 Roma.

Nella causale è obbligatorio indicare la dicitura: Premio Letterario di Poesia e Narrativa “Amici Senza Confini” edizione 2011.
Il pagamento del contributo di partecipazione dovrà essere nominativo e relativa a un solo partecipante o ad una singola classe (nel caso delle scuole), pena l'esclusione dal concorso. Copia della ricevuta del versamento dovrà essere spedita unitamente agli elaborati.
Il ricavato delle iscrizioni sarà interamente devoluto a favore dei progetti dell’Associazione per contrastare il fenomeno dei bambini-stregoni nella Repubblica Popolare del Congo.

ART. 9) PREMI
- Ai primi tre classificati delle sezioni Senior (A, B, D) verranno assegnati targa e diploma personalizzato su artistica pergamena.
- Ai primi tre classificati delle sezioni Junior (C, E) verranno assegnati coppa, libro e diploma personalizzato su artistica pergamena.
- Ai concorrenti che si classificheranno dal 4° al 10° posto sarà consegnata una medaglia ed una menzione d'onore consistente in un diploma personalizzato su artistica pergamena;
- Ai concorrenti che si classificheranno dal 11° al 40° posto sarà consegnata una menzione di merito consistente in un diploma personalizzato su artistica pergamena;
- Alla prima scuola classificata verranno assegnati targa e diploma personalizzato su artistica pergamena; agli alunni che avranno partecipato al premio verranno consegnati dei gadgets dell'Associazione Amici Senza Confini.
- Alla prima opera classificata composta da autore straniero verrà assegnata un riconoscimento speciale.
Gli organizzatori del Premio letterario e la Giuria si riservano di decidere sull'assegnazione di ulteriori premi ai concorrenti ritenuti più meritevoli.
Tutti i premi dovranno essere ritirati personalmente da ciascun vincitore; in caso di impedimento è ammesso il ritiro tramite delega scritta che dovrà pervenire presso la segreteria dell‟Associazione almeno 4 giorni prima della cerimonia ufficiale di premiazione. In nessun caso è prevista la spedizione dei premi.

ART. 10) LUOGO E DATA DELLA PREMIAZIONE
La Cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma, sabato 30 aprile 2011 in luogo e orario da definirsi. Alla cerimonia saranno invitate personalità del mondo istituzionale, della cultura e dell'associazionismo.

ART. 11) PARTECIPAZIONE ALLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE
Ciascun partecipante è invitato a presenziare alla cerimonia conclusiva di premiazione. Nei caso in cui i vincitori e selezionati al premio abbiamo ricevuto comunicazione relativa al luogo ed alla data della premiazione, gli stessi sono pregati di confermare agli organizzatori, con mail o telefonata, la loro presenza alla cerimonia segnalando, peraltro, la necessità di ausili logistici per i portatori di handicap.

ART. 12) GIURIA
La giuria, la cui composizione sarà resa nota il giorno della premiazione, sarà composta da persone qualificate ed impegnate nel campo della letteratura, dell'arte e della formazione scolastica. Le stesse sceglieranno, tra quelle pervenute, le opere meritevoli di pubblicazione in una Antologia.
Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile; ad essa spetta pronunciarsi sui casi controversi e su quanto non espressamente previsto dal presente regolamento.

ART. 13) ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

La partecipazione al Premio implica la conoscenza e l'accettazione di tutte le clausole del presente regolamento.

ART. 14) INFO E COMUNICAZIONI

Ai vincitori e selezionati sarà data tempestiva comunicazione a mezzo posta, telefono o indirizzo di posta elettronica.
Per eventuali comunicazioni o richiesta di ulteriori informazioni relative al Premio letterario contattare l'organizzatrice del premio e presidente di giuria Federica Sciandivasci ai numeri telefonici 320/0676213 - 349/8113191 o inviare una mail a: sciandi68@libero.it o info@amicisenzaconfini.eu.

SCADENZA BANDO DI CONCORSO: 31 GENNAIO 2011

 Le informazioni circa l’andamento del Premio saranno pubblicati sui siti: www.amicisenzaconfini.eu - www.lucedellarte.it

 Aggiornamenti sul premio, inoltre, saranno inseriti sulla pagina “Amici Senza Confini” di Facebook.

 

 

ASSOCIAZIONE LORENZO CUNEO ONLUS

CONCERTO PER LORENZO NELL'ANNIVERSARIO DELLA SUA SCOMPARSA

23 settembre 2010,
ROMA, Parco della Caffarella

 

 

BOLOGNA 5-26 settembre 2010 nell’Abbazia di s.Stefano, 28 sett.-24 ottobre 2010 nel Museo B.V. di s. Luca
- Mostra di santini: “Vita di Gesù - Guida all’incontro con il Figlio di Dio fatto uomo e alla conoscenza del suo volto umano e divino”

Si segnala un’altra particolare ed interessante mostra di santini dal 5 settembre 2010 presso l’Abbazia di Santo Stefano, curata da Ersilia Corsini e Duilio Gennari, dal titolo “Vita di Gesù” guida all’incontro con Figlio di Dio fatto uomo  e alla conoscenza del suo volto umano e divino.
La mostra, visibile nel chiostro dell’Abbazia di Santo Stefano, con orario  9-12 e 15,30-18, è stata presentata e illustrata martedì 7 settembre alle ore 16 da Fernando Lanzi del Centro Studi per la Cultura Popolare, che ha collaborato alla sua realizzazione.

Gli autori propongono un percorso, con il tramite delle piccole immagini devozionali, alla scoperta di quel volto, del tutto umano, in cui gli uomini di ogni tempo possono incontrare la gloriosa maestà di Dio, fattasi piccola, e chinatasi su di noi, proprio per essere da noi colta.
Si accompagna il cammino di Gesù, dalla Incarnazione, al monte dell’Ascensione, alla sala della Pentecoste, e infine alle vie del mondo nella missione degli Apostoli.
Il percorso coglie tutti i momenti salienti: Incarnazione, Adorazione dei Magi e dei Pastori, Battesimo e Tentazione, l’attività in Galilea,  i principali miracoli, il discorso della montagna, l’insegnamento del Padre Nostro, le parabole e le grandi immagini (il seminatore; il buon samaritano,  la pecorella smarrita, il figlio prodigo, il ricco Epulone e il povero Lazzaro; l’acqua, la vite e il vino, il pane e il pastore) e illumina anche aspetti particolari come la sua amicizia con la famiglia di Lazzaro e gli eventi e le parole che ne accompagnano la morte e la risurrezione.
Si giunge così alla Passione, dall’entrata in Gerusalemme alla Risurrezione, poi all’Ascensione e alla Pentecoste, che preludono alla missione della Chiesa nella storia, Chiesa nella quale Egli è oggi incontrabile.
Non è stato facile reperire immagini che illustrassero tutti i momenti della vita di Gesù: ma ancora una volta si è verificato come le piccole immagini devozionali, comunemente dette “santini”, siano una vera miniera di insegnamenti che custodiscono e offrono, venendo incontro ai diversi momenti della vita dei fedeli e alla loro necessità di essere sostenuti nella fede.
Per visite guidate al pomeriggio: 335-622864.

Tale esposizione di immaginette sacre, dal 28 settembre al 24 ottobre p.v., sarà visitabile anche presso il Museo Beata Vergine di San Luca, in Piazza di Porta Saragozza 2/A, con questi orari: martedì, mercoledì, venerdì, sabato ore 9-13; giovedì ore 9-18; domenica ore 10-18.

 

******

 

BOLOGNA 7-31 Luglio/1-26 settembre 2010 –
Mostra di santini “Santa Rosa da Lima nelle piccole immagini devozionali”

Il 23 agosto la Chiesa celebra la festa di Santa Rosa da Lima.

A Bologna, presso il Museo Beata Vergine di San Luca in Piazza di Pora Saragozza 2/A il 6 luglio è stata inaugurata una esposizione di immaginette sacre sul tema “Santa Rosa da Lima nelle piccole immagini devozionali”.
L’esposizione è curata da Eléna Ayala, che in numerose e preziose piccole immagini devozionali accompagna alla conoscenza della Santa che costituisce un vero ponte tra l’Europa e le Americhe.
Essa comprende numerose piccole immagini devozionali composte in sei grandi pannelli, che non solo illustrano  la vita della santa domenicana che visse tutta la sua vita a Lima, tra il 1586 e il 1617, ma offrono anche una panoramica completa di tutte le tipologie dei “santini”, iniziando da quelli di tipo fiammingo degli inizi del XVII secolo, praticamente coevi alla morte della Santa, passando attraverso canivet, santini a pizzo, xilografie, calcografie, litografie fino alle tipologie contemporanee, cromolitografia e fotografia.

La mostra chiusa, per le ferie estive il 31 luglio, è stata riaperta mercoledì 1° settembre e chiuderà domenica 26 settembre 2010. L’orario di visita è il seguente: Martedì, venerdì e sabato: 9-13; giovedì: 9-18; domenica: 10-18; lunedì: chiuso.
Informiamo inoltre che giovedì 18 settembre Eléna Ayala e Fernando Lanzi terranno in quella sede una conversazione sulla santa peruviana, illustrando le peculiarità della esposizione.


******

 

ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
4-26 settembre 2010 – XX edizione della Mostra di santini a Roseto
“Santi Patroni e Protettori attraverso le immaginette devozionali”

Roseto degli Abruzzi festeggia quest’anno i 150 anni della sua fondazione (1860-2010) e la XX edizione della Rassegna di santini allestita annualmente nella propria città (1991-2010).

Il 2010 è un anno memorabile per Roseto, l’antica Rosburgo (Paese delle rose) e per l’AICIS - Associazione Italiana Cultori Immaginette sacre. Infatti, mentre la città celebra il 150° ann.rio della sua fondazione, il 4 settembre nella Villa Comunale viene inaugurata la XX edizione della mostra di santini che nel 2010 ha per tema: “I Santi Patroni e Protettori attraverso le immaginette devozionali”.

La manifestazione ha avuto origine grazie alla collaborazione tra il nostro defunto Presidente Comm.GENNARO ANGIOLINO (+2003), il socio MARIO GIUNCO, acuto e prolifico scrittore e giornalista, ma soprattutto funzionario del settore culturale del Comune di Roseto, attuale Direttore responsabile della nostra Rivista “Santini e Santità” ed EMIDIO D’ILARIO, Presidente del Circolo Filatelico Numismatico Rosetano. Nel 2004, deceduto il compianto Presidente Angiolino, per l’AICIS è subentrato nell’organizzazione della manifestazione rosetana il Vice Presidente RENZO MANFE’.

Gli espositori delle immaginette della XX edizione saranno: GIANCARLO GUALTIERI e, con qualche quadro espositivo, RENZO MANFE’, AGOSTINO CERINI, LUIGI ZANOT e FRANCESCO DE BERNARDI, tutti di Roma. Tra le tematiche particolari: Santa Filomena, patrona di Roseto per i primi cento anni della città, e S.Maria Assunta, (subentrata nel patronato di Roseto dopo che nel 1961 la Sacra Congregazione dei Santi aveva tolto dal calendario liturgico la festa di Santa Filomena), giornali d’epoca relativi a vari terremoti ed alcune schede tecniche di BIAGIO GAMBA sui santini e delle Case di Produzione di santini di ATTILIO GARDINI.

 

 

 

 

******

 

 

Ritrovata dopo due secoli la testa della Vergine
de La Natività di Pietro Bernini

Nei giorni scorsi ad Amantea (Cosenza), presso il Complesso Monumentale di San Bernardino, si è tenuta un’importantissima iniziativa fortemente voluta e sostenuta dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, diretta da Fabio De Chirico. E’ stata difatti restituita alla pubblica fruizione il frammento di un’opera d’arte di eccezionale rilevanza: la testa della Vergine de La Natività di Pietro Bernini, conservata nell'Oratorio dei Nobili della stessa cittadina.
Sono intervenuti all’iniziativa: Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria; Gregorio Carratelli, priore Arciconfraternita SS. Immacolata di Amantea;  Francesco Tonnara, sindaco di Amantea; Domenico Bevacqua, vicepresidente Provincia di Cosenza; Mario Caligiuri, assessore regionale istruzione e cultura; Francesco Celestino, custode provinciale Frati Minori Conventuali; Alessandra Anselmi, Università della Calabria; Mario Panarello, Università della Calabria; Giuseppe Mantella, restauratore.
Nel corso della solenne cerimonia, il prezioso frammento è stato riposizionato nella sua collocazione originaria dal soprintendente De Chirico, a testimoniare l’impegno della Soprintendenza calabrese in direzione di una tutela attiva del patrimonio d’arte regionale.

Approfondimento: La Natività di Pietro Bernini
Note storico-artistiche:

L’altorilievo raffigurante La Natività (marmo statuario150X100 cm. ca.), posto sull’altare maggiore dell’Oratorio dei Nobili di Amantea è un’importante opera della cultura tardo cinquecentesca in Calabria.
Nell’Inventario degli oggetti d’arte d’Italia, II, Calabria, pubblicato nel 1933, Alfonso Frangipane attribuisce l’opera ad uno scultore messinese, proponendo il nome di Rinaldo Bonanno. Lo studioso lamentava la perdita di molti dettagli causati dalla furia distruttrice delle truppe napoleoniche che invasero nel 1807 il complesso francescano di San Bernardino e l’oratorio annesso. In particolare la scomparsa della testa della Vergine privava l’altorilievo di un elemento fondamentale per la sua lettura.
L’opera è stata attribuita da Alessandra Migliorato a Pietro Bernini (Tra Messina e Napoli: La scultura del Cinquecento in Calabria da Giovan Battista Mazzolo a Pietro Bernini, Società editrice messinese di storia patria, Messina 2000, pp. 99-112) e, accettata dalla critica successiva, è stata accolta nell’imponente monografia dedicata allo scultore da Hans-Ulrick Kessler (Pietro Bernini (1562-1629), Hirmer Verlag GmbH, München 2005, p. 272).
L’altorilievo, sul quale ancora non si è rinvenuto alcun documento specifico, si daterebbe intorno al 1592, anno di edificazione dell’Oratorio del Nobili. Per convalidare l’attribuzione gli studi hanno proposto confronti con le opere di Morano Calabro, come la Santa Lucia e Santa Casterina d’Alessandria, il Tabernacolo affiancato da Angeli oranti per la chiesa conventuale di Colloreto e con le più tarde statue dei Santi Pietro e Paolo per la chiesa collegiata di Morano.
Il rinvenimento presso una dimora privata del capo della Vergine, di cui da più di due secoli si erano perse le tracce, si deve allo storico dell’arte, il calabrese Mario Panarello. Il riconoscimento avvenuto su base stilistica è stato poi comprovato dal perfetto combaciare del pezzo marmoreo rinvenuto con la parte mutila dell’altorilievo. In tal modo si è resa possibile una migliore lettura de La Natività, visto che il capo della Vergine, assorta nella contemplazione del Figlio, costituisce uno dei fulcri dell’opera.
Dal punto di vista compositivo l’altorilievo si presenta come una delle più complesse realizzazioni del periodo giovanile di Pietro Bernini, che dalla natia Sesto Fiorentino si trasferì nel 1584 circa a Napoli. L’opera attesta una notevole abilità tecnica e capacità espressiva mostrando un linguaggio già definito che qualifica l’artista come uno dei più importanti scultori della tarda maniera, sensibile, attento ed aggiornato anche a ciò che si andava elaborando in pittura. Ciò dimostra anche quanto la Calabria fosse recettiva alle novità del momento.
Pietro Bernini, formatosi sotto Rodolfo Sirigatti, avrebbe prima soggiornato a Roma e poi si sarebbe trasferito a Napoli. I primi lavori, eseguiti per Giovanni Antonio Carafa, ancora non identificati, risalgono al 1589. Sono documentate al 1591 le già menzionate statue di Morano Calabro ed il tabernacolo per la chiesa di Santa Maria di Colloreto che costituiscono le prime opere note dell’artista. Queste, tuttavia, non furono le uniche, ma aprirono la strada ad altre commissioni calabresi, come l’Immacolata nella chiesa di san Leone a Saracena dove pure si trova una Madonna delle Grazie - esemplata su un prototipo di Benedetto da Maiano sfruttato da Antonello Gagini - già nella locale chiesa dei Cappuccini. Importante, inoltre, la Santa Lucia nella chiesa dei francescani di Polistena, mentre le identificazioni più recenti del San Giovanni di Gerace e di una copia del Laocoonte del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, accrescono il catalogo di Pietro Bernini ed il numero di opere calabresi.

Note stato di conservazione e restauro:
La testa della Madonna è certamente pertinente al rilievo de La Natività di Pietro Bernini. Spezzata di netto all’altezza del collo, presentava al centro dello stesso  un piccolo foro di circa 1 cm di diametro e profondo circa 5 cm, praticato per collocare il manufatto su una base a fini espositivi. La porzione di naso mancante è stata ricostruita da mani esperte, con gesso e polvere di marmo. La testa comunque si trovava al momento della donazione in buono stato di conservazione, con le superfici  pulite e cerate. Al fine di un suo corretto riposizionamento è stato eseguito un attento studio con un rilievo 3d finalizzato alla riutilizzazione del foro esistente nella testa per non creare ulteriori traumi al manufatto. Tale soluzione non è stata praticabile in quanto la Madonna è reclinata in avanti, in atto di adorazione del Bambino. Dopo una attenta documentazione fotografica e grafica si è proceduto all’applicazione di un perno in vetroresina di 8 mm di diametro, dopo aver applicato sulle superfici uno strato di paraloid B72  molto concentrato, al fine di creare uno strato di sacrificio tra le superfici originali e la resina epossidica UHU-Plus usata per fissare il frammento. Non sono state eseguite stuccature di sorta in quanto il manufatto presenta numerose lacune provocate dall’atto vandalico coevo alla decapitazione della Madonna. Il rilievo è stato oggetto di un intervento di restauro eseguito in tempi imprecisati, durante il quale l’uso di sostanze aggressive ha in molti punti sbiancato le superfici, lasciando intravedere “la pelle” originale del rilievo solo nei sottosquadri, zone risparmiate alla pulitura. Le superfici sulle quali è stata applicata in passato uno strato di cera, si presentano omogeneamente lucide non rispettando i passaggi chiaroscurali  creati dall’artista. Dopo la ricollocazione del frammento sarà necessario mettere a punto un intervento conservativo finalizzato a riportare La Natività a quanto espresso dall’artista, senza sovrapposizioni o interpretazioni cui sono soggetti molto spesso i rilievi marmorei.


Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico
Ufficio stampa: Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

ITALIAN STAR – Concorso internazionale attitudinale e di bellezza

Nei giorni scorsi, si è tenuta ad Assisi la finale nazionale di Italian star – Concorso internazionale attitudinale e di bellezza.

La Calabria, a seguito della finale regionale svoltasi nella città di San Marco Argentano (Cosenza), ha partecipato all’attesa kermesse con la presenza di sei splendide fanciulle ottenendo consensi e anche un ambito riconoscimento. Priscilla Tarsitano, infatti, prima classificata alla selezione calabrese, ha conquistato la fascia di Star fotomodella 2010.
Queste le altre ragazze calabresi che sono state protagoniste nella città umbra: Rosa Iusi; Maria Lanzone, Aurelia Miceli, Martina Terranova, Sara Iaccarino.

 

Assisi, 7 settembre 2010
                                                      SILVIO RUBENS VIVONE

 

 

AVVISO

Si rende noto che, su richiesta dell'Associazione ARCOFILA di Roma, in occasione della manifestazione “Omaggio ai Caduti nella Battaglia di Porta Pia”, il 20/9/10 sarà avviato un dispaccio straordinario postale in partenza da Roma, alle ore 20 per la Città del Vaticano nello Stato Città del Vaticano (arrivo previsto entro le ore 9 del 21/9/10).

La corrispondenza da includere nel dispaccio potrà:
-essere presentata a mano al Servizio Temporaneo che sarà attivato a Roma presso l’Hotel Palatino Via Cavour, 213 con orario 10/18 del 20/9/10
-pervenire per posta a: Poste Italiane Filiale Roma Centro /Servizio
Commerciale/Filatelia cortese attenzione della Sig.ra Rullo Concetta, Via Taranto, 19 -00182 Roma (tel. 06 77279320 ) entro le ore 12 del 17/9/10

La corrispondenza da inserire nel dispaccio straordinario dovrà:
- essere regolarmente affrancata per il paese di destinazione(affrancatura minima da € 0.60)
-essere regolarmente indirizzata e riportare l’indicazione del mittente.
Si precisa che la località di destinazione della corrispondenza dovrà essere: .00120 Città del Vaticano SCV.

Non è ammessa la bollatura a vista e l’autoprestazione.

La corrispondenza inclusa nel dispaccio sarà bollata in partenza con l’annullo speciale figurato di cui si riporta a lato l’impronta.

       

                              Per informazioni   Maurizio Prosperi    392.7164024

 

 

L’appuntamento è a Palermo il 2 ottobre 2010, al Teatro Franco Zappalà, con il Cantautore palermitano Rino Martinez in concerto per due ore a partire dalle ore 21:00. “Il mio senso della vita” è il titolo dello Spettacolo Musicale che è incentrato sulla Canzone Italiana, per trasformarla in una emozionante espressione della complessità del cuore dell'uomo, che trova in essa il modo di dirsi, di raccontarsi e di rendere grazie alla Vita, per trasmettere messaggi positivi e suggestioni particolari, che questo serio professionista e bravissimo Artista della musica sa donare.

 Sarà un Concerto Live, che diventerà itinerante, prodotto dalla “Caramella Artist” con la cooperazione del “Teatro Franco Zappalà”, in cui lo splendido ed energico Rino Martinez, reduce da una difficile e durissima battaglia combattuta contro il cancro, torna alle scene e chiama a raccolta il pubblico per proporre un collage dei suoi successi, tra i quali, “Caramella” cavallo di battaglia negli anni ’80 e “Palermo Mon Amour” che è il primo inno antimafia in assoluto, scritto coraggiosamente nel 1991. La performance canora sarà un magnifico Tributo ad Artisti italiani ed internazionali come Renato Zero, Claudio Baglioni, Gianni Morandi, Lucio Battisti, Luigi Tenco, Umberto Bindi, Queen, Stevie Wonder, Michael Jackson, Beatles, Michael Bolton e Aznavour.

Durante la serata sarà presentato, inoltre, l'inedito brano scritto da Rino e dedicato a Papa Benedetto XVI, che verrà in visita pastorale a Palermo il 3 ottobre 2010.

Con Martinez ci saranno i musicisti della sua Band: Angelo La Barbera (tastiere), Salvo Valenza (chitarra elettrica), Maurizio Sdegno (chitarra acustica), Valerio Sarrica (basso), Claudio Martinez (batteria), Alessandro Ardizzone (percussioni).

VI ASPETTIAMO NUMEROSI...

 

 

 

Ciao a tutti.
Faccio appello a tutti gli amici ai quali interessa diffondere il valore culturale dello studio e la collezione degli erinnofili e delle carte povere.
E' quasi pronta la mostra che sarà esposta nell'ambito di Veronafil e il catalogo è già a buon punto. Entrambi saranno pronti per l primi di novembre. E' importante impegnarsi per la massima diffusione delle due cose e sollecito un coinvolgimento di tutti a seconda delle possibilità di ciascuno.

In particolare bisogna:

- promuovere la diffusione nelle librerie (il libro sarà distribuito nelle principali liberie del centro-nord) e assicurarsi che sia posto bene in vista.
- promuovere presso comuni. biblioteche, scuole ecc. la prenotazione della mostra che sarà disponibile per tutto il 2011
- promuovere la realizzazione di articoli su riviste, quotidiani stampati e online.

Sapete che io faccio tutto questo per promuovere un principio di diffusione per questo particolare tipo di interesse collezionistico. Il mio obiettivo economico è non continuare a rimetterci dei soldi ma non mi interessa guadagnarci. Per cui sono lieto di girare tutto l'eventuale profitto a chi volesse aiutarmi per il raggiungimento di questo scopo.

Vi mando intanto una bozza del pieghevole pubblicitario della mostra. Se volete stamparlo per conto vostro e utilizzarlo per fare pubblicità ve ne sarò grato.

PS: Dobbiamo organizzare un momento rifondativo dell'associazione in quanto è evidente che, per quanto mi possa impegnare, il mio sforzo non basta. Ci sono 5 o 6 amici che vorrebbero prendersi degli impegni, vediamo se possiamo allargare ancora un po' la base.

Grazie a tutti per l'attenzione
Ennio Malorzo

 

 

 

 

“Maremma, terra di Cavalieri. Giovanniti, Templari e Cavalieri di Santo Stefano”


di Alessio Varisco

con il patrocinio:

Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Grosseto,

Sovrano Militare Ordine di Malta - Delegazione Gran Priorale di Pisa,

Istituzione dei Cavalieri di Santo Stefano,

Arciconfraternita di Misericordia - Grosseto.

Edizioni Effigi, Arcidosso (GR)

30 luglio presentazione del volume del Prof. ALESSIO VARISCO presso la Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano alle ore 19; sarà presente Mons. GIOVANNI SCARABELLI, Archimandrita Patriarcale della Misericordia e Cappellano Gran Croce Conventuale Professo del Sovrano Militare Ordine di Malta.

416 pagine. Euro 22

Presentazioni di S.E. Mons. AGOSTINELLI, S.E. Mons. MASCHERONI, Mons. SCARABELLI

 

 

 

 

PRESENTATA STAMANE A COSENZA LA PRIMA SETTIMANA
DELLA CULTURA CALABRESE
CHE SI TERRA’ A CAMIGLIATELLO SILANO

da domenica 22 a domenica 29 agosto 2010

Gli editori calabresi Demetrio Guzzardi ed Egidio Bevilacqua hanno presentato questa mattina, nella saletta del Bar Renzelli, nel centro storico di Cosenza, la prima Settimana della Cultura Calabrese a Camigliatello Silano.
Guzzardi ha illustrato come si articola la settimana, spiegando le varie rubriche proposte: ogni mattina con un pulman dalle 10 alle 12.30 si visiteranno alcuni posti significativi della Sila (San Giovanni in Fiore, Longobucco, Lorica, Montescuro, Cupone, ecc.), con assaggi enogastronomici in aziende del luogo. Tutti i pomeriggi dalle 16 alle 18.30, Pietro Turano, presidente dell’Accademia dei giochi tradizionali, farà giocare grandi e piccini con i giochi di una volta (strummulu, ruoddru, fionda, campana, maccaturu, stiriddru e staccia); in contemporanea passeggiate nei dintorni di Camigliatello in nordic wolking o in mountain bike (Riserva del Tasso, parco fluviale, sorgente Fiuggi, Foresta incantata, parco Old Calabria); alle 18 assaggi e degustazioni guidate in vari locali di Camigliatello.
Alle 19 la rubrica “Agosto, libro mio ti conosco”; prendendo spunto da un volume si dibatterà su svariati argomenti.
Lunedi: sviluppo, mezzogiorno, solidarietà;
martedì: mare e monti quale connubio per un turismo sostenibile; mercoledì: da Cosenza “nuova” alla Nuova Cosenza, dibattito sull’area urbana;
giovedì: le identità linguistiche tra localismo e globalizzazione;
venerdì: quali strategie unitarie la cultura, la politica, l’economia e la religione possono proporre per sconfiggere la ‘ndrangheta
e sabato parlando di enogastronomia ci saranno i governatori di Calabria e Campania, Giuseppe Scopelliti e Stefano Caldoro.
L’editore Demetrio Guzzardi ha presentato anche le giornate di domenica 22 e domenica 29. Per l’inaugurazione è stato invitato il presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico, mentre l’editore Domenico Laruffa ricorderà l’on.le Giuseppe Reale, da poco scomparso. Domenica 29 sarà caratterizzata dal Premio Cassiodoro, quest’anno è l’ottava edizione sul tema “Presenza e non oblio”; ma la giornata vedrà anche la partecipazione di Corrado Calabrò, presidente dell’autorità per le garanzie nelle comunicazioni che presenterà il libro del giornalista Renzo Agasso “Don Italo Calabrò. Nessuno escluso, mai!”.
L’editore silano Egidio Bevilacqua ha presentato invece la rubrica “Suoni & visioni” che si terrà tutte le sere alle ore 21.30; si tratta di ascolto di musica etnica con le immagini di grandi fotografi; Vittorio Vecchione, Giulio Archinà, Alfredo Salzano, Franco Scarcello e ancora gli interventi di Assunta Scorpiniti sugli sguardi sullo Jonio, di Adriano Mazziotti sulle tradizioni religiose dei paesi albanesi e di Pietro Turano sui giochi tradizionali. I musicisti che accompagneranno le serate sono Cataldo Perri e Piero Gallina, Sandro Sottile, Amedeo Fera, Umberto Russo e il prete cantautore don Giancarlo Gatto. Una serata sarà dedicata al film “I Pagliacci” di Leoncavallo e domenica sera un atto unico in vernacolo, con la regia di Paolo Guglielmelli.

I visitatori potranno inoltre vedere le mostre: sulle cartoline di Cosenza nei primi del Novecento, una esposizione di tessuti d’arte, gli strumenti musicali del liutaio di Bisignano Francesco Pignataro e le interpretazioni pittoriche sul “mondo dei libri” di Gabry Coscarella. L’ultima iniziativa presentata è stata “Librodivino”; 17 casa editrici calabresi hanno deciso, nella settimana dal 22 al 29 agosto, di proporre i loro volumi con un forte sconto e ogni quattro libri acquistati si riceverà una bottiglia di vino doc. In Sila quest’estate si brinderà, come propongono gli organizzatori, ai successi della cultura calabrese; per intanto oggi ai giornalisti e agli operatori della comunicazione presenti è stata fatta assaggiare una fetta della “torta Telesio” con lupini e altri ingredienti già usati nella pasticceria del Cinquecento cosentino, a cura della premiata ditta Renzelli di Cosenza.

 

 

12a edizione
6 - 10 Ottobre 2010
Ente Fiera di Civitanova Marche.
Ingresso gratuito.
Festival completamente rinnovato.
Elemento centrale del festival è la “Grafica del made in Italy”, una grande mostra grafica sulla comunicazione e le aziende del design dal 1950 al 1980 a cura di Mario Piazza responsabile scientifico del Centro di documentazione sul Progetto grafico, docente politecnico di Milano, realizzata per l’AIAP (Ass.ne It. Progettazione per la Comunicazione Visiva).

 

 

Lear Landscapes
Un laboratorio per attori sul Re Lear di William Shakespeare


16-22 Settembre, 2010 in Föglö, Isole Åland

con Heidrun Kaletsch e Grete Sneltvedt
Drammaturgia Katja von der Ropp

Ascolta -- il suono del respiro e il movimento della luce, l’ombra e l’oscurità

Lear Landscapes ricerca delle forme per collegarsi con il mondo creato da Shakespeare in Re Lear.
Studiando Re Lear ed il suo impatto contemporaneo, il laboratorio apre ed estende l'uso del vocabolario teatrale.
Paesaggi diversi emergono secondo i metodi, gli strumenti scelti per la connessione all'opera. I paesaggi di Lear non sono definiti dal solo testo, ma prenderanno vita dall'esperienza e dalla fantasia degli artisti mentre lavorano con il materiale. Il suono, volume, ritmo, colore, tempo e la forma cambieranno a seconda di chi darà vita a questi aspetti.
Fondamentalmente, la nostra ricerca si concentra sull' ascolto e l’attenzione di ciò che l‘opera, gli altri e l'ambiente circostante ci offrono ai fini della creazione.
Cosa succede se si ascolta Re Lear? Come possiamo sentire la sua voce e le voci degli altri? Poiché la percezione comporta la concentrazione e la consapevolezza, l'attenzione per la differenziazione e il cambiamento che succede intorno a noi, questo laboratorio si concentrerà sull‘ascolto e sull’attenzione alla percezione del nostro ambiente.
Ciò costituisce un paradosso per il mondo di Re Lear, dove le persone non si fermano per ascoltare, invece agiscono e reagiscono. Il silenzio di Cordelia mette il gioco in movimento, mentre Lear non può sentire, non sente ciò che è effettivamente detto dietro le parole.
Il programma prevede allenamenti quotidiani, esercitazioni, analisi del testo, prove e presentazioni. Siamo ispirati dal metodo Viewpoint presentato da Anne Bogart e Tina Landau, che usiamo ed incorporiamo nel laboratorio. La nostra esperienza sulla formazione in allenamento di attori ed analisi di testo viene dalla tradizione russa basata sui metodi di A. Vasiliev, J. Alschitz.
Oltre al metodo Viewpoint fisico lavorando su tempo e su spazio, questo laboratorio introdurrà al Viewpoint vocale.
Trattando il suono e la voce umana come strumento sul palco. Investigheremo come l’ascolto e la consapevolezza del ritmo del respiro, suono e silenzio, creano ed alterano il significato. Ci concentreremo sull'uso di elementi fonetici in versi ed in prosa. Come esprimiamo immagini e significato attraverso il suono ed il ritmo nel discorso?

Lear Landscapes è un progetto che, studiando Shakespeare, fonde in sé diversi generi dell'arte dello spettacolo contemporaneo in una rete internazionale di artisti, teatri e centri di ricerca.
Lear Landscapes è una serie di cinque laboratori che potrebbe culminare in una produzione nordica di Re Lear. I seguenti laboratori si terranno nuovamente in Föglö, il secondo nel novembre 2010, il terzo nel febbraio 2011, il quarto maggio 2011 e l'ultimo nel mese di agosto 2011.

Informazione pratica per i partecipanti

Un massimo di 12 artisti professionisti dello spettacolo e studenti di teatro drammatico, di danza e teatro musicale. Il laboratorio si rivolge principalmente agli artisti dei paesi dell'Europa del nord.

Lingua di lavoro

La lingua di lavoro sarà l'inglese. Sul palco ogni artista potrà parlare nella sua lingua madre.

Costi

Il prezzo di 650 euro coprirà il seminario, alloggio e pensione completa. I partecipanti dovranno pagare le proprie spese di viaggio.

Per ulteriori informazioni sul seminario e la domanda, i costi ed eventuali finanziamento assistito, si prega di contattare LumparLab:
Grete Sneltvedt: 358 18 27 358 o 358 457 3.427 188, tekhne@aland.net
Heidrun Kaletsch: heidrun.kaletsch@web.de
Sede: Degerby / Föglö (Isole Åland)
Il nostro alloggio è in un accogliente albergo con camere da letto per due persone. La pensione è completa. Lo spazio di lavoro è a pochi passi dalla pensione - una grande sala con un pavimenti in legno ed un palcoscenico.

Sostegno da Svenska kulturfonden e Föglö Kommun
Sponsorizzato da Viking Line

Team Leader

Grete Sneltvedt MA, pedagoga, e Heidrun Kaletsch, regista teatrale, sono entrambi certificati come pedagoghi d’arte teatrale dal dott. Jurij Alschitz (Associazione europea per il Teatro Cultura / GITIS di Mosca). Dal 2003 essi hanno insegnato come una squadra in Italia, Svezia e Åland, continuamente sviluppando i loro metodi di formazione. All’interno di LumparLab questo progetto si concentra sulla collaborazione tra le arti dello spettacolo e della scienza nei paesi nordici. Katja von der Ropp MA (studi di teatro / Berlino, Helsinki), lavora come drammaturga e regista di performance di genere misto a Berlino. Ingvill Fossheim MA, scenografo e costumista, lavora in Norvegia / Finlandia / Gran Bretagna.
Mervi Appel BA, produttore (Storia dell'Arte dell'Università di Turku, amministrazione d’arte,
Fondation Hicter, Bruxelles).

Lumparlab

LumparLab è una associazione teatrale che svolge la propria attività nell'arcipelago delle isole Åland. Il suo scopo è promuovere le nostre conoscenze e competenze sugli sviluppi teatrali attuali nei paesi nordici e parallelamente, stabilire un approccio interdisciplinare al lavoro pratico teatrale. LumparLab collabora con i centri artistici e scientifici a livello internazionale e nordico.

Lear Landscapes è un progetto autonomo interno all'associazione.
www.lumparlab.ax
LumparLab, Sneltvedt Grete, Sandviksvägen 540, 22.630 Lumparland, Finlandia

 

 

LOVERE (BG), 15-22 Agosto 2010
- Mostra di santini -
“IMMAGINI ANTICHE DEL SACRO - Incisioni e santini dal XVI al XIX secolo”

Hieronymus Vierix, Vangeli Nadal, 1593

ENNIO BELOTTI di Lovere,  socio AICIS, ha in allestimento una interessante mostra nella sua città che verrà inaugurata il 15 agosto 2010 nel Centro Civico Culturale del Comune presso il “Nuovo Porto Turistico”. Il tema dell’esposizione sarà:”Immagini antiche del sacro. Incisioni e santini dal XVI al XIX secolo.
La mostra che rimarrà aperta fino al 22 agosto avrà il seguente orario per l’accesso gratuito al pubblico: tutti i giorni dalle ore 16.00 alle 19.00.Verranno esposti oltre 250 Immagini e santini che meritano veramente una visita.
Saranno presenti opere di autori di grido quali Luca di Leyda, Marcantonio Raimondi, Callot, i Vierix, Klauber, Piranesi ed altri. Inoltre tra le immaginette devozionali saranno esposte…quelle traforate a punzone della varie case editrici europee in particolare quelle francesi, soprattutto del periodo 1800.

Luca di Leida

 

 

SCENARI DEL TEATRO ERRANTE
Quarta edizione
Appennino modenese 27 giugno - 22 agosto 2010



SEI SPETTACOLI PER SEI GIORNI: IN APPENNINO UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO CON L’ARTE DI STRADA

Fitta di appuntamenti l’ultima settimana di “Scenari del Teatro Errante", la rassegna di teatro, arte di strada e musica nell’Appennino modenese che presenta spettacoli di giocoleria, acrobatica, teatro, cabaret musicale con i migliori artisti.

GEM BOY


Martedì 17 agosto a Fiumalbo ci saranno le acrobazie di Urana Marchesini in "Vai... e vola!!" (ore 21.00) mentre giovedì 19 agosto a Fanano in serata, le esilaranti acrobazie "da bagno" di Anna Marcato nello spettacolo "Anita”.

Grande appuntamento giovedì 19 agosto, ore 21.30, a Polinago con il cabaret musicale dei Gem Boy e le "cover-parodie" delle hit di Ligabue, Cremonini e le sigle dei cartoni animati più noti.

Sabato 21 agosto a Fiumalbo si alza il sipario sulla commedia dell'arte con "Cosmicomica" della Compagnia Teatrovivo (ore 21.00). Tra scene acrobatiche di scale impazzite, grottesche corse di cavalli, duelli, maschere, travestimenti, equivoci ed improbabili e comicissime scene d’amore, la Compagnia presenta tutto il suo repertorio: dagli stereotipi classici ai personaggi intramontabili della drammaturgia moderna passando da Molière a Beckett, Shakespeare e Cervantes, fino all’improvvisazione dei comici della Commedia dell’Arte.

Compagnia Teatro Vivo



Gran finale a Pavullo domenica 22 agosto (ore 21.30). con lo spettacolo comico-musicale di Franca Pampaloni e Luz Pierotto: "Meglio tarde che mai", uno straordinario,
divertente, e quanto mai inconsueto, concerto di fine carriera. E a Fanano, dove torna lo spettacolo del mimo comico Saeed, uno dei protagonisti più fedeli e amati della rassegna, che domenica 22 agosto recupera la serata annullata la settimana scorsa.

Franca Pampaloni e Luz Pierotto



Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

La rassegna “Scenari del Teatro Errante", alla quarta edizione, è organizzata dall'associazione Musica Officinalis e promossa dai comuni di Fanano, Fiumalbo, Marano sul Panaro, Pavullo, Polinago, Prignano, Riolunato e Sestola in collaborazione con la Provincia di Modena e con l’associazione Pro Loco Polinago e Fanano È, Nuova Sestola Ok, Parchi di Cultura (IAL).


Per informazioni: ASSOCIAZIONE MUSICA OFFICINALIS

Gabriele Bonvicini, direttore artistico Tel. 348.8733803
e-mail: info@musicaofficinalis.com


Ufficio Stampa mob. 328.7667430 e- mail: danielaricci@tiscali.it

 

 

FINALE CONCORSO "ITALIAN STAR"

Dopo una serata intensa, gradevole e ricca di emozioni è calato il sipario sulla finale regionale di Italian star – Concorso internazionale attitudinale e di bellezza. La manifestazione, svoltasi nella stupenda e suggestiva piazza Riforma di San Marco Argentano (Cosenza), ha deliziato il numeroso pubblico intervenuto all’evento che ha potuto ammirare momenti di danza, musica, ballo, coreografie, moda e canto. La competizione per assegnare le fasce per l’accesso alla finale nazionale del concorso, che si terrà ad Assisi dal primo al quattro settembre prossimo, è stata garbata e accattivante.
La giuria, presieduta dallo scrivente e composta, fra gli altri, da Simona Feraudo, restauratrice, Raynaldo Perugini, docente di storia dell’architettura e architetto, Francesco Pastore, restauratore – pittore – vicepresidente dell’associazione P.U.L. (Proposta Universitaria libera) e dall’avvocato Marco Dalmazio del foro di Cosenza, ha formulato il seguente verdetto:

Priscilla (numero 11), prima classificata; Martina 1 (numero 1), seconda classificata; Aurelia (numero 9), terza classificata; Maria (numero 13), quarta classificata; Martina 2 (numero 2), quinta classificata; Rosa (numero 14), sesta classificata e Sara (numero 4), settima classificata.

Le citate fanciulle parteciperanno alla finale nazionale di Assisi.
La manifestazione è stata condotta con verve e simpatia da Danilo Adorno e da Matteo Cipolla.
Orietta Scarpelli, agente per la Calabria, può, dunque, considerarsi soddisfatta per la riuscita dell’evento, che è stato un mirabile mix di bellezza e spettacolo.

San Marco Argentano (Cosenza), 23 agosto 2010

                                                                SILVIO RUBENS VIVONE


                                                             

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

 “Visita alla Galleria Nazionale di Cosenza – Scuola Normale Superiore di Pisa”
Galleria Nazionale di Cosenza
Cosenza – Palazzo Arnone – Martedì 27 luglio 2010

Nell’ambito dei corsi di orientamento universitario che la Scuola Normale Superiore di Pisa propone agli studenti particolarmente meritevoli del penultimo anno di scuola media superiore che desiderino avvicinarsi ai temi della ricerca scientifica ed alle esperienze delle attività istituzionali e professionali, il programma delle lezioni e degli incontri attualmente in fase di svolgimento nella sessione di Camigliatello Silano prevede per martedì 27 luglio prossimo la visita alla Galleria Nazionale di Cosenza. Presenzieranno all’iniziativa Salvatore Settis, direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa e Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria.


I giovani ospiti del Parco Old Calabria avranno occasione di ammirare la prestigiosa raccolta di dipinti costituita da opere di Mattia Preti, il più grande pittore della regione e di Luca Giordano, il più rinomato e importante pittore barocco napoletano. Accanto ad esse figurano, nella collezione cosentina, altre testimonianze di grandi maestri, fra i quali Pacecco de Rosa, Massimo Stanzione, Jusepe de Ribera, Sebastiano Conca, Corrado Giaquinto e  Francesco Cozza.
Un’opportunità che potrà stimolare curiosità e suggerire riflessioni,  permettendo loro, con consapevolezza maggiore, di poter includere nel futuro percorso formativo lo studio finalizzato alla tutela, conservazione e gestione del patrimonio culturale.

Fotografie di Attilio Onofrio

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Soprintendente: Fabio De Chirico
Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Silvio Rubens Vivone 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it



 

 

 

 

 

PREMIO  INTERNAZIONALE  DI  POESIA  E  LETTERATURA
  “NUOVE  LETTERE”
XXV edizione (2010)

Istituto  Italiano  di  Cultura  di  Napoli 

 

Il Premio si articola in quindici sezioni:

I. Poesia singola inedita;
II. Poesia edita in rivista;
III. Raccolta edita di poesia;
IV. Raccolta edita di poesia ‘opera prima’;
V. Raccolta inedita di poesia;
VI. Racconto inedito;
VII. Racconto edito in rivista;
VIII. Raccolta inedita di racconti;
IX. Raccolta edita di racconti.
X. Romanzo edito;
XI. Romanzo inedito;
XII. Articolo edito;
XIII. Articolo inedito;
XIV. Saggio edito;
XV. Saggio inedito.

Si partecipa inviando, entro e non oltre il 15 agosto 2010, tre copie dei testi proposti (che possono essere uno o più), completi di firma, recapito e numero di telefono, al seguente indirizzo:
Istituto Italiano di Cultura di Napoli
Premio Internazionale di Poesia e Letteratura “Nuove Lettere”
via Bernardo Cavallino, 89 (“la Cittadella”)
80131 Napoli (Italia)

Per le Sezioni II, VII, X e XII la Giuria è composta da tutti i lettori di “Nuove Lettere”, che sono invitati ad esprimere alla Redazione, entro e non oltre il 15 agosto 2010, la loro preferenza relativa, rispettivamente, ad una poesia, ad un racconto e ad un romanzo in lingua italiana apparsi in una rivista italiana o straniera o editi nel corso del 2008 e 2009.
La Giuria è composta dai redattori di “Nuove Lettere”: Constantin Frosin, Antonio Illiano, Roberto Pasanisi (Presidente), Mario Susko, Násos Vaghenás, Nguyen Van Hoan.
La poesia vincitrice della I sezione verrà pubblicata in “Nuove Lettere” e l’autore potrà proporre per la pubblicazione una sua raccolta di versi nella collana di poesia dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Tutte le opere inedite vincitrici potranno essere pubblicate nelle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI Edizioni). Gli autori vincitori con un’opera edita o con un testo inedito ma non sufficiente per dimensione a costituire un libro potranno proporre un’opera inedita per la pubblicazione nelle Edizioni dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli (ICI Edizioni). Tutti i testi vincitori saranno pubblicati in “Nuove Lettere Elettroniche” (NLE). Tutte le opere vincitrici avranno diritto a fregiarsi della fascetta Premio Internazionale di Poesia e Letteratura “Nuove Lettere”.
L’esito finale del Premio, il luogo e la data della premiazione verranno comunicati nel prossimo numero di “Nuove Lettere”.

 

 

 COMUNICATO STAMPA relativo alla
9^ SAGRA SARACINA del 17 e18 LUGLIO 2010 a COLLEPASSO


Appuntamento ormai impedibile quello con la 9^ SAGRA SARACINA del 17 e 18 luglio a Collepasso, organizzata  con passione e abnegazione da un numeroso gruppo di volontari della Parrocchia “Cristo Re”.
Appuntamento irrinunciabile con una Sagra che, fra le tantissime che si svolgono in estate in ogni angolo del Salento, ha saputo imporsi per il buon gusto e l’eleganza.
Appuntamento quindi quasi obbligato con i sapori e i profumi splendidi della nostra terra, con l’allegria e una squisita accoglienza: il tutto in una fresca cornice di verde com’è il Parco Bosco.
Un gentile TEAM di persone vi aspetta per farvi assaporare fragranze e freschezze che vanno dai prodotti dell’orto, profumati e stuzzicanti, a quelli usciti dalle mani sapienti delle nostre donne esaltati da sughi che diventano inno al gusto e tentazione per il palato.
Nei vari Stands si potranno gustare  i piccanti “pezzetti te cavaddhu”, le  gustosissime e irresistibili “purpette fritte”, le “pittule” tradizionali e alla pizzaiola, le farcitissime “pitte di patate”;  grigliate sfrigolanti con abbondanti arrosti di salsiccia, di wurstel e di “costate di capocollo”; aromatiche melanzane e solari peperonate da gustare, magari, su bruschette e celebri “friseddhe”. Il tutto condito con rossi  pomodorini, origano e un biondo filo di olio di oliva della locale Cooperativa.

Ad esaltare il tutto, spumeggianti boccali di “bionda alla spina” e la freschezza genuina del vino dei  “Vigneti di Collepasso”.
Un appuntamento durante il quale ci si può abbandonare al rilassante passeggiare fra freschi viali gustando una luminosa fetta d’anguria o una bibita gelata, oppure sedersi nel reparto RISTORANTE, con servizio al tavolo, ed assaporare i fumanti piatti di “ orecchiette fatte in casa” al sugo, con ricotta forte e foglia di basilico.
Grazie alla collaborazione dell’A.I.C. (Associazione Italiana Celiachia Puglia), si ripeterà l’esperienza che ha riscosso grande successo e notevole apprezzamento da parte delle tante persone presenti e dei diretti interessati con uno stand che coinvolgerà alcuni celiaci e loro familiari i quali  si alterneranno alla presentazione di prodotti freschi, SENZA GLUTINE, preparati  con materie prime per panificazione e pasticceria.
Tutto questo mentre la musica di Sabato 17,  spazierà con i  suoni tipici del nostro folklore con i  CARDISANTI, popolarissimo Gruppo che ci  farà scatenare in balli che vanno dalla taranta alla pizzica ai canti popolari , e dai virtuosismi della Scuola di Ballo “Crismile Dance”.

Domenica 18 GLI HARMONYA ci ammalieranno con le note avvolgenti di un tango, quelle indiavolate di una mazurka, quelle nostalgiche di un valzer, e con i balli di gruppo,  oltre alla
esibizione della rinomata Scuola di Ballo “Dancing Days”.
Allora, nel fresco dell’aria estiva, abbandoniamoci a questo appuntamento atteso da tutti.
Vi accoglieremo, con cortesia e un sorriso.
Per info  o chiarimenti , tel. 0833 345796 o 339 4004264 ; e-mail: fracasso.donato@libero.it
Il Presidente del Comitato, Donato Fracasso, RINGRAZIA e SALUTA.

 

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

 “Madonna dei Poveri”
Basilica-Santuario della Madonna dei Poveri - Seminara (Rc)
Seminara (Reggio Calabria)
Domenica 18 luglio 2010 - ore 18.00

Domenica prossima, 18 luglio, alle 18.00, presso la Basilica-Santuario di Seminara (RC), sarà presentato il restauro della statua in legno “Madonna dei Poveri”, conosciuta anche come Madonna Nera.
Presenzieranno all’iniziativa: mons. Luciano Bux, vescovo della Diocesi di Oppido-Palmi; Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria; don Ermenelgildo Albanese, rettore della Basilica della Madonna dei Poveri; Sante Guido, responsabile della Ditta Sante Guido Restauro; Giuseppe Mantella e  Anna Borzomati, restauratori;  Paolo Martino, direttore regionale e diocesano dell’ufficio BB.CC.EE; Santo Gioffrè, assessore provinciale alla cultura e Antonio Bonamico, sindaco del comune di Seminara.
I lavori, che hanno  visto una stretta collaborazione tra la Soprintendenza BSAE della Calabria, nella persona del Soprintendente De Chirico ed i responsabili della Curia di Oppido Palmi, ed hanno previsto un protocollo conservativo per la prima volta usato in Calabria, sono  iniziati nello scorso mese di marzo, con una prima fase di indagini diagnostiche (raggi X, infrarossi, ultravioletti XRF, sezioni stratigrafiche e carbonio14), coordinate da Nazareno Gabrielli, consulente scientifico della fabbrica di San Pietro.
L’intervento di restauro si è svolto all’interno della chiesa, dove è stato allestito un laboratorio temporaneo al fine di garantire le esigenze scientifiche di corretta conservazione del manufatto e le forti istanze cultuali del popolo di Seminara.
I risultati acquisiti durante il complesso intervento conservativo hanno dato  la certezza della straordinarietà della statua, unica nel meridione e risalente all’inizio del II millennio, tale dato fa sì che la statua lignea della Madonna dei Poveri sia il più antico manufatto scultoreo del meridione.


 
Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Silvio Rubens Vivone 
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

 

 

Dott.ssa Anna Semino - Flash Srl - Zona industriale Noghere
Via Martinelli 8/a - 34015 Muggia Trieste
Tel. 040 9235184 - Fax 040 9235189
flashsrl@tin.it - www.flashstand.it

 

 

COMUNICATO  STAMPA

Trionfo d’Amore, un trionfo per l’Arte
Cosenza – Palazzo Arnone
Mercoledì 14 luglio 2010- ore 11.00 - Giovedì 15 luglio 2010 – ore 19.30

Il Trionfo d’Amore di Mattia Preti torna alla pubblica fruizione.
Il dipinto, appartenuto a collezioni private italiane e straniere, rientrato in Italia, passando per il mercato antiquario, è stato affidato in custodia giudiziale alla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, in seguito a recenti indagini per il recupero dell’opera condotte dal Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale dei Nuclei di Torino e Cosenza.
La tela sarà esposta nella Galleria Nazionale di Cosenza, dove andrà ad aggiungersi al considerevole nucleo di opere del Cavalier Calabrese, già in mostra.
Nella conferenza stampa, che avrà luogo a Palazzo Arnone mercoledì 14 luglio 2010 alle ore 11.00, Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria, ed i capitani Guido Barbieri, comandante  del Nucleo TPC di Torino, e Raffaele Giovinazzo, comandante del Nucleo TPC di Cosenza, tracceranno le fasi salienti dell’azione che ha reso possibile l’arrivo dell’opera a Cosenza e sarà presentata la manifestazione prevista per giovedì 15 luglio alle ore 19,30 nella GNC, in occasione dell’esposizione al pubblico dell’imponente dipinto.
Nel corso della conferenza stampa Giorgio Reda, direttore del Conservatorio di Musica Stanislao Giacomantonio di Cosenza e gli attori Francesca Gariano e Francesco Aiello della Compagnia Libero Teatro illustreranno, rispettivamente, i commenti musicali e recitativi che completeranno la serata.

La tela, che documenta le forti influenze neovenete nell’attività di Mattia Preti intorno al quinto decennio del Seicento, propone un’eccellente trattazione del tema dell’Amor omnia vincit. La complessa struttura iconografica suggerita dal committente, l’abate Antonio degli Effetti, nobile erudito e collezionista d’arte della Roma barocca, mostra al centro della scena Cupido con occhi bendati mentre incede vittorioso sul carro trionfale, incurante delle conseguenze procurate dai suoi dardi nella circostante moltitudine di coppie sopraffatte dalla passione amorosa, un corteo sconfinato di personaggi biblici, mitologici, epici, di filosofi e letterati che testimonia la resa della ragione e della forza all’ineluttabile potere dell’amore.
L’opera sarà esposta nell’ala ovest di Palazzo Arnone, in una sala appositamente dedicata, adiacente ai nuovi spazi espositivi che hanno da poco accolto la ricca collezione di dipinti di Banca Carime.
L’allestimento, in linea con i moderni criteri museali già adottati, asseconda l’esigenza di un’efficace comunicazione e valorizzazione del dipinto, prevedendo quinte sceniche in pvc, pannelli didattici e proiezioni video.
Ancora un’altra magnifica opera nella GNC ed ottime ragioni per non mancare all’evento di presentazione.
 
fotografie di Attilio Onofrio

Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria - Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Silvio Rubens Vivone  - Patrizia Carravetta - Tel.: 0984 795639
fax  0984 71246 - E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it



 

Associazione Musica Officinalis
Gabriele Bonvicini, direttore artistico

COMUNICATO STAMPA

«Scenari del Teatro Errante» | Quarta edizione
27 giugno - 22 agosto 2010

AL VIA LA RASSEGNA DEL TEATRO E DELL’ARTE DI STRADA IN APPENNINO

Si alza in Appennino il “tendone” del teatro itinerante che farà tappa in numerose piazze e arricchirà la proposta estiva della montagna con spettacoli di giocoleria, acrobatica, animazione teatrale, cabaret musicale, tutti ad alto dosaggio comico, per famiglie, giovani, bambini e bambine.

L’arte del teatro scende nelle strade e chiama la gente nelle piazze perdivertirsi e, dal comico e dal riso, insieme riflettere con le migliori proposte di spettacolo: da quello più antico della commedia dell’arte alle più moderne versioni dell’acrobatica, tra equilibrismi e giocoleria, dal teatro comico al cabaret musicale alla clownerie.
Il teatro e l’arte di strada sono i protagonisti assoluti di "Scenari del Teatro Errante", la rassegna, giunta alla 4a edizione, che da giugno ad agosto propone in Appennino un cartellone di 15 appuntamenti e un laboratorio d’arte aperto ai bambini e alle bambine, di alta qualità artistica per un divertimento intelligente. Dopo l'anteprima di Sestola del 27 giugno scorso, "Scenari" riparte da Marano sabato 10 luglio con lo spettacolo "Naufraghi per scelta" della Compagnia italo-tedesca Los Filonautas, per spostarsi nelle piazze di Polinago, Fanano, Prignano, Riolunato, Fiumalbo e abbassare il sipario a Pavullo domenica 22 agosto.
La rassegna, che lo scorso anno ha fatto registrare oltre settemila presenze, è organizzata dall'associazione Musica Officinalis e promossa dagli otto Comuni montani interessati dall’evento in collaborazione con la Provincia di Modena e con il contributo dell’associazione Pro Loco di Polinago e di Fanano È, Nuova Sestola Ok e Parchi di Cultura (IAL Modena).
Sabato lO luglio in piazza Matteotti a Marano, sono di scena gli scombinati marinai dei Los Filonautas con le loro acrobazie sul filo teso che ripeteranno anche giovedì 15 luglio a Polinago. Sabato 17 luglio a Fanano sarà la volta di "Blue moon" con Rufino Clown Show, spettacolo di clown, burattini o marionette che racconta del mondo reale attraverso le vicende di un mondo in miniatura ambientato sul finire degli anni 60. Giovedì 22 luglio, di nuovo a Polinago, in un volteggiare di clave, palle, torce e anelli, sarà la volta della giocoleria comica e della magia della Compagnia dei Ciarlatani mentre sabato 31 luglio "Scenari" si sposta a Prignano per le comiche acrobazie di Marco Neri. Acrobazie da circo, magia, istrioneria e la misteriosa prova della Sbarra russa, danno vita a "Maraviglia delle meraviglie", lo spettacolo di Osvaldo Carrettain programma a Riolunato domenica 8 agosto mentre mercoledì 11 agosto torna a Fanano il mimo Saeed, uno dei protagonisti più fedeli e amati della rassegna. Nella stessa serata a Pavullo, acrobazie aeree, comicità e musica per strumenti di ogni tipo (violini, trombe, fisarmoniche, tamburi e tamburelli, mandolini, percussioni) in "Kalinka" con i mirabolanti Nando e Maila. Appuntamento il 15 agosto a Fanano con i Giullari del Diavolo che proporranno oltre allo spettacolo serale anche un laboratorio pomeridiano di giocoleria. Martedì 17 agosto a Fiumalbo ci saranno le acrobazie di Urana Marchesini e giovedì 19 agosto a Fanano le esilaranti acrobazie "da bagno" di Anna Marcato. Grande appuntamento con il cabaret musicale dei Gem Boy a Polinago giovedì 19 agosto mentre sabato 21 agosto a Fiumalbo si alza il sipario sulla commedia dell'arte con "Cosmicomica" della Compagnia Teatrovivo. Gran finale a Pavullo domenica 22 agosto con lo spettacolo davvero unico e divertente di Franca Pampaloni e Luz Pierotto: "Meglio tarde che mai", uno straordinario, e quanto mai inconsueto, concerto di fine carriera.
«Tra le finalità dell’iniziativa – commenta Gabriele Bonvicini, direttore artistico della rassegna -: portare in Appennino una proposta culturale e aggregativa di qualità, potenziando le attrattive del territorio e sensibilizzare il pubblico sull’importanza dell’arte e della cultura nella nostra società».

Modena, 6 luglio 2010

TUTTI GLI SPETTACOLI IN PROGRAMMA

Domenica 27 Giugno | dalle ore 16,30 | Vie del centro storico, SESTOLA
"Bubble, l'uomo nella palla" con AGO CLOWN
BOLLE GIGANTI, CLOWNERIE

Sabato 10 Luglio| ore 21,30 | Piazza Matteotti, MARANO SUL PANARO
"Naufraghi per scelta" con LOS FILONAUTAS (Italia/Germania)
EQUILIBRISMO SU FILO TESO, ACROBATICA

Giovedì 15 Luglio| ore 22,00 | Area pic-nic, POLINAGO
"Naufraghi per scelta" con  LOS FILONAUTAS(Italia/Germania)
EQUILIBRISMO SU FILO TESO, ACROBATICA

Sabato 17 Luglio| ore 21,00 | Piazza Corsini, FANANO
"Blue Moon"  con RUFINO CLOWN SHOW
CLOWNERIE, MIMO COMICO

Giovedì 22 Luglio| ore 22,00 | Area pic-nic, POLINAGO
"Ciarlatani Revival" con la COMPAGNIA DEI CIARLATANI
spettacolo di e con FRANCESCO TONTI e ALEX GABELLINI
GIOCOLERIA COMICA, MAGIA

Sabato 31 Luglio | ore 21,00 | Parco delle Rimembranze, PRIGNANO SULLA SECCHIA
"A due metri da terra" con  MARCO NERI
GIOCOEQUILIBRISTA COMICO

Domenica 8 Agosto | ore 21,00 |  Piazza Don Antonio Battilani, RIOLUNATO
"Maraviglia delle meraviglie" con OSVALDO CARRETTA
spettacolo di e con STEFANO CORRINA
ISTRIONERIE, MAGIA COMICA, EQUILIBRISMO

Mercoledì 11 Agosto| ore 21,00 | Piazza Corsini, FANANO
"One Man Show" con SAEED(Iran)
MIMO COMICO

Mercoledì 11 Agosto | ore 21,15 | Piazza Borelli - PAVULLO NEL FRIGNANO - "Kalinka" con NANDO E MAILA
CIRCO TEATRO COMICO MUSICALE

Domenica 15 Agosto| ore 17,00 | Piazza Corsini, FANANO
LABORATORI del TEATRO ERRANTE "Laboratorio di Giocoleria" a cura della Compagnia I GIULLARI DEL DIAVOLO
LABORATORIO PER BAMBINI

Domenica 15 Agosto| ore 21,30 | Piazza Corsini, FANANO
"Tilopa e il contorno del diavolo"conI GIULLARI DEL DIAVOLO
GIOCOLERIA COMICA,ACROBATICA

Martedì 17 Agosto| ore 21,00 | Centro storico, FIUMALBO
"Vai... e vola!!"di e con URANA MARCHESINI
ACROBATICA, ASSOLO IN TEATRO DI STRADA

Giovedì 19 Agosto| ore 21,00 | Piazza Corsini, FANANO
"Anita"con ANNA MARCATO - regia di RITA PELUSIO
GIOCOLERIA DA BAGNO

Giovedì 19 Agosto| ore 21,30 | Centro storico, POLINAGO
GEM BOY - CABARET MUSICALE

Sabato 21 Agosto| ore 21,00 | Centro storico, FIUMALBO
"Cosmicomica" con TEATROVIVO
di e con LUCA CAIRATI e CRISTIANO ROCCAMO - regia TED KEIJSER, produzione TeatroVivo - COMMEDIA DELL'ARTE

Domenica 22 Agosto | ore 21,30 | Piazza Borelli, PAVULLO NEL FRIGNANO
"Meglio tarde che mai" con FRANCA PAMPALONI & LUZ PIEROTTO
regia di RITA PELUSIO, con la collaborazione di MICHELE CAFAGGI
SPETTACOLO COMICO MUSICALE


 

 

 

 

 

ROMA, 28 giugno-11 luglio 2010 -
Mostra “IL CULTO DI MARIA ATTRAVERSO LE IMMAGINETTE DEVOZIONALI”

   L’esposizione sarà inaugurata il 28 giugno 2010 e  sarà aperta al pubblico, con ingresso libero, nel seguente orario: da lunedì a venerdì: dalle 7,30 alle 11,00 e dalle 16,00 alle 18,30. Il sabato e la Domenica l’orario sarà: 16,00- 18,30.

Programma del Convegno
“IL CULTO DI MARIA NELLA RELIGIOSITÀ POPOLARE”
Sabato 3 luglio 2010

Ore 8,30 - Registrazione dei Partecipanti

Moderatore e Coordinatore:
Alfonso Sapia, Governatore ff di SMO&M
Intervengono:

Mons. Enrico Ghezzi, Primicerio S. Maria dell’Orto - ore 9,00

Prolusione - Maria e la Religiosità Popolare

Alfonso Sapia - ore 9,30

Le Confraternite Mariane - Numeri e riferimenti storici

Avv. Arnaudo Bonanni, Studioso - ore 10,00

Madonna della Stella nelle Catacombe romane

- Avv. Luca Ramaccini, Studioso - ore 10,30

Il volto di Maria nei Vangeli e nell’immaginario popolare

P. Gian Matteo Roggio, Docente al Marianum - ore 11,00

La persona e la missione di Maria nelle Sacre Scritture

Mons. Marco Gnavi, Resp. Uff. Ecumenismo e Dialogo Interreligioso - ore 11,30

Maria: madre di tutti gli uomini, mediatrice di ogni bisogno

Testimonianze/Chiarimenti - ore 12,00

Del Convegno sarà prodotto un CD che conterrà: relazioni, immagini dei convegnisti e galleria di immagini mariane
Prenotarsi è d’obbligo
Diffusione culturale - Attività senza fine di lucro

 

 

 

 

 

COSENZA

 

 

 

 

 

 

 

 

Biblioteca Statale A. Baldini - Via di Villa Sacchetti 5, 00197 Roma
Tel. 06-3221208—Fax 06-3216689
www.bibliotecabaldini.beniculturali.it - bs-bald@beniculturali.it

 

 

“Il senso del tempo, il valore di un posto. Cosenza” è il nome di un gruppo nato su Facebook che in cinque mesi è molto cresciuto, si è irrobustito e ha raggiunto oltre 2310 amici.
L’idea iniziale è stata quella di arrestare l’oblio e la decadenza di una città, dando vita ad un’azione collettiva molto accurata di scavo negli archivi personali, fotografici e memorialistici, di chi a Cosenza è nato, è andato lontano, è tornato o è sempre rimasto, per ridare valore al luogo di origine e per ritrovare un’identità smarrita. Con forte senso di appartenenza, in tanti hanno partecipato ad un’indagine dettagliata nella memoria dei luoghi, delle piazze, delle strade, delle ombre nei vicoli, della luce sui palazzi,dei giardini e delle fontane. Dei mestieri e delle professioni.
Sul web un puzzle si è animato, ha riempito discussioni su oltre 40 argomenti: prodotti tipici e cibo a km zero, le attività e le botteghe scomparse, una bibliografia sulle pubblicazioni sulla città, le persone e i luoghi, il dialetto, i quartieri, le Chiese, i ponti e i cantieri, i personaggi illustri come Giuseppe Baratta e molto altro. Sul web questa frenesia di scavare, ritrovare le radici e conservare i luoghi in buono stato ha creato un contatto creativo con i professionisti che delle città si occupano, gli architetti, gli ingegneri e i paesaggisti che hanno tutti a cuore le sorti e la sistemazione della città.
È nato un Museo di ricordi, un archivio vivente che sul web ha animato un confronto e un dibattito vivace, appassionato, con idee anche molto differenti, sul futuro sviluppo di Cosenza. Hanno partecipato in tanti di generazioni anagraficamente molto lontane, ma uniti nella mappa animata del tessuto urbano da ripercorrere.

La mostra Cosenza nei primi anni del Novecento nelle cartoline della Cronaca di Calabria è stata allestita attraverso una selezione di oltre 100 cartoline pubblicate dalla “Cronaca di Calabria”, testata storica dell’editoria calabrese fondata da Luigi Caputo all’inizio del 900 e che ha proseguito la sua attività fino ai primi anni 70, con la sede nel centro storico, a Corso Telesio.
Nel corso dell’incontro del 21 giugno verranno proiettate le foto scelte tra le 3000 raccolte sul sito del gruppo ” Il senso del tempo,il valore di un posto. Cosenza” . Suddivise in 3 macro argomenti saranno commentate dagli amministratori che ne hanno curato la scelta. Foto e progetti sull' urbanistica con attenzione ai bombardamenti del 1943 e successiva ricostruzione, su ambienti urbani della città nuova, in breve la storia del passaggio e la crescita della Cosenza nuova. Foto, commenti e prospetti riservate agli aspetti più "tecnici": valutazione e descrizioni strutturali e ambientali. Foto e commenti dedicate agli aspetti storico e di biografie personali. Ci saranno foto dei personaggi della vita pubblica cosentina, della prima giunta comunale, gli antichi mestieri, i notabili cittadini, e l'umanità di "strada".



 

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

Restauro statua in legno “Madonna dei Poveri”
Basilica-Santuario della Madonna dei Poveri - Seminara (Rc)

La statua della Madonna dei Poveri del santuario di Seminara è attualmente interessata da un delicato intervento di restauro.
I lavori, affidati alla ditta Sante Guido Restauro, sono iniziati nello scorso mese di marzo, con una prima fase di indagini diagnostiche (raggi X, infrarossi, ultravioletti XRF, sezioni stratigrafiche e carbonio14), coordinate da Nazareno Gabrielli, consulente scientifico della fabbrica di San Pietro.
L’intervento di restauro si sta svolgendo all’interno della chiesa, dove è stato allestito un laboratorio temporaneo al fine di garantire le esigenze scientifiche di corretta conservazione del manufatto e le forti istanze cultuali del popolo di Seminara.

Lo scorso undici giugno si è svolto un importante incontro di valutazione sui risultati acquisiti e per definire il prosieguo dell’intervento. Hanno partecipato: Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria e responsabile scientifico del restauro; Santo Gioffrè, assessore  provinciale ai BBCC; l’arcidiacono don Gildo Albanese, rettore del santuario; Paolo Martino, direttore Ufficio Diocesano BBCCEE e i restauratori Giuseppe Mantella e Anna Borzomati.
Le novità finora emerse confermano la straordinarietà della sacra effige e l’intervento conservativo sta evidenziando l’emozionante bellezza del volto della Madonna, rivelato dalle radiografie e dai test di pulitura, e il manto aureo della Vergine e del Bambino, prima del restauro ricoperti da uno spesso strato di gomma lacca e nero fumo  che  ne alterava lo splendore. 
Le notizie  storiche di un  restauro settecentesco, probabilmente l’ultimo che ha interessato integralmente la statua e sostituendo  il  braccio destro e ricoprendo una estesa zona del manto della Vergine con una maldestra ed invasiva ricostruzione che ne modificava il modellato, hanno trovato una conferma durante l’intervento conservativo in atto.

 
Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Soprintendente: Fabio De Chirico

Ufficio stampa: Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Silvio Rubens Vivone  - Patrizia Carravetta
Tel.:  0984 795639 fax  0984 71246
E-mail: sbsae-cal.ufficiostampa@beniculturali.it

 

 

La Proloco di Colle di Tora sta organizzando per il prossimo 31 luglio la manifestazione dal titolo "Lungo Lago".


Si tratta della prima edizione di una mostra-mercato pensata per far conoscere e per promuovere tradizioni culturali, artigianali e gastronomiche della nostra Italia. Il tutto si svolgera nel paese di Colle di Tora (Prov. Rieti) lungo il viale belvedere che costeggia il lago del Turano secondo un ricco programma che prevede esposizione, degustazione, musica, artisti di strada e rappresentazioni storiche con inizio alle ore 08,30 e con fine a mezzanotte.
 
Indubbiamente un evento unico nel suo genere, in cui tutti quelli che vorranno partecipare metteranno in mostra il proprio saper fare, la propria cultura, i propri prodotti alimentari ed artigianali.

Chiunque fosse interessato ed intendesse avere più informazioni può contattare la signora Ferri Gemma al 349.0067435 o la signora Luisa Verrocchia al 340.3409422 oppure inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica proloco.colleditora@live.it e scaricare il regolamento di partecipazione sul sito www.prolococolleditora.sitiwebs.com.

Se volete aderire chiediamo solamente un piccolo contributo di 30.00 € come prenotazione della Vostra partecipazione da versare sul c.c.p. 33915000 intestato a:

Associazione Pro-Loco Colle di Tora
– Via Turanense 9 – 02020 Colle di Tora
 
con la causale “Contributo Lungo Lago” e inviate il modulo di adesione via e-mail o via fax al n 06/6637960.

 

 

Comunicato stampa

CIRO’(KR) - Nell’ambito delle “Manifestazioni Liliane” programmate per il cinquecentenario della nascita dell’astronomo Luigi Lilio – ideatore del calendario gregoriano – venerdì 18 giugno 2010 a Cirò, paese natale di Lilio, lo scienziato Antonino Zichichi, Professore Emerito di Fisica Superiore all’Università di Bologna e Presidente della World Federation of Scientists, terrà la Lectio Magistralis sul tema “Il calendario perfetto di Aloysius Lilius”.
Per celebrare l’anniversario liliano, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali in partenariato con il Comune di Cirò ha voluto rendere omaggio al genio di Luigi Lilio dedicandogli altre importanti iniziative.

Presso il Museo Archeologico e Polo Culturale (realizzato grazie ai fondi comunitari del Programma Operativo Nazionale per la Sicurezza del Mezzogiorno d’Italia) sarà esposta la preziosa edizione originale del 1577 del “Compendium novae rationis restituendi kalendarium” di Aloysius Lilius, presentata dal medico Antonio Lilio al Pontefice Gregorio XIII, che diede l’avvio alla riforma del calendario ancor oggi utilizzato in tutto il mondo.
Il Compendium, conservato alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, tornerà a Cirò,  per restarvi in mostra fino alla fine dell’estate; nella stessa sede saranno inoltre esposti documenti e cimeli rari della cultura astronomica del ‘600, concessi in prestito per lo straordinario evento dalla Collezione Gesuitica del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Seguirà, nella medesima giornata, l’inaugurazione del Museo Astronomico dedicato ad Aloysius Lilius e della mostra bibliografica permanente multimediale ‘‘Visioni Celesti - Aloysius Lilius e la Scienza degli Astri’’ realizzata a cura della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, presso il Palazzo dei Musei di Cirò.
 
Concluderà la rassegna il concerto di musica rinascimentale Gaude et laetare presso la Cattedrale di Cirò “S.ta Maria de Plateis” a cura del Conservatorio di Alta Formazione Musicale “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, diretto dal Maestro Giorgio Reda.

L’ideazione, la progettazione e il coordinamento scientifico delle “Manifestazioni Liliane” sono a cura di Maria Concetta Cassata e Gabriella Cetorelli Schivo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il coordinamento scientifico delle esposizioni è di Flora Parisi; l’allestimento tecnico è di  Claudia Di Lillo della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Programma:

ore  9.00  -  Registrazione dei partecipanti - ore  9.30  -  Saluti Istituzionali.

Introduce il Sindaco di Cirò Avv. Mario Caruso
Arch. Francesco Prosperetti - Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria - Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Dott.ssa Maria Concetta Cassata - Responsabile del Programma Operativo Nazionale per la Sicurezza del Mezzogiorno d’Italia Mis. 1.3 - Ministero peri Beni e le Attività Culturali
On. Giuseppe Scopelliti - Presidente Regione Calabria
Avv. Stanislao Zurlo - Presidente Provincia di Crotone
S. E. Vincenzo Panico - Prefetto di Crotone
S. E. Mons. Domenico Graziani - Vescovo di Crotone e di S. Severina

ore 11.00   -    Lectio Magistralis “Il calendario perfetto di Aloysius Lilius”*
a cura dell’Em.to  Prof. Antonino Zichichi
ore 13.00   -    Lunch
ore 14.30   -    Esposizione dell’edizione originale del Compendio di Aloysius Lilius
e di opere rare della cultura astronomica del ‘600
presso il  Museo Civico Archeologico e Polo Culturale
ore 15.30  -   Inaugurazione del Museo - Palazzo dei musei di Cirò - dedicato ad Aloysius Lilius  e della mostra permanente multimediale
                        ‘‘Visioni Celesti - Aloysius Lilius e la scienza degli astri’’§
 ore 21.00  -     Concerto di musica antica ”Gaude et Laetare
a cura del Conservatorio di Musica di Cosenza  “Stanislao Giacomantonio” presso la Cattedrale S. Maria de Plateis di Cirò

*Per la partecipazione alla Lectio Magistralis tenuta dal Prof.Antonino Zichichi
presso il Centro Servizi per le Imprese, Sala Conferenze di Cirò
l’ingresso in sala è consentito fino alle ore 10.30
E’ necessario confermare la presenza ai numeri
328.7946650 - 0962.32023 - e-mail: lombardo1931@libero.it
Comune di Cirò - Assessorato alla Cultura - Corso Luigi Lilio 88813 Cirò (KR)

Rapporti con la Stampa
Fernanda Bruno - MiBAC –DG OAGIP - 339.4532551-06.6723.2120 -
email: fbruno@beniculturali.it

 

 

 

Cari amici de La Bottega del Tempo Perduto, siamo lieti di informarvi che, dal 15 giugno al 31 luglio, su tutto vetro e cristallo, praticheremo un imperdibile sconto del 30% sul prezzo di listino. Inoltre, vi invita a visitare i suoi spazi! Per questo periodo, grande assortimento di vestiti anni '60 e non solo a partire da 3 euro. Vi aspettiamo!

 

 

 

 

 

Con il Patrocinio
REGIONE CALABRIA - PROVINCIA DI COSENZA
COMUNE DI COSENZA 

ALLESTIMENTO MUSEALE DELLA COLLEZIONE BANCA CARIME NELLA GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA - PALAZZO ARNONE

LA CONFERENZA STAMPA SI E' TENUTA A PALAZZO ARNONE
VENERDÍ 28 MAGGIO 2010, ORE 11.00
con la partecipazione di:

Salvatore Perugini - Sindaco di Cosenza
Francesco Prosperetti - Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria
Fabio De Chirico - Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria
Giuseppe Minervino - Vice Direttore Generale di Banca Carime
Giuseppe Stolfi - Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Province di Cosenza, Catanzaro e Crotone
Raffaele Giovinazzo - Capitano Comando Carabinieri TPC, nucleo Cosenza

Alle ore 18 la Galleria Nazionale di Cosenza ha aperto nuove sale espositive dove il pubblico potrà ammirare i 38 capolavori della Collezione Banca Carime, opere donate in comodato d’uso da Banca Carime al Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’allestimento si avvale del Patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza e del Comune di Cosenza.
La collezione di opere di Banca Carime, che dal 30 maggio 2010 sarà esposta nelle sale appositamente predisposte della Galleria Nazionale di Cosenza, si compone di trentotto opere di straordinario valore che documentano un’area artistica prevalentemente meridionale.
L’opera più antica della raccolta è il dipinto attribuito a Giovanni Bellini con la collaborazione del fratello Gentile raffigurante Cristo al Calvario e il Cireneo, eseguito intorno al 1460.
Cospicuo il corpus di dipinti del Sei e del Settecento riferiti all’area centro-meridionale, napoletana in special modo. Tra questi, la monumentale pala d’altare raffigurante Santa Caterina d’Alessandria di Innocenzo Tacconi, tra i più fedeli allievi di Annibale Carracci e il Sogno di San Giuseppe  di Andrea Sacchi, esponente illustre della pittura classicista seicentesca.
Ad attestare gli straordinari e diffusi esiti del caravaggismo in ambito meridionale, le pregevoli opere di Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera, degli olandesi Gerrit van Honthorst e Dirk van Baburen.
Ancora nell’ambito della pittura di area meridionale, di grande pregio e suggestione le tele pendants  raffiguranti Santa Lucia e Sant’Agnese di Francesco Guarino.
Arricchiscono la collezione il dipinto di Mattia Preti raffigurante Cristo e la Cananea, di evidente e forte suggestione reniana; le belle tele di Luca Giordano, eccezionale interprete della pittura barocca e, per il Settecento, le opere di Francesco Solimena, Francesco De Mura, Pietro Bardellino.
Di grande interesse le opere che costituiscono la sezione moderna e contemporanea, tra queste il Ritratto femminile di Silvestro Lega, tra i maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli, e l’interessante Gisella di Umberto Boccioni del 1907, capolavoro prefuturista dell’artista.

Le opere della collezione sono state sottoposte ad un intervento di manutenzione, conservazione e restauro, preceduto da un’attenta campagna di indagini diagnostiche, a cura del Laboratorio di Restauro e della Sezione di Documentazione e Diagnostica della Soprintendenza BSAE Calabria.
L’allestimento segue un criterio cronologico ed è stato realizzato secondo i più avanzati standard museografici europei in materia di sicurezza, conservazione e valorizzazione delle opere.

Apertura al pubblico dal 30 maggio 2010 – Inaugurazione Sabato 29 maggio, ore 18.00
Indirizzo: Cosenza, Via Gian Vincenzo Gravina
Orari :  tutti i giorni 10 – 18
Biglietto d’ingresso gratuito
Info:  tel. 0984 795639/5556 www.articalabria.it
Uffici Stampa: Soprintendenza BSAE Calabria -
Silvio Rubens Vivone e Patrizia Carravetta
tel. 0984 795639  fax 0984 71246
sbsae-cal@beniculturali.it
Banca Carime tel. 080 5782426-2157  fax 080 5782913 - staff.dg@carime.it
StudioBegnini – Roma/Milano - tel. 06 69190880  fax 06 69925790
studiobegnini@gmail.com

 

 

 

Vi invitiamo il giorno 3 giugno al Teatro Caravaggio di Milano alle ore 21 ad assistere all'Open Class degli allievi del Maestro Vladimir Olshansky, ultima tappa del percorso fatto nel Master Class da lui tenuto dal 27 maggio.

Ingresso gratuito

Teatro Caravaggio
via Borromini 5 Milano - Zona Navigli
Parcheggio gratuito in viale Tibaldi 41

 

 


 

 

DALLA VAPENSIERO VIAGGI MOLTE INIZIATIVE, ALCUNE ORMAI GIA' REALIZZATE MA DA TENERE A MENTE PER IL FUTURO

 

 

 


 

 

Il Cantautore e Missionario Rino Martinez

ospite della Trasmissione RAI "Buon Giorno Regione" presenta la sua nuova canzone scritta per la prossima Missione Umanitaria in Congo denominata "Cuore per la Vita 2011" organizzata dall'Associazione ONLUS - Ali per Volare - affiancata dalla Nazionale Italiana Cantanti

MENTRE LE NAZIONI DEL MONDO SONO CONCENTRATE

 SUI MONDIALI DI CALCIO NEL RICCO SUD-AFRICA

NOI STIAMO ORGANIZZANDO

UN'IMPORTANTE MISSIONE UMANITARIA

PER SALVARE OLTRE 130.000 PERSONE

ALL'INTERNO DELLA POVERISSIMA

FORESTA EQUATORIALE DEL CONGO

 

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE POTRANNO DARE

IL LORO CONTRIBUTO

PER REALIZZARE QUESTA SPEDIZIONE PER LA VITA...

 

******

INIZIATIVA GIA' REALIZZATA

 


 

 

MUSEO DELLA FIGURINA -MODENA

 


 

 

 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO
Rassegna d'Arte e Cultura - Roma

Mercoledì 9 giugno 2010, ore 18.00
Caffè Letterario, Via Ostiense 95, Roma (ingresso libero)

PROGRAMMA:

Per il ciclo "Incontro con gli Autori" saranno nostri ospiti:

- la scrittrice GIOVANNA NAPOLITANO per la presentazione del libro "Le case hanno un'anima" (Ed. Sabinae), con la partecipazione di MARIAROSA SANTILONI, Segretario Generale della Fondazione Nievo;

- la scrittrice MARIATERESA FIUMANO' per la presentazione del libro "La marchesa Casati", con la partecipazione del giornalista ATTILIO ROMITA;

Parleremo inoltre di "Attualità e poesia", ad un anno dall'uscita del testo per le Giornate Mondiali UNESCO "Da I Parchi letterari ai poeti contemporanei". Sarà ospite IAGO (Roberto Sannino) che presenterà "Delirium tremens" (Giulio Perrone Editore).
Interverrà MASSIMO PACETTI.
 
Conduzione e interviste a cura della poetessa DEBORAH D'AGOSTINO.

Vi Aspettiamo!

 

 

 

 

 

Roma, venerdì 14 maggio 2010, ore 16
COMPLESSO DI SANT'ANDREA AL QUIRINALE
- Teatro dei Dioscuri
Via Piacenza 1, Roma

AUTORIONLINE presenta

- Mostra Internazionale Collettiva di Arti Visive
"SGUARDO SULLA REALTÀ E OLTRE"
(14-28 Maggio 2010)

Nella stessa sede sarà presentata l'Edizione 2010 dell'ALBO DEGLI SCRITTORI E DEGLI ARTISTI, nell'ambito della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore, promossa dalla Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO.

Tra gli interventi previsti: Elisa Govi, curatrice della mostra e dell'Albo degli Artisti (con il coordinamento di Maurizio Lamorgese); Deborah D'Agostino e Massimo Nardi, curatori dell'Albo degli Scrittori; Carlo Jovine, presidente di AutoriOnline; Mariarosa Santiloni, Segretario Generale della Fondazione Nievo. Saranno presenti personalità delle Istituzioni e della Cultura.

..e a seguire...

ore 21.30 cocktail di benvenuto alla Galleria "Il Cubo d'Arte" del Caffè Letterario, Via Ostiense 95 dove sarà esposta la mostra fotografica personale "Essenzialmente" di Matteo Colla.
La serata sarà inoltre animata da videoperformance di Raymond La Motte, Franca Lanni, Fabrizia Di Palma, Laloba (A. Crescenzi, T. De Filippo, R. Petti) e letture poetiche
riferite alla Giornata Mondiale UNESCO.

Vi Aspettiamo!


 

 

 

GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA
Cosenza, Galleria Nazionale - Palazzo Arnone
Inaugurazione Sabato 29 maggio, ore 18.00 - Apertura al pubblico dal 30 maggio 2010 -   

La Conferenza stampa si è tenuta a Roma
Mercoledì 12 Maggio 2010, Ore 11.30 Ex chiesa di Santa Marta
P.zza del Collegio Romano, 5

con l'intervento di personalità varuie e di addetti ai lavori

Dal 30 maggio 2010 la Galleria Nazionale di Cosenza aprirà nuove sale espositive dove il pubblico potrà ammirare i 38 capolavori della Collezione Banca Carime, opere donate in comodato d’uso da Banca Carime al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il comodato - giunto a conclusione di trattative iniziate da oltre un decennio e riprese con determinazione dopo l’insediamento del Soprintendente Fabio De Chirico, che ha incontrato la rinnovata disponibilità di Banca Carime a definire l’iter - costituisce un’operazione di grande rilievo culturale per la città di Cosenza e per tutta la Calabria.
La prestigiosa collezione di opere diviene finalmente patrimonio condiviso e fruito dall’intera collettività grazie all’impegno della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e di Banca Carime, da sempre impegnata nella promozione della cultura quale banca del territorio e quale soggetto socialmente consapevole attraverso un impegno di servizio orientato allo sviluppo delle regioni in cui opera.
Un’attenzione, quella di Banca Carime e della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, che vuole portare alla generale e più ampia fruizione dei cittadini calabresi e dei turisti che visiteranno Palazzo Arnone una importante quadreria che conta opere pittoriche di insigni e prestigiosi artisti.
In tal modo, incrementando le occasioni di godibilità di questo patrimonio che  si coniuga con la responsabilità sociale di Banca Carime, si riconferma, attraverso tale atto, il profondo legame con la gente che abita una regione antica, colta e ricca di tradizioni e valori. La collezione di opere di Banca Carime, che dal 30 maggio 2010 sarà esposta nelle sale appositamente predisposte della Galleria Nazionale di Cosenza, si compone di trentotto opere di straordinario valore che documentano un’area artistica prevalentemente meridionale.
L’opera più antica della raccolta è il dipinto attribuito a Giovanni Bellini con la collaborazione del fratello Gentile raffigurante Cristo al Calvario e il Cireneo, eseguito intorno al 1460.
Cospicuo il corpus di dipinti del Sei e del Settecento riferiti all’area centro-meridionale, napoletana in special modo. Tra questi, la monumentale pala d’altare raffigurante Santa Caterina d’Alessandria di Innocenzo Tacconi, tra i più fedeli allievi di Annibale Carracci e il Sogno di San Giuseppe  di Andrea Sacchi, esponente illustre della pittura classicista seicentesca.
Ad attestare gli straordinari e diffusi esiti del caravaggismo in ambito meridionale, le pregevoli opere di Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera, degli olandesi Gerrit van Honthorst e Dirk van Baburen.
Ancora nell’ambito della pittura di area meridionale, di grande pregio e suggestione le tele pendants  raffiguranti Santa Lucia e Sant’Agnese di Francesco Guarino.
Arricchiscono la collezione il dipinto di Mattia Preti raffigurante Cristo e la Cananea, di evidente e forte suggestione reniana; le belle tele di Luca Giordano, eccezionale interprete della pittura barocca e, per il Settecento, le opere di Francesco Solimena, Paolo De Matteis, Francesco De Mura, Pietro Bardellino.
Di grande interesse le opere che costituiscono la sezione moderna e contemporanea, tra queste il Ritratto femminile di Silvestro Lega, tra i maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli, e l’interessante Gisella di Umberto Boccioni del 1907, capolavoro prefuturista dell’artista.

Le opere della collezione sono state sottoposte ad un intervento di manutenzione, conservazione e restauro, preceduto da un’attenta campagna di indagini diagnostiche, a cura del Laboratorio di Restauro e della Sezione di Documentazione e Diagnostica della Soprintendenza BSAE Calabria.
L’allestimento segue un criterio cronologico ed è stato realizzato secondo i più avanzati standard museografici europei in materia di sicurezza, conservazione e valorizzazione delle opere.

 Orari                                                 tutti i giorni 10 – 18

Biglietto d’ingresso                           gratuito

Info                                                    tel. 39 0984 795639/5556 www.articalabria.it

 

 

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Sabato 15 Maggio - ore 21 – 22 - Museo civico
Musica Nuda - omaggio a Caravaggio di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti

OreE 22.15 – 23.15
A passeggio in museo tra le musiche colorate con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona

Dalle ore 23.30
Omaggio al passato da Monteverdi al Foxtrot - Le Sorelle Marinetti


A seguire:
Loopin’poems - con Joe Meneghini - degustazione e musica

Dalle ore 21 - Sala Puerari
Proiezione del film "Caravaggio" di Angelo Longoni con Alessio Boni, Claire Keim, Maurizio Donadoni, Elena Sofia Ricci, Sara Felberbaum

Inoltre, dal mattino:

ore 10 - MUSEO CIVICO - Il San Francesco in meditazione per i non vedenti

dalle ore 11 alle ore 17: Annullo filatelico con Poste italiane

dalle ore 12: Friends of Stradivari - Sergej Krylov
suona il violino Antonio Stradivari, Scotland University, 1734 con la Fondazione Antonio Stradivari (ingresso euro 5,00)

 

dalle ore 21: Musei e multimedialità - audioguide per il sistema museale di Cremona con Aemcom

 

martedì 11 maggio - ore 17.30 - MUSEO CIVICO - Sala San Domenico
Caravaggio pittura musicale con Marco Nereo Rotelli (artista) Massimo Donà (filosofo e performance musicale alla tromba)

mercoledì 12 maggio – ore 17.30 - MUSEO CIVICO - Sala San Domenico
La teatralità di Caravaggio e la drammaturgia del secolo con Andrea Bisicchia

 

giovedì 13 maggio – ore 17.30 - MUSEO CIVICO - Sala San Domenico
Caravaggio e la sua modernità con Mina Gregori

 

domenica 16 maggio – ore 11 - MUSEO CIVICO - Sala San Domenico
Friends of Stradivari- Domenico Nordio suona il violino Antonio Stradivari, “Bavarian”, 1720 con la Fondazione Antonio Stradivari (ingresso euro 5,00)

 

venerdì 21 maggio – ore 17.30 MUSEO CIVICO
La Decollazione del Battista di Luca Cattapane il “piccolo Caravaggio” cremonese
Presentazione del restauro promosso dal Consolato Touring di Cremona e realizzato da CR.FORMA - Quartetto Freude W. A. Mozart, quartetto per archi in sol maggiore KV 80


sabato 22 maggio – ore 21 - MUSEO CIVICO

Caravaggio - La luce del buio - Uno spettacolo ideato da Susanna Beltrami con i giovani danzatori di Accademia Pierlombardo Milano (in prima nazionale)

 

venerdì 28 maggio – ore 21 - MUSEO CIVICO
Caravaggio... I furori
Spettacolo teatrale sulla vita e l’opera del pittore Michelangelo Merisi detto Caravaggio di Enzo G. Cecchi con Gian Marco Zappalaglio - Costumi Edi Zappalaglio - Musiche: De Cavalieri - J.Arcadelt - O. De Lassus - Talking Heads

 

dal 1° maggio - ore 17 - STUDIO D’ARTE “LA SALETTA”
Mostra L’omaggio alla tradizione - dipinti di Luciano Regoli


dal 6 maggio al 10 giugno - FONDAZIONE “CITTÀ DI CREMONA”
Ispirarsi a Caravaggio - mostra a cura di Mariarosa Ferrari Romanini

giovedì 6 maggio – ore 17 - Conferenza di apertura di Elena Pontiggia

 

dal 6 maggio al 31 luglio - MUSEO CIVICO – Gabinetto dei disegni e delle stampe - Tavolette da soffitto di Casa Aratori a Caravaggio


dal 6 maggio al 16 maggio - MUSEO CIVICO
Mostra " L’ambito familiare" di Filippo Ala Ponzone
Variazioni sul “San Francesco in meditazione” di Caravaggio a cura dell’Archivio di Stato di Cremona

 

dal 6 maggio al 16 maggio - MUSEO CIVICO
Mostra " La regola e l’immagine - il francescanesimo del primo ’600" - a cura della Biblioteca Statale e Libreria Civica di Cremona

 

dall’8 maggio - ore 18.30 - Il TRIANGOLO Circolo Culturale
Mostra " Luci e Ombre" - opere di Filippo Centenari e Giancarlo Corona

 

dal 10 maggio al 22 maggio - MUSEO CIVICO
Tutta l’opera di Caravaggio - mostra virtuale in collaborazione con AEMcom

 

dall’11 maggio al 13 maggio - MUSEO DEL CAMBONINO - L’altro orto del Caravaggio - dalle ore 11 alle ore 13 per le scuole, su prenotazione e dalle ore 17 alle ore 19 per il pubblico

 

dall’11 maggio al 14 maggio - MUSEO DI STORIA NATURALE - (il 15 maggio al Museo Civico)
Caravaggio e la camera oscura - con il Liceo Scientifico Aselli e l’Associazione gli ex-dell’Aselli

 

dal 15 maggio al 30 maggio - GALLERIA DANIELA RALLO
Voci d’autore - Opere Recenti Di Brunivo Buttarelli, Vito Mele, Roberta Musi, Franco Tarantino, Franco Vasconi, Piergiorgio Baroldi Mostra organizzata in collaborazione con UCAI - Unione Cattolica Artisti Italiani

 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO
Rassegna d'Arte e Cultura - Roma

Mercoledì 12 Maggio 2010, ore 18.00
Caffè Letterario, Via Ostiense 95, Roma (ingresso libero)

PROGRAMMA:

Incontro sul tema "LA CRISI ECONOMICA: ANALISI E PROSPETTIVE".


Per dare una risposta, il più possibile argomentata e obiettiva, alle gravi domande che in questi giorni attanagliano l'opinione pubblica: la crisi economica che stiamo
vivendo, la più grave del dopoguerra, è una crisi congiunturale o una crisi sistemica? Sopravviverà la moneta unica e, più in generale, il progetto dell'Europa unita al
collasso economico che sta travolgendo la Grecia e minaccia altri paesi dell'Eurozona? E l'Italia?

Interverranno gli economisti:
- Enea Franza, autore di "Crack finanziario - Il perchè della crisi di oggi" (Il Borghese);
- Benito Li Vigni, autore di "I predatori dell'oro nero e della finanza globale" (Baldini Castoldi Dalai Ed.);
- Paolo Raimondi.
Prenderanno parte al dibattito:
- l'Avv. Michele Gerace, Presidente dell'Oseco, curatore di "C'era una volta il welfare state - C'era una volta la famiglia monoreddito e il maschio operaio";
- il Dott. Alessandro Romano, Membro del Comitato Scientifico dell'Oseco;
- il sociologo Antonio Saccà, autore di "Il Padre di Dio" (Bietti Media Ed.).

L'incontro sarà moderato dalla scrittrice Deborah D'Agostino.

 

 

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO  STAMPA

GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA
Cosenza, Galleria Nazionale - Palazzo Arnone
Inaugurazione Sabato 29 maggio, ore 18.00 - Apertura al pubblico dal 30 maggio 2010 -   

La Conferenza stampa si è tenuta a Roma
Mercoledì 12 Maggio 2010, Ore 11.30 Ex chiesa di Santa Marta
P.zza del Collegio Romano, 5

con l'intervento di personalità varie e di addetti ai lavori

Dal 30 maggio 2010 la Galleria Nazionale di Cosenza aprirà nuove sale espositive dove il pubblico potrà ammirare i 38 capolavori della Collezione Banca Carime, opere donate in comodato d’uso da Banca Carime al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il comodato - giunto a conclusione di trattative iniziate da oltre un decennio e riprese con determinazione dopo l’insediamento del Soprintendente Fabio De Chirico, che ha incontrato la rinnovata disponibilità di Banca Carime a definire l’iter - costituisce un’operazione di grande rilievo culturale per la città di Cosenza e per tutta la Calabria.
La prestigiosa collezione di opere diviene finalmente patrimonio condiviso e fruito dall’intera collettività grazie all’impegno della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria e di Banca Carime, da sempre impegnata nella promozione della cultura quale banca del territorio e quale soggetto socialmente consapevole attraverso un impegno di servizio orientato allo sviluppo delle regioni in cui opera.
Un’attenzione, quella di Banca Carime e della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria, che vuole portare alla generale e più ampia fruizione dei cittadini calabresi e dei turisti che visiteranno Palazzo Arnone una importante quadreria che conta opere pittoriche di insigni e prestigiosi artisti.
In tal modo, incrementando le occasioni di godibilità di questo patrimonio che  si coniuga con la responsabilità sociale di Banca Carime, si riconferma, attraverso tale atto, il profondo legame con la gente che abita una regione antica, colta e ricca di tradizioni e valori. La collezione di opere di Banca Carime, che dal 30 maggio 2010 sarà esposta nelle sale appositamente predisposte della Galleria Nazionale di Cosenza, si compone di trentotto opere di straordinario valore che documentano un’area artistica prevalentemente meridionale.
L’opera più antica della raccolta è il dipinto attribuito a Giovanni Bellini con la collaborazione del fratello Gentile raffigurante Cristo al Calvario e il Cireneo, eseguito intorno al 1460.
Cospicuo il corpus di dipinti del Sei e del Settecento riferiti all’area centro-meridionale, napoletana in special modo. Tra questi, la monumentale pala d’altare raffigurante Santa Caterina d’Alessandria di Innocenzo Tacconi, tra i più fedeli allievi di Annibale Carracci e il Sogno di San Giuseppe  di Andrea Sacchi, esponente illustre della pittura classicista seicentesca.
Ad attestare gli straordinari e diffusi esiti del caravaggismo in ambito meridionale, le pregevoli opere di Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera, degli olandesi Gerrit van Honthorst e Dirk van Baburen.
Ancora nell’ambito della pittura di area meridionale, di grande pregio e suggestione le tele pendants  raffiguranti Santa Lucia e Sant’Agnese di Francesco Guarino.
Arricchiscono la collezione il dipinto di Mattia Preti raffigurante Cristo e la Cananea, di evidente e forte suggestione reniana; le belle tele di Luca Giordano, eccezionale interprete della pittura barocca e, per il Settecento, le opere di Francesco Solimena, Paolo De Matteis, Francesco De Mura, Pietro Bardellino.
Di grande interesse le opere che costituiscono la sezione moderna e contemporanea, tra queste il Ritratto femminile di Silvestro Lega, tra i maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli, e l’interessante Gisella di Umberto Boccioni del 1907, capolavoro prefuturista dell’artista.

Le opere della collezione sono state sottoposte ad un intervento di manutenzione, conservazione e restauro, preceduto da un’attenta campagna di indagini diagnostiche, a cura del Laboratorio di Restauro e della Sezione di Documentazione e Diagnostica della Soprintendenza BSAE Calabria.
L’allestimento segue un criterio cronologico ed è stato realizzato secondo i più avanzati standard museografici europei in materia di sicurezza, conservazione e valorizzazione delle opere.

 Orari:  tutti i giorni dalle 10 alle 18 - Biglietto d’ingresso  gratuito
Info    tel. 39 0984 795639/5556 - www.articalabria.it

La notte dei musei fra suoni e visioni
Codex purpureus rossanensis: conservazione, tutela e restauro e nuovo allestimento museale
Cosenza- Palazzo Arnone
15 - 23 maggio 2010

Lunedì 3 maggio alle ore 11.30, a Cosenza, Palazzo Arnone,  sono state presentate due iniziative: La notte dei musei fra suoni e visioni e Codex purpureus rossanensis: conservazione, tutela e restauro e nuovo allestimento museale.
Per la Notte dei Musei di sabato 15 maggio, la Galleria Nazionale di Cosenza rinnova l’appuntamento con una nuova ammaliante edizione di Suoni e Visioni.
Sulle note del Conservatorio di Musica “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, sarà possibile visitare, dalle 20,00 alle 2,00 di notte, i magnifici spazi espositivi di Palazzo Arnone, ammirare la ricca collezione permanente, immergersi in una stimolante rassegna di giovani artisti con opere che spazieranno dalla fotografia alla video-arte, dal disegno alla poesia.
E non solo. Quest’anno Suoni e Visioni contagerà l’intera città di Cosenza: un’esplosione di arte e musica con cui le Istituzioni culturali cittadine, le Gallerie d’arte, le Associazioni e gli Artisti di strada accenderanno una lunghissima, insonne serata.
Sarà data, inoltre, comunicazione sul progetto di finanziamento ministeriale per il Codex purpureus rossanensis, straordinario manufatto custodito a Rossano Calabro.

GALLERIA NAZIONALE di COSENZA - Palazzo Arnone - Largo dei Partigiani
www.articalabria.it - tel. 0984 795639/5556

- Sala 1 -

Mostra permanente
Quaranta pregevoli opere che illustrano momenti significativi dell’arte italiana, dal Cinquecento al Novecento, da Marco Cardisco ad Emilio Greco
Mostra temporanea - 15 / 23 maggio 2010
Associazione Sottosuolo Arte, musica, cultura presenta:
- Sacro e profano - fotografie di  Antonio Mancuso
- Video arte: - Sei in viaggio? - Vida - di Alfonso Caputo
- Working day - See sea - T’s - Standing - di Rami Gonzalez
- Dignity - Indifferent - Sacrifice Ezekiel - 472 - Memories and disorders
di Nadia Perrotta
- Fiat lux - L’urlo - Andando al lavoro - di Francesco Sambo
-
Floating emotions- Versi di poeti contemporanei calabresi
- Gommalacca Factory presenta: Alice non Sorride - esposizione di tavole e disegni originali della graphic novel di Luca Scornaienchi e Marina Comandini, Grifo Edizioni 2009

MUSICA dal VIVO a cura del CONSERVATORIO di MUSICA “STANISLAO GIACOMANTONIO” di COSENZA

dalle 24,00 alle 02,00 - DJ SET
a cura di SHIRT VS T-SHIRT Robert Eno e Fabio Nirta - Partyzan Produzioni

ARCHIVIO di STATO - Complesso monumentale di San Francesco di Paola
Via Gian Vincenzo Gravina, 12 - www.archivi.beniculturali.it/ASCS
tel. 0984 791790
Arte nel chiostro - Mostra di artisti calabresi contemporanei presentati dalla Galleria Marano: Azzinari, Battaglia, Granata, Greco, Pagliaro, Turchiaro
Mostra di artisti calabresi: Coscarella, De Franco, Libonati, Mangialardi, Mesiano, Morcavallo, Posteraro, Regina, Rovella, Viscardi.

- Sala 2 -

MUSEO CIVICO dei BRETTII e degli ENOTRI - Complesso monumentale di S. Agostino - Piazza Fratelli Bandiera - 0984 23303 - museo@comune.cosenza.it
a cura dell’Associazione Culturale Vertigo Arte
- ore 15.00 / 02.00 - Mostra di Bizhan Bassiri La caduta delle meteoriti nelle ore vitali che anticipano la visione
- dalle ore 21.00: Omaggio a Vittoria Colonna nel cinquecentenario delle nozze con il Marchese di Pescara Ferrante d’Avalos   O notte, o dolce tempo
Le Rime di Michelangelo interpretate da Daniele Pieroni in concerto con il violoncello di Giuseppe Mulè.

Guide d’eccezione del Museo: gli studenti del Liceo Classico “Gioacchino da Fiore” di Rende


CASA delle CULTURE - Corso Telesio, 98 - Tel. 0984 790271 - ore 14.00 / 02.00
Eventi d’arte mitteleuropei 2010 - A cura di Tonina Garofalo, Nicola Guarino, Pippo Spina - Incroci di culture nelle diverse anime dell’arte.
Grafica, pittura, scultura, ceramica di Acri, Alfonzi, Ambrosone, Amoroso, Angiuoni, Bertorelli, Bohr, Caiazzo, Canepa, Caneva, Carone, Di Gianpaolo, Di Lorenzo, Di Nardo, Feruglio, Garofalo, Guarino, Loletti, Marinka, Paladin, Resta, Sanzi, Schmerlaib, Spazzarini, P. Spina, R. Spina, Tavernese, Vasile.

TEATRO  “ALFONSO RENDANO” - Piazza XV marzo - www.teatrorendano.it
0984 813331 - ore 15.00 / 19.00
- Prove aperte - orchestra “Piccola Philarmonia Mediterranea” 

COMPLESSO MONUMENTALE di SAN DOMENICO - Piazza Tommaso Campanella -
-
Mostra ChiostriInChiostro

BIBLIOTECA CIVICA- Via Antonio Serra – Convento di S.Chiara - civica@dbcs.it - Tel 0984 28596 -
- Tesori Librari e d’arte conservati in Biblioteca
Nel corso della serata Francesco Valenzise, allievo del conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia eseguirà la III Suite in do maggiore per violoncello di J. S. Bach - Degustazione di vini

GALLERIA d’ARTE PROVINCIALE SANTA CHIARA - Via Antonio Serra                                       
- Expansion of light. Thinking Joachin - Mostra personale di Alfredo Granata
a cura di Loredana Barillaro - Omaggio a Gioacchino da Fiore. Ricerca visiva sull'albero delle Sephirot, dove Parola e Immagine tentano un rapporto sinergico ed equilibrato fra Etica ed Estetica.

GALLERIE d’ARTE - ASSOCIAZIONI CULTURALI - LABORATORI

L'Incontro - Piazza Zumbini, 75 - tel. 0984 825001
Personale di Giancarlo Montuschi.
Un percorso disseminato di riferimenti iconografici che rievocano il linguaggio di antichi alchimisti, personaggi ieratici dalle vesti multicolori, astri, cabala, mitici animali in giardini di piante miracolose. Live music

- Sala 5-b -

KB Art  - Piazza Zumbini, 45 - Tel. 0984 014134 - www.kbart.it - linorusso@kbart.it
Personale di Lino Tardia.
Le influenze di Guttuso, il passaggio all’Informale, le suggestioni di Francis Bacon. Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica, nel 2003.

Il Triangolo - Viale Alimena, 31/d - tel. 0984 73633 - info@galleriailtriangolo.com - www.galleriailtriangolo.com
Mostra di acquerelli e disegni, provenienti dalla famiglia di un Maestro dell'Ottocento romano, Scipione Vannutelli (1834-1894) 

Le Muse - Piazza S.Teresa,  8 - wwwgallerialemuse.it
Personale di  Mimmo Legato La risonanza del Colore come Significante, alla presenza dell’Artista. Ensamble musicale di giovani artisti cosentini.

Il Sagittario - Via Montesanto, 111 - Collettiva di pittori contemporanei calabresi e meridionali. Dipinti antichi dal Cinquecento all’Ottocento.
Live music

Arte dal vivo – laboratorio di pittura - Associazione Culturale L’Angelo di Klee - Via Cesare Marini, 4 - tel. 0984 1810926 - artedalvivo@gmail.com
Notturno in bottega.
Collettiva ed attività estemporanea degli allievi di bottega.
In prossimità del MAB, mini workshop e performances

La Bussola - Via Misasi, 99 - Tel 0984 72497 – 25638 - www.gallerialabussola.com - info@gallerialabussola.com
ore 19.00 -  I livello galleria:   Giulio Telarico, Il silenzio delle ombre
II livello galleria:   finissage  della mostra di  Federico Arcuri - Ubay Murillo Frame di viaggio
ore 21.00    Sapore dei sensi degustazione vini e…
ore 23.00    Incontri musicali

Galleria d’Arte Marano - Via Isonzo, 11 - tel. 0984 71030 - galleriamarano@yahoo.it
ore 19,00 -  Inaugurazione della personale del Maestro Remo Squillantini
In esterno, quattro sculture monumentali del maestro Franco Paletta
dalle ore 20,00   M° Antonio Di Salvo ed il suo gruppo - jazz live
ore 21.00            estemporanea del duo RaMa 
ore 22.00            rinfresco all’apertoù
Degustazione di vini calabresi - Live music

Associazione Gruppo Pittori - Calabria - A cura di Carmen Ignoto, pittrice
carmen.ignoto@yahoo.it
I Pittori di strada, nel centro storico: da piazza dei Valdesi a via Antonio Serra
Esporrano, fra gli altri, Aiello, Canino, Castagna, Cava, Chiappetta,  Coppola, Fortebraccio, Guido, Ignoto, La Neve, Lecce, Lo Forte, Lupia, Monterosso, Oliva, Tiano.
- In caso di pioggia i Pittori esporranno all’Arenella e nel Chiostro di San Domenico

Laboratorio Passato Prossimo - Corso Telesio, 59 - Tel. e fax 0984 74360
www.restauroinitalia.com - nava@restauroinitalia.com
Dipinti antichi dal Seicento all’Ottocento
Presentazione delle opere e delle attività del laboratorio

- Sala 5a -

SARÀ DISPONIBILE UN SERVIZIO GRATUITO DI NAVETTA PER RAGGIUNGERE AGEVOLMENTE I LUOGHI DEGLI EVENTI
 

Soprintendente: Fabio De Chirico
Ufficio stampa:
Silvio Rubens Vivone  - Patrizia Carravetta

 

 

 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO
Rassegna d'Arte e Cultura
Mercoledì 28 aprile 2010, ore 18
Caffè Letterario, Via Ostiense 95, Roma (ingresso libero)

PROGRAMMA:

- Presentazione della Biennale della Poesia "Lettera d'Argento" e del Premio Nazionale di Poesia "Giuseppe Jovine", che si svolgeranno al Teatro dell'Opera di Roma nell'autunno 2010.

Interverranno:
Sandrino Aquilani (Fondatore della Biennale), Carlo Jovine (Presidente del Premio Jovine), Franco Di Mare, Francesco D'Episcopo, Massimo Nardi, Plinio Perilli, Antonio Saccà.

Letture poetiche a cura dell'attore Aldo Gioia e Silvia Jovine.

- Seguirà READING poetico con i poeti presenti in sala.


Conduzione a cura della poetessa Deborah D'Agostino

Il Premio di Poesia "Giuseppe Jovine", fondato da Carlo Jovine in memoria del poeta molisano considerato dalla critica fra i massimi rappresentanti del Novecento letterario,è giunto al traguardo della sesta edizione, conquistando una meritata credibilità nel panorama poetico nazionale.
La Biennale della Poesia "Lettera d'Argento", ideata e diretta da Sandrino Aquilani, è un evento  teatrale con recitazioni di poesie dal vivo supportate da  musiche originali, eseguite da una grande orchestra. Una formula che dona alla poesia un palcoscenico di grande rilevanza culturale e spettacolare.
Dopo le due prime edizioni al Palazzo del Cinema e al Teatro La Fenice di Venezia, la terza edizione della Biennale si svolgerà nell'autunno 2010 presso il Teatro dell'Opera di Roma, con la partecipazione di personaggi come:
- gli attori: Giorgio Albertazzi, Pamela Villoresi, Nando Gazzolo, Remo Girone, Arnoldo Foà, Giancarlo Giannini, Michele Placido, Kim Rossi Stuart;
- i poeti: Maria Luisa Spaziani, Davide Rondoni, Umberto Piersanti, Corrado Calabrò, Sergio Zavoli, Deborah D'Agostino;
- i musicisti: Renato Serio, Detto Mariano, Pino Donaggio, Amedeo Minghi.
Fra gli ospiti d'onore: F. Murray Abrham (Academy Awards 1985, miglior attore protagonista per "Amadeus"), Angela Molina, Renato Zero, Gianni Morandi, Vanessa Gravina, Franco Migliacci.

Non mancate! Vi attendiamo con amicizia e simpatia.

AutoriOnline .net / Gruppo Cultura Italia

 

 

 

BEATIFICAZIONE DEL VEN. ANGELO PAOLI

ROMA, 25 Aprile 2010, basilica di S. Giovanni in Laterano

Sabato 24 aprile ore 21.00 -

Fiaccolata in preghiera dalla Basilica dei  SS. Silvestro e Martino ai Monti fino al Colosseo

Domenica 25 aprile, ore 10,00 - Arcibasilica del Santissimo Salvatore e di S. Giovanni Battista e S. Giovanni Evangelista in Laterano - IV Domenica di Pasqua. entrata libera.
Celebrazione eucaristica presieduta da Sua Em. Rev.ma Card. Agostino Vallini, Vicario Gen.le di Sua Santità per la diocesi di roma, per la Beatificazione del Ven.Servo di Dio Angelo Paoli, Presbitero Carmelitano, presieduta da S. Ecc. Rev.ma Mons. Angelo Amato, Arcivescovo Titolare di Sila, Prefetto della congregazione delle Cause dei Santi, rappresentantedel sommo Pontefice Benedetto XVI.

Martedì 27 aprile, ore 19.00

Basilica SS. Silvestro e Martino ai Monti - Solenne Concelebrazione Eucaristica di ringraziamento

******

Incontro in preparazione alla Beatificazione - 23-25 aprile 2010:

La Comunità di Pastorale Giovanile e Vocazionale dei carmelitani italiani invita i ragazzi e i giovani, insieme ai loro animatori, accompagnatori e genitori alla beatificazione di p. Angelo Paoli. Il programma prevede l’accoglienza presso il Centro di Spiritualità “Mondo Migliore”, via dei Laghi, Marino (Roma).

Programma

Venerdì 23 aprile: arrivi e sistemazione.
Sabato 24 aprile: in mattinata, fino al primo pomeriggio, condivisione, incontri di gruppo. In serata, dopo la cena, partenza per Roma, per partecipare alla Via Crucis dalla Basilica di San Martino ai Monti al Colosseo.
Domenica 25 aprile: al mattino partenza per Roma, Basilica San Giovanni in Laterano per partecipare alla Solenne Beatificazione.

Quota di partecipazione: 90,00 euro a persona (100,00 euro per la camera singola).

Per le prenotazioni: Comunità di Albano (tel 069320889 - fax: 069321487)

 

 

 

 

 

 

Informazioni e prenotazioni:
Agenzia Va Pensiero Viaggi, Busseto
tel. 0524 91708
e-mail: info@vapensieroviaggi.com - www.vapensieroviaggi.com

Con il Patrocinio del COMUNE DI PARMA
Assessorato alla CULTURA
Comitato PARMA col CUORE
In collaborazione con: PARMA POESIA FESTIVAL

16 giugno 2010

Sinfonie Sotto Le Stelle
A favore del
CENTRO ANTIVIOLENZA DI PARMA
Parco Ducale Parma – 16 giugno ore 21

ATTILA
di GIUSEPPE VERDI

ATTILA Michele Pertusi, basso
ODABELLA Angeles Blancas Gulin, soprano
FORESTO Roberto Aronica, tenore
EZIO Luca Salsi, baritono
ULDINO Stefano Pisano, tenore
LEONE Massimiliano Catellani, basso

Coro lirico “Renata Tebaldi”
Orchestra “Giuseppe Verdi” di Parma
Maestro collaboratore Serena Fava
Maestro concertatore e direttore d’orchestra Sebastiano Rolli
Presenta la serata Francesca Chittolini

Ingresso POSTI RISERVATI
per Va Pensiero Viaggi € 32 + € 3 di prevendita

 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO
Rassegna d'Arte e Cultura - Roma
Mercoledì 21 aprile 2010, ore 18
Caffè Letterario, Via Ostiense 95, Roma (ingresso libero)

PROGRAMMA:

- Presentazione dell'ultimo libro di versi di Antonio Saccà "Naufragio nell'isola delle donne" (Edizioni Artescrittura). Il volume è dedicato alla rievocazione degli amori che un uomo maturo volge a se stesso, nella consapevolezza che solo la donna ha costituito, nel bene e nel male, il senso cruciale, la ragione per vivere un'esistenza alla quale egli non individua risposta d'altra natura, ignorando, l'autore, il perché del reale. Solo la donna, l'amore, i sensi gli offrono un legame che alimenta la voglia di vivere.
A cura di Deborah D'Agostino, Carlo Jovine, Massimo Nardi.

- Dibattito sul tema "Proposte del Movimento Salvemini su come tagliare i costi della politica e neutralizzare la corruzione". Tali proposte si possono sintetizzare nel seguente modo: Parlamento monocamerale composto da 100 seggi, abolizione di enti inutili e costosi (ad esempio le Province), modifica dell'attuale metodo elettorale fondato sul "metodo Caligola", introduzione del sistema demo-sorte-cratico che era in vigore in Grecia nel V secolo a.C.
A cura di Cosmo G. Sallustio Salvemini, direttore del periodico "L'Attualità".

- In apertura la poetessa Deborah D'Agostino, conduttrice della manifestazione, parlerà della "Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d'Autore" che si celebra il 23 aprile, alla quale AutoriOnline partecipa anche quest'anno con la Mostra del 14 maggio p.v. che si terrà a Roma, al Complesso di Sant'Andrea al Quirinale.


 

 

 

 

 

Il sito http://digilander.libero.it/giardinodegliangeli

ci ricorda:

La vita vale molto più di un bicchiere !

"Mamma, sono uscita con amici.  Sono andata ad una festa
e mi sono ricordata quello che mi avevi detto:  di non bere alcolici.
Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare,  così ho bevuto una sprite.
Mi sono sentita orgogliosa di me stessa,  anche per aver ascoltato il modo in cui,
dolcemente, mi hai suggerito di non bere se dovevo guidare,
al contrario di quello che mi dicono alcuni amici.
Ho fatto una scelta sana e il tuo consiglio è stato giusto.
Quando la festa è finita, la gente ha iniziato a guidare senza essere in condizioni di farlo.
Io ho preso la mia macchina con la certezza che ero sobria.
Non potevo immaginare, mamma, ciò che mi aspettava...  Qualcosa di inaspettato !
Ora sono qui sdraiata sull'asfalto e sento un poliziotto che dice:
" Il ragazzo che ha provocato l'incidente era ubriaco ".
Mamma, la tua voce sembra cosí lontana !
Il mio sangue è sparso dappertutto e sto cercando, con tutte le mie forze, di non piangere.
Posso sentire i medici che dicono:  " questa ragazza non ce la fará ".
Sono certa che il ragazzo alla guida dell'altra macchina
non se lo immaginava neanche, mentre andava a tutta velocità.
Alla fine lui ha deciso di bere e io adesso devo morire...
Perché le persone fanno tutto questo, mamma ? 
Sapendo che distruggeranno delle vite ?
Il dolore è come se mi pugnalasse con un centinaio di coltelli contemporaneamente.
Dì a mia sorella di non spaventarsi, mamma,  dì a papà di essere forte.

Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si deve bere e guidare...
Forse, se i suoi glielo avessero detto,  io adesso sarei viva...
La mia respirazione si fa sempre più debole e incomincio ad avere veramente paura.
Questi sono i miei ultimi momenti, e mi sento così disperata...
Mi piacerebbe poterti abbracciare mamma, mentre sono sdraiata, qui, morente.
Mi piacerebbe dirti che ti voglio bene.
Per questo... ti voglio bene e...addio. "

Queste parole sono state scritte da un giornalista che era presente all'incidente.
La ragazza, mentre moriva, sussurrava queste parole e il giornalista scriveva... Scioccato.
Questo giornalista ha iniziato una campagna contro la guida in stato di ebbrezza.

“ Da ubriachi è più facile morire che guidare ”

Quando guidi pensa ! Hai in mano un'arma...

Dobbiamo ricordare che la vita è un dono del Signore
e non siamo noi a doverla distruggere !

 

 

Finalmente vede la luce l'atteso catalogo dei Bolli di Assistenza e Beneficienza scritto a tre mani con gli amici Angelo Calcagno e Guido Cerutti.

Anziche' stampare tanta carta come per il primo catalogo, abbiamo
deciso di fare un'edizione limitata a sole 350 copie numerate.

Se vi interessa conviene perciò prenotarlo, facendo un'offerta
simbolica sulla mia inserzione ebay che raggiungerete con il seguente link:

http://cgi.ebay.it/PUB004-CATALOGO-DEI-BOLLI-DI-ASSISTENZA-E-BENEFICIENZ_W0QQitemZ370363081718QQcmdZ
ViewItemQQptZErinnofilia?hash=item563b5c23f6

E.Malorzo - Pres. ANCE

 

 

COMUNICATO  STAMPA - XII SETTIMANA DELLA CULTURA

PRESENTAZIONE EVENTI
Cosenza – Palazzo Arnone
Venerdì 16 aprile, ore 11,30

Venerdì 16 aprile prossimo, alle ore 11,30, a Cosenza, palazzo Arnone,  saranno presentate, nel corso di una apposita conferenza, gli eventi programmati dalla Soprintendenza BSAE della Calabria, guidata da Fabio De Chirico, in occasione della XII Settimana della Cultura.

Questo in dettaglio il programma previsto:

Dal restauro alla fruizione liturgica e devozionale. L'intervento sull'altare e sul busto reliquario di San Leo a Bova.

Il restauro conservativo dell'altare settecentesco e del busto reliquario in argento di San Leo restituisce a Bova e alla comunità diocesana reggina manufatti che uniscono al pregio storico-artistico un rilevante significato liturgico e devozionale. L'evento è promosso dall'Ufficio Beni Culturali dell'Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova e dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria.

 


Altomonte, Chiesa di San Francesco di Paola
19 aprile 2010, ore 17,30

Presentazione catalogo Tesori riscoperti. Un cantiere di restauro nella chiesa di San Francesco di Paola in Altomonte a cura di Fabio De Chirico e Rosa Anna Filice.


I SARCOFAGI RUGGERIANI

Mileto, Municipio - sala consiliare

20 aprile 2010, ore 11,00

Presentazione CD l sarcofagi ruggeriani a cura di Rosanna Caputo, coordinamento Fabio De Chirico.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

******

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO
Rassegna d'Arte e Cultura - Via Ostiense 95, Roma



Mercoledì 31 marzo 2010, ore 18
Caffè Letterario, Via Ostiense 95, Roma (ingresso libero)



Una serata all'insegna dell'integrazione fra le diverse forme espressive, quella del 31 marzo, come si conviene allo stile della rassegna "AutoriOnline al Caffè Letterario".
Ecco l'interessante programma:

- presentazione del saggio "Il terrorismo" di Antonella Colonna Vilasi (Mursia Editore), che analizza con precisione e dovizia di dettagli il tessuto terroristico che per un lungo periodo ha coperto il nostro paese di trame e di sangue. Introduzione di Piero Luigi Vigna, Procuratore Nazionale Antimafia dal 1997 al 2005.
Interventi di Carlo Jovine e Massimo Nardi.

- intermezzo musicale di Franz Millocca, Andrè Solitaire e Salvatore Lombardo.

- presentazione del catalogo "Imago Lucis", fotografie di Stefania Vassura, elegie di Sulpicia (Arlem Editore, 2010).
Il catalogo, edito dalla Arlem, è stato pubblicato in occasione della mostra "Imago Lucis" svoltasi a gennaio presso la Galleria La Magnolia della Casa Internazionale delle Donne in Roma. I testi introduttivi sono stati realizzati da Gabriella Gianfelici e Marina Zatta, la traduzione delle elegie di Sulpicia è a cura di Miro Gabriele.
Nel corso dell'evento saranno esposte fotografie tratte dal catalogo.

Non mancate! Vi attendiamo con amicizia e simpatia.

AutoriOnline / Gruppo Cultura Italia

 

che, inoltre presenta:

GIORNALEWEB AUTORIONLINE / GRUPPO CULTURA ITALIA

Gentili amici,

vi segnaliamo la pubblicazione del nuovo numero del giornaleweb AutoriOnline / Gruppo Cultura Italia, che contiene, tra l'altro:

- una interessante intervista alla grande attrice Pamela Villoresi, che il 17 marzo scorso ha tenuto una brillante performance nel corso della rassegna "AutoriOnline al Caffè Letterario";

- l'annuncio della grande Mostra Collettiva di Arti Visive "Sguardo sulla Realtà e Oltre", che AutoriOnline organizzerà a Roma, dal 14 al 28 maggio, presso il prestigioso Complesso di Sant'Andrea al Quirinale.

Potrete scaricare il giornaleweb dalla home page del nostro portale:

www.autorionline.net

Grazie per l'attenzione e a presto.

 

 

Il 28 febbraio 2010 con l'approvazione di Mons. Daniele Micheletti, Rettore della Basilica del Pantheon (Santa Maria ad Martyres), a Roma, promosso dall' Associazione Mafalda e Giovanna di Savoia e dal Movimento culturale Rinnovamento nella Tradizione, è stato celebrato il decimo anniversario della morte della Regina Giovanna di Savoia, Regina di Bulgaria, con una solenne Messa nella Forma Straordinaria del Rito Romano.


Vi hanno preso parte molte personalità tra cui l'Assessore della Città di Roma Dott. Alfredo Antoniozzi, in rappresentanza del Sindaco Gianni Alemanno, numerosi esponenti della nobiltà romana, una delegazione dell'Ordine dei poveri Cavalieri di Cristo, guidata da dom Marcello Alberto Cristofani della Magione, Gran Maestro e Duca della Milizia del Tempio e il Principe Amedeo di Savoia Aosta, Capo della Real Casa, con la moglie Silvia, Presidente Onorario dell'Associazione Mafalda e Giovanna di Savoia.


La santa messa - celebrata dal Rev. Don Riccardo Petroni, Postulatore delle Cause dei Santi ed Assistente ecclesiastico dell'Associazione Familia Christi, i cui membri hanno coadiuvato il sacerdote nel servizio liturgico - è stata preceduta da un'introduzione della D.ssa Cristina Siccardi sulla figura della Regina Giovanna. Don Petroni, invece, durante l'omelia ha ben sottolineato la spiritualità della Regina Giovanna.


Era presente il Coro Laon 239 diretto dal Maestro Don Carmelo G. Picone.
A fine celebrazione il Cav. Giovanni Ruzzier, Presidente di Rinnovamento nella Tradizione, ha trasmesso i saluti e messaggi pervenuti da parte di autorità ecclesiastiche ed ha letto il messaggio della Principessa Maria Isabella di Savoia Genova.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presso la tenuta agricola, ove si trova "Casa Sant'Anna", casa rifugio e di accoglienza, il 21 marzo prossimo, dalle 9.30 al tramonto, si svolgerà un mercatino di solidarietà, a cui parteciperà anche "La Bottega del Tempo Perduto".

Troverete in vendita cose vecchie e nuove, libri usati e alimenti di produzione locale. 

Sarà anche possibile mangiare e bere sul posto, acquistando, a prezzi molto invitanti, cibi genuini, cucinati anche al momento. 

Vi aspettiamo!

"Casa Sant'Anna" - Via di Torrenova, 700 - Roma ( via Prenestina, appena dopo il GRA, a destra, primo grande cancello sulla sinistra )

cell. 338.6811030 - chiedere di don Vittorio

per informazioni:

 

LA BOTTEGA DEL TEMPO PERDUTO

 

 

 

 



SEZZE (LT), 31 marzo – 20 maggio 2010 -
Mostra iconografica “SAN CARLO DA SEZZE E LA PASSIONE DI CRISTO”

Il 31 marzo 2010, alle ore 17,00, nella Casa Natale di San Carlo in Piazza San Lorenzo, è stata inaugurata la mostra di immagini sacre
San Carlo e la Passione”.

L’iniziativa, promossa dal Centro Studi San Carlo da Sezze con la collaborazione dei soci A.I.C.I.S. (Associazione Italiana Cultori Immagini Sacre – Gruppo di Sezze), illustra il canto spirituale sopra  “li misterij della vita, morte e resurrettione di Giesù Christo scritto da fra’ Carlo intorno al 1664.

Le immagini ripercorreranno l’intera Passione di Gesù sino all’Ascensione in cielo.
Le pregevoli immagini sacre, in bianco e nero e a colori, del  XVIII – XIX – XX secolo, provenienti dalle collezioni private di Filomena Danieli e Valter Marchetti, coinvolgeranno i visitatori in un’emozione che lega le parole del santo alle immagini esposte e viceversa.
Nel periodo di apertura della mostra, dal 31 marzo al 20 maggio, oltre al periodo pasquale, ricorrono, anche, il 51° anniversario della canonizzazione (12 aprile) ed il 375° anniversario della vestizione (18 maggio).
A questa iniziativa se ne aggiungeranno altre nel corso dell’anno (mostre, conferenze, rassegne musicali, etc.) che il Centro Studi San Carlo da Sezze ha già programmato.      

 

 

Sabato 13 marzo prossimo, alle ore 10.30, a Fagnano Castello (Cosenza), nella sala consiliare, si terrà una interessante iniziativa: OMAGGIO ALLA LETTURA - Incontro con Monia Avolio, autrice del romanzo L’arcobaleno su Villa Farrese (editoriale progetto 2000).
Interverranno alla manifestazione, moderata dallo scrivente, Luigi Brusco, sindaco di Fagnano Castello; Lia Turano, responsabile AMI.BE.C. Calabria e Sandrino Splendore, presidente Centro Studi Sociali ed Economici “ Bruno Buozzi”.
Monia Avolio così spiega il suo lavoro: <<L'arcobaleno su Villa Farrese è prima di tutto la realizzazione di un sogno che porto nel cuore sin dall'infanzia: diventare una scrittrice, trasmettere la positività della vita e la bellezza dei sentimenti. La "favola" che ha animato la mia fantasia facendo rivivere i personaggi in un intreccio armonico di storie e descrizioni si articola in sette capitoli (proprio come i sette colori di uno splendido arcobaleno) che evidenziano sette precise fasi della vita della protagonista:il ritorno nel luogo natio, la manifestazione del dolore, l'amicizia, la condivisione del dolore, la voglia di riscatto, il ritrovarsi e il trionfo della verità, intesa come motore pulsante della vita stessa. Si evidenziano tra le righe due aspetti sociali: la pedofilia e la condizione femminile. La protagonista è un esempio di forza, di coraggio e di testimonianza da cui trarre un ottimo insegnamento>>.
Nel corso della manifestazione sarà proiettato un video che ricostruisce l’ambientazione del romanzo.

Fagnano Castello (Cosenza), 9 marzo 2010

                                                                   Silvio Rubens Vivone

 

 

 

 

AUTORIONLINE AL CAFFÈ LETTERARIO

Rassegna d'Arte e Cultura - Via Ostiense 95, Roma
Mercoledì 17 marzo 2010, ore 17.30

Incontro con Pamela Villoresi. Teatro, Poesia e Politica della cultura: tre passioni congiunte.

Interventi: Carlo Jovine, Massimo Nardi.

Modererà l'incontro la scrittrice Deborah D'Agostino.

Pamela Villoresi, una delle attrici più note del teatro italiano, si racconta a tutto campo. Dall'incontro, nemmeno ventenne, con il suo padre artistico e maestro Giorgio Strehler, ai grandi colleghi con cui ha lavorato: Tino Carraro, Nino Manfredi, Vittorio Gassman, ai grandi registi che l'hanno diretta: Marco Bellocchio, i fratelli Taviani, Ettore Scola.
Una carriera costellata di successi (cento spettacoli teatrali, undici film, dodici produzioni televisive), che l'ha vista spesso impegnata anche in veste di regista.
Meno noti al grande pubblico, ma ugualmente importanti, sono altri due aspetti della sua personalità creativa: appassionata di poesia, ha realizzato venti recital che rappresenta in Italia e nel mondo, ed ha prestato sovente la sua opera per il mondo del lavoro e per le battaglie sui diritti civili.
Proprio questa sensibilità sociale è alla base del suo attuale impegno nella politica attiva, ancora una volta orientato al campo della cultura, nell'intento di mettere a disposizione della collettività una competenza maturata anche a livello internazionale: ha collaborato, tra l'altro, con Jack Lang, il celebre ministro della cultura francese, all'Unione dei Teatri Europei.
Una riflessione e un dibattito su come rilanciare la creatività artistica e letteraria in Italia, anche con la promozione dei nuovi talenti. Attraverso l'impegno di una donna che ha messo in scena quindici testi di autori italiani contemporanei ed ha fondato il Festival "Divinamente Roma", già esportato all'estero con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e il patrocinio dell'Unesco.

Non mancate! Vi attendiamo con amicizia e simpatia.

 

 

 

 

UN TAPPO PER LA VITA…


Dal gennaio 2005 gli alunni e le alunne di una trentina di Scuole della zona raccolgono lattine di alluminio vuote e tappi di plastica (di ogni forma, colore e dimensione) delle bottiglie di: acqua, bibite, latticini, dolci, nutella, olio, detersivi, dentifrici, shampoo, ecc. Il ricavato della raccolta serve a finanziare la CASA DEI SOGNI, progetto di scolarizzazione per un centinaio di bambini/e in situazione di vulnerabilità sociale ed estrema povertà realizzata nel 1999 da 3 Suore originarie dell’Argentina. La CASA DEI SOGNI si trova nella poverissima favela Santo Amaro della Città di Joao Pessoa, Stato PARAIBA, BRASILE. La raccolta avviene tramite la ONLUS SENZA FRONTIERE di Lentate sul Seveso, fondata nel 1997 dal Sig. Sandro Zuffolato, con lo scopo di finanziare progetti di sviluppo nel Terzo Mondo.

PUNTI DI RACCOLTA

1) Missionari Saveriani, Via Don Milani, 2 Desio.
2)Locale di raccolta nel parcheggio dell’IIS “Ettore Majorana” (vicino al locale caldaie), Via Brescia, 20 Cesano Maderno.

KG. DI TAPPI RACCOLTI - 31055

 KG. DI LATTINE DI ALLUMINIO - 1134

€ INVIATI IN BRASILE  ALLA CASA DEI SOGNI - 5021*

* 1 € = è il fabbisogno alimentare giornaliero di un bambino della favela

Sarà benedetto chi ha cura del povero
Se sei maggiorenne e desideri fare un’esperienza di volontariato in Brasile scrivi a:  
sandrozuffolato@libero.it
senzafrontiere.zuff@tin.it
giovanni.riboni@tiscali.it


‘In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a Me’
(Mt 25,40)
Tutto ciò che si può riutilizzare o riciclare ha un valore aggiunto rispetto a ciò che si invia in discarica o presso il termovalorizzatore.
Vedi anche il sito: www.cmsr.org

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A San Marco Argentano (Cosenza), nel museo civico “Morelli”, si potrà ammirare, fino a venerdì 19 febbraio prossimo, una personale di pittura di Roberto Russo dal titolo LUCI, COLORI E SUGGESTIONI.
L’esposizione è stata presentata il 13 febbraio, alle ore 10.00, nel palazzo santa Chiara, nella sala consiliare della cittadina normanna, nel corso di una sobria cerimonia moderata dallo scrivente, con prestigiosi contributi di Simona Feraudo, restauratrice e di Rosanna Caputo, storico dell’arte, che hanno incantato l’uditorio con disamine di alto profilo. Sono intervenuti, inoltre, all’iniziativa sammarchese, l’artista calabrese Roberto Russo; Alberto Termine, sindaco della città e Lia Turano, responsabile AMI.BE.C. Calabria.
A seguire, alle ore 12.00, presso il museo civico “Morelli”, ubicato sempre nel palazzo santa Chiara, il taglio del nastro che ha inaugurato la mostra dell’artista calabrese. Nel corso della manifestazione è stata distribuita una pregevole brochure con le opere, una biografia dell’artista, un elenco di testate nonché personalità che hanno scritto sulla pittura di Russo e una presentazione redatta da chi scrive: "Roberto Russo è un artista poliedrico. Il suo impegno nel campo delle arti ha tante sfaccettature e la sua ispirazione è dovuta ad una vita intensa che ne ha temprato il carattere e le conoscenze. Nelle sue opere sono evidenti i colori forti e vivaci che ne rappresentano uno stato d’animo volitivo, sempre rivolto alla ricerca del Bello, fatto di suggestioni e particolari".

San Marco Argentano, 15 febbraio 2010

                                                            SILVIO RUBENS VIVONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È STATO PRESENTATO NELLA GREMITISSIMA AULA MAGNA DELL'UNIVERSITA' DI BARI, AFFRESCATA DA MARIO PRAYER, IL VOLUME

 

Sono intervenuti il Magnifico Rettore dell'Università di Bari, Corrado Petrocelli, il Prof. Francesco De Martino, Direttore editoriale Casa Editrice Levante, che ha moderato magistralmente l'incontro, Nello Mongelli, Direttore del Quotidiano "BariSera", Michele Damiani, Pittore e Poeta, Autore della coloratissima copertina e dei disegni inclusi nel libro e Felice Alloggio, attore e regista.

" Sono molto grato al Magnifico Rettore per la prefazione al mio libro e per i suoi lusinghieri commenti sulla pubblicazione.
Grazie a Felice Alloggio, a Linda Cascella e Franz Falanga, che mi hanno affiancato in alcuni capitoli nella stesura dell'opera, ai poeti intervenuti, a quelli presenti con le loro poesie nel testo, ai colleghi ed alle testate giornalistiche che hanno recensito il libro, al numeroso e qualificato pubblico intervenuto nel massimo tempio barese della cultura, alla Levante Editori ed a tutti coloro che hanno contribuito direttamente o indirettamente al successo della pubblicazione ed a rendere possibile il notevole successo all'evento."

GRAZIE A TUTTI
VITTORIO POLITO

 

 

 

 

 

 

 

******

                ADSI
Associazione Dimore Storiche italiane – Sezione Puglia

in collaborazione con


 

“ La valorizzazione del patrimonio culturale
come pratica di responsabilità sociale ”

   Lecce, Museo Provinciale Sigismondo Castromediano

         Giovedì 21 gennaio 2010, alle ore 17.00, presso il Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano” di Lecce, si svolgerà un’iniziativa culturale, promossa dall’ADSI – Sezione Puglia in collaborazione con UBI><Banca Carime, sul tema “ La valorizzazione del patrimonio culturale come pratica di responsabilità sociale ”.
La consapevolezza del ruolo fondamentale che la cultura riveste per  l’identità della nostra Nazione fa sì che fra i compiti di Enti ed Istituzioni rientrino la  tutela e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico italiano, promuovendone la conoscenza e la fruizione da parte dei cittadini italiani e stranieri. Obiettivi per i quali è fondamentale la partnership fra pubblico e privato.
Ne parleranno Giuseppe Seracca Guerrieri, Presidente della Sezione pugliese dell’ADSI, Ruggero Martines, Direttore per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, e Andrea Pisani Massamormile, presidente di Banca Carime.
Modererà l’incontro Antonio Cassiano , Direttore del Museo Provinciale di Lecce.
Seguirà la presentazione della Collana “Tesori d’Arte e del Collezionismo nelle Dimore Storiche Pugliesi”, e del primo volume dedicato a La produzione ceramica a Grottaglie nel Settecento, di Elio Scarciglia e Michela Tocci; un’iniziativa editoriale promossa dall’ADSI - Sezione Puglia e realizzata grazie alla collaborazione ed al supporto di UBI><Banca Carime.
INFO: ADSI Puglia – 0832 309581 / 368 636400

 

 

VII centenario del Transito di Santa Umiltà,
fondatrice del ramo femminile della
Congregazione Vallombrosana dell'Ordine di San Benedetto.

Bando di Concorso

 


 

 

Il prezioso volume La Calabria del viceregno spagnolo storia arte architettura e urbanistica (Roma, Gangemi, 2008, pp. 846, 530 illustrazioni.), curato da Alessandra Anselmi, è l'esito di un progetto di ricerca sulla Calabria del viceregno spagnolo - considerata come parte di un sistema più vasto quale la Monarchia Cattolica - che ha coinvolto a livello internazionale importanti studiosi di diversa formazione e appartenenza.
          I contributi spaziano dalla storia alle identità sociali, dai patriziati urbani alle comunità religiose, comprendendo l'attività produttiva, l'architettura, la scultura, la pittura e la miniatura (lette alla luce del contesto culturale che le ha prodotte, ma con grande attenzione anche all'analisi stilistica e filologica), l'urbanistica e il restauro.
          La Calabria vicereale, luogo cruciale di transito e di scambi, spesso anche di incursioni, emerge come un crocevia da cui si diramano percorsi e vicende che la collegano al resto d'Italia, al Mediterraneo e all'Europa.
          Il confronto interdisciplinare ha messo in luce gli aspetti vitali e creativi di un periodo storico, tra Rinascimento e Barocco, travagliato, ma molto vivace culturalmente, politicamente e anche economicamente, che ha prodotto importantissimi monumenti, opere d’arte e testi letterari, che non sempre, anche a causa della mancanza di studi, sono valorizzati e tutelati come meritano. Molte delle opere pubblicate, inoltre, sono inedite.
            All'edizione del libro - che costituisce un imprescindibile riferimento per gli studiosi ma anche per tutti coloro che apprezzano e amano la Calabria - hanno concorso le principali istituzioni presenti sul territorio, come pure rappresentanze nazionali e internazionali, permettendo una veste editoriale di grande formato, interamente a colori e col fascino delle grandi immagini, che consente di apprezzare al meglio le opere d'arte pubblicate.

Cosenza 15 gennaio 2010
                                                                    Silvio Rubens Vivone

 

 

 

 

 

 

Vi segnalo un Presepe particolare, realizzato dal Netturbini romani, la cui struttura è costruita con pietre provenienti da tutto il mondo

 

 

 

 

Il Teatro del Battito propone per il nuovo anno:

Cabaret! - Corso comicissimo condotto dal Toni Caroppi - Il martedì dalle 21 alle 23. Inizio martedì 2 Febbraio 2010 - Fine ai primi di giugno con spettacolo al Teatro Caravaggio.

Corso di Recitazione "Avviamento alla pratica teatrale" - Condotto da Marco Filatori - Il mercoledì dalle 18 alle 20. Inizio mercoledì 3 febbraio 2010 - Fine ai primi di giugno con spettacolo al Teatro Caravaggio.

Seminario "Lo Yoga e il lavoro dell'attore" - Condotto da Marianna Ghirlanda - Sabato 23 e domenica 24 gennaio 2010 dalle 15.00 alle 18.30. 

Corso Base di Tecnica Fotografica - Condotto da Giorgio Alto - Inizio lunedì 1 febbraio 2010 dalle 20.30 alle 22.30.

Tutti i corsi si svolgono al Teatro Caravaggio in via Borromini 5 a Milano (zona Navigli).

Il nostro sito è www.ilteatrodelbattito.org e su YouTube ci trovate alla pagina: http://www.youtube.com/user/marcofilatori

 con trailer di spettacoli e interventi del direttore artistico Marco Filatori!
Marco Filatori - dir. art. Ass. Cult. Teatro del Battito Milano/Teatro Caravaggio Milano - www.ilteatrodelbattito.org - teatrodelbattito@alice.it

 

 


 

 

L’editore DEMETRIO GUZZARDI (editoriale progetto 2000 di Cosenza)

 aderisce alla mobilitazione contro la CHIUSURA della BIBLIOTECA CALABRESE DI SORIANO e sottoscrive in pieno il comunicato pubblicato sulla pagina di FACEBOOK

SALVIAMO LA BIBLIOTECA CALABRESE

Esiste a Soriano Calabro (VV) la BIBLIOTECA CALABRESE, fondata e diretta dal prof. Nicola Provenzano, che contiene un patrimonio culturale inestimabile, peraltro continuamente arricchito da acquisti e donazioni che ne fanno un'istituzione UNICA AL MONDO nel suo genere. Invito quanti ancora non la conoscono a visitarla o, quanto meno a visitare il sito internet www.bibliotecacalabresesoriano.it.
Ebbene, la REGIONE CALABRIA (presidente della Giunta LOIERO, vicepresidente CERSOSIMO) NE HA PRATICAMENTE DECRETATO LA FINE, cancellando dal Bilancio 2009 il contributo (pari a circa 77500 € annui) previsto dalla legge regionale 19/1995.
È un atto inqualificabile che non può non indignare quanti hanno a cuore la cultura, la storia e la tradizione della nostra terra e di cui i nostri politici regionali devono dar conto a TUTTI I CALABRESI, residenti o sparsi nel mondo.
Tutto questo a pochi giorni da elezioni primarie che ci costeranno TRE MILIONI DI EURO, solo per sapere chi sarà candidato alla poltrona (molto ambita) di Governatore della Calabria...

Chiedo, quindi, a tutti i calabresi un'adeguata mobilitazione per dire un secco NO a quest'infamia e dar forza a quella che ritengo una vera BATTAGLIA DI CIVILTA'.

 

Mostre ed iniziative varie 2017

Mostre ed iniziative varie 2016

Mostre ed iniziative varie 2015

Mostre ed iniziative varie 2014

Mostre ed iniziative varie 2013

Mostre ed iniziative varie 2012

Mostre ed iniziative varie 2011

Mostre ed iniziative varie 2009

Mostre ed iniziative varie 2008

Ciao a Tutti | Contattami | Privacy Policy | Ringraziamenti |©2000-2018 Cartantica.it