Home Page | Ciao a Tutti | Dicono di noi | Libro degli Ospiti| Un pensiero per... | Una preghiera per... | Contattami

Rubriche di
Patrizia Fontana Roca


PREGHIERE PER OGNI OCCASIONE


 

LA PATENTE DEL CRISTIANO

Direzione obbligatoria:
i 10 Comandamenti

Precedenza:
alle preghiere del mattino e della sera
e alla messa domenicale

Pronto soccorso:
santa Confessione

Posto di rifornimento:
Santa comunione

Senso vietato: spettacoli,
letture, compagnie non adatti

Pericolo generico: balli, mode, spiagge

Incrocio pericoloso:
attenzione alle tentazioni e alle
occasioni di peccato. Non ti esporre
e non ti soffermare su di esse perchè incrociano
il tuo cammino verso Dio, puoi morirvi.

Passaggio a livello non custodito:
non dormire sul peccato,
perchè la morte sopraggiunge improvvisa
e con essa l'inferno

Divieto di suonare:
"la tua destra non sappi
ciò che fa la sinistra"

Divieto di inversione: "chi mette mano
all'aratro e si volta indietro,
non è degno del Regno dei cieli"

Limite minimo di velocità:
non perdere tempo
"Debbo correre,
perchè presto viene la sera"
s. Domenico Savio

Alt-Polizia: Nessuno sfugge a Dio.
Chi commette il peccato lo paga
in questa vita e nell'altra.
Chi fa il bene non ha paura di Dio,
vive sempre sereno e Dio lo premierà.

Ospedale: Purgatorio con un letto di fuoco
anzichè di gomma piuma.
Riservato a chi si salva perchè sconti tutto,
fino all'ultima parola inutile
ed acquisti il gusto di Dio
e del Corpo Mistico.

Parcheggio: Meditazione
e Rosario quotidiano

 


******


PREGHIERE

DI SAN FRANCESCO

 

 

Preghiera davanti al Crocifisso


Altissimo glorioso Dio,
illumina le tenebre de lo core mio.
Et dame fede dricta,
speranza certa e carità perfecta,
senno e cognoscemento,
Signore,
che faccia lo tuo santo
e verace comandamento.
Amen.

******


O alto e glorioso Dio,
illumina le tenebre
del cuore mio.
Dammi una fede retta,
speranza certa,
carità perfetta
e umiltà profonda.
Dammi, Signore,
senno e discernimento
per compiere la tua vera
e santa volontà.
Amen

Saluto alla Beata Vergine Maria

Ti venero, o gran Regina,
e ti ringrazio di quante grazie mi hai fatte finora,
Ave, Signora, santa regina,
santa Madre di Dio, Maria,
che sei vergine fatta Chiesa
ed eletta dal santissimo Padre celeste,
che ti ha consacrata
insieme col santissimo suo Figlio diletto
e con lo Spirito Santo Paraclito;
Tu in cui fu ed è ogni pienezza
di grazia e ogni bene.
Ave, suo palazzo.
ave, suo tabernacolo,
ave, sua casa.
Ave, suo vestimento,
ave, sua ancella,
ave, sua Madre.
E ave, voi tutte, sante virtù,
che per grazia e lume dello Spirito Santo
siete infuse nei cuori dei fedeli,
affinché le rendiate,
di infedeli, fedeli a Dio..

Il Cantico Delle Creature

Altissimu, onnipotente bon Signore,
Tue so' le laude, la gloria e l'honore et onne benedictione.
Ad Te solo, Altissimo, se konfano,
et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi' Signore
cum tucte le Tue creature,
spetialmente messor
lo frate Sole,
lo qual è iorno,
et allumini noi per lui.
Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore:
de Te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si', mi Signore, per sora Luna e le stelle:
in celu l'ài formate clarite et pretiose et belle.

Laudato si', mi' Signore, per frate Vento
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento.

Laudato si', mi Signore, per sor'Acqua.
la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.

Laudato si', mi Signore, per frate Focu,
per lo quale ennallumini la nocte:
ed ello è bello et iocundo et robustoso et forte

Laudato si', mi Signore, per sora nostra matre Terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti fior et herba.

Laudato si', mi Signore, per quelli che perdonano per lo Tuo amore
et sostengono infrmitate et tribulatione.

Beati quelli ke 'l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato s' mi Signore, per sora nostra Morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no 'l farrà male.

Laudate et benedicete mi Signore et rengratiate
e serviateli cum grande humilitate.

 


******


PREGHIERE AI SANTI

 

PREGHIERA AI SANTI MAGI

O perfetti adoratori
del neonato Messia, Santi Magi,
veri modelli di cristiano coraggio,
che prontamente seguiste
le divine ispirazioni
all'apparire della stella
e non vi sgomentaste
nel pericoloso viaggio.

Ottenete per noi tutti la grazia
di imitare il vostro esempio
e di andare, prontamente,
verso Gesù,
adorandoLo con viva fede,
offrendogli l'Oro della Carità,
l'Incenso della vocazione,
la Mirra della penitenza.


Senza mai lasciare
la strada della santità
che Gesù ci ha insegnato
col proprio esempio.

PREGHIERA A SANTA RITA NELLE AFFLIZIONI ED ANSIETA'

O cara santa Rita, nostra Patrona anche nei casi impossibili e Avvocata nei casi disperati, fate che Dio mi liberi dalla mia presente afflizione e allontani l'ansietà che preme così forte sopra il mio cuore.
Per l'angoscia, che voi sperimentaste in tante simili occasioni, abbiate compassione della mia persona a voi devota, che confidentemente domanda il vostro intervento presso il divin cuore del nostro Gesù Crocifisso.
O cara Santa Rita, guidate le mie intenzioni in queste mie umili preghiere e ferventi desideri. Emendando la mia passata vita peccatrice e ottenendo il perdono di tutti i miei peccati, ho la dolce speranza di godere un giorno Dio in paradiso insieme con voi per tutta l'eternità. Così sia.

Santa Rita, Patrona dei casi disperati,
pregate per noi.
Santa Rita, avvocata dei casi impossibili, intercedete per noi.

3 Pater, Ave, Gloria

ORAZIONE A S. ANTONIO ABATE

O fortissimo S. Antonio,
noi ammiriamo quella costanza invitta,
onde, con la vigilanza e la preghiera,
resisteste alle terribili tentazioni del demonio
e le vinceste dopo lungo travaglio.

Deh, impetrateci che,
imitando la vostra invincibile fermezza,
vigilanti sempre nella preghiera,
possiamo superare e vincere
tutti gli assalti dei nostri spirituali nemici.

Pater, Ave e Gloria

PREGHIERA A SAN PANTALEONE

O San Pantaleone martire,
Tu che fosti nella vita
tanto buono e coraggioso,
guidaci lungo il cammino terreno
a volte tanto tortuoso;
donaci forza d’animo
e coraggio nell’affrontare le difficoltà.

Facci scoprire il valore dell’umiltà
e la gioia del perdono.

Intercedi per noi
affinché la misericordia di Dio
scenda su di noi
e con noi rimanga sempre.

ORAZIONE A SAN GIUSEPPE

A te, beato Giuseppe, stretti dalla tribolazione. ricorriamo e fiduciosi invochiamo il tuo patrocinio dopo quello della tua santissima Sposa.

Per quel sacro vincolo di carità che ti strinse all'Immacolata Vergine Madre di Dio
e per l'amore paterno che portasti
al fanciullo Gesù, riguarda, te ne preghiamo,
con occhio benigno la cara eredità
che Gesù Cristo acquistò col suo sangue
e col tuo potere ed aiuto
sovvieni ai nostri bisogni.

Proteggi, o provvido custode della divina Famiglia, l'eletta prole di Gesù Cristo e fa cessare
gli errori e i vizi che ammorbano il mondo.

O nostro fortissimo Protettore,
dal cielo assistici in questa lotta
contro il potere delle tenebre.

E come un tempo allontanasti dalla morte
il Bambino Gesù, così ora difendi
la Santa Chiesa di Dio
dalle insidie e da ogni avversità.

Estendi sopra ognuno di noi il tuo patrocinio, affinchè, per mezzo del tuo aiuto
e seguendo il tuo esempio,
possiamo virtuosamente vivere,
piamente morire e conseguire
l'eterna beatitudine in cielo.

E così sia.

PREGHIERA A SAN BENEDETTO E A SANTA SCOLASTICA

A quindici secoli dalla tua nascita, guardiamo a te con ammirazione e fiducia senza limiti,
o Benedetto, non solo di nome ma per la grazia che ti è stata donata.
Il tempo non ha cancellato il tuo ricordo,
al contrario ha ingigantito la tua figura.
Accanto a te guardiamo commossi
anche la dolce figura di tua sorella Scolastica,
che incarna la gioia della contemplazione.
L'Europa intera sa che deve a te la sua storia
e la sua profonda identità, radicata in Cristo
Alla scuola dei tuoi monaci,
sotto il magistero della tua Regola,
l'Europa ha imparato la fede.
L'irradiazione dei monasteri
ha aiutato le generazioni passate
a inscrivere il Vangelo
nelle istituzioni e nei costumi.
Oggi siamo ad una svolta critica.
Più che mai abbiamo bisogno di te.
Volgi a noi il tuo sguardo.
L'Europa sta rinnegando la sua "memoria" storica. Lontani dal tuo insegnamento
ci siamo aperti a novità effimere ed illusorie,
che ci hanno disorientati e resi
non più progrediti ma solo più infelici.
Insegnaci, ancora una volta,
a mettere Cristo al di sopra di tutto
e a non avere nulla più caro di Lui.
Insegnaci a vedere tutti i fratelli e tutte le cose come segno della sua presenza
perchè in ogni incontro possiamo incontrare Lui,
il risorto, che sempre ci cammina accanto.

LITANIE DI SAN BENEDETTO ABATE (Patrono degli Esorcisti)

Signore pietà, Cristo pietà, Signore pietà

Cristo ascoltaci, Cristo esaudiscici, Padre del cielo, Dio
abbi pietà di noi.
Figlio Redentore del mondo, Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, Dio, abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio, abbi pietà di noi
Santa Maria, prega per noi
Santo Padre Benedetto, prega per noi
Gloria dei Patriarchi, prega per noi
Compilatore della santa regola, prega per noi
Ritratto di tutte le virtù, prega per noi
Esempio di perfezione, prega per noi
Perla di santità, prega per noi
Santo Padre Benedetto, prega per noi
Sole che risplende nella chiesa di Cristo, prega per noi
Stalla che brilla nella casa di Dio, prega per noi
Ispiratore di tanti santi, prega per noi
Serafino di fuoco, prega per noi
Cherubino trasformato, prega per noi
Autore di cose meravigliose, prega per noi
Santo Padre Benedetto, prega per noi
Dominatore dei demoni, prega per noi
Modello dei cenobiti, prega per noi
Sradicatore di idoli, prega per noi
Onore dei confessori della fede, prega per noi
Consolatore delle anime, prega per noi
Aiuto nelle tribolazioni, prega per noi
Santo Padre Benedetto, prega per noi
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore,
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore,
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi

 

ANTIFONA

Ci rifugiamo sotto la tua protezione, o Santo nostro Padre Benedetto, non disprezzare le nostre suppliche in tutte le nostre necessità, tribolazioni e tentazioni e vienici in aiuto nella lotta contro il nemico maligno e aiutaci a raggiungere nel nome del Signore nostro Gesù Cristo, la vita eterna.

PREGHIAMO

Onnipotente ed eterno Dio che hai onorato il tuo amato San Benedetto col dono del tuo grande amore, affinchè vengano a Te innumerevoli anime, umilmente Ti supplichiamo per i suoi meriti, di infiammare e consumare i nostri cuori col fuoco del Tuo amore. Per Cristo, nostro Signore, amen

PREGHIERA DI UNA MADRE PER LA FEDE DI UN FIGLIO CON L'INTERCESSIONE DI SANTA MONICA

Signore, che ti prendi cura di ciascuno di noi
come se fosse l'unico e di tutti come di ciascuno,
sono qui davanti a Te
col cuore pieno di trepidazione e di speranza.

Tu che nell'eternità della Tua misericordia
accetti d'indebitarti con noi
proprio col debito del perdono,
volgi il Tuo sguardo d'indulgente attenzione
verso mio figlio che fatica
nel suo cammino di Fede.

Un giorno conducesti alla Fede e alla santità
un uomo che aveva vagato lontano da Te,
quel figlio di tante lacrime che fu Agostino,
conquistato dalla preghiera tenace e fiduciosa
di sua madre Monica.

E' a lei Signore, a S. Monica
ed alla sua intercessione,
che ora affido la mia pena e la mia preghiera,
che le sue lacrime di fede
ottengano anche per mio figlio
il ritorno ad una fede viva ed operosa,
perchè si realizzi in lui quell'ideale
di uomo cristiano che con fatica,
ma con tutto l'impegno della mia povera testimonianza,
ho cercato di costruire
negli anni della sua educazione.

Amen

PREGHIERA A SAN NICOLA

O glorioso patriarca san Nicola, ricordati dei fedeli che circondano il tuo altare. Riempi di ogni bene le loro case, conserva le loro famiglie nella pace e nella concordia, proteggi i bambini, educa i giovani, dona forza ai vecchi, riunisci i dispersi, riconduci gli erranti e riuniscili alla chiesa santa cattolica e apostolica.
Naviga con i naviganti, viaggia con i viandanti, difendi le vedove, proteggi gli orfani, libera i prigionieri, sana i malati.
Per Cristo nostro Signore, amen

 

 

******


PREGHIERE DI SAN TOMMASO MORO

 

"Preghiere dalla Torre"

 



Dammi, Signore,
un animo umile,
docile, mite, remissivo,
paziente, caritatevole,
indulgente, sollecito, comprensivo;
e fa che tutte le mie opere,
le mie parole,
i miei pensieri,
siano rivolti a recepire
un po’ del tuo santo,
benedetto Spirito.

Dammi, Signore,
una FEDE piena, una SPERANZA ferma,
una fervida CARITA',
un amore per Te, Signore,
incomparabilmente piu' grande
dell'amore per me stesso;
e che niente io ami che ti possa dispiacere,
ma tutto quel che amo
lo ami secondo la tua volonta'.

Dio glorioso,
spogliami di ogni paura colpevole,
di ogni colpevole ansia e tristezza,
di ogni speranza colpevole,
di ogni colpevole gioia od allegrezza.
Ma per le paure, le tristezze, le ansie,
il sollievo, il conforto e le gioie
che possono portare del bene alla mia anima, trattami Signore, secondo la tua grande bontà.

Dio misericordioso, dammi la grazia che,
piegato dalla paura e dall'angoscia,
volga la mente all'aspra paura
e all'indicibile angoscia che sul monte Oliveto
hai provato Tu, mio dolce Salvatore,
davanti alla tua amarissima Passione:
e questo pensiero dia conforto al mio spirito
e consoli e migliori la mia anima.

******

Concedici, Signore,
che la tua grazia
ci custodisca oggi
senza peccato.
La tua misericordia, Signore,
scenda su di noi, perche’ noi
abbiamo messo in te
la nostra speranza.
In te, Signore,
ho sperato.
Non permettere
che io mi sia illuso.

******

Dammi, Signore,
un forte desiderio
di unirmi a te.
E concedimi il tuo amore
e la tua benevolenza,
quell’amore
e quella benevolenza
che il mio amore per te
non sarebbe mai
in grado di meritare,
se non fosse
la tua grande bonta’
ad accordarglielo.

******

Scrolla da me,
Signore,
questa tiepidezza,
o meglio questa freddezza
nella meditazione
e questa opacita’
nella preghiera.
E dammi calore,
gioia e prontezza
nel rivolgere a te
il mio pensiero.

******

Dammi, Signore,
la sanita’ del corpo
insieme con l’intenzione
di conservarla
nel modo migliore.
Dammi, Signore,
un’anima che abbia occhi
per la bellezza e la purezza,
che non si lasci
impaurire dal peccato
e che sappia
raddrizzare le situazioni.

Donami la tua grazia, Signore,
perché io non dia alcun valore alle cose del mondo
e fissi solo in Te il mio pensiero,
senza dare ascolto alle mutevoli voci degli uomini;

perché sia contento della mia solitudine
e non desideri compagnie terrene;

perché a poco a poco
mi stacchi completamente dal mondo
e dalle cure del mondo sciolga ogni mio pensiero;
perché non desideri alcuna notizia dal mondo
e le fantasie del mondo non valgano a darmi diletto;

perché pensi a Dio con letizia;
perché con dolore chieda il suo aiuto;
perché cerchi in Dio il mio conforto e il mio appoggio;
perché tutti i miei sforzi siano rivolti ad amarlo.

Perché riconosca la mia pochezza
e meschinità e docilmente mi umili
sotto la potente mano di Dio;
perché mi dolga dei peccati commessi
e, per espiarli, accolga docilmente le avversità;
perché goda di soffrire qui
il mio Purgatorio, contento nelle afflizioni.

Perché proceda nella via stretta
che conduce alla vita;
perché porti la croce con Cristo;
perché non sia dimentico delle cose supreme
e tenga sempre dinanzi agli occhi
la mia morte che è sempre lì a lato;
perché pensi alla morte con familiarità;
perché abbia dinanzi agli occhi ed alla mente
l'eterno fuoco dell'inferno;
perché preghi per il perdono
prima che venga il Giudice;
perché pensi incessantemente
alla Passione che Cristo ha sofferto per me;
perché incessantemente lo ringrazi
dei suoi benefici.

Perché riguadagni il tempo perduto
e mi astenga da chiacchiere vane,
e rifugga da futili risa e da sciocche allegrezze.
Gli svaghi non necessari
– me ne strappi per sempre.
Le ricchezze terrene, gli amici,
la libertà, la vita, tutto,
ne stimi un nulla la perdita
quando il guadagno sia Cristo.

Perché pensi che i miei maggiori nemici
sono i miei amici migliori:
i fratelli di Giuseppe non avrebbero potuto fargli
con l'amore e la bontà un bene tanto grande
quanto quello che gli fecero con l'ostilità e l'invidia.
Perché cerchi in Dio il mio conforto e il mio appoggio;
perché tutti i miei sforzi siano rivolti ad amarlo.

Perché riconosca la mia pochezza e meschinità
E docilmente mi umili sotto la potente mano di Dio;
perché mi dolga dei peccati commessi
e, per espiarli, accolga docilmente le avversità;
perché goda di soffrire qui il mio Purgatorio
contento nelle afflizioni.

Perché proceda nella via stretta che conduce alla vita;
perché porti la croce con Cristo;
perché non sia dimentico delle cose supreme
e tenga sempre dinanzi agli occhi la mia morte che è sempre lì a lato;
perché pensi alla morte con familiarità;
perché abbia dinanzi agli occhi ed alla mente l’eterno fuoco dell’inferno...



******


PREGHIERE PER LA FAMIGLIA

 

 

 

PREGHIERA PER LA FAMIGLIA

Dio, dal quale proviene ogni paternità
in cielo e in terra, Padre che sei Amore e Vita,
fà che ogni famiglia umana sulla terra, diventi, mediante il Tuo Figlio Gesù Cristo,
"nato da Donna" e mediante lo Spirito Santo,
sorgente di divina carità,
un vero santuario della vita e dell'amore per le generazioni che sempre si rinnovano.

Fà che la Tua Grazia guidi i pensieri
e le opere dei coniugi
verso il bene delle loro famiglie
e di tutte le famiglie del mondo.
Fà che le giovani generazioni
trovino nella famiglia un forte sostegno
per la loro umanità e la loro crescita
nella verità e nell'amore.

Fà che l'amore, rafforzato dalla grazia
del sacramento del matrimonio,
si dimostri più forte di ogni debolezza
e di ogni crisi, attraverso le quali, a volte,
passano le nostre famiglie.

Fà, infine, te lo chiediamo per intercessione
della Santa Famiglia di Nazareth,
che la chiesa in mezzo a tutte le nazioni della terra possa compiere fruttuosamente ù
la sua missione nella famiglia
e mediante la famiglia.

Tu che sei la Vita, la Verità e l'amore, nell'unità del Figlio e dello Spirito Santo.

Amen

 

PREGHIERA DELLA SPOSA

Volgi, Signore,
il tuo sguardo benigno sopra di me.
Fa che io porti con leggerezza
il giogo dell'amore e della pace
che sia casta e fedele verso mio marito,
ferma nella fede e nella sua legge,
istruita nella dottrina celeste,
feconda nella figliolanza,
saggia e forte nell'educazione dei figli,
come lo fu Tua Madre,
confortata dalla Tua grazia
e che, insieme al mio sposo ed ai miei figli,
giunga al riposo dei beati al Regno celeste.
Amen

LA VITA IN DUE

Grazie, Signore,
perché ci hai dato l'amore
capace di cambiare
la sostanza delle cose.

Quando un uomo e una donna
diventano uno nel matrimonio
non appaiono più come creature terrestri
ma sono l'immagine stessa di Dio.
Così uniti non hanno paura di niente.
Con la concordia, l'amore e la pace
l'uomo e la donna sono padroni
di tutte le bellezze del mondo.
Possono vivere tranquilli,
protetti dal bene che si vogliono
secondo quanto Dio ha stabilito.

Grazie, Signore,
per l'amore che ci hai regalato.

Giovanni Crisostomo

PREGHIERA DEI GENITORI CHE DESIDERANO UN FIGLIO

O Signore, fonte e donatore di ogni vita,
Tu che hai benedetto la prima coppia umana
con la benedizione della discendenza,
volgi l'orecchio alla nostra accorata supplica:
donaci un figlio!

Lo educheremo nel rispetto del tuo Santo Nome
e nell'osservanza dei Tuoi Santi Comandamenti, per farne, fin dal Battesimo,
un Cittadino del Cielo.

Interponiamo l'intercessione materna
della SS.ma Vergine Maria,
che ha generato nell'amata carne
il Tuo Unico Figlio,
di S. Elisabetta che prodigiosamente
divenne madre di San Giovanni Battista
e di S. Raimondo, il cui appellativo di "Nonnato" ricorda la particolare grazia della nascita,
"perchè nulla è impossibile a Te".

Amen (Gloria)

PREGHIERA DELLA FAMIGLIA UNITA

Signore, Padre Santo,
Dio Onnipotente ed eterno,
noi Ti benediciamo e Ti ringraziamo
per questa nostra famiglia
che vuol vivere unita nell'amore.
Ti offriamo le gioie e i dolori
della nostra vita
e Ti presentiamo le nostre speranze
per l'avvenire.
O Dio, fonte di ogni bene,
dona alla nostra mensa il cibo,
conservaci nella salute e nella pace,
guida i nostri passi sulla via del bene.
Fa' che dopo aver vissuto
felici in questa casa,
ci ritroviamo ancora tutti uniti
nella felicità del Paradiso.
Amen

PREGHIERA
PER LA FUTURA MAMMA

Mio Signore,
dalle gioia, coraggio e forza
per mettere al mondo una nuova meraviglia.

Fa che sia orgogliosa e riconoscente
d'essere la più ricca delle creature,
la mamma del suo bambino.

Santa Maria, Madre dolcissima,
dai a questa donna il tuo cuore,
così pieno d’amore e d’umiltà,
e mostrale
quanto dovrebbe essere felice una famiglia,
come lo eri Tu
in una stalla di Betlemme.

Signore,
dai il tuo amore a questa donna,
affinché lei lo possa trasmettere
al suo bambino appena nato.
Allora il bambino che nascerà
sarà desiderato ed amato
e impiegherà la sua vita
per portare il tuo amore
alla gente su questa terra.

Amen.

Madre Teresa di Calcutta

 

PER IL PROPRIO BAMBINO

Santa Trinità, Dio nostro,
benedici questo bambino
con ogni benedizione spirituale e materiale,
e concedi a noi genitori
la gioia di vederlo crescere,
protetto dalla Tua misericordia,
sano, incolume e senza disturbi.
Dagli intelligenza e sapienza,
affinché nell’amore dei fratelli
sia formato a fare sempre del bene
e a trovare la propria strada,
per le preghiere della sempre Vergine Maria
e di tutti i tuoi santi.

(Tratta da “il Roseto”

ATTO DI CONSACRAZIONE DELLA FAMIGLIA AL SACRO CUORE DI GESU'
(da recitarsi davanti ad un'immagine del S. Cuore)


Cuore dolcissimo di Gesù che hai fatto alla tua fedele devota santa Margherita Maria Alacoque quella consolante promessa:

“Io benedirò quelle case in cui sarà esposta l’immagine del mio Sacro Cuore”

degnati oggi di accettare la consacrazione che ti facciamo della nostra famiglia, proclamando solennemente il tuo dominio su tutte le creature e su di noi, riconoscendoti  re delle nostre anime.
I tuoi nemici, Gesù, non vogliono riconoscere i tuoi sovrani diritti e non vogliono che tu regni su di loro,
straziando così nel modo più crudele il tuo amatissimo cuore, ma noi ripeteremo con più slancio e con più amore:

"Regna Gesù, sopra la nostra famiglia e su ciascuno dei suoi membri, fà che crediamo alle verità che ci hai rivelato ed insegnato, regna sui nostri cuori, fà che sempre seguiamo i tuoi insegnamenti.
Sii tu solo, o Cuore divino, il dolce re dell’anima nostra, di queste anime che hai conquistato con il tuo sangue e che vuoi tutte salvate.
Ed ora mantieni la tua promessa e fài scendere su di noi le tue benedizioni.
Benedici i nostri lavori, le nostre imprese, la nostra salute, nella gioia e nel dolore, nella prosperità e nell'avversità, ora e sempre fà che regni in mezzo a noi la pace, la concordia, il rispetto, l’amore reciproco ed il buon esempio.
Difendici dai pericoli, dalle malattie, dalle disgrazie ma soprattutto dal peccato. Degnati di scrivere il nome nostro nella piaga sacratissima del tuo Cuore e non permettere che si cancelli più.
Fà che dopo essere stati uniti qui sulla terra possiamo un giorno trovarci tutti uniti nel cielo e cantare le glorie e i trionfi della tua misericordia. Così sia

Pater, Ave, Gloria alla Santa Famiglia,
Pater, Ave, Gloria al S. Cuore
Salve Regina

 

PREGHIERA PER LA VOCAZIONE SACERDOTALE DI UN FIGLIO



0 Dio, che provvedi alla tua Chiesa gli operai del Vangelo, fa' maturare anche nella nostra famiglia, se a Te piace, i germi di vocazione che a piene mani Tu semini nel campo della Chiesa, perché ci sia nella nostra casa, chi scelga come ideale di vita di servire Te nei fratelli. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

PREGHIERA DI UN FIGLIO PER I GENITORI


0 Dio, che hai dato il comando di onorare il padre e la madre, ascolta con benevolenza la preghiera che Ti rivolgo per essi. Concedi a loro lunghi giorni sulla terra e conservali nella salute del corpo e dello spirito. Benedici le loro fatiche e le loro iniziative, rendi loro il centuplo per quello che essi fanno per me, ispira in loro l'amore e la pratica della Tua santa legge e fa' che un giorno, io sia il loro sostegno e il loro conforto, così che dopo avere goduto del loro affetto sulla terra, abbia la gioia di vivere eternamente con essi nel Cielo. Amen.

 

PREGHIERA PER I GENITORI DEFUNTI


0 Dio, che ci comandi di onorare il padre e la madre, apri le braccia della Tua misericordia ai miei (nostri) genitori defunti: perdona i loro peccati, e fa', che un giorno possa (possiamo) rivederli con gioia nella luce della tua gloria. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

PER UN FIGLIO CHIAMATO ALLE ARMI


Dio onnipotente e misericordioso, la Tua benedizione accompagni nostro figlio, mentre è lontano da casa, per servire la patria, come militare. Preserva il suo corpo dalle malattie e dalle disgrazie, e la sua anima dal peccato. Nulla abbia a piegare la sua fede cristiana o a spegnere in lui la Grazia di Dio. Fa' che possa ritornare fra di noi più ricco di valori umani e religiosi. Amen.

 

PER LA VITA FUTURA DI UN FIGLIO


Signore, illumina la mente di nostro figlio perché conosca la strada che hai voluto per lui, perché Ti renda gloria e raggiunga la salvezza. Sostienilo con la Tua forza, perché non si accontenti di facili ideali. Illumina anche noi, suoi genitori, perché gli siamo di aiuto nel riconoscere la sua vocazione e nel realizzarla generosamente, senza porre ostacoli alla Tua guida interiore. Amen.

 

 

PREGHIERA PER TUTTI I BIMBI

Preghiamo perché i piccoli non perdano l’innocenza, perche le colpe dei grandi non ricadano sui piccoli, perché la fame e l’angustia risparmino i nostri bimbi poveri, perché tutti possiamo sentirci fratelli, perché impariamo ad amare donando

 

 


PREGHIERA PER TUTTI I GIOVANI


Noi ti raccomandiamo Signore, la gioventù, i bambini, gli adolescenti, gli studenti, i soldati, i fidanzati, gli sposi novelli, i giovani genitori. Dona loro la salute, la saggezza e la gioia di vivere alla tua presenza. Amen.

 

******



PREGHIERE PER LA TERZA ETA'

 


Signore, insegnami ad invecchiare

Convincimi che la comunità non compie alcun torto verso di me,
se mi va esonerando da ogni responsabilità,
se non mi chiede più pareri,
se ha indicato altri a subentrare al mio posto.
Togli da me l'orgoglio dell'esperienza fatta
e il senso della mia indispensabilità.
Che la fermezza della mia fede
si irradii intorno a me umilmente e discretamente.

Che io colga, in questo graduale distacco dalle cose, unicamente la legge del tempo

e avverta in questo avvicendamento di compiti
una delle espressioni più interessanti
della vita che si rinnova
sotto l'impulso della Tua Provvidenza.

Fà, o Signore, che io riesca ancora utile al mondo

contribuendo con l'ottimismo e con la preghiera alla gioia e al coraggio di chi è di turno nelle responsabilità,
vivendo uno stile di contatto umile e sereno
con il mondo in trasformazione
senza rimpianti del passato,
facendo delle mie sofferenze umane
un dono di riparazione sociale.
Che la mia uscita dal campo di azione
sia semplice e naturale
come un felice tramonto di sole.

Perdona se solo oggi, nella tranquillità, riesco a capire quanto tu mi abbia amato e soccorso.

che almeno ora io abbia viva e penetrante
la percezione del destino di gioia che mi hai preparato
e verso il quale mi hai incamminato
dal primo giorno di vita.

Signore, insegnami ad invecchiare così. Amen

 

G. Perico

O Dio, nostro Padre che ti definisci
amante della vita
donami la grazia di una perenne
giovinezza di spirito,
per restare sempre sereno
anche nei momenti più difficili.

Ti chiedo il dono dell'amicizia:
le persone care che mi hai donato
e mi hai fatto incontrare,
sappiano rimanermi vicine.
Ti chiedo che il cammino
della mia anima verso l'immortalità
non sia barcollante come quello del mio corpo.

Aiutami a saper comprendere,
più che giudicare,
a saper apprezzare
più che condannare,
ad essere per gli altri un modello
più che un consigliere.

Aiutami a non prendermi troppo sul serio,
a sorridere dei miei successi
come dei miei sbagli.
Ti prego di conservarmi il gusto delle cose:
di farmi sopportare il chiasso naturale dei bambini,
l'evolversi di un mondo che gradualmente
non sarà più mio.

Ti prego di farmi capire che, anche per me,
la vita ricomincia sempre nuova
e diversa ogni giorno.
Tu che hai allietato la mia giovinezza,
rendi forte e dignitosa questa mia età,
perchè anch'io possa lasciare ai miei figli
e ai figli dei miei figli,
un messaggio di fiducia e di pace.

Ti chiedo, infine, con umiltà e speranza,
di conservarmi quel posto,
che il Tuo Figlio Gesù è venuto a preparare
per me nella Tua Casa,
in modo che possa godere
la giovinezza eterna.

Amen.

LA MIA ULTIMA ORA


Quando giungerà la mia ultima ora
e risuonerà il tuo ultimo richiamo,
ti prego, Signore,
che, come mi hai fatto nascere in terra
cristiana,
tu mi conceda anche di morirvi.

Non ti chiedo, Signore, di avere vicino in
quell’ora
anime amiche o dolci affetti familiari:
a te, pietoso, di concedermi o negarmi quel
dono sublime.

Fa che il mio corpo morente
riposi sotto il sorriso dell’amata Madre
celeste,
e che devote preghiere risuonino intorno
a me,
e sostengano il mio faticoso respiro.

******

PREGHIERA

Il giorno è passato,
ti rendo grazie, Signore !
La sera scende,
rendila piena di luce.
Sera della vita è la vecchiaia,
eccola: mi ha sorpreso,
rendila piena di luce.
Non lasciarmi
quando la forza mi tradisce:
resta il mio “ tu ”
anche se i capelli imbiancano.
La tua forza si compia
nella mia debolezza.

Lancelot Andrews

 

PREGHIERA PER NON INVECCHIARE


Signore, fà che io sia del mio tempo
e non della mia età.
che non mi affezioni alle idee
come un avaro al suo gruzzolo,
ma ne controlli frequentemente la validità
Aiutami a non prendermi troppo sul serio,
a sorridere dei miei successi
come dei miei fiaschi.
Fammi guardare con simpatia
a ciò che fanno gli altri
specialmente se tentano qualcosa
cui io non avevo mai pensato.

Che sappia comprendere
più che giudicare,
apprezzare più che condannare,
incoraggiare più che difffidare,
fà che resista alla tentazione di raccontarmi,
fammi capire che è importante
ciò che faccio oggi
non ciò che ho fatto anni fa.

Signore, impediscimi
che faccia l'abitudine a me stesso,
a quel me stesso solito
che conosco ormai troppo bene
e che ormai tendo ad accettare
e sopportare come si accetta
o sopporta un vecchio conoscente.


Devo "sorprendermi",
devo obbligarmi ogni giorno
a riconoscermi di nuovo, diverso, inedito.

Devo impararmi "sconosciuto",
devo accettarmi "altro",
esplorarmi al di là dei confini abituali,
accogliermi inaspettato,
devo frequentarmi insolito.

PREGHIERA DELL'ETA' AVANZATA

Signore mio, Dio mio, insegnami ad andare
verso il tramonto della vita, senza rimpianti del passato.
Togli da me il ricordo dell'esperienza fatta,
senza disgusto di non essere più richiesto
di pareri e consigli.
Fa, o Signore, che io accetti docilmente
quanto si va rinnovando oggi nel mondo
sotto la guida della tua Provvidenza
C he in questi ultimi giorni di vita terrena
possa essere ancora utile agli altri,
non con l'ottimismo che inganna
ma con la preghiera,
facendo delle mie sofferenze umane
un dono di riparazione dei miei peccati
e di quelli dell'umanità.
Perdona, Signore, tutte le mie colpe
come io ho cercato di perdonare tutti quelli
che mi hanno fatto soffrire.
Fa, o signore, che al momento della chiamata
mi senta sereno e tranquillo
perchè il passaggio all'Eternità
sia come un felice tramonto del sole.
Insegnami, signore, a concludere così
la vita terrena!
Amen

Canonico Giuseppe Macciò

 

CANTICO DELL'ANZIANO

Benedetti quelli che mi guardano con simpatia
Benedetti quelli che comprendono il mio
camminare stanco
Benedetti quelli che parlano a voce alta
per minimizzare la mia sordità
Benedetti quelli che stringono con calore
le mie mani tremanti

Benedetti quelli che si interessano
della mia lontana giovinezza
Benedetti quelli che si ricordano
della mia solitudine
Benedetti quelli che non si stancano di ascoltare
i miei discorsi già tante volte ripetuti

Benedetti quelli che comprendono
il mio bisogno d'affetto
Benedetti quelli che mi regalano
frammenti del loro tempo
Benedetti quelli che mi sono vicini
nella sofferenza
Benedetti quelli che rallegrano
gli ultimi giorni della mia vita

Beati quelli che mi saranno vicini
nel momento del passaggio.Quando entrerò nella vita eterna
mi ricorderò di loro al cospetto del Signore Gesù.

Signore, ora che le mie forze si stanno riducendo,
fà che il mio cuore non cada mai nella grettezza
e che l'amore per gli altri rimanga illimitato
e illimitati siano anche i modi di viverlo
e di testimoniarlo.

Signore, ho pensato a quel povero mattone
che sta sepolto al buio nelle fondamenta:
nessuno lo vede eppure svolge bene la sua funzione.
Che importa che io sia sul tetto
o nelle fondamenta, purchè io rimanga
fedelmente al mio posto,
contribuendo con l'ottimismo alla gioia
di chi inizia ad avere responsabilità.

Mi accorgo che la sola cosa buona
che mi riempie le mani non è
quanto ho avuto, ma quanto ho donato.

Signore, per ciò che è accaduto, il mio grazie,
per ciò che accadrà, il mio sì.
Mi ha donato tu questa lunga giornata
e sono felice di viverla.

C'è tanta luce e il tramonto
non potrà essere che sereno.

PER IL DONO DEL TEMPO

 


O Dio, Signore degli anni e dei giorni,
mi hai donato molto tempo.
Un passato alle mie spalle, un futuro ancora aperto.
Il tempo era mio e sarà mio, ma il tempo proviene da te.
Ti ringrazio per ogni istante scandito dal mio orologio,
per ogni mattino che vedo al risveglio.
Non ti chiedo di darmi più tempo.
Ti chiedo di rendermi calmo, disposto a riempire i miei giorni.

Aiutami a riservare un po' di questo tempo
libero da impegni e da doveri per meditare in silenzio;
un po' di tempo per lo svago, un po' per chi aspetta il mio conforto
e lascio spesso ai margini.
Ti chiedo scrupolosità e attenzione per non sciupare i miei giorni
e rendere vano e morto il tempo.
Ogni ora è come un piccolo lembo di terra.
Vorrei solcarla con il mio aratro, gettarvi dentro amore,
pensieri e parole che portino buon frutto.

Benedici la mia giornata!

Jorg Zink


 

 

 


******

 

PREGHIERE PER I MEDICI, INFERMIERI, MALATI

 

PREGHIERA DEL MEDICO
Composta da Papa Pio XII in onore di Sant'Antonio Maria Zaccaria

O MEDICO DIVINO delle anime e dei corpi, Redentore Gesù, che durante la tua vita mortale prediligesti gli infermi, risanandoli col tocco della tua mano onnipotente, noi, chiamati all'ardua missione di medici, ti adoriamo e riconosciamo in Te il nostro eccelso modello e sostegno.
Mente, cuore e mano siano sempre da Te guidati in modo da meritare la lode e l'onore che lo Spirito Santo ascrive al nostro ufficio (Eccl. 38).
Accresci in noi la consapevolezza di essere in qualche modo collaboratori tuoi nella difesa e nello sviluppo delle umane creature e strumento della tua misericordia.
Illumina la nostra intelligenza nell'aspro cimento contro le innumerevoli infermità dei corpi, affinchè, avvalendoci rettamente della scienza e dei suoi progressi, non ci siano occulte le cause dei mali, nè ci traggano in inganno i loro sintomi, ma con sicuro giudizio possiamo indicare i rimedi dalla Tua Provvidenza disposti.
Dilata i nostri cuori col tuo amore, sicchè, ravvisando Te stesso negli infermi, particolarmente nei più derelitti, rispondiamo con indefessa sollecitudine alla fiducia che essi ripongono in noi.
Fa che, imitando il tuo esempio, siamo paterni nel compatire, sinceri nel consigliare, solerti nel curare, alieni dall'illudere, siavo nel preannunciare il mistero del dolore e della morte; soprattutto che siamo fermi nel difendere la tua santa legge del rispetto della vita, contro gli assalti dell'egoismo e dei perversi istinti.
Come medici che si gloriano del tuo nome, promettiamo che la nostra attività si muoverà costantemente nell'osservanza dell'ordine morale e sotto l'impero delle tue leggi.

Concedici, infine, che noi stessi - fiduciosi nel Patrocinio del santo medico ANTONIO MARIA ZACCARIA, nostro Patrono e Protettore - per la condotta cristiana della vita ed il retto esercizio della professione, meritiamo un giorno di ascoltare dalle tue labbra la beatificante sentenza, promessa a coloro che ti visitarono infermo nei fratelli:

"Venite, benedetti del Padre mio, prendete possesso del regno per voi preparato". (Mt. 25, 34)

PREGHIERA DELL'INFERMIERA

Benedici, o Signore, il lavoro
che ogni giorno voglio iniziare nel Tuo nome,
concedimi il privilegio di fare un pò di bene,
benedici la mia mano,
benedici le mie labbra
affinchè le mie parole portino
il conforto ai più afflitti.

Dammi o Signore la Carità
affinchè possa, con amore,
dedicarmi all'assistenza degli ammalati,
riempi il mio cuore di bontà
affinchè possa sentire in me i dolori
che affliggono i miei fratelli
e prodigare tutti i miei sforzi al loro sollievo.

Dammi pazienza senza limiti,
per essere sempre compassionevole
e generosa
e per trovare, anche nei momenti di maggior fatica,
la forza di accorrere ed assistere
l'ammalato che mi chiama,
dammi la purezza di spirito
perchè possa essere serena, umile,
tollerante, sorridente.

Dammi modestia, discrezione e coraggio.
Gesù, nel malato che sto per servire
fà ch'io veda Te.

Che i momenti passati vicino a lui,
cercando di fargli del bene,
portino, per lui e per me,
frutti di vita eterna.

PREGHIERA A SAN RICCARDO PAMPURI PER GLI AMMALATI

San Riccardo,
medico dei corpi e delle anime,
prega per noi il Signore Gesù
affinchè questo nostro fratello ammalato possa
(questi nostri fratelli ammalati possano) riacquistare il vigore del corpo
ed ottenere serenità di spirito,
pazienza nel dolore
e dopo una felice convalescenza,
ritornare insieme con tutti noi
a lodare il nome del Signore

 

PREGHIERA DEL SOFFERENTE

O Vergine Santa,
fate che nella presente malattia
io mi conformi alla Volontà del Vostro divin Figlio
e Lo glorifichi nei miei patimenti.

Sono intimamente persuaso
che la via più rapida e sicura
per raggiungere la gloria
è quella della sofferenza,
illuminata da Voi e dal Redentore delle anime nostre.

A Voi mi associo con fede e con amore
e metto nelle vostre mani tutte le mie pene
perchè, unendole a quelle
che avete provato Voi nella Vostra vita mortale,
le presentiate a Gesù Crocifisso
per la salvezza dell'umanità.

In particolare vi offro
le sofferenze di questo giorno
per ottenere la conversione al Vangelo
di tutti i popoli, per sostenere
nel loro duro lavoro tutti i Missionari,
per il ritorno alla Casa del Padre
di tutti i fratelli separati dallo scisma e dall'eresia.

Ottenetemi, o Madre Santa,
che io non solo porti oggi e sempre,
con serena rassegnazione, la mia croce,
ma veda costantemente in essa
un efficace mezzo di salvezza
per tutte le anime redente dal Sangue del Salvatore.

Così sia.

 

 

PREGHIERA PER OTTENERE LA PAZIENZA

O Madre della Pazienza,
per la Passione di Gesù
in cui siamo figli e fratelli,
fa’ che, ricorrendo a Te
nei momenti di sfiducia,
sentiamo la pace infusa dallo Spirito Santo
in chi confida unicamente
nella Provvidenza del Padre.
Sia anche in noi,
o dolcissima Mamma di Paradiso,
quella pazienza che,
vivificando l'anima nel Preziosissimo Sangue
del misericordioso Amore,
matura in frutti di carità eterna.
Madonna della Pazienza,
che hai mostrato come il Signore sia vicino
ai tribolati di cuore,
ottieni che noi stiamo nella prova con Te
sempre più uniti a Lui,
perché i nostri nomi siano trovati scritti
nel libro della Vita.
Madre della Pazienza, prega per noi!

P. Clemente Rebora

 

 

 

******

 

Preghiera per la serenità



Che Dio mi conceda la serenità
di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare,
e la saggezza di distinguere tra le due.

Vivere giorno per giorno,
godersi un momento per volta,
accettare le avversità come una via verso la pace,
prendere, come Lui fece,
questo mondo corrotto
per quello che è,non per quello che vorrei,
confidare che Lui sistemerà tutto
se mi abbandonerò alla Sua volontà.
Che io possa essere
ragionevolmente felice in questa vita
e sommamente felice accanto a Lui
nella prossima, per sempre.

Reinhold Niebuhr

Preghiera per una giornata serena

Concedi a noi, Signore,
di trascorrere questo giorno nella gioia,
nella pace e senza peccato.
Perchè, giunti a sera,
possiamo lodarti
con cuore puro e riconoscente.
Risplenda su di noi la luce del tuo Amore
e la Tua Sapenza ispiri
i nostri progetti e le nostre opere.
La Tua mano ci sostenga
nel servizio del bene
e ci custodisca nella Tua amicizia.
Proteggi le nostre famiglie
e coloro che si affidano
alla nostra preghiera.
Colmaci di ogni benedizione
nel corpo e nello spirito.

Amen.

 

 


 

 

PREGHIERE PER OGNI OCCASIONE

 

Preghiera dell'Ardito Paracadutista

Eccelso e sommo Dio,
che domini nell'alto dei cieli
e vedi nel profondo dei cuori,
noi ti ringraziamo della Patria
che ci hai donato e ti chiediamo
di servirla e di onorarla
per le vie più ardue e gloriose.

Quando lasciamo il cuore
sulla fragile ala e quando dal cielo
scendiamo sulla terra, fà che il vento
ci sia fratello, sorella la bufera;
illumina a noi la notte,
fà più acuto il nostro sguardo,
alle nostre armi dà la potenza
della spada dei tuoi Arcangeli,
alla nostra anima dà la forza indomabile
dei tuoi martiri.

Illumina, Dio, e sostieni chi regge
le sorti d'Italia; nuova gloria dona
alla nostra Arma, conserva nei secoli
la grandezza di Roma.

Dona serenità alle nostre madri,
alle spose, a quanti in silenzio ci amano,
rendi loro lieve il sacrificio di sangue
che per l'Italia affrontiamo.

E se l'ora nostra suonerà e al cielo,
dal quale scendemmo, ci sarà dato in gloria
di risalire, o Dio, accogli misericordioso
le nostre anime nel regno
che hai promesso a coloro che soffrono
per causa della giustizia.
E che la nostra bella morte
sia vita per la gran Madre Italia.

Così sia.

La Madonna del Paracadutista

Preghiera dell'Automobilista

Signore, concedimi una mano ferma
e un occhio vigilante affinchè
non ferisca nessuno quando passo.

Tu hai dato la vita ed io Ti chiedo
che nessuna delle mie azioni sia
contro questo dono che viene da Te.

Insegnami a usare la mia automobile
per i bisogni degli altri,
a non disprezzare,
per amore della velocità,
le bellezze del mondo
che Tu hai creato,
affinchè possa con gioia e cortesia
continuare la mia strada.
Amen

.

GUIDAMI nel mio cammino
SALVAMI dai pericoli
PROTEGGI chi mi accompagna
DONAMI un viaggio sicuro

Norme di prudenza

1) Un pensiero a Dio,
prima di metterti in viaggio

2) Non presumere di circolare
senza conoscere "bene"
il Codice Stradale

3) Sii disposto ad arrivare
5 minuti dopo anzichè non arrivare

4) Nelle svolte a destra o a sinistra,
meglio preavvisare 100 m. prima
che un metro dopo

5) Ricorda che la strada
non è tutta tua

6) Sii prudente agli incroci
dando la precedenza a chi tocca

7) Non lasciarti distrarre
da chi ti è vicino

8) Non dimenticare che davanti a te
ci possono essere delle insidie

9) Rallenta sempre negli abitati

10)Ricorda che a casa
i tuoi ti aspettano.

Preghiera del navigante

Al calare della sera,
noi, uomini di mare,
a Te leviamo, o Signore,
la nostra preghiera e i nostri cuori:
i vivi sulle navi, i morti in fondo al mare.
Fà che la notte passi serena
per chi veglia nel lavoro,
per chi stanco si riposa.
Fà che ogni navigante
prima del sonno si segni col Tuo segno
nel Tuo amore e nel Tuo perdono
ed in pace con i fratelli.
Fà che ogni nave conservi la sua rotta
ed ogni navigante la sua fede.
Comanda ai venti e alle onde
di non cimentare la nostra nave,
comanda al Maligno
di non tentare i nostri cuori.
Conforta la nostra solitudine
col ricordo dei nostri cari,
la nostra malinconia
con la speranza del domani,
le nostre inquietitudini
con la certezza del ritorno.
Benedici le famiglie che lasciammo sulla riva,
benedici la nostra Patria
e tutte le Patrie dei naviganti
che il mare unisce e non divide.
Benedici chi lavora sul mare
peer meritarsi il pane quotidiano,
Benedici chi lavora sui libri
per meritarsi il mare,
benedici chi in fondo al mare
attende la tua Luce e il tuo perdono.
E così sia.

Elevazione per l'autista

Ti guardo, o Volto di Cristo,
e il mio pensiero Ti sfiora,
mentre il motore si accende.

O Tu che domi il rapido girare delle stelle,
frenami nel mio incauto sfrecciare
spesso sospeso ad un filo ondeggiante sull'abisso.

Per noi hai camminato, povero, sulle strade pietrose:
dammi l'umiltà di chi ha coscienza
del potere di morte che stringe fra le mani,
della sua pochezza nel momento della possibile tragedia.

Sei morto per noi, Signore:
fà che io non sia causa di dolore per gli altri.

Vivesti per anni nel caldo di una famiglia:
riconducimi incolume alla mia casa
e quando ho fretta infondimi prudenza,
se sono irato donami dolcezza
e se mai, stanco, sentissi la malia del cedimento
svegliami allora e ricordami:

- che i miei cari mi attendono,
- che la mia vita è sacra
- che per creare, non per distruggere, Tu mi hai voluto.

Amen

LE PREGHIERE DELL'ALPINISTA

Dio onnipotente
che hai voluto infondere nell'universo creato
il segno della Tua potenza
e della Tua magnificenza,
aiuta noi che, conquistati dal fascino
e dalla maestosità delle nostre montagne,
ne percorriamo i sentieri, ne scaliamo le vette,
ne contempliamo e proteggiamo i silenzi
e le incontaminate multiformi bellezze.

Proteggi e ricompensa i componenti
delle unità di soccorso alpino
e fa che il loro impegno e il loro sacrificio
raggiungano sempre la meta prefissa.

Guida e aiuta nella loro opera
gli accompagnatori di alpinismo giovanile,
perché conducano sempre con mano ferma
i nostri ragazzi sui sentieri della montagna
e sui sentieri più ardui ed impegnativi
della conoscenza e della rettitudine.

Proteggi le guide, i maestri, gli istruttori,
gli alpinisti, gli speleologi, gli sciatori
e tutti coloro che in montagna vivono ed operano
o cercano sollievo dalle sofferenze fisiche e morali,
salvali dai pericoli e dalle insidie
e fa che la montagna sia palestra
di accrescimento spirituale.

Accogli sulle più elevate cime
del Regno Celeste i Caduti della montagna
e tutti i nostri fratelli che ci hanno preceduto
nella fede e nella passione per l’alpinismo.

Concedi infine che la bellezza della natura
e la grandiosità del creato contribuiscano
ad aumentare in chi le ammira
la fede in Te e nella Tua immensa bontà.

(VP)

Signore,
amo la montagna
perchè proclama la tua magnificenza.
Le immense distese di neve, i ghiacciai,
le foreste profumate di pino e di fiori
annunciano la tua gloria e il tuo amore per noi.
Come tutto questo, o Signore,
dà gioiosa certezza alla mia fede
e slancio verso le cose più pure.

Amo il minuscolo sentiero
che si inerpica fra i dirupi
e la tenue pista sul nevaio,
perchè umili e silenziosi portano alla vetta, chiudendo nel segreto
lo sforzo di chi è passato prima di me
e la dura lotta che li ha aperti.

Amo il rifugio che domina
dallo strapiombo la valle,
perchè caldo di ospitalità e amicizia
elimina formalismi e prevenzioni,
immergendo tutti in un clima di semplicità
e di inesprimibile serenità.

Amo la guida che mi accompagna alle cime,
perchè ha il passo infallibile e tenace;
perchè le sue parole hanno un intenso sapore
di monti e di rocce e canta sereno nella tormenta.

Come tutto questo, o Signore, ricorda
che Tu stesso sei un'ottima "guida", che Tu,
prima di ogni altro, hai aperto
e tracciato una "via" tra le cose,
dove le tue impronte di sangue
rassicurano il mio passo e mi portano
infallibilmente in cima.

Signore, fa che io porti con me
queste voci dei monti che mi avvicinano a te.
Che io senta vivo il senso di chi cammina con me,
come in cordata, dove la stessa sorte
ci unisce in un sol corpo,
tesi verso un'unica meta.

Così sia.

Preghiera dell'Astronauta
(composta dall'Astronauta Franck Borman)

Dacci, o Dio,
la vista per essere capaci di vedere
il Tuo amore nel mondo,
nonostante il fallimento degli uomini
Dacci la fede necessaria
per aver fiducia nella bontà,
nonostante la nostra ignoranza e debolezza.
Dacci la conoscenza,
così che possiamo continuare a pregare
con cuore consapevole e mostraci
quello che ciascuno di noi può fare
per avvicinare la venuta del giorno
della Pace universale.

Amen.

 

 

 

Preghiera per le Elezioni

(aprile 1953)

Ricordati,
o pietosissima Vergine Maria,
che non si è mai sentito dire che alcuno
abbia ricorso alla tua protezione,
implorando il tuo aiuto,
richiesto il tuo patrocinio
e sia stato da Te abbandonato.

Animato da una tal fiducia, a Te ricorro
o Madre, Vergine delle Vergini,
a Te vengo a chiedere,
Tu che tutto puoi presso Dio,
impetra da Lui un governo, un avvenire,
un ordine sociale perfettamente cristiano.

Non volere, o Madre,
disprezzare la mia preghiera,
ma benigna ascoltami

 

PREGHIERE DEL PELLEGRINO

Aiutami Signore a mettermi in cammino.
Anche se l'orizzonte mi sembra oscuro.
Anche se la ricompensa, agli occhi del mondo,
non vale l'impegno.
Anche se la gente pensa
che il mio apporto per un mondo nuovo non è granché.
Aiutami Signore a mettermi in cammino.
A lasciar da parte ciò che mi paralizza.
A lasciar da parte ciò che mi rende schiavo.
A lasciar da parte ciò che spezza in due il mio cuore.
Aiutami Signore a mettermi in cammino.
A non giustificarmi quando non vedo i frutti.
A non giustificarmi quando mi mancano le forze.
A non giustificarmi quando non ricevo un grazie riconoscente.
Aiutami Signore a mettermi in cammino.
Ad abbandonare tutto ciò che non mi permette di seguirti.
Ad abbandonare la timidezza e la mancanza di coraggio.
Ad abbandonare il mio orgoglio,
e soprattutto ad abbandonarmi a Te.
Aiutami Signore a mettermi in cammino.
Ad annunciare il tuo Regno agli afflitti.
A portare la Buona Novella a chi è scoraggiato.
A nutrire della tua Parola chi è senza speranza,
e a nutrire della tua Eucaristia i poveri di spirito.

Dammi, o Signore,
la gioia di scoprire e ammirare le bellezze
che attraverso la natura e l'arte
hai profuso ad ogni passo nell' universo.

Dammi la gioia della serena fraternità
e della sincera amicizia con tutti quelli
che mi hai dato come compagni di viaggio.

Dammi la gioia di scoprire dei buoni fratelli
in tutti quelli che incontrerò sul mio cammino.

Dammi la gioia di apprezzare
le buone qualità di ciascuno e
di passare fraternamente sopra i difetti di tutti.

Dammi la gioia della gentilezza,
della stabilità di umore,
della adattabilità alle circostanze,
della sollecita puntualità in modo che
nessuno abbia da me motivo di tristezza.

E conservami sempre nel cuore
la gioia pensosa del viandante
che passa per le vie del mondo
come pellegrino e forestiero
con lo sguardo sempre fisso alla Patria celeste.
Amen.

PREGHIERA PER LA STRADA

Signore,
anche noi proviamo la stanchezza
e la tentazione di fermarci,
di abbandonare la strada.
Insegnaci la costanza e la fiducia.
Tu cammini al nostro fianco sempre,
anche quando non ce ne accorgiamo:
Tu ci guidi al Santo Monte,
dove si rivela la gloria dell'Altissimo.
Donaci occhi aperti per vedere le meraviglie del creato,
per scorgere la sofferenza di chi incontriamo
lungo il cammino.
Donaci mani pronte ad aiutare,
metti sulla nostra bocca parole e sorrisi di bontà.
Fortifica i nostri piedi,
perchè la strada è ancora tanto lunga davanti a noi.
Ognuno si sente talvolta un viandante solitario.
Ma, per fortuna, quasi sempre si cammina insieme.
Siamo il Tuo popolo in cammino, o Signore.
Sii Tu la nostra guida ed il nostro capo.

Amen.


******

 

PREGHIERE PER GLI STUDENTI

 

Per un giovane studente



Divino Salvatore, che sei stato in mezzo ai maestri della legge, per ascoltarli e interrogarli, a te affidiamo nostro figlio, mentre è a scuola. Infondi in lui lo spirito della sapienza, apri il suo intelletto, perché possa imparare le cognizioni necessarie alla vita terrena ed eterna. Aiutalo in tutti i suoi doveri, dagli perseveranza e fortezza, ubbidienza e diligenza. Tu che sei la via la verità e la vita, non permettere che sia deviato dalla giusta strada, per falsi insegnamenti, ma cresca come te, o Gesù, in età, sapienza e grazia dinanzi a Dio e agli uomini. Amen.

La preghiera degli alunni

Dio onnipotente,
che vedi ed insegni tutto,
guidaci negli studi
alla scoperta del Tuo creato e delle Tue leggi.
Fà che meritiamo sempre,
l'amicizia e la stima
dei nostri compagni ed insegnanti.
Fà che i frutti del nostro impegno scolastico,
si riversino, come cascata d'amore,
per il bene dei fratelli
e per l'avvento del tuo Regno.
Amen

Preghiera per il buon esito degli studi e degli esami

O Signore, fonte di ogni sapienza,
ascolta la preghiera che dal profondo del cuore
Ti innalziamo per i meriti e la potente intercessione del tuo fedelissimo servo,
il beato Luca Belludi, cui concedesti
il prezioso talento di una intelligenza aperta
e di quella sublime sapienza che lo fece degno compagno del primo Dottore
dell'Ordine Francescano, S. Antonio da Padova.
Illumina, o Signore, la nostra mente,
irrobustisci la nostra volontà
affinchè possiamo felicemente raggiungere
il compimento dei nostri studi.
Ti promettiamo, Signore, di emulare la fedeltà
con cui il Tuo servo, beato Belludi,
corrispose alle Tue grazie.
Concedici, poi, o Signore,
di comportarci in modo esemplare
in tutte le circostanze della vita
e di esercitare i doveri ai quali saremo chiamati, con integrità di coscienza,
profondendo le nostri migliori energie
nella difesa della verità e della giustizia,
che tu hai proclamato come base
di ogni ordine morale, civile, religioso e sociale.

Pater, Ave, Gloria

 

******

 


PREGHIERE PER I POVERI E GLI INFELICI




RAOUL FOLLEREAU
apostolo dei lebbrosi



 

PREGHIERA PER TUTTI GLI INFELICI
composta da RAOUL FOLLEREAU

Signore, insegnaci a non amare noi stessi,
a non amare soltanto i nostri,
a non amare soltanto quelli che amiamo.
Insegnaci a pensare agli altri,
ad amare in primo luogo
quelli che nessuno ama.

Signore, facci soffrire
della sofferenza altrui.
Facci la grazia di capire
che ad ogni istante,
mentre noi viviamo una vita troppo felice,
protetta da Te,
ci sono milioni di esseri umani
che sono pure tuoi figli e nostri fratelli,
che muoiono di fame
senza aver meritato di morire di fame,
che muoiono di freddo
senza aver meritato di morire di freddo.

Signore, abbi pietà
di tutti i poveri del mondo.

Abbi pietà dei lebbrosi,
ai quali Tu così spesso hai sorriso
quand'eri su questa terra;
pietà dei milioni di lebbrosi,
che tendono verso la tua misericordia
le mani senza dita,
le braccia senza mani...
E perdona a noi di averli,
per una irragionevole paura, abbandonati.

E non permettere più, Signore,
che noi viviamo felici da soli.
Facci sentire l'angoscia
della miseria universale
e liberaci da noi stessi.

Così sia.

PREGHIERA DEL POVERO

 

Signore, liberami dal fango della strada perchè devo andare al lavoro e ho solo i piedi;

Signore, liberami dalla casa di paglia che si disfa per la violenza della pioggia, che lascia filtrare l'acqua bagnando i miei distesi nell'amaca.

Signore, liberami dal freddo della notte che ammala i bronchji dei piccoli e dal calore del giorno che secca la loro piccola vita.

Signore, liberami dal sospetto del vicino di casa che mi vede solo come un concorrente.

Signore, concedi un posto nelle scuole elementari ai miei figli, perchè i loro occhi sappiano leggere dove i miei restano vuoti.

Signore, liberami dalla pelle nera che mi fa essere meno uomo agli occhi dei bianchi.

Signore, liberami dal salario minimo che mi aiuta solo a morire.

Signore, liberami dai discorsi osceni degli amici della strada e dalla violenza dei miei istinti, frutto di solitudine.

Signore, libera i politici dall'ambizione della carriere e dal sogno della riccheza.

Signore, fa che la Chiesa sia segno di liberazione agli occhi dei giovani e dei poveri.

Signore, fa che l'uomo sia più uomo e tutti Ti riconoscano come Padre e si sentano insieme, fratelli

da "Credere con le mani" - Ed. Nigrizia - Bologna

SIGNORE, QUANDO…

Signore,
quando ho fame,
dammi qualcuno che ha bisogno di cibo;
quando ho sete,
mandami qualcuno che ha bisogno di una bevanda;
quando ho freddo,
mandami qualcuno da scaldare;
quando ho un dispiacere,
offrimi qualcuno da consolare;
quando la mia croce diventa pesante,
fammi condividere la croce di un altro;
quando sono povero,
guidami da qualcuno nel bisogno;
quando non ho tempo,
dammi qualcuno che io possa aiutare per qualche momento;
quando sono umiliato,
fa' che io abbia qualcuno da lodare;
quando sono scoraggiato,
mandami qualcuno da incoraggiare;
quando ho bisogno della comprensione degli altri,
dammi qualcuno che ha bisogno della mia;
quando ho bisogno che ci si occupi di me,
mandami qualcuno di cui occuparmi;
quando penso solo a me stesso,
attira la mia attenzione su un'altra persona.

Madre Teresa di Calcutta

I TUOI POVERI

Perdonami, Signore, se quando ho dato a chi aveva bisogno, mi sono sentito benefattore. Tu conosci perfettamente il mio squallore e quanto io stesso abbia bisogno di aiuto!

Tu mi assicuri che i poveri mi portano a Te; sei Tu che me li hai fatti incontrare, perchè camminando con loro ricevessi i Tuoi insospettati favori e il Tuo perdono. Se io non li avessi accolti, forse neppure Ti avrei conosciuto!

I loro modi possono essere rudi, senza finezze di città o di palazzo, ma il pane spezzato con loro riceve un sapore intenso, la loro stretta di mano è forte e autentica, il loro bisogno mortifica la mia sicurezza.

I Tuoi poveri sono la strada che porta alla Tua predilezione e al mondo dei Tuoi misteri; è ai semplici che Tu Ti riveli e ai potenti nascondi il Tuo volto.

Ricordo, Signore, che ai Tuoi intimi hai affidato sul monte lo sconcertante proclama: "Beati i poveri, perchè di essi è il Regno dei Cieli!"

G. Perico)

 

 

PER CHI SOFFRE

O Dio, provvido rifugio dei sofferenti, ascolta la preghiera che ti rivolgiamo per coloro che soffrono. Rasserena e conforta gli ammalati e gli infermi, i vecchi ed i moribondi. Dona a coloro che li curano scienza e pazienza, amabilità e compassione. Ispira ad essi i gesti che diano sollievo, le parole che illuminano e l'amore che conforta. Ti raccomandiamo i cuori scoraggiati, in rivolta, lacerati dalla tentazione, tormentati dalla passione, feriti o profanati dalla malvagità degli uomini. Poni dentro di noi, Signore, il tuo Spirito d'amore, di comprensione e di sacrificio, perché portiamo un aiuto efficace a quelli che troviamo sul nostro cammino, sofferenti. Aiutaci a rispondere alla loro invocazione: essa è tua. Amen.


******

Signore, ho l'anima piena di amarezza e rischio di essere sopraffatto dallo sconforto. Eppure, Tu avevi previsto questa mia sofferenza! Vado allora chiedendomi perchè non sei ricorso alla Tua onnipotenza per evitarmela.
Ma subito ripenso al fatto che, per salvare il mondo, Tu stesso hai scelto, fra mille formule a Tua disposizione, quella del dolore e hai pagato di persona in misura incredibile.
Se il dolore non avesse in sè un potere immenso di redenzione e di bene, Tu non l'avresti scelto per l'attuazione del tuo piano di amore e tanto meno lo avresti riservato ai tuoi amici più cari.

 

******

 

PREGHIERE PER I SACERDOTI E LE VOCAZIONI

 

 

PREGHIERA DI SANTA TERESA DI GESU' BAMBINO

O Gesù, sommo ed eterno sacerdote,
custodisci il tuo sacerdote dentro
il Tuo Sacro Cuore.
Conserva immacolate
le sue mani unte che toccano ogni giorno
il Tuo Sacro Corpo.
Custodisci pure le sue labbra
arrossate dal Tuo Prezioso Sangue.
Mantieni puro e celeste il suo cuore
segnato dal Tuo sublime
carattere sacerdotale.
Fa che cresca nella fedeltà
e nell’amore per Te
e preservalo dal contagio del mondo.
Col potere di trasformare
il pane e il vino
donagli anche quello
di trasformare i cuori.
Benedici e rendi fruttuose le sue fatiche
e dagli un giorno
la corona della vita eterna.


PREGHIERA PER LE VOCAZIONI

O Gesù, divino Pastore,
attira a Te ragazzi e giovani
ardenti e generosi,
rendili tuoi seguaci e tuoi ministri,
partecipi della tua sete
di universale redenzione.

Se chiami qualcuno dei nostri giovani
per consacrarlo a te come tuo sacerdote,
il tuo amore riscaldi questa vocazione
fin dal suo nascere
e la faccia crescere e perseverare
sino alla fine.

Signore Gesù,
fa che le nostre comunità
con responsabilità e con fiducia,
con la preghiera e con la testimonianza,
accompagnino il cammino
di coloro che tu hai scelto
con singolare predilezione
per te e per la tua chiesa.

Amen!

Massimo, Vescovo

Preghiere per le vocazioni di Papa Giovanni Paolo II

Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
21 Aprile 2002

 

Padre santo, guarda questa nostra umanità,
che muove i primi passi nel cammino del terzo millennio.
La sua vita è segnata ancora fortemente
dall'odio, dalla violenza, dall'oppressione,
ma la fame di giustizia, di verità e di grazia
trova ancora spazio nel cuore di tanti,
che attendono chi porti la salvezza,
operata da te per mezzo del tuo Figlio Gesù.
C'è bisogno di araldi coraggiosi del Vangelo,
di servi generosi dell'umanità sofferente.
Manda alla tua Chiesa, ti preghiamo,
presbiteri santi, che santifichino il tuo popolo
con gli strumenti della tua grazia.
Manda numerosi consacrati e consacrate,
che mostrino la tua santità in mezzo al mondo.
Manda nella tua vigna operai santi, che operino con l'ardore della
carità e, spinti dal tuo Santo Spirito,
portino la salvezza di Cristo
fino agli estremi confini della terra. Amen

 

Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni
2005

Gesù, Figlio di Dio,
in cui dimora la pienezza della divinità,
Tu chiami tutti battezzati "a prendere il largo",
percorrendo la via della santità.

Suscita nel cuore dei giovani il desiderio
di essere nel mondo di oggi
testimoni della potenza del tuo amore.

Riempili con il tuo Spirito di fortezza e di prudenza
perché siano capaci di scoprire la piena verità
di sé e della propria vocazione.

Salvatore nostro,
mandato dal Padre per rivelarne l'amore misericordioso,
fa' alla tua Chiesa il dono
di giovani pronti a prendere il largo,
per essere tra i fratelli manifestazione
della tua presenza che rinnova e salva.

Vergine Santa, Madre del Redentore,
guida sicura nel cammino verso Dio e il prossimo,
Tu che hai conservato le sue parole nell'intimo del cuore,
sostieni con la tua materna intercessione
le famiglie e le comunità ecclesiali,
affinché aiutino gli adolescenti e i giovani
a rispondere generosamente alla chiamata del Signore.
Amen.

SANTI SACERDOTI SIGNORE

Per l'amore infinito che porti alla tua Chiesa, Ti supplichiamo umilmente, o Signore, di santificare i nostri fratelli sacerdoti.
Oggi più che mai abbiamo necessità di santi sacerdoti che ci facciamo sentire il bisogno di Te e la nostalgia del cielo.
Rivivi in loro con la Tua parola, con le Tue virtù e con il Tuo cuore.
Mettili a parte del Tuo amore alla Chiesa, affinchè siano poveri e umili come Te, puri come l'Ostia che trattano, forti come i martiri di tutti i tempi.
Rendili Tuoi intimi e confidenti, in modo che avvicinandoli noi possiamo riconoscerTi, rivedere la Tua mansuetudine nelle fatiche del loro ministero e godere nuovamente la Tua bontà in ogni gesto della loro persona.
In cambio di tanto favore, Ti promettiamo di compiere più fedelmente la Tua santa Volontà e soprattutto di prendere ogni giorno con amore la Croce che ci offri, ma Tu ascoltaci, Signore!

O Cuore Santissimo di Gesù, è tuo dono e tuo diritto la vocazione al Sacerdozio. Nella tua bontà infinita, chiama largamente ad esso le anime da te predilette.

E poi manda i tuoi angeli a custodire in quelle anime il seme prezioso della tua vocazione, muovi tu i parenti a coltivarla con religiosissime cure. Sii luce a chi dovrà giudicare nello spirito gli eletti tuoi, effondi il tuo Paraclito dove si educano e fa di ogni Seminario un Cenacolo, ma soprattutto illumina, dirigi, fortifica i Pastori della Chiesa nell'arduo compito di riconoscere le tue elezioni e di allevarti i prediletti del tuo amore.

Vergine santa, Regina degli apostoli e salute del popolo cristiano, rendi valide le nostre preghiere presso il cuore del tuo Figlio Gesù E così sia

Pater, Ave, gloria

LA PREGHIERA DEL MISSIONARIO

Padre nostro che sei dappertutto
Guarda questo nostro mondo tanto malato,
guarda quanti bimbi non hanno da mangiare
guarda quante guerre scoppiano ogni giorno,
guarda quanti ragazzi sono costretti a lavorare,
guarda quanti profughi non trovano una casa...

Ti preghiamo
Dona oggi il Pane quotidiano
ai popoli che muoiono di fame
Dona un cuore buono
a chi governa i nostri paesi
Dona pace vera
a tutti gli uomini della terra
Dona amore e fratellanza
ad ogni uomo

Ma, soprattutto, Signore
Insegnaci ad essere veri testimoni del tuo Vangelo,
qui a casa nostra ed in ogni angolo del mondo

PREGHIERA PER LE VOCAZIONI

Tu sei un Dio fedele,

dopo averci dato il progetto del Tuo regno
non ci abbandoni, ma pensi
a un compito per ciascuno di noi.

E' bello sapere che la vita
non è una corsa alla cieca e che Tu,
o Dio, chiami anche me, proprio me,
con le mie capacità e i miei limiti,
Tu che hai fiducia in me e attendi.

Ora è il tempo della risposta.
dire di sì alla vita, dire di sì a Gesù
per essere Tuoi discepoli nella chiesa,
dire di sì ad una specifica vocazione.
aiutaci Tu
a vivere la vita come vocazione,
in dialogo con Te.
Donaci un cuore grande e generoso
per accogliere anche le vocazioni
più impegnative.

PREGHIERA PER I SACERDOTI

O Dio onnipontente ed eterno, degnati di guardare il volto del tuo Cristo, l'eterno, sommo Sacerdote e, per amore di Lui, abbi pietà dei tuoi Sacerdoti.

Ricordati, o Dio misericordioso, che anch'essi sono deboli e fragili creature. Mantieni acceso in loro il fuoco del Tuo amore. Conservali a Te vicini, affinchè il nemico non prevalga su di loro e non siano mai indegni della loro sublime vocazione.

O Gesù, io ti prego per i Tuoi sacerdoti fedeli e fervorosi, per i Tuoisacerdoti tiepidi ed infedeli, per i Tuoi sacerdoti che lavorano tra noi o nelle lontane terrre di missione, per i Tuoi sacerdoti che sono nella tentazione, per i Tuoi sacerdoti che soffrono la solitudine e l'abbandono, per i Tuoi sacerdoti giovani ed anziani, per i Tuoi sacerdoti ammalati e per quelli agonizzanti, per le anime dei tuoi sacerdoti che soffrono nel purgatorio.

Ma soprattutto io ti raccomando i sacerdoti che mi sono più cari: il sacerdote che mi ha battezzato, quello che mi ha assolto dai miei peccati, i sacerdoti che hanno celebrato le Sante messe alle quali io ho partecipato e che mi hanno dato il Tuo Corpo ed il tuo Sangue nella S. Comunione, i sacerdoti che mi hanno insegnato e istruito, che mi hanno consigliato ed incoraggiato, tutti i sacerdoti a cui mi lega un debito di gratitudine.

O Gesù, conservali nel Tuo Cuore insieme con la Tua Santa Madre e dona loro abbondanti benedizioni nel tempo e nell'eternità. Amen

 

 

La Preghiera del Ribelle

di Teresio Olivelli e Carlo Bianchi


 
Signore, che fra gli uomini drizzasti la Tua Croce segno di contraddizione,
che predicasti e soffristi la rivolta dello spirito
contro le perfidie e gli interessi dominanti,
la sordità inerte della massa,
a noi, oppressi da un giogo crudele
che in noi e prima di noi ha calpestato Te fonte di libera vita,
dà la forza della ribellione.
Dio che sei Verità e Libertà, facci liberi e intensi:
alita nel nostro proposito, tendi la nostra volontà,
moltiplica le nostre forze, vestici della Tua armatura.
Noi ti preghiamo, Signore.

Tu che fosti respinto, vituperato, tradito,
perseguitato, crocifisso,
nell'ora delle tenebre ci sostenti la Tua vittoria:
sii nell'indigenza viatico, nel pericolo sostegno,
conforto nell'amarezza.
Quanto piú s'addensa e incupisce l'avversario,
facci limpidi e diritti.
Nella tortura serra le nostre labbra.
Spezzaci, non lasciarci piegare.
Se cadremo fa' che il nostro sangue si unisca al Tuo innocente
e a quello dei nostri Morti a crescere al mondo giustizia e carità.
Tu che dicesti: ``Io sono la resurrezione e la vita''
rendi nel dolore all'Italia una vita generosa e severa.
Liberaci dalla tentazione degli affetti:
veglia Tu sulle nostre famiglie.
Sui monti ventosi e nelle catacombe della città,
dal fondo delle prigioni, noi Ti preghiamo:
sia in noi la pace che Tu solo sai dare.
Signore della pace e degli eserciti,
Signore che porti la spada e la gioia,
ascolta la preghiera di noi ribelli per amore.

 


******

 

 

BEATITUDINI

 


BEATITUDINI PAOLINE

Beati coloro che, come Paolo,credono che Dio ha un progetto su ognuno (gal 1,5)
Cercheranno giorno per giorno di aderirvi

Beati coloro, che come Paolo, sanno ringraziare Dio per ogni cosa (Cor. 4,7)
Vivranno umili e pacificati

Beati quelli che, come Paolo, considerano tutto una perdita, a paragone della sublime conoscenza di Gesù Cristo (Fi. 3,7)
Vivranno l'inquietitudine della continua ricerca

Beati coloro che, come Paolo, non si sentono mai arrivati e corrono continuamente verso la meta (Fi 3,13)
Raggiungeranno sicuramente la pienezza della vita.

Beati coloro che, come Paolo, pur essendo libero, si fanno servi di tutti per il Vangelo (Cor. 9,19)
Troveranno nel loro cammino un'infinità di amici

Beati coloro che, come Paolo, sanno di avere un grande tesoro in vasi di creta (2Cor 4,7)
Scopriranno la potenza straordinaria che viene da Dio

Beati coloro che, come Paolo sono iniziati in tutto: alla sazietà e alla fame, ad essere poveri ericchi (Fi. 4,12)
Vivranno sereni in ogni situazione

Beati coloro che, come Paolo affrontano mille difficoltà per annunciare il Vangelo (2Cor 11m29)
Non avranno vissuto invano

BEATI

 

Beati quelli che sanno ridere di se stessi:
non finiranno mai di divertirsi.

Beati quelli che sanno distinguere
un ciottolo da una montagna:
eviteranno tanti fastidi.

Beati quelli che sanno ascoltare e tacere:
impareranno molte cose nuove.

Beati quelli che sono attenti alle richieste altrui:
saranno dispensatori di gioia.

Beati voi se saprete guardare con attenzione
le cose piccole e serenamente
quelle importanti:
andrete lontano nella vita.

Beati voi se saprete apprezzare un sorriso e dimenticare uno sgarbo:
il vostro cammino sarà sempre
pieno di sole.

Beati voi se saprete interpretare con benevolenza gli atteggiamenti degli altri,
anche contro ogni apparenza:
sarete giudicati ingenui,
ma questo è il prezzo dell’amore.

Beati quelli che pensano prima di agire,
che pregano prima di pensare:
eviteranno tanti errori.

Beati voi se saprete riconoscere il Signore
in tutti coloro che incontrate:
troverete la vera luce e la vera pace.

Anonimo

 

BEATI NOI GIOVANI


Se avremo il coraggio dell'autenticità
quando falsità e compromesso sono
più comodi: la verità ci renderà liberi.

Se costruiremo la giovinezza
nel rispetto della vita e nell'attenzione
dell'uomo in un mondo malato d'egoismo:
daremo testimonianza di amore.

Se, in una società deturpata dall'odio
e dalla violenza, sapremo accogliere
e amare tutti, saremo costruttori
e artigiani della pace: "I giovani
e la pace camminano insieme".

Se sapremo rimboccarci le maniche
davanti al male, al dolore,
alla disperazione: saremo come Maria,
presenza amica e discreta
che si dona gratuitamente.

Se avremo il coraggio
di dire in famiglia, nella scuola,
tra gli amici che Cristo è la certezza:
saremo sale della terra.

Comunita di Taizé

 

 

LE BEATITUDINI DELLA MAMMA

Beata la Mamma che non si affanna, ma si diverte persino a fare la mamma

Beata la Mamma che pensa più al suo bambino che al bianco del bucato

Beata la Mamma che continua ad essere innamorata del papà che l'ha sposata

Beata la Mamma che fa il bene prima di parlarne

Beata la Mamma che ama senza nemmeno più saperlo

Beata la Mamma che non insegna la via facile, ma la via giusta

Beata la Mamma che non smette mai di essere mamma

Beata la Mamma che sa pregare: dal buon Dio sarà aiutata, dai suoi figli sarà ricordata.

LE OTTO BEATITUDINI DELLA CASA

Beata la Casa ove si prega
perchè in essa vi sarà il Signore
Beata la Casa dove la festa è santificata,
perchè i suoi abitanti si troveranno ancora riuniti
alla festa del Cielo.
Beata la casa da cui non si esce
per frequentare divertimenti equivoci e cattivi
perchè in essa regnerà la cristiana letizia.
Beata la casa dove non entra la bestemmia,
il discorso nocivo, la stampa pericolosa,
l'intemperanza,
perchè sarà colmata di benedizioni e di pace.
Beata la casa dove i bambini ricevono subito
la grazia del Battesimo,
perchè in essa cresceranno cittadini del cielo.
Beata la casa dove si chiama per tempo
il sacerdote accanto agli infermi,
perchè in essa l'infermità sarà alleviata
e la morte benedetta.
Beata la casa dove si ama e s'impara
la dottrina cristiana
perchè in essa la fede sarà sempre viva.
Beata la casa dove i genitori sono consolati
dai figli amorosi ed obbedenti
e dove i figli trovano nei genitori
l'esempio del timor di Dio.
Essa sarà nido di pace e di virtù.

 

PREGHIERA PER RIUSCIRE A COMPIERE IL PROPRIO DOVERE


Un altro giorno mi  hai dato, Signore,
e per avermelo dato Ti ringrazio
e Ti prego di concedere che questo giorno
sia buono e lieto
per tutti coloro che amo, vicini e lontani.
Ogni giorno che mi dai
è tempo che mi concedi per fare il bene.
Aiutami, dunque, o Signore,
perchè io sappia e voglia farlo;
aiutami in questo giorno che è un tuo dono
a compiere il mio dovere.
Non sarò degno del dono se questa sera,
compiuta la mia giornata,
non potrò dire di essere stato utile agli altri
e di aver migliorato me stesso.
Aiutami,  mio Dio, perchè così sia!

 

******


LA BONTÀ

Non permettere mai
che qualcuno venga a te
e vada via senza essere
migliore e più contento.
Sii l'espressione
della bontà di Dio.
Bontà sul tuo volto
e nei tuoi occhi,
bontà nel tuo sorriso
e nel tuo saluto.
Ai bambini, ai poveri
e a tutti coloro che soffrono
nella carne e nello spirito
offri sempre un sorriso gioioso.
Dai a loro
non solo le tue cure
ma anche il tuo cuore.


Madre Teresa di Calcutta

INVITO ALLA SANTITA’

L’uomo è irragionevole, egocentrico:
non importa, amalo!
Se fai il bene ti attribuiranno secondi fini egoistici:
non importa, fa’ il bene!
Se realizzi i tuoi obiettivi troverai falsi amici e veri nemici:
non importa, realizzali!
Il bene che fai verrà domani dimenticato:
non importa, fa’ il bene!
L’onestà e la sincerità ti rendono in qualche modo vulnerabile:
non importa, sii sempre e comunque franco e onesto!
Quello che per anni hai costruito può essere distrutto in un attimo:
non importa, costruisci!
Se aiuti la gente, se ne risentirà:
non importa, aiutala!
Dai al mondo il meglio di te e ti prenderanno a calci:
non importa, continua!

Madre Teresa di Calcutta

DIO TI AMA

E’ proprio qui
il punto di partenza della speranza:
sapere che Dio ti ama,
proprio te,
in modo unico.
Nessuno potrà prendere il tuo posto
nel suo cuore.
Ha dato suo Figlio per te
e te lo dona ancora
ogni giorno nella celebrazione eucaristica.
Forte di questa certezza,
puoi chiedere al Padre tuo,
senza posa e senza esitare,
dal momento che tu preghi nel nome di Gesù. Sarai certamente ascoltato
e i frutti della tua preghiera saranno sempre
migliori di quel che ti aspettavi.

Un monaco certosino

EROE È COLUI

L'autentico «eroe»
è l'uomo qualunque che ha pazienza,
è l'umile che accetta
il mistero della vita,
il mistero della fede,
il mistero dell'eternità.
Eroe è l'operaio flagellato dalla vita;
è la madre ricca di paura
per l'avvenire e di lacrime;
è il prete solitario e amato solo da Dio,
dimenticato da tutti,
tormentato dalla sua solitudine
e assetato di bellezza;
è il giovane che si apre alla vita
e la trova amara e malinconica...
Eroe è colui che crede fino allo spasimo
all'amore di Dio,
al progetto infallibile della provvidenza,
al mistero dell'infinito e dell'onnipotente;
eroe è colui che ogni giorno
accetta con pazienza e con sorriso la vita
e aspetta l'incontro con Cristo.

Nicolino Sarale



******

PREGHIERE PER I DEFUNTI

 

 


Il giusto anche se muore prematuramente troverà riposo
Sap c. 4

 

O Dio che sei meraviglioso nell'innumerabile famiglia dei viventi, Tu che hai creato l'uomo a tua immagine e somiglianza, compi ancora la tua opera d'amore sollevando all'eterno gaudio le anime del Purgatorio e specialmente quelle a me più care.

O Dio che ci hai creati alla vita, concedi alla anime del Purgatorio e specialmente quelle a noi più vicine in vita di godere dell'eterna beatitudine

O Dio che nel tuo amore ci hai accolti come figli in Cristo Salvatore, salvaci dalla paura della morte e concedi alle anime del Purgatorio la remissione di ogni pena affinchè possano vederti

O Dio, ti preghiamo per tutte le vite umane stroncate prima del tempo. Manda il tuo angelo consolatore a sollevare le loro anime sino a te. Le loro esistenze furono sottratte agli inganni di questo mondo, possano ora avere il premio delle loro virtù ed il perdono delle loro mancanze ed intercedere per noi pellegrini sulla terra

O Dio padre di misericordia, volgi lo sguardo alle anime del Purgatorio e in particolare a quelle che ti affidiamo. Esse sperarono in te, te amarono pur tra le debolezze della vita terrena. Ammettile ora alla tua presenza e alla tua luce

o Dio padre, nel mistero della tua infinita misericordia hai voluto che Maria, madre e corredentrice, esercitasse sulla chiesa la sua missione materna Per i suoi meriti, uniti a quelli infiniti di Cristo, ti preghiamo di accogliere nella luce eterna tutte le anime del Purgatorio, specialmente le più abbandonate.

O Dio, gloria dei credenti e vita dei giusti che ci hai salvati con la morte e risurrezione del tuo figlio, sii misericordioso con i nostri fratelli defunti che, quando erano in mezzo a noi, hanno professato la fede nella Risurrezione. Dona loro la beatitudine senza fine.

PER COLORO CHE MUOIONO OGNI GIORNO

(Si potrebbero salvare dall’inferno molte anime se mattino e sera si recitasse questa preghiera indulgenziale con tre Ave Maria per coloro che muoiono il giorno stesso)

“O Misericordiosissimo Gesù, che bruciate di un sì ardente amore per le anime, Vi scongiuro, per l’agonia del Vostro Santissimo Cuore e per i dolori della Vostra Madre Immacolata, di purificare con il Vostro Sangue tutti i peccatori della terra che sono in agonia e che devono morire oggi stesso, Cuore agonizzante di Cristo, abbiate pietà dei morenti”
Tre Ave Maria

PREGHIERA PER I MORIBONDI

O clementissimo Gesù amante delle anime, vi prego, per l’agonia del Vs. SS.mo Cuore e per i dolori della vostra Mamma Immacolata,  di lavare nel sangue vostro i peccatori di tutto il mondo che si trovano in agonia  e vicini a morire.
O Cuore di Gesù agonizzante, abbiate pietà dei moribondi.

In quel giorno il Signore eliminerà la morte per sempre, il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto.
E si dirà in quel giorno: "Ecco il nostro Dio, in lui abbiamo sperato perchè ci salvasse. Questi è il Signore in cui abbiamo sperato, rallegriamoci, esultiamo per la sua salvezza

Isaia 25,7-9

******

Coraggio o anima, vola al Signore per essere regina amata e felice tra le braccia di colui che ti creò.

Sant'Antonio

******

 

PREGHIERE DI GUARIGIONE

 

Stai soffrendo una grande tribolazione? Hai delle contrarietà?
Dì, molto adagio, assaporandola, questa orazione forte e virile:

"Sia fatta, si compia, sia lodata ed eternamente esaltata, la giustissima ed amabilissima
Volontà di Dio
sopra tutte le cose.
Amen, amen"

Io ti assicuro che troverai la pace

San Josè Maria Escrivà de Balaguer, Cammino, 691


Padre Celeste, ti ringrazio per avermi amato. Ti ringrazio per aver mandato il tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, nel mondo per salvarmi e liberarmi. Io credo nella tua potenza e nella tua grazia che mi sostiene e mi risana.
Amato Padre, toccami ora con le tue mani miracolose perché io credo che la tua volontà su di me è di essere guarito nella mente, nel corpo, nell’animo e nello spirito. Coprimi dal capo fino ai piedi con il Prezioso Sangue del tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo. Allontana tutto ciò che non dovrebbe essere in me. Sradica le cellule malate e anormali e moltiplica le mie cellule sane. Apri ogni arteria o vena bloccata e ristruttura e ricostruisci ogni area danneggiata. Rimuovi tutte le infiammazioni e pulisci ogni infezione con la potenza del Prezioso Sangue di Gesù. Fa che il fuoco del Tuo Amore miracoloso passi attraverso il mio intero corpo per guarire e rinnovare ogni parte malata così che il mio corpo possa funzionare nel modo che Tu lo hai creato.
Tocca anche la mia mente e il mio sentimento, anche i più profondi recessi del mio cuore. Satura tutto il mio essere con la Tua Presenza, il Tuo Amore, la Tua Gioia e la Tua Pace e attirami sempre più vicino a Te ogni momento della mia vita.

E Padre, riempimi del Tuo Spirito e donami la potenza di compiere le tue opere così che la mia vita possa dare gloria e onore al Tuo Santo nome.

Io chiedo questo nel nome del Signore Gesù Cristo. Amen.

(Recita questa preghiera e lascia che il Signore ti tocchi e ti guarisca)

******

 

GUARIGIONE INTERIORE


Gesù, quando eri vivo su questa terra, mosso a compassione verso sofferenti e afflitti, hai detto loro: "Venite a me voi tutti che siete affaticati e oppressi ed io vi ristorerò".
Molti hanno accolto il tuo invito, sono venuti da Te e Tu hai dato loro sollievo e pace.
Tu sei vivo anche oggi. Hai la stessa compassione e rivolgi anche a noi il tuo dolce invito.
Anch'io sono affaticato e oppresso. Accolgo il tuo invito. Vengo da Te con tutto il mio mondo interiore, carico di pene e preoccupazioni, di conflitti e complessi, di malattie e disturbi psichici.
Depongo nel tuo Sacro Cuore tutto ciò che mi opprime e m'impedisce di vivere sereno.
Con tanta fiducia ti prego per la guarigione di tutti i miei mali psichici.
Prima di tutto ti chiedo di essere guarito da quegli stati d'animo che sono possibile causa o facile clima di peccato e di malattie fisiche.
Sono sicuro che darai anche a me la salute interiore per la gloria del Padre e per la crescita della mia fede.

Cuore di Gesù, confido e spero in te.

 

******

CONTRO LE PAURE E LE INSICUREZZE

PER LENIRE I TRISTI RICORDI DELLA MENTE

Gesù, ti presento i tristi ricordi della mia mente sulla vita passata, dall'infanzia agli anni recenti: eventi dolorosi che hanno colpito me o la mia famiglia, situazioni difficili, disgrazie, insuccessi, malattie, traumi.
Sono impressi nella mia memoria, sono ferite aperte nella mia mente. Mi fanno soffrire e a volte mi rendono insensibile, aggressivo, disimpegnato.
Con le mie forze non riesco a dimenticarli, a non pensarci. Tu che hai detto: "Il mio giogo è dolce e il mio carico leggero", liberami dal peso dei tristi ricordi. Fallo con il ricordo delle grazie, dei doni, degli eventi lieti che hai sparso lungo tutti i giorni della mia vita e con la certezza che anche le sofferenze hanno concorso al mio vero bene.
Infondi in me il tuo Spirito Santo che brucia il mio triste passato e dà alla mia mente uno sguardo nuovo e sereno sulla mia vita.
Cuore di Gesù, confido e spero in te.

PER LENIRE LE FERITE APERTE DEL CUORE

Gesù, ti presento le ferite del mio cuore, ricevute nella vita dai primi anni dell'infanzia agli anni più recenti, che ancora mi fanno soffrire: offese, torti, dispiaceri, calunnie, danni affettivi, mancanza di amore, di aiuto, di stima...
"Tu risani i cuori affranti e fasci le loro ferite".
Risana il mio cuore affranto. Fascia, rimargina, chiudi le sue ferite aperte. Per la grande ferita del tuo Cuore guarisci le piccole ferite del mio cuore.
L'esperienza del tuo amore, che sempre mi ha accompagnato, mi dia la grazia di perdonare ogni offesa e non sentire più la sua ferita.
Infondi in me il tuo Spirito Santo che crea in me un cuore nuovo, un cuore mite e umile come il Tuo. Cuore di Gesù, confido e spero in te.


CONTRO LE PAURE E LE INSICUREZZE

Gesù, ti presento tutte le mie paure: la paura di essere rifiutato da Dio, la paura nei confronti degli altri, la paura di certi luoghi e animali, la paura dinanzi al futuro e a situazioni difficili, la paura di dare una brutta impressione di me stesso.
Ti presento tutte le mie insicurezze, i miei dubbi, le mie incertezze, il disprezzo che a volte sento di me stesso e della mia vita.
Per queste paure e insicurezze mi sento come in mezzo a una tempesta.
Tu hai detto agli apostoli sul lago di Galilea in tempesta: "Coraggio, sono io, non temete!".
Dillo anche a me e nel mio cuore si placheranno le onde furiose dell'insicurezza e della paura.
Liberami da ogni dubbio e incertezza irragionevole, da ogni disprezzo di me stesso e della vita.
Sii Tu il mio coraggio, la mia sicurezza, il mio punto d'appoggio, la mia forza di vivere e di agire.
Infondi in me il tuo Spirito Santo che è Spirito di potenza e di libertà.
Cuore di Gesù, confido e spero in te.

CONTRO LA TRISTEZZA E LA DEPRESSIONE

Gesù, ti presento tutte le tristezze, le angosce, gli affanni, il senso di solitudine, di isolamento, di fallimento; tutti gli stati di depressione, disperazione, sfiducia, abbattimento, avvilimento... in cui tanto spesso mi trovo.
Con le mie forze non riesco a uscire da questi stati d'animo di tristezza e di depressione.
Intervieni Tu. Come sei apparso a due ai discepoli di Emmaus lungo la strada e hai rimesso speranza nei loro cuori e sorriso sui loro volti, così vieni accanto a me.
Liberami da questi stati d'animo. Riempi il vuoto del mio cuore e della mia vita, fammi emergere da ogni tristezza e abbattimento.
Infondi in me lo Spirito Santo, Spirito di conforto e di gioia, di speranza e di forza.
Cuore di Gesù, confido e spero in te.


CONTRO ALTRI PENOSI STATI D'ANIMO

Gesù, ti presento tanti penosi stati d'animo, in cui spesso mi trovo: mancanze di pace e di serenità, emotività e ipersensibilità, senso di vergogna o di colpevolezza, rimorsi e scrupoli, insoddisfazione e tedio della vita, pensieri di suicidio e di ribellione, forti inclinazioni al peccato, sentimenti di odio e di vendetta.
Sono conflitti e complessi interni che spesso mi fanno soffrire e rendono il mio cuore sconvolto e agitato, ferito e malato.
Vie umane che ho percorso non mi hanno guarito. Anzi alcuni ricorsi a persone sbagliate hanno peggiorato la situazione.
Con le mie forze non riesco a uscirne fuori.
Intervieni Tu, che hai detto agli apostoli nel cenacolo: "Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in me e nel Padre mio ".
All'inizio di tanti conflitti interiori c'è stato una mancanza d'amore e solo l'amore può guarirli. Io confido nel tuo amore. Tu mi ami. Hai dato Te stesso per mio amore. Che io senta il tuo amore e in questo amore io ritrovi la quiete, il controllo di me stesso, la pace e una vita nuova.
Liberami da questi miei penosi stati d'animo.
Infondi in me il tuo Spirito Santo, i cui frutti sono amore, pace, gioia.
Cuore di Gesù, confido e spero in te.


CONTRO I CATTIVI RAPPORTI CON GLI ALTRI

Gesù, ti presento tutti i problemi che rendono difficile il mio rapporto con gli altri: fanno sorgere in me sentimenti di aggressività, ira, odio, rancore e creano divisione, chiusura, sfiducia reciproca, gelosia, invidia.
Tutto questo è fonte di grande disagio interiore e amareggia le relazioni con gli altri, anche con persone a me care. Con le mie forze non riesco a superare questa triste situazione.
Intervieni Tu, che hai detto: "Pace a voi. Amatevi come io vi ho amato ".
Mi hai dato l'esempio della più grande carità verso tutti e sempre.
Guarisci i miei rapporti con gli altri. Cambia il mio cuore. Rendilo misericordioso e generoso come il Tuo.
Dammi la grazia di perdonare e amare tutti e sempre; di vivere in armonia e solidarietà; di essere operatore di pace e di bontà, di amore e di unità in ogni mio ambiente.
Infondi in me il tuo Spirito Santo che è Spirito di amore e di riconciliazione, di servizio e di donazione.
Cuore di Gesù, confido e spero in te.
Grazie, Gesù, per quello che stai facendo per la mia guarigione interiore.
Grazie per il ristoro, il sollievo, la serenità, la forza, la pace, la gioia che stai dando a1 mio cuore.

 

******

Tacere

Tacere nell'offesa è saper conservare le proprie forze.

Tacere nella preghiera
è l'estasi della preghiera:
quando si ama molto
non lo si sa esprimere.

Tacere nella soffrerenza
è adorazione, abbandono cieco
di se stessi all'Amore.

Tacere nel lavoro è abitare
anticipatamente nei cieli,
perchè
l'unica occupazione dei beati
è di amare in silenzio.

Tacere di se stessi
è sapersi dimenticare.

Tacere nelle contraddizioni
è umiltà.

Tacere con se stessi
è vivere in Dio,
nella solitudine infinita in cui Egli abita.

 

PREGHIERA

di Alfredo MULE’, Priore del Piemonte dell'Associazione
denominata "Sub-Priorato del Piemonte dell'Ordine di San Fortunato onlus"

******



Signore Noi ti preghiamo affinché il definirci “Cavalieri” ci aiuti ad essere una presenza sicura a cui ci si può rivolgere quando lo si desidera.

Aiutaci nel nostro essere Cavalieri e Dame a trovare la forza di donare la speranza a chi incontriamo e
la fiducia, pregando il Signore, affinché ci illumini tutti dal buio e ci arricchisca con la Sua povertà.

Esaudisci o Signore, le nostre Preghiere, benedici questa spada, della quale questi tuoi servi desiderano cingersi, degnati di Benedirli con la destra della tua Maestà, affinché essi possano essere difensori dei più abbietti.

Prendiamo l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito Santo, Sposo di Maria, una spada fiammeggiante che si trasforma in torcia splendente per illuminare il cammino degli uomini verso un'alba foriera di pace, fratellanza, amore e sapere.

Combattiamo e preghiamo in ogni tempo, con ogni forma d’orazione e di supplica, per mezzo dello Spirito Santo.

Voglia il Nostro amato San Venanzio Fortunato farci incedere sempre a testa alta con la fierezza e l´onore di vero e fiero Cavaliere!

Possiamo portare onore alle Ns. famiglie, fama e gloria al Ns. Ordine!


******

 

 

Padre Emiliano Tardif

"Signore nostro Gesù Cristo, uniti a te vogliamo dar grazie al Padre per il dono della fede e per i tanti favori che ci elargisci ogni giorno. Donaci la semplicità del bambino per riconoscere le meraviglie che Dio ha fatto in noi e a vivere nella gioia dei salvati. Desidero oggi, rinnovare la mia fedeltà ai voti battesimali. Come la Vergine nel suo Magnificat, e in unione ad Essa, desidero cantare la gloria di Dio per mezzo del mio apostolato. Ti prego per tutti quelli che lavorano al servizio della Chiesa, perché perseverino nella loro missione di inviati di Dio. Cuore di Gesù, dalla cui pienezza tutti abbiamo ricevuto, abbi pietà di noi."

******

 

******

 

Per altre Preghiere e Devozioni:


- Preghiere a Gesù

- Preghiere a Maria


- Preghiere Semplici


- Preghiere di pace e di guerra

nella sezione dedicata al Natale:

- Preghiere a Gesù Bambino

***

- Coroncine

- Litanie Lauretane


- Litanie Mariane di don Tonino Bello (1)

 

- Litanie Mariane di don Tonino Bello (2)


- Misteri del Rosario

- Il cammino della croce - Fioretti quaresimali


- Via Crucis figurata

- Via Crucis con Gesù

- Via Crucis accompagnati da San Josè Maria Escrivà de Balaguer

- Via Crucis accompagnati da David M. Turoldo

- Via Crucis accompagnati da don Tonino Bello


- Via Crucis con amore

- Via Crucis fotografica

- Via Crucis con Maria

- Via Crucis Spagnola

 

- Via Crucis a più voci

 

- Via Dolorosa

- Via Crucis al Colosseo del Venerdì Santo del Venerdì Santo 2005 - Meditazioni e Preghiere del Venerdì Santo 2005 dell'allora Card. Ratzinger, poi Papa Benedetto XVI

- Da Gerusalemme al Golgota - Personaggi

 

- per altre via Crucis vedere in Collaborazioni - di P. Leonardo Bellonci -

Via Crucis Bibliche- Parte prima: La redenzione prevista nell'Antico Testamento:


- La Redenzione prevista nei Salmi


- La Redenzione prevista da Isaia

- La Redenzione prevista dai Profeti (I)

- La Redenzione prevista nei Profeti (II)

- La Redenzione prevista dai Profeti (III)


Parte seconda - La Redenzione raccontata - Via Crucis Storiche -
Nel gruppo delle Via Crucis che abbiamo indicato come ‘Storiche’ sono riportate tutte le notizie delle quali gli Evangelisti sono stati spettatori (Giovanni e, almeno in parte, Marco per quanto gli poteva provenire da S. Pietro), o che hanno potuto raccogliere da fonti sicure (Matteo e Luca, sia – quest’ultimo – direttamente dalla Madonna, sia da “ricerche accurate”).
La ‘storicità’ della persona, dell’insegnamento, della Passione-Morte-Risurrezione di Gesù del resto è confermata dalla trasparenza dei racconti, condotti senza alcun ornamento o artificio letterario, oltrechè da fonti non cristiane:

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Matteo

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Marco

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di S. Luca

- Via Crucis costruita sugli insegnamenti, Riflessioni, Predizioni, Accadimenti storici contenuti nel Vangelo di Giovanni

Parte Terza - La Redenzione contemplata - Nel gruppo delle Via Crucis che contemplano la Redenzione alla luce della Risurrezione si essenzializza il binomio: Morte-Vita.
Dunque la scansione delle ’Stazioni’ perde i suoi contorni. In sintonia con la Liturgia Cattolica, viene messo a fuoco lo scontro tra la Morte (Satana) e la Vita (Cristo), che ci ha meritato la redenzione.
In particolare: In MORTE–VITA (I, II, III) si è insistito sul fatto che dalla morte viene la vita.
Perciò in ogni citazione sono messi in vista, anche graficamente, i due termini e fatti correlativi.
I testi sono tratti dagli ‘Atti degli Apostoli’ e dalle ‘Lettere’ del Nuovo Testamento.
In IL GRANDE DRAMMA (I) campeggia lo SCONTRO tra Cristo e la Morte.
In IL GRANDE DRAMMA (II) quello tra i Cristiani uniti a Cristo e la Morte.
I testi di queste ultime due Via Crucis sono tratti dall’Apocalisse di S. Giovanni.
Chiude la raccolta una ‘Via Crucis’ di intonazione ‘tradizionale’.

- Via Crucis MORTE E VITA I - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
          

- Via Crucis MORTE E VITA II - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento

- Via Crucis MORTE E VITA III - Costruita nella luce della risurrezione con insegnamenti, riflessioni e accadimenti storici contenuti in Atti degli Apostoli e in altri scritti del Nuovo Testamento
               
- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA I - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Prima parte

- Via Crucis IL GRANDE DRAMMA II - Riflessioni, predizioni e letture profetiche di accadimenti storici contenuti nel libro dell’Apocalisse - Seconda parte


- Appendici - Via Crucis Tradizionale

 



Per altre Litanie Lauretane vedere in

Collaborazioni - Luca Preato

Ciao a Tutti | Contattami | Nota Legale | Ringraziamenti |©2000-2013 Cartantica.it